Borgotaro, 17 settembre 2019 – Ancora molti appuntamenti e degustazioni sono in programma per il prossimo fine settimana nell’ambito della  Fiera del Fungo di Borgotaro IGP (vedi programma allegato).
 
Nello specifico, di particolare rilievo per originalità l'incontro tra il Re dei Formaggi, sua maestà il Parmigiano Reggiano, incontrerà la Birra Artigianale "Articioc" di Noceto (PR) a partire dalle 14,30 nell'area cooking show di Piazza XI Febbraio. A guidare la degustazione sarà il segretario della sezione di Parma del Parmigiano Reggiano, dottor Michele Berini, che contribuirà anche a  suggellare l'accordo tra la quarantennale cooperativa Casearia Agrinascente Parma 2064 e la cooperativa sociale "Articioc", che da poco più di un anno ha avviato la produzione di una gamma di birre artigianali.
 
Ma grande successo di pubblico è stato registrato nel primo week end (14 e 15 settembre) anche grazie alle innumerevoli iniziative in programma in grado di soddisfare la più ampia gamma di aspettative e curiosità. Domenica 15 Settembre 2019 ore 15.30, ad esempio, molto interesse ha suscitato, in adulti e ragazzi, la degustazione guidata – Le eccellenze cooperative dell’Emilia Romagna – a cura di Confcooperative FedAgriPesca Emilia Romagna con Daniele De Leo e Davide Pieri che si sono alterati nell'area cooking show – Piazza XI Febbraio , presentando l'importanza  delle DOP e illustrando il ricco patrimonio di prodotti a denominazione d'origine della Regione Emilia Romagna, illustrati provincia per provincia.

Un incontro che ha voluto esaltare l'importanza della crescita di un consumatore sempre più consapevole.  E, dulcis in fundo, la degustazione dei principali salumi DOP regionali.
 
 PR Borgotaro DOP Confcoop-Unknown7.jpg
 

Info: Data – 13/22 settembre
Località – Borgo Val di Taro (Parma)
sms a 3408505381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fuoriporta.org
https://www.facebook.com/fuoriportaweb 

Promo Video "Io parlo parmigiano": https://youtu.be/U3GsHO7uJt8 

Borgotaro dal 13 al 15 e ancora il 21 e il 22 settembre


Mostre, degustazioni, cooking show. E ancora intrattenimenti per ogni età, spettacoli musicali itineranti e street food. Due fine settimana dedicati al gusto e al divertimento con un unico, grande protagonista: il fungo porcino di Borgotaro IGP. Dal 13 al 15 e ancora il 21 e il 22 settembre, Borgo Val di Taro torna ad aprire le porte per la Fiera del Fungo di Borgotaro, che nel paese in provincia di Parma rappresenta l’evento più atteso dell’anno. E non potrebbe essere altrimenti, perché quello che cresce spontaneo nei boschi appenninici che circondano l’abitato è un prodotto considerato superiore - per qualità organolettiche, olfattive ed aromatiche - rispetto agli altri porcini delle stesse specie che provengono da altre zone, sia italiane che estere.


Il Fungo di Borgotaro è diverso dalle altre produzioni tipiche perché rientra tra gli ortofrutticoli ma non è “coltivato” nel senso classico del termine: la sua fama non si limita quindi all’ambito culinario, ma è legata anche alla passione di migliaia di cercatori provenienti da ogni angolo della Penisola che frequentano i boschi del comprensorio nei mesi di settembre ed ottobre. Nata come semplice sagra nel lontano 1975, a distanza di oltre 40 anni la Fiera si è trasformata in un grande evento di interesse internazionale, che ogni anno attira a Borgo Val di Taro migliaia di visitatori; un evento che, pur mantenendo saldo il legame con le tradizioni e le tipicità locali, guarda alla modernità e a tutto quello che va di moda nel settore del food & wine.


Il ricco programma della Fiera - organizzata da un apposito comitato che racchiude membri volontari nominati dal Comune, dal Consorzio tutela fungo IGP e dalla Società Imbriani – prevede cooking show curati da rinomati chef che proporranno la delizia locale in ogni sua variante, a partire dai grandi classici come i tagliolini ai porcini e i funghi trifolati. Sui banchi della Fiera i visitatori potranno trovare tantissimi prodotti freschi, secchi e conservati, mentre ristoranti e agriturismi aderenti all’iniziativa proporranno gustosi menù a tema. Ogni serata sarà all’insegna di “Musicucinando”, con le moderne proposte di street food che si fonderanno alla street music, e ci sarà spazio anche per la Mostra micologica, per la Fiera di San Matteo e per la Mostra del coltello artigianale.


