Visualizza articoli per tag: Territorio Fidenza

Una vera e propria bisca clandestina scoperta e sequestrata dalla Guardia di Finanza. I militari hanno riscontrato che era in corso di svolgimento un torneo di "Texas Hold'em".

Parma, 23 dicembre 2016

La Guardia di Finanza di Parma ha scoperto - all'interno dei locali di un'associazione ricreativa - una vera e propria casa da gioco abusiva, molto ben organizzata, con tavoli verdi, la presenza di gestori di sala e di un soggetto con funzioni di dealer.
All'atto dell'intervento i militari hanno riscontrato che era in corso di svolgimento un torneo di "Texas Hold'em", una delle più diffuse specialità del gioco del poker, sempre più in voga tra i giocatori d'azzardo.
Aspetti peculiari della competizione, tali da delinearne ulteriormente il carattere illegale, hanno riguardato sia la quota d'iscrizione, talvolta fissata in un importo superiore a 30 Euro (soglia limite prevista dai più recenti orientamenti di dottrina e giurisprudenza), sia la possibilità per ciascun giocatore di rientrare nel torneo - dopo l'esaurimento della dotazione iniziale di fiches - previa sottoscrizione di un'ulteriore quota di partecipazione, eventualità rigorosamente vietata nell'ambito del poker sportivo.

bisca clandestina parma sequestrata 

Nella flagranza del reato, i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Fidenza (PR) hanno proceduto a perquisire i locali dell'associazione rinvenendo, tra l'altro, un consistente quantitativo di fiches nonché mazzi di carte, denaro contante e vari fogli manoscritti ove erano appuntati i resoconti delle vincite e delle perdite.
Secondo quanto emerso nel corso delle indagini, l'illecita attività ha avuto presumibilmente inizio nel trascorso mese di novembre ed è proseguita pressochè quotidianamente, soprattutto nelle serate dei week end, acquisendo così - in tempi rapidi - una certa popolarità nell'ambiente degli habituès.
Il presidente dell'associazione e gli organizzatori sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Parma per esercizio abusivo del gioco d'azzardo; stessa sorte è toccata ai giocatori identificati all'interno del circolo, denunziati per la partecipazione all'illecita attività.
Tutto quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, a disposizione della citata A.G., che ha convalidato la misura cautelativa.

Pubblicato in Cronaca Parma
Mercoledì, 21 Dicembre 2016 11:49

Donazione a Giocamico, nel ricordo di Andrea

Consegnati a Giocamico cinque mila euro, grazie alla solidarietà della ditta Natfood, che da Scandiano si mobilita a fianco dell'Associazione "Amici di Andrea" di Fidenza.

Parma, 21 dicembre 2016

Parte da Fidenza e passa per Scandiano la solidarietà a favore dell'Associazione Giocamico, che porta in Ospedale una donazione di cinque mila euro. A rendere concreto il gesto di solidarietà è la ditta Natfood di Scandiano produttrice di orzo e ginseng che, per il Natale 2016, sostituisce la strenna ai dipendenti con un assegno intestato all'associazione.
L'iniziativa è scaturita dalla mobilitazione dell'"Associazione amici di Andrea", voluta da Alessandro, papà del giovanissimo che ha trascorso quattro anni all'Ospedale dei bambini e che, assieme alla sua famiglia, ha toccato con mano il beneficio e il sollievo prodotto dalla presenza dei volontari in reparto. Lo spiega in modo chiaro Alessandro Cigala: "Arrivare in ospedale e sapere che ci sono i volontari che sostengono pazienti e famiglia ti fa sentire meno solo, di fronte al vuoto che la malattia genera".
Così l'esperienza difficile della famiglia Cigala ha contagiato la benevolenza di parenti e amici, fino a arrivare alla realtà produttiva di Scandiano, dove l'amico Francesco Romano, collaboratore di Natfood ha proposto la donazione. "Li abbiamo visti lavorare e solo osservare è bastato per capire quanto importante sia il loro ruolo - spiega Romano – Raccontare questa esperienza è bastato per mobilitare il titolare della ditta per cui lavoro". Si chiama Luciano Lochis, l'amministratore delegato di Natfood, e grazie alla sua determinazione e alla sua volontà il passa parola ha assunto la forma concreta di un assegno di beneficienza. "Quando mi è stata proposta la donazione, non ho avuto esitazione –dichiara risoluto Lochis – l'ho percepito come un invito che ho voluto subito raccogliere e del quale ringrazio i miei collaboratori e dipendenti".

