Visualizza articoli per tag: ospedale dei bambini

Portos Associazione Culturale di Promozione Sociale, per il terzo anno consecutivo, ha portato doni, gioia e allegria ai piccoli ricoverati nel Reparto di Chirurgia Plastica di Parma diretta dal Dott. Caleffi.

Oltre ai pupazzi, sono stati donati oltre trecento libri.

A questo link troverete il resoconto del pomeriggio di ieri! 

Foto di Francesca Bocchia

ASSOCIAZIONE_PORTOS_CONSEGNA_DONI_OSPEDALE_NATALE_2017_033-1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Donazione all'Ospedale dei Bambini di Parma: l'apparecchiatura verrà utilizzata per i piccoli pazienti della struttura pediatrica con difficoltà respiratorie.

Anziché regali costosi e cene di saluto, un ex dipendente Barilla, che chiede di rimanere anonimo, al momento del suo congedo dall'azienda ha preferito avviare una raccolta fondi da devolvere nell'acquisto di un'apparecchiatura che verrà utilizzata dal reparto pediatrico dell'Ospedale dei Bambini intitolato proprio a Pietro Barilla. A fare da tramite l'associazione Snupi che da oltre vent'anni contribuisce a migliorare la dotazione strumentale e tecnologica dell'Ospedale di Parma, prestando particolare attenzione alla gastroenterologia e ai pazienti più giovani.

"È un piacere per noi cercare di sostenere le esigenze di assistenza che ci vengono rivolte da una struttura con cui collaboriamo da sempre – afferma il presidente di Snupi Giulio Orsini. - A maggior ragione quando l'offerta di sostegno arriva da persone non coinvolte direttamente dalla malattia ma che sentono comunque la necessità di dare una mano a migliorare i percorsi di cura di chi ha bisogno".

La strumentazione donata rappresenta infatti un sistema innovativo per l'ossigenoterapia. Grazie alle sue caratteristiche - priva di cavi e sonde esterne - consente di somministrare la terapia al bambino in modo più confortevole, prevenendone i disagi con paziente attraverso un circuito monouso termoregolato collegato a cannule nasali per bambino che aumentano il comfort e l'accettazione della terapia stessa da parte del paziente, mantenendo l'idratazione della mucosa e prevenendo così i disagi. Inoltre essendo di facile spostamento permette di gestire il bambino in reparto risparmiando la ventilazione artificiale.

Il benefattore non ha chiesto né nome né targhe, solo un ringraziamento pubblico da trasferire ai tanti che lo hanno aiutato a raggiungere questo traguardo, deciso insieme alla moglie, con cui ha condiviso l'attenzione verso gli altri. "Sono un ex dipendente Barilla - afferma il donatore - e quando sono andato in pensione ho deciso di destinare l'intera somma che i colleghi avevano raccolto per fare un regalo a me. D'accordo con mia moglie, abbiamo voluto essere concretamente vicini ai più piccoli e abbiamo condiviso una proposta della Associazione Snupi, riuscendo così a donare uno strumento che migliorerà i percorsi di cura dei pazienti ricoverati nella pediatria del nostro ospedale. I bambini sono la nostra speranza ed il nostro futuro. Da loro abbiamo ricevuto in prestito questo mondo in cui viviamo. Poter fare qualche cosa per loro, è una grande soddisfazione per noi".

Un ringraziamento speciale a chi ha mostrato attenzioni nei confronti dei pazienti della pediatria arriva dal direttore del Dipartimento materno infantile Gian Luigi de'Angelis "Grato a chi si prende cura dell'Ospedale e della Pediatria in particolare" così come dal direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Massimo Fabi: "Fare in modo che l'ospedale funzioni al meglio, per i grandi e in questo caso per i più piccoli, è un gesto che va oltre la grande generosità della donazione. Farsi carico della salute dell'ospedale è farsi carico della salute di una comunità".

(Fonte: Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

I pugili dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Kid Saracca e della Boxe Parma si sono sfidati per il 1°memorial Rinaldo Pellegri: il ricavato a favore dell'Oncoematologia pediatrica del "Pietro Barilla".