Sarà anche una buona occasione per scoprire Borgo Val di Taro, considerata la capitale dell’Alta Valtaro e parte del circuito internazionale “Cittaslow”. Al suo interno meritano una visita la chiesa di San Antonino, con il suo organo del XIII secolo e un dipinto dell’Annunciazione risalente alla seconda metà del ‘600; e ancora la chiesa di San Domenico, il Municipio, il Museo delle Mura e Palazzo Boveri, che nel settembre del 1714 ospitò la Regina di Spagna Elisabetta Farnese.


Info: Data – 13/22 settembre
Località – Borgo Val di Taro (Parma)
sms a 3408505381
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fuoriporta.org
https://www.facebook.com/fuoriportaweb 

Promo Video "Io parlo parmigiano": https://youtu.be/U3GsHO7uJt8 

Mostre, degustazioni, cooking show. E ancora intrattenimenti per ogni età, spettacoli musicali itineranti e street food. Due fine settimana dedicati al gusto e al divertimento con un unico, grande protagonista: il fungo porcino di Borgotaro IGP.

Dal 14 al 15 e ancora il 21 e il 22 settembre, Borgo Val di Taro torna ad aprire le porte per la Fiera del Fungo di Borgotaro, che nel paese in provincia di Parma rappresenta l’evento più atteso dell’anno. E non potrebbe essere altrimenti, perché quello che cresce spontaneo nei boschi appenninici che circondano l’abitato è un prodotto considerato superiore – per qualità organolettiche, olfattive ed aromatiche – rispetto agli altri porcini delle stesse specie che provengono da altre zone, sia italiane che estere.

Il Fungo di Borgotaro è diverso dalle altre produzioni tipiche perché rientra tra gli ortofrutticoli ma non è “coltivato” nel senso classico del termine: la sua fama non si limita quindi all’ambito culinario, ma è legata anche alla passione di migliaia di cercatori provenienti da ogni angolo della Penisola che frequentano i boschi del comprensorio nei mesi di settembre ed ottobre. Nata come semplice sagra nel lontano 1975, a distanza di oltre 40 anni la Fiera si è trasformata in un grande evento di interesse internazionale, che ogni anno attira a Borgo Val di Taro migliaia di visitatori; un evento che, pur mantenendo saldo il legame con le tradizioni e le tipicità locali, guarda alla modernità e a tutto quello che va di moda nel settore del food & wine.
Il ricco programma della Fiera – organizzata da un apposito comitato che racchiude membri volontari nominati dal Comune, dal Consorzio tutela fungo IGP e dalla Società Imbriani – prevede cooking show curati da rinomati chef – tra cui Samuele Cesarini, concorrente di MasterChef Italia – che proporranno la delizia locale in ogni sua variante, a partire dai grandi classici come i tagliolini ai porcini e i funghi trifolati. Sui banchi della Fiera i visitatori potranno trovare tantissimi prodotti freschi, secchi e conservati, mentre ristoranti e agriturismi aderenti all’iniziativa proporranno gustosi menù a tema.

Ogni serata sarà all’insegna di “Musicucinando”, con le moderne proposte di street food che si fonderanno alla street music, e ci sarà spazio anche per la musica dal vivo con il “Conciorto” (che vedrà protagonisti i vegetali al posto degli strumenti), per la Mostra micologica, per il mercato dell’antiquariato e per la Mostra del coltello artigianale.


Sarà anche una buona occasione per scoprire Borgo Val di Taro, considerata la capitale dell’Alta Valtaro e parte del circuito internazionale “Cittaslow”. Al suo interno meritano una visita la chiesa di San Antonino, con il suo organo del XIII secolo e un dipinto dell’Annunciazione risalente alla seconda metà del ‘600; e ancora la chiesa di San Domenico, il Municipio, il Museo delle Mura e Palazzo Boveri, che nel settembre del 1714 ospitò la Regina di Spagna Elisabetta Farnese.


Località – Borgo Val di Taro (Parma)


Info:
Data – 14/22 settembre
https://www.sagradelfungodiborgotaro.it/  Info: 0525-96796

 

(In allegato il programma completo da scaricare in formato pdf)

 

Fungo-Borgotaro.jpg

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Dal 5 al 7 ottobre 2018 c’è la 23esima Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (PR), punto di riferimento in Italia, con stand enogastronomici, corsi di cucina, tanti eventi per grandi e piccoli.