(Fonte: ufficio stampa Azienda ospedaliero-universitaria di Parma)

Lunedì, 12 Dicembre 2016 15:54

Il Natale inizia dal Teatro Magnani di Fidenza

Nei giorni scorsi al Teatro Magnani di Fidenza in un bel clima di festa ormai natalizio si è svolto il brioso e frizzante concerto swing delle Gio's Sister e del CaravaNatale. Duplice l'appuntamento di festa che ha coinciso con i 50 anni dello Studio Mambriani e Ciomei. L'allegra serata è stata presentata con garbo ed eleganza da Luca Ovrezzi.

Di Maria Carla Magni

Sfidando la nebbia tipica del periodo e della zona emiliana, il Teatro Magnani di Fidenza è stata la cornice, lo scorso 6 dicembre, che ha accolto il frizzante e brioso concerto swing sulle più note canzoni natalizie del gruppo Gio's Sisters e del CaravaNatale.

il natale inizia dal teatro magnani di fidenza0

Doppio è stato il clima di festa in un teatro pieno in ogni ordine che non solo ha dato inizio all'attesa del Natale, ma che ha coinciso con i festeggiamenti del 50esimo anniversario dello Studio Mambriani&Ciomei che ha organizzato per i suoi clienti e per la cittadinanza l'apprezzato concerto.

il natale inizia dal teatro magnani di fidenza1

Alla presenza del sindaco Andrea Massari e di Sua Eccellenza il Vescovo Carlo Mazza è stata espressa riconoscenza grazie alla duplice finalità della serata che è stata presentata con garbo ed eleganza da Luca Ovrezzi.
L'occasione del concerto ha infatti coinciso con una raccolta fondi in favore di uno dei più significativi monumenti non solo della nostra provincia, ma di tutta la nazione: il Duomo Romanico di Fidenza.
Le donazioni saranno rivolte ai lavori di restauro che possano consentire di mantenere in tutta la sua bellezza questo monumento sia come opera d'arte, ma anche e soprattutto, come punto nevralgico della fede cattolica.

il natale inizia dal teatro magnani di fidenza2

Inoltre lo Studio Mambriani&Ciomei ha voluto rendere partecipe a questa importante festa un centinaio di inquilini delle case popolari di Fidenza a testimonianza dell'impegno solidale del comune che ha un patrimonio edilizio residenziale pubblico davvero di prim'ordine.

Di particolare affetto e sensibilità sono state le parole del socio senior dello Studio Dottor Bruno Mambriani nei ringraziamenti all'apertura del concerto "Voglio ringraziare tutti i clienti che ci hanno visto crescere, i miei concittadini e i tanti amici che hanno sfidato la nebbia per essere presenti. Infine voglio ringraziare mia madre, Giulia Andrei, che cinquant'anni fa ha fondato lo studio. Lei è mancata ormai diversi anni fa, ma sono sicuro che stasera è qui con noi."

Auguriamo allo Studio Mambriani&Ciomei lunga vita e tante belle iniziative come questa appena realizzata.

il natale inizia dal teatro magnani di fidenza3

PHOTO CREDITS: Francesca Di Perna

Pubblicato in Cultura Parma

Ponte di Ognissanti, la Direzione Generale dell'AUSL e dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma informano i cittadini che lunedì 31 ottobre gli uffici amministrativi e gli Uffici relazioni con il pubblico resteranno chiusi.

Sono assicurate tutte le prestazioni già prenotate, sono aperti gli Sportelli- Punti di accoglienza del Maggiore e gli Sportelli unici – CUP dell'AUSL. Nel distretto di Fidenza, resteranno chiusi i CUP di Busseto, Noceto e Fidenza.

Il numero verde unico di prenotazione 800.629.444 è aperto con il consueto orario, dalle 7.30 alle ore 18, così come il numero verde regionale 800.033.033, dalle ore 8.30 alle 17.30.

