Visualizza articoli per tag: manifestazione

Lavorare sempre, ristori immediati per i giorni di effettiva chiusura, cancellazione della Cosap per tutto il 2021, possibilità di vendere i generi di prima necessità anche nei mercati in zona rossa, togliendo una vera e propria discriminazione verso le imprese del commercio su area pubblica.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Venerdì 12 febbraio alle 21 protagonista il critico cinematografico e direttore dell’Associazione Circuito Cinema di Modena Alberto Morsiani che presenterà il suo ultimo libro “L’invasione degli ultracorpi di Don Siegel” edito da Gremese. Verranno mostrate sequenze del film e si potranno porre delle domande in diretta via social

Pubblicato in Cronaca Modena

B.T.EXPO Biomedical Technologies, l’evento che ospiterà il meglio del settore biomedicale
Organizzato da ModenaFiere, si terrà il 5 e il 6 ottobre 2021.
Parole d’ordine: scienza, salute, ricerca, tecnologia, produzione

Pubblicato in Nuove Tecnologie Modena

Parma 6 giugno 2020 - Gli educatori sono scesi in piazza per rivendicare il loro ruolo nell'ambito scolastico ma più in generale nella società. "Rivendichiamo sicurezza per noi e per le persone di cui ci prendiamo cura, rivendichiamo la nostra funzione come essenziale per una comunità e ci aspettiamo che ne venga riconosciuta la centralità anche in termini di priorità politica. Per questo chiediamo più risorse per servizi sociali universali, pubblici e garantiti.

Pubblicato in Scuola Parma
Domenica, 12 Gennaio 2020 11:50

La protesta Curda arriva a Bologna - foto e video

Manifestazione a Bologna per il popolo Curdo - Riceviamo e pubblichiamo il servizio di Ioana Pal, videomaker e reporter, sostenitrice del popolo Curdo presente ieri alla manifestazione di Bologna. 

Di Ioana Pal 11 gennaio 2020 - Grande successo e partecipazione per la manifestazione di Bologna a sostegno del popolo Curdo. Affluenza da ogni angolo della regione per una causa che sta a cuore a tantissime persone e che ha come tema principale la giustizia e la libertà. Ma perché siamo scesi in piazza? 

- per ricordare Sakine, Fidan e Leyla; 

- per difendere la rivoluzione del Rojava e la rivoluzione delle donne; 

- per l'autoderminazione dei popoli in Siria; 

- per il ritiro dell'esercito turco dalla Siria; 

- per continuare a promuovere il boicottaggio economico e politico del regime e la solidarietà alle donne e agli uomini che resistono all'autoritarismo di Erdogan; 

- per costringere l'Italia e l'Europa a cessare la vendita e la fornitura di armi e ogni altra forma di sostegno al regime turco; 

- per la libertà nel nord est della Siria e in tutto il Medioriente; 

 

Galleria fotografica e video di Ioana Pal 

Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook Rete Kurdistan Emilia Romagna a questo link: https://m.facebook.com/Rete-Kurdistan-Emilia-Romagna-655510344965603/?ref=bookmarks

 

Pubblicato in Cronaca Emilia