Visualizza articoli per tag: Territorio Poviglio RE

Giovedì, 16 Gennaio 2014 11:07

Poviglio, successo pubblico per la Casa del Clown

Venti i gruppi di scolaresche che hanno visitato la struttura nei primi tre mesi di apertura -

Poviglio, 16 gennaio 2014 -

E' un bilancio più che positivo quello relativo all'affluenza alla Casa del Clown, lo spazio museale ideato dal Prof. Agide Cervi con il sostegno dell'Amministrazione Comunale, inaugurato a metà ottobre 2013 in occasione della Fiera d'autunno.
Nei primi tre mesi di attività, infatti, sono stati ben venti i gruppi di scolaresche che l'hanno visitata tra classi delle Scuole Materne e Primaria, provenienti dalla parte nord della provincia di Reggio Emilia. La Casa del Clown, nata grazie all'impegno dell'Amministrazione Comunale, con il contributo di CCPL Gruppo Industriale Cooperativo di Reggio Emilia, Provincia di Reggio Emilia, IREN Emilia Spa, è ospitata ai piani terra e seminterrato del Centro Culturale di via Parma: al suo interno, oltre a un'area espositiva, sono stati creati anche una zona laboratorio dove i piccoli frequentatori possono interagire con gli animatori e imparare a costruire un pagliaccio, e uno spazio per la realizzazione di spettacoli.
Un'ulteriore conferma del successo dell'iniziativa di Cervi, inoltre, è stata anche la partecipazione dello stesso alla trasmissione "I fatti vostri" di Raidue, a fine dicembre: un'occasione importante per far conoscere a livello nazionale l'esperienza povigliese e promuovere la straordinaria collezione privata di clown dal naso rosso del Professore, oltre cinquemila pezzi messi insieme dal collezionista nel corso degli anni che la rendono una delle raccolte di questo genere più importanti in Italia.
Collegata a queste esperienze vi è infine la grande partecipazione registrata al corso per animatori esperti in clown, magia e giocoleria organizzato dal CFP (Centro formazione professionale) Bassa Reggiana proprio in collaborazione con la "Casa del clown" e il patrocinio del Comune di Poviglio. Il percorso formativo, in dirittura di conclusione, ha infatti registrato ben 25 iscritti, povigliesi e non solo, e la partecipazione di esperti del settore.

«Non possiamo che essere molto soddisfatti del successo a oggi ottenuto dalla Casa del Clown, che premia gli sforzi e l'impegno di Agide Cervi, cui va un ringraziamento particolare da parte di tutta l'Amministrazione Comunale» è il commento del sindaco Giammaria Manghi. «Grazie alla Casa del clown non soltanto è stato valorizzato il talento di un povigliese, il Prof. Agide Cervi, ma siamo anche riusciti a offrire un ulteriore spazio di formazione culturale ai più piccoli. L'obiettivo per il futuro è di promuovere ulteriormente quest'attività per farla conoscere in tutta la provincia e anche al di fuori».

 

(Fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)

 

In crescita costante i risultati di carta, organico e 
potature da box -

Poviglio, 14 gennaio 2014 -

Si attesta oltre il 90% la percentuale di raccolta differenziata raggiunta grazie al sistema di gestione Porta a Porta dei rifiuti, introdotto a luglio 2012.
Un dato costantemente in crescita e che consegna risultati straordinari che attestano Poviglio, il primo ad adottare il nuovo metodo di trattamento dei rifiuti così come previsto dal Piano d'ambito della Provincia di Reggio Emilia, come uno dei comuni più ricicloni del territorio.
Più che notevole la quantità di rifiuti differenziati raccolti, che a dicembre 2013 si è attestata all'81,79%, raggiungendo un totale del 90,50% con la percentuale di rifiuti ingombranti.
Costante l'aumento del dato relativo alle potature da box, che costituisce il 27% sul totale del materiale differenziato e si attesta a 713.300 kg; quello dell'organico, che raggiunge a fine 2013 i 700.600 kg (26,53% sul totale finale) e, infine, quello della carta, con 338.350 kg raccolti (14,64%).

