Visualizza articoli per tag: Territorio Felino

Domenica, 16 Febbraio 2020 17:36

Felino: Il monumento al maiale 

Un punto di riferimento per il territorio felinese 

Di Nicola Comparato 16 febbraio 2020 - In un paese famoso per il caratteristico salame, non poteva certo mancare un monumento al Signor Maiale. L'opera è stata realizzata dallo scultore Giuseppe Bonatti su richiesta dell’Amministrazione Comunale di Felino e del Comitato Settimana Felinese. Il monumento al maiale, poco distante da Piazza Miodini a Felino, dal 6 settembre dell'anno 2003, è esposto liberamente al pubblico presso il parco Charlie Chaplin. Ad accompagnare la scultura posta su di un piedistallo, una significativa e semplice incisione che rende omaggio al nobile animale divenuto famoso in tutto il mondo: 

"La natura mi ha fatto un po' grasso, ma ho qualità che nessuno ha. Felinesi e Parmigiani mi hanno capito e siamo famosi nel mondo." 

A seguire la galleria fotografica del Monumento al Maiale:

Il Comune di Felino cerca scrutatori per il Referendum del 29 Marzo: la disponibilità va comunicata entro il 28 febbraio

In vista delle Consultazioni Referendarie del 29 marzo 2020, il Comune di Felino ha attivato la ricerca di scrutatori da impiegare nei seggi elettorali durante le operazioni di voto e scrutinio.
Chi fosse interessato, può lasciare la propria disponibilità a ricoprire tale ruolo, compilando il modello allegato. E’ necessario essere elettori del Comune di Felino ed essere già iscritti all’albo degli scrutatori.

La Commissione Elettorale Comunale si riunirà tra il 4 ed il 9 marzo 2020 e procederà alla nomina dei componenti dei seggi, scegliendo anche tra coloro che abbiano dato la propria disponibilità da lunedì 10 febbraio e non oltre venerdì 28 febbraio 2020.

Il modulo, scaricabile dal sito o ritirabile direttamente all’Ufficio Elettorale, dovrà essere consegnato direttamente all'Ufficio Protocollo durante il normale orario di apertura dell'ufficio (dal lunedì al sabato 8.30 -13.00), o inviato per posta o per PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., accompagnato dalla fotocopia di un documento di riconoscimento. Successivamente alla seduta della Commissione elettorale si provvederà a dare tempestiva comunicazione delle nomine effettuate ai diretti interessati.

L’Ufficio Elettorale è aperto al pubblico il mercoledì ed il venerdì dalle 8,30 alle 13,00.

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 15 Febbraio 2020 07:59

Un giro per Felino

Il comune autonomo di Felino risale al 1806, e risulta essere stato parte del Dipartimento del Taro fino al 1814. Tra le varie ipotesi si pensa che il nome sia derivato da "Filinum", in riferimento a chi ottenne la propria parte di agro durante l'assegnazione delle terre tolte ai Liguri da parte dei Romani tra il 190 e il 183 A.C.

Di Nicola Comparato 14 febbraio 2020 - Felino è un comune di poco più di 9.000 abitanti situato nella Val Baganza in provincia di Parma, toccato dal torrente Baganza, con un territorio che si divide tra zone collinari e pianeggianti e che comprende le frazioni di Ca' Cotti, Ca' Gialla, San Michele Tiorre, Barbiano, Casale, Monticello, Parigi, Poggio di Sant'Ilario Baganza, Cevola, San Michele Gatti, Soragnola e Sant'Ilario Baganza.

In campo agro-alimentare, Felino è sede di numerose aziende di piccola e media grandezza, e uno dei prodotti che lo caratterizzano e che lo hanno reso famoso è l'omonimo salame.

Tra i monumenti e i luoghi più visitati e conosciuti del territorio felinese troviamo il Castello e il museo del Salame di Felino, Villa Branchi, Villa Caumont Caimi, Villa Brian, la Chiesa della Purificazione della Beata Vergine Maria, la Pieve di Sant'Antonino nella frazione di Barbiano, l'oratorio di San Rocco nella frazione di Casale, la Chiesa di San Michele a San Michele Tiorre, la Chiesa di San Michele Gatti, la Chiesa di Sant'Ilario Baganza nell'omonima frazione, Villa Ceci, Villa Gambara, Villa Monguidi e la Ponticella che collega Poggio e San Vitale. In piazza Miodini è situato il municipio e poco distante è presente il Cinema Teatro Comunale, sede di importanti spettacoli ed eventi di vario genere. Felino è gemellato con il comune francese di Cumiéres dal 1998, e nel 2012 ha stretto un Patto di Solidarietà con il comune di Camposanto in provincia di Modena, in occasione dell'iniziativa promossa dall'ANCI denominata "adotta un comune" istituita a favore dei luoghi colpiti dal sisma in Emilia. Nello stesso anno Felino ha firmato un "Patto Istituzionale di Solidarietà " con i comuni di Concordia sulla Secchia e San Possidonio.

