Partenza e arrivo dal Centro Sportivo "Il NOCE", un tracciato di soli 4 km si affiancherà al tradizionale di 12 e ovviamente nuovi ostacoli. All'insegna del divertimento assicurato l'edizione n° 4 della Farm Run che prenderà il via il prossimo 23 giugno.

Noceto (PR) 12 dicembre 2017 -
Sono state annunciate le principali novità della quarta edizione della Farm Run, l'affascinante e divertente gara podistica, tappa storica del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race) che si svolgerà il 23 giugno a Noceto.

La prima sostanziale novità è nata proprio in seno al comune di Noceto con la collaborazione che si è instaurata tra RTI Il Noce , il raggruppamento di imprese che gestisce il Centro Polisportivo di Noceto e ASD ACME l'associazione sportiva che organizza la gara nocetana.
"La Farm Run da quest'anno cambia location, annuncia Fabio Fecci, primo cittadino di Noceto, e direi che abbiamo centrato un obiettivo molto importante per il nostro territorio. E' un evento che, tra l'altro, pubblicizza l'attività prevalente l'agricoltura nelle sue diverse declinazioni, dal Parmigiano Reggiano al Biologico, insomma tutto il mondo agricolo che Giuseppe Ronchini ben rappresenta da tempo. L'idea di portare la gara a partire dal nostro Centro Sportivo, così ben gestito dall'ATI, qui rappresentata oggi da Gianluca Bassanini e ben affiancata dalla collaborazione con la ristorazione proposta da Soul Kitchen, è l'approdo ideale per una manifestazione sportiva di questa portata."

CS_Farm_11giu2018IMG_6800.jpg

Il Sindaco, nel suo discorso introduttivo, non nasconde la soddisfazione per la buona e affiatata collaborazione che si è venuta a generare tra le associazioni sportive e gli stessi uffici comunali anch'essi coinvolti nella buona riuscita della manifestazione.
Giuseppe Ronchini, il deus ex machina dell'evento e presidente di ASD ACME, esprime l'apprezzamento per la sinergia realizzata che meglio qualificherà l'evento sportivo.
"Uniamo le sinergie e quant'altro che sta ben funzionando nel nostro paese per dare la giusta ospitalità a atleti che, in quota competitiva, tenteranno la qualificazione agli europei o ai mondiali di specialità. Gli atleti, che provengono da ogni parte d'Italia, troveranno una location e servizi relativi, come il ristori ad esempio, all'altezza della situazione. Noceto si è dimostrato, ancora una volta, di ben rispondere a ogni attività. La cosa bella di questa corsa è che rappresenta un fenomeno in costante crescita ed evoluzione (quest'anno in 40.000 hanno seguito le gare OCR) e noi, per meglio divulgare la specialità, abbiamo realizzato una gara di 4 KM (20 ostacoli), che si affianca alla tradizionale di 12 km (40 ostacoli), per offrire la possibilità agli atleti in erba a muovere i primi passi su questi ostacoli che sono anche molto divertenti."

La vice sindaco Dasy Bizzi ha ringraziato gli organizzatori per avere portato e mantenuto a Noceto questa manifestazione che sta raccogliendo tanto consenso e, "per quello che abbiamo potuto vedere nelle precedenti edizioni, è anche molto divertente. "Quindi un "in bocca al lupo" e un grazie agli organizzatori per aver voluto portare questa manifestazione a Noceto".

"Siamo contentissimi di poter dare - commenta Gianluca Bassanini di RTI Il Noce - un supporto logistico all'organizzazione ,anche con l'ausilio di Marco Mosca (Soul Kitchen), e siamo pronti a assorbire l'impatto della vostra organizzazione. Per noi è una buona opportunità e da qua partiamo con un nuovo e ulteriore slancio per il prossimo triennio di gestione".

Conclude il Sindaco ringraziando ancora tutti i soggetti coinvolti e il volontariato consapevole che sarebbe necessario un ulteriore sostegno "con il vostro infaticabile impegno siete riusciti a ottenere ottimi traguardi, probabilmente avreste bisogno di altro supporto ma è sempre più difficile trovare persone disponibili a concedere tempo e risorse a disposizione della comunità e meno male che ci siete voi, che come le vostre società sportive riuscite a promuovere sport, in modo sano e corretto, a favore delle nuove generazioni"

CS-farm-IMG_9350.jpg

In chiusura, gli Organizzatori illustrano in maggior dettaglio il percorso e in particolare sui nuovi ostacoli, gli "Ovali", lo "Z-Wall" e la "Traversa Irlandese" che andranno a arricchire la già ampissima gamma di ostacoli proposti da Farm Run nelle 3 precedenti edizioni e che hanno contribuito ad alimentare la fama della tappa nocetana all'interno del circuito OCR .

Infine, a suggellare il fatto che sia una manifestazione dal sapore goliardico, ben due gruppi si sono iscritti per celebrare l'addio al celibato (uno alla 12 km e uno alla 4 km). Per gli amanti delle glorie del calcio, il 23 giugno, potranno riconoscere, nella truppa di partenza, un famosissimo ex calciatore di serie A, oggi appassionatissimo e competitivo atleta OCR il cui nome rimane ancora "riservato".

 

Z-WALL-PRESENTAZIONE_FARMRUN_2018_081-1.jpg

SCHEDA ANALITICA

La FARM RUN - 23 giugno 2018 a Noceto di Parma - prevede quattro modalità di partecipazione:

1. FARM RUN COMPETITIVA (12 KM)
Percorso di circa 12 km, con oltre 40 ostacoli naturali ed artificiali, su un terreno misto e sterrato.
Gara valevole per il Campionato Italiano OCR 2018
Gara valevole per Campionato Regionale ed Interregionale
Qualificante per la Coppa Italia – Federazione Italiana OCR
Qualificante per il Campionato Europeo – OCR European Championships
Qualificante per il Campionato Mondiale – OCR World Championships

2. FARM RUN NON COMPETITIVA (12 KM)
Stesso percorso e stessa distanza della Farm Run Competitiva, col vantaggio che potrai aiutare o farti aiutare a superare gli ostacoli dagli atleti che hai vicino in quel momento. Potrai aggirare gli ostacoli che giudichi inadatti per il tuo piacere senza nessuna penalità.
Insomma, tanto divertimento senza l'ansia da prestazione!