Questi i servizi dell'AUSL che resteranno chiusi in città e in provincia lunedì 31 ottobre: nel distretto di Parma, gli uffici e gli ambulatori del Dipartimento di Sanità Pubblica di via Vasari; i consultori familiari di Colorno e Sorbolo (aperti quelli alla Casa della Salute Parma centro e in via L. da Vinci; lo Spazio giovani (in caso di necessità è possibile rivolgersi al consultorio della Casa della Salute Parma centro); la Pediatria di comunità di via L. da Vinci (aperto il servizio in via Vasari); l'ambulatorio diabetologico della Casa della Salute Parma centro; i Centri di salute mentale di via Vasari e di largo Palli anticipano la chiusura alle ore 14. Nel distretto di Fidenza sono chiusi l'ufficio cartelle cliniche dell'Ospedale di Vaio, il consultorio disturbi cognitivi, i consultori familiari di Fidenza, Noceto, Busseto, Salsomaggiore e San Secondo e l'ambulatorio urgenze oculistiche (in caso di necessità è possibile rivolgersi al Punto bianco di Parma). Nel distretto Sud-Est, chiusi i consultori familiari di Traversetolo, Felino (aperti quelli di Langhirano, e Collecchio) e la Pediatria di comunità (in caso di necessità, è possibile rivolgersi al servizio di Parma), gli ambulatori di neuropsichiatria infantile di Traversetolo e Collecchio.

Una variazione al consueto orario anche per l'Ospedale Maggiore con l'anticipo della chiusura alle ore 12.00 dell'Ufficio Cartelle cliniche.

Gli Uffici stampa
Azienda USL di Parma
Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Il tavolo istituzionale riunitosi in Provincia oggi pomeriggio ha fatto il punto della situazione: significativi passi avanti nel percorso delineato nell'accordo recentemente siglato.

Parma, 3 settembre 2016 - Giovedi pomeriggio in Piazza della Pace si è riunito il Tavolo di crisi istituzionale Simply – SMA, a cui hanno partecipato il Presidente della Provincia e Sindaco di Salsomaggiore Filippo Fritelli, il Sindaco di Fidenza e Delegato provinciale Andrea Massari, i parlamentari on. Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini, il Responsabile delle relazioni industriali di Sma spa Dario Bresciani, Vincenzo Vassetta di Cgil Fidenza e Massimo Petrolini di Filcams-Cigl, Francesca Michelotti del Centro Impiego Fidenza e Vanni Salatti dell'Agenzia regionale Emilia Romagna Lavoro.

Si sono registrati significativi passi avanti rispetto alla situazione di due mesi fa, dopo l'accordo recentemente siglato tra le parti, che ha individuato un percorso per i 34 lavoratori coinvolti dalla chiusura dei due supermercati Simply – Sma di Salsomaggiore e Fidenza.
Tutti fruiranno del collocamento in mobilità per 12 mesi per i lavoratori under 50 anni e per 18 mesi per gli over 50; in alcuni casi riceveranno anche un incentivo aziendale.

Quattro lavoratori hanno accettato il trasferimento nel Milanese.

Tutti i lavoratori interessati sono stati o saranno a breve presi in carico dal Centro Impiego di Fidenza, ora diventato parte dell'Agenzia Regionale per il Lavoro Emilia – Romagna, per la definizione di un piano personalizzato di inserimento lavorativo.

Oltre a ciò, l'azienda si è impegnata a dare la precedenza alla ricollocazione di questi lavoratori in punti vendita del gruppo SMA nel Parmense, nel caso di eventuali uscite di personale. Inoltre si è impegnata a diffondere i loro curricula presso aziende con cui ha rapporti di collaborazione commerciale. Infine, l'azienda ha concesso un mese di stipendio pagato, a fronte dei tre mesi che erano stati richiesti dal sindacato.
Questi, in sintesi, i risultati ottenuti dopo due mesi di lavori del Tavolo Istituzionale, che sono stati puntualizzati oggi.

Filippo Fritelli, Sindaco di Salsomaggiore e Presidente della Provincia ha così commentato: "A nome di tutto il Tavolo esprimo soddisfazione per i risultati raggiunti, soprattutto ripensando al punto di partenza, quando la Simply – Sma aveva comunicato la chiusura improvvisa delle due sedi e il trasferimento dei dipendenti in sedi dell'hinterland milanese, che avrebbe comportato in pratica la perdita del lavoro per 34 persone tra Fidenza e Salsomaggiore. "

Fritelli e Massari ringraziano le parti presenti al tavolo, i parlamentari di Parma, i consiglieri regionali, l'azienda e i sindacati, anche in considerazione della ricaduta sociale della vicenda, in un territorio gravemente colpito dalla crisi.
Il Tavolo resta aperto per monitorare l'evoluzione della situazione.

Pubblicato in Lavoro Parma

La Guardia di Finanza sequestra quasi un milione di euro in contanti a seguito di indagini condotte sul fallimento di una azienda di Fidenza.