Si sono confrontati fino all'ultimo colpo di "gong" i pugili dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Kid Saracca e della Boxe Parma, avversari sul tappeto ma uniti in un unico scopo: raccogliere fondi a favore dei bambini ricoverati all'Ospedale "Pietro Barilla" di Parma. Ospite d'onore sul ring delle Piscine Molinazzo per il 1°Memorial "Rinaldo Pellegri" con sette incontri dedicati al celebre pugile parmigiano, il campione del mondo dei pesi massimi leggeri Giacobbe Fragomeni. Il ricavato di quella sfida è stato consegnato questa mattina all'Unità Operativa di Pediatria e Oncoematologia dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, diretta dalla dottoressa Patrizia Bertolini alla presenza dei donatori.

"E' stato un piacere accogliere nel complesso delle piscine Molinazzo l'evento sportivo – ha sottolineato Loris Silva, proprietario della struttura – lo scopo benefico della serata ha rappresentato un'occasione unica per sensibilizzare tutti sull'importanza del connubio tra solidarietà e sport". In qualità di presidente della Boxe Parma era presente Adriano Guareschi "Questo è uno sport di valore, che unisce gli appassionati e che ha potere di orientare gli obiettivi dei ragazzi verso traguardi sportivi, salvandoli dalla strada". La mattinata si è conclusa con i ringraziamenti sentiti di Patrizia Bertolini "Siete una pietra miliare, è una collaborazione che dura nel tempo e vi ringrazio per l'attenzione che voi boxeur ponete verso i piccoli pazienti del reparto".

Il memorial sportivo è stato realizzato grazie all'importante contributo del maestro dell'ASD pugilistica Kid Saracca Matteo Azzali, del Master di Muay Thai Adriano Mazzini e il prezioso sostegno del compianto maestro di boxe Maurizio Zennoni, recentemente scomparso.

 

(Fonte: Ausl Parma)

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

L'iniziativa "Le luci del Cuore": fino al 31 dicembre la raccolta fondi in tutti i punti vendita Conad 
di Parma e provincia per i reparti pediatrici del Maggiore.

Parma, 13 novembre 2017

E' stata presentata oggi all'Ospedale dei Bambini l'iniziativa promossa da Conad "Le luci del Cuore", attiva dal 13 novembre in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia e Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia).
Fino al 31 dicembre i possessori di Conad Card o Carta Insieme Conad potranno scegliere di collezionare le 4 candele ognuna di un colore e aroma differente donando, per ciascuna, 750 punti o 400 punti più 3 €. Per ogni candela saranno destinati in beneficenza 0,50 centesimi a favore di enti e associazioni territoriali a sostegno di sei progetti solidali destinati per lo più ai bambini. Per la provincia di Parma la donazione sarà a favore dell'acquisto di strumentazione diagnostica per l'Ospedale dei Bambini dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.
Le Luci del Cuore si ripropongono di replicare il successo delle iniziative precedenti: dal 2011 ad oggi passando dall'Albero degli Amici, ai Cuccioli del Cuore fino ad arrivare ai Supercoccolosi sono stati raccolti 89 mila euro.

"Conad, come si evince dal pay off Persone oltre le cose è una realtà che cerca di essere sempre vicino alla comunità e a stabilire relazioni con le realtà eccellenti del territorio. Per questo la nostra collaborazione con il l'Ospedale dei Bambini di Parma prosegue negli anni e si evolve a seconda delle necessità che l'ospedale stesso raccoglie e che ci propone " afferma Paolo Incerti, Vicepresidente di Conad Centro Nord e continua: "Grazie ai nostri soci imprenditori e ai nostri clienti siamo riusciti, in accordo con l'Ospedale e alle associazioni di supporto, a realizzare tanti progetti rivolti alla salute dei bambini e delle loro famiglie e questo è per noi motivo di grande orgoglio oltre a confermarci impresa responsabile all'interno della società. Abbiamo tante aspettative per quest'ultima iniziativa che speriamo possa replicare il successo delle precedenti grazie alla generosità degli abitanti di Parma".

