Visualizza articoli per tag: salute

Editoriale:  - Altro che bipolarismo o forse sì, se inteso come “disturbo” - Lattiero caseario. Latte ancora in trend positivo, ok crema, formaggi di nuovo stabili - Cereali e dintorni. Gli attacchi ai sauditi spingono i prezzi al rialzo. - Concorso Nocino e torte di noci, presentata la 36esima edizione-

cibus_38-22set19-COP.jpgSOMMARIO
Anno 18 - n° 38 22 settembre 2019
1.1 editoriale
Altro che bipolarismo o forse sì, se inteso come “disturbo”
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Latte ancora in trend positivo, ok crema, formaggi di nuovo stabili
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Gli attacchi ai sauditi spingono i prezzi al rialzo.
4.1 cereali e dintorni tendenze.
6.1 raccolta funghi Crescono i funghi - intensificati i controlli da parte dei Carabinieri Forestali.
6.2 eventi gastronomici Parmigiano Reggiano Night
7.1 parmigiano reggiano Il Parmigiano Reggiano è Official Partner di CHEESE
7.2 Life agricolture LIFE AGRICOLTURE: progetto al via per regalare nuovo sviluppo e tutela all’appennino emiliano 
9.1 Piacenza e dissesto idrogeologico Amministrazioni e Consorzio insieme per la lotta al dissesto idrogeologico
9.2 eventi Noci e nocino Concorso Nocino e torte di noci, presentata la 36esima edizione
10.1 fungo IGP Borgotaro Borgotaro: prosegue, anche nel prossimo fine settimana, la kermesse dedicata al fungo IGP
12.1promozioni “vino” e partners
13.1 promozioni “birra” e partners

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Botulino nella zuppa scaduta da tre settimane, paralizzato. Negligenza della vittima o responsabilità del marchio?

Intossicazione da botulino. Un uomo francese di Essonne, riporta Le Parisien, è ricoverato in gravi condizioni, al reparto di rianimazione dell'ospedale parigino, quasi completamente paralizzato,con pochissime speranze di guarigione. I medici hanno accertato che la tossina era contenuta nella zuppa che l'uomo ha consumato la fine di agosto dopo la scadenza in evidenza in etichetta del 4 agosto. I primi sintomi sono comparsi il giorno dopo: pupille dilatate, secchezza delle mucose, paralisi muscolare progressiva. L'uomo è stato ricovero in ospedale ed è stato trattato con siero antibotulinico. L'ospedale ha immediatamente attivato l'autorità sanitaria che ha condotto l'inchiesta epidemiologia che è stata effettuata direttamente con il paziente. Il giovane ha riferito di aver mangiato una confezione di zuppa precotta contenuta in una ciotola di plastica prodotta da un'azienda alimentare francese.

Analizzata anche la ciotola con i residui del minestrone e inviata all'Istituto zooprofilattico di Parigi che ha evidenziato la presenza della tossina botulinica di B. Il grave caso di botulino è stato reso noto anche dal Ministero della Salute sul sito internet istituzionale. Negligenza della vittima o responsabilità del marchio?

Le tossine negli alimenti non supportano il calore o l'esposizione prolungata all'ossigeno. Ma non cambiano né gusto né odore. Gli investigatori hanno trovato la zuppa di verdure nel frigorifero della vittima. "Nessun altro problema è stato segnalato sulle 630 confezioni del lotto che sono state vendute e consumate da allora", afferma l'autorità competente. La società del marchio incolpa la vittima. "Dato il periodo di incubazione (tre giorni), la data di ricovero del paziente (fine agosto) e la data di scadenza del prodotto (4 agosto), è dimostrato che il paziente ha consumato un prodotto scaduto ", spiega il marchio. Il botulismo è una forma rara di neuro-intossicazione in grado di provocare complicazioni molto serie e gravi all’organismo. La patologia non è contagiosa. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, questo ennesimo fatto di cronaca evidenzia la necessità di prestare la massima attenzione ai termini di scadenza dei prodotti alimentari, poichè i rischi sono dietro l'angolo con possibili conseguente persino letali.

