Di Nicola Comparato Parma, 17 ottobre 2021 - Come potete vedere dalle immagini di questo articolo, dal 2019 anche la città di Parma può vantare orgogliosamente una statua di Giorgio Castriota Scanderbeg, l'eroe nazionale albanese, esposta all'interno del parco Eunice Kennedy in via Montebello.

Riprendono gli incontri di "PER" - Progresso Europa Riforme. Il prossimo, del 21 ottobre alle ore 17,00, sarà incentrato su "La Germania verso un nuovo governo: una prospettiva europea". Diretta Facebook.

26esimo appuntamento con "In punta di penna: rubrica di libri". Uno spazio creato per condividere letture e storie, riflessioni e pensieri a voce alta. "In punta di penna": per dare inchiostro e carta alle parole.

Piacenza, 14 ottobre 2021 - Un recente provvedimento dell'Ufficio Scolastico territoriale di Parma e Piacenza, in applicazione di una legge nazionale, ha stanziato a fondo perduto altri 2 milioni 102mila 183 euro per i proprietari delle scuole private piacentine, come se non bastasse la pioggia di soldi che hanno ricevuto nei mesi scorsi. Tutto questo mentre per le Scuole pubbliche sono piene di “classi pollaio”.

Mercoledì, 13 Ottobre 2021 10:34

Incontro con l'autore: Giovanni Lucarelli

È vero che una birra può aiutare la creatività? Perché le migliori idee ci vengono sotto la doccia? Ridere e creare vanno a braccetto?

Sulla piattaforma Produzioni Dal Basso è possibile prenotare il cd di prossima pubblicazione "Sound Landscapes"

Jazz’on Parma Orchestra ha aperto una raccolta fondi su Produzioni Dal Basso per produrre il disco d’esordio “Sound Landscapes”. Produrre un disco di un’orchestra di 18 elementi richiede ingenti risorse e utilizzare una piattaforma di crowdfunding sta diventando sempre più l'unico mezzo venendo a mancare il sostegno delle case discografiche per progetti così ambiziosi.

 I musicisti che compongono l'orchestra sono già conosciuti sul nostro territorio, ma anche fuori: Chicco Montisano, Manuel Caliumi, Emiliano Vernizzi, Gabriele Fava, Eoin Setti, Matteo Valentini ai saxofoni; Simone Copellini, Tiziano Bianchi, Matteo Pontegavelli, Marco Indino, Ivan Elefante, Gerardo Gianolio alle trombe; Valentino Spaggiari, Renzo Bertonelli, Filippo Nidi, Stefano Tincani, Donald Castagnetti ai tromboni; Michele Bianchi alla chitarra; Luca Savazzi al pianoforte; Stefano Carrara al contrabbasso; Michele Morari alla batteria; Edoardo Ponzi al vibrafono, con la direzione di Beppe Di Benedetto.

Il disco sarà composto da brani originali, con musica molto particolare e l'uscita è prevista per febbraio/marzo del prossimo anno. La donazione è libera, ma esistono diverse possibilità di sostegno del progetto che prevedono altrettante ricompense oltre al disco in digitale.

Per supportare l'iniziativa è disponibile il link https://sostieni.link/29769: basta registrarsi al sito, scegliere l'importo da donare e procedere al pagamento con carta o PayPal. 

A cura dell’Associazione culturale Ricognizioni sull’arte S. Bianchi, A. Mescoli, M. Piccinini, F. Sala, L. Solieri, A. Barillaro.

Testi critici di M. C. Wang, G. Bergantin, M. Cattaneo, E. Turchi, E. Brizi

Under the Bamboo Tree al Labirinto della Masone

16 e 17 ottobre 2021

 

Sabato 16 e domenica 17 ottobre giunge alla sesta edizione Under the Bamboo Tree, la manifestazione organizzata dal Labirinto della Masone interamente dedicata al bambù, una pianta flessibile e virtuosa che costituisce, con le sue quindici specie differenti, la struttura portante del Labirinto, e sta diventando sempre più centrale nell’ambito della sostenibilità e della lotta alla crisi climatica.

