Visualizza articoli per tag: Territorio Bagnolo RE

Sabato, 16 Febbraio 2019 10:30

Cadelbosco, la Sp 40 diventerà più sicura

Inizieranno entro la metà di marzo, a Villa Argine, i lavori di messa in sicurezza della Sp 40 che prevedono, in particolare, la realizzazione di due attraversamenti pedonali protetti con isole spartitraffico: uno davanti alla chiesa, l'altro all'altezza del ristorante "Il Sole".

"Il lungo rettilineo di via Mazzini, sul quale per altro si immettono diverse laterali, rappresenta infatti uno dei punti più critici per quanto riguarda il mancato rispetto dei limiti di velocità", spiega il consigliere provinciale delegato alle Infrastrutture Andrea Carletti, annunciando anche, a partire dalla primavera, una serie di interventi di asfaltatura dei tratti più danneggiati della Sp 40 che da Castelnovo Sotto porta a Bagnolo.

Oltre ai due attraversamenti pedonali, saranno installati lungo via Mazzini anche due pannelli indicanti il limite di velocità consentito e dotati di lampeggianti che si attiveranno automaticamente al superamento di tale limite. L'intervento - progettato dalla Provincia, che si è fatta carico anche delle procedure d'appalto - ha un costo di 50.000 euro, cofinanziato da Palazzo Allende e Comune di Cadelbosco Sopra, e sarà realizzato dalla Tremme Srl di Castelnovo Sotto: il cantiere dovrebbe avviarsi entro la metà di marzo, per concludersi in un mese circa.

"Si tratta di un ottimo risultato ottenuto grazie alla costante collaborazione con la Provincia di Reggio Emilia che consegna alla nostra frazione una soluzione importante per garantire la sicurezza dei cittadini che frequentano il centro di Villa Argine – dichiara il sindaco di Cadelbosco Sopra, Tania Tellini - Via Mazzini è da tempo segnalata per l'eccessiva velocità di percorrenza da parte di troppi automobilisti, nonostante i limiti, questo intervento strutturale ridurrà i pericoli per pedoni e ciclisti".

 

Scheda_Villa_Argine_1.jpg

La prima alle 2.33, la seconda alle 3.07. Tanta la paura, ma nessun danno a cose o persone.

MODENA – Un forte boato, seguito da un movimento sussultorio. Così l'Emilia si è svegliata "col botto". Due le scosse di terremoto che hanno rievocato la grande paura del sisma del 20 e 29 maggio 2012, che fece 27 vittime.

La prima, alle ore 2.33, ha avuto come epicentro Bagnolo in Piano, nel reggiano. I sismografi del Ingv, il centro nazionale terremoti, hanno registrato una magnitudo di 3.9 della Scala Richter con una profondità di 9 km. La scossa si è sentita chiaramente, oltre che nel reggiano, anche a Modena città e in provincia. In particolare, sono Campogalliano e Carpi, i comuni più vicini al territorio reggiano, le zone dove la scossa è stata avvertita con maggiore intensità. A Carpi, le persone sono scese in strada, spaventati dal forte boato che ha preceduto la scossa.

Alle 3.07, una nuova scossa di assestamento, con epicentro sempre a Bagnolo, ha fatto di nuovo tremare la terra. Questa volta la magnitudo registrata è stata di 2.2 e la profondità ad appena 3 km. Non si registrano fortunatamente danni a persone o cose.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Il presidente Giammaria Manghi: "Controlli attivati da questa mattina e ormai ultimati, finora nessun problema per i 64 edifici scolastici e i 630 manufatti di nostra competenza".

 

Non hanno evidenziato fino ad ora problemi le verifiche compiute, e pressoché ultimate, sugli edifici ed i manufatti di proprietà della Provincia di Reggio Emilia dopo la scossa di terremoto di questa notte a Bagnolo. "Da questa mattina abbiamo immediatamente attivato tutti i controlli di natura preventiva e cautelativa nelle nostre sedi ed in particolare nei 64 edifici utilizzati dai 21 istituti scolastici superiori della provincia – dichiara il presidente Giammaria Manghi – Le verifiche hanno riguardato anche i 630 ponti ed i viadotti che la Provincia gestisce insieme a quasi mille chilometri di rete stradale".

I controlli di questa mattina hanno coinvolto per quanto riguarda i ponti i 12 sorveglianti stradali e l'Unità operativa Manufatti del Servizio Infrastrutture, mentre per i quasi 200.000 metri quadrati di sedi scolastiche sta operando il personale dell'Unità operativa Logistica e manutenzione del patrimonio.

"Così come previsto dal capitolato dell'appalto dei servizi integrati e manutentivi per la gestione immobiliare del patrimonio provinciale – aggiunge il presidente Manghi – abbiamo inoltre incaricato Gesta spa di provvedere ad una ulteriore operazione di verifica delle strutture edilizie a seguito dell'evento sismico, al fine di individuare eventuali problemi di qualunque ordine che possano presumibilmente provocare danno o pericolo alla pubblica e privata incolumità, inviando entro fine mese una rendicontazione tecnica sullo stato dei fabbricati e, in caso di eventuali criticità, una relazione sui necessari interventi manutentivi. Le prime ispezioni effettuate, in considerazione sia dell'entità della scossa, sia dell'attenzione che la Provincia ha sempre riservato alla sicurezza di scuole e strade, anche in quest'ultimo periodo di risorse economiche non adeguate, non hanno comunque evidenziato alcun problema".

Fonte: Provincia di Reggio Emilia

Martedì, 09 Agosto 2016 09:16

Estate di lavori in corso a Bagnolo in Piano

Dalla nuova piazza alla rotatoria di viale Europa, dalla ciclopedonale di via Beviera alla messa in sicurezza di via Bondeno tanti cantieri grazie alla collaborazione tra enti e tra pubblico e privato.