Parma 2 settembre 2016 - Nella mattinata odierna, la Guardia di Finanza di Parma ha eseguito, su delega della locale Procura della Repubblica, un provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari, con il quale è disposto il sequestro preventivo di 875.000 euro depositati sui conti correnti o comunque nella disponibilità di quattro persone indagate per bancarotta fraudolenta.

Le indagini eseguite hanno consentito di rilevare che l'amministratore della società fidentina aveva distratto ingenti risorse finanziarie, per destinarle all'acquisto di partecipazioni in due società parmensi in realtà già costituite un mese prima dalla stessa fallita.

Tali disponibilità erano in ultimo finite nei conti correnti di quattro persone fisiche, tra le quali i due soci di una società fiduciaria di Parma.

I circostanziati elementi probatori raccolti in fase di indagine hanno indotto la locale Autorità Giudiziaria a configurare - a carico del predetto amministratore e degli altri quattro soggetti - il reato di bancarotta fraudolenta.

Il provvedimento di sequestro ha permesso il recupero del profitto del reato di bancarotta che gli indagati erano riusciti a realizzare.

Il contrasto dei reati fallimentari, che consente peraltro di restituire quanto dovuto a tutti i creditori della società, rappresenta un peculiare obiettivo nella diuturna attività di servizio del Corpo e si inquadra nella più vasta attività di repressione dell'inquinamento dell'economia legale determinato dal mancato rispetto delle regole di funzionamento del libero mercato e della leale concorrenza nei vari settori economici.

 

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 08 Agosto 2016 09:29

Lavoro: gli annunci per Parma e la Val d'Enza

Gli annunci di lavoro di Archimede Spa a Parma e Val d'Enza. Aziende cercano operai specializzati e impiegati da inserire nei propri organici. Tutte le posizioni aperte.

Reggio Emilia, 8 agosto 2016

Addetto al Facchinaggio a Parma (PR)
Archimede SpA ricerca un addetto al facchinaggio per il settore dei servizi.
Si richiede disponibilità immediata, esperienza nel settore, flessibilità oraria, disponibilità a lavoro part-time, possesso delle scarpe antinfortunistica, domicilio in zona e patente B/automunito.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Autista Patente C-CQC e CARTA TACHIGRAFICA tra Parma e Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un Autista per il settore della logistica e trasporti o ecologia.
I candidati saranno inseriti all'interno dei settore traslochi e facchinaggio o ecologia di aziende clienti che operano sulla zona di Reggio Emilia e Parma. Le mansioni potranno variare dalla guida di mezzi con patente C al carico/scarico merce e alla raccolta dei rifiuti. Si richiede possesso delle patenti C, CQC e carta tachigrafica, disponibilità immediata, oraria e all'attività di carico/scarico merci.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Tornitore macchine tradizionali e CNC a Parma (PR)
Archimede SpA ricerca un tornitore.
Si richiede esperienza nella mansione, ottima conoscenza del disegno tecnico, domicilio in zona, automunito.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetto/a al confezionamento a Parma (PR)
Archimede SpA ricerca un addetto al confezionamento.
La risorsa selezionata si occuperà sia di confezionamento su linea che a banco. Si richiede esperienza nella mansione, disponibilità al lavoro full-time su turni, disponibilità immediata, domicilio in zona e patente B/automunito.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Montatore meccanico trasfertista a Fidenza (PR)
Archimede SpA ricerca un montatore meccanico trasfertista per il settore dell'impiantistica alimentare.
Si richiedono ottime doti di manualità e capacità di analisi/risoluzione problemi, conoscenza del disegno meccanico, conoscenza dei principali strumenti di misura e montaggio, esperienza di almeno un paio di anni nel settore, buona conoscenza della lingua inglese e disponibilità a trasferte.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Impiegato ufficio tecnico a Parma (PR)
Archimede SpA ricerca un impiegato ufficio tecnico per il settore metalmeccanico.
Si richiede diploma a indirizzo Meccanico o laurea in Ingegneria Meccanica, esperienza pregressa nell'ambito della progettazione di almeno 3 anni, buona conoscenza del disegno meccanico, domicilio in zona, automunito. Costituisce requisito preferenziale la conoscenza di Autocad 3D di tipo Inventor.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Diplomato indirizzo tecnico a Parma (PR)
Archimede SpA ricerca un diplomato indirizzo tecnico
Si richiede diploma a indirizzo Meccanico o Meccatronico, buon uso del PC, flessibilità oraria, domicilio in zona, patente B/automunito.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Manutentore elettromeccanico a Bibbiano (RE)