Albareto PR -

Tra i boschi, la vegetazione e i corsi d’acqua che si snodano sull’Appennino Parmense cresce il re dei funghi, il fungo porcino. Perla di preziose ricette e ricercato dai ristoranti, il fungo porcino cresce per oltre 5 mesi all’anno nel territorio di Albareto (PR), a quote che vanni dai 500 ai 1.600 metri di altitudine. È in questo paese di circa 2.200 abitanti che ogni autunno si celebra il rinomato prodotto dei boschi con una manifestazione diventata ormai storica e punto di riferimento in Italia. È la 23esima Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, che dal 5 al 7 ottobre 2018 invita buongustai e appassionati tra profumati stand enogastronomici, menu a “tutto fungo”, escursioni, musica, eventi di micologia, corsi di cucina, show cooking e attività per bambini. Cuochi ed estimatori mettono alla prova le loro arti, per 3 giorni dedicati all’eccellenza della Val Gotra: Albareto, infatti, sorge nel cuore del territorio del Fungo IGP di Borgotaro, prodotto di qualità superiore tutelato dal 1993. La manifestazione è inoltre gemellata dal 2012 con la Fiera del Tartufo Bianco di Alba (CN) e vede la partecipazione di aziende delle Langhe con i loro prodotti tipici. La Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, realizzata grazie all’impegno e alla dedizione dei volontari, nasce in collaborazione con il Comune di Albareto, il Consorzio del Fungo IGP, la Provincia di Parma, la Regione Emilia Romagna e il Circolo Culturale l’Albero. Gode del patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico.

Associazione_Fungo_Porcino_di_Albareto_-12.jpg

 

PROGRAMMA 

Venerdì 5 ottobre 

Ore 17.00 Inaugurazione della 23° Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto

Ore 17.30 Interventi Autorità

 

Mercato delle Specialità

Ore 17.00 Apertura Stand Enogastronomici 

Palafungo

Ore 18.00 Aperitivando col porcino

Ore 19.00-20.00 “BOLLE D’AUTUNNO” con presentazione e degustazione di spumanti a cura del sommelier Paolo Marlat

 

Ristorante

Ore 19.00 Cena inaugurale a cura dello Chef Cristian Broglia

 

Zona Disco

Ore 22.00 Serata a cura di ALTEREGO & DJ Set

 

Sabato 6 ottobre

Palafungo

Ore 11.30-13.00: Kids Lab – “LA PIÙ BELLA DEL REAME”. Laboratorio ludico di degustazione per bambini (accompagnati) sulle mele nostrane – Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno in collaborazione con Parchi del Ducato 

Ore13.30-14.30: Cooking show– LA RIVOLUZIONE DEL RISOTTO – Maria Amalia Anedda

Ore 15.00-16.00: Laboratorio Adulti – VADE RETRO BOTULINO! Come conservare in casa – Valico Terminus 

Ore 16.30-17.30: Cooking show – I GUSTI DELL’APPENNINO – Mario Marini

Ore 18.00-19.45: Laboratorio Adulti – I SAPORI DELLE TERRE DI PARMA – Azienda Stuard 

Ore 21.00-23.30: EMERGENZA COCKTAILCATERING by BRUNO VANZAN: workshope cocktail in vendita

 

Ristorante

Ore 19.00: Cena speciale a cura dello Chef Vincenzo Sangiorgio

 

Zona Disco

Ore 22.00: Serata Disco con TARO TARO STORY 90 TO DANCE GENERATION 

Domenica 7 ottobre

Palafungo

Ore 10.00-10.45: Degustazione – CONFRATERNITA LIGURE 

Ore 11.00-12.00: Laboratorio adulti – ALLA SCOPERTA DI ORZO TOSTATO E CANAPA. Proprietà, utilizzi e degustazione – Nuova Pasticceria Lady (San Secondo P.se)

Ore 12.00-13.00: Laboratorio adulti – I MILLE VOLTI DEL MIELE – Gianluca Varesi (Apicoltura Lavilla) in collaborazione con Azienda Agricola Capriss

Ore 13.30-14.30: Cooking Show – LA DOMENICA DEL FUNGO – Marco Furmenti 

Ore 15.00-16.00: Laboratorio Adulti – RACCONTARE IL RE DEL BOSCO: IL FUNGO PORCINO – Borgolab 

Ore 16.30-17.30: Laboratorio Adulti – BIODIVERSITÀ E SALUTE. Laboratorio sulla pecora cornigliese e MAB Unesco, con gli Chef LILT Pier Luigi Pellegri e Marco Morganti – Carni di Langhirano 

 