Reggio Emilia, 9 agosto 2016

Dalla riqualificazione di piazza Garibaldi alla rotatoria di viale Europa, dalla pista ciclabile per San Michele a quella interprovinciale Matildica, alla messa in sicurezza di via Bondeno sono davvero tanti i cantieri in corso a Bagnolo in Piano. Il punto sullo stato dei lavori – resi possibili grazie alla sinergia tra enti, ma anche alla collaborazione tra pubblico e privato –è stato fatto ieri mattina a Palazzo Allende dal presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi, che ha finanziato o progettato alcuni interventi, e dallo stesso sindaco Paola Casali con l'assessore ai Lavori pubblici Nicola Scialoia e il responsabile dell'Area Daniele Soncini.

"Si tratta di interventi davvero significativi, ancor più in questo periodo di carenza di risorse pubbliche, che confermano come la sicurezza stradale rappresenti una priorità importante per il Comune di Bagnolo", ha detto il presidente della Provincia Giammaria Manghi, soffermandosi in particolare sull'intervento progettato e curato da Palazzo Allende di trasformazione in rotatoria dell'incrocio semaforico tra la Sp 3 e la Sp 40, "che porta a sistema una serie di interventi di miglioramento dei collegamenti tra Reggio Emilia e l'area nord del nostro territorio e che verrà inaugurata il 4 settembre in occasione della Fiera".

"Solo nel corso di quest'anno il Comune di Bagnolo ha fino ad oggi investito oltre 400.000 euro sulla manutenzione del proprio patrimonio, con un impegno pari a circa il 60% delle disponibilità previste a bilancio - ha spiegato il sindaco Paola Casali – Importante è stata la collaborazione con i privati, ma anche con altri enti pubblici a partire dalla Provincia che continua a confermare anche con la nuova amministrazione e dopo la riforma la propria utilità". "Restano altri interventi da predisporre e realizzare entro la fine dell'anno tra cui, uno dei più importanti, il rifacimento delle grondaie del cimitero urbano che, nei mesi scorsi, è stato più volte oggetto di furti che hanno causato la quasi totale asportazione delle lattonerie in rame. Il lavoro verrà certamente realizzato prima dell'inverno e comporterà una spesa di circa 65.000 euro", ha aggiunto il sindaco annunciando per i prossimi mesi "altri investimenti per la manutenzione dei giochi nei parchi pubblici per 17.000 euro, il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale per altri 25.000 e un bel pacchetto di asfaltature, che saranno seguite dalla Provincia come stazione unica appaltante, per 157.000 euro".

Il dettaglio dei principali cantieri è stato illustrato dall'assessore ai Lavori pubblici Nicola Scialoia, a partire dal "rifacimento di piazza Garibaldi che abbellirà il cuore di Bagnolo, favorendone una maggiore vitalità anche di sera, dalla nuova rotatoria che renderà più sicuro e scorrevole il traffico verso il capoluogo e verso la Bassa e da una serie di interventi di mobilità sostenibile e più sicura, come la ciclopedonale di via Beviera, il tombamento dei fossati lungo via Bondeno e il prossimo percorso ciclopedonale Le Rotte–via Ponte Forca nell'ambito della ciclabile Matildica denominata "Via del Volto Santo", che già oggi vede comunque percorribile in ghiaietto via Casaletto".

Trasformazione dell'incrocio semaforico in rotatoria tra la Sp 3 e la Sp 40

L'intervento in corso di realizzazione consiste nella razionalizzazione e messa in sicurezza dell'intersezione tra la Sp 3 e la Sp 40, attraverso l'eliminazione degli impianti semaforici e la realizzazione di una rotatoria di medie dimensioni, con diametro esterno pari a 50 metri. Con questa opera si completa di fatto l'asse viario che collega Reggio Emilia a Novellara, dando continuità ai flussi viari in direzioni Nord-Sud (e viceversa), ma nel contempo migliorando e agevolando l'attraversamento del nodo determinato dall'incrocio di questo importante asse viario con la Sp 40 proveniente da Cadelbosco.
L'opera progettata e realizzata dalla Provincia di Reggio Emilia fu finanziata dal Comune di Bagnolo attraverso un accordo di programma all'interno del progetto più esteso dell'asse Reggio Emilia-Bagnolo –Novellara-Reggiolo.
Costo complessivo dell'intervento: 350.000 euro.
Ditta affidataria – Zannini Roberto di Castelnovo Monti .

Riqualificazione di piazza Garibaldi

L'intervento, già in avanzato stato di realizzazione, prevede la completa riorganizzazione della piazza sia dal punto di vista funzionale che dal punto di vista viabilistico, con la riqualificazione e il restauro delle facciate degli edifici pubblici che si affacciano sulla stessa (Municipio e teatro). I lavori hanno previsto la sostituzione della pavimentazione, con l'utilizzo di pietra naturale e blocchetti in cemento, la revisione architettonica degli spazi con identificazione di zone pedonali e zone carrabili e il totale rifacimento del sagrato della chiesa con pietra naturale bianca. Alla fine dei lavori, previsto per dicembre, si avrà uno spazio completamente rinnovato con nuovi arredi, piantumazioni importanti e una illuminazione a basso consumo energetico. Il cantiere sottoposto all'alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni Architettonici dell'Emilia Romagna, ha interessato anche la zona del Torrazzo, sotto il quale è stato realizzato un monumento ai patrioti bagnolesi caduti durante le guerre e la resistenza partigiana.
Costo complessivo dell'intervento 2 milioni 493.00 euro di cui:
1° e 2° stralcio in capo all'attuatore privato, pari ad € 2.186.000,00;
3° stralcio in capo al Comune di Bagnolo, pari ad € 307.000,00.
Attuatore privato Unieco soc. coop.