«A un anno e mezzo dall'avvio del nuovo sistema di raccolta Porta a Porta dei rifiuti non possiamo che dirci molto soddisfatti degli importanti risultati raggiunti, ben oltre le nostre aspettative» spiega il sindaco Giammaria Manghi. «La riuscita del Porta a Porta nel nostro Comune, quello in cui per primi si è scelto di adottare questo sistema, conferma la bontà delle scelte effettuate tempo fa. Un ringraziamento particolare, come Amministrazione Comunale, va a tal proposito a tutti quei cittadini che si impegnano quotidianamente nella corretta differenziazione dei rifiuti e che con i loro sforzi hanno reso possibile il raggiungimento di questo significativo traguardo».
Per garantire la riuscita del Porta a Porta, sottolinea infine il Primo Cittadino, proseguono le attività di controllo e sanzionamento dei cittadini che a oggi non eseguono ancora la raccolta differenziata in maniera corretta.

(Fonte: Comune di Poviglio)

 

Domenica 8 dicembre una giornata tra musica, spettacoli, attrazioni per i più piccoli e tante curiosità in attesa del 25 dicembre -

Poviglio, 4 dicembre 2013 -

Poviglio si prepara alle prossime festività con la Festa di Natale, in programma domenica 8 dicembre. Una giornata di festa da trascorrere insieme, tra le tante iniziative organizzate dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Poviglio Fiera, le Scuole, la Parrocchia, le Associazioni del volontariato, i Commercianti e i Produttori del territorio.

Fin dal mattino, Piazza Umberto I e le vie del Centro storico si riempiranno con gli stand organizzati dai commercianti e dai produttori di Poviglio, dove poter degustare i gustosi prodotti locali. Non mancheranno gli spazi informativi e promozionali a cura delle Associazioni e del Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo, oltre alle bancarelle degli hobbisti e al Mercatino del Riuso a cura dell'Associazione "Lupus".

La Festa entrerà nel vivo nel pomeriggio con gli spettacoli delle scuole e tanta musica dal vivo: un ricco programma presentato da Stefano Franzoni di Radio Circuito 29 che soddisferà grandi e piccoli grazie a una proposta artistica variegata. Per tutto il pomeriggio saranno attivi gli stand creativi e promozionali delle Scuole dell’Infanzia “La Ginestra” e “Santo Stefano” e il Truccabimbi e palloncini a cura dell'Avis: i più piccoli non potranno perdersi l'Asinobus, dalle 14.00 alle 18.00, a cura dei commercianti di Poviglio. Alle 15.00 benvenuto ai partecipanti con la musica itinerante degli Ottoni Matildici e il loro travolgente mix che spazia dal dixieland delle marching band alla musica nazional-popolare, dalle colonne sonore di film famosi alla musica classica operistica e medioevale, e molto altro ancora.

Festa natale 2rid

Alle ore 16.00 Agide Cervi proporrà il “Teatrino dei Clown dolls”: dalla stessa ora fino alle 17.00 è invece prevista la merenda per tutti i bambini a cura del Forno F.ll Gualdi, della Macelleria Scolari, del Market F.lli Paterlini e di Mazza Alessandro. Chiuderanno la giornata, alle 17.00, il tradizionale concerto del Coro Parrocchiale e l’accensione dell’Albero di Natale.

Prima del concerto è prevista l’estrazione della lotteria benefica organizzata dal Comitato genitori dell’Istituto Comprensivo.

Per la giornata sarà possibile anche acquistare i regali di Natale presso tutti gli esercizi commerciali di Poviglio, che per l’occasione resteranno aperti.

In caso di maltempo l’iniziativa sarà rimandata a domenica 15 dicembre.

