Visualizza articoli per tag: Fotografia

Una serie di foto ricordo di Parma e della sua gente in periodo di coronavirus. Un omaggio di Francesco Barilli che pubblichiamo per i nostri e i Vostri occhi.

Grazie e in bocca al lupo... a tutti i nostri gentili lettori!

PR_Francesco_Barilli_FOTO-Brick_and_Red.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Il circolo fotografico Obiettivamente di Parma ha proposto ai suoi soci ed amici di raccontare il nostro tempo utilizzando lo scatto fotografico come strumento in grado di catturare ed interpretare la peculiare realtà di oggi. Ne è nato l'album “I racconti dalla finestra nell’epoca del Coronavirus”. Una raccolta di 80 fotografie, stampato da Arti Grafiche Castello di Viadana.
Il progetto è visionabile dal seguente link: www.dallafinestra.org 
L’intero ricavato della vendita del libro, del costo di 20 Euro a copia, sarà interamente devoluto alla Assistenza Pubblica di Parma che quotidianamente affianca i medici e gli infermieri del nostro Ospedale.

Album fotografico di 64 pagine formato cm 24 x 22,5  confezionato in brossura, prezzo € 20,00
Il ricavato andrà totalmente devoluto alla Assistenza Pubblica di Parma
- per acquistarlo collegarsi al sito: www.dallafinestra.org 
- per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- cell.: 335 5252621

Pubblicato in Cronaca Parma
Venerdì, 10 Aprile 2020 19:10

Una fotografia per Parma, primo "bonifico"

Siamo orgogliosi di comunicare che dopo sole tre giornate di attività, il portale https://unafotografiaperparma.myportfolio.com ha raccolto 1.500 euro di contributi ricavati dalle vendite delle fotografie proposte.

Una fotografia per Parma è un progetto nato dalla collaborazione tra i Festival fotografici del territorio, il Colorno Photo Life e Stop-piccolo festival indipendente della fotografia, con il supporto tecnico di Cactus Studio, ed ha lo scopo di raccogliere fondi per il reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Il progetto coinvolge fotografe e fotografi che hanno donato un loro scatto, in vendita sul portale al prezzo di 50 euro.
Siamo estremamente grati a tutti i fotografi che hanno reso possibile questo primo traguardo.
In giornata effettueremo il primo bonifico alla terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Nel frattempo la raccolta fondi continua.
Potete sfogliare gli scatti proposti andando al seguente link: https://unafotografiaperparma.myportfolio.com/le-foto
Vi aspettiamo numerosi.

Il logo dell’iniziativa è creato da Francesca Bianchi.
Gigi Montali (Colorno Photo Life)
Giulio Nori e Mauro Carbonaro (Stop-piccolo festival indipendente della fotografia)
Luca Bertozzi (Cactus Studio)
 logo.jpg

Parmafotografica, associazione storica di Parma in ambito fotografico, sempre in prima linea nelle attività benefiche a sostegno di enti e associazioni di Parma, vuole dare il suo contributo alla lotta contro il SARS-CoV-2 (Covid-19), e lo fa attraverso la vendita benefica di fotografie donate da Soci e Amici del circolo.

I Soci di Parmafotografica e con loro tanti Amici artisti e amanti della fotografia di Parma e provincia, hanno aderito alla campagna di raccolta fondi per l’Ospedale Maggiore.

Sostiene l’iniziativa come stampatore ufficiale ServicePhotoColor di Fabio Comizzoli.

Il ricavato della vendita sarà devoluto all’Ospedale Maggiore di Parma a fine raccolta.

Le immagini che verranno richieste saranno stampate e spedite all’indirizzo che indicherete nella richiesta a mezzo email non appena le attività commerciali riprenderanno il regolare andamento (€ 25,00 compresa stampa e spedizione), oppure inviate come file digitale per chi volesse essere autonomo nella stampa (€ 15,00).

