Visualizza articoli per tag: ospedale dei bambini

Il corteo della MOTOBEFANA è arrivato puntuale a Parma con il suo carico di gioia e felicità irrorando il centro cittadino di allegria. Infine, come ormai è tradizione, ha fatto tappa all'Ospedale dei Bambini.

(foto di Francesca Bocchia)

 

MOTOBEFANA_2019_031_1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Inaugurata la Casa della salute del Bambino e l'Adolescente a Parma, in Viale Fratti 32/1° a Parma. 

(Gallery di Francesca Bocchia)

2014-2018: le risorse per la sanità di Parma

Nel periodo 2014-2018 l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma ha ricevuto finanziamenti complessivi per 8 milioni e 500mila euro. Risorse destinate principalmente alla realizzazione del nuovo Day Hospital Oncoematologico e del Centro Prelievi, a opere di adeguamento alla normativa antincendio, ammodernamento, sostituzione e acquisizione di tecnologie sanitarie e informatiche. Negli stessi anni, l'Azienda Usl di Parma ha ricevuto finanziamenti per oltre 14 milioni e 380mila euro, di cui 6,5 milioni dalla Regione. Sono stati impiegati principalmente per l'ampliamento dell'ospedale di Vaio a Fidenza, la ristrutturazione dell'ospedale di Borgo Val di Taro, la costruzione della Casa della Salute a Fornovo di Taro, l'acquisto di tecnologie sanitarie.

Ma la 'giornata sanitaria' del presidente Bonaccini non si è fermata solo a Parma: è partita da Modena - dove in mattinata è stata inaugurata la Sala Operatoria Ibrida dell'Ospedale Civile di Baggiovara, struttura di assoluto livello europeo-e proseguita Bologna, al Policlinico Sant'Orsola, per la consegna ai volontari dell'Ageop (Associazione genitori ematologia oncologia pediatrica) dei fondi raccolti dalla Uil Emilia-Romagna attraverso l'iniziativa benefica 'Solidali tutto l'anno'. "Esperienze straordinarie- sottolinea il presidente della Giunta- che l'Emilia-Romagna continua a realizzare grazie alla generosità dei suoi cittadini e dei suoi volontari. A tutti va davvero il grazie mio personale a nome dell'intera società regionale

 

INAUGURAZIONE_CASA_DEL_BAMBINO_E_ADOLESCENTE_PARMA_2018_012_1.jpg

 

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Toyland rompe il salvadanaio delle offerte e consegna strumenti e apparecchiature per i piccoli pazienti dell'Ospedale dei bambini

Chi ha comprato un regalo da Toyland lasciando un piccolo pensiero per l'Ospedale dei bambini ha contribuito ad un grande regalo per la Pediatria cittadina.
Ogni euro di quel salvadanaio è stato infatti preziosamente custodito dalla titolare del negozio di giocattoli Simona Carpi che lo ha trasformato in apparecchiature per i piccoli pazienti e, questa mattina, con la collega Stefania Giliotti, lo ha consegnato alle coordinatrici infermieristiche Giuseppina Nicosia e Claudia Marcatili affiancate dalla Rad Rita Dicembrino che hanno ringraziato per la vicinanza dimostrata alla pediatria e ai bambini.

In quel cesto un televisore per una stanza che ne era ancora sprovvista, una bilancia pesa neonati, termometri per i più piccoli, pupazzetti colorati per nascondere gli stetoscopi e tanto altro.

"Materiale prezioso per noi – ha affermato il direttore del reparto Icilio Dodi nel ringraziare Toyland del gesto insieme al dottor Claudio Ruberto – perché ci consentono di interagire meglio con i pazienti distraendoli dalle loro paure. Quando parliamo di umanizzazione delle cure significa anche utilizzare un pupazzetto per spiegare ad un bambino cosa stiamo facendo".
"Noi vendiamo giochi – ha spiegato Simona Carpi – e abbiamo tanti clienti che vengono a compare giocattoli per i bambini dell'Ospedale. Con le donazioni lasciate dai nostri clienti volevamo portare qualcosa che rimanesse alla struttura pediatrica, ma non abbandoneremo le tradizioni, con i giocattoli passeremo solo in un altro periodo".