(Fonte: ufficio stampa Comunale di Poviglio)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Un’immagine del giovane povigliese scelta tra le oltre 8 mila fotografie pubblicate -

Poviglio, 2 dicembre 2013 -

Wiki loves monuments: c'è anche un povigliese, il fotografo e architetto Matteo Colla, tra i primi dieci fotografi italiani autori delle migliori immagini partecipanti alla seconda edizione del concorso fotografico, che valorizza il patrimonio culturale del Belpaese su Wikipedia.

Colla, classificatosi settimo con una fotografia della volta della navata principale del Cimitero monumentale di Poviglio, è infatti uno dei dieci vincitori premiati lo scorso sabato 23 novembre presso la libreria Hoepli di Milano. Quest'anno sono stati ben 537 i fotografi partecipanti, per un totale di 8082 foto raffiguranti monumenti, edifici, dettagli artistici del patrimonio culturale nazionale, dall'architettura al paesaggio, all'archeologia industriale e non solo, caricate su WikiCommons e disponibili in formato CC-BY-SA. A scegliere i vincitori una giuria di professionisti presieduta da George Tatge, ex dirigente tecnico-fotografico dello storico Museo Fratelli Alinari di Firenze, e gli esperti wikipediani Niccolò Caranti e Giovanni Dall'Orto.

L'immagine premiata rientra nel progetto sviluppato da Matteo Colla insieme a Adriano Artoni “Passato Prossimo: architetture e paesaggi nel territorio Povigliese”, uno sguardo a 360 gradi sulle emergenze artistiche e architettoniche povigliesi. Il lavoro, presentato in occasione della Fiera d'autunno 2011, si articola in una ricca collezioni di immagini, ben 150, raffiguranti i luoghi di culto, i casini e le corti rurali, i villini Urbani, i giardini e i luoghi atti alla trasformazione e conservazione dei prodotti dell'economia locale.

«Sono molto contento che la giuria abbia selezionato una mia fotografia e ancora di più che sia stata quella della volta della chiesa monumentale del cimitero di Poviglio» spiega Colla «perché è molto simbolica e rappresentativa di tutta la ricerca sul nostro patrimonio architettonico e culturale. Attraverso queste immagini vorremmo suggerire una visione che va al di là dell’aspetto descrittivo del soggetto e stimolare la curiosità, la fantasia e la voglia di riscoprire queste nostre bellezze locali».

«Siamo molto orgogliosi del risultato raggiunto dal nostro concittadino Matteo Colla» è il commento del sindaco Giammaria Manghi e dell’assessore alla Cultura Filippo Ferrari, «che ringraziamo ancora una volta per l’ottimo lavoro realizzato sul patrimonio culturale povigliese e l’opportunità di far conoscere, anche al di fuori della nostra provincia, la ricchezza del nostro territorio».

Tutte le immagini partecipanti al concorso sono disponibili in rete con licenza di Creative Commons: le dieci foto vincitrici, compresa quella di Matteo Colla, prenderanno parte, insieme a quelle delle altre cinquanta nazioni partecipanti, alla fase finale del concorso in ambito internazionale.

(Fonte: ufficio stampa Kaiti)

 

Tra le foto finaliste del contest di Wikipedia, cinque ritraggono il patrimonio culturale della nostra Regione: secondo classificato il Cimitero di San Cataldo a Modena -
 
