La Campagna Abbonamenti per le gare di Serie A Tim 2019/2020 del Parma Calcio nel suo stadio Ennio Tardini, si è definitivamente chiusa con 13.102 sottoscrizioni da parte dei nostri tifosi. Per il nostro club e per la nostra tifoseria si tratta di un traguardo importante, perché storico: era da dieci anni, dalla stagione 2009/2010, che non veniva superata la quota di 13.000 abbonati. Un altro grande esempio di attaccamento che la piazza di Parma ha sempre avuto e nei confronti della squadra di calcio della propria città. Grazie, Crociati!!! Avanti, Parma!!!

LA CAMPAGNA ABBONAMENTI IN COLLABORAZIONE CON CAFFEINA: In questa occasione, il Parma Calcio è tornato a collaborare con Caffeina. “Una Storia Infinita“, la campagna di comunicazione omnicanale proposta da Caffeina e rappresentata dall’iconico simbolo della sciarpa gialloblu tramandata di generazione dopo generazione, ha unito mondo reale e digitale in un’integrazione perfetta tra pagine stampa, affissioni, social media e speciali eventi in città.

Pubblicato in Calcio Parma
Lunedì, 07 Ottobre 2019 06:23

Serie A: Un Parma inerme cade contro la Spal

Brutto passo indietro dei crociati dopo le due vittorie consecutive della scorsa settimana. Nulla da salvare nella prestazione della squadra che si dimostra molto incostante dall’inizio della stagione.

di Luca Gabrielli Parma, 6 ottobre 2019 - Ci risiamo. Il Parma non riesce a fare quel passo avanti per poter dare una svolta alla stagione e lottare per qualcosa di più della salvezza. Dopo i sei punti conquistati al Tardini condite da prestazioni convincenti sul piano del gioco, si andava a Ferrara contro la Spal per dar seguito a questa striscia positiva. Non è stato affatto così perché ad affrontare i giocatori di D’Aversa c’è stata una squadra con il coltello tra i denti che ha dominato per tutti i 90’ e avrebbe meritato un risultato ben più largo. È infatti di Peragna nella prima frazione di gioco a segnare il goal partita con un piattone destro imprendibile per l’estremo difensore Sepe. Ed è proprio il portiere napoletano a salvare il risultato con un intervento prodigioso ad una mano sulla conclusione da fuori area a botta sicura di Missiroli. Il Parma non ha saputo creare una sola occasione pericolosa dalle parti di Berisha e ha subito per tutta la gara la fame di vittoria dei padroni di casa. La Spal ha giocato con cinque marce in più andando più volte vicino al goal del raddoppio mentre il Parma fin da subito ha gettato incomprensibilmente la spugna. Dopo cinque sconfitte in sei gare i ferraresi risorgono e si defilano dalle zone basse che li stavano attanagliando mentre i ducali restano a metà classifica a nove punti.

Preoccupante involuzione sul piano del gioco

A destare preoccupazione non è il risultato. Ci sta di perdere in trasferta contro una diretta concorrente per la salvezza ma è il modo in cui si perde.
Il Parma è sceso in campo molle, privo di determinazione e assolutamente in balia dell’avversario. E ancora più disarmante è stata l’incapacità di scuotersi durante la partita restano amorfi di fronte agli avversari. L’unico elemento a salvarsi è stato Sepe che ha evitato un passivo ben più pesante. Completamente sterile l’attacco con Gervinho in giornata no, Cornelius lasciato solo lì davanti e il gioiellino Kulusevski lasciato inspiegabilmente negli spogliatoi da D’Aversa nell’intervallo. I centrocampisti sono sempre arrivati secondi sul pallone nei contrasti non mettendoci quella grinta che serve nella massima serie.
Anche il mister deve fare mea culpa perché non è possibile continuare a vedere prestazioni scialbe e amorfe come quelle di ieri e contro la Lazio. Ora ci saranno due settimane per lavorare sulla testa dei giocatori grazie alla pausa per le nazionali, dopodiché si tornerà a giocare al Tardini in un’altra sfida salvezza contro il Genoa.

