Visualizza articoli per tag: No profit

Al via il primo grande appuntamento dell'industria automobilistica italiana dopo quasi due mesi di lockdown con l’analisi dell'impatto sui trend tecnologici e di mercato e uno sguardo alle professioni del futuro
Comunicato stampa, 23 aprile 2020 – L’appuntamento è per giovedì 14 maggio sul web in diretta streaming con gli eventi della giornata inaugurale: in agenda convegno, round table, incontri tra aziende e studenti.

L’impatto del Coronavirus nel mondo delle due e quattro ruote e nello specifico le ‘disruptive forces’: elettrico, autonomo, connesso, digitalizzazione, sharing. Se ne parlerà a partire dalle ore 9.30 nel convegno d’apertura dedicato all’evoluzione del nuovo scenario che si sta delineando per il settore delle auto sportive e della filiera.
L’incontro prenderà spunto da un’analisi realizzata dalla società di consulenza McKinsey, rappresentata da Gianluca Camplone senior partner di McKinsey, e con la testimonianza di due grandi leader tecnologici e di mercato: Markus Heyn, membro del Board of Management di Robert Bosch GmbH e Christian Richter, director Global Automotive Google, che approfondiranno tematiche legate al futuro della mobilità, della guida autonoma e della digitalizzazione.

Protagonisti di questa opening session digitale, saranno Louis Carey Camilleri (Amministratore Delegato Ferrari S.p.A.); Claudio Domenicali (Amministratore Delegato Ducati Motor Holding S.p.A.); Stefano Domenicali (Chairman e CEO di Automobili Lamborghini S.p.A.); Horacio Pagani (Fondatore & Chief Designer Pagani Automobili); Andrea Pontremoli (Amministratore Delegato e General Manager Dallara S.p.A.) e Harald Wester (Maserati Executive Chairman).

Nel pomeriggio del 14 maggio, a partire dalle ore 13.00 si susseguiranno 5 round table della durata di 30 minuti ciascuna, che approfondiranno tematiche diverse e che vedranno intervenire i protagonisti del mondo automotive italiano ed internazionale.

Un ricco calendario di interventi dedicati:

“La filiera dell’auto italiana” con Stefano Domenicali, CEO Lamborghini; Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI e Paolo Scudieri, Presidente Anfia;

“L’elettrico, shared mobility e digitalizzazione dei servizi” con Livia Cevolini, CEO Energica; Harald Wester, Maserati Executive Chairman e Paolo Meneghini, Presidente A2A Energy Solution; Remo Taricani, Co-CEO Commercial Banking Italy UniCredit;

“Digitalizzazione” con Marco Gay, Presidente Anitec Assinform; Andrea Pontremoli, CEO Dallara; Teodoro Lio, Managing Director – Automotive and Mobility Lead, Europe Accenture;

“Design” con Horacio Pagani, Fondatore & Chief Designer Pagani Automobili e il designer Walter De Silva;

“Racing” con Roberto Dalla, Managing Director - Media & Technology Centre - Formula 1; Maurizio Crispino, Professore di Costruzione di Strade, Ferrovie e Aereoporti del Politecnico di Milano; Mattia Binotto, Managing Director Gestione Sportiva e Team Principal Ferrari e Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding Spa. 

In programma giovedì 14 e venerdì 15 maggio nella versione digital del Motor Valley Fest anche il format “Innovation & Talents” dedicato ai giovani talenti e all’innovazione. Sotto i riflettori ci saranno oltre 40 università, oltre 30 start-up e 15 aziende. Due tra queste che avranno presentato i progetti più innovativi potranno accedere alla piattaforma di business di UniCredit Start Lab, ideata per le esigenze imprenditoriali dei giovani innovatori.

Una grande opportunità per ogni startupper, basti pensare ai numeri della prima edizione, un vero e proprio successo di pubblico, che ha visto la presenza di 3.000 addetti ai lavori e 600 studenti che hanno partecipato ai Talents Talks, gli incontri tra aziende e giovani talenti.
I giovani avranno la possibilità di fare networking con potenziali investitori, ma soprattutto entrare in contatto con le importanti aziende del settore automotive. La partecipazione sarà a titolo gratuito, i giovani avranno l’opportunità di partecipare ad un calendario condiviso per incontri b2b, per pitch e presentazioni.

Motor Valley è anche sinonimo di innovazione ed eccellenza internazionale. Modena Automotive Smart Area (MASA), con il supporto di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, proporrà durante i primi giorni del festival, un evento dedicato all'innovazione tecnologica e alla collaborazione tra accademia e imprese. La giornata MASA, coordinata da UNIMORE - Università di Modena e Reggio Emilia, prevede un'alternanza di sessioni tematiche: dalla sperimentazione di tecnologie per la guida assistita e autonoma, alla connettività VtX, passando per la cyber security. In programma anche sessioni dimostrative virtuali, con il coinvolgimento, tra gli altri del Politecnico di Torino, University of Chalmers, Business Sweden, SMA Smart Mobility Agency, Volvo, Comune di Modena, e di alcune delle più importanti realtà italiane ed europee impegnate nella sperimentazione delle più avanzate tecnologie di smart mobility.