Come spazi civici il comune presenta la biblioteca comunale "C. Pavese", la "Sala Civica Amoretti", l'Archivio Storico Comunale e l'ex InfoGiovani ora "Spazio Civico Giovanile e Comunitario". Inoltre Felino fa parte dell'Unione Pedemontana Parmense insieme ai comuni di Sala Baganza, Collecchio, Montechiarugolo e Traversetolo.

A seguire la galleria fotografica:

Per saperne di più visitate il sito del Comune di Felino a questo link

http://www.comune.felino.pr.it/servizi/notizie/notizie_homepage.aspx

PR_Felino-79a77534088c7185698093bff4c89883_XL_2.jpg

 

 

Lunedì, 10 Febbraio 2020 08:14

La Chiesa di Sant'Ilario Baganza 

La Chiesa di Sant'Ilario Baganza o Pieve di Sant'Ilario Baganza, si trova nell'omonima frazione del comune di Felino in provincia di Parma. 

Di Nicola Comparato 9 febbraio 2020 - La Chiesa di Sant'Ilario Baganza, che in origine aveva la funzione di cappella per il ricovero dei pellegrini, fu edificata tra l' XI e il XII secolo, periodo in cui si fanno risalire i due capitelli scolpiti con immagini umane e animali, e che oggi vengono riutilizzati nelle paraste delle cappelle laterali. Al 1230 risale la prima testimonianza della sua esistenza, documentata dalla dipendenza della "Cappella Sancti Ylarii del Bagancia" verso la vicina Pieve di Sant'Antonino Martire a Barbiano. Nel 1322 ci fu l'ampliamento della piccola cappella romana, con l'edificazione della nuova abside a pianta rettangolare e con la sopraelevazione della navata.

La Torre Campanaria in pietra fu edificata nel 1472. La Chiesa fu nuovamente ingrandita tra il XVI e il XVII secolo, con la costruzione di due cappelle laterali in aggetto e di due nuove campate. In sostituzione delle capriate, nel 1686, furono realizzate le volte a crociera di copertura, e nello stesso anno fu innalzata anche la nuova facciata. La Chiesa fu restaurata a partire dal 1970 e gli ultimi lavori di restauro furono avviati nel 2005, per sistemare le murature e le coperture degradate. In seguito i lavori interessarono il ripristino delle opere d'arte, del campanile, della facciata e dei pavimenti. La chiesa di Sant'Ilario Baganza fa parte delle "Pievi Parmensi", termine comparso nell'877 derivato dal latino "Plebs", che sta ad indicare il popolo riunito in comunità, ma anche il luogo dove la comunità si riunisce.

Tra i vari compiti svolti nelle Pievi, come ad esempio imporre le penitenze, impartire il battesimo e somministrare l'olio Santo, oltre alle funzioni religiose, le Pievi erano spesso utilizzate per dare rifugio ai pellegrini e ai viaggiatori, ad eccezione degli edifici sottoposti alla Pieve, le cappelle, che avevano solo la funzione di luoghi di preghiera. 
A seguire la galleria fotografica della Chiesa di Sant'Ilario Baganza:

Pubblicato in Cronaca Parma

Vergognoso atto vandalico in provincia di Parma.

Di Nicola Comparato Felino 4 febbraio 2020 - A Felino, all'inizio di via Galilei, il muro della Madonnina, è stato imbrattato con alcune scritte inneggianti al gruppo terroristico denominato Isis. Grande la rabbia dei cittadini residenti nel vedere questo atto vandalico ma anche sacrilego effettuato con l'utilizzo di una bomboletta spray.

Nel territorio parmense, come del resto in tutta Italia, non è la prima volta che ci si imbatte in questo genere di situazioni, ma in questo caso, che si tratti di veri simpatizzanti dell'Isis o semplicemente di qualche stupido vandalo, il gesto è del tutto insensato e inaccettabile.

