Visualizza articoli per tag: omicidio

La vittima, Walter Fornaciari, 46 anni, è stato trovato esanime nel centro di Casina. Ricoverato al Maggiore di Parma, non ce l’ha fatta. Ma qualcuno potrebbe averlo fatto cadere mentre era in stato confusionale per abuso di alcol.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Lunedì, 19 Luglio 2021 16:23

Tentato omicidio: arrestato tunisino

Arrestato cittadino tunisino per tentato omicidio in via Bologna

Pubblicato in Cronaca Parma

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani, in occasione del crudele attentato in cui persero la vita il vice questore Antonio Ammaturo e l’agente scelto Pasquale Paola, il 15 luglio del 1982, in piazza Nicola Amore a Napoli, intende rilevare l’enorme contributo civico e la dedizione nei confronti del proprio lavoro di entrambi i martiri della legalità. Tante le missioni portate a termine da Ammaturo durante il suo servizio.

Pubblicato in Cronaca Emilia

È il sedicenne il supertestimone che ha confermato l’omicidio della sorella, come supposto dagli inquirenti. È stata consegnata dai genitori allo zio con l’inganno perché l’uccidesse. Intanto, il cugino arrestato in Francia sarà interrogato dalla Polizia di Nimes. 

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Ferrara 8 marzo 2021 - La sera del 28 febbraio 2021, verso le ore 21.30, i Carabinieri della Compagnia di Copparo (FE) intervenivano, unitamente ai Vigili del Fuoco, in località Rero di Tresignana (FE), ove era stata segnalata un’auto in fiamme in un campo agricolo.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Si tratta di Pierluigi Barbieri, 53 anni, conoscente del marito della vittima, Claudio Nanni. Pluripregiudicato, era uscito dal carcere lo scorso 10 agosto, dopo aver scontato la pena per una rapina con lesioni aggravate ed estorsione ai danni di un 52 enne disabile.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Bondeno (FE) 23 febbraio 2021  - Alle quattro di questa mattina 23 febbraio 2021, in Ferrara (Fe), presso il Comando Provinciale dei Carabinieri, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Cento (Fe) e della Stazione di Bondeno (Fe), in esito alle attività investigative sviluppate immediatamente dopo l'omicidio di Placati Rossella, avvenuto nella notte di ieri 22 febbraio 2021 in Bondeno, davano esecuzione al decreto fermo indiziato di delitto.

Pubblicato in Cronaca Emilia

 

 

L’inquietante episodio è accaduto nel centro di Carpi, dove l’uomo ha prima aggredito due 25 enne che passeggiavano per strada, poi si è scagliato contro i due soccorritori, tentando prima di investirli con l’auto, poi di ucciderli con un’accetta

 

CARPI (MO) – Notte da incubo per quattro ragazzi di Carpi, che ieri notte si sono trovati a fronteggiare un 63 enne che prima li ha aggrediti, poi ha tentato di uccidere due di loro, in tutti i modi.

Erano circa le 3 di notte quando un 63 enne, già noto alle Forze dell’Ordine, mentre viaggiava sulla sua auto, ha avvicinato due ragazze che stavano rincasando a piedi nel centro storico della città. Senza motivo, è sceso dal mezzo, le ha aggredite e ha cominciato a picchiarle. La scena non è sfuggita a due fratelli 25enni che passavano di lì in auto. I due giovani si sono subito fermati e sono scesi per difendere le due ragazze, che hanno fatto salire sulla loro vettura per metterle in salvo dalla furia dell’aggressore. I quattro si sono poi allontanati immediatamente.

Il 63 enne, tuttavia, non pago, li ha inseguiti e, dopo aver parcheggiato la sua auto accanto a quella dei ragazzi, ha afferrato un’accetta che custodiva nell’abitacolo e si è nuovamente scagliato contro i quattro giovani con chiare intenzioni di colpirli. I due fratelli hanno prontamente reagito, evitando il peggio, mentre le due ragazze, scioccate, assistevano impotenti a quella scena surreale.

Quando, finalmente, i giovani pensavano di avere neutralizzato il 63 enne, questi è risalito sulla propria auto ma, anziché allontanarsi, ha fatto retromarcia per alcuni metri, per poi ripartire a tutta velocità con l’intenzione di investire i due fratelli. Non essendoci riuscito la prima volta, ci ha riprovato altre due. Fortunatamente, però, i ragazzi sono sempre riusciti a scansarsi in tempo ed evitare il peggio. Finalmente, il 63 enne se ne andato, abbandonando l’accetta sul posto.

I ragazzi, hanno poi chiamato i Carabinieri, che, giunti sul posto, hanno ricostruito l’accaduto e si sono messi sulle tracce del fuggitivo. Lo hanno rintracciato al Pronto Soccorso, dove l’uomo si era recato per farsi medicare le ferite rimediate nella colluttazione. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, minacce gravi e danneggiamento. Si trova ancora ricoverato in ospedale sotto stretta sorveglianza. Fondamentali per la ricostruzione dei fatti e l’identificazione delle parti i filmati delle videocamere di sorveglianza cittadine, che sono state acquisite dai Carabinieri di Carpi e sono tutt’ora al vaglio della Procura della Repubblica.

Pubblicato in Cronaca Modena

Modena 21 ottobre 2020 - Alle primissime luci dell’alba, la Polizia di Stato di Modena ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 17 ottobre 2020 dal G.I.P. del Tribunale di Modena, nei confronti di un 53enne italiano e dei suoi due figli, rispettivamente di 30 e 24 anni.

Pubblicato in Cronaca Modena
Domenica, 19 Luglio 2020 08:14

Il tremendo omicidio/suicidio di Borgotaro

Un ragazzino di 13 anni sotto shock, una madre che non c’è più, un padre che si è tolto la vita con lo stesso fucile utilizzato per uccidere la moglie. Non si tratta delle trama di un film horror, ma del tremendo omicidio/suicidio avvenuto a Borgotaro in provincia di Parma nella notte tra mercoledì e giovedì. Le liti erano ormai all’ ordine del giorno tra Anastasia Rossi e Franco Dellapina, coppia in fase di separazione. La donna voleva interrompere la relazione.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 6