Manutenzione straordinaria di via Bondeno

L'intervento, già ultimato, è consistito nella messa in sicurezza di un tratto di strada con pericolosi cedimenti laterali, attraverso il tombamento di un fossato laterale e la successiva riasfaltatura del manto stradale in grado di ripristinare la corretta geometria e superficie viaria.
Seguiranno, alla fine della stagione irrigua, i lavori di rifacimento e consolidamento di un parapetto in muratura del ponticello di attraversamento del Cavo Bondeno.
Costo complessivo dell'intervento 92.000 euro
con compartecipazione privata dell'Azienda agricola Simonazzi Aurelio, Ernesto e Landini Mirte di Bagnolo.
Ditte affidatarie: F.lli Gazzini Srl di Correggio, P.A.L. Sas di Castellarano e Gruppo Edile Lerose Snc di Bagnolo.

Messa in sicurezza della Sp47 (via Beviera)

La Sp 47 è l'unica strada che collega direttamente Bagnolo a Correggio e per questo motivo presenta elevati flussi di traffico. Le dimensioni e la conformazione ne fanno un'arteria pericolosa soprattutto per i ciclisti e per i residenti. Lo scorso anno la Provincia di Reggio Emilia, il Comune di Bagnolo e Il Consorzio di bonifica Emilia Centrale, hanno sottoscritto un accordo di programma che prevede la realizzazione di una pista ciclopedonale da realizzare a lato dell'arteria viabilistica, attraverso il tombamento di un canale di distribuzione irrigua. I lavori di tombamento sono terminati ed entro l'autunno si procederà con la realizzazione della stratigrafia di fondazione della ciclabile che verrà asfaltata l'anno prossimo. A questo si affiancheranno l'abbattimento di alberi pericolosi posti sul ciglio stradale e la realizzazione di alcuni attraversamenti pedonali. Questa importante collaborazione tra gli enti del territorio permetterà così di migliorare la sicurezza e dare una nuova infrastruttura ai residenti.
L'importo complessivo per il Comune di Bagnolo sarà di circa 120.000 euro
La progettazione dell'opera è stata curata dalla Provincia di Reggio Emilia, l'esecuzione del primo stralcio, in corso di realizzazione , dal Consorzio di bonifica.

(fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Giovedì, 07 Luglio 2016 10:48

Offerte di lavoro a Reggio Emilia

Annunci di lavoro di Archimede Spa. Aziende cercano operai specializzati e impiegati da inserire nei propri organici a Reggio Emilia e provincia. Ecco gli annunci.