I residenti, secondo alcuni post pubblicati sui social network, si sentono abbandonati e chiedono maggior controllo e sicurezza a chi di dovere, nella speranza che un fatto simile non si ripeta, augurandosi che il colpevole venga trovato dalle autorità e punito in modo esemplare. Lo stesso fatto è accaduto anche a Stradella di Collecchio con le medesime modalità.

 

FB_IMG_1580819364975.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Di Protezione Civile Gruppo Il Falco - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della Protezione Civile Gruppo Il Falco, associazione che opera nel territorio felinese con sede nella frazione di Poggio di Sant'Ilario Baganza. La Protezione Civile, un'opera per i cittadini fatta dai cittadini.

"Ricordiamo ai cittadini di Felino e dei paesi limitrofi che desiderano iscriversi alla nostra associazione, che il nuovo corso base di Protezione Civile avrà inizio a marzo 2020. Per partecipare e per avere maggiori informazioni, potete scrivere un messaggio privato alla nostra pagina Facebook. Sarete ricontattati in brevissimo tempo. Il corso prevede la formazione di nuovi volontari su temi importanti come l'ambiente e la sicurezza.
Grazie per l'attenzione."

Protezione Civile Gruppo Il Falco

Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook a questo link:

https://m.facebook.com/Protezione-Civile-Gruppo-Il-Falco-102040774644872/?ref=bookmarks 

Oppure contattate telefonicamente il Presidente Ivo Strini al numero 348 412 0230

 

FB_IMG_1580755059941.jpg

Pubblicato in Volontariato Parma

Di Nicola Comparato  2 gennaio 2020 - Concetta Sarachella in arte Sara Cetty, stilista rom molisana e attivista per i diritti dei più deboli, ha partecipato alla X edizione del "Gran Galà per la vita" a Caserta sabato 1 febbraio. La stilista e mediatrice culturale, oltre alla moda, è presente da anni a manifestazioni di ogni genere ed è anche stata ospite di vari programmi televisivi. Quest'anno il festival della vita ha avuto come tema principale l'argomento "Vivere è Viaggiare", dove Sara Cetty, con lo stile che la caratterizza, ha portato la sua testimonianza di vita raccontando le lotte che ha dovuto affrontare e che continuano ad impegnarla ancora oggi senza un attimo di sosta. Sara Cetty è un vero e proprio esempio dell'impegno, unito all' arte e alla voglia di portare avanti le proprie passioni, una persona instancabile e interessata a tutte le cose belle che la vita ha da offrire, decisa a trasmettere un messaggio di pace e solidarietà attraverso le parole, i gesti e le sue fantastiche creazioni. 

Abbiamo già parlato di lei in un precedente articolo che potete rileggere qui 

https://www.gazzettadellemilia.it/cultura/design/item/25664-concetta-sarachella-in-arte-sara-cetty,-una-grande-stilista-rom-molisana-a-barcellona.html 

Per maggiori informazioni sul Festival della vita 

http://www.festivaldellavita.it/

 

 

Riceviamo e pubblichiamo le foto della Camminata della Candelora di ieri domenica 2 febbraio a Felino.

Di Nicola Comparato  Felino 2 gennaio 2020 -  L’evento è stato organizzato da “Associazione Natura e Vita Onlus”, con sede a Felino in via Caumont Caimi 1, che si occupa della salvaguardia dell’ambiente naturale, urbano e sociale, e del miglioramento della qualità della vita. L’iniziativa, alla sua terza edizione, è nata con lo scopo di far conoscere le case coloniche attraverso i sentieri sconosciuti del meraviglioso territorio felinese, ed ha visto partecipare un folto numero di persone. L’associazione ha già annunciato che ci saranno altre occasioni per scoprire i tesori naturali del territorio durante tutto l’anno 2020. 

Ecco il programma della giornata di ieri direttamente dall'organizzazione: 

“La camminata ci condurrà alla scoperta di luoghi caratteristici, ma poco conosciuti del territorio felinese, e si svolgerà in parte su strade asfaltate e in parte su strade bianche o su terreni erbosi. 
Programma: 
ore 8:45 ritrovo in Piazza Miodini a Felino 
ore 9:00 partenza 
ore 12:15 arrivo presso la sede dell’associazione (via Caimi 1 – Felino), in cui verrà offerto l’aperitivo della Candelora.” 

Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook “Associazione Natura e Vita Onlus” a questo link: 

https://www.facebook.com/associazionenaturaevita/ 

Pubblicato in Ambiente Parma

Shoah: conversazioni teatralizzate di donne sopravvissute ad Auschwitz, ingresso libero per questa importante iniziativa promossa dal Comune di Felino dedicata alla Giornata della memoria e alle donne.

Di Nicola Comparato Felino 25 gennaio 2020 - In occasione della "Giornata della memoria" in ricordo delle vittime dell'Olocausto, venerdì 31 gennaio alle ore 21 la compagnia "Nonsoloteatro" presenterà presso il Teatro Comunale di Felino, lo spettacolo "Shoa: conversazioni teatralizzate di donne sopravvissute ad Auschwitz". Il tema scelto quest'anno dall'Associazione culturale Nonsoloteatro si concentra sulle donne e sulle loro testimonianze riguardo al periodo nazista vissuto nei lager e sulle terribili esperienze da loro provate. Il programma prosegue sabato 1 febbraio di mattina, con un evento esclusivo dedicato alle scuole, con letture teatralizzate da parte di ragazze e ragazzi dai 13 ai 16 anni, su brani tratti da libri di donne riuscite a sopravvivere al tremendo inferno di Auschwitz, il tutto con la regia di Stefano e Marco Carbognani.

 

FB_IMG_1579988251894.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Domenica, 19 Gennaio 2020 10:45

In ricordo di Bettino Craxi

Oggi ricorre il ventesimo anniversario della morte del leader socialista.

Di Nicola Comparato Felino 19 gennaio 2020 - Bettino Craxi, nato il 24 febbraio 1934 a Milano e deceduto ad Hammamet in Tunisia il 19 gennaio del 2000, è stato un grande politico italiano, primo socialista a ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio dei ministri dal 4 agosto 1983 al 17 aprile 1987, e segretario del Partito socialista italiano dal 15 luglio 1976 all’11 febbraio 1993. Anticomunista e Nenniano, Craxi si rese protagonista indiscusso della politica per le sue idee innovative, prima fra tutte quella di staccarsi dal marxismo/leninismo sostituendo la falce e il martello con un garofano rosso, creando negli anni una forte conflittualità con il PCI di Enrico Berlinguer. Nel 1978 quando il politico Aldo Moro fu rapito e ucciso dalle Brigate Rosse, l'unico disposto ad una trattativa, anche se alla fine inutilmente, fu proprio Craxi, al contrario della DC e del PCI. A Craxi si deve il più lungo governo della storia della nostra Repubblica, il pentapartito, formato da Dc, Psi, Psdi, Pri e Pli, in carica dal 4 agosto 1983 al 27 giugno 1986.

Uno dei fatti più conosciuti che riguardano Bettino Craxi, è la crisi di Sigonella, quando nell'ottobre del 1985, l'aviazione militare statunitense intercetta un aereo egiziano con a bordo Abu Abbas, esponente dell’Olp, insieme a un suo aiutante e i 4 dirottatori della nave da crociera italiana Achille Lauro. Gli americani danno l'ordine di fare atterrare l'aereo a Sigonella in Sicilia, per avere in consegna i sequestratori dell'Achille Lauro, ottenendo da Craxi solo un rifiuto, che immediatamente schiera i militari italiani contro quelli americani con le armi puntate pronti a sparare. Per Craxi il caso è di competenza dell'Italia trovandosi l'aereo in territorio italiano. Col passare degli anni, più precisamente nel 1992, comincia il periodo di crisi politica per Bettino Craxi. Avvisi di garanzia e scandali giudiziari lo vedono coinvolto in prima persona nel caso Tangentopoli per finanziamenti illeciti al partito. L'inchiesta porta il nome Mani Pulite, con il PM Antonio di Pietro, uomo "immagine" del pool.

Il 30 aprile 1993 una folla attende Craxi fuori dall' Hotel Raphael a Roma. I contestatori gli lanciano addosso decine di monetine e lo riempiono di insulti. Nel 1994 Craxi decide di rifugiarsi ad Hammamet in Tunisia, dove morirà il 19 gennaio del 2000. La giustizia e le persone sono divise sul caso Craxi. Per i primi era solo un latitante, per molti altri un rifugiato politico morto in esilio.

È davvero ardua l'impresa di poter riassumere in poche parole la vita del politico più importante dell'Italia degli anni 80, ma era doveroso ripercorrere alcuni degli episodi più significativi in occasione del ventesimo anniversario della sua morte.

 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 1 di 14