botulino_in-Zuppa.jpg

(18 settembre 2019)

Editoriale:  -Due Conti alla corte di Bruxelles - Lattiero caseario. Novità nel listino Parmigiano Reggiano: prezzi in tenue contrazione - Cereali e dintorni. Impennata di prezzi dopo l’uscita dei dati USDA. - "Quando i valori della cooperazione attraversano i settori" e la solidarietà crea lavoro e dignità sociale - Summit al Distretto del Po:mitigazione del rischio e vulnerabilità dell’area nord tra Parma e Colorno -


SOMMARIO Ancibus-37-15set19-COP.jpgno 18 - n° 37 15 settembre 2019

1.1 editoriale Due Conti alla corte di Bruxelles
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Novità nel listino Parmigiano Reggiano: prezzi in tenue contrazione
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Fiammata rialzista
4.1 cereali e dintorni tendenze.
5.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Impennata di prezzi dopo l’uscita dei dati USDA.
6.1 eventi gastronomici "Quando i valori della cooperazione attraversano i settori" e la solidarietà crea lavoro e dignità sociale.
8.1 parmigiano reggiano Il Parmigiano Reggiano Kasher Parma2064 alla Giornata della Cultura Ebraica
8.2 CHEESE 2019 - BRA CHEESE 2019, il Parmigiano Reggiano è Official Partner
9.1 rischio idraulico Summit al Distretto del Po:mitigazione del rischio e vulnerabilità dell’area nord tra Parma e Colorno
10.1 11 settembre 2001 - terrorismo 11 Settembre 2001: Attacco all'America e al mondo occidentale
10.2 eventi funghi Fungo porcino di Borgotaro IGP in festa - il video promo di “Io parlo parmigiano”
11.1 bonifica Parma Consorzio Della Bonifica Parmense e Solidarietà: Al via due tirocini formativi
12.1promozioni “vino” e partners
13.1 promozioni “birra” e partners
(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI) 

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Infermieri e Oss, sotto la guida dei loro colleghi Marco Alfredo Arcidiacono e Giovanni Boschi e la supervisione della Coordinatrice Infermieristica Sartori Donatella, hanno concretizzato l'aspetto di Educazione Sanitaria di cui si caratterizza, per sua natura, la professione infermieristica.

Una iniziativa che si è resa possibile grazie alla partecipazione alla campagna MAKE SENSE, promossa in Europa dalla European Head and Neck Society (EHNS), che si pone di perseguire l'obiettivo  di sensibilizzare la popolazione in merito ai tumori della testa e del collo.

Per queste forme di cancro è di fondamentale importanza la prevenzione e la diagnosi precoce fino ad arrivare al miglioramento dei percorsi di cura dei pazienti colpiti da queste neoplasie.

Il carcinoma della testa e del collo, di cui spesso le persone ignorano sintomi e fattori di rischio, è il quinto tumore più diffuso (tra gli uomini).

Da questa neoplasia si può guarire, ma solo se diagnosticata tempestivamente. Purtroppo, però, la maggior parte delle volte il tumore viene diagnosticato in fase avanzata: questo avviene perché il paziente stesso non riconosce i sintomi della malattia e quindi non si arriva ad una diagnosi tempestiva.

I fattori di rischio principali dei tumori della testa e del collo sono, l’abuso di alcolici, il fumo e i comportamenti sessuali a rischio.

L'arma vincente invece è EVITARE I RISCHI e quest'ultimi debbono essere esplicitati alla comunità. "Riteniamo pertanto - sottolineano i promotori dell'iniziativa, che sia fondamentale EDUCARE PER NON CURARE".

