Una grande festa dello sport, un appuntamento che coinvolge ogni anno milioni di appassionati e sportivi, ma anche uno straordinario strumento di promozione del territorio, in Italia e all'estero. In tantissimi si sono radunati oggi, verso l'ora di pranzo per attendere il passaggio della "Carovana rosa".

giroditalia-foto-parma-201900000.jpg

giroditalia-foto-parma-201900001.jpg

giroditalia-foto-parma-201900002.jpg

giroditalia-foto-parma-201900003.jpg

giroditalia-foto-parma-201900004.jpg

giroditalia-foto-parma-201900005.jpg

giroditalia-foto-parma-201900007.jpg

giroditalia-foto-parma-201900008.jpg

giroditalia-foto-parma-201900010.jpg

giroditalia-foto-parma-201900011.jpg

giroditalia-foto-parma-201900012.jpg

giroditalia-foto-parma-201900013.jpg

giroditalia-foto-parma-201900014.jpg

giroditalia-foto-parma-201900015.jpg

giroditalia-foto-parma-201900016.jpg

giroditalia-foto-parma-201900017.jpg

giroditalia-foto-parma-201900019.jpg

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Week end ricco di medaglie per gli atleti del Cus Mo.Re, impegnati ai Campionati Nazionali Universitari che si stanno svolgendo a L'Aquila.

Gli atleti del'Università di Modena Reggio Emilia hanno già portato a casa 12 medaglie (2 ORI - 4 ARGENTI - 6 BRONZI).

ATLETICA LEGGERA:
• ORO nei 1500 di RICCOBON ENRICO
• ARGENTO nei 1500 di TAMASSIA RICCARDO
• ARGENTO negli 800 di RICCOBON ENRICO
• ARGENTO nei 400 di PRADELLI ELENA
• BRONZO nella marcia di COZZA CESARE
• BRONZO nei 110 hs di MARCHETTI GIOVANNI
• BRONZO nel salto con l'asta di CANOSSINI PIETRO
La squadra dell'atletica leggera si è posizionata al 3° posto nella classifica generale di tutti i Cus.

TAEKWONDO:
• ORO nelle forme 7° tae di SADID AYOUB
• ARGENTO nelle forme 5° tae di MASINI LUCIA
• BRONZO nelle forme 3° tae di FABRIS MANUEL
• BRONZO nel combattimento cat. -57 cinture nere di DI BLASIO LETIZIA
• BRONZO nel combattimento cat. -80 cinture verdi/blu di BARCHI FILIPPO

JUDO:
Buona prestazione anche per i ragazzi del Judo, che pur non andando a medaglia, si sono posizionati tra il 5° e il 9° posto.

Pubblicato in Sport Emilia
Martedì, 21 Maggio 2019 21:44

Addio Niki

A 70 anni Lauda imbocca la corsia box e se ne va. Problemi ai reni e poi l'addio. Protagonista di mille battaglie, nelle corse e nella vita. Ci lascia un Uomo che tanto ha insegnato ed un Pilota che ha scritto pagine indelebili della massima Formula.