Per guardare e scegliere la propria foto clicca su: "Uno scatto per il Maggiore"

Lunedì, 06 Aprile 2020 14:38

Una fotografia per Parma

"Tu non fai una fotografia solo con la macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto,  i libri che hai letto, la musica che hai ascoltato, e le persone che hai amato."  Ansel Adams

I festival del territorio Colorno Photo Life e Stop-piccolo festival indipendente della fotografia, con la preziosa collaborazione tecnica di Cactus Studio, stanno dando vita ad un'iniziativa di solidarietà che ha lo scopo di sostenere economicamente la terapia intensiva dell'ospedale maggiore di Parma.

Fotografe e fotografi locali e non solo stanno donando scatti preziosi che permetteranno a chi interessato di contribuire all'emergenza sanitaria in corso, e di ricevere in cambio un pezzetto di quella cosa che chiamiamo Fotografia.

Le adesioni aumentano di ora in ora (confermati per le prossime giornate anche gli scatti donati da Vasco Ascolini, Cesare Di Liborio, Loredana De Pace, Luana Rigolli, Orietta Bay e Alex Liverani).

Il portale, in continuo aggiornamento, è consultabile al seguente link: https://unafotografiaperparma.myportfolio.com

Lo staff di Una fotografia per Parma ringrazia di cuore tutte e tutti coloro che hanno aderito, e che lo faranno nelle prossime giornate.

Il logo dell’iniziativa è gentilmente stato donato da Francesca Bianchi.

In allegato alla Gallery le prime foto arrivate al progetto.

 

logo.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Questo progetto è nato quasi casualmente fra il 2014 e il 2015 quando notai che su alcuni muri fatiscenti, le macchie di umidità, le fenditure e le crepe, formavano paesaggi di una verosimiglianza stupefacente. Li ho fotografati per anni senza sapere ancora cosa ne avrei fatto, fino al giorno in cui decisi di rileggere un libro che mi aveva tanto affascinato in età adolescenziale: "Viaggio di un naturalista giramondo" di Charles Darwin.

L'idea che mi balenò in testa mentre scorrevo le pagine di quel libro mi entusiasmò talmente che non ci pensai due volte ad attraversare con la fantasia la traballante passerella che mi avrebbe portato a bordo del vecchio HMS Beagle, il brigantino da guerra della Regia Marina Inglese al comando del capitano Robert Fitz-Roy - e su cui era imbarcato anche il giovane Darwin - che si trovava all'ormeggio nel porto di Devonport e che da li sarebbe salpato il giorno 27 dicembre del 1831.

Questo progetto è una mia personalissima interpretazione, sempre in bilico tra la realtà e la fantasia, di alcuni episodi di quel viaggio, quelli che più mi hanno rapito, quelli che narrano l'epica navigazione del Beagle lungo le desolate coste della Patagonia e della Terra del Fuoco, delle paurose bufere incontrate nel vano tentativo di doppiare Capo Horn, fino alla risalita lungo la costa Cilena.

Lasciatevi ingannare allora, lasciate che a sedurvi sia il sottile gioco dell’impostura perché quando l’occhio è ingannato non ci sono più limiti alla fantasia.

Dal 15 al 28 febbraio al CHOURMO ENOLIBRERIA in Strada Imbriani , 56 - PARMA

Stefano Cavazzini
Ho cominciato a dedicarmi alla fotografia nei primi anni '80, dopo diverse esperienze nelle altre arti grafiche, il disegno e la pittura. Nel tempo sono stato conquistato da un genere di fotografia più concettuale e creativa e soprattutto dal bianco e nero che ormai prediligo perché trovo che abbia maggiori potenzialità espressive ed artistiche.
Sito web: https://stefkaw54.wixsite.com/fotografia-h2er
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 PR_Stefano_Cavazzini_Mostra-Locandina_progetto_Darwin_CHOURMO_FEBBRAIO2020_jpg_aq_2.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

#DINFINITO è una mostra “diversa”, dove i quadri, le parole, la musica, gli sguardi delle donne tendono all’infinito.