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

I BabbiRun sono atleti che hanno partecipato alla corsa non competitiva organizzata dalla sede parmigiana di Decathlon. Sette chilometri per portare un saluto e un dono ai pazienti ricoverati nella struttura pediatrica del Maggiore di Parma.

Parma -

Hanno sfidato il freddo che ha imbiancato i campi di brina nella domenica prenatalizia per portare un saluto all’Ospedale dei Bambini di Parma, correndo con il classico cappellino di Babbo Natale ben calato sulla fronte. Sono partiti da San Pancrazio di rosso vestiti e dopo un percorso nelle stradine della prima periferia della città sono arrivati in via Abbeveratoia per consegnare giochi e attrezzi sportivi adatti ai bambini all’Associazione Giocamico che si farà carico di distribuirli ai pazienti ricoverati nei reparti pediatrici.

Loro sono i BabbiRun, gli atleti che hanno partecipato alla corsa non competitiva organizzata dalla sede parmigiana di Decathlon che prevedeva l’arrivo al “Pietro Barilla” di Parma per salutare fisicamente i bambini che dalle finestre hanno potuto assistere al loro colorato arrivo. Ad accoglierli i volontari di Giocamico e la responsabile assistenziale Rita Dicembrino che li ha ringraziati per l’impresa e ovviamente per il gentile pensiero.

babbirunallospedaledeibambinidiparma.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Giunta al termine l'iniziativa Conad attiva fino a novembre in tutti i punti vendita di Parma e provincia ha permesso di consegnare all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" i fondi raccolti.

Parma -

Sono stati consegnati oggi presso l'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" di Parma i fondi raccolti con l'iniziativa promossa da Conad "I SuperCoccolosi", attiva dal 3 ottobre fino a novembre in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia ed Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia).

I 12 animaletti protagonisti dell'iniziativa suddivisa in tre tranche (i coraggiosi , i simpatici e i fantastici) hanno permesso di destinare 0,50 centesimi di euro per ogni pupazzo acquistato a favore di enti e associazioni territoriali a sostegno di sei progetti solidali rivolti per lo più ai bambini, raccogliendo un totale di 90 mila euro.

Per la provincia di Parma sono stati raccolti 14 mila euro grazie ai 7 mila peluche collezionati che andranno a sostenere l'acquisto di arredi per la nuova area di Terapia intensiva pediatrica di prossima realizzazione all'Ospedale dei Bambini " Pietro Barilla".

Dal 2011 ad oggi Conad Centro Nord ha donato 112 mila euro a progetti inerenti all'Ospedale dei Bambini passando dall'Albero degli Amici, ai Cuccioli del Cuore alle Luci del Cuore fino ai SuperCoccolosi.

"Il binomio Supercoccolosi e Ospedale dei Bambini è sempre un successo" afferma Paolo Incerti, Vice Presidente di Conad Centro Nord e continua: "Questo traguardo però è anche frutto della generosità dei cittadini di Parma e dei nostri clienti che, ogni anno insieme ai soci imprenditori Conad, si vedono coinvolti in prima linea in progetti utili e concreti a favore dei più piccoli. E proprio a questi ultimi vogliamo fare un augurio speciale e lasciamo in dono un pensiero coccoloso".

Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che hanno sostenuto l'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla", contribuendo a questo progetto di prossima realizzazione e a Conad per la positiva collaborazione sviluppata con le strutture pediatriche dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, precisano Massimo Fabi, direttore generale dell'Ospedale Maggiore e Gian Luigi de'Angelis, direttore del Dipartimento Materno-Infantile.
"Negli ultimi tre anni – aggiunge Fabi - con gli importanti contributi ricevuti da Conad abbiamo potuto sostituire alcuni strumenti diagnostici. Quest'anno, in base alla progettualità proposta dal Dipartimento Materno-Infantile e alla disponibilità della Fondazione Ospedale dei Bambini e dell'Associazione Noi per Loro, abbiamo messo in campo un obiettivo ambizioso e importante: una terapia intensiva pediatrica di prossima realizzazione al secondo piano della struttura. La donazione effettuata oggi da Conad contribuirà all'acquisti di arredi tecnici".