3. FARM RUN "FOUR" COMPETITIVA (4 KM)
Al pomeriggio partirà la Farm Run "FOUR" competitiva: percorso ridotto a 4 km con 25 ostacoli naturali e artificiali. Un modo diverso per affrontare i nostri migliori ostacoli Fantagricoli tutti di un fiato!

4. FARM RUN "FOUR" NON COMPETITIVA
La scelta divertente per eccellenza da percorrere in tutta tranquillità, scegliendo quali ostacoli affrontare, con oltre due ore a disposizione per arrivare al traguardo!

Per iscriversi: www.FarmRun.it 


Link di riferimento
www.FarmRun.it 
https://FederazioneItalianaOcr.it 
https://CampionatoOcr.it 
https://OcrEuropeanChampionships.org 
http://ocrworldchampionships.com 

CS-1-_PARMIGIANO_-Farm_11giu2018IMG_6782.jpg

PARTNER FARM RUN - 2018

AVD Reform: Noceto - Integratori alimentari "Cordyceps" - disintossifezione e drenaggio epatico

Consorzio del Parmigiano Reggiano
Terme di Salsomaggiore e Tabiano
Nutrilite: Bevande Isotoniche
INC Hotels - Parma
GRUPPO SEM MO Acqua

Bertinelli Caseificio della Musica - Medesano
Ristorante Parma Rotta - PR
Ristorante La Barchetta - Castelguelfo
Ristorate Ponterecchio - Noceto
Osteria dei Servi - PR Piazza Ghiaia
Osteria del Teatro - PR Piazza San Bartolomeo
Casa Modena "Fratelli Parmigiani" - Noceto
Emil Banca - Noceto
ERREA - PR -
Fotostudio 3 - Andalo TN -

Warehouse Gmbh
Nuova editoriale scrl - Monticelli Terme
RTI "IL NOCE" e "Soul Kitchen"- Noceto (PR)
Amministrazione Comunale di Noceto

Ufficio stampa

Lamberto Colla

Vice Presidente ACME ASD

Responsabile comunicazione

Telefono +39 344 2373963

http://www.farmrun.it 

https://www.facebook.com/farmrun.noceto 

 

CS-_2-_EMIL_BANCA-Farm_11giu2018IMG_6783.jpg

 

 

Pubblicato in Scuola Emilia

Quattro le novità principali che riserverà la terza edizione della Farm Run: data anticipata al 24 giugno, una formula "Smart" di soli 5 chilometri destinata ai singoli e gruppi non competitivi, una campagna di sconti all'insegna del motto "prima ti iscrivi e meno paghi" e naturalmente qualche "sorpresina" sugli ostacoli non mancherà nemmeno nell'edizione 2017, dopo il successo della prima "Peg Board" presentata nel circuito nazionale proprio la scorsa estate a Noceto.

Noceto (PR) 11 marzo 2017

Tra una sequenza squat, una di burpees e qualche "chiacchiera" o tortellino fritto è venuto il momento di pensare anche alla Farm Run 2017 che quest'anno è stata anticipata al 24 giugno 2017.

Una data, quella del 24 giugno, che non è casuale - commenta l'organizzazione della Farm Run - perché coincide con l'inizio dell'estate e soprattutto con la festa laica più sentita e partecipata di Parma e provincia: "La notte di San Giovanni".

La seconda delle novità è rappresentata da una formula più più leggera alla portata di tutti per dare sfogo al divertimento assaporando comunque l'atmosfera che solo le OCR (Obstacle Course Race) possono regalare e la Farm Run in particolare. E' la FARM RUN "SMART" che, con un percorso di soli 5 chilometri cosparsi di 20 ostacoli (la Farm Run tradizionale è invece di 12 km con 46 ostacoli) e, come ovvio, una quota di iscrizione ridotta, è un invito ghiotto per chi vuole testare questa nuova disciplina che sarà dimostrativa ai Giochi Olimpici di Los Angeles e venuta con prepotenza alla ribalta grazie al format televisivo "Ninja Warriors". Una formula che, stando a quanto dichiarato dall'organizzazione - ASD ACME - è destinato alla sola quota non competitiva (sia singoli che in gruppo) ma che non si esclude che, dal 2018, possa essere estesa, con i dovuti accorgimenti, anche agli atleti competitivi e all'"Elite".

Vasca-Pomodori-farmrun

Infine, oltre alle sorprese legate all'originalità di alcuni ostacoli, che verranno svelati solo alla vigilia della gara, alla FARM RUN 2017, accendendo al sito www.farmrun.it  è possibile iscriversi potendo godere degli sconti ancora attivi ma che andranno ad assottigliarsi man mano che ci si avvicinerà alla data del 24 giugno.

La terza edizione di Farm Run sarà anche l'ultima occasione per qualificarsi alla partecipazione dei campionati Europei di specialità 2017, gli OCR European Championships che si disputeranno dal 30 giugno al 2 luglio 2017 a Flevonice in Olanda.

Arrivederci quindi al 24 giugno 2017, alla terza edizione di FARM RUN, dove, grazie alla fantasia e abilità di Giuseppe Ronchini e Maurizio Minotti, sarà possibile vivere nuove e emozionanti avventure. Il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato!

Sfoglia la galleria qui sotto con le foto della scorsa edizione!

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Martedì, 27 Settembre 2016 10:22

Quarta edizione de LaMattaCorsa Wild Mud Run

Presentata ufficialmente la 4° LaMattaCorsa Wild Mud Run, tappa del Campionato Italiano di MudRun e qualificante per il campionato europeo, che si correrà il 2 ottobre a Campogalliano (MO). Oltre 60 ostacoli, naturali e artificiali, su un percorso di 13 km da affrontare in un massimo di 3 ore.