Per maggiori informazioni e per contatti:

 https://makesensecampaign.eu/it/

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per l'occasione è stato creato anche un video:

https://gopro.com/v/2RknVO8mEK3Xl

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Editoriale:  -I predestinati.- Latte, crema e panna in trend positivo, Parmigiano Reggiano in leggera fluttuazione - Cereali e dintorni. Al momento nessuno scossone prevedibile - Al via il settembre gastronomico - Tacchino vegetale al 100% e molto altro, i prodotti dell’estro di Enzo Marascio -

cibus-36-8set19-COP.jpg
SOMMARIO Anno 18 - n° 36 8 settembre 2019
1.1 editoriale
I predestinati.
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Latte, crema e panna in trend positivo, Parmigiano Reggiano in leggera fluttuazione
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Al momento nessuno scossone prevedibile.
4.1 cereali e dintorni tendenze.
6.1 eventi gastronomici Al via il settembre gastronomico
7.1 eventi DOP Festival del Prosciutto Di Parma 2019
7.2 mangimistica EMILCAP, avviato l'iter per la nuova certificazione per una filiera garantita
8.2 governo Conte Bis, al giuramento
9.1 politica gastronomica Dalla Pastasciutta Antifascista al Tortellone Sovranista. La politica a tarallucci e vino?
9.2 bonifiche Ripristinata la funzionalità idraulica del Rio Grande a Borgonovo
10.1 vegan - novita’ Tacchino vegetale al 100% e molto altro, i prodotti dell’estro di Enzo Marascio
10.2 sicurezza alimentare Escherichia Coli fuori dai limiti, il Ministero richiama il "ghiaccio"
11.1 bonifica Piacenza Terminati i lavori di regimazione idraulica a Lugagnano
12.1promozioni “vino” e partners
13.1 promozioni “birra” e partners

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Editoriale:  - Semaforo Verde al Governo Giallo - Rosso. - - Lattiero caseario. Latte intero e scremato estero in crescita, crema e panna in positivo - Pomodoro, produzione al di sotto della media degli anni passati - Festival del Prosciutto di Parma 2019 - “Autenticità e territorio, valori assoluti per il Parmigiano Reggiano, come preservarli e comunicarli” - Parmigiano Reggiano: Il Consorzio ha ricorso contro la KRAFT - Jacopo#8 e Mulino Formaggi in tandem per il successo - Fiera del fungo di Borgotaro IGP: tra tradizione e modernità

Cibus-35-2set19_COP.jpgSOMMARIO Anno 18 - n° 35 2 settembre 2019
1.1 editoriale
Semaforo Verde al Governo Giallo - Rosso.
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Latte intero e scremato estero in crescita, crema e panna in positivo -
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Prezzi stabili e sempre ai minimi.
4.1 cereali e dintorni tendenze.
7.1 Pomodoro Pomodoro, produzione al di sotto della media degli anni passati
8.1 eventi DOP Festival del Prosciutto di Parma 2019
8.2 Parmigiano reggiano e autenticita’ “Autenticità e territorio, valori assoluti per il Parmigiano Reggiano, come preservarli e comunicarli”
10.1 Parmigiano reggiano eventi Parmigiano Reggiano: Il Consorzio è Main Partner di Settembre Gastronomico
10.2 Crisi Sa.Re. Salumificio Reggiane, dalle istituzioni appello al tessuto imprenditoriale
11.1 Parmigiano e italian sounding Parmigiano Reggiano: Il Consorzio ha ricorso contro la KRAFT
11.2 eventi IGP Fiera del fungo di Borgotaro IGP: tra tradizione e modernità
13.1 promesse dello sport Jacopo#8 e Mulino Formaggi in tandem per il successo
13.1promozioni “vino” e partners
14.1 promozioni “birra” e partners


(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

  

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interessate dal richiamo le cooperative del CONSORZIO NORD OVEST,COOP CENTRO ITALIA, ALLEANZA 3.0 e UNICOOP TIRRENO.