Archimede SpA ricerca un manutentore elettromeccanico per azienda del settore plastico. Il candidato dovrà verificare il corretto funzionamento dei macchinari ed effettuare la diagnostica di eventuali guasti e attivarsi in modo tempestivo per riparazioni e segnalazioni. E' richiesta esperienza pregressa, disponibilità a lavorare su turni, flessibilità oraria, conoscenza di sistemi elettronici ed elettromeccanici. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Saldatore a filo a Mezzani (PR)


Archimede SpA ricerca un saldatore a filo per il settore metalmeccanico. Il candidato sarà inserito all'interno del reparto produzione con mansioni di saldatura a filo. Si richiede ottima conoscenza del disegno tecnico, esperienza pregressa, disponibilità immediata e residenza nelle vicinanze. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Perito/tecnico meccanico a San Polo D'Enza (RE)


Archimede SpA ricerca un perito meccanico per il settore metalmeccanico. Si richiede diploma di perito o tecnico meccanico/metalmeccanico, esperienza, anche minima, su macchine a controllo numerico, buona conoscenza del disegno tecnico, disponibilità immediata e residenza nella vicinanze. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Tirocinante Ufficio Amministrativo a Langhirano (PR)


Archimede SpA ricerca un tirocinante amministrativo per il settore alimentare. La risorsa sarà inserita in ufficio amministrativo occupandosi anche di contabilità aziendale e si interfaccerà con il reparto produttivo e logistico; occasionalmente dovrà gestire i rapporti con i clienti e con alcuni agenti. Richiesto diploma di ragioneria, disponibilità immediata e domicilio in zona. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetto alla vigilanza non armata a Gattatico (RE)


Archimede SpA ricerca un addetto alla vigilanza non armata per azienda operante nel settore dei servizi. Il candidato si occuperà delle attività di portineria, controllo ingressi e uscite, verifica documenti. Si richiede disponibilità immediata, conoscenza dei mezzi informatici e buone doti cominucative. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Operaio idraulico a San Polo D'Enza (RE)


Archimede SpA ricerca un operaio idraulico. La risorsa inserita si dovrà occupare, in totale autonomia, delle riparazioni sugli impianti civili e industriali e di manutenzione su caldaie. Si richiede esperienza pregressa nella medesima mansione, conoscenza di impianti industriali, conoscenza delle componenti elettriche ed elettroniche che costituiscono un impianto, domicilio in zone limitrofe. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Montatore elettromeccanico trasfertista a Montecchio Emilia (RE)


Archimede SpA ricerca un montatore elettromeccanico per il settore metalmeccanico. I candidati prescelti svolgeranno presso il cliente interventi di montaggio complesso di macchine automatiche e impianti industriali. Si richiede esperienza in ambito metalmeccanico, esperienza nel montaggio di macchine industriali e nell'utilizzo di strumenti per il montaggio meccanico, ottima lettura del disegno tecnico e disponibilità a frequenti trasferte all'estero. Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Pubblicato in Comunicati Lavoro Parma

Insospettabile, eppure pericolosissimo per l'ordine pubblico e la sicurezza dello Stato. Incitava e preparava i 'fedeli' alla 'guerra santa'. Era in contatto con terroristi in tutto il mondo. Nell'ambito di una attività di prevenzione della Questura di Parma contro il terrorismo islamico un marocchino da anni radicato a Fidenza è stato espulso.