Pubblicato in Calcio Parma

I crociati vincono la seconda partita consecutiva con un rocambolesco tre a due sul Torino. Imbarazzanti le difese delle due squadre che grazie ai loro scivoloni regalano emozioni al Tardini. Del subentrato Inglese il goal che regala la vittoria a D’Aversa. 

Parma, di Luca Gabrielli

Nel giro di poco meno di una settimana le sorti del Parma sono cambiate radicalmente grazie al bottino pieno strappato contro Sassuolo e Torino, giocate entrambe nello stadio di casa. Un timido risveglio dal punto di vista della prestazione e della determinazione visto in questi 180’ con la classifica che inizia a sorridere ai crociati, usciti, per il momento dalle zone basse e pericolose. Approccio alla gara finalmente giusto da parte dei ragazzi di D’Aversa che passano in vantaggio già al 2’ grazie a una ripartenza letale del solito Gervinho che regala un assist da appoggiare semplice semplice in rete per Kulusevski. Pochi minuti e il Toro trova il pari grazie a un colpo di testa di Ansaldi lasciato colpevolissimamente solo dal tremendo Gagliolo. Ma il momento che determina lo spartiacque della partita è al 29’ con l’espulsione per doppio giallo del difensoree granata Bremer e il calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto si presenta Gervinho che non fa meglio del suo collega Inglese e si fa ipnotizzare dal portiere Sirigu. Quella dagli undici metri sembra una maledizione e allora a segnare dal penalty ci pensa il “Gallo” Belotti che se lo procura dopo un incauto intervento di Laurini e lo trasforma con freddezza. E’ una partita pazza e nell’ultima azione del primo tempo il centravanti Cornelius, sostituto di giornata di Inglese, batte Sirugu con potente sinistro imbeccato splendidamente da un assist dell’imprendibile Kulusevski. La prima frazione termina due a due in un match che sembra la fiera degli errori e per questo regala uno spettacolo emozionante. 

Nella ripresa i tecnici prendono i dovuti accorgimenti ma l’uomo in meno dei granata si fa sentire e lo spartito della gara lo disegna il Parma che tenta un po’ confusamente di vincere la partita. E ci riesce a dieci minuti dalla fine con Inglese subentrato che sfrutta l’unica occasione giunta sui suoi piedi per fissare il risultato sul definitivo tre a due. Si fa espellere anche l’allenatore del Torino Mazzarri che non capacita di aver perso una partita che probabilmente sarebbe finita in un altro modo giocata in parità numerica.

 

Tante emozioni in questa settimana ma soprattutto tanti punti per la classifica

Il Parma non poteva capitalizzare meglio le due gare consecutive giocate in casa contro Sassuolo e Torino raccogliendo sei punti d’oro per togliersi da una brutta situazione di classifica che si era creata da inizio campionato. Certo ha avuto un ruolo importante anche la fortuna con l’autogol vittoria al 95’ con il Sassuolo e l’aver giocato in 11 contro 10 per più di un tempo contro il Torino. Ma bisogna ammettere che la reazione c’è stata da parte della squadra dopo le prestazione scialbe viste precedentemente. A stupire è il campioncino Kulusevski che migliora di giornata in giornata e si dimostra sempre di più elemento imprescindibile per questa squadra. Le occasioni da rete non mancano e questo è un bene ma dovrebbero essere capitalizzate meglio mentre è assolutamente da registrare il reparto difensivo troppo in sofferenza in tutte le partite. Domenica si a Ferrara contro una Spal con l’acqua alla gola ma la voglia di fare un filotto tre su tre di vittorie.

Pubblicato in Calcio Parma

Due reti di Ferrario e Sodinha portano i Canarini in vantaggio nel primo tempo. Ma i Romagnoli rimontano fino al pareggio. Decisiva la doppietta di De Grazia nella ripresa. 