Modena, 27 settembre 2016

Ieri mattina, presso la sala "Bruno Loschi" nella sede della UISP di Modena è stata presentata ufficialmente la 4° LaMattaCorsa Wild Mud Run. Con la conduzione di Alessandro Galli, direttore di TopRunnersTV, sono state illustrate le novità della corsa più selvaggia del Campionato Italiano MudRun.

Numerosi gli ospiti fra cui il Vice Sindaco di Campogalliano Linda Leoni, il Presidente regionale della UISP Cristian Mainini, il Presidente UISP Modena Giorgio Baroni, l'Assessore allo sport di Modena Giulio Guerzoni, il Presidente dell'A.S.D. Wild Life Forever Alessandro Marchi.

Conferenza stampa mattacorsa mud run modena

Dopo il successo dello scorso anno molte le novità introdotte nell'edizione 2016, illustrate da uno degli organizzatori Alessandro Marchi, a partire dal numero degli ostacoli che è quasi raddoppiato rispetto alla scorsa edizione, arrivando a oltre 60 ostacoli, naturali e artificiali, su un percorso di 13 km da affrontare in un massimo di 3 ore.
L'elemento caratterizzante de LaMattaCorsa, oltre al fango, è l'acqua con l'aggiuta di diversi passaggi che metteranno gli atleti a dura prova.
A confermare la selettività della gara sono stati realizzati nuovi e impegnativi ostacoli come ad esempio il muro elastico o il "Tunnel Enzo", un tunnel di 60 metri dedicato all'amico Enzo, scomparso di recente, grande appassionato di speleologia. Una gara selettiva, per veri "matti" che si troveranno ad affrontare uno scivolo dalla diga e addirittura un tuffo di 13 mt.

mattacorsa mud run modena

Presenti anche gli atleti del team de LaMattaCorsa Veronica Leonardi e Roberto Vecchi che hanno evidenziato come una gara del genere possa essere una palestra a cielo aperto, un terreno di prova anche per chi proviene da altre discipline.
Meson Aletti, personal trainer e supervisore del percorso ha confermato la selettività del percorso scelto.
Un'edizione, quella del 2016, che ha puntato molto sui social, si potranno infatti seguire tutti gli aggiornamenti, le curiosità, il dietro le quinte e la diretta dal percorso su Facebook, Twitter e Instagram attraverso l'hashtag #LaMattaCorsa e #RobadaMatti, mentre TopRunnersTv realizzerà un reportage completo dell'evento visibile su www.toprunnerstv.com

Ricordiamo che LaMAttaCorsatappa del Campionato Italiano di MudRun e qualificante per il campionato europeo.
LaMattaCorsa si correrà il 02 ottobre a Campogalliano (MO) con partenza prevista per le ore 11.00 presso il campo base allestito al Jonathan EcoCampus.

Info: www.lamattacorsa.it 

Pubblicato in Sport Modena

Un percorso impegnativo quanto divertente che ha soddisfatto i partecipanti, donne e uomini dai muscoli forti e dal cervello fino. E' stata imboccata la strada giusta per il raggiungimento di standard qualitativi all'altezza delle migliori gare di specialità.

Noceto (PR) 09 agosto 2016 -
Soffia un venticello fresco e leggero, il cielo è blu intenso come non ci si aspetta il 7 di agosto di questa torrida estate. Alle 10,20 il rombo di un Pitts S2B, un velivolo acrobatico dell'Aeroclub di Parma, fa la sua comparsa sul cielo di Noceto, giù in picchiata verso il campo di gara dove l'adrenalina di quasi 400 atleti sta per esplodere dai corpi, un passaggio a testa all'ingiù e poi il tradizionale battito d'ali, in segno di saluto, serve a scatenare l'inferno. E' il via alla seconda edizione della Farm Run, la tappa parmigiana del campionato italiano MudRun ( www.mudrun.it ) e qualificante per il Campionato Europeo l'OCR European Championships ( http://ocreuropeanchampionships.org ).

I primi a partire sono l'elite di specialità, praticamente tutti presenti a Noceto, e dopo circa un ora è venuto il momento degli atleti non competitivi a buttarsi nell'impegnativo campo di Gara allestito da Giuseppe Ronchini e Maurizio Minotti. 22 ostacoli, ben distribuiti su un tracciato di 6 km, da percorrere per due volte.

Buche di fango in sequenza, muri e balloni di fieno da fare rotolare avanti e indietro, tubi inclinati e scivolosi da scalare, barriere di balloni o carri o tralicci da superare in salto o da scalare, prove all'interno del maneggio e i suoi tradizionali ostacoli adattati per l'occasione, un tuffo in un carro di acqua e pomodori, un passaggio in un inquietante tunnel di 35 metri e tanto fango. Prove durissime che spezzano il fiato, stancano i muscoli ma servono a non perdere la concentrazione per tentare i due ostacoli più selettivi, il Quarter Pipe, un muro concavo di 4 metri d'altezza e le Barre traverse a pioli estraibili, da percorrere in sospensione con la sola forza delle braccia.

"Un percorso all'altezza degli europei" l'ha definito uno degli atleti d'elite dall'accento del centro-sud Italia, uno di quelli che quest'anno ha già partecipato a 40 gare tra campionato e Spartan. "Complimenti all'organizzazione, è stato il suo commento finale, ottime le segnalazioni, ottimi i giudici di ostacolo, perfette le distanze tra gli ostacoli e ci siamo veramente divertiti. Complimenti, è stata la più bella gara delle 40 alle quali ho partecipato quest'anno".

Nel complesso i giudizi erano tutti favorevoli e lo si percepiva dai sorrisi e dallo straordinario clima di gioia e felicità del post gara.