Un ringraziamento a tutti coloro che vorranno contribuire alla realizzazione di questo progetto e a Conad per la positiva collaborazione sviluppata con l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e in particolar modo con le sue strutture pediatriche arriva da Massimo Fabi, direttore generale dell'Ospedale Maggiore. "Negli ultimi tre anni – spiega Fabi - con gli importanti contributi ricevuti da Conad abbiamo potuto sostituire alcune strumenti diagnostici, e mettere in atto con l'Ingegneria clinica un puntuale lavoro di ammodernamento e rinnovamento tecnologico negli ambulatori e nei reparti. "La collaborazione con il mondo del privato spiega il prof. Gian Luigi de'Angelis, Direttore del dipartimento Materno-Infantile, permette alla nostra struttura di godere di un importante contributo, rivolto all'acquisizione di più moderne tecnologie. Il progetto concordato con Conad, è rivolto all'acquisto di una strumentazione per l'esecuzione di procedure a scopo diagnostico terapeutico".

(fonte: Azienda Ospedaliero-Universitaria Parma)

Pubblicato in Cronaca Parma

Domenica 15 ottobre tradizionale camminata non competitiva a favore dell'Ospedale dei Bambini, con partenza dalla Cittadella.

Un'occasione per andare in Ospedale senza urgenza, senza obbligo, senza fretta. Torna domenica 15 ottobre alle 9 la tradizionale camminata non competitiva "All'Ospedale...di Corsa", iniziativa dove medici, infermieri, genitori, volontari, e tutte le persone che vogliono mostrare vicinanza all'ospedale dei Bambini e al mondo del volontariato potranno incontrarsi e correre o passeggiare insieme.

L'edizione 2017 di "All'Ospedale... di Corsa" si svolgerà in concomitanza della Parma Marathon con un percorso bellissimo all'interno della città di Parma. Partenza e arrivo Parco Cittadella, con punto ristoro all'Ospedale Dei Bambini "Pietro Barilla" di Parma, dove ad attendere gli atleti ci saranno alcuni famosi personaggi dello sport per due chiacchiere in amicizia con chi ha raggiunto traguardi ambiziosi. E proprio davanti al giardino della struttura pediatrica, tutti i partecipanti all'edizione dell'Ospedale di Corsa potranno lasciare la loro testimonianza e un loro ricordo.

La corsa è organizzata da Giocamico e Noi Per Loro Onlus, associazioni di volontariato che da anni sostengono la pediatria, con il patrocinio di Azienda Ospedaliero-Universitaria e Comune di Parma.
Il 15 ottobre chi si iscriverà alla camminata potrà aiutare le associazioni a realizzare i progetti in essere e quelli di prossima attivazione con al centro sempre la tutela e il benessere dei bambini. Chi non si fosse ancora iscritto può farlo sabato 14 ottobre al parco della Cittadella presso lo stand delle Associazioni e naturalmente domenica 15, prima della partenza della corsa.

Per informazioni contattare via mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

La donazione, di euro 600, servirà all'acquisto di un televisore a favore di Giocamico. Il Presidente, Corrado Vecchi, ringrazia gli organizzatori e i partecipanti del "memorial" e informa che destinerà la somma all'acquisto di un televisore per l'area OBI.

Di redazione. Parma 09 ottobre 2017 -
Ospedale dei bambini di Parma. Il frutto del "Secondo Memorial Alessandro Muzzi Group Cycling" è stato consegnato, sabato scorso, nella sala ricreativa di Giocamico direttamente nelle mani del Presidente, Corrado Vecchi.

Alla consegna erano presenti Marco Pinardi e Paola Sarzi, organizzatori del Secondo Memorial Alessandro Muzzi Group Cycling, che si è tenuto il 29 Aprile scorso presso il Palasprint di Parma.

Un evento che ha visto la partecipazione di circa 40 persone che hanno pedalato in ricordo di Alessandro, tutti uniti dal nobile obiettivo di raccogliere fondi da destinare appunto a Giocamico

Due i ride con istruttori, Mario Saccenti, Silvia Bandini, Anna Terzi; una maratona di spinning in ricordo di Alessandro Muzzi, l'istruttore prematuramente scomparso per malattia.

Il Presidente di Giocamico, Corrado Vecchi, ricevendo la donazione ha voluto ringraziare tutti gli organizzatori e i partecipanti, ed ha informato che i fondi serviranno per l'acquisto di un televisore da destinare all'area OBI.

20171009 GIOCAMICO MARATONA-SPINNING 2017-donaz

Pubblicato in Volontariato Parma

Il Centro Sportivo Italiano consegna il ricavato del Memorial Barbieri alla struttura pediatrica del Maggiore.

