Visualizza articoli per tag: Territorio Correggio

L' omaggio del Comune nell'ambito dei progetti di promozione della cultura del rispetto e delle regole e del senso civico, alla Scuola Media Marconi -

Reggio Emilia, 25 febbraio 2015 -

Martedì 24 febbraio è stata consegnata alla Scuola Media Marconi la "Biblioteca della legalità", omaggio che il Comune di Correggio ha offerto alle scuole nell'ambito del progetto di informazione e sensibilizzazione riguardo i temi della legalità e del rispetto delle regole sui quali l'amministrazione comunale è impegnata fin dall'inizio del mandato. La "Biblioteca", comprendente anche copia della Costituzione, presenta una raccolta di circa venti titoli – tra cui opere di Gratteri, Nicaso, Ayala, Aiello e altri – che affrontano argomenti e racconti legati alla conoscenza dei fenomeni di criminalità organizzata.

Presenti alla consegna, l'assessore alla scuola, Elena Veneri, Rosa Frammartino, presidente dell'associazione Caracò e curatrice del progetto, Rosaria Cascio, presidente della "Fondazione Padre Puglisi", e Pia Blandano, dirigente scolastica di Palermo e scrittrice.
"Questa consegna chiude un ciclo, dato che il Comune ha donato una Biblioteca della Legalità a ogni scuola del proprio territorio quale azione concreta di progetto di educazione alla legalità che abbiamo deciso di promuovere a Correggio, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. "Il progetto ha raccolto l'adesione di tutte le scuole medie e superiori e la Biblioteca, oltre ad essere un valore in sé, rappresenta anche l'occasione per continuare e rafforzare con gli studenti e gli insegnanti un dialogo sui valori che stanno alla base della formazione e della crescita dei nostri giovani nel loro essere e diventare sempre di più cittadini responsabili".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Il rilancio di "Correggio Art Home" e dell'Informaturismo: nell'anno dell'EXPO Correggio scommette sulle proprie ricchezze anche culturali -

Reggio Emilia, 30 gennaio 2015 -

Nell'anno dell' EXPO, Correggio potenzia la propria offerta di accoglienza culturale e turistica nel nome di Antonio Allegri, grazie al rilancio del centro di documentazione Correggio Art Home cui, da martedì 27 gennaio, è stato affiancato, nella stessa sede della Casa del Correggio, in via Borgovecchio 39, lo sportello dell'Ufficio Turistico.

Aperto nel 2007, il centro di documentazione Correggio Art Home è un polo culturale in cui è possibile reperire tutte le pubblicazioni, le informazioni, i dati, le notizie, i documenti e le immagini riguardanti Antonio Allegri e si caratterizza per una sezione scientifica e una didattico-divulgativa. Il Centro intende porsi come punto di riferimento internazionale, non solo per gli studiosi del periodo ma, più in generale, per tutti gli appassionati d'arte.

L'Informaturismo invece offre assistenza al turista informazione sugli eventi, promozione della città e delle sue eccellenze ( in termini di personaggi illustri, monumenti e prodotti tipici), creazione di pacchetti turistici anche scolastici, promozione turistica a tutti i livelli.
Si parte con un servizio rinnovato che ha l'ambizione anche di gestire in forma distrettuale la promozione del territorio, dei suoi eventi e dei suoi itinerari, valorizzando tutte le sue eccellenze, da quelle storico-artistiche a quelle ambientali ed enogastronomiche, anche grazie ad un nuovo sito che permetterà di essere aggiornati in tempo reale, su tutte le iniziative dei comuni coinvolti: Correggio, San Martino in Rio, Campagnola, Rio, Fabbrico, Rolo.