La Terapia intensiva pediatrica sarà una nuova area ad alta intensità di cura che completa il progetto originario dell'Ospedale dei Bambini Pietro Barilla con 4 box singoli per il piccolo paziente e i propri genitori. Un'area di lavoro e monitoraggio open space oltre a locali per medici e infermieri. Un investimento importante di circa 500.000 euro per le attrezzature cliniche, arredi tecnici e lavori edili, sostenuti dalla Fondazione Ospedale dei Bambini e dall'Associazione Noi per Loro.

Fonte: Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma 

Pubblicato in Cronaca Parma
Martedì, 11 Dicembre 2018 09:40

Il Coro di Baganzola all'Ospedale dei bambini.

Coro di Baganzola: concerto itinerante per portare la musica a tutti pazienti ricoverati all'Ospedale dei bambini.

Le voci degli alunni della scuola Campanini hanno rallegrato i corridoi della pediatria con le più belle canzoni del Natale.

Un grande abbraccio in musica quello che gli alunni della scuola primaria Campanini di Baganzola (facente parte dell'Istituto Comprensivo Bocchi di Parma) hanno regalato ai piccoli pazienti in attesa nelle salette dell'Ospedale dei bambini o ricoverati nei reparti pediatrici.

Con la complicità dell'insegnante di educazione musicale della Scuola in Ospedale, Marzia Fusi, i coristi hanno coinvolto i loro coetanei in un accompagnamento musicale fatto di mani, suoni, tamburelli e maracas in un concerto che ha toccato tutti i piani della struttura.

E sotto la sapiente direzione della Maestra Simona Arioli hanno intonato le più belle canzoni di Natale iniziando il loro concerto nella sala della pediatria d'urgenza dove erano in attesa alcuni piccoli pazienti che si sono presto trasformati in attenti spettatori.

Vestiti dei loro bei cappelli rossi i ragazzi del Coro di Baganzola sono poi saliti al cavedio del primo piano per esibirsi di fronte ai pazienti dell'Oncoematologia pediatrica ed hanno chiuso con un coinvolgente "We wish you a merry christmas" al terzo piano della pediatria generale, facendo arrivare la loro musica nelle stanze dei pazienti. Per loro calorosi applausi dal pubblico presente.

 

Coro_di_Baganzola2_1.jpg

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Ritornano "I Super Coccolosi" a sostegno dell'Ospedale dei Bambini di Parma Fino al 12 novembre la raccolta fondi in tutti i punti vendita Conad di Parma e provincia per i reparti pediatrici del Maggiore

PARMA 5 OTTOBRE 2018- E' stata presentata oggi all'Ospedale dei Bambini l'iniziativa promossa da Conad "I Super Coccolosi", attiva dal 3 ottobre in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia e Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia). Fino al 12 novembre, con una spesa minima di 25 € più un contributo di 4,50 € si potrà avere uno dei dodici animaletti protagonisti dell'autunno in Conad o il tronco/puff porta peluche. L'iniziativa sarà suddivisa su 3 periodi della durata di 2 settimane in cui si potranno collezionare 4 peluche per ciascuna tranche: i coraggiosi , i simpatici e i fantastici. Per ogni peluche/puff saranno destinati in beneficenza 0,50 centesimi a favore di enti e associazioni territoriali a sostegno di sei progetti solidali rivolti per lo più ai bambini.

Per la provincia di Parma la donazione sarà a favore dell'acquisto di strumentazione diagnostica per l'Ospedale dei Bambini dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.
Dal 2011 ad oggi Conad Centro Nord ha donato 98 mila euro a progetti inerenti all'Ospedale dei Bambini passando dall'Albero degli Amici, ai Cuccioli del Cuore, ai Supercoccolosi fino alle Luci del Cuore dello scorso anno.

"Nessun uomo è un'isola- recita la frase di John Donne cui si ispira Conad nell'essere impresa responsabile nei territori in cui opera. Allo stesso modo non lo sono i punti vendita Conad che nascono, crescono e si sviluppano all'interno delle comunità in cui sono presenti" Paolo Incerti, Vice Presidente di Conad Centro Nord e continua: "Ne è una dimostrazione la collaborazione che da anni ci vede al fianco dell'Ospedale dei Bambini di Parma e che ci ha permesso, grazie ai nostri soci imprenditori e ai nostri clienti, di contribuire alla realizzazione di diversi progetti riguardanti più reparti. Ci auguriamo un grande successo anche per questa iniziativa contando sempre sulla generosità degli abitanti di Parma".

