Visualizza articoli per tag: cultura

Domani, 25 novembre alle ore 17.30, presso la sede dell’ ISREC in Vicolo Asse 5 Parma, verrà presentato un quadro di grandi dimensioni dell’artista Rosario Lattuca intitolato “La barricata di Parma 1922 agosto”

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Perché privatizzare è un rischio per lo Stato democratico? Ce lo spiega Chiara Cordelli nei cinque capitoli in cui è suddiviso il libro, che illustra la messa in stato d’accusa di quella che lei chiama “Privatocrazia”, titolo del suo ultimo saggio (edito ad aprile da Mondadori).

Pubblicato in Cultura Emilia

I Carabinieri della Compagnia di Borgo Val di Taro, come ormai è consuetudine ogni anno, organizzano degli incontri nelle Scuole di ogni ordine e grado per trattare argomenti legati alla legalità ed approfondirne altri su richiesta di insegnanti e ragazzi

Pubblicato in Cronaca Parma

Teatro Giuseppe Verdi di Busseto: prosa e musica protagoniste Comune di Busseto e ATER Fondazione alzano il sipario sulla nuova stagione che parte il 15 dicembre con Gioele Dix.  Biglietteria aperta da oggi

Pubblicato in Cultura Parma

Con Violante Placido si inaugura la settima edizione di Mangiamusica a Fidenza

 

Sabato 12 novembre al Teatro Magnani la serata "Come ci piace fare l'amore": rock d'autrice e consegna del Premio Mangiacinema - Creatrice di Sogni. Con lei, sul palco, il musicista Sebastiano Forte.  
E il Made in Borgo rappresentato dall'associazione Le Colline di Fidenza, con le farine Pederzani, i vini delle Antighe (Gallicani), il miele di 2be(es) di Sampaolo e il Parmigiano bio Persegona


FIDENZA (Parma) – È Violante Placido la prima grande protagonista della settima stagione di Mangiamusica – Note pop, cibo rock, che si inaugura sabato 12 novembre (inizio alle 21) al Teatro Magnani di Fidenza. L'attrice romana si presenterà in versione rocker, con la sua immancabile chitarra, accompagnata sul palco dal musicista Sebastiano Forte. E nel corso della serata "Come ci piace fare l'amore" riceverà il Premio Mangiacinema - Creatrice di Sogni dal direttore artistico Gianluigi Negri.

"TU STAI BENE CON ME" E I DUE ALBUM FIRMATI VIOLA 
La Placido, nel corso dell'estate, ha pubblicato il nuovo singolo "Tu stai bene con me", che "parla di consapevolezza, esorta a scegliere liberamente: ciò che ci fa stare bene, a fa vivere l’amore e le emozioni oltre il giudizio della gente, oltre le nostre paure". Per la prima volta firma il brano come Violante Placido, mentre i suoi precedenti album "Don't be shy" e "Sheepwolf" (cantati prevalentemente in inglese) erano firmati con lo pseudonimo Viola

Amatissima come attrice e figlia d'arte di Michele Placido, è una delle pochissime in Italia a poter vantare una carriera internazionale. Ha recitato con George Clooney e Nicolas Cage. E, con grande versatilità, passa da biopic come "Moana" a fiction drammatiche come "Fino all'ultimo battito", senza dimenticare film brillanti come "Modalità aereo" (al fianco di Paolo Ruffini e Lillo) e altre commedie che hanno lasciato il segno, tra cui "L'anima gemella" e "Lezioni di cioccolato". A lei andrà il Premio Mangiacinema - Creatrice di Sogni, già assegnato a nomi come Milena Vukotic, Laura Morante, Paola Pitagora, Maria Grazia Cucinotta, Lucrezia Lante della Rovere, Giada Colagrande, la costumista Gianna Gissi, Cristiana e Diamante Pedersoli (figlie di Bud Spencer). 

NON SOLO MUSICA: LE COLLINE DI FIDENZA
Non solo musica in questo format creato da Negri: ogni appuntamento di Mangiamusica prevede, infatti, la "scoperta" dei migliori prodotti del Made in Borgo. Il primo spettacolo del gusto 2022 sarà firmato dall'Associazione Le Colline di Fidenza, che presenterà le farine dell'Azienda Agricola Pederzani con Gilberto Pederzani, i vini della Cantina Le Antighe con Angelo e Alberto Gallicani, il miele dell'Azienda 2be(es) con Davide Giampaolo, il Parmigiano Reggiano biologico Persegona con Giuliano Persegona. 