A causa della "possibile contaminazione da corpo estraneo di natura metallica ", le gallette bio di mais MATT & BIO sono state richiamate dall'azienda "in via precauzionale". Lo si apprende dal portale web della catena dei supermercati COOP, nella sezione dedicata ai richiami dei prodotti alimentari. Il lotto richiamato dall'azienda A & D S.P.A ha il codice EAN: 8021581100028 delle " GALLETTE BIO DI MAIS MATT & BIO ", nel sacchetto 130 gr, con data scadenza 12-06-2020. Le cooperative interessate dal richiamo sono CONSORZIO NORD OVEST,COOP CENTRO ITALIA, ALLEANZA 3.0 e UNICOOP TIRRENO. Motivo del richiamo: "Possibile presenza di corpo estraneo di natura metallica."Si invita la clientela a riconsegnare il prodotto in punto vendita. Per eventuali ulteriori informazioni chiamare il numero verde 800.300.595.Nell’ottica d’informazione quotidiana ai consumatori in materia di allerte alimentari, lo “Sportello dei Diritti” nella persona del presidente Giovanni D'Agata, ricorda che i clienti che hanno acquistato il prodotto sopra indicato, sono pregati di restituirlo al punto vendita che procedera’ al rimborso.

(30 agosto 2019)

Editoriale:  - Povero Mattarella, Di Maio e Zingaretti “danno i numeri”, Salvini ci ripensa... - Andamenti speculari e rovesciati per latte e burro nel corso del 2019 - Cereali e dintorni. Mercati ribassisti, ma attenzione ai risultati del Pro Farmer Crop Tour - Parmigiano Reggiano in festa a Monticelli Terme - 

cibus-34-25ago19-COP.jpg
SOMMARIO Anno 18 - n° 34 25 agosto 2019


1.1 editoriale
Povero Mattarella, Di Maio e Zingaretti “danno i numeri”, Salvini ci ripensa...
2.1 lattiero caseario Andamenti speculari e rovesciati per latte e burro nel corso del 2019
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Mercati ribassisti, ma attenzione ai risultati del Pro Farmer Crop Tour
4.1 cereali e dintorni tendenze.
5.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Prezzi ai minimi.
7.1 eventi parma Parmigiano Reggiano in festa a Monticelli Terme
8.1 mercato caseario Parmigiano Reggiano, via libera alla regolazione dell’offerta
8.2 politica C'eravamo tanto amati
13.1 eventi parmesan Torna “Caseifici Aperti”: il Re dei Formaggi apre le porte dei Caseifici!
8.1promozioni “vino” e partners
9.1 promozioni “birra” e partners


(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

  

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovedì, 22 Agosto 2019 09:18

HIV: Il coraggio di Romina Scaloni

Di Nicola Comparato - 22 agosto 2019 - Riceviamo e pubblichiamo il videomessaggio di Romina Scaloni, nata il 25 giugno del 1971 ad Ancona, ma attualmente residente ad Agugliano, un piccolo paese limitrofo, insieme a suo figlio Giacomo di 21 anni.

Romina con grande coraggio ci racconta come vive e affronta l'HIV ogni giorno della sua vita. Dopo essere stata contagiata dal suo ex ragazzo, che non le aveva detto di essere sieropositivo, la coraggiosa Romina ha deciso di non arrendersi e di andare avanti, per se stessa, per gli altri e per suo figlio.

Il presunto "untore", è notizia dello scorso 31 luglio, ha depositato il ricorso in Corte d'Assise di Appello dopo essere stato condannato in primo grado a 16 anni e 8 mesi di reclusione (rito abbreviato). La condanna è stata disposta lo scorso 13 marzo dal GUP Paola Moscaroli per omicidio volontario, riferito alla compagna Giovanna Gorini morta il 24 giugno del 2017 a seguito di una malattia correlata all'Hiv, e per lesioni gravissime nei confronti di Romina alla quale avrebbe trasmesso il virus nascondendole di essere sieropositivo.