2016-08-07 10.59.13

"Mi sembra che sia andata bene, ha commentato a fine gara Lamberto Colla, il terzo degli organizzatori, insieme a Ronchini e Minotti, e responsabile della comunicazione di ACME ASD, ho raccolto commenti molto lusinghieri che ci ripagano degli sforzi e delle fatiche. Quest'anno avevamo deciso di alzare il livello per mettere alla prova i nostri limiti e, si sa, l'appetito vien mangiando, siamo andati ben oltre quello che erano le nostre risorse. E' stata una sfida che, in certi momenti, temevamo di non riuscire a vincere e invece, ora raccogliamo il più bel premio che potessimo ricevere che è appunto la soddisfazione piena di questi straordinari atleti. Ci siamo messi alla prova e ora abbiamo perfetta coscienza di quello che sono i nostri limiti e andremo, subito da settembre, a impostare la strategia per la prossima edizione per ridurre ancor più, nella speranza di annullare, la casistica di errori e incidenti di natura tecnica sul percorso. Le basi ci sono tutte confidando di mantenere l'appoggio di Merrell, Errea, di Birra Bavaria, Red Bull, VibramBanco Emiliano, e I-EXE oltre ai partner locali ,che ci auguriamo possano crescere, per elevare sensibilmente la qualità dell'evento."

2016-08-07 11.39.04

C'è da osservare che il territorio ha risposto agli inviti dell'organizzazione a predisporre un'accoglienza "familiare" a offrire quello che di meglio il Parmense può dare in termini di ospitalità, bellezze paesaggistiche, cultura e tradizioni eno-gastronomiche ma anche sotto l'aspetto della salute e del benessere è stato proposto all'attenzione del pubblico, grazie anche alla tradizione termale riconosciuta a Salsomaggiore e alle sue Terme.

2016-08-07 11.51.50

"La gara doveva rappresentare il "Piatto del Buon Ricordo" per i tantissimi atleti provenienti da tutt'Italia e dall'estero - prosegue Lamberto Colla - e perciò non poteva restare isolata dal contesto, ma una occasione per promuovere il territorio. E il territorio ha risposto bene, abbiamo realizzato convenzioni con ristoratori, piscine, catene alberghiere e un'agenzia turistica specializzata. Abbiamo ottenuto il patrocinio, oltre che dal Comune di Noceto, anche dall'amministrazione comunale di Parma e dalla Camera di Commercio e l'appoggio della UISP anche Regionale. Ci ha fatto piacere che stamattina sia venuto a farci visita Mauro Rozzi che è appunto il responsabile regionale e consigliere nazionale dell'organizzazione sportiva. Il territorio ha risposto anche nel sostegno logistico alla gara dando un servizio eccellente e cordiale. Dal Gruppo Alpini all'Avis, dalla Pro Loco alla Protezione Civile e infine la Polizia Municipale , Croce Rossa e Croce Verde nessuno è mancato all'appuntamento con l'evento, compreso alcune imprese locali che hanno donato prodotti per premiare gli atleti classificati, come ad esempio il Consorzio del Parmigiano Reggiano, Casa Modena, l'azienda di integratori alimentari nocetana AVD Reform, o la Scuderia Bolgnina di Noceto che ha dato disponibilità delle proprie attrezzature e spazi per la gara, per citarne alcune piuttosto che il Caseificio Bertinelli che ha allestito il "Terzo Tempo", Farm Fun - oltre al servizio di intrattenimento prima durante e dopo la gara. Ma un ringraziamento particolare deve andare anche agli amici che si sono cimentati nel delicato compito di giudice di ostacolo che, con autorevolezza e precisione, hanno fatto rispettare le regole di superamento degli ostacoli nel rispetto del regolamento che avevamo predisposto e codificato in precedenza e, ovviamente, pubblicizzato sul sito. Ma sull'attrattività turistica dovremo puntare ancora di più il prossimo anno. Quest'anno abbiamo provato e la risposta è stata positiva a conferma della nostra ipotesi. Dovremo lavorare molto di più in quella direzione."

Alberto Rovera e Mauro Leoni

Alla manifestazione di Noceto erano presenti anche il Presidente del Campionato Mud Run Mauro Leoni il quale, oltre a cimentarsi nel percorso, ha partecipato alle premiazioni e il Vice Presidente Alberto Rovera che ormai è lo speaker ufficiale della Gara. E' stato lo stesso Alberto Rovera, durante il breafing, a ricordare l'amico e grande atleta Ivan Mirto, scomparso pochi giorni fa, il quale ha ricevuto un caloroso, quanto commosso applauso degli atleti proprio durante l'ultimo passaggio di Mauro Raffaini, il pilota acrobatico che ha idealmente dato il via alla gara.

Daisy Bizzi - Vice Sindaco di Noceto

In chiusura, durante la fase di premiazione, è intervenuta la Vice Sindaco di Noceto Daisy Bizzi, portando i saluti della Amministrazione e del Sindaco Fabio Fecci, impegnato per questioni familiari, ha ringraziato gli atleti per la loro qualificata presenza e Giuseppe Ronchini per il lavoro così ben realizzato, dichiarandosi perciò soddisfatta e anticipando che il Prossimo anno l'amministrazione sarà ancora presente.

Leoni-Ginevra Cousseau-Ronchini Ronchini-Colombo-Leoni

 

Team-Inferno

 

I PODI PER CATEGORIA

Classifica Maschile singolo
1° Colombo Stefano
2° Bianchi Eugenio
3° Ansacov Veaceslav

Classifica Femminile singolo
1° Cusseau Ginevra
2° Poletti Federica
3° Gelonese Giada

Classifica "TEAM"
1° Inferno team
2° Invictus Team
3° Merrell Team

Link di riferimento:
http://www.farmrun.it 

 

http://ocreuropeanchampionships.org

http://www.mudrun.it

http://www.merrell.it

http://www.aeroclubparma.it/acp-reserved/home.action

http://www.bavaria.com/it-it/age_check?destination=site

 

Cronometristi 

 

 

FARMRUN ORIZZONTALE-Rid

La seconda edizione della Farm Run prenderà il via stamattina alle 10,30. Per primi partiranno i competitivi e a seguire, verso le 11,30 la manche dedicata ai non competitivi. Il "Terzo Tempo" - Farm Fun - dopo le premiazioni.