Modena, 26 novembre 2013 -
 
L' Emilia Romagna premiata a "Wiki loves Monument", il più grande contest di fotografia promosso da Wikipedia dedicato ai patrimoni architettonici locali, che ha visto aggiudicare alla nostra regione ben cinque scatti nelle prime dieci posizioni. Wikipedia, famosa associazione che promuove la diffusione della conoscenza libera, senza fini di lucro, ha coinvolto a livello nazionale l' adesione di 222 istituzioni, tra cui tutte le regioni. Un progetto che racchiude lo spirito della famosa associazione, raccogliendo immagini del patrimonio artistico locale per poi renderle alla collettività, su Wikipedia, con licenza aperta.
In Emilia Romagna sono stati coinvolti 49 comuni, 3 province e una nutrita serie di enti ed istituzioni locali. Una vastissima partecipazione di scatti che ha premiato questa iniziativa, soprattutto nell' Emilia Romagna. Sulle oltre 8.000 immagini pervenute al contest per questa edizione, la presenza emiliano-romagnola è stata di 527 partecipanti con 3.746 scatti fotografici. Un modo per promuovere il territorio che ben si allinea all' era digitale 2.0, dando la possibilità di valorizzare il territorio a cittadini e turisti capaci di immortalare la bellezza artistico culturale di un luogo - www.wikilovesmonuments.it/monumenti/lista-monumenti/Emilia-Romagna/.
Modena si è aggiudicata il secondo posto per lo scatto del Cimitero di San Cataldo, seguito dalla Rocca Sanvitale di Fontanellato (Parma) quarta classificata; settimo il Cimitero Urbano di Poviglio (Reggio), seguito da due immagini di Ferrara, il museo della cattedrale e il teatro Comunale. Tutte le immagini vincitrici prenderanno parte, insieme a quelle delle altre cinquanta nazioni partecipanti, alla fase finale del concorso in ambito internazionale.
 
 
(Fonte: Apt servizi)
Pubblicato in Cultura Emilia
Reggio Emilia, 12 novembre 2013

La Provincia comunica che da domani, mercoledì 13 novembre, ci saranno alcune limitazioni al traffico dovute ai lavori per la realizzazione della rotatoria tra l'asse nord-sud di Val d'Enza, la Sp 358R "di Castelnovo" e la Sp1 "Poviglio-Brescello", nel comune di Poviglio.

In particolare sarà istituito un senso unico alternato, regolato da movieri, con l'introduzione del limite di velocità a 30 km/h, sull'area di raccordo tra la Sp358R (Via Romana) con direzione Boretto-Poviglio e il nuovo braccio della rotatoria, per la realizzazione di un nuovo attraversamento per collegare il nuovo impianto di illuminazione a quello esistente.

Un altro senso unico alternato, sempre regolato da movieri, con l'introduzione del limite di velocità a 30 km/h, sarà istituito nella zona della curva di raccordo tra la Sp358R (Via Romana) direzione Boretto-Poviglio e il nuovo braccio della rotatoria, con conseguente deviazione provvisoria del traffico proveniente da Brescello e dalla Sp358R, con direzione Boretto-Poviglio, su questo braccio della rotatoria e direzione obbligata sulla Sp20 Via Bertona e viceversa (da SP20 con direzione obbligata Boretto).

Ci sarà poi la chiusura del ramo di raccordo tra la Sp358R Via Romana, lato Poviglio e la nuova rotatoria, con deviazione del traffico (previa emissione ordinanza del Comune di Poviglio) sulle comunali via Manzoni, via Parma e via Bertona, per raggiungere la Sp20 e procedere in direzione Boretto.

Sarà chiuso anche l'attuale incrocio tra la Sp1-Sp358R, con deviazione traffico sul braccio di raccordo tra la Sp1 e la nuova rotatoria, mediante senso unico alternato regolato da movieri, con l'introduzione del limite di velocità a 30 km/h.

L'ultimo passaggio sarà l'apertura del ramo di raccordo tra la Sp358R Via Romana lato Poviglio e la nuova rotatoria, con ripristino dell'intera funzionalità della nuova circolazione stradale sulla rotatoria e sugli assi di raccordo.

Il traffico e le aree di lavoro saranno opportunamente regolati con l'apposizione della necessaria segnaletica da parte della ditta esecutrice dei lavori.