Associazione Le Colline di Fidenza: da sinistra, Alberto e Angelo Gallicani, Giuliano Persegona, Davide Sampaolo, Fabio Pederzani (Foto di Fabrizio Bertolini)
MODALITÀ DI ACCESSO
Tutte le serate di Mangiamusica si svolgono al Teatro Magnani di Fidenza ed iniziano alle 21. Sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili (senza prenotazioni).

LA SETTIMANA SUCCESSIVA A MANGIAMUSICA
Sabato 19 novembre a Mangiamusica arriveranno i leggendari Oliver Onions (Guido e Maurizio De Angelis) per la serata "Future Memorabilia", che, tra le altre cose, li vedrà ricevere il Premio Mangiacinema - Creatori di Sogni. 

I PARTNER
Mangiamusica è un progetto fortemente voluto dal Comune di Fidenza e dal suo sindaco Andrea Massari, organizzato dall'associazione culturale Mangia come scrivi, con il supporto di Scaramuzza Fabrizio - Calcestruzzi & Costruzioni, Conad Centro Nord, Gas Sales Energia, Reale Mutua, Vittoria Assicurazioni, Ze.Ba., Gaibazzi Costruzioni, First Point, Geometra Zerbini Ernestino, Euroauto, Euroservice.
 
#mangiamusica   #cantachesimangia   #madeinborgo
IL NUOVO VIDEO DI VIOLANTE PLACIDO "TU STAI BENE CON ME"
 
 
 
 
 
Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
 

Copyright © 2022 Associazione culturale Mangia come scrivi, All rights reserved.
Ricevi questa mail perché sei nella mailing list di Mangiacinema, Mangiamusica e Mangia come scrivi

AGGIORNA I TUOI DATI   CANCELLATI

Email Marketing Powered by Mailchimp
Pubblicato in Dove andiamo? Emilia


E' stata presentata ieri sul palco del teatro Magnani di Fidenza la nuova stagione teatrale: sono intervenuti anche il sindaco Andrea Massari e l'Assessore alla Cultura Maria Pia Bariggi.

Pubblicato in Cultura Emilia

Doppio appuntamento con la fotografia: oggi inaugurazione della mostra e martedì prossimo presentazione del libro fotografico di Giovanni Ferraguti.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Informativa dell'assessore Felicori e approvazione a larga maggioranza con l'astensione di Fdi di una risoluzione a prima firma Fabio Rainieri che chiede un chiaro impegno della Regione per tutelare in ogni modo il bene oggi all'asta

Pubblicato in Cultura Piacenza
Mercoledì, 26 Ottobre 2022 17:18

Paolo Albani ha presentato a Parma i suoi "Visionari"

E’ stato presentato ieri alla libreria Feltrinelli di via Farini a Parma, l’ultimo saggio di Paolo AlbaniVisionari” – Briciole critiche su Carlo Dossi - pubblicato dalla casa editrice Italo Svevo nella collana “Biblioteca di Letteratura Inutile”, nella cui stessa collana è uscito qualche anno fa sempre di Albani “Il complesso di Peeperkorn” – Scritti sul nulla.

L’aggettivo “inutile” è qui inteso non come vano o superfluo, bensì nel non essere il mezzo per altro se non il piacere della conoscenza e della lettura.

E anche questa volta l’autore ha saputo offrire piccole perle di letteratura “sommersa”, aneddoti e ricerche di filosofia contemporanea, con un continuo dialogo tra il patafisico e il reale di cui Carlo Dossi è lo spunto per discorrere di “mattoidi” e “normalità”, di spirito umano e di conoscenza di sé stessi.

La pubblicazione, come quasi tutti i libri della Italo Svevo, è volutamente intonsa - con le pagine da tagliare - per rendere fin da subito il lettore attivo nella fruibilità dell’opera, stampata su carta Burgo Musa e con copertina a colori – curata da Maurizio Ceccato - su Fabriano Fabria Brizzato.

Alla presentazione, insieme all'autore, erano presenti l’editore Alberto Gaffi e Monica Schettino, collaboratrice della Gazzetta di Parma, con cui si è intrattenuto in un piacevole dialogo a tre sul libro e la metafisica dell’essere.