 

Di Manuela Fiorini - foto di Claudio Vincenzi

MODENA –

Una vittoria in casa tanto attesa per il Modena, che al Braglia batte il Rimini 4-2 in una partita animata e vivace. Nei primi minuti di gioco i romagnoli sono più pericolosi. Il Modena tiene sotto controllo gli avversari. Sodinha calcia al limite dell’area, ma Sala para senza problemi.

A sbloccare la situazione ci pensa Ferrario, che al 17’ riesce a contrastare gli avversari e mette la palla in rete accendendo l’entusiasmo dei tifosi Canarini. Lo stesso Ferrario ci riprova a pochi minuti dalla ripresa del gioco, su cross di Sodinha, ma questa volta manca di poco il pallone.

modena-rimini-partita00005.JPG

Il raddoppio arriva al 24’quando Sodinha riceve la palla da Pezzella, entra in area e infila sotto la traversa sorprendendo Sala: 2-0 per il Modena. Il Rimini accorcia le distanze al 38’ con Zamparo, che su cross dalla sinistra, sfrutta l’occasione goal e accorcia le distanze dai padroni di casa. Il primo tempo si conclude sul 2-1 per i Gialloblù.

La ripresa inizia con tre cambi per i romagnoli. Al 46’Gerardi porta il Rimini in pareggio colpendo di testa una punizione di Palma. Sul 2-2, il Braglia trema.

Il Modena pare stanco, ma tenta il tutto e per tutto per riconquistare il vantaggio. Ci prova con un’azione che vede impegnati Bearzotti e Laurenti, che calcia forte cercando la porta, ma il pallone colpisce l’esterno della rete. Niente da fare. 

modena-rimini-partita00006.JPG

Il vantaggio arriva al 63’ con De Grazia che tira da grande distanza. Ci si mette anche la fortuna: il pallone colpisce un avversario e prende una traiettoria inaspettata per il portiere Sala, che non riesce a impedire il goal: 3-2 per i Canarini. È sempre De Grazia che all’84’ segna la doppietta, tirando dal limite dell’area. Il pallone si insinua nell’angolino sinistro: è il 4-2 che mette in salvo la partita e sancisce la vittoria del Modena, che sale al 9° posto della classifica di serie C.

 Prossima sfida per i Canarini, domenica 6 ottobre contro il Sudtirol.

modena-rimini-partita00017.JPGmodena-rimini-partita00016.JPGmodena-rimini-partita00015.JPGmodena-rimini-partita00014.JPGmodena-rimini-partita00013.JPGmodena-rimini-partita00012.JPGmodena-rimini-partita00011.JPGmodena-rimini-partita00010.JPGmodena-rimini-partita00009.JPGmodena-rimini-partita00008.JPGmodena-rimini-partita00007.JPGmodena-rimini-partita00006.JPG

 

Pubblicato in Calcio Modena

Tre punti conquistati meritatamente dopo una prestazione di grande voglia e determinazione. Un autogoal di Bourabia allo scadere consegna la vittoria ai crociati in una serata che sembrava maledetta sottoporta. Prestazione super di Gervinho al quale vengono annullate due reti.

