Visualizza articoli per tag: ospedale maggiore di Parma

Lunedì, 08 Agosto 2022 16:37

Pronto Soccorso di Parma: medici in rivolta

L'equipe medica del Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma scrive una lettera di denuncia della situazione in atto e chiede il trasferimento in massa.

Pubblicato in Cronaca Parma

Ulteriori 16 posti letto di degenza ordinaria a pazienti Covid. In aumento gli accessi al Pronto Soccorso di ultra75enni positivi che richiedono un ricovero per pluripatologie

Esami del sangue e visite specialistiche in pediatria, oculistica, odontoiatria e otorinolaringoiatria al loro arrivo in Italia

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Sabato 23 luglio a Borgotaro lo spettacolo teatrale sui pericoli della dipendenza da gioco d'azzardo, organizzato da Ausl in collaborazione con l'Unione dei Comuni Valli Taro e Ceno e ZonaFranca Parma

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

L’iniziativa coinvolge i medici in formazione della Scuola di specializzazione di emergenza-urgenza e un’interprete certificata LIS

Pubblicato in Comunicati Sanità Parma

D’Abbiero e Canali: “Nato per costruire cose nuove con grande attenzione alle persone”. La figlia: “Gentilezza e intelligenza in tutto quello che faceva”

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

E' in corso in queste ore e fino alle 17.00 la protesta degli operatori sanitari davanti all'ingresso di via Gramsci dell'Ospedale Maggiore di Parma.

Pubblicato in Cronaca Parma

èLa Spétnèda, ultima fatica cinematografica di Romeo Azzali che da anni stravolge la vita dei suoi concittadini coinvolgendoli in originali parodie dedicate alle bellezze della sua terra con la Mezzani Film Production. E puntuale, ogni anno, l’incasso dei film viene devoluto alla struttura di Oncoematolgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma diretta da Patrizia Bertolini, assidua e divertita spettatrice alle sue proiezioni.

Dopo Mezzani Goal con il Mezzani Calcio ripescato in seria A dopo l’ennesimo scandalo calcistico; Mezzorro che salva culatelli e belle donne in un Mezzico padano e Star Stress – The mystery of mosquitoes questa volta protagonista è la Scapigliata di Leonardo da Vinci, tela custodita in Pilotta, che una improbabile banda di ladri riesce a trafugare.

“Siamo un gruppo di amici appassionati di cinema fatto in casa, un modo diverso per stare insieme, divertirsi e nel medesimo tempo star vicino a chi più ne ha bisogno”, dice Romeo Azzali nel ringraziare coloro che lo accompagnano da anni in questa avventura artistica come Luigi e Vittorio Azzali, Mario Pasquali, Anna Piazza, Letizia Belli, Ilaria Saccardi, Arald Strozzi, Mattia Bianchini e Giovanni Zilocchi. “Quest’anno il cast ha potuto contare sulla partecipazione, oltre che di Vincenzo Pincolini anche di Carlo Chiesa, Gabriele Majo, Sandro Piovani, Michela Canova, Paola Bertolini, Alexandra Carminati, Simone Verde, Willer Collura, Nicola di Michele, Federico Pizzarotti nonché di Meuccio Berselli nella parte di Leonardo da Vinci. Ricordo l’assistenza artistica di Gianantonio Cristalli, musiche originali di Otello Azzali, montaggio e regia di Giovanni Pellegri oltre che mia. E ringrazio la direzione del Complesso monumentale della Pilotta per la disponibilità dimostrata”.

Il debutto allo Space Cinema Centro de La Spétnèda è stato un successo e la Mezzani Film  ha consegnato, come già gli altri anni, l’intero incasso al quale si è aggiunto il prezioso contributo della Congrega dell’Anolino Morbino (in totale una somma di 3mila euro) alla dottoressa Patrizia Bertolini che li ha ringraziati sentitamente insieme al direttore generale  dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Massimo Fabi: “E’ un piacere vedere tale generosità nascere dal coinvolgimento di tante persone in una divertente avventura che sta diventando un atteso appuntamento della stagione”.

Pubblicato in Costume e Società Parma

 

A due anni dalla morte del medico “Beppe” Finzi, un Fondo gestito da Fondazione MUNUS e un concerto benefico al Teatro Nuovo di Salsomaggiore per raccogliere risorse da destinare ad una borsa di studio per la ricerca oncologica

Sono trascorsi due dolorosi anni da quel maledetto 19 marzo quando, in piena pandemia, il medico Giuseppe Finzi fu tra i primi ad essere sopraffatto dal Covid-19.

Beppe, come tutti amavano chiamarlo, ha combattuto e lavorato sino all’ultimo giorno, con instancabile forza e curiosità. I suoi famigliari, dopo aver attraversato il dolore della perdita, hanno pensato che il modo migliore per ricordarlo e sentirlo vicino fosse proprio proseguire i suoi progetti e per questo hanno aperto un fondo gestito da MUNUS Fondazione di Comunità di Parma, dal titolo: Beppe Finzi: solo i sognatori costruiscono il Futuro!

Uno dei grandi sogni di Finzi era poter garantire la ricerca in campo oncologico; desiderava che i giovani medici potessero percorrere nuove strade di studio e scoperta.

In questo solco i famigliari di Beppe, la figlia Maria Chiara, la moglie Daniela, insieme allo storico amico di famiglia Stefano Sivelli, hanno raccolto idee e collaborazioni per dare forza a questo progetto e il 9 aprile alle 21, al Teatro Nuovo di Salsomaggiore, il gruppo musicale The Cage – Tribute band dei Genesis, si esibirà in concerto per una serata benefica di raccolta fondi, destinati alla creazione di una borsa di studio intitolata a Finzi, per la ricerca in Oncologia all’Ospedale di Parma.

I famigliari vogliono ringraziare il Dottor Massimo Fabi, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria per aver accolto la loro idea, il sindaco di Salsomaggiore Terme Filippo Fritelli, l’amministrazione comunale per aver patrocinato l’iniziativa con gioia e spontaneità, l’Arci Sutarco di Soragna per l’organizzazione dell’evento e tutti gli amici che li stanno sostenendo nella realizzazione del loro sogno.

Le donazioni al fondo si possono effettuare tramite bonifico bancario sul c-c con codice Iban

IT 72 A 06230 12700 000044007060 intestato a MUNUS Fondazione di Comunità di Parma Onlus

Specificando nella causale “erogazione liberale” oppure tramite carta di credito collegandosi a questo link:

https://www.fondazionemunus.it/fondo-beppe-finzi/

Tutte le donazioni saranno deducibili/detraibili ai fini delle imposte sui redditi.

Per prevendite e informazioni: 345 9192180.

Per info sul Fondo: www.fondazionemunus.it

Pubblicato in Cronaca Parma

Positiva al Covid i medici hanno subito accertato che le sue difficoltà respiratorie erano dovute all’inalazione di arachidi. Immediato l’intervento nella sala riservata ai pazienti Covid positivi che ha risolto la crisi (video intervista dott.ssa Maria Majori che spiega l’intervento)

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 8