Albani_Visionari.jpg

Titolo: Visionari. Briciole critiche su Carlo Dossi

Autore: Paolo Albani

Casa Editrice: Italo Svevo

Collana: Biblioteca di Letteratura Inutile- n. 35

Codice: ISBN 978-88-99028-66-4

Pagine: 104 pagine arabe intonse

Dimensioni: 12X19 cm

Prezzo: 15€

Pubblicato in Cultura Parma

La prima volta in Italia. Un’occasione unica per ammirare uno spettacolo che celebra due maestri del teatro musicale contemporaneo americano: Jonathan Larson e Stephen Sondheim. Tra pochi giorni andrà in scena nel nostro Paese “Tick, tick…BOOM!”: il musical toccherà sei tappe con un tour che inizierà il 2 novembre e si concluderà il 3 dicembre.

Nello specifico dal 2 al 6 novembre la compagnia sarà al Teatro Franco Parenti di Milano. L’11 novembre al Gran Teatro Morato di Brescia, il 13 novembre al Teatro Superga di Nichelino (in provincia di Torino), il 26 novembre al Gran Teatro Geox di Padova, l’1 dicembre al Teatro Francesco Torti di Bevagna (in provincia di Perugia) e il 3 dicembre al Teatro Creberg di Bergamo.


UNA GRANDE NOVITÀ - “Tick, tick…BOOM”, nella sua prima produzione italiana, è figlia della collaborazione tra STM Live e Fondazione Teatro Coccia. Il musical di Jonathan Larson, autore e compositore di Rent , ha già conquistato il grande pubblico con la recente versione cinematografica interpretata da Andrew Garfield, candidato all’Oscar 2022 e premiato ai Golden Globe Awards come miglior attore protagonista. La regia del film è di Lin-Manuel Miranda (premiato ai Pulitzer e ai Tony) che aveva interpretato il ruolo del protagonista nella versione teatrale del 2014. Ci sono quindi tutti i presupposti per un successo anche a livello teatrale, anche perché l’edizione italiana ha una novità assoluta rispetto alle versioni internazionali andate in scena finora: la produzione, infatti, ha eccezionalmente ottenuto dalla “Larson Estate” l’autorizzazione a riorchestrare la partitura (con l’aggiunta di un quartetto d’archi) e ad allargare il cast da tre a sette interpreti.


REGIA E CAST - Una doppia garanzia in regia grazie a Massimiliano Perticari e Marco Iacomelli. Un cast giovane e talentuoso. Queste sono solo due delle armi con cui il musical può affascinare il pubblico italiano. Il ruolo del protagonista, Jon, è stato affidato a Nicolò Bertonelli, reduce dal successo televisivo di Braccialetti Rossi 3. Con lui sul palco ci saranno Matteo Volpotti, Federica Maria Stomati, Elena Sisti, Alessia Genua, Jacopo Spunton e Matteo Giambiasi. E non è tutto: un altro elemento che farà la differenza è legato all’accompagnamento musicale dello spettacolo che sarà totalmente live. La scelta è ricaduta sulla band diretta da Walter Calafiore che include musicisti di spessore come Stefano Bacino, Fulvio Bellino, Alex Canella, Francesco Di Giacinto, Cecilia Drago, Alice Mana, Giulio Molteni.


LA TRAMA - Jon sta per compiere trent’anni e tenta disperatamente di trovare un produttore per il suo musical “Superbia”. Non è più giovanissimo e fatica a tollerare gli anni di ripetuti insuccessi professionali. Si rende conto, quindi, di non voler andare avanti a vivere come un artista squattrinato. La fidanzata Susan non scoraggia apertamente Jon ma desidera qualcosa di più dalla vita: vorrebbe avere una famiglia con lui che però non può permetterselo. La frustrazione di Jon peggiora quando Michael, il suo amico di vecchia data, abbandona il sogno di sfondare come attore per dedicarsi a un’attività lavorativa tradizionale. Jon presenta Superbia a numerosi compositori e produttori, ricevendo molti apprezzamenti. Tuttavia, nessuno decide di investire nello spettacolo. La mattina del suo trentesimo compleanno riceve un messaggio dal suo idolo Stephen Sondheim che ha visto il workshop di Superbia e vorrebbe parlargli del futuro del musical. Sarà il momento della svolta per Jon? Per saperne di più “Tick, tick…BOOM” vi aspetta a teatro.


Pietro Razzini

Pubblicato in Cultura Emilia
Pagina 1 di 183