Parma, 26 settembre 2019 - di Luca Gabrielli - 

La serata perfetta si compie al 95’ di un infrasettimanale di fine estate allo stadio Tardini. le squadre sono bloccate sullo zero a zero dopo che per tutta la gara i padroni di casa hanno cercato in tutti i modi di passare in vantaggio. E ce l’avrebbero anche fatta se non fosse stato per una chiamata discutibile del Var sull’azione che aveva portato al goal di Gervinho e per un maldestro rigore calciato da Inglese nelle manone del portiere Consigli. Ci pensa il subentrato Bourabia a dare quella giustizia che i tifosi invocavano per tutta le serate con un autogoal d’autore che manda in visibilio i ducali e tutto lo stadio. Moltissime le azioni costruite nell’arco di tutta la partita che si possono racchiudere in duello personale tra l’ivoriano Gervinho e il portiere neroverdi Consigli che nel primo tempo neutralizza la freccia nera e poi capitola al 42’ insaccando in diagonale su assist di Kulusevski. Ci pensa la Var però a vanificare il vantaggio richiamando l’attenzione dell’arbitro su un fallo quantomeno dubbio di Hernani a centrocampo su Magnanelli. I padroni di casa avrebbero meritato indubbiamente il vantaggio contro un Sassuolo inerme nei nella prima frazione di gioco. Nella ripresa gli ospiti si rendono più pericolosi dalle parti di Sepe prima con Boga e in seguito con Berardi ma è ancora il Parma a segnare sempre in contropiede con Gervinho purtroppo finito in offside sempre segnalata dalla Var. Al 23’ si concretizza l’occasione migliore per gli uomini di D’Aversa che conquistano un calcio di rigore per un mani assurdo di Obiang sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dagli undici metri si presenta Roberto Inglese che spara tra le braccia di Consigli. E’ il terzo rigore stagionale sbagliato dal bomber che non sta attraversando un periodo brillante di condizione. Sembra davvero una partita stregata e invece in pieno recupero arrivano i tre punti fondamentali come il pane grazie all’autogoal del neoentrato Bourabia.

Una boccata d’ossigeno per il mister D’Aversa

Il Parma veniva da un periodo davvero infelice sia dal punto di vista del gioco che dal punto di vista dei risultati. Una serie di risultati negativi che avevano gettato nello sconforto tutto l’ambiente crociato. Una mini crisi che vedeva il match contro il Sassuolo come uno spartiacque per capire la dimensione della squadra. la reazione dei giocatori è stata ammirevole dopo l’avvilente partita di Roma con la Lazio ma tutti gli uomini in campo hanno dato il meglio di loro sudando dal primo all’ultimo minuto. Una difesa che finalmente non ha subito reti e non ha sofferto, il centrocampo che ha fatto filtro e si è proposto in avanti e un attacco efficace a metà con il solito Gervinho tornato a livelli più che ottimi e un Inglese al contrario fuori forma e con il morale a terra a causa del rigore sbagliato nella ripresa. L’attaccante va aspettato perché le sorti della squadra in questa stagione passeranno anche attraverso i suoi goal.


Lunedi prossimo, sempre al Tardini arriverà il Torino di Mazzarri affamato di punti. Una partita che sarà fondamentale per iniziare a dare una striscia positiva di risultati e una maggiore tranquillità all’ambiente.

Pubblicato in Calcio Parma

Modifiche alla viabilità in occasione dell'incontro di calcio Parma Calcio 1913 contro Sassuolo, in programma mercoledì 25/9/19, alle 21.

 

Parma, 23 settembre 2019

In occasione dell'incontro di calcio Parma Calcio 1913 contro Sassuolo , in programma mercoledì 25/9/19, alle 21, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità.

 

Nella giornata di mercoledì 25, dalle 15 alle 23, istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade : Via Torelli, Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da Piazzale Risorgimento a Via Viotti), Via Puccini, Via Pezzani, Via Scarlatti; Viale Partigiani d’Italia, da Piazzale Risorgimento alla rotatoria con viale Campanini; nel parcheggio (lato Sud), compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi, escluso venditore ambulante autorizzato; Viale San Michele (eccetto veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio “); Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione Piazzale Vittorio. Emanuele. II e veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio “); Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia; Piazzale Risorgimento.

 

Dalle ore 17:00, fino a cessate esigenze, (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva), istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia.

 

Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia, da Piazzale

Risorgimento a Via Puccini, (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. 

 

Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato est fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del 

 

Dalle ore 18:00, fino a cessate esigenze, (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva) è prevista l'istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

Dalle ore 17:30, fino a cessate esigenze, (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva) è in prevista l'istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini.