Zona Disco

Ore 20.30 Serata con l’orchestra Luca Canali 

E inoltre:

Ristorante con menu a base di funghi a pranzo e a cena (700 posti a sedere)

Baby Parking, in collaborazione con le maestre dell’asilo di Albareto e l’associazione “Amici del Museo Guatelli”

Escursioni guidate di Trekking e Mtb (partenza nel piazzale della fiera)

Street Food 

Esposizione mezzi agricoli storici (domenica ore 16.00 Mestieri storici - Antica aratura)

Mercato 

Mostra micologica

Giochi in Fiera

Baby Luna Park

Servizio Bar

Servizi parking

L’orario degli stand enogastronomici: 

venerdì 17.00-23.00;

sabato 9.00-23.00; 

domenica 9.00-19.00

Il programma può subire variazioni negli orari e nell’inserimento di eventi.

Gli eventi si svolgono all’interno del Palafungo.

Le attività hanno luogo nelle strutture e negli spazi della Fiera, a orari definiti o in continuità.

Associazione_Fungo_Porcino_di_Albareto_-11.jpg

       Credit foto Associazione Fungo Porcino di Albareto

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Fra settembre e ottobre tre manifestazioni in programma ad Albareto, Borgo Val di Taro e Bedonia, dedicate a fungo porcino e tartufo. Fritelli:"I prodotti tipici sono occasione di sviluppo e pubblicità del territorio, bene la promozione comune."

Parma, 5 settembre 2016

Questo fine settimana inizia uno dei tre inperdibili appuntamenti in Val Taro per celebrare il territorio attraverso i suoi prodotti tipici: il fungo porcino e il tartufo. Tre manifestazioni ricche di stand gastronomici, menù a base di funghi, degustazioni di vini da tutta Italia, Show cooking, street food e tanti eventi collaterali. Il 9 -11 settembre si parte con la Fiera Nazionale del Fungo porcino ad Albareto; il 17 -18 e il 24-25 settembre è la volta della Fiera del Fungo di Borgotaro IGP a Borgo Val di Taro; il 16 ottobre la Fiera del Tartufo a Bedonia.

"La Val Taro valorizza così i propri prodotti di qualità, facendone un'occasione di sviluppo economico e di pubblicità del territorio in tutta Italia. La Provincia plaude a queste manifestazioni che vengono promosse insieme, in modo sinergico e collaborativo, producendo ricadute positive su tutti i Comuni della vallata." Così ha affermato il Presidente della Provincia Filippo Fritelli, nel corso della presentazione di stamattina in Piazza della Pace, a cui hanno preso parte anche Diego Rossi sindaco di Borgo Val di Taro, Fabio Campisi Presidente del Comitato Fiera del Fungo di Borgotaro, Andrea Delpippo Presidente del Comitato Fiera Nazionale del fungo porcino di Albareto e Serena Previ assessore al Turismo del Comune di Bedonia.

FIERA NAZIONALE DEL FUNGO PORCINO – 21^ edizione - Albareto - 9 -11 settembre

L'inaugurazione venerdì 9 settembre alle 18 con il Corpo Bandistico di Albareto e la Convention "Albareto incontra Alba – 15 anni insieme"; al Padiglione ristorante: "Il Porcino incontra il Tartufo" menu speciale a cura dello Chef Cristian Broglia, già docente di ALMA (posti limitati) alle 22.30 Live Music con i Gatti Matti e Dj Casta. Sabato 10 il torneo di calcio giovanile, l'esibizione del coro "Voci della Val Gotra" e "90 to Dance Generation" by Taro Taro Story . Domenica 11 il raduno Interregionale Lambretta Club Parma, lo spettacolo di magia con "Magik Albert", la Filarmonica di Mirano in concerto, la serata danzante con l'orchestra "Paolo Bertoli" e chiusura della Fiera con il tradizionale ingresso delle "Maglie Rosse". Nei giorni della manifestazione: stand gastronomici, ristorante con menù a base di funghi, festa del vino con degustazioni di vini da tutta Italia, mostre e congressi, corsi e gare di cucina, Show cooking e street food, mostra di trattori e mezzi agricoli d'epoca, mezzi militari, modellini di motori e motoseghe, Luna park e giochi per bambini, mercato ambulante, intrattenimento con i cavalli di Castellaro Ranch.