Grazie a questa sinergia tra gli uffici siamo nelle condizioni di ampliare gli orari di apertura garantendo un servizio fruibile tutti i giorni compreso i festivi, ad accezione della sola giornata del lunedì.
"Si intende così ed anche in questo modo, continuare ad investire sui servizi", commenta Monica Maioli, assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Correggio. "In una situazione economica non certo facile, questo vuole essere un ulteriore segnale di particolare attenzione nei confronti della cultura. Vorremmo attivare ogni sinergia possibile che ci permetta di arrivare pronti all'appuntamento con EXPO, una grande opportunità per tutto il territorio che vogliamo assolutamente cogliere. Il tutto è stato reso possibile attraverso l'utilizzo di risorse che già l'amministrazione avrebbe messo in campo, ma che in questo modo pensiamo possano trovare la migliore ottimizzazione possibile".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Venerdì, 23 Gennaio 2015 16:34

Correggio - Scuole in visita in Municipio

Il sindaco e l' assessore alla scuola ricevono 90 bambini delle classi quinte della primaria San Francesco -

Reggio Emilia, 23 gennaio 2015 -

Venerdì 23 gennaio, il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e l'assessore alla scuola, Elena Veneri, hanno ricevuto in Municipio la visita di una novantina di bambini delle classi quinte della scuola primaria San Francesco.
Accompagnati dalle insegnanti, i bambini hanno dialogato con sindaco e assessore in sala del consiglio, prima di visitare il Palazzo Municipale. Numerose le domande che gli alunni hanno posto, soprattutto in merito all'organizzazione del Comune e al lavoro specifico degli amministratori, mentre il sindaco ha poi mostrato le bacheche, recentemente istallate di fronte al suo ufficio, appositamente pensate per raccogliere pensieri, disegni e commenti degli alunni e delle classi in visita al Municipio.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Numerose sono le iniziative promosse dal Comune di Correggio per martedì 27 gennaio, nel giorno in cui si ricorda il 70esimo anniversario della liberazione dei detenuti del campo di concentramento di Auschwitz -

Reggio Emilia, 24 gennaio 2015 -

In occasione della ricorrenza della Giornata della Memoria, martedì 27 gennaio, nel giorno in cui si ricorda il 70esimo anniversario della liberazione dei detenuti del campo di concentramento di Auschwitz, numerose sono le iniziative promosse dal Comune di Correggio.

Mentre al Museo Civico "Il Correggio" – con apertura straordinaria martedì 27 gennaio dalle ore 15,30 alle ore 18,30 – prosegue "La selva oscura", la collettiva d'arte, curata da Margherita Fontanesi, che mette a confronto artisti ebrei e non sul tema della Shoah attraverso la metafora del bosco e degli alberi, il cimitero ebraico di Correggio è aperto alle visite guidate delle scuole. Sempre martedì 27 – con replica mercoledì 28 gennaio considerate le oltre 850 iscrizioni ricevute – alla multisala Cine+ proiezione dei film "Storia di una ladra di libri", per le scuole secondarie di primo e secondo grado, e "L'Isola in Via degli Uccelli", per le scuole primarie, presentati dalla dott.ssa Cristina Piccinini della Cineteca di Bologna.

Domenica 1 febbraio, apertura straordinaria del cimitero ebraico, per tutti, dalle ore 10 alle ore 12,30; nel pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 17, con ritrovo al cimitero ebraico, visite guidate allo stesso cimitero e ai luoghi dell'ebraismo correggese.
"Ritengo fondamentale che il Comune celebri la Giornata della Memoria", sottolinea il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, "perché credo che la conoscenza della storia sia un dovere per ogni cittadino. Nell'anniversario del 70esimo della liberazione e dell'apertura dei cancelli di Auschwitz è ancora necessario ricordare questa tristissima pagina, ancor di più oggi dopo i fatti accaduti a Parigi. Allora, nella pazzia fascista e nazista, gli uomini persero ogni ragionevolezza e perseguitarono qualsiasi essere umano, uomo o donna, bambina o anziano, ritenuto diverso. È una cosa inaccettabile ancora oggi ed è ancora necessario ricordarlo, per essere cittadini consapevoli ed evitare che una simile follia possa mai ripetersi. È un impegno costante che porteremo avanti, anche ricordando il contributo che Correggio diede con la vita di uomini e donne, come Lucia Finzi, che abbiamo da poco ricordato con la posa di una Pietra d'inciampo. Con questo obiettivo saremo anche a fianco delle scuole, sostenendo economicamente i Viaggi della Memoria, come momento fondamentale nel percorso di crescita dei nostri ragazzi".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

"Ricercati – La banda del RAEE": Iren e Istituto Einaudi di Correggio impegnati per il recupero e il riciclo dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche -

Reggio Emilia, 22 gennaio 2015 -

Grande interesse ha suscitato "Ricercati – La banda del RAEE", l'iniziativa che Iren Ambiente ha promosso ieri, mercoledì 21 gennaio all'Istituto Tecnico Einaudi di Correggio.