Parma, 20 giugno 2017

Ventidue in campo, dodici squadre, una sfida lunga un mese: si tratta del Memorial Barbieri, un impegno agonistico organizzato dal Centro Sportivo Italiano che abbraccia da anni la solidarietà. E infatti è dal Memorial Barbieri che arrivano i 3.000 euro consegnati ieri mattina dal presidente della sezione provinciale del CSI, Florio Manghi, al direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Massimo Fabi, da destinare all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla".
Con il direttore generale del Maggiore e i vertici del CSI (oltre a Manghi, il vice Claudio Bassi e il consigliere Donato Carlucci), erano presenti nell'atrio della struttura pediatrica i protagonisti della donazione: i famigliari di Piergiorgio Barbieri e uno degli ideatori del Memorial Barbieri, Michele Rastelli, che, con Giovanni Paini, ha coltivato il desiderio di mantenere vivo il ricordo di Piergiorgio attraverso un gesto di generosità rivolto agli altri. E così da sei anni portano in campo calciatori e dilettanti con l'unica regola del torneo legata al campanile: i giocatori devono essere originari del paese per cui indossano la maglia. Quella non cambia come non cambia l'impegno a devolvere il ricavato in beneficenza e, in particolare, all'Ospedale dei Bambini di Parma.
"Il Memorial Barbieri – spiega Rastelli - ha l'obiettivo di restituire al calcio il significato vero del gioco, carico di valori quali l'amicizia, la lealtà, il rispetto delle regole. Crediamo che non ci sia modo migliore per ricordare Piergiorgio donando la cifra raccolta, grazie anche ai tanti sponsor che ci hanno sostenuto, a favore di una struttura come l'Ospedale dei Bambini".
"L'iniziativa sostenuta dal CSI ha visto in campo squadre, atleti e sponsor – aggiunge Florio Manghi – a dimostrazione della grande forza aggregativa che hanno sia lo sport sia la solidarietà. E quando vanno insieme è sempre un bel momento di gioco".
"Questa donazione dimostra l'impegno, il senso civico e l'attenzione verso l'ospedale Maggiore da parte di tanti cittadini che voglio veramente ringraziare – ha concluso il direttore Massimo Fabi - perché queste iniziative confermano ancora una volta che l'Ospedale Maggiore è un bene di tutta la collettività".

(Fonte: Azienda ospedaliero-universitaria di Parma)

Il Rotary Club Parma Farnese ha donato all'Ospedale dei Bambini la sonda endoscopica di ultima generazione. Generosa iniziativa realizzata in collaborazione con Snupi Onlus.

Parma, 11 aprile 2017

Concerti benefici per alimentare la generosità: è attraverso la musica che il Rotary Club Parma Farnese ha raccolto i fondi per donare all'Unità operativa complessa di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva dell'Azienda Ospedaliero Universitaria diretta da Gianluigi de' Angelis una sonda endoscopica all'avanguardia che andrà ad implementare la dotazione dell'Ospedale dei Bambini. "Lo strumento – ha dichiarato de' Angelis – è particolarmente indicato per i pazienti in età adolescenziale in quanto ha dimensioni sensibilmente inferiori rispetto a quelle degli strumenti utilizzati per gli adulti". Per questa sua caratteristica lo strumento è stato collocato presso l'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" potendolo utilizzare, quando necessario, a favore di giovani pazienti in tutte le sale di Endoscopia diagnostica e operativa del Maggiore di Parma.

OspedaledeiBambini-donazionirotary-parma-endoscopio

L'iniziativa del Rotary Club Parma Farnese è stata realizzata in collaborazione con Snupi Onlus, l'associazione che da oltre dieci anni affianca il professor de' Angelis nella sua attività. "Il costante rapporto con i medici della struttura – afferma il presidente di Snupi Giulio Orsini – così come l'altissimo numero delle prestazioni fornite (oltre 14.000 esami all'anno) ci permettono di avere indicazioni precise sulle strumentazioni da sostituire e quali sono le moderne tecnologie del settore di cui dotarsi". E il Rotary Farnese presieduto da Valentina Dell'Aglio ha risposto con sollecitudine all'appello. "E' un nostro obiettivo prioritario partecipare alla vita della comunità intervenendo, come possiamo e dove riusciamo, a migliorare le condizioni di vita delle persone in questo caso attraverso uno strumento diagnostico più evoluto". Sentiti ringraziamenti sono stati espressi dal destinatario dell'apparecchiatura il direttore della Gastroenterologia ed endoscopia digestiva Gianluigi de' Angelis e dal direttore generale dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma Massimo Fabi che ha sottolineato l'alto valore della partecipazione della città alla vita e alla cura dell'Ospedale.