Il testo del video:

Romina Scaloni2.jpg


"Ciao a tutti sono Romina Scaloni, la Gazzetta dell’Emilia e Nicola Comparato della provincia di Parma mi hanno dato l’opportunità di raccontarmi e raccontare. Sono nata in Ancona il 25 giugno del 1971 e sono cresciuta ad Agugliano paese immerso nel verde dove attualmente vivo con mio figlio Giacomo di 21 anni. Nonostante abbia avuto una vita sentimentale un po’ burrascosa, non ho mai smesso di credere nell’amore che mi ha condotto negli anni a conoscere il mio ex fidanzato Claudio Pinti. La nostra storia è iniziata il 2 febbraio del 2018 era una persona che conoscevo già e che abitava con la sua compagna Giovanna nel mio stesso paese. Conoscevo bene Giovanna, ero a conoscenza del suo stato di salute ma ignara della causa come tutto il resto del paese tranne le persone a loro vicine che sapevano ma aimè hanno omesso! Purtroppo all’età di soli 32 anni precisamente il 24 giugno del 2017 la stessa Giovanna è deceduta e a distanza di 7 mesi il destino mi ha portato a intraprendere un incontro più approfondito con Claudio fino a farci innamorare, almeno così pensavo. Il nostro rapporto era fondato su piccoli gesti quotidiani costanti dove lui mi dava tutte le attenzioni che a me sono sempre mancate. Era tutto così amplificato tanto da conoscere in breve tempo sua figlia: una bambina bisognosa di amore a cui mi sono affezionata moltissimo. Tutto andava bene, con lui ero felice, ma col tempo ho cominciato a stare male. L’8 aprile del 2018 ho avuto un’influenza persistente con febbre durata cinque giorni e un mal di gola lancinante che non riuscivo a debellare con nessun farmaco datomi dal mio dottore e dall’otorino a cui frequentemente mi appellavo per il mio stato anomalo. Dopo 20 giorni di agonia continua, la situazione sembrava migliorare anche se il mio corpo non rispondeva correttamente come prima. Per una settimana circa ho svolto la mia solita routine, con dubbi che comunque balenavano continuamente in testa dato che non riuscivo ancora a riprendermi completamente. Poi tutto ebbe una spiegazione: il 4 maggio ricevetti un messaggio dalla cognata di Claudio che chiedeva informazioni sul mio stato di salute dicendomi di essere preoccupata date le condizioni di lui. Non capendo cosa intendesse dire la chiamai per un chiarimento approfondito che portò a svelarmi la sieropositività di Claudio Pinti, lo stesso giorno lo affrontai chiedendogli spiegazioni e lui ha continuato sempre a negare l’evidenza e dopo aver fatto il test ho scoperto di essere affetta da HIV. L’ho scoperto in quel modo praticamente ho visto la mia vita che se ne stava andando. Ho fatto un’esperienza di premorte perché non conoscevo e non sapevo come funzionassero oggi le cose! Non avendo idea di tutto questo ero già morta dentro ed è una sensazione che nessuno dovrebbe provare. Il 16 maggio del 2018 ho sporto la denuncia dopo essermi confrontata con il mio avvocato, collaborando in tutto e per tutto con la squadra mobile di Ancona che ha investigato sul caso. Il 12 giugno del 2018 dopo essere uscita dall’ospedale ho avuto la mia rivincita: Claudio Pinti è stato arrestato e condannato a 16 anni e 8 mesi con l’accusa di omicidio volontario e lesioni gravissime volontarie. Giovanna è morta a causa dell’aids, essendo stata plagiata, ricattata da Claudio e indotta a non curarsi, tranne durante la gravidanza così da proteggere il feto e far nascere la loro figlia sana e libera. Entrambe siamo state ingannate da una persona di cui ci fidavamo e amavamo. Io sono fortunata ad essere ancora qui, posso contare su mio figlio e sugli amici, mi sto curando per cercare di vivere la mia vita nel modo più normale possibile. Lui ora si trova in carcere, vorrei poter parlare con lui, fargli capire come mi sento per ciò che mi ha dato e ciò che mi ha tolto. Tutta questa terribile vicenda mi spinge a divulgare perché servisse alle altre persone. Vorrei che a nessun altro accada quello che ho passato, sono stata sottoposta a uno stress psicologico enorme, vado avanti cercando di non soffrire troppo pensando alla vecchia Romina ma cercando la forza in una Romina nuova che ancora molti non conoscono perché la mia vita in sè per se non è cambiata ma dentro nulla è più come prima, devo trasformare il dolore battendomi per aiutare chi come me sta attraversando periodi senza luce. Quel momento interrompe la vita, la ferma per un attimo, ma la vita non è fata per questo, il mio scopo è mettermi a disposizione per informare. Voglio che le persone sappiano, che aprano gli occhi e non incappino in queste emozioni laceranti che ho provato io. Lo farò con ogni mezzo che ho a disposizione nel mio piccolo e raccontarvi tutto ciò che ho raccolto in maniera tale che possa essere di supporto e di aiuto a chi è già capitato, ma anche che serva da monito per tutte le altre persone e comprendere che non accadono soltanto agli altri, non sono solo notizie che ascoltiamo ma succedono e io ne sono l’esempio ecco perché vorrei che questo video servisse. Oggi questa malattia se curata con i dovuti farmaci da la possibilità di vivere dignitosamente. Credo fortemente e fermamente nella sanità e alle cure adeguate per ogni tipo di problema o prevenzione, questo posso assicurarvelo. Grazie a questi si ha l’opportunità di vivere. Dobbiamo affidarci ad essi e alle cure medico legali oltre alla nostra forza mentale e al calore delle persone che ci circondano. Non affidate le vostre vite a millantatori o negazionisti che vi convincono di procedere con inefficaci e inesistenti cure. Io vi prego con tutto il mio cuore di denunciare, di curarvi e di non sottovalutare mai la cosa più importante che abbiamo... la vita! Non vi è nessun motivo per sentirsi emarginati e vivere nel buio, affrontate tutto a testa alta con coraggio e senza alcun tipo di vergogna fatelo per voi stessi, per chi vi ama e per tutti gli altri, come ho fatto io. Vi abbraccio grazie."