di Alexa Kuhne

Fidenza, 05 agosto 2016 

Era il vicino, quello della porta accanto.
Insospettabile e riservato, ma potenzialmente pericolosissimo per l'ordine pubblico e per la sicurezza dello Stato.
Marocchino, 34 anni, celibe, aveva approfittato dei permessi di soggiorno che era riuscito a ottenere, a partire dal 2006, per poter entrare regolarmente in Italia.
Potendo poi contare su un visto per lavoro subordinato, nel 2007 tutto era andato liscio.
Aveva l'appoggio di suo fratello, anche lui insospettabile, ormai cittadino italiano, sposato con una marocchina e padre di tre figli.
La Questura di Parma lo ha espulso ieri, dopo che per mesi, dalla scadenza del permesso di soggiorno nel dicembre del 2015, lo seguiva nella sua attività di proselitismo sul Web.
L'uomo è risultato essere un attivissimo e feroce promotore su Internet della jihad, la 'guerra santa' contro gli infedeli.
Con questo radicamento a Fidenza, con la credibilità di persona tranquilla e solitaria, aveva potuto operare indisturbato per anni e preparare la sua propaganda contro i cristiani da punire.
Il sospettato evitava di evidenziarsi ed attirare l'attenzione mentre tesseva e coltivava una rete di militanti salafiti con segnali di forte vocazione al combattimento per 'una nuova vita' guadagnata punendo i 'miscredenti'.
La sua avversione era ossessiva anche per i mussulmani che sono contro la jihad per i quali egli non immagina altro futuro se non quello della punizione inflitta da Allah per mano dei Mujahiddin.
Ad insospettire l'intelligence è stata l'intensa attività e la partecipazione assidua sui social network dove non esitava a esprimere il proprio compiacimento e un convinto interesse per la jihad ed una forte inclinazione verso il radicalismo islamico di orientamento integralista.
Numerosissimi i suoi contatti telematici che evidenziano legami strutturati con altri attivisti islamici radicali e sostenitori dello Stato islamico, sempre attraverso il web dove navigava utilizzando un 'nome di battaglia'.
Il marocchino non vedeva per i 'veri combattenti' altra via se non quella di "raggiungere la vita attraverso la morte", mentre a tutti i miscredenti non resterebbe che "raggiungere la morte dopo la vita".
In prossimità della scadenza ha richiesto il rinnovo, ma la sua istanza è stata trattenuta in istruttoria presso l'Ufficio immigrazione in quanto, nel contempo, era iniziata una approfondita attività investigativa nei confronti dell'interessato che è risultato pericoloso per la sicurezza pubblica.

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 01 Agosto 2016 15:30

Ospedale di Vaio: lavori al Pronto Soccorso

Il tempogramma degli interventi che continuano tutta l'estate. Il cambiamento più importante è previsto agli inizi di settembre. L'attività sanitaria continua ad essere regolarmente garantita anche durante i lavori.

Fidenza, 1 agosto 2016

Sono in fase di ultimazione i lavori di ristrutturazione dell'ex area spogliatoi del personale, adiacente al Pronto Soccorso. E' quanto prevede l'attuale fase dei lavori del progetto di ampliamento che consentirà il raddoppio della superficie dedicata a questo Servizio, che passerà da poco più di 500 metri quadrati a circa 1.200.
Questa settimana è in programma il primo temporaneo trasloco degli Osservazione Temporanea ed ambulatorio consulenze nella nuova area "ex-spogliatoi" ristrutturata.
Anche nel mese di agosto, il cantiere rimarrà aperto, per riqualificare gli attuali spazi del Pronto Soccorso, partendo, ovviamente, dai locali liberati dal primo trasferimento.
Sempre in agosto, è prevista la consegna dei nuovi arredi e delle apparecchiature elettromedicali.
Il clou degli interventi è previsto tra fine agosto e i primi di settembre, quando il triage e anche l'ambulatorio codici rossi si trasferiranno temporaneamente nella nuova area, dove resteranno operativi fino al completamento di tutti i lavori previsti.
Il Pronto Soccorso continua ad assicurare la consueta attività, senza interruzioni. Sono previsti particolari accorgimenti, per "isolare" le aree oggetto di intervento. Per gli eventuali disagi che potrebbero comunque verificarsi, la Direzione dell'Azienda USL si scusa fin da ora con i cittadini.

(Fonte: Ufficio stampa Usl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa della Gilda degli Insegnanti sulla visita del sindaco di Fidenza al plesso scolastico "Maria Magnani" durante il pasto dei bambini. 

Parma, 28 luglio 2016

Non abbiamo nulla contro il fatto che il sindaco di una città eserciti il controllo sulla qualità delle mense scolastiche, ci mancherebbe, rientra tra le sue funzioni ed è anche giusto che informi i cittadini di questa sua attività. Purtroppo a Fidenza sembra esserci una tradizione diversa: come si vede dalle foto, puntualmente venute in possesso della stampa locale, i bambini del plesso scolastico "Maria Magnani" hanno fatto da "corredo" alla momentanea ribalta mediatica dell'esponente del Pd che è sindaco della città. Quei bimbi si trovavano all'interno di una scuola pubblica, in un momento didattico qual è il pasto consumato nelle ore scolastiche, non è bello che siano stati esposti nell'ambito delle attività politico/istituzionali di un esponente della politica locale. Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza dichiara: "Speriamo che le foto siano uscite all'insaputa del sindaco, altrimenti siamo di fronte all'ennesimo esempio del rapporto anomalo che il Pd ha con la scuola pubblica".

(Fonte: ufficio stampa Gilda Insegnanti Parma)