Palazzo Bossi Bocchi

17 ottobre 2021, ore 16.00

MEZZ’ORA D’ARTE CON…

rassegna di incontri e itinerari di approfondimento

Con l’analisi del “Ritratto di Cosimo III de’ Medici di Justus Sustermans, a cura di Serena Nespolo, continuano a Palazzo Bossi Bocchi, il 17 ottobre alle 16, gli appuntamenti del ciclo “Mezz’ora d’arte con…”.

Una nuova presentazione di Volevo Nascondermi: nel nostro tour itinerante nei luoghi di Ligabue, ieri sera, Venerdì 8 Ottobre 2021, ci siamo fermati a Luzzara, il paese – al confine tra le provincie di Reggio Emilia e Mantova – di Francesca Manfredini, che nel pluripremiato film del regista Giorgio Diritti impersona “Cesarina”. Va da sé che sia stata l’applaudita protagonista assoluta della serata, svoltasi nella locale Sala Polivalente, ex bocciofila, presentata dal Gabriele Majo e con guest star “il Ligabue falso d’autore”, al secolo Fulvio Baratti, pittore di San Benedetto Po, che ha donato a Cesarina un quadro raffigurante lo stravagante pittore, con la scritta “Dam un bes” e la promessa di realizzarle un ritratto personalizzato così come Toni ha fatto nella vita reale. 

LINK AL VIDEO DELLA SERATA

Le atrocità dei partigiani slavi perpetrate ai danni di italiani, raccontate nel libro “Combattenti senza onore” presentato dall’autore, Gianfranco Stella, a Bore sabato pomeriggio scorso.

25esimo appuntamento con "In punta di penna: rubrica di libri". Uno spazio creato per condividere letture e storie, riflessioni e pensieri a voce alta. "In punta di penna": per dare inchiostro e carta alle parole.

Venerdì, 08 Ottobre 2021 16:47

I Like Parma. Un patrimonio da vivere

Torna sabato 16 e domenica 17 ottobre l’attesissima iniziativa promossa dal Comune di Parma, in occasione delle Giornate FAI d’Autunno 2021: un viaggio tra i tesori e le bellezze di Parma alla scoperta di boschi, chiese, chiostri, monumenti, musei e palazzi, eccezionalmente aperti per la sesta edizione dell’iniziativa.

Cultura e Turismo. A Noceto (Pr) nasce il museo dedicato alla Vasca votiva, un reperto unico in Europa che ci offre nuove prospettive scientifiche sull’Età del bronzo. Corsini-Felicori: “Rendiamo accessibile a cittadini e studiosi un ritrovamento straordinario, che rappresenta anche un altro importante fattore di attrattività turistica e culturale per il parmense e l’intera regione”

Parma 6 ottobre 2021 - Sono molti i docenti parmensi che ogni 48 ore, pagando, si sottopongono a tampone per verificare di non essere stati contagiati dal Covid 19 e quindi ottenere il green pass, indispensabile per accedere al lavoro.

L’associazione Snupi consegna la strumentazione acquisita grazie al sostegno di benefattori. De’ Angelis “Da un’accurata valutazione dipende anche la prognosi dei pazienti, soprattutto cronici o oncologici”

In diretta Facebook sulla pagina dell’Istituto Stato e Partecipazione, giovedì 7 ottobre alle ore 21:00, sarà presentato “Vangelo e Moschetto” di Raffaele Amato.

Camminata tra le tappe di “In strada caduti in strada rinati”, sabato 9 ottobre, alle ore 16, con partenza da piazza Cesare Battisti

 

E’ in programma sabato 9 ottobre, alle 16, nell’ambito delle iniziative legate alla rassegna “Around Banksy”, la visita delle undici tappe inserite nel progetto “In strada caduti in strada rinati”. La camminata avverrà sotto la guida di Hoomsi Hoda, volontaria di Parma 2020+21. Il percorso ha una durata di due ore.  

Il progetto nasce dalla volontà di riportare alla luce e rendere percorribili due episodi della memoria storica della città di Parma. Infatti, attraverso interventi artistici di valorizzazione dei luoghi, si raccontano le storie delle Barricate, durante la Resistenza parmigiana del 1922, e dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti, i cui nomi sono incisi sulle Pietre d’Inciampo.  