Noceto (PR) 7 agosto 2016 -
Alle 10,30, quindi, tutti con il naso all'insù perché sarà un velivolo acrobatico dell'Aeroclub di Parma a dare il via a questa seconda edizione della Farm Run, la più divertente e stravagante corsa a ostacoli in mezzo alla natura.

Un Biplano acrobatico PITTS S2B, pilotato da Mauro Raffaini, saluterà gli atleti e gli spettatori della Farm Run 2016, con un sorvolo sul campo di gara dando, di fatto, il via alla competizione nocetana.

Con i piedi per terra e la testa fra le nuvole. Acrobazie aeree e acrobazie anche per i Mud Runners che, dopo la cerimonia di premiazione, prevista per le 14,30 potranno seguire il "Terzo Tempo"- Farm Fun - organizzato dal Caseificio della Musica di Bertinelli.

Prima ancora della partenza si è già raggiunto un successo con il raddoppio degli iscritti e la schiera dei più agguerriti e quotati atleti di specialità che si è ulteriormente infoltita e saranno quindi schierati alla partenza dal Villaggio Sportivo in via dello Sport a Noceto.

Gli ostacoli da superare quest'anno saranno tantissimi: balle di fieno, vasche di pomodori da guadare e così via, ma soprattutto immancabile e onnipresente il fango, tra fossati, montagne di terra e ghiaia e alcune simpatiche sorprese che gli appassionati di questa impegnativa quanto affascinante specialità si troveranno a affrontare e, ovviamente a "tentare" di superare.

A suggellare la selettività della gara, qualificante per il campionato europeo l'OCR European Championships (http://ocreuropeanchampionships.org) sono stati realizzati nuovi e impegnativi ostacoli, come ad esempio il "Quarter Pipe" solo per citarne no.
Una giornata di sport e divertimento che l'organizzazione si augura di poter condividere con molti spettatori.

28 Simpatiche dopo ostacolo pulizia

Di seguito alcune indicazioni utili per gli atleti che gareggeranno alla Farm Run il prossimo 7 agosto a Noceto:

Indicazioni stradali:

Uscita autostradale PARMA OVEST.

Destinazione Noceto e nello specifico al parcheggio predisposto in VIA LEOPARDI.

Dal parcheggio, seguendo le indicazioni "Farm Run" prendere Via Sordi sino al Villaggio Sportivo (via dello Sport)

Promemoria

Rammentatevi di caricare sul sito web il certificato medico e liberatoria firmata o in alternativa portarli in formato cartaceo da consegnare al momento della registrazione. Rammentiamo che i due documenti sono INDISPENSABILI per poter partecipare alla competizione

ricordarsi di avere a disposizione 10 euro da poter lasciare a titolo di CAUZIONE del microchip

Per poter godere delle convenzioni (piscina, ristoranti ecc...) è necessario mostrare il pettorale per l'atleta ma anche per i propri accompagnatori o altro documento che certifichi l'iscrizione alla gara).

Buon viaggio e buon divertimento dallo staff di farm Run.

#farmrun #mudrun_ita

Par informazioni urgenti - puoi contattarci al +39 3891542447 oppure inviare una mail a – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

SitoWeb - www.farmrun.it 

farm run mud run corsa edizione 2015 ft00000285 16

ft00000211 15

 

 

FARMRUN ORIZZONTALE-Rid

La seconda edizione della Farm Run prenderà il via domenica 7 agosto con partenza alle 10,30 del gruppo competitivo e a seguire, verso le 11,30 la manche dedicata ai non competitivi. Il "Terzo Tempo" - Farm Fun - dopo le premiazioni.

Noceto (PR) 6 agosto 2016 -

Prima ancora della partenza si è già raggiunto un successo con il raddoppio degli iscritti e la schiera dei più agguerriti e quotati atleti di specialità che si è ulteriormente infoltita e saranno alla partenza, domenica mattina, dal Villaggio Sportivo in via dello Sport a Noceto.

farm run mud run corsa ostacoli 2015

Alle 10,30, quindi, tutti con il naso all'insù perché sarà un velivolo acrobatico dell'Aeroclub di Parma a dare il via a questa seconda edizione della Farm Run, la più divertente e stravagante corsa a ostacoli in mezzo alla natura.

Un Biplano acrobatico PITTS S2B, pilotato da Mauro Raffaini, saluterà gli atleti e gli spettatori della Farm Run 2016, con un sorvolo sul campo di gara dando, di fatto, il via alla competizione nocetana.

Con i piedi per terra e la testa fra le nuvole. Acrobazie aeree e acrobazie anche per i Mud Runners che, dopo la cerimonia di premiazione, prevista per le 14,30 potranno seguire il "Terzo Tempo"- Farm Fun - organizzato dal Caseificio della Musica di Bertinelli.

Gli ostacoli da superare quest'anno saranno tantissimi: balle di fieno, vasche di pomodori da guadare e così via, ma soprattutto immancabile e onnipresente il fango, tra fossati, montagne di terra e ghiaia e alcune simpatiche sorprese che gli appassionati di questa impegnativa quanto affascinante specialità si troveranno a affrontare e, ovviamente a "tentare" di superare.

A suggellare la selettività della gara, qualificante per il campionato europeo l'OCR European Championships sono stati realizzati nuovi e impegnativi ostacoli, come ad esempio il "Quarter Pipe" solo per citarne uno.

Una giornata di sport e divertimento che l'organizzazione si augura di poter condividere con molti spettatori.