La mostra fotografica racconta un viaggio… e le immagini di Jam Photo raccontano la mostra …

(Gallery di JAMPHOTO)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Mostra Fotografica #DINFINITO "Anime Musica Parole", che si terrà l'1 e 2 febbraio a Borgo delle Colonne, 28 - Parma #DINFINITO è una mostra “diversa”, dove i quadri, le parole, la musica, gli sguardi delle donne tendono all’infinito.

La mostra fotografica racconta un viaggio.

E’ un viaggio interiore nell’anima ferita, che cerca, trova e ritrova la bellezza nello sguardo altrui, negli occhi di altre anime ferite.

Un viaggio in cui si scopre, forse per la prima volta, l’importanza di vivere, non di sopravvivere.

Un viaggio nelle emozioni forti, contrastanti, sfuggenti e complesse.

Un viaggio che non si conclude.

Preparate il cuore a diventare particella #dinfinito

PROGRAMMA di Domenica 2 Febbraio

• ore 16:00 - Apertura Mostra Fotografica

• ore 17:00 - Flashmob a cura di Flexpoint Performing Arts Academy

• ore 18:00 - Pole Dance Performance a cura di Chiara Alinovi

• ore 21:00 - Ringraziamenti e chiusura ufficiale della Mostra

L’incasso delle serate servirà a sostenere i progetti de La Doppia Elica

 

https://www.ladoppiaelica.it/campaigns/mostra-fotografica-dinfinito/ 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il fotografo Erberto Zani (www.erbertozani.com) è stato premiato ai Chromatic Awards 2019. Altri trofei si aggiungono alla già lunga lista di premi raccolti dal fotografo parmigiano.


Zani, parmigiano di origine ma residente da alcuni anni in Svizzera, si è classificato al primo posto nella categoria “Wildlife and Animals”, con l'immagine ravvicinata di un pellicano intitolata “Equilibrium”.
Premiato anche con il secondo posto nella categoria “Portrait” con la foto “Nalumu”, un ritratto che fa parte del suo lungo progetto dedicato alle vittime sfregiate con acido nel mondo.


Chromatic Awards è una competizione internazionale di fotografia a colori, dove i partecipanti vengono selezionati e premiati da una giuria composta da editori, curatori di gallerie, agenti e fotografi. 20 le categorie a cui è possibile partecipare: ambiente, astratto, architettura, città, concettuale, cultura, moda, fine art, paesaggio, natura, nudo, persone, fotogiornalismo, foto-manipolazione, ritratto, sport, still life, street, viaggio, animali e natura selvaggia.


Le foto vincitrici delle varie categorie verranno raccolte nel prestigioso catalogo annuale.

https://chromaticawards.com/winners-gallery/chromatic-awards-2019/professional/wildlife-and-animals/gold-award 

 Equilibrium_2.jpg

Nalumu_2.jpg

Erberto_Zani_2.jpg

Pubblicato in Arte Emilia

In occasione dei suoi 30 anni, Parma Per gli Altri porta a Parma la mostra «Vi lascio la pace», realizzata con fotografie e scritti della fotoreporter di fama internazionale Annalisa Vandelli. Un viaggio emozionale rivolto all’interna comunità cittadina con l’obiettivo di estendere a tutti i partecipanti una riflessione sul tema della pace, della valorizzazione dei diritti umani e l’apertura al dialogo interculturale.

La mostra si struttura come una via Crucis contemporanea composta da 14 stazioni fotografiche raffiguranti momenti di vita quotidiana dei territori più poveri quali Siria, Palestina e Guatemala.

A fine percorso, una foto viene simbolicamente lasciata ai visitatori come promemoria nel ricercare e diffondere questo messaggio di pace.

Il progetto è realizzato in collaborazione con il Comune di Parma e il CIAC (Centro immigrazione asilo e cooperazione Onlus) e con il contributo della Regione Emilia-Romagna

L’esposizione sarà in mostra dal 1° all’8 dicembre 2019 presso l’Oratorio di San Quirino - Parma.

 

Orari di apertura:

lunedì - venerdì: dalle ore 16 alle ore 19

sabato e domenica: dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle ore 20

PPA_Locandina_Mostra.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Pagina 3 di 19