Le installazioni artistiche, presenti nelle undici tappe, sono state realizzate attraverso tecniche murali, lo scorso settembre. Ogni tappa vede la presenza di un’opera e di una targa esplicativa. Le targhe riportano le informazioni minime e un QRcode di rimando alla piattaforma online, dove sono disponibili tutti i contenuti storici e multimediali realizzati. Il progetto è risultato vincitore del bando Think Big, promosso da Fondazione Cariparma e Lude.  

Le installazioni sono state realizzate dagli artisti: Alessio Bolognesi, Alice Lotti, Bluxm Magni, Burla, Cowstencil, MUZ, KOFA, Riccardo Buonafede, Rise e Tiziana Rinaldi Giacometti.   

Domani 5 ottobre a Palazzo Bocchi Bossi i giovani raccontano la città che vorrebbero

Conferenza inserita nella rassegna “Parma Società civile. Ripartire dopo il Covid 19” collegata alla mostra “Parma città d’oro. Scenari da condividere tra Storia e Progetto”

(Viale S. Martino 8 - Parma)

Festina Lente Teatro e Vagamonde StraOrdinarie

Regia Andreina Garella
Ambientazione Mario Fontanini
Musiche di scena Ailem Carvajal

Con Leyla Akgul, Isabel Arpasaca, Barbara Baistrocchi, Pia Bizzi, Valentina Brinza,
Roberta Garulli, Polina Grusca, Alida Guatri, Fiorella Guerra, Klaudia Hoxha,
Angela Marchetti, Eugenia Michel, Zainab Mouachi, Joy Olayanju,
Mariateresa Portesani, Fatima Rjaibia, Daniela Stratulat

Organizzazione Alida Guatri - Ufficio Stampa Raffaella Ilari
Foto e video Stefano Vaja

A cura di Festina Lente Teatro e Vagamonde
Una commissione di Verdi Off in prima assoluta
In collaborazione con Museo d’Arte Cinese ed Etnografico di Parma

Autori (*) Emilia, 4 ottobre 2021 - Nella giornata odierna la Chiesa celebra la festa liturgica (bianco) di San Francesco d'Assisi (1181-1226), diacono, fondatore dell'Ordine francescano e, dal 18 giugno 1939, patrono principale d'Italia insieme a santa Caterina da Siena.

Domenica, 03 Ottobre 2021 08:58

Profumo di viola (Poesia)

"Profumo di viola" è il ventesimo  incontro con la poesia di Claudia Belli.  Una Poesia selezionata per l'opera antologica "Parma-Omaggio in Versi" presentata lo scorso 24 settembre. Buona lettura e ... Buona Domenica! 

24esimo appuntamento con "In punta di penna: rubrica di libri". Uno spazio creato per condividere letture e storie, riflessioni e pensieri a voce alta. "In punta di penna": per dare inchiostro e carta alle parole.

All’insegna della sicurezza. Iscrizioni dal 1° al 31 ottobre. Inizio lezioni dall’8 novembre. Il 23 novembre inaugura Isa Guastalla.148 corsi a Parma e 48 in 7 comuni del Parmense.  Dalla lingua ebraica, alla storia della matematica, e poi Paradiso dantesco, Ugo Foscolo, Parma città Unesco per la gastronomia, 7 conferenze pubbliche. L’AA 2021-2022 presentato in Provincia da Rossi e Comelli.

Venerdì 1 ottobre, alle ore 10.30, allo Spazio’51 di Palazzo Giordani, sede della Provincia di Parma (Stradone Martiri della Libertà n.15), alla presenza delle autorità cittadine, si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra Parma di tutti. Le radici del futuro: l’inclusione delle persone con disabilità tra documenti, testimonianze e azioni.

Parma 28 settembre 2021 - I corsi serali delle Scuole Statali a Parma potranno temporaneamente ripartire grazie a fondi del Ministero dell’Istruzione che coprono la spesa fino al prossimo 31 dicembre, per il futuro permane ancora l’incertezza.