Il Centro di Raccolta Mobile di Iren si è infatti posizionato nel piazzale davanti alla scuola e, grazie alla collaborazione di studenti e insegnanti, ha raccolto i RAEE, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (piccoli elettrodomestici, dispositivi di consumo, batterie, cellulari, ecc...), fornendo informazioni su questo genere di oggetti che sono così comuni nelle case di tutti, ma che devono essere smaltiti con attenzione perché spesso contengono sostanze pericolose come cloro, fluoro e mercurio. Dai RAEE, opportunamente trattati, è comunque possibile recuperare alluminio, ferro, vetro, rame, acciaio, argento, oro, piombo e parti elettroniche che possono dare vita ad altri oggetti, rientrando nel ciclo produttivo.

La tappa correggese fa parte della campagna di sensibilizzazione sui RAEE promossa da Iren Ambiente e dal Centro di Coordinamento RAEE con la collaborazione dei Comuni di Castelnovo Monti, Correggio, Montecchio Emilia, Reggio Emilia e Scandiano.
L'Istituto Tecnico Einaudi di Correggio è da tempo impegnato, insieme ad Iren, sui temi legati al riciclo e al riutilizzo dei rifiuti. In particolare, le classi III e IV D e IV F, guidate dalle prof.sse Maria Grazia Luppi e Flora Iotti, hanno avviato quest'anno un progetto specifico che vede "studenti formatori" valutare il grado e l'efficienza della raccolta differenziata che viene effettuata in ogni singola classe della scuola.
Anche il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, ha fatto visita ai ragazzi, agli insegnanti e agli operatori Iren presenti a Correggio.

"Si tratta di un'iniziativa molto interessante", ha commentato, "perché si rivolge direttamente ai ragazzi, coinvolgendoli sul recupero di una tipologia di rifiuti cui sono particolarmente interessati e che spesso li riguarda in prima persona. Non è un caso, inoltre, che Iren abbia trovato collaborazione da parte dell'Istituto Einaudi, che si è dimostrato sempre molto sensibile e attento nel proporre ai propri studenti attività che educano al senso civico e all'attenzione per le buone pratiche, essendo la scuola già da anni impegnata nella raccolta differenziata. Per questo faccio il mio plauso ai ragazzi, ai docenti e alla Preside per l'impegno che quotidianamente mettono per il corretto smaltimento dei rifiuti ritengo si tratti di un progetto di qualità che va sostenuto con convinzione".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

"La selva oscura": una collettiva d'arte sul tema della Shoah attraverso la metafora del bosco, apre il programma di iniziative a Correggio in occasione della "Giornata della memoria". Inaugurazione domenica 18 gennaio, alle ore 17, al museo civico "Il Correggio" -

Reggio Emilia, 17 gennaio 2015 -

Inaugura domani, domenica 18 gennaio, alle ore 17, al museo "Il Correggio", la collettiva d'arte "La selva oscura", che apre il programma delle iniziative promosse dal Comune di Correggio in occasione della "Giornata della Memoria" che quest'anno – martedì 27 gennaio – celebra il 70° anniversario della liberazione del Campo di Concentramento di Auschwitz.

Curata da Margherita Fontanesi, la mostra intende mettere a confronto artisti ebrei e non sul tema della Shoah attraverso la metafora del bosco e degli alberi. Diverse sono, infatti, le interpretazioni, a seconda della cultura di appartenenza degli artisti invitati. Nell'ebraismo il bosco è strettamente legato alla memoria: si usa infatti piantare alberi, o interi boschi, per ricordare le vittime della Shoah e i "Giusti", i non ebrei che hanno agito in modo eroico a rischio della propria vita per salvare anche un solo ebreo dal genocidio nazista.
L'albero e il bosco sono dunque metafore delle vittime dell'Olocausto, ma possono assumere anche un'accezione più vicina al concetto di "selva oscura" dantesca nella quale "la diritta via era smarrita". Il bosco si connota in questo caso come luogo dello smarrimento dell'umanità intera di fronte a quel capitolo oscuro della Storia che è stata la "Soluzione Finale" nazista.

Gli artisti partecipanti sono: Alessandro Bazan, Fulvio di Piazza, Kim Dorland, Manuel Felisi, Giovanni Frangi, Fabio Giampietro, Hyena, Giorgio Linda, Raffaele Minotto, Luca Moscariello, Barbara Nahmad, Simone Pellegrini, Pierluigi Pusole, Tobia Ravà, Max Rohr, Hana Silberstein.
Partner dell'iniziativa è KKL Italia Onlus (Keren Kayemeth le Israel) che, nata nel 1901, è la più antica organizzazione ecologica del mondo. Il suo obiettivo principale è tutelare l'ambiente attraverso diverse attività fra le quali la piantumazione di alberi anche in ricordo di vittime della Shoah e di Giusti fra le Nazioni.

L'iniziativa gode inoltre del patrocinio della Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia e della Federazione Italia-Israele.
"La selva oscura" è inserita nella piattaforma 70.auschwitz.org, realizzata dal Memorial and Museum Auschwitz-Birkenau www.auschwitz.org come punto di riferimento ufficiale delle celebrazioni di questo importante 70° anniversario: su di essa è stata creata la mappatura mondiale di tutti gli eventi organizzati per ricordare la liberazione del campo.

La mostra sarà visitabile fino al 15 febbraio 2015, il sabato dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Apertura straordinaria, con orari domenicali, martedì 27 gennaio, "Giornata della memoria". Gli altri giorni su appuntamento.
Ingresso libero.
Info: tel. 0522.691806, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.museoilcorreggio.org

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Al via lavori di manutenzione straordinaria delle alberature di competenza comunale, in alcune aree verdi e stradali di Correggio -

Reggio Emilia, 14 gennaio 2015 -

Iniziano in settimana i lavori di manutenzione straordinaria delle alberature di competenza comunale, in alcune aree verdi e stradali di Correggio. Gli interventi, per un investimento da parte dell'amministrazione comunale di circa 50mila euro, riguardano potature e, in alcuni casi, abbattimenti di piante in precarie condizioni vegetative o statiche per garantire sicurezza e decoro delle aree verdi e dei viali alberati.
Gli interventi di potatura riguardano i bagolari in via Cellini, i tigli in viale Cesare Battisti, i frassini e gli ippocastani della ciclabile tra viale Della repubblica a viale Dei Mille, le robinie di via Fermi, il filare di pioppi cipressini nel Parco della Memoria, due pioppi nell'area verde di via Pergetti, due pioppi in via Verga, quattro piante nell'area verde di via Monache. In via Manzotti, lato ovest, nel tratto compreso tra viale Varsavia e via Cuneo è previsto inoltre l'abbattimento di dieci piante – aceri e ippocastani – ormai giunte alla fine del loro ciclo vitale. Nello stresso tratto, entro il mese di marzo saranno messe a dimora trentadue nuove piante.

"Abbiamo deciso di intervenire destinando ogni anno le risorse disponibili sia per effettuare potature di piante sia per riqualificare viali o spazi verdi dove è opportuno procedere prima con l'abbattimento di alberi a fine ciclo o in cattive condizioni vegetative per poi procedere con nuove piantumazioni di piante autoctone", commenta l'assessore ai lavori pubblici del Comune di Correggio, Fabio Testi. "L'obiettivo complessivo è quello di incrementare ogni anno il numero di piante su suolo pubblico migliorando al contempo la qualità degli spazi verdi".
Nel corso dei lavori lungo le strade, potrà rendersi necessaria l'adozione di specifiche ordinanze di modifica del traffico da parte della Polizia Municipale.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)


Il Comune di Correggio aderisce e partecipa alla manifestazione di domenica 11 gennaio a Reggio Emilia

Correggio 10 gennaio 2015 - Anche il Comune di Correggio aderisce con convinzione a "Liberté, egalité, fraternité, in marcia per rimanere umani", manifestazione in solidarietà al popolo francese e alle vittime dell'attentato a "Charlie Hebdo", contro ogni forma di terrorismo, promossa da Provincia e Comune di Reggio Emilia domenica 11 gennaio alle ore 15,30, con ritrovo in Piazza Gioberti, a Reggio Emilia, per confluire poi in piazza Prampolini.

Come già espresso dai promotori dell'iniziativa, l'amministrazione correggese sottolinea che quanto avvenuto a Parigi è stato un attacco alla libertà d'espressione, cuore dei principi democratici dell'Unione Europea, verso il quale non è possibile rimanere indifferenti. La partecipazione alla
marcia a Reggio Emilia vuole così testimoniare la volontà di continuare nella strada del dialogo intrapreso per sostenere l'incontro, invitando a partecipare chi crede che nessuna religione possa giustificare un atto criminale e violento e che noi tutti siamo esseri umani che affermano il valore della diversità e del dialogo, della pace e della non violenza".
(Comune di Correggio)

Botti di capodanno: il Comune di Correggio lancia una campagna di sensibilizzazione e informazione che invita a festeggiare in "modo intelligente" -

Reggio Emilia, 24 dicembre 2014 -

"In un sol botto" è il titolo della campagna di informazione e sensibilizzazione relativa ai botti di Capodanno promossa dall'amministrazione comunale di Correggio. L'invito, che è stato diffuso anche tramite un volantino consegnato ad ogni studente delle scuole medie inferiori e superiori correggesi, è di lasciar perdere botti e fuochi d'artificio nella notte di capodanno, per una festa "intelligente": l'anno scorso in Italia ci sono stati infatti oltre 350 feriti per "San Silvestro", senza dimenticare le sofferenze che le varie esplosioni causano agli animali, che hanno un udito molto più sensibile rispetto a quello umano e possono subire danni seri e a volte irreparabili.

Sono tre gli articoli del Codice Penale – il 659, il 703 e il 544-ter – che regolano con ammende o, nei casi più gravi, anche con l'arresto, il disturbo della quiete pubblica, l'accensione non autorizzata di fuochi d'artificio e le lesioni causate senza ragione agli animali.
" Nell'ultima giunta prima di Natale- spiega il sindaco di Correggio Ilenia Malavasi- abbiamo approvato un atto di indirizzo politico, anche raccogliendo diverse sollecitazioni di nostri concittadini ed abbiamo promosso una campagna di sensibilizzazione contro i "botti di Capodanno". La campagna prevede la distribuzione di materiali informativi nelle scuole e nei pubblici esercizi, con i quali invitiamo i cittadini a festeggiare in modo intelligente, rispettando persone e animali. Il codice civile prevede già la possibilità di ammenda per chi provoca disturbo alla quiete pubblica, ma noi ci appelliamo al senso civico di tutti perché l'arrivo del nuovo anno sia festeggiato con allegria e buon senso, senza mettere in pericolo la propria e l'altrui incolumità e serenità e ricordando che ci si può divertire anche senza correre inutili rischi!"

rid locandina in un sol botto

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Un libro in omaggio: "Letto a letto", la biblioteca all'ospedale di Correggio dona un libro a ogni paziente del San Sebastiano -

Reggio Emilia, 22 dicembre 2014 -

Il vicesindaco e assessore al welfare del Comune di Correggio, Gianmarco Marzocchini, ha accompagnato i volontari di "Letto a letto", il servizio di prestiti bibliotecari all'ospedale San Sebastiano di Correggio, che oggi hanno donato un libro a ogni singolo paziente ricoverato nei reparti di medicina e riabilitazione. L'iniziativa è stata resa possibile grazie all'impegno dei volontari che, nelle scorse settimane, hanno promosso una raccolta speciale di volumi destinati allo scopo.
"Abbiamo privilegiato la narrativa leggera", confermano, "perché spesso ci relazioniamo con un pubblico che ha necessità di prendersi un momento di svago dalla quotidianità ospedaliera. Con il nostro servizio ci rivolgiamo infatti non solo ai degenti, ma anche alle famiglie che assistono i pazienti in un contesto soprattutto riabilitativo a volte lungo e faticoso".
"Letto a letto" è un servizio curato dalla biblioteca comunale "Giulio Einaudi" di Correggio, aperto nel 2009 e gestito dai volontari Auser, attualmente 24. Si trova al secondo piano dell'ospedale San Sebastiano di Correggio, "area socializzazione". Conta oltre 300 iscritti al prestito di libri, riviste, cd e dvd. Nel corso dell'anno ha attivato il "Progetto Bookcrossing", per lo scambio gratuito di libri e ha organizzato numerose iniziative nell'area socializzazione del San Sebastiano.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)