28 Simpatiche dopo ostacolo pulizia

Di seguito alcune indicazioni utili per gli atleti che gareggeranno alla Farm Run il prossimo 7 agosto a Noceto:

Indicazioni stradali:

Uscita autostradale PARMA OVEST.

Destinazione Noceto e nello specifico al parcheggio predisposto in VIA LEOPARDI.

Dal parcheggio, seguendo le indicazioni "Farm Run" prendere Via Sordi sino al Villaggio Sportivo (via dello Sport)

Promemoria

Rammentatevi di caricare sul sito web il certificato medico e liberatoria firmata o in alternativa portarli in formato cartaceo da consegnare al momento della registrazione. Rammentiamo che i due documenti sono INDISPENSABILI per poter partecipare alla competizione

ricordarsi di avere a disposizione 10 euro da poter lasciare a titolo di CAUZIONE del microchip

Per poter godere delle convenzioni (piscina, ristoranti ecc...) è necessario mostrare il pettorale per l'atleta ma anche per i propri accompagnatori o altro documento che certifichi l'iscrizione alla gara).

Buon viaggio e buon divertimento dallo staff di farm Run.

#farmrun #mudrun_ita

Par informazioni urgenti - puoi contattarci al +39 3891542447 oppure inviare una mail a – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

SitoWeb - www.farmrun.it 

farm run mud run corsa edizione 2015

 

 

FARMRUN ORIZZONTALE-Rid

Claudia e Patty, per tutti ormai 'Thelma e Louise', rincorrono insieme la loro grande passione: quella per le mudrun. Due vite piene di impegni ma anche ricche di grandi traguardi. Due storie di donne che riescono a fare tutto...

di Alexa Kuhne, Noceto (PR) 28 giugno 2016 -

Per loro, Claudia e Patty, frequentarsi come amiche non è andare a fare shopping, ma allenarsi. Duramente.

Certo, Claudia-Louise, quando parla di Patty-Thelma e di come sia nata la loro grande amicizia racconta che tutto è effettivamente iniziato quattro anni fa frequentando la medesima palestra.

Da quel semplice incontro è venuta fuori una forte passione: quella per gli addestramenti che mettono a durissima prova corpo e mente. La stessa passione le due atlete 40enni la stanno concentrando in vista della prossima Farm Run di Noceto, il 7 agosto...

telma e loiuse IMG 1392 run farm run noceto

Claudia Tosi è nata a Parma, è sposata e ha una bambina di 11 anni di nome Chiara.

Patty - anzi Iolanda Nevi, visto che alle Mud run è iscritta col nome di battesimo - è di Langhirano ma vive a Parma, è single e ha due figlie gemelle, Angela e Melissa, ormai grandi, di 27 anni.

Se per Patty è conciliabile il suo ruolo di mamma con quello di mudder, per Claudia diventa un po' tutto più complesso, ma non impossibile, non per una super donna come lei: "Combinare gli allenamenti con lavoro e famiglia non è semplicissimo – ammette -, però basta organizzare bene la giornata e tutto è fattibile. Di solito il mio pomeriggio è dedicato a mia figlia e alla casa, poi tre sere a settimana, agli allenamenti in palestra".
La spinta motivazionale, per entrambe, deriva da molti fattori: "Il beneficio fisico che da questo tipo di allenamento – spiega Patty -, il divertimento perché quando una cosa piace la fai volentieri, il beneficio psicologico in quanto stacchi la spina e ti rilassi, il gruppo creato con persone che hanno la tua stessa passione...".

Claudia-Tosi

Fuoco dentro e adrenalina da vendere per queste due atlete, tanto diverse ma unite dalla stessa grande energia che le spinge ad allenarsi per il grande evento del 7 agosto a Noceto.

"Ho iniziato attirata dallo sforzo che vedevo sui volti delle persone – ricorda Patty -. Poi è stato amore legato al fatto che occorre tanta disciplina per raggiungere certi livelli. E poi in palestra io mi sento a casa".

Per arrivare ad essere dei mudrunner, di solito, si sperimentano prima tante discipline: "Ho fatto di tutto – racconta Patty - : spinning, sala fitness, nuoto, sci, equitazione ma con l'allenamento funzionale ho visto il mio corpo, la mia forza, la mia agilità esplodere con conseguente beneficio per l'umore e la serenità, nonostante i miei 44anni".

"Ci alleniamo alla palestra Florida Fitness di Parma – spiega Patty -, una struttura che, oltre agli allenamenti in sala, ti offre la possibilità di lavorare anche all'aperto. Facciamo tkt (total kross training), format per allenamento funzionale di nuova generazione concepito per migliorare elasticità, forza, destrezza, curando schemi di postura e motori di base. Ideatori di questo training sono Pier Canovi e il dott. Marco de Ruvo. I Work out sono costruiti in mesocicli, al fine di rendere l'allenamento vario ma funzionale...".

Allenamenti duri e articolati ma "Thelma e Louise" sono molto competitive e ogni volta – dicono - è una sfida con il proprio corpo.

Patty-Nevi-Fango boves mud run 2016

Il risultato di una performance sportiva è anche dato dall'alimentazione, si sa, e le due compagne di 'viaggio' curano il loro nutrimento, ma senza rinunce.

Claudia non sa dir di no a un alimento in particolare e non si priva di niente: "Cerco di introdurre un poco di tutto e di variare il piu' possibile, dalla pasta, carne, legumi e tanta frutta e verdura. Non riesco a resistere davanti al cioccolato, per me una 'droga'. Insomma: io amo mangiare!"
Patty predilige proteine animali e vegetali, frutta, verdura, ma ritiene i carboidrati indispensabili per avere energia. "Bevo tanta acqua – dice - e...non resisto alla Coca-Cola Zero".

Per la cronaca, domenica scorsa 26 giugno, si sono classificate seconde nella staffetta femminile alla tappa di Boves (CN) del Campionato Italiano Mud Run, la Parmigiano Reggiano Hard Run.

In bocca al lupo, ragazze.