Alessandro Lucino torna in libreria con il suo primo thriller dal titolo “L’assassino senza volto”. Dopo l’esordio con il romanzo di formazione “La Sfera di Glasbal”, edito da Maria Margherita Bulgarini, il giovane scrittore, classe 1994, cambia genere e propone al suo pubblico un libro ricco di suspense, capace di trascinare il lettore, pagina dopo pagina, in una trama mai banale. Dubbi ed enigmi condiscono un percorso misterioso, rinchiuso in un volume pubblicato da Libromania, marchio Dea Planeta Libri. La prevendita, cominciata il 10 settembre su Amazon e IBS, ha già regalato risultati inaspettati. Oggi l’uscita del cartaceo negli store fisici e online permetterà agli amanti dei thriller di avere nelle proprie case un’ opera che terrà compagnia al lettore in maniera avvincente dalla prima all’ultima pagina.


LA TRAMA – Mark Forks è un professore della Queen High School di Londra e si ritrova coinvolto in uno sconvolgente caso d’omicidio. Il miliardario Frederick Ivanov Thompson è stato ritrovato senza vita nel suo appartamento e quell’omicidio brutale è stato spiegato dettagliatamente poco tempo prima in una lettera indirizzata a Mark Forks. Nonostante le indagini della polizia, il killer colpisce altre due volte. Chi è l’assassino? E cosa vuole dal professore? Alessandro Lucino racconta la genesi del suo libro, nata da un approccio diverso rispetto al suo precedente impegno letterario: “Ho dovuto prima studiare e poi scrivere”, racconta l’autore che poi continua: “Alcuni elementi come lo svolgimento delle indagini, l’analisi grafologica o l’esecuzione di un’autopsia, hanno richiesto il confronto con dei professionisti. Dare credibilità a una storia di pura fantasia, seguendo dei paletti invalicabili che compongono lo svolgimento delle indagini vere e proprie, credo sia stato l’ostacolo più grande nella stesura de L’assassino senza volto”.

PERCHÉ LEGGERLO - Una certezza: la noia non è un elemento contemplato in questa storia. Il desiderio dello scrittore è che “L’assassino senza volto” possa suscitare delle emozioni nelle persone che lo leggeranno e possa soddisfare le loro aspettative. E magari sorprenderli. Proprio nella classica filosofia dei thriller in cui vengono sviluppate alcune tematiche attraverso concetti di azione e reazione dei protagonisti: “La morte è un elemento fondamentale e caratterizzante del romanzo. Morte intesa non come cessazione della vita ma come risoluzione dei problemi. E poi la malinconia del pensiero, il riscatto sociale, la dimostrazione e la personificazione della crudeltà umana, le migliaia di sfaccettature del male. Il delirio di onnipotenza. Mi sento però di dire che è l’amore il filo conduttore che tiene unita la storia. L’amore per la bellezza della vita, in primis”.

L’AMORE NELLA VITA E NELLA STORIA – E di amore vero si tratta per lo scrittore. Non solo per lettere e parole ma anche per la sua compagna. La giornalista e influencer Elisabetta Galimi. Da Sportitalia e Rai Sport, la splendida Elisabetta continua a seguire il calcio con enorme passione. E tra un occhio alla Champions della sua Juventus e la lettura di una pagina del romanzo del suo Alessandro, Elisabetta trova il tempo di postare fotografie ultra cliccate dai fans di internet. Ultima delle quali, uno scatto in maglia bianconera, beneaugurante in vista del big match che vedrà gli uomini di Allegri affrontare i campioni d’Europa del Chelsea, in un martedì di vigilia per i suoi colore del cuore ma già giornata di fuoco per la sua dolce metà, nelle librerie italiane con il thriller “L’assassinio senza volto”.