Dalle ore 18:30, fino a cessate esigenze, istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, nelle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità:Viale Partigiani d’Italia, da rotatoria Campanini a Piazzale Risorgimento; Via Bellini, da Via Bolzoni a Viale Partigiani d’Italia; Via Puccini; Via Pezzani; Via Scarlatti; Via Torelli, da Piazzale Risorgimento a Via Anna Frank; Via Viotti, da Via Torelli a Via Duca Alessandro; Viale Duca Alessandro; Via Pelacani, da Via Melegari a Via Racagni; Viale Rimembranze; Via Vitali, Via Smeraldi, Via Nervesa; Via Racagni, da Stradone Martiri Libertà a Via Melegari; (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); Viale San Michele; Piazzale Risorgimento; Viale Pier Maria Rossi, da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia.  

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono “pass di cortesia” rilasciato dalla Società Parma Calcio in accordo con il Comune di Parma o un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno. I veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati dalla Società Parma Calcio 1913 con apposito permesso diretti ai posti auto dedicati in Viale Pier Maria Rossi e Viale San Michele (totale 20 stalli riservati) e i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

Dalle ore 19:00 alle ore 23:00, istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini). 

Dalle ore 17:00 alle ore 23:00, destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

 

I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

Sono previste le seguenti modifiche alla viabilità per l'incontro di calcio Atalanta - Fiorentina in programma per omenica 22 settembre alle ore 18.00 allo stadio Tardini di Parma.
 
Dalle ore 08:00 del 21/09/2019 alle ore 24:00 del 22/09/2019:
Parcheggio scambiatore Nord Largo Maestà del Taglio
 
Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto veicoli della tifoseria ospite.
 
DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019
 
Dalle ore 08:00 alle ore 24:00:
Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati lungo le seguenti strade :
• Via Torelli
• Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da P.le Risorgimento a Via Viotti)
• Via Puccini
• Via Pezzani
• Via Scarlatti
• nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e
Viale P. M. Rossi. escluso venditore ambulante autorizzato
• Viale San Michele
• Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le
Risorgimento in direzione P.le Vittorio Emanuele II
• Viale Partigiani d’Italia
• Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia
• Piazzale Risorgimento
• Via Lazio Parcheggio adiacente i civici A4,6A e 8A (centro raccolta rifiuti Iren)
• Via Lazio Parcheggio antistante il civ.5 “Palaciti”
• Via Abruzzi lato Ovest (con destituzione fermata bus)
• Via Toscana – lato Sud, da Via Strobel al f.o. il civ.60
• Via Toscana parcheggio civ.8/a (Circolo Arci “Indomita”)
• Piazzale Sicilia
• Via Lombardia
• Via Umbria
• Via Viotti – da intersezione Via Torelli per 30 ml in direzione ovest
• Via Massari – da intersezione Via Torelli per 30 ml in direzione ovest
• Largo Torricella – parcheggio scambiatore Est
Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto veicoli della tifoseria ospite.
Via Toscana – tratto ricompreso tra Viale Tanara e rotatoria ad intersezione con Via Lazio
 
Destituzione della pista ciclabile.
Destituzione del divieto di fermata.
Via Lazio
Destituzione del divieto di sosta 0/24.
 
Dalle ore 13:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva):
 
Istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia.
Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia da Piazzale
Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”.
Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato sud fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto.
Dalle ore 14:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva):
Istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.
Istituzione del divieto di circolazione in Via Viotti all’intersezione con Via Torelli.
Dalle ore 15:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva):
Istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini.
Istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Massari all’intersezione con Via Torelli, con istituzione del senso unico alternato nel tratto ricompreso tra Via Montagnana e Via Torelli.
 
