Redazione

Redazione

 

La richiesta del Comune di statalizzare la scuola dell’infanzia condivisa dalla Gilda degli Insegnanti

Sala Baganza, 10 dicembre 2013 --

 

Il Comune di Sala Baganza ha proposto alle autorità competenti, la statalizzazione della locale scuola dell’infanzia, o comunque l’attivazione di una nuova scuola dell’infanzia statale con cinque sezioni. “E’ una richiesta che ci sentiamo di condividere ed appoggiare, la faremo nostra in tutte le sedi”, è la reazione della Gilda degli Insegnanti alle istanze espresse dall’ente locale. L’associazione sindacale dei docenti ritiene che l’onere di organizzare la scuola pubblica, e reclutarne il personale, debba ricadere sul Ministero e non sugli enti locali, del resto questo sta avvenendo in molte località. Salvatore Pizzo, coordinatore provinciale della Gilda, precisa: “La scuola in questione, se passasse sotto la competenza del Ministero dell’Istruzione, entrerebbe sicuramente a far parte dell’Istituto Comprensivo di Felino e Sala Baganza, creando così anche un beneficio sotto l’organizzazione delle attività scolastiche, i bambini avrebbero maggiore continuità didattica in quanto, facendo parte della stessa istituzione, ci sarebbe un contatto più diretto con la scuola primaria che a sei anni li riceve e i docenti sarebbero reclutati dai ruoli statali sui parametri decisi dal Ministero”. 

(Fonte Gilda)

Martedì, 10 Dicembre 2013 09:59

Fondazione Cariparma: Concerto di Natale 2013

 

Tradizionale momento augurale offerto alla città . Venerdì 13 dicembre, ore 18.00, Teatro Regio di Parma.

Parma 10 dicembre 2013 - -

 

Fondazione Cariparma: Concerto di Natale 2013 -

Tradizionale momento augurale offerto alla città, venerdì 13 dicembre alle ore 18.00, presso il Teatro Regio di Parma, è atteso il Concerto di Natale 2013 di Fondazione Cariparma.

Ospite dell’appuntamento è l’Orchestra da Camera e Coro dell’Associazione Musicale Adagio e Furioso (con la partecipazione del soprano Maria Lelli e del baritono Fabio Miari), con un programma dedicato a pagine di Corelli, Haendel. Bach, Mozart, Franck, Mascagni, Verdi, Mendelsshon e alcuni “classici” del repertorio natalizio.

 

“Come ogni anno – spiega il Presidente Paolo Andrei - il Concerto di Natale rinnova il legame di Fondazione Cariparma con la comunità parmense: un momento augurale e, soprattutto, un segno di continuità e fiducia.”

“Anche nel 2013 Fondazione Cariparma - continua Andrei - ha prestato particolare attenzione al welfare locale, sostenendo iniziative in favore della famiglia, della sanità, del volontariato e dell’educazione: molti di tali progetti si distinguono per il carattere innovativo e per l’attenzione verso le nuove generazioni, contribuendo – nel clima di generale incertezza – a mitigare e superare le difficoltà del momento.”

“Nell’occasione un particolare ricordo va alla memoria del compianto Prof. Carlo Gabbi – conclude Andrei - la cui impronta alla guida della Fondazione Cariparma ha segnato capacità di ascolto e rinnovamento, in aderenza allo spirito di servizio che sempre ne ha contraddistinto l’operato.

Come sempre, l’ingresso al concerto è libero sino ad esaurimento dei posti.

(fonte Fondazione Cariparma)

Lunedì, 09 Dicembre 2013 10:35

Novellara, terza e ultima rata TARES

 

Tares: in arrivo la terza ed ultima rata

Novellara, 9 dicembre 2013 --

E’ in arrivo a tutte le famiglie, attività e imprese la terza ed ultima rata TARES, a cui si aggiunge la quota che va allo Stato. La data ultima per pagare questa rata è fissata al 16 dicembre 2013 ma, nel caso in cui la lettera arrivasse oltre questo termine tutti i cittadini avranno 10 giorni di tempo per procedere al pagamento.  

La lettera contiene una comunicazione scritta dal Sindaco Raul Daoli ed un unico modello F24 pre-compilato. Ciascun contribuente sul proprio modello F24 noterà due codici distinti:

·         3944 TARES  rata 0303

·         3955 MAGGIORAZIONE STATALE rata 0101

così da capire nello specifico quant’è il contributo che ciascuno dà per coprire totalmente il costo del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti e quanto andrà allo Stato per la gestione della finanza centrale (a copertura di altri servizi ambientali come l’illuminazione pubblica, lo sfalcio dei parchi e lo sgombero neve).

In quest’ultima rata il Comune ha esteso (potendolo fare in seguito alla modifica della legge) ad alcune categorie del commercio le riduzioni annunciate nelle settimane scorse, mentre si confermano 105 le famiglie che hanno ottenuto il diritto ad una riduzione della Tares, come previsto da regolamento comunale, in base al calcolo ISEE. Si tratta nello specifico di ultra 65enni, famiglie numerose o con componenti portatori di handicap e seguiti dai servizi sociali ecc. 

Nella lettera in arrivo il Sindaco Raul Daoli ha scritto: “Ci rendiamo conto che la frenetica e poco chiara normativa, non aiuti i cittadini e crei non pochi problemi. In più per l’anno prossimo si annunciano altri cambiamenti, non sappiamo ancora quale sarà il tributo che saremo chiamati a gestire e che sicuramente andrà a stravolgere nuovamente i parametri appena delineati dalla Tares.

Tuttavia, pur comprendendo lo scoramento e i disagi, ci sentiamo di fare appello alla pazienza e al senso civico”.

Per gestire al meglio le domande e necessità su Tares lo Sportello S.a.ba.r. riceve in Municipio ogni giovedì e venerdì mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.30.