Neolaureati in Ingegneria ed Economia a Reggio Emilia

Archimede SpA ricerca neolaureati in Ingegneria ed Economia per il settore dei servizi.
Le risorse selezionate parteciperanno ad un corso di perfezionamento in Design & Management dei servizi e saranno inserite in un'azienda del territorio reggiano, in qualità di Service Designer. Possono candidarsi per partecipare alle selezioni e concorrere a una delle 3 borse di studio offerte dall'azienda promotrice tutti i neo-laureati in materie tecniche, economiche e giuridiche preferibilmente in Ingegneria ed Economia. Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre la data del 28/07/2016 all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Saldatore a TIG a Reggio Emilia
Archimede SpA seleziona un esperto saldatore a TIG, anche senza patentino, ma con esperienza pregressa nella mansione, per saldatura di silos di acciaio dello spessore di 2/3mm. È necessaria una buona esperienza nella mansione e capacità di lettura del disegno meccanico.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Tirocinio in ambito commerciale
Archimede SpA ricerca un tirocinante in ambito commerciale per cliente operante nel settore elettrico.
Il ragazzo/la ragazza si occuperà in un primo momento del back office commerciale, inserimento ordini, gestione dei resi e delle disponibilità di prodotti in giacenza, rapportandosi sia con i clienti che con i fornitori. Successivamente la risorsa sarà formata sull'attività commerciale di sviluppo clienti sulle province di Reggio Emilia e di Parma.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetto all'applicazione di grafiche adesive a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un addetto all'applicazione di grafiche adesive per il settore grafico.
Il candidato dovrà occuparsi dell'applicazione e dell'incollaggio di grafiche adesive su totem, vetrofanie per vetrine e personalizzate. Dovrà occuparsi, occasionalmente, della realizzazione grafica delle stesse insegne, utilizzando AUTOCAD, PHOTOSHOP, COREL DRAW. Si richiede buona manualità ed esperienza nell'utilizzo di strumenti di lavoro (trapano, avvitatore, flessibile), disponibilità a lavorare in altezza su piattaforme aeree (cestello), domicilio a Reggio Emilia o zone limitrofe, patente B. Costituisce requisito preferenziale età compresa tra i 18 e i 29 anni.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetto cablaggio di cavi/quadrista a Bagnolo in Piano (RE)
Archimede SpA ricerca un addetto al cablaggio di cavi/quadrista per il settore elettrico/elettronico.
Si richiede precedente esperienza in cablaggio di cavi e su quadri elettrici, preferibile diploma a indirizzo meccatronico, capacità di lettura del disegno meccanico, buona conoscenza degli attrezzi quali cacciaviti, trapani, avvitatori etc. Si richiede inoltre possesso di patente B/automunito e disponibilità immediata.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Assistente alla responsabile di produzione nel settore maglieria a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un'assistente alla responsabile di produzione nel settore maglieria.
Il candidato selezionato dovrà aver maturato anche una breve esperienza nel settore maglieria, con il ruolo di supporto all'avanzamento della produzione. È indispensabile una buona conoscenza della lingua inglese.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Capo turno con competenze meccaniche a Montecchio Emilia (RE)
Archimede SpA ricerca un capo turno per azienda leader nel settore packaging.
La risorsa dovrà gestire un turno in cui sono impiegate circa 10 persone, gestire tutte le fasi produttive, gestire il personale e risolvere le problematiche che si presentano sulle presse semiautomatiche, con forte orientamento al risultato e spiccate doti di leadership.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Ingegnere ambientale per sostituzione maternità a Correggio (RE)
Il candidato darà supporto all'aggiornamento del Sistema di Gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza con il fine di ottenere un miglioramento e una maggiore integrazione dei tre Sistemi di gestione. Collaborerà inoltre a curare i rapporti con gli altri settori aziendali, la clientela e gli Enti preposti al controllo.
La figura risponderà al Responsabile dell'Ufficio Qualità Ambiente e Sicurezza e collaborerà con gli altri membri del team e altre figure aziendali di rilievo.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetta paghe con esperienza per studio di commercialisti a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un'addetta paghe esperto per studio di commercialisti.
La risorsa si occuperà dell'elaborazione delle buste paga per i dipendenti delle aziende clienti; gestirà le pratiche di assunzione, proroghe e cessazione; comunicazioni obbligatorie, calcolo dei contributi e gestione delle casistiche inerenti il personale.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Tornitore CNC a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un tornitore CNC.
La risorsa ricercata dovrà occuparsi delle lavorazioni su torni CNC in modo autonomo e con senso critico, nella segnalazione di anomalie, ripresa dei programmi e controllo dei pezzi finale.
Si richiede esperienza nell'attrezzaggio e nel piazzamento di torni da barra CNC.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Geometra per gestione gare d'appalto a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca un geometra per il settore dei servizi.
La risorsa dovrà conoscere la normativa del codice degli appalti ed essere in grado di predisporre la corretta documentazione necessaria per l'erogazione del servizio, raccogliendo le necessarie approvazioni in funzione delle procure aziendali. Verificherà inoltre la durata dei contratti garantendo il rispetto delle scadenze e degli eventuali rinnovi. Si richiede esperienza maturata nel settore facility / manutenzione, residenza a Reggio Emilia o zone limitrofe e disponibilità immediata.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Responsabile tecnico progettazione meccanica a Reggio Emilia
Archimede SpA ricerca responsabile tecnico di progettazione meccanica per il settore della meccanica di precisione.
Riportando alla Direzione Tecnica, la risorsa coordina e gestisce efficacemente le attività di progettazione assegnate e propone miglioramenti nelle attività di progettazione stessa, garantendo che lo sviluppo di nuovi prodotti e il miglioramento degli attuali risponda alle continue richieste del mercato. Si richiede consolidata esperienza, provenienza da realtà aziendali ben strutturate e operanti nel settore della meccanica di precisione e di potenza, laurea in Ingegneria Meccanica, ottima conoscenza della Lingua Inglese, conoscenza del pacchetto Office e CAD 2D-3D, conoscenza e capacità di proporre nuove tecnologie e disponibilità a trasferte all'estero.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Saldo-carpentiere a Quattro Castella (RE)
Archimede SpA ricerca un saldo-carpentiere per il settore della carpenteria.
La risorsa selezionata dovrà occuparsi in completa autonomia della saldatura a filo di grossi spessori (20/30/40 mm). Si richiede preferibile esperienza pregressa in aziende del medesimo settore, buona conoscenza del disegno tecnico/meccanico, disponibilità immediata e domicilio nei pressi del luogo di lavoro.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Addetto al back office per l'elaborazione preventivi a Rubiera (RE)
Archimede SpA ricerca un addetto al back office per il settore della gomma plastica.
Il candidato, dopo un periodo di affiancamento, lavorerà in autonomia all'interno dell'ufficio preventivi e dovrà occuparsi della realizzazione di tutta la documentazione a supporto della rete commerciale, dall'offerta alla conferma d'ordine. Si richiede esperienza pregressa nella medesima mansione, diploma ad indirizzo tecnico di Perito Meccanico o di Geometra, esperienza nella redazione di offerte e conferme d'ordine e nella compilazione di listini di vendita. E' richiesta inoltre capacità di lettura del disegno meccanico e delle distinte di base, disponibilità immediata.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Programmatore della produzione e della Logistica a Traversetolo (RE)
Archimede SpA ricerca un programmatore della produzione e della logistica per azienda operante nel settore pet food.
La risorsa dovrà occuparsi della gestione delle linee produttive e della logistica.
Si richiede pregressa esperienza in analoga mansione.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Responsabile ufficio acquisti
Archimede SpA ricerca un responsabile ufficio acquisti per il settore chimico.
Il candidato, avendo già maturato pluriennale esperienza nella mansione, sarà in grado di presidiare l'intero processo degli ordini attraverso negoziazioni e trattative con i fornitori rispetto alle modalità di pagamento, i tempi di consegna e la qualità del prodotto. Eseguirà il benchmarking dei fornitori garantendo l'ottimizzazione delle condizioni di acquisto e implementando le procedure operative. Pianificherà e prevedrà gli approvvigionamenti, redigerà gli ordini di acquisto e produrrà la reportistica relativa all'andamento dei costi e analisi degli scostamenti. Si richiede esperienza nella medesima mansione, possesso di laurea in Ingegneria, Economia o indirizzo tecnico e ottima conoscenza della lingua Inglese.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente.

Installatore/Programmatore Impianti Di Sicurezza
Archimede Spa ricerca un Installatore/Programmatore di impianti Di Sicurezza.
Si richiede pregressa esperienza in analoga mansione.
Sede di lavoro Reggio Emilia.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente

Impiegato Commerciale Italia Senior A Reggio Emilia
Archimede Spa per azienda del settore tessile, ricerca un Impiegato Commerciale Italia Senior.
Il candidato selezionato, si occuperà di affiancarsi alla direzione vendita Italia, svolgere attività relative all'avanzamento delle campagne di vendita, gestire gli appuntamenti degli agenti, target, budget, abilitazione nuovi agenti, preparazione analisi settimanale sull'andamento della campagna vendite in relazione al budget e alla contro stagione utilizzando fogli di calcolo e tabelle pivot, gestire i contatti con i clienti per supporto alla criticità, collaborare con i reparti di Customer Service, amministrazione clienti e marketing.
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente

Giovane Magazziniere
Archimede Spa, per importante società cooperativa di Reggio Emilia operante nel settore farmaceutico seleziona un Giovane Magazziniere.
Si richiede minima esperienza pregressa all'interno del magazzino, come addetto al carico e scarico e smistamento merci attraverso l'utilizzo del transpallet e del palmare.
Disponibilità al lavoro su turni e al sabato mattina
Per avere maggiori informazioni e per candidarsi iscriversi al portale www.archimedespa.it  e sottoscrivere l'offerta corrispondente

Mercoledì, 13 Aprile 2016 10:39

A “Noicontrolemafie” le insidie del gioco

Convegno nell'aula magna dell'Università di Reggio Emilia. In serata a Correggio riflessione sulla figura di Giorgio Ambrosoli insieme anche all'attore Andrea Gherpelli.