Claudia-Tosi Denis-Lonati-Testimonial-Bavaria-Elisa-Ferrari Patty-Nevi

Pubblicato in Sport Emilia

Presentazione della seconda edizione della corsa nel fango FARM RUN 2016 MERCOLEDI 22 GIUGNO ORE 11,00, presso BERTINELLI CASEIFICIO DELLA MUSICA (NOCETO PR) Via Medesano 1 - 43015 Noceto (PR).

Parma, 19 giugno 2016

Ai "Fanghi di Partenza". La seconda edizione della corsa nel fango, FARM RUN, sarà ufficialmente presentata il prossimo mercoledi 22 giugno alle 11,00 presso il Caseificio della Musica di Bertinelli a Noceto.

Dopo il successo dello scorso anno sono molte le novità introdotte nell'edizione 2016 e che verranno illustrate dal comitato organizzatore pur nella continuità dell'impostazione originale che pone al centro dell'interesse un sano clima agonistico e il divertimento per tutti.

La Farm Run si correrà, Domenica 7 agosto, in un percorso all'aperto allestito nel podere di un agricoltore di Noceto (PR). Due giri da 6 km disseminati da ostacoli naturali particolarmente selettivi per gli atleti che si misureranno in quota agonistica e affascinanti per i "runner" che vorranno mettersi alla prova prima con sé stessi che con il tempo.

Il percorso è stato studiato per divertire tutti quanti, dai più giovani ai più esperti; per trasformare questa corsa in un evento da ricordare!

La Farm Run è una tappa del Campionato Italiano Mud Run e qualificante per il Campionato Europeo (OCR European Championships).

Le OCR (Obstacle Course Race), volgarmente note come "corse nel fango", sono un fenomeno in rapidissima crescita anche in Italia e, nonostante siano ancora poche le gare organizzate rispetto alle corse podistiche tradizionali, sono già state in grado di radunare nel 2015 poco meno di 20mila partecipanti e si stima che tale numero raggiungerà le 36mila unità nel corso del 2016 (fonte mudrun.it ). Un successo strepitoso se si considera che le maratone in Italia hanno radunato nel 2015 38mila partecipanti (fonte Maximaratona).

E' proprio l'originalità della formula che sta diventando particolarmente attrattiva, sia per sportivi provenienti da altre discipline, sia per coloro che non riuscivano a trovare uno stimolo emozionale per tornare a praticare sport.

A seguire un aperitivo con tutti i partecipanti offerto da Bertinelli Caseificio Della Musica.

FARMRUN ORIZZONTALE-Rid

 

Farm Run 2016 logo Merrell locandina

 

Nasce la Fe​derazione Italiana Obstacle Course Race,​ si occuperà di promuovere la disciplina delle OCR e MudRun nel nostro paese. Presentata anche la N​azionale OCR ​che gareggerà agli Europei con le maglie del nuovo sponsor i­eXe.

Parma, 7 giugno 2016

Se è vero che l'unione fa la forza è altrettanto vero che insieme si supera ogni ostacolo. Questo lo spirito con cui è nata la F​ederazione Italiana Obstacle Course Race.
La disciplina nuova e in forte crescita che coniuga corsa e ostacoli proponendo una attività fisica completa avrà una sua Federazione in grado di promuovere in ogni sede le OCR fino all'obiettivo ambizioso di farne sport olimpico dimostrativo nel 2024. Farà parte della A​lleanza Europa delle Associazioni OCR.​

Fiocr Jpg rid

Ad oggi le corse di questo tipo sono ancora poche rispetto alle corse podistiche tradizionali ma sono già state in grado di radunare nel 2015 poco meno di 20mila partecipanti e si stima che tale numero raggiungerà le 36mila unità nel corso del 2016 (fonte m​udrun.it)​. Un successo strepitoso se si considera che le maratone in Italia hanno radunato nel 2015 38mila partecipanti (fonte Maximaratona)​.
"S​iamo emozionati per la velocità con cui questa disciplina sta crescendo, una vera corsa a ostacoli anche per noi"​ dichiara Mauro Leoni presidente della Federazione OCR "C​rediamo che le Obstacle Race, competitive e non, siano una disciplina sportiva completa e per questo abbiamo deciso di farla crescere creando una federazione"​.

inferno run 4 rid

Le corse principali che si svolgono in Italia sono quelle del C​ampionato Italiano Mud Run, le Fisherman e le Spartan Race. Solo quelle del Campionato Italiano possono però qualificare gli atleti per i C​ampionati Europei OCR​ che si terranno il prossimo 12 giugno in Olanda.
Per tale manifestazione, la prima in assoluto, la Federazione Italiana OCR ha selezionato una squadra nazionale che rappresenterà l'Italia in tale competizione.
"G​li atleti convocati rappresentano il meglio che in questi mesi l'Italia è riuscita ad esprimere e siamo convinti che possano ben figurare anche in Olanda dove la gara di oltre 15km sarà durissima e molti ostacoli sono tuttora sconosciuti" ​dice Maurizio Bevolo, selezionatore della Nazionale Italiana OCR. A ottobre in Canada si terranno i m​ondiali e​ stiamo lavorando per rappresentare adeguatamente Italia anche in quella occasione.
Gli atleti della Nazionale OCR per gli Europei 2016 saranno: Eugenio Bianchi, Stefano Colombo, Simone Spirito, Andrea Stabile, Federico Tonnicchi, Ginevra Cusseau, Ilaria Paltrinieri.
A sostenere gli uomini e le donne della Nazionale saranno le maglie​i­eXe, marchio di proprietà della azienda italiana i­techonolgy, che vestirà con la propria innovativa tecnologia i nostri atleti dedicando loro una linea dai colori nazionali creata appositamente per l'occasione.