Dalle ore 15.00 fino a cessate esigenze:
Istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario
Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, nelle seguenti strade e piazze, che manterranno la
transitabilità:
• Viale Partigiani d’Italia da rotatoria Campanini a Piazzale Risorgimento;
• Via Bellini da Via Bolzoni a Viale Partigiani d’Italia;
• Via Puccini ;
• Via Pezzani;
• Via Scarlatti;
• Via Torelli;
• Via Viotti, da Via Torelli a Via Duca Alessandro;
• Viale Duca Alessandro;
• Via Pelacani da Via Melegari a Via Racagni;
• Viale Rimembranze;
• Via Vitali, Via Smeraldi, Via Nervesa;
• Via Racagni da Stradone Martiri Libertà a Via Melegari;
• (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello);
• Viale San Michele;
• Piazzale Risorgimento;
• Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II;
• Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia
 
Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono “pass di cortesia” rilasciato dalla Società Parma Calcio in accordo con il Comune di Parma o un  documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno - i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di
soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati dalla Società Atalanta Calcio e i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.
 
Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale dalle ore 16:00, per i tifosi locali in:
• Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank);
• Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro);
• Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).
Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 16:00 per i tifosi ospiti in :
• Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti).
Dalle ore 15:00 alle ore 22:00 :
Istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini) e contestuale istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata eccetto invalidi.
Dalle ore 13:00 alle ore 24:00 :
Destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.
Dalle ore 15:00 fino a cessate esigenze:
Rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa 
Istituzione del divieto di circolazione tra le uscite di Via Colorno e ingresso Casello autostrada A1 e contestuale obbligo dei veicoli che percorrono, di uscita sul ramo di immissione in Via Colorno SP343 R.
 
I veicoli giunti in rotatoria A1/Viale Europa, diretti in autostrada, proseguiranno verso Via Colorno, rotatoria Via Versailles, invertiranno la marcia in direzione Sud, percorreranno carreggiata Ovest di Via Colorno per poi deviare su bretella di collegamento con casello autostradale.
Via Colorno – carreggiata Ovest –
 
Istituzione del divieto di circolazione sulla bretella di collegamento con rotatoria ad intersezione Casello A1, Via S. Leonardo, Viale Europa.
Via Casello Poldi Istituzione del senso unico di marcia con direzione SudNord.
 
I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle
disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

Brusca frenata dei crociati che subiscono una pesantissima sconfitta in casa contro un Cagliari fino a ieri a zero punti. La difesa fa acqua da tutte le parti e il gioco fatica ancora a decollare. Da salvare solo il debutto estremamente positivo del neoacquisto Darmian.

Foto e testo di Di Luca Gabrielli 

D’Aversa non cambia dopo i tre punti di Udine

Il mister, causa anche le numerosi defezioni dopo la sosta delle nazionali, conferma il 4-3-3 della trasferta vincente di Udine. Esordio da titolare per Darmian sulla fascia destra, Kulusevski vince il ballottaggio con Karamoh che ormai sta diventando un vero e proprio caso e attacco composto dai soliti Gervinho e Inglese. Maran, dal canto suo rivoluziona la squadra per via delle defezioni importanti di Nainggolan, Cragno e Pavoletti.

La partita parte già su buoni ritmi con i padroni di casa che al 14' vanno vicinissimi al vantaggio con Bruno Alves che prende il palo pieno su punizione. Goal mangiato e goal subito e gli ospiti alla prima discesa vanno in goal: il neoacquisto Nandez sulla destra mette una palla in mezzo dove Ceppitelli sfrutta la leggera deviazione di un avversario e la infila di piattone. Gli ospiti si dimostrano molto cinici dinanzi a un Parma che non riesce a essere incisivo negli ultimi metri. Gervinho e Inglese non riescono a creare pericoli dalle parti di Olsen e allo scadere del primo tempo è ancora il Cagliari a colpire, sempre con il capitano Ceppitelli alla prima doppietta in A, che indisturbato raccoglie la punizione di Cigarini e di testa batte ancora Sepe. 