Un ringraziamento a tutti coloro che vorranno contribuire alla realizzazione di questo progetto e a Conad per la positiva collaborazione sviluppata con l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e in particolar modo con le sue strutture pediatriche arriva da Massimo Fabi, direttore generale dell'Ospedale Maggiore e dal direttore del Dipartimento Materno-Infantile Gian Luigi de'Angelis. "Negli ultimi tre anni – spiega Fabi - con gli importanti contributi ricevuti da Conad abbiamo potuto sostituire alcuni strumenti diagnostici. Quest'anno, in base alla progettualità proposta dal Dipartimento Materno-Infantile e alla disponibilità della Fondazione Ospedale dei Bambini e delle Associazioni di volontariato, il nostro obiettivo è quello di dotare la struttura di una terapia intensiva pediatrica. Una nuova area ad alta intensità di cura che completa il progetto originario dell'Ospedale dei Bambini Pietro Barilla".

Gruppo_da_sinistra_Incerti_Fabi_deAngelis_e_Corchia_2.jpg

 

Conad Centro Nord è una delle sette cooperative territoriali associate nel Consorzio nazionale tra dettaglianti (CONAD*) che opera in Italia nel mercato della grande distribuzione organizzata. Nata nel 1963, svolge la sua attività nelle province emiliane di Reggio Emilia, Parma e Piacenza e in Lombardia con più di 240 punti vendita (oltre 195.000 mq di superficie complessiva).
Conad Centro Nord detiene il 5,7% della quota di mercato con un fatturato della rete di vendita nel 2017 di oltre 1,3 miliardo di euro, frutto dell'attività di oltre 350 imprenditori associati e 4.700 dipendenti.
L'azienda ha una spiccata vocazione sociale: è costantemente impegnata nella tutela del consumatore, delle economie locali e, in particolar modo, in progetti di sostegno per il territorio, la scuola, la famiglia e la comunità.

Ducato Play e Fils Game consegnano dieci tablet all’associazione che da oltre vent’anni accompagna con attività ludico ricreative i giovani pazienti della pediatria.

 

Cinque rosa e cinque azzurri perché sia maschi che femmine possano scegliere quello preferito e a questa età non si scherza con i colori. In totale sono 10 i tablet che le società Ducato Play e Fils Game hanno consegnato questa mattina a Giocamico, l’associazione che dal 1998 si fa carico delle attività ludico ricreative dei piccoli pazienti ricoverati all’Ospedale dei bambini di Parma.

A portare il gradito dono, più che lo strumento i giochi caricati per i ragazzi, gli amministratori delegati di Fils Game Stefano Fregoni e Luca Riva con il direttore tecnico Andrea Ceven e Lucio Ruggeri titolare di Ducato Play nonché promotore dell’iniziativa. “Sono nonno di una splendida bambina di pochi anni e mi sembrava doveroso pensare a chi attraversa un periodo difficile magari con poche possibilità per distrarsi. E devo dire che la proposta ha incontrato subito il favore dei nostri partner che hanno messo a disposizione i dieci tablet”.

Tablet prontamente consegnati nelle mani del presidente di Giocamico Corrado Vecchi insieme alla password di sblocco perché saranno gli educatori dell’associazione a gestirne l’utilizzo. “Il tempo all’Ospedale sembra non passare mai e i momenti di svago aiutano ad accelerarlo un po’. Quindi grazie, perché ogni strumento in più ci consente di proporre attività varie e diverse a bambini o ragazzi”. Anche Icilio Dodi, direttore della Pediatria generale e d'urgenza con la coordinatrice infermieristica Claudia Marcatili e la bed manager Mira Calmetta hanno espresso un sentito ringraziamento ai donatori per aver pensato ai pazienti dell’Ospedale dei Bambini.

Pubblicato in Cronaca Parma

Giuliano, Paolo, Gianluca, Leonardo e Francesco donano al reparto dell'Ospedale dei Bambini due poltrone letto per i genitori dei giovani pazienti.