Per info in tempo reale sulla viabilità e in caso di eventuali emergenze consultare il profilo Twitter della Provincia di Reggio Emilia @ProvinciadiRE.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)
Reggio Emilia, 23 ottobre 2013
 
Alfeo Carretti, titolare dell'azienda Atlantic Man Srl di Castelnovo Sotto e Presidente di CNA Servizio Estero, è stato nominato Vice presidente di CNA Emilia Romagna -
L'elezione di Carretti, su proposta della presidenza di CNA Reggio Emilia, è giunta ieri al termine dell'Assemblea Elettiva regionale che ha visto la conferma all'unanimità di Paolo Govoni, imprenditore edile di Copparo, come Presidente regionale di CNA Emilia Romagna. Oltre ad Alfeo Carretti, lo affiancheranno nella Presidenza altri cinque imprenditori: Alvaro Attiani di Forlì-Cesena, Riccardo Carboni di Bologna, Mauro Gasperoni di Ravenna, Sergio Giuffredi di Parma ed Emer Pacchioni di Modena.
Molto soddisfatta la CNA provinciale che attraverso il suo Presidente Nunzio Dallari esprime "le migliori congratulazioni ad Alfeo per questo nuovo importante incarico. Essere rappresentati a livello regionale da un nostro imprenditore che sta già ottenendo ottimi risultati come Presidente di CNA Servizio Estero, è una garanzia per le imprese reggiane, che potranno far valere le proprie ragioni e sentirsi parte attiva dei processi decisionali della nostra Associazione regionale".
 
Chi è Alfeo Carretti
Nato a Poviglio (RE) nel 1956, è Vicepresidente e Amministratore Delegato della Atlantic Man S.r.l. di Castelnovo Sotto, azienda che produce macchinari ed attrezzature per il settore Orto Floro Vivaismo. In passato ha ricoperto diversi incarichi per la Confederazione Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, CONFAPI. Dal 2008 al 2011 è stato Presidente Unionapi Emilia-Romagna.
Attualmente è Presidente di CNA Servizio Estero s.r.l., Consigliere di Industrie Emiliane Unite e Componente dell'Assemblea e della Direzione di CNA Associazione Provinciale di Reggio Emilia.
 
(Fonte: ufficio stampa CNA RE)
Poviglio, 22 ottobre 2013
 
Nell'ambito del percorso espositivo approfondite le proposte del laboratorio per lo studio preliminare del Piano di rilancio del centro storico -
Poviglio: si svolgerà giovedì 24 ottobre 2013 la seconda delle due visite guidate alla mostra "Il centro storico di Poviglio tra passato, presente e futuro", ideata e realizzata degli architetti Matteo Colla e Corrado Cacciani e patrocinata dal Comune di Poviglio, allestita presso la Sala del Consiglio.
Un'esposizione sul territorio, per raccontare il suo passato e il presente, e illustrare i progetti che saranno attuati nei prossimi mesi per il rilancio del centro storico. Due diversi livelli per raccontare la complessità e la ricchezza del territorio: da una parte le immagini scattate da Colla e offerte dal fotografo Bacchi e dal signor Ferroni sulla storia e il presente di Poviglio; dall'altra, l'esito del lavoro preliminare sul Piano di rilancio del centro storico, sponsorizzato da un'azienda del territorio e realizzato dall'Architetto Corrado Cacciani dello Studio Arteas di Reggio Emilia insieme a un gruppo di 25 cittadini povigliesi. 25 persone variamente rappresentative della comunità per formazione, sensibilità e punti di vista, che nel corso dei mesi scorsi si sono impegnate nel concertare proposte e soluzioni condivise per il Centro storico, per recuperare gli spazi civici e rivalorizzarli.
La visita guidata, a cura dell'architetto Matteo Colla e Corrado Cacciani, gratuita, avrà inizio alle ore 21.00 e vedrà presenti gli amministratori del Comune di Poviglio: la mostra "Il centro storico di Poviglio tra passato, presente e futuro" resterà aperta fino a domenica 27 ottobre 2013.
 