Reggio Emilia, 13 marzo 2016

"Che c'entra la mafia con il gioco" è il tema al centro della terza giornata di "Noicontrolemafie", il Festival della legalità promosso per il sesto anno alla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con diversi Comuni e Rosa Frammartino e con la direzione scientifica dello scrittore e studioso di mafie Antonio Nicaso. A partire dalle 10 nell'aula magna dell'Università in viale Allegri, insieme allo stesso Nicaso ne discuteranno Nicola Barbieri, professore di Teoria e storia delle attività sportive dell'università di Reggio Emilia e Modena; don Simone Gulmini, consulente ecclesiastico diocesano del Csi di Reggio Emilia; Paolo Bertaccini Bonoli del Premio Giorgio Ambrosoli e Asag Università Cattolica di Milano; la psicologa clinica Chiara Pracucci e Milena Bertolini, presidente della Fondazione per lo Sport di Reggio Emilia e allenatrice del Brescia Calcio femminile. In serata, sempre a Reggio (ore 21, Sala del Tricolore in piazza) dopo il saluto del sindaco Luca Vecchi incontro con Isaia Sales, docente di Storia delle mafie dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (Napoli) e autore di "Storia dell'Italia mafiosa" sul tema "Come nascono le mafie? Ma soprattutto come si diffondono?".
Altri appuntamenti di "Noicontrolemafie" sono in programma a Guastalla, Bagnolo e a Correggio, dove alle 21 a Palazzo dei Principi per la rassegna "Il cinema racconta: luoghi e persone contro la mafia" il sindaco Ilenia Malavasi introdurrà una riflessione sulla figura di Giorgio Ambrosoli e sulla sua eredità di uomo dello Stato insieme allo scrittore e storico Marcello Ravveduto, al mass-mediologo Francesco Maria Gallo e all'attore Andrea Gherpelli, che nel film Tv "Qualunque cosa succeda" sulla storia del commissario liquidatore della banca di Michele Sindona ha interpretato il maresciallo Novembre, braccio destro di Ambrosoli (Pierfrancesco Favino).

Il programma di mercoledì 13 aprile

REGGIO EMILIA
10/12.45 Aula Manodori Unimore Viale Allegri 9

LEGALITÀ IN GIOCO
CHE C'ENTRA LA MAFIA CON IL GIOCO?

INTRODUCE
ANTONIO NICASO Scrittore e Studioso delle mafie. Direttore Sc. Noicontrolemafie
INTERVENTI
NICOLA BARBIERI Professore di Teoria e storia delle attività sportive UNIMORE
DON SIMONE GULMINI Consulente ecclesiastico diocesano per lo Csi di Reggio
PAOLO BERTACCINI BONOLI Premio Giorgio Ambrosoli e ASAG Università Cattolica Milano
CHIARA PRACUCCI Psicologa clinica
MILENA BERTOLINI Presidente Fondazione per lo Sport di Reggio Emilia
e Allenatrice del Brescia Calcio femminile

ORE 21 Sala del Tricolore Piazza C. Prampolini, 1
COME NASCONO LE MAFIE?
MA SOPRATTUTTO COME SI DIFFONDONO?
SALUTO DI LUCA VECCHI Sindaco di Reggio Emilia
INCONTRO CON
ISAIA SALES Docente di Storia delle mafie, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (NA)
Autore di STORIA DELL'ITALIA MAFIOSA Ed. Rubbettino/2015

ANTONIO NICASO Scrittore e docente di Storia delle organizzazioni criminali.
Autore di MAFIA Ed. Bollati Boringhieri

GUASTALLA
ORE 17/18.30 - Sala dell'antico portico di Palazzo Ducale Via Gonzaga
OGGI BAMBINI SOLDATI. DOMANI BOSS DI 'NDRANGHETA?
SALUTO DI CAMILLA VERONA Sindaco di Guastalla
INCONTRO CON
ANGELA IANTOSCA Giornalista e Scrittrice
Autrice di BAMBINI A METÀ. I BAMBINI DELLA 'NDRANGHETA / Ed. Perrone

L'invisibile faccia della luna Monologo di ADA RONCONE

CORREGGIO
ORE 21 Palazzo dei Principi Corso Cavour, 7
GIORGIO AMBROSOLI LA SUA EREDITÀ DI UOMO DELLO STATO
Rassegna IL CINEMA RACCONTA, luoghi e persone contro la mafia

SALUTO DI ILENIA MALAVASI Sindaco di Correggio

RELATORI
MARCELLO RAVVEDUTO Scrittore e storico, Università di Salerno

FRANCESCO MARIA GALLO
Mass-mediologo, Director Public Affairs @Publivideo2

ANDREA GHERPELLI attore, tra i protagonisti del film QUALUNQUE COSA SUCCEDA, film TV sulla storia di Giorgio Ambrosoli

BAGNOLO IN PIANO
ORE 21 - Sala del Consiglio Comunale Piazza Garibaldi 5/1

OGGI BAMBINI SOLDATI. DOMANI BOSS DI 'NDRANGHETA?
SALUTO DI PAOLA CASALI Sindaco di Bagnolo in Piano
INCONTRO CON
ANGELA IANTOSCA Giornalista e Scrittrice
Autrice di BAMBINI A METÀ. I BAMBINI DELLA 'NDRANGHETA Ed. Perrone

(fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Il Gruppo Emak acquisisce il 70% di Lemasa, tra i principali produttori in Sud America di pompe e impianti ad alta e altissima pressione. Con uno specifico finanziamento, UniCredit e BNL sostengono le strategie di crescita del Gruppo Emak, leader internazionale nei settori dell'outdoor power equipment, delle pompe, dell'high pressure water jetting e dei relativi componenti ed accessori. -

Reggio Emilia, 8 maggio 2015 -

Ha il cuore a Bagnolo in Piano, in provincia di Reggio Emilia, e rapporti commerciali che arrivano fino in Cina, toccando Centro Europa, Africa, Nord e Sud America. E' il Gruppo Emak, leader internazionale nei settori dell'outdoor power equipment, delle pompe e del water jetting, e dei relativi componenti ed accessori. Grazie all'applicazione di tecnologie innovative, il Gruppo Emak vanta un forte posizionamento sul mercato mondiale ed è alla ricerca continua di alti standard qualitativi e di servizio al cliente.

Il Gruppo ha concluso, con il supporto finanziario di UniCredit e BNL Gruppo BNP Paribas, una importante operazione volta a rafforzare la propria presenza internazionale e contestualmente ad acquisire tecnologia di elevato standing nel mercato dell'high pressure water jetting.

Si tratta dell'acquisizione del 70% della società brasiliana "Lemasa Industria e Comercio de Bombas ad Alta Pressao Ltd", attiva nel settore della produzione e commercializzazione delle pompe ad altissima pressione.

L'operazione è stata curata da UniCredit SpA con il ruolo di Bookrunner ed Agent per un importo di 17 milioni di euro e da BNL con 27,5 milioni di Reais a garanzia di un finanziamento alla Società da parte della sede brasiliana di BNP Paribas.

"L'acquisizione di Lemasa rientra perfettamente nella strategia di crescita del nostro Gruppo. – dice Aimone Burani, Vice Presidente e CFO di Emak - Ci offre, infatti, la possibilità di rafforzare la nostra presenza in un mercato importante come quello brasiliano e di completare la nostra gamma prodotti nel settore delle pompe e dell'high pressure water jetting. L'operazione conclusa con il supporto di UniCredit e BNL, due primari istituti italiani, dimostra come il sistema bancario rappresenti un partner importante nel percorso di crescita intrapreso già da qualche anno dal Gruppo.

"Questo è un esempio concreto di eccellenza in ambito industriale ed economico – spiega Massimo Morselli, Responsabile Area Commerciale Reggio Emilia UniCredit - e la conferma che un business di successo non può prescindere dalle linee conduttrici dell'innovazione e dell'internazionalizzazione. Quella di Emak è una storia imprenditoriale contraddistinta da un dinamismo che UniCredit riconosce come valore ed intende assecondare e accompagnare nel suo percorso di crescita a prova tangibile dell'impegno del Gruppo nel supportare le eccellenze italiane".

"BNL vuole essere sempre più la banca di riferimento per l'internazionalizzazione delle imprese - afferma Massimiliano Mastalia, Direttore Territoriale Corporate Nord-Est - Siamo particolarmente orgogliosi di aver messo a disposizione di Emak, un'eccellenza imprenditoriale del nostro Paese, il know how internazionale del Gruppo BNP Paribas presente in 75 paesi nel mondo e l'esperienza di BNL per assistere gli imprenditori italiani direttamente nei mercati in cui sono già attivi o verso i quali vogliono espandersi".

L'operazione di acquisizione – valorizzabile con un impegno complessivo di 75,6 milioni di Reais - è stata portata a termine dalla neocostituita società Comet do Brasil Investimentos con sede in Indaiatuba (Brasile) il cui capitale è detenuto per il 99% dalla controllata Comet Spa (100% Emak Spa) e per l'1% dalla controllata Ptc Srl.

L'attività e la tecnologia di Lemasa sono fortemente complementari con quelle della controllata Comet, uno dei leader mondiali nel settore delle pompe per l'agricoltura, delle pompe industriali e degli impianti ad alta pressione. Con questa acquisizione, Comet rafforzerà il proprio posizionamento competitivo sfruttando le sinergie industriali e distributive che deriveranno dall'operazione.

(Fonte: ufficio stampa Unicredit)

Lunedì, 29 Settembre 2014 09:46

Inaugurata la Variante Bagnolo-Novellara

Aperto il tratto che completa i 13 chilometri di tangenziale tra i due paesi. La presidente Masini: "La complessa vicenda di questo appalto si è conclusa consegnando ai cittadini un'opera importante e attesa, ma anche lanciando un segnale forte e chiaro alla mafia" -

Reggio Emilia, 29 settembre 2014 -

E' stato inaugurato sabato mattina il terzo stralcio della Tangenziale di Novellara, 4,5 chilometri (compreso un tratto di circa 1,3 km già realizzato nel 2013) che costituiscono la prosecuzione della Variante Bagnolo-Novellara aperta al traffico nel luglio 2013, completando l'intero asse viario che da Bagnolo arriva alla Sp 42 per Guastalla: in tutto 13 chilometri di nuova e sicura strada per un costo complessivo di 29,5 milioni di euro.
Dopo gli interventi del sindaco di Novellara Elena Carletti, della presidente e dell'assessore alle Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini e Alfredo Gennari e dell'assessore al'Urbanistica e opere pubbliche del Comune di Novellara Carlo Veneroni, il tradizionale taglio del nastro è stato salutato da uno "Sciame di biciclette" promosso dalle associazioni 9PedAli e Novellara Ciclabile.