I ducali tornano negli spogliatoi frastornati dall’uno-due e nella ripresa cercano fin da subito di rientrare nel match e ci riescono con l’inesauribile Antonino Barillà che di piattone di sinistro accorcia le distanze su un uno splendido assist di Darmian. Il Parma sembra rinato e sfiora il pareggio con Gervinho che conclude a botta sicura ma trova lo splendido intervento del portiere cagliaritano. Al 77’ Simeone chiude la partita sfruttando un erroraccio in appoggio di Gagliolo e battendo Sepe con un diagonale velenoso. Nel finale l’arbitro concede un calcio di rigore in favore del Parma per un mani di Klavan ma dopo 10’ di consultazioni il Var annulla la decisione. Protagonista è ancora la Var nel recupero che annulla un gran gol di Joao Pedro per fallo su Gagliolo. Il match termina quindi tre a uno per il Cagliari tra la delusione dei tifosi crociati.

 

Poche idee e difesa in balia dell’avversario

Perdere con un risultato pesante in casa contro una squadra tutt’altro che irresistibile crea forti malumori nell’ambiente crociato, ormai diviso in due sull’operato dell’allenatore D’Aversa. Chi lo difende a spada tratta dicendo che i risultati da quando è a Parma li ha sempre raggiunti e chi invece pensa che con una squadra migliorata sensibilmente in estate debba riuscire a fare un cambio di passo nei risultati e nelle prestazioni. Il possesso palla visto ieri può ingannare perché è stato sterile e privo di incisività. In casa contro una concorrente per la salvezza si dovrebbe essere più convinti e propositivi mentre la partita di ieri non ha visto fare passi in avanti da questo punto di vista. Domenica prossima i crociati affronteranno nel posticipo serale la Lazio di Simone Inzaghi, ieri sconfitto dalla Spal e lo scontro sarà alquanto proibitivo vista la differenza tecnica delle due squadre. La nota positiva è che alcuni infortunati potranno essere recuperati e D’Aversa avrà tutto il tempo per organizzare le giuste contromisure.

Pubblicato in Calcio Parma
Venerdì, 13 Settembre 2019 14:48

Incontro di calcio Parma 1913 - Cagliari

E' stata emessa ordinanza di modifica della viabilità per domenica 15 settembre dalle ore 10:00 alle ore 18:00 in vista della Partita del campionato di calcio, Parma-Cagliari che si terrà alle 15. 

Viene istituito divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade:

- Via Torelli

-  Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da Piazzale Risorgimento a Via Viotti)

- Via Puccini

- Via Pezzani

- Via Scarlatti

- Viale Partigiani d’Italia da Piazzale Risorgimento alla rotatoria con viale Campanini

- nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi. escluso venditore ambulante autorizzato

-Viale San Michele (eccetto veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio)

- Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione Piazzale Vittorio. Emanuele. II e veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio“)

- Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia

- Piazzale Risorgimento.

Dalle ore 11:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva)

-Istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia.

- Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”.

-  Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato est fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto.

Dalle ore 12:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva):

-Istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

 Dalle ore 13:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva): Istituzione del divieto di circolazione veicolare in Via Puccini. Dalle ore 13:15 fino a cessate esigenze: Istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, nelle seguenti strade e piazze:

• Viale Partigiani d’Italia da rotatoria Campanini a Piazzale Risorgimento; • Via Bellini da Via Bolzoni a Viale Partigiani d’Italia; • Via Puccini ; • Via Pezzani; • Via Scarlatti; • Via Torelli da Piazzale Risorgimento a Via Anna Frank; • Via Viotti, da Via Torelli a Via Duca Alessandro; • Viale Duca Alessandro; • Via Pelacani da Via Melegari a Via Racagni; • Viale Rimembranze; • Via Vitali, Via Smeraldi, Via Nervesa; • Via Racagni da Stradone Martiri Libertà a Via Melegari; • (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); • Viale San Michele; • Piazzale Risorgimento; • Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II; • Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia.