(Video: https://youtu.be/IzcTWT3KWM8)

 

Martedì, 20 Agosto 2019 10:18

Elisoccorso notturno del 118 a Solara

IN ARRIVO A SOLARA UNA NUOVA PIAZZOLA PER L'ELISOCCORSO NOTTURNO DEL 118

Sarà presto operativa a Solara una nuova piazzola per l'elisoccorso notturno del 118, che verrà attivata presso il campo sportivo, appena conclusi i lavori del cantiere attualmente in corso.


Nell'ambito del più ampio progetto del Servizio sanitario regionale, in collaborazione con le Aziente USL territorialmente interessate, continua la predisposizione di una rete capillare di piazzole, individuate in spazi ampi e liberi da ostacoli, sempre accessibili, per l'importante servizio di atterraggio notturno degli elicotteri del 118.


Si tratterà della seconda piazzola presente sul territorio comunale di Bomporto poichè è già da tempo attiva quella presso il campo sportivo di Sorbara. Il piano della rete di superfici di elisoccorso prevede poi l'attivazione di altre piazzole nei comuni limitrofi.


Come prevede la procedura, anche a Solara verrà esposto, all'ingresso del sito individuato per la nuova piazzola, in maniera ben visibile, il cartello informativo contenente le indicazioni operative da adottare nei casi di attività di elisoccorso.