Pietro Razzini

 alessandro_lucino-libro-copertina.jpg

 

 

Mangiamusica 2021 al Teatro Magnani di Fidenza

Al via il 16 ottobre: Roberto Vecchioni, Federico Zampaglione (Tiromancino), Morgan, Cristiano Godano, Davide Van De Sfroos, Eugenio Finardi, Andrea Mirò, Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti sono i protagonisti della sesta edizione

FIDENZA (Parma) - Ritorna Mangiamusica, format identitario e culturale creato dal giornalista Gianluigi Negri, che arriva dopo lo straordinario successo dell'ottava edizione di Mangiacinema (qui tutte le foto). Le grandi storie della musica e del gusto approderanno sul palcoscenico del Teatro Magnani di Fidenza (Parma) grazie all'originale rassegna, a ingresso libero (con prenotazione obbligatoria), la cui sesta edizione si aprirà sabato 16 ottobre. Cantautori e musicisti saranno "abbinati" ai migliori prodotti del Made in Borgo: a Fidenza (conosciuta anche come Borgo San Donnino) arriveranno nomi come Roberto VecchioniFederico Zampaglione (Tiromancino)MorganCristiano GodanoDavide Van De SfroosEugenio FinardiAndrea MiròEzio GuaitamacchiBrunella Boschetti.

Gusta il programma e scopri le golosità del Made in Borgo
GLI APPUNTAMENTI

Sabato 16 Ottobre
Cristiano Godano, Ezio Guaitamacchi, Andrea Mirò, Brunella Boschetti 

Venerdì 22 Ottobre
Roberto Vecchioni

Sabato 23 Ottobre 
Federico Zampaglione (Tiromancino) 

Venerdì 5 Novembre
Davide Van De Sfroos 

Sabato 6 Novembre
Morgan

Venerdì 19 Novembre
Eugenio Finardi 

MODALITÀ DI PRENOTAZIONE E ACCESSO
Tutte le serate si svolgono al Teatro Magnani di Fidenza ed iniziano alle 21. Sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria (quattro giorni prima di ogni evento, dalle 8 alle 20) fino a esaurimento posti disponibili. Prenotazioni: 345 9374728 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
IL FORMAT: NOTE POP, CIBO ROCK

"Cibo e letteratura, in Italia, sono legati al nome di Parma (e di Cantù) grazie a Mangia come scrivi dal 2006. Cibo e cinema al nome di Salsomaggiore dal 2014 grazie a Mangiacinema. Dal 2016, con Mangiamusica - Note pop, Cibo rock, abbiamo legato il nome di Fidenza al binomio cibo e musica - afferma l'ideatore e direttore artistico Gianluigi Negri - per raccontare la nostra identità e assaporare le grandi storie della musica". L'originale format pop, unico in Italia, nelle prime quattro edizioni, ha ospitato al Teatro Magnani di Fidenza Niccolò Agliardi (vincitore del Golden Globe 2021) con Edwyn Roberts e Enzo Gentile, Piero Cassano e Fabio Perversi dei Matia Bazar con Piero Marras, Flavio Oreglio & Alberto Patrucco, Neri Marcorè, Francesco Baccini, Andrea Mirò, Ezio Guaitamacchi & Friends (Paolo Bonfanti, Laura Fedele, Brunella Boschetti) nello spettacolo sui Rolling Stones "Altamont", Le Sorelle Marinetti, Claudio Simonetti, Vincenzo Zitello & The Magic Door (Giada Colagrande, Arthuan Rebis e Nicola Caleo), Enzo Iacchetti, Davide Van De Sfroos, Roberto Brivio (insieme a Oreglio e Patrucco), Rossana Casale (con il pianista Emiliano Begni), Renato Pozzetto, Enrico Ruggeri e i Decibel.
Nel 2020, a causa del covid, la quinta edizione si è tenuta all'interno del Festival Mangiacinema di Salsomaggiore. Protagonisti di Mangiamusica - Mangiacinema Edition sono stati Claudio Sanfilippo, Vincenzo Zitello, Piero Cassano, Andrea Mirò, Alberto Patrucco, Omar Pedrini, Ezio Guaitamacchi, Brunella Boschetti, Lucio Nocentini, Fernando Fratarcangeli.

I PARTNER
Mangiamusica è un progetto fortemente voluto dall'amministrazione comunale di Fidenza e dal suo sindaco Andrea Massari, organizzato dall'associazione culturale Mangia come scrivi, con il supporto di Conad Centro Nord, Gas Sales Energia, Vittoria Assicurazioni, Ze.Ba., Gaibazzi Costruzioni, First Point, Italpast, PianoMania.
L’illustrazione di Mangiamusica è firmata da Victor Cavazzoni.
Pagina 1 di 95