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono “pass di cortesia” rilasciato dalla Società Parma Calcio in accordo con il Comune di Parma o un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno - i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati dalla Società Parma Calcio 1913 con apposito permesso diretti ai posti auto dedicati in Viale Pier Maria Rossi e Viale San Michele (totale 20 stalli riservati) e i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

 Dalle ore 12:00 alle ore 18:00 viene istituita area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini).

 Dalle ore 12:00 alle ore 19:00 viene destituita corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

 

Sono altresì vigenti i divieti previsti dall’Ordinanza sindacale permanente Prot n. 170964 del 13/9/2019 (Repertorio OSFP/2019/88 del 13/9/2019) recante: “permanente di divieto vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche con gradazione superiore ai 5° in contenitori di qualunque specie e materiale, e divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro o lattine di alluminio, nelle tre ore precedenti e nell’ora successiva la fine di tutti gli incontri di calcio che si terranno presso l’impianto “Ennio Tardini” nella stagione 2019-2020”.

 

Un solo punto in tre partite per la squadra Canarina, che contro il Padova non riesce ad andare a segno. Troppi gli errori a centrocampo che regalano la vittoria agli avversari.

 

Di Manuela Fiorini – foto di Claudio Vincenzi

 

MODENA – Seconda sconfitta consecutiva per il Modena, che ieri al Braglia non è riuscito a strappare nemmeno un punto al Padova, che invece ne porta a casa tre insieme alla vittoria per 0-1. La squadra gialloblù si ferma quindi al punto conquistato col pareggio contro il Vicenza nella prima partita del campionato di serie C.

 

Una partita che è apparsa subito difficile per i padroni di casa La squadra è apparsa in difficolta contro un Padova determinato e tecnicamente superiore. Troppi gli errori a centrocampo e un attacco confuso hanno determinato il risultato finale.

 

La partita sembrava iniziare bene, con un colpo di testa di Perna a 5 minuti dal fischio di inizio, ma la palla finisce di poco fuori dai pali. Poco dopo, il Padova ci prova con Santini, che tira in porta su cross di Mokulu, ma Gagno para in corner.

DSC03348.JPGDSC03349.JPGDSC03342.JPG 

Altri tentativi di tiro in porta impegnano Spagnoli al 9°, stoppato da Minelli, e Duca che tira dalla distanza, ma il pallone colpisce la traversa. Spagnoli ci riprova al 18°, ma parte un tiro “alla cieca”. La partita prosegue con diversi falli a centro campo, ma è quello di Perna al 29° che regala una punizione al Padova. Ronaldo però calcia troppo forte e il pallone finisce alto.

 DSC03338.JPG

Il goal che determina la partita arriva al 35°: Castiglia tira una bomba di testa su cross di Fazzi e sorprende Gagno: 0-1 per gli ospiti e fine del primo tempo senza reazioni efficaci da parte del Modena. 

 DSC03327.JPG

Al ritorno in campo il Padova si mostra subito determinato a consolidare il risultato con Santini che “sfugge” alla difesa avversaria e riesce a tirare dall’area piccola, ma il pallone finisce fuori. Al 51° Zironelli fa entrare in campo Sodinha, che al 56° prova a concretizzare crossando su Zaro, che tuttavia non coglie l’occasione e il pallone finisce tra le mani del portiere padovano.

 

Al 70° Zironelli tenta il tutto e per tutto con una triplice sostituzione. Entrano Rossetti e Ferrario come attaccanti e Pezzella a centrocampo. Il Padova sembra però molto determinato a tenersi stretto il risultato. Il Modena cerca il pareggio all’81° con Sodinha e Varutti, ma il calcio d’angolo non va a segno. Niente da fare nemmeno nei 5 minuti di recupero. Il triplice fischio dell’arbitro De Sanctis sancisce la sconfitta del Modena per 0-1. 

 

Domenica prossima i Canarini dovranno affrontare l’Imolese, una partita assolutamente da vincere per dare speranza alla squadra e sbloccare la classifica. 

DSC03321.JPG

DSC03320.JPG

Pubblicato in Calcio Modena
Pagina 1 di 47