FIERA DEL FUNGO DI BORGOTARO IGP - 41° EDIZIONE - 17-18 e 24-25 settembre

Due week end di eventi fra folklore e buona tavola, tradizione e modernità, dedicati al fungo porcino di Borgotaro, unico fungo con marchio europeo IGP (indicazione geografica protetta).
La tradizionale fiera gastronomica è il centro della manifestazione, con centinaia di stand da tutti gli angoli d'Italia, la "piazza qualità e gusto" diventerà luogo centrale di showcooking che per tutti e quattro i giorni proporrà a rotazione numerosi appuntamenti, fra ospiti famosi e piatti deliziosi. Ospiti speciali: Andrea Torelli, concorrente di Martechef Italia ora chef a Villa Crespi di Antonino Canavacciuolo, e Luca Giovanni Pappalardo, chef del noto ristorante "Capre e cavoli" a Milano e autore di noti libri di ricette. E poi l'area street food, che punta sulla qualità e la ricerca nelle proposte culinarie e delle birre artigianali.
Il cartellone musicale propone artisti di strada e concerti itineranti, con il ritorno dei "Chameleon Mime" e i Mariachi; ospite speciale il corpo bandistico di Borgo Valsugana e nella Chiesa di San Domenico il concerto della Corale Lirica Valtaro con la Corale San Donnino Cittá di Fidenza e il Coro Malatesta da Verrucchio.
Innumerevoli gli eventi collaterali, dal lancio dei paracadutisti alle prove di tiro con l'arco, al mercato dell'antiquariato, e poi gli sbandieratori e la mostra di auto d'epoca.

FIERA DEL TARTUFO – 3^ edizione - Bedonia - 16 ottobre

La Fiera apre il mattino con stand gastronomici, mercato dei produttori locali e dell'artigianato; a seguire "A tavola con il tartufo" pranzo a base di tartufo (solo su prenotazione). Nel pomeriggio si terranno gare di ricerca del tartufo con i cani, degustazione del tartufo e "Tartufarte" un laboratorio artistico per bambini. Nei ristoranti del paese si potranno trovare menù a tema e per le vie del centro spettacoli musicali e non solo.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Dal 12 al 14 settembre 2014 ad Albareto è in programma, la XIX Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, sull'Appennino Tosco-Emiliano, nel cuore del territorio del "Fungo di Borgotaro I.G.P."

Albareto, 10 settembre 2014 --
La più grande manifestazione, l'unica a carattere Nazionale, dedicata al Fungo Porcino è gemellata con la "Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba" e con il "Festival Nazionale del Risotto Italiano".
Tra i più di 5.000 mq coperti dei padiglioni saranno dislocati gli stand enogastronomici, i corsi e le scuole di cucina, i convegni, le mostre e il grande ristorante con 700 posti a sedere dove verranno serviti menù a base del prelibatissimo "Re del bosco".
L'area esterna si estende su oltre 20.000 mq, dove vi saranno mostre dei trattori d'epoca e antiche rievocazioni della trebbiatura, raduni cinofili, mercatini e tanto altro ancora.
Grandi attrattive serali con sbandieratori, grandi orchestre italiane, serate giovani, concerti di Bande Musicali e Cori.
Comodi parcheggi con personale addetto.
Special Guest 2014 la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA (Rettore Gualtiero Marchesi)
Per scoprire tutte le novità ed il programma visita il sito www.fieradialbareto.it

PR Fiera albareto rid

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Martedì, 19 Agosto 2014 12:00

19° Fiera del Fungo porcino di Albareto

Dal 12 al 14 settembre 2014 ad Albareto è in programma, la XIX Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto, sull'Appennino Tosco-Emiliano, nel cuore del territorio del "Fungo di Borgotaro I.G.P."

Albareto, 19 agosto 2014 --
La più grande manifestazione, l'unica a carattere Nazionale, dedicata al Fungo Porcino è gemellata con la "Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba" e con il "Festival Nazionale del Risotto Italiano".
Tra i più di 5.000 mq coperti dei padiglioni saranno dislocati gli stand enogastronomici, i corsi e le scuole di cucina, i convegni, le mostre e il grande ristorante con 700 posti a sedere dove verranno serviti menù a base del prelibatissimo "Re del bosco".
L'area esterna si estende su oltre 20.000 mq, dove vi saranno mostre dei trattori d'epoca e antiche rievocazioni della trebbiatura, raduni cinofili, mercatini e tanto altro ancora.
Grandi attrattive serali con sbandieratori, grandi orchestre italiane, serate giovani, concerti di Bande Musicali e Cori.
Comodi parcheggi con personale addetto.
Special Guest 2014 la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA (Rettore Gualtiero Marchesi)
Per scoprire tutte le novità ed il programma visita il sito www.fieradialbareto.it

PR Fiera albareto rid

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia