Visualizza articoli per tag: ristoranti

Si è riunito oggi, per la prima volta, il tavolo tecnico dedicato alla Gastronomia italiana convocato dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli e dalla Viceministra allo Sviluppo economico Alessandra Todde.

Si tratta di un primo e importante risultato che avvicina le Istituzioni al comparto della ristorazione e rappresenta il frutto di un dialogo costante, con l’obiettivo di sensibilizzare la politica fornendo una fotografia attuale del comparto.

Attraverso questo strumento il Governo potrà confrontarsi con gli esperti del settore venendo così a conoscenza, in maniera diretta e qualificata, delle problematiche più urgenti e delle esigenze più diffuse. Con un unico e condiviso obiettivo: individuare soluzioni concrete e lungimiranti che permettano all’intero comparto di costruire il proprio nuovo futuro.

ADG - Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, Chic – Charming Italian Chef e JRE Italia, promotori di #FareRete, hanno partecipato al tavolo in maniera unitaria, presentando un documento unico di lavoro con proposte di riforme a vantaggio di tutto il settore.

Tra i temi discussi anche il superamento di alcune criticità legate al contesto normativo che caratterizza il mercato, connotato da limitazioni e iter procedurali particolarmente impattanti per il business delle imprese.

È stata sollecitata la necessaria riforma del lavoro, che riconosca al comparto caratteristiche uniche non paragonabili ad altre realtà cui oggi è assimilato, congiuntamente alla riduzione del cuneo fiscale e alla reintroduzione dei voucher.

Per perfezionare le riforme appena citate occorre partire da un concreto riordino dei codici ATECO, attraverso la creazione di un registro delle imprese, che rappresenti un incubatore di riforme, come ad esempio prevedere forme di agevolazione fiscale per favorire l’utilizzo della moneta elettronica, strumento trasparente volto a contrastare anche il fenomeno dell’evasione fiscale.

Si propone un intervento normativo per contrastare il fenomeno del no show, la cui assenza di regolamentazione produce effetti distorsivi sul mercato generando perdite giornaliere con picchi fino al 20%.

Si è inoltre parlato del Fondo ristorazione, una delle più importanti misure di sostegno per la categoria ideata e proposta dalle Associazioni, la prima dedicata in maniera esclusiva, che ha considerato il settore come anello fondamentale della filiera. La sua applicazione è stata accolta con soddisfazione ma si richiede di renderla strutturale. Per fare questo ADG, APCI, CHIC, JRE Italia si rendono ulteriormente disponibili alla discussione al fine di apportare miglioramenti e procedere sempre con maggior efficacia.

Si è ribadita la necessità della creazione di un ufficio ministeriale dedicato alle politiche di settore e di filiera per mantenere un dialogo permanente con le Istituzioni, in modo da esporre in modo continuativo e propositivo riflessioni, esigenze tecniche e attivare progettualità.

Sono state rappresentate anche le possibili strategie per l’utilizzo di leve fondamentali come il Green Deal e il PNRR.

Idee concrete e realizzabili. La soddisfazione del lavoro fin qui svolto e i suoi risultati forniscono l’energia necessaria per affrontare il non facile percorso della riforma del settore.

Pubblicato in Food

Fiepet-Confesercenti E.R. in piazza a Parma: le restrizioni del nuovo decreto mantengono la chiusura per più della metà dei locali dell’Emilia Romagna

“Non siamo fantasmi”: con questo slogan si è svolta oggi in piazza Garibaldi a Parma, la manifestazione organizzata da Fiepet Confesercenti E.R. che ha visto numerosissimi imprenditori di bar, ristoranti e di tutta la filiera ho.re.ca. (HotellerieRestaurantCatering), provenienti dalle diverse località della regione, per chiedere al Governo e alle Istituzioni pubbliche interventi immediati per la ripresa delle attività colpite dai provvedimenti restrittivi dovuti alla diffusione del COVID-19 e di correzione alle misure ipotizzate nel nuovo decreto.

Pubblicato in Economia Emilia

Di L'Equilibrista Bagnolo in Piano, 17 aprile 2021 - Mai come stavolta, una disgrazia di dimensioni epocali e globali ha messo in luce le fragilità del sistema moderno e della globalizzazione assoluta alla quale ormai ci hanno detto di sottostare. 

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Lavorare sempre, ristori immediati per i giorni di effettiva chiusura, cancellazione della Cosap per tutto il 2021, possibilità di vendere i generi di prima necessità anche nei mercati in zona rossa, togliendo una vera e propria discriminazione verso le imprese del commercio su area pubblica.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Commercio. Ristori della Regione per bar e ristoranti, quasi 11mila le domande presentate alle Camere di Commercio provinciali. L'assessore Corsini: "Un buon risultato ottenuto grazie al lavoro di squadra con Unioncamere e le Camere di commercio. Già a partire da Pasqua inizieranno ad arrivare i primi fondi direttamente sui conti correnti dei gestori"

Circa la metà delle imprese attive in Emilia-Romagna ha risposto al bando, i dati per provincia. Prossimi passaggi, a cura della Camere di commercio, le verifiche per il possesso dei requisiti di ammissibilità

Norme in contrasto tra di loro, mense e ristoranti alberghieri aperti, i ristoranti no: perché?
Consentire a queste attività di aprire a pranzo e cena, eventualmente con un protocollo più restrittivo. Ed estendere i ristori alle attività a monte e a valle della filiera aperte, ma senza lavoro.
Una manifestazione di sensibilizzazione venerdì 29 gennaio

La protesta dei ristoratori alle disposizioni dettate dal nuovo DPCM. #merendaalristorante #iostoconiristoratori gli hashtag di riferimento.

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 28 Settembre 2020 11:33

Ispezioni Attività di Ristorazione

Ispezione attività di ristorazione, sequestrati 70 kg di prodotti alimentari (carne, pesce e da forno) per un valore di circa 700 euro, contestate violazioni amministrative per un valore di 3 mila euro.

Pubblicato in Cronaca Parma

Con "Hostaria Tre Ville" ordinare il pranzo o la cena a casa tua non è mai stato così semplice.

Utilizza il nostro portale sia da cellulare che da computer.

SE ORDINI LUNEDÌ, MARTEDÌ E MERCOLEDÌ SERA TI ARRIVERÀ IN OMAGGIO UNA Buona BOTTIGLIA di VINO… e ricorda, per ordini superiori a 50,00 euro nessun costo di consegna.

https://trevilleparma.adunmetro.it

Vuoi pranzare sul posto di lavoro? Contattaci… abbiamo menù a prezzi speciali. 335.8133429

LOGO_TREVILLE.jpg

Pubblicato in Ristorazione

Con "Hostaria Tre Ville" ordinare il pranzo o la cena a casa tua non è mai stato così semplice.

Utilizza il nostro portale sia da cellulare che da computer.

SE ORDINI LUNEDÌ, MARTEDÌ E MERCOLEDÌ SERA TI ARRIVERÀ IN OMAGGIO UNA Buona BOTTIGLIA di VINO… e ricorda, per ordini superiori a 50,00 euro nessun costo di consegna.

https://trevilleparma.adunmetro.it

Vuoi pranzare sul posto di lavoro? Contattaci… abbiamo menù a prezzi speciali. 335.8133429

(MENU  MENSA 11-15maggioVEDI ALLEGATO)

LOGO_TREVILLE.jpg

Pubblicato in Ristorazione
Pagina 1 di 5