Tra i protagonisti del Motor Valley Fest digital ci saranno anche UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) Sezione Veicoli Industriali e Autopromotec (la più importante fiera internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico), con la collaborazione di GM-Edu (Programma di Formazione Scuola Lavoro). Il 15 maggio alle ore 10.30 nell’evento “#Meccatronicocercasi. L’innovazione corre su strada nel settore dei veicoli industriali” incontreranno virtualmente gli studenti di scuole superiori e università di tutta Italia per raccontare l’evoluzione in atto nei comparti della costruzione, distribuzione e assistenza dei veicoli industriali e le opportunità occupazionali e formative offerte dal settore.

Motor Valley Fest è realizzato da Regione Emilia Romagna – APT Servizi, Comune di Modena, Comune di Maranello, Associazione Motor Valley Development, Meneghini & Associati, con il supporto di Enit, ACI, Anfia, Camera di Commercio di Modena, Fondazione di Modena, BolognaFiere, Motorsport Network e finanziato nell’ambito dei Fondi Europei 2014-2020 della Regione Emilia Romagna – Por Fesr. UniCredit è main sponsor dell’evento.

Per seguire il convegno inaugurale e le round table in streaming è possibile registrarsi direttamente al seguente link: https://motorvalley.it/event/motor-valley-fest-opening-session/

Per le aziende interessate ad essere mentor per le presentazioni delle start-up, iscrizioni al seguente link: https://motorvalley.it/motorvalleyfest/innovation-talents/

Sul sito web www.motorvalleyfest.it sarà possibile visualizzare tutte le informazioni aggiornate relative al nuovo progetto.

Premiate oltre 160 organizzazioni non profit grazie alla raccolta solidale realizzata con i Fondi UniCredit Carta E. In Emilia Romagna premiate 18 associazioni. Tra queste, anche la Caritas Children Onlus e Amurt Italia Odv di Parma riceveranno una donazione

Si è conclusa l’undicesima edizione della campagna di solidarietà e sensibilizzazione organizzata da UniCredit “1 voto, 200.000 aiuti concreti – Donare mi dà più gioia che ricevere!”, che ha visto premiate ben 162 organizzazioni non profit tra le 1.569 che hanno preso parte all’iniziativa.

Diciotto le realtà del terzo settore dell’Emilia Romagna premiate. Tra queste, anche la Caritas Children Onlus e Amurt Italia Odv di Parma.

Grazie a questo progetto, UniCredit mette a disposizione 200 mila euro del fondo Carta Etica, il fondo destinato a iniziative di solidarietà sul territorio che si alimenta con una percentuale di ogni spesa effettuata utilizzando le carte di credito UniCreditCard Flexia Classic Etica, UniCreditCard Visa Infinite in versione Etica e UniCreditCard Business Aziendale in versione Etica, senza costi aggiuntivi per il titolare.

Quest’anno, prima classificata è la Fondazione Banco Alimentare Onlus che, dal 1989, coordina e guida la Rete Banco Alimentare su tutto il territorio nazionale. In prima linea anche durante questo periodo di emergenza sanitaria globale, la Fondazione promuove il recupero delle eccedenze alimentari e la redistribuzione alle strutture caritative. Grazie all’iniziativa “1 voto, 200.000 aiuti concreti”, l’organizzazione beneficerà di oltre 11.000 euro di donazione UniCredit.

Seconda classificata è la Cooperativa Sociale Paradigma scs onlus di Torino che sviluppa sia modelli scientifici di intervento sia progetti sociali a favore di persone disabili e di minori, promuovendo nel contempo attività di formazione. Alla cooperativa saranno donati 10.600 euro.

Terza classificata, l'Associazione "Progetto Madagascar" Onlus che, attraverso iniziative di microcredito, costruzione scuole, ambulatori, dispensari e pozzi, migliora e sviluppa le condizioni di vita di popolazioni del terzo mondo, in modo preminente del Madagascar. All’associazione andranno circa 5.000 euro.

La classifica completa è disponibile sul sito www.ilMioDono.it

In totale quest’anno sono stati raccolti oltre 84.000 voti in 57 giorni, con una media giornaliera di oltre 1.480 voti e quasi 125.000 euro di donazioni aggiuntive raccolte da oltre 7.000 sostenitori.

I 200 mila euro di questa edizione, sommati agli importi delle precedenti e ai contributi volontari spontaneamente erogati da chi ha supportato l’iniziativa con il voto e con le donazioni, portano a oltre
2,9 milioni di euro la somma complessivamente distribuita dal 2010, grazie all’iniziativa “1 voto, 200.000 aiuti concreti”, a favore delle organizzazioni del terzo settore.