ITALIA I EXE sfondo bianco rid

Il movimento OCR in Italia è appena agli inizi ma già ben radicato con migliaia di atleti appassionati e di donne determinate ad arrivare in fondo ad ogni corsa.
"L​a federazione è aperta a tutte quelle realtà sportive che vedono nelle OCR e nelle mudrun uno stimolo e una attività sportiva che porti al miglioramento della salute fisica e al divertimento"​ sostiene Alberto Rovera Vice Presidente della Federazione.
A prima vista queste corse possono sembrare riservate a supereroi, ma come dice il nostro motto "​è impossibile solo se non ci provi".

In allegato logo della Federazione e maglia ufficiale della Nazionale Italiana OCR.
Per maggiori informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  www.federazionaitalianaocr.it 

inferno run 3 rid

 

MA  8204 risultato rid

L'esperienza di Agnese Soncini, giovane nutrizionista appassionata di tanti sport e soprattutto di Mud run. Dopo il terzo posto al campionato di Farm run dell'ultima edizione, si accinge ad affrontare anche quello di quest'anno, a Noceto.

di Alexa Kuhne

Parma, 28 maggio 2016

Basta con questa storia che una donna non possa correre fino allo stremo delle forze, superare ostacoli durissimi, gareggiare nel fango! Il lato femminile può cedere il posto alla forza maschia. Ed è così, da questo mix, che nasce una spettacolare atleta di mud run.
Agnese Soncini, giovane, performante, agguerrita e... assai femminile, racconta di come si è appassionata a gare come la Farm run, dopo che l'anno scorso ha vinto il terzo posto....
Il mondo femminile è ben rappresentato anche in questa disciplina che, all'apparenza, sembrerebbe destinata al mondo maschile. Agnese, 29 anni, bresciana di Corticelle Pieve, ci dimostra che proprio così non è...

Cosa, di questa competizione, attrae le donne?

"In realtà, è l'idea di partenza che è sbagliata. Fin da piccole ci viene insegnato di "comportarci bene", "non sporcarci", 'non agitarci', 'non litigare', 'non essere aggressive', insomma ci viene imposto di essere delle 'bambole di porcellana', reprimendo quello che è il nostro istinto primordiale. Basti pensare a una cucciolata di qualsiasi animale: sia maschi che femmine corrono, rotolano, si mordono, si sporcano. Le donne che si avvicinano a questo sport, o meglio, che fanno la prima gara, lo fanno o per gioco o per mettersi in gioco oppure ancora ci capitano per l'addio al nubilato e allora il futuro maritino se la dovrà vedere con una moglie rambo!".

Come hai scoperto questo sport?

"Sostituendo un amico. Dopo la prima gara (Monza power run, gara di beneficienza) non fu un colpo di fulmine, ma un ritorno di fiamma della mia infanzia: da bambina ero una piccola peste, perché sono cresciuta assieme ai tre figli di un'amica di mia mamma, con i quali si giocava sempre a costruire casottini e percorsi avventura".

Provieni da altri sport o ti sei è appassionata da subito a questo?

"Fino ad un anno fa giocavo a calcio, uno sport di squadra... E' stato difficile lasciare il gruppo, ma le mud run sono un'altra vita e alla fine qualcuna di queste me le trascino in qualche gara non agonistica. Altri sport che pratico sono lo snowboard e il wakeboard".

Quanto ti impegnano gli allenamenti e quale è il tuo programma di allenamento di mantenimento e di pre gara?

"Attualmente mi alleno cinque volte alla settimana: due allenamenti sono di crossfit e tre allenamenti prevedono la corsa. In programma c'e' l'idea di essere seguita anche dal punto di vista della della corsa per migliorare il gesto atletico. insommo sto cercando di diventare un'atleta nel mio piccolo".

IL TEAM MERRELL rid

Come riesci a conciliare l'attività sportiva con gli altri impegni?

"Lavorando da libero professionista, come nutrizionista, non mi risulta difficile gestire gli allenamenti e nemmeno le gare, dato che sono single, e gli amici veri ci sono sempre e io ho sempre tempo per loro!"

A quali gare parteciperai quest'anno e quale è il tuo obiettivo 2016?

"L'obiettivo di quest'anno è ampio! Potrei dire tutte quelle in italia: tutte le tappe del campionato mud run, Fisherman strong run di Rovereto di cui sono l'ambasciatrice, qualche gara del circuito estero in Olanda e poi tutte le gare fuori campionato sparse per l'Italia organizzate da cari amici (Monteorfano cross race, Dirty run, la Verona force race e la Monza power run).

Lo scorso anno hai partecipato alla FARM RUN di Noceto. Quali sono state le tue considerazioni a caldo della gara di Noceto?

"In quella gara sfiorai il podio. Fu una esperienza fantastica! La natura contadina di quella gara è quella che più mi ha ricordato i percorsi che facevo da piccola. Credo che se tutti gli amici con cui ho corso l'anno scorso si annusassero le mani sentirebbero ancora l'odore di melassa.. Mamma mia che schifo!"

agnese soncini uno farm run

Quali suggerimenti vorresti dare agli organizzatori per migliorare il percorso e la manifestazione più in generale?

"Se la gara comprende una versione competitiva servirebbero giudici a fiumi per 'bannare' chi bara! E fiumi di nastro per tracciare il percorso. Ma per il resto tutto perfetto, anche nelle gare alle prime edizioni che ho incontrato l'anno scorso".

Perché consiglieresti a qualcuno di correre una Mud Run?

"Perche', oltre ad essere divertente, nel momento in cui tu riesci a superare un ostacolo fisico, una barricata di due metri, ad esempio, acquisisci una forza interiore e un'autostima che non ti abbandona più. Ti possono aiutare a superare i problemi mentali della vita comune. A volte ci si ritrova ad avere paura per nulla, beh, pensa a quando sei arrivato in cima a quella barricata e ti passa tutto!"

www.farmrun.it 

www.merrell.com

FARMRUN ORIZZONTALE-Rid 

in collaborazione con

Merrell solo logo

Pubblicato in Sport Emilia
Pagina 1 di 2