Realizzati dalla Cmb di Carpi, i 3,2 km di Tangenziale inaugurati questa mattina prevedono 2 rotatorie (una per l'innesto sulla Sp 42 per Guastalla, l'altra per il futuro tratto di completamento a nord di Novellara), 192 metri di barriere fonoassorbenti, 1 viadotto a 6 campate sulla Sp 42 con una lunghezza di 183 metri, 1 ponte sul canale Cartoccio e strada Boschi, 3 manufatti per il passaggio sui canali di bonifica Dugale dell'Olmo, Minara e Dugale Vittoria, 1 sottopasso ciclopedonale di Strada Sbarra che consente il collegamento da numerose case sparse verso l'area industriale e il paese di Novellara. Il costo dell'infrastruttura, pari a 10,6 milioni di euro, è stato sostenuto da Regione Emilia-Romagna (3,6 mln) e Iniziative ambientali Srl (7 mln).

Particolarmente sentita l'inaugurazione, da parte della presidente della Provincia di Reggio Emilia, per Sonia Masini, "Non solo perché questa è una delle ultime opere che consegniamo ai reggiani, a conclusione di due mandati amministrativi che hanno visto la Provincia di Reggio Emilia investire, in modo diretto o in collaborazione con altri, 420 milioni di euro per costruire 136 chilometri di varianti stradali, rendendo più rapidi e sicuri gli spostamenti e liberando dal traffico una cinquantina di centri abitati, ma anche perché la storia quest'opera pubblica ha rappresentato un risultato importante e concreto nella lotta alle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio. Sono convinta che ce la faremo, abbiamo combattuto e vinto il fascismo, sconfiggeremo anche i mafiosi".

La Variante, come noto, è stata infatti realizzata in due fasi in seguito all'interdittiva antimafia emessa nel 2011 dal prefetto Antonella De Miro nei confronti della Bacchi Spa: dopo lo stop ai lavori sollecitati dalla Provincia, l'appalto (inizialmente in carico al Comune attraverso Iniziative ambientali Srl) è stato infatti riassegnato da Palazzo Allende. "La complessa e intricata vicenda di questo appalto si è conclusa consegnando ai cittadini un'opera importante e da tempo attesa, ma anche lanciando un segnale forte e chiaro alla 'ndrangheta: perché per contrastare la mafia contano i gesti, più delle parole, conta sottrarre appalti e quindi ricchezza", ha aggiunto la presidente Masini.

Non a caso, prima dell'inaugurazione, Sara Lasagni ha letto un messaggio a nome di Noi (Nuovi Orizzonti Insieme), un gruppo di giovani novellaresi dai 17 ai 35 anni impegnato sui temi della legalità anche con una serie di iniziative pubbliche (il 24 ottobre il prossimo incontro, con il magistrato palermitano Mario Conte e il giornalista sportivo Flavio Tranquillo, autori di "I dieci passi").

"Il tratto di strada che oggi consegniamo ai cittadini è la dimostrazione concreta di quanto sia importante la collaborazione e condivisione tra istituzioni per affrontare in modo deciso situazioni di criticità come quelle sostenute per la realizzazione di quest'opera – ha detto il sindaco Elena Carletti - Per Novellara è una giornata davvero storica, se pensiamo che di questa tangenziale si parlava già nel 1963 come mi ricordava l'altro giorno un cittadino. Il tema della grande viabilità resta comunque un punto strategico e cruciale per sviluppare l'economia, i servizi locali e per alleggerire la città di un notevole traffico pesante; è ferma e decisa volontà di questa amministrazione affrontare con massima trasparenza e concretezza tutte le pratiche necessarie per il compimento dell'asse viario.
Questo tema va di pari passo con la volontà di dare dignità e attuazione alla realizzazione di piste ciclabili che consentano un nuovo modo di fruire la città. Per questo motivo 9PedAli e Novellara ciclabile sono qui con noi con uno "sciame di biciclette", per trasmettere attivamente un segnale di cambiamento e di impegno nella realizzazione di una nuova viabilità ad uso della comunità".

Soddisfatto anche l'assessore provinciale alle Infrastrutture Alfredo Gennari per una "una bella e sicura strada che collega la stazione Mediopadana a Guastalla e alla Bassa", ha detto ringraziando "tecnici della Provincia e imprese che hanno lavorato assiduamente, utilizzando anche nuove tecnologie per l'asfalto e le opere di mitigazione ambientale che saranno utili anche per futuri lavori"- "La nuova Provincia che arriverà – ha concluso - dovrà completare gli assi stradali che abbiamo avviato, ma soprattutto dovrà lavorare e investire molto sulla mobilità sostenibile, a partire dal sistema di trasporto pubblico".

La scheda

Il tratto stradale inaugurato inizia in corrispondenza della rotatoria all'intersezione fra la Variante Bagnolo-Novellara (via Impastato) e via dei Cento Passi e finisce all'incrocio con la Sp 42 per Guastalla ed è formato da 1,3 km della Variante Bagnolo-Novellara (dalla rotatoria di intersezione con via Cento Passi al ponte sul Canale Cartoccio) e da 3,2 km della Tangenziale di Novellara (dal ponte sul Canale Cartoccio fino all'incrocio con la Sp 42 per Guastalla).

E' stato realizzato in due fasi in seguito all'interdittiva antimafia emessa nel 2011 dal prefetto Antonella De Miro nei confronti della Bacchi Spa :
- per la prima fase il progetto generale e la direzione lavori è stata a cura di Iniziative ambientali Srl ed i lavori sono stati eseguiti dalla ditta Bacchi spa. Questi lavori sono iniziati 08/03/2010 e si sono interrotti il 05/04/2011.
- per la seconda fase (lavori di completamento di quelli già realizzati da ditta Bacchi, iniziati a dicembre 2013 e sono finiti nelle scorse settimane) il progetto e la direzione lavori sono stati effettuati internamente dalla Provincia con i tecnici del Servizio Infrastrutture:
Progettazione: ingegneri Valerio Bussei e Francesco Vasirani, geometri Stefano Bettelli, Claudio Incerti Massimini e Manuela Guidetti ;
Direzione Lavori: geometra Stefano Bettelli; ingegner Lino Lusuardi (opere in c.a.) direttori operativi geometri Marco Ferrati e Claudio Incerti Massimini
Collaudatore in corso d'opera : ingegner Marino Gallo.
- La ditta che eseguito i lavori è stata la Cmb Societa' Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi ( MO), con il direttore di cantiere geom. Massimiliano Franzini , capocantiere ing. Alfeo Cigarini; capocommessa geom. Gabriele Malavasi.