(Fonte: Ospedale dei Bambini di Parma)

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 27 Marzo 2017 10:43

I Safety Bikers Parma all'Ospedale dei Bambini

Il motoclub parmigiano in visita ai pazienti ricoverati della struttura pediatrica per portare un gesto di solidarietà.

Parma, 27 marzo 2017

"Ricordate che la solidarietà non è una spesa, ma un guadagno per ogni cuore. E un sorriso per molti". Questa la frase che i Safety Bikers di Parma hanno postato sulla loro pagina facebook per presentarsi, sottolineando come la passione per le moto e la buona compagnia nel loro modo di essere motociclisti si sposi alla beneficenza, "l'anima del nostro motoclub" affermano. E quest'anno hanno rivolto la loro attenzione all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla" e, in ​particolare, al reparto di Pediatria generale e d'urgenza diretto da Paolo Villani.

"Il nostro intento – spiegano i centauri arrivati nel vialetto centrale del Maggiore a bordo delle loro moto che hanno attirato la curiosità di grandi e piccini - è quello di organizzare un buon programma di giri turistici per passare piacevoli momenti in compagnia, ma ogni anno organizziamo anche il motoraduno Progetto Moto Sicura il cui ricavato viene devoluto in beneficienza". Come sabato mattina quando i Safety Bikers Parma hanno esibito con orgoglio i loro gioielli a due ruote ai bambini ricoverati ma hanno anche confermato la loro generosità portando una testimonianza concreta della loro vicinanza all'ospedale con una donazione al reparto pediatrico del dottor Villani che ha ringraziato il motoclub per l'iniziativa.

Pubblicato in Cronaca Parma

Il sorriso di Lella per i piccoli pazienti del Maggiore. Sabato mattina, all'Ospedale dei Bambini, vivace sfilata di carnevale con carri, musici, figuranti e la collaborazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, in ricordo di Lucianella Ruggieri.

Parma, 27 febbraio 2017

L'associazione il Sorriso di Lella, in collaborazione con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Parma e le associazioni "Porta S.Francesco", "Contrada Monticelli di Quattro Castella" e "I carristi di Cillianum", ha organizzato una mattinata di festa e di allegria per i piccoli pazienti dell'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla". L'associazione, nata per ricordare Lucianella Ruggieri, ha portato lungo il vialetto centrale del Maggiore un mezzo dei Vigili del Fuoco con una squadra in divisa accompagnati dall'Unità cinofila, un corteo medievale di musici e figuranti e, sorpresa di quest'anno, un veliero in legno lungo 7 metri con tanto di albero maestro e cannoni, carico di pupazzi e caramelle.

Grazie alla collaborazione dei volontari di Giocamico e al personale in servizio nella struttura pediatrica sabato mattina i bambini ricoverati hanno potuto assistere alle esibizioni dei pompieri e allo scoppio dei cannoni dalle finestre vetrate dell'Ospedale. Alla fine del vivace corteo una delegazione di vigili del fuoco e di maschere è salita nei reparti per portare doni e caramelle ai pazienti, cercando di regalare un sorriso a chi è costretto a festeggiare il carnevale in Ospedale.
Anche i grandi del reparto di Oncologia medica sono stati destinatari di un saluto scherzoso.

"E quale miglior modo per innescare una risata – ha commentato Stefano Chiesa, presidente dell'Associazione ma 'prima di tutto marito di Lella' come ama definirsi – che mangiarsi una chiacchiera con alcuni amici pagliacci per un giorno e per tutti loro. Perché anche i grandi talvolta hanno bisogno di provare, in un sorriso, l'emozione di un bambino".
Nell'occasione la Nuova Pro Loco di Ciano d'Enza ha voluto dimostrare vicinanza all'Ospedale dei Bambini attraverso una donazione destinata al reparto di Pediatria e Oncoematologia della dottoressa Patrizia Bertolini che ha ringraziato per il gesto di affettuosa generosità.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 6 di 8