(Fonte: Kaiti expansion)
Lunedì, 21 Ottobre 2013 12:42

Poviglio, corso di formazione per animatori

Poviglio, 21 ottobre 2013
 
Partirà nei primi giorni di novembre il corso per animatori esperti in clown, magia e giocoleria organizzato dal CFP (Centro formazione professionale) Bassa Reggiana in collaborazione con la "Casa del clown" di via Parma 1, e il patrocinio del Comune di Poviglio.

Una serie di lezioni nel corso delle quali saranno illustrati le tecniche base e i segreti dell'animazione per bambini: di volta in volta un esperto del settore, tra i quali il prof. Agide Cervi, presenterà la sua personale esperienza nel mondo del clown e della giocoleria. Il corso sarà aperto da una lezione di approfondimento sulla storia del clown nel cinema, nel teatro, in televisione, nel circo e nell'arte a cura del Prof. Remo Melloni. A seguire in cattedra si alterneranno Paolo Garimberti (Macedonia Clown), Angela Storti (Clown Briciola), Davide Grossi (Belzebubba Clown) e Josef, che approfondiranno i rispettivi settori di specializzazione, dal clown teatrale al truccabimbi fino alla giocoleria con piccoli attrezzi, gag, sculture e micromagia. Per tutta la durata del corso sono previste esercitazioni nelle strutture del territorio.

Le lezioni si terranno dalle 20.00 alle 22.00 presso la Sala civica "Rosina Mazzieri" del Centro Culturale di Poviglio e avranno inizio nel mese di novembre. Il numero minimo di partecipanti è di 25 persone: la quota d'iscrizione è di 25 euro.

Per informazioni e iscrizioni: CFP Bassa reggiana (ref. Silvia Artoni 0522/835217, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) oppure Biblioteca di Poviglio (0522/960426).

(Fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)
Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Poviglio, 17 ottobre 2013
 
A breve la convocazione del comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico -

Poviglio: sono due i nuovi furti verificatisi nelle ultime ore ai danni di altrettanti bar del paese. Due episodi che si aggiungono a una serie di eventi simili accaduti nelle settimane scorse nel Comune della Bassa, in analogia a quanto sta succedendo su tutto il territorio provinciale.
Per far fronte alla situazione l' Amministrazione Comunale è intervenuta nel tempo, per quanto di sua competenza, per rafforzare ulteriormente il controllo del territorio, mettendo in campo tutte le risorse disponibili a riguardo.

«I fatti accaduti recentemente - spiega il Sindaco Giammaria Manghi - si inseriscono in un contesto che registra una frequenza di furti ai danni di abitazioni private e attività commerciali. Per affrontare questa situazione e provare ad aumentare la sicurezza dei cittadini abbiamo messo in campo tutti i mezzi e le forze possibili a nostra disposizione». Nonostante ciò, gli episodi eversivi continuano a ripetersi: proprio per questo in mattinata il Primo Cittadino si è rivolto al Prefetto di Reggio Emilia Antonella De Miro per chiedere un confronto sul tema. Il Prefetto, dal canto suo, ha espresso piena disponibilità, proponendo a breve la convocazione del Comitato provinciale per la tutela della sicurezza e dell'ordine pubblico.

«Come Amministrazione Comunale abbiamo messo in campo tutti i mezzi che abbiamo potuto, mezzi purtroppo limitati a causa dei tagli ai trasferimenti e dei vincoli di spesa imposti dal governo centrale. Senza dubbio, la disponibilità della Prefettura rappresenta un'opportunità importante per approfondire la questione e provare a individuare soluzioni e strategie concertate per organizzare misure più efficaci per il contrasto alla criminalità. Dal Comando dei Carabinieri di zona, fortemente impegnato nell'ambito dei reati contro il patrimonio, abbiamo avuto rassicurazione e contezza dell'impegno costante profuso per la risoluzione del problema che si rivela vasto e complesso».

(Fonte: ufficio stampa Kaiti expansion)
Pagina 6 di 9