L'ultimo tratto della Variante in programmazione è in capo al Comune di Novellara attraverso un accordo con Iniziative ambientali, la società costituita da Sabar e Unieco per gestire la discarica di via Levata e la realizzazione della Variante di Novellara come compensazione ambientale. La progettazione definitiva è già stata eseguita, le risorse ci sono, ma i lavori non potranno essere appaltati fino a quando il Comune non avrà completato le procedure urbanistiche, dopo il contenzioso avviato da uno degli espropriati.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Sei bambini provenienti dal Sahrawi, dove il loro popolo è esiliato nel deserto dell'Hammada nel sud dell'Algeria da oltre 40 anni, sono giunti a Novellara ospiti di cinque famiglie del paese ed una di Bagnolo in Piano -

Reggio Emilia, 3 luglio 2014 –

Sei bambine e bambini, tra i nove ed i dieci anni, provenienti dal Sahrawi sono giunti a Novellara ospiti di cinque famiglie del paese ed una di Bagnolo in Piano fino al 20 luglio. Ad attenderli, davanti alla Rocca comunale le rispettive famiglie e diversi rappresentanti della Giunta comunale. Questo è il primo anno in cui Novellara si rende protagonista del progetto accoglienza "JAIMA TENDA", giunto alla quindicesima edizione, dopo diversi anni di collaborazioni con l'amministrazione comunale (il Comune da sempre prevede incontri istituzionali o giornate di svago per i bambini).

Questo gruppo, accompagnato da un adulto, coglierà l'occasione non solo di allontanarsi dal caldo torrido del deserto, ma anche di svolgere gli opportuni screening sanitari offerti dalla Regione Emilia Romagna e fare scambi interculturali attraverso i campi estivi svolti sul territorio. Il progetto si sta rendendo possibile grazie ad una serie di collaborazioni in corso: dalla Casa della Carità che preparerà e consegnerà i pasti, alla Coop locale che fornirà le materie prime fino al dott. Simone Gaiuffi dell'Antica farmacia di Novellara che ha aderito al progetto "Farmacia" per organizzare un laboratorio di auto produzione di farmaci essenziali, finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

rid1 

L'assessore ai servizi sociali Alessandro Baracchi nel suo saluto alle famiglie ed ai bambini ha detto: "A nome dell'amministrazione comunale esprimo soddisfazione per l'impegno profuso sia dall'associazione Jaima Sahrawi sia dalle famiglie novellaresi che si accingono ad ospitare i bambini provenienti dallo Saharawi per il periodo estivo. Sarà un'occasione importante di scambio e condivisione con i coetanei della nostra cittadina; i bambini ospitati infatti frequenteranno il campo giochi comunale nel periodo di permanenza a Novellara. La situazione in quel territorio è problematica; indipendentemente dai giudizi politici che ognuno di noi può esprimere, è sempre bene utile porre l'attenzione su situazioni come questa dove vi sono famiglie e soprattutto minori in condizioni di sopravvivenza al limite. La solidarietà è un valore indispensabile ma deve essere accompagnata da azioni politiche e sociali volte alla tutela dei diritti umani fondamentali".

L'ospitalità di questi bambini offre la possibilità di parlare della condizione del popolo Sahrawi, esiliato nel deserto dell'Hammada nel sud dell'Algeria da oltre 40 anni, come ricorda la Presidente dell'associazione Federica Cani: "In attesa di veder riconosciuto il proprio diritto all'autodeterminazione sancito dall' Onu, la popolazione vive divisa tra i campi profughi e i territori del Sahara Occidentale occupato illegalmente dall'esercito Marocchino. Molto preoccupante è la situazione nei territori occupati dove quotidianamente la gente civile è costretta a subire gravi violazioni dei diritti umani testimoniate anche dai rapporti di Amnesty International, Human Rights Watch e dalla Fondazione R. Kennedy".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

In 21 uffici postali è attivo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente. Per gli ultra settantenni uno sconto sulla commissione dei bollettini -

Reggio Emilia, 11 giugno 2014 -

In 21 uffici postali del Reggiano (Reggio Emilia Centro, Reggio Emilia 1 in viale Timavo, Reggio Emilia 2 piazzale Marconi, Reggio Emilia 3 via Borsellino, Reggio Emilia 4 viale Umberto I, Reggio Emilia 5 via Fratelli Cervi, Reggio Emilia 7 via Martiri di Cervarolo, Reggio Emilia 8 via Kennedy, Bagnolo in Piano, Castellarano, Castelnuovo di Sotto, Castelnuovo ne' Monti, Cavriago, Correggio, Guastalla, Montecchio, Novellara, Rubiera, San Maurizio, Sant'Ilario d'Enza e Scandiano) è operativo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente.
L'innovazione permette di rendere ancora più veloci le operazioni di pagamento, soprattutto quando c'è grande concentrazione di clientela per il pagamento delle imposte locali o la riscossione delle pensioni.
Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari.
Inoltre, in tutti gli uffici postali per gli "over 70" c'è lo sconto della commissione sui bollettini.
Poste Italiane ha avviato una campagna di comunicazione rivolta a coloro che hanno già compiuto 70 anni per ricordare che possono pagare le bollette (ovviamente a loro intestate) ed in genere i bollettini postali (fatture per le utenze luce, gas, acqua, telefono, le rate dei finanziamenti, bollo auto, canone Rai, multe e tutti i soggetti muniti di conto corrente postale) versando una commissione di € 0,70 anziché € 1,30.

(Fonte: ufficio stampa Poste italiane)

Pagina 1 di 2