Parma -

Hanno voluto festeggiare il loro pensionamento facendo un bel regalo al reparto di Pediatria e Oncoematologia dell'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla". Giuliano Biacca, Paolo Bonati, Gianluca Lanzi, Leonardo Ubaldi e Francesco Zammarano sono 5 ex dipendenti di Banca Intesa Sanpaolo che hanno deciso di devolvere la somma raccolta dai colleghi per il regalo di pensionamento al fine di migliorare il comfort e l'accoglienza dei genitori dei piccoli pazienti dell'unità operativa diretta da Patrizia Bertolini.

In pensione dal 1°maggio, con l'aiuto di Monica Iori del Gruppo Intesa Sanpaolo che si è occupata della fase organizzativa, si sono mobilitati per acquistare due bellissime poltrone-letto per i genitori dei piccoli pazienti che vanno così a incrementare la dotazione del reparto pediatrico.

Un sincero ringraziamento arriva dalla dottoressa Patrizia Bertolini, commossa dall'attenzione e dalla vicinanza che tante persone dimostrano verso l'Oncoematologia. "E' un grande onore che abbiano pensato a noi decidendo di devolvere una parte del frutto di tanti anni di lavoro. Le poltrone – precisa Bertolini - sono già in uso in reparto e disponibili per i famigliari dei nostri pazienti".

Pubblicato in Cronaca Parma

Consegnato uno strumento per facilitare la respirazione dei piccoli pazienti. I genitori: "Questo reparto è stata la seconda casa di nostro figlio. Abbiamo voluto lasciare un ringraziamento concreto" Fabi: "Sono commosso per la generosità e l'attaccamento verso l'Ospedale di Parma"

Per ricordare il loro piccolo guerriero e per ringraziare i medici e il personale infermieristico per le amorevoli cure prestate non hanno chiesto fiori ma offerte per la struttura di Neonatologia mamma Claudia e papà Marco, genitori del piccolo Leonardo Borlenghi, prematuramente scomparso a novembre a causa di gravi complicanze respiratorie e cardiache.

La richiesta dei genitori è stata sostenuta con forza da amici e colleghi dello stabilimento Barilla di Pedrignano e si è concretizzata con la donazione di un'apparecchiatura "ad alto flusso di ossigeno" per i piccoli pazienti che soffrono di gravi problemi respiratori.

Lo strumento è stato presentato oggi alla presenza dei genitori di Leonardo, Claudia Napolitano e Marco Borlenghi, accompagnati in reparto dal direttore dello stabilimento di Pedrignano, Alessandro Spadini e dalla responsabile del Personale Alessandra Ghiretti.

Ad accoglierli il direttore della Neonatologia, Cinzia Magnani, e il direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, Massimo Fabi.

"Oggi – spiegano Claudia e Marco - doniamo questo strumento al reparto in ricordo di Leonardo, il nostro piccolo leoncino. Una donazione resa possibile grazie alle tante offerte fatte da amici e colleghi di lavoro. Ringraziamo presidenza, direzione e tutti i colleghi della Barilla per la vicinanza che ci hanno dimostrato e per l'impegno nella raccolta fondi. Per tanti mesi - concludono i genitori - questo reparto è stata la seconda casa di Leonardo e qui abbiamo trovato personale splendido, vogliamo con questa donazione lasciare un ringraziamento concreto".
"Lo strumento - precisa Magnani - offre un importante sostegno per la respirazione dei bambini più piccoli. È fondamentale sottolineare che per un bimbo molto piccolo che soffre di gravi patologie respiratorie anche una "banale" rinite può diventare un problema serio e la respirazione deve quindi essere aiutata".
Un sentito ringraziamento per la donazione arriva dal direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Massimo Fabi. "Sono commosso – spiega Fabi - per la generosità e l'attaccamento verso l'Ospedale di Parma dimostrato anche con questa donazione. Ringrazio di cuore i genitori del piccolo Leonardo, Claudia e Marco, e tutti i loro amici, colleghi e familiari che hanno contribuito a questo bellissimo gesto di solidarietà che è frutto di un sentire solidale".

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma
Pagina 3 di 8