di Matteo Landi

Gran Premio del Giappone. Sul circuito del Fuji, quel 24 ottobre del 1976, pioveva a dirotto. Oggi assisteremmo ad una partenza in regime di safety car, con la vettura di sicurezza a menare le danze per chissà quanti giri. Al tempo la Formula 1 era diversa, la percezione del pericolo era diversa. Quel giorno, forse, cambiò per sempre. Lauda, con il volto sfigurato dal rogo del Nurburgring, percorse pochi km di gara, poi prese la via della corsia box. Il campione del mondo in carica ebbe il coraggio di avere paura. Gli uomini Ferrari avevano pronta la scusa più banale: un problema tecnico era l'alibi perfetto. Lauda non si sarebbe confermato iridato ma avrebbe salvato la sua immagine di campione inossidabile ed impavido, sopravvissuto alle fiamme e tornato alle corse un mese e mezzo dopo l'incidente che lo sfigurò per sempre. Capace di indossare il casco nonostante ferite sanguinanti non ancora rimarginate. Invece, quel giorno di ottobre, Niki decise che non avrebbe dovuto vergognarsi della sua scelta. Perse il titolo, ma la rivincita arrivò l'anno successivo. Quando nel 1977 vinse il secondo dei suoi tre titoli iridati. 177 gran premi disputati, 25 vittorie e 24 pole position in un'epoca in cui tanti piloti non poterono raggiungere il fine carriera per anzianità, sono le cifre del Lauda pilota. Ma Niki, al di là dei numeri, è stato qualcos'altro. Un inno al coraggio, una poesia che non finisce mai. Per molti cinico ed irriconoscente, quando dopo l'addio ad Enzo Ferrari ed alla Rossa non esitò a rimarcare tutto quello che non aveva funzionato nella sua permanenza a Maranello, anche più dei successi che l'accoppiata italo-austriaca aveva ottenuto. Nel 2009 ammise di aver sbagliato, se fosse rimasto con Ferrari avrebbe vinto ancora di più. Niki era così, prendere o lasciare. Mai politically correct, le sue interviste, le sue dichiarazioni, non erano mai banali. Lontane dalle solite frasi di circostanza dei giorni d'oggi. I suoi scontri con il Grande Enzo furono duri, ruvidi. Ma fra di loro ci fu sempre rispetto. Ferrari sapeva che senza l'austriaco gli anni 70 della Rossa avrebbero regalato meno gioie, Lauda sapeva che al Vecchio doveva tanto, quasi tutto. Ed oggi Luca Cordero di Montezemolo, durante l'epopea austro-italiana assistente di Enzo e Responsabile della Squadra Corse, lo ricorda con commozione. 20 maggio 2019, Niki Lauda se ne va. Come quel giorno di ottobre del 1976 imbocca la corsia box. Saluta tutti e raggiunge lo sfidante che quell'anno gli soffiò il titolo. Quel James Hunt avversario di tante battaglie salito in cielo nel 1993. Non si arrese, Lauda, neanche il 2 agosto scorso, quando fu ricoverato per un'infezione, subendo un trapianto di polmone. Continuò a combattere, con la stessa tempra che contraddistinse il suo recupero dopo il rogo del Ring. Fino ai recenti problemi ai reni, la dialisi presso una clinica privata di Zurigo e l'addio. Che non è e mai sarà una resa. Fra curve ad alta velocità e rettilinei infiniti è solo tornato a sfidare quell'inglese sulla quale rivalità Ron Howard, nel 2013, costruì persino un film. 70 anni di leggenda, durante i quali ha reso definitivamente popolare la Formula 1, colorando le domeniche pomeriggio dei tifosi ferraristi. Ha insegnato tanto. Ha mostrato cosa significa rialzarsi dopo un terribile schianto. Ha fatto scelte forti, per poi tornare sui suoi passi come quando rientrò alle corse dopo un addio che fu un arrivederci. Battendo, nel 1984, un certo Alain Prost. Perchè solo i poco intelligenti non cambiano mai idea. Ti ricorderemo sorridente Niki, ed anche un pò incazzato. Perchè nella vita è bello essere schietti e sinceri, come lo eri tu. La Leggenda dell'Uomo, ancor più del Pilota, non verrà mai dimenticata. Addio Niki. E grazie di tutto.

Pubblicato in Motori Emilia

A poco più di 30 giorni dall'evento (22 giugno 2019) è stato presentato ufficialmente alla stampa l'evento sportivo che da 5 anni apre l'estate di Noceto e che da quest'anno vede il coinvolgimento di nuovi e qualificati attori. Un nuovo nucleo di organismi e specialisti che vanno a rafforzare il legame tra la manifestazione sportiva e il territorio che l'ha tenuta a battesimo nel 2015.

Noceto, 21 maggio 2019 - E' Lamberto Colla, portavoce della organizzazione di Farm Run a nome di ACME ASD, a esprimere la grande soddisfazione per le collaborazione che si sono innestate sul già solido modello organizzativo dell'evento sportivo considerato uno dei più belli e apprezzati del Campionato Italiano OCR. "Innanzitutto la riconferma della collaborazione con il Centro Sportivo il NOCE, qui rappresentata da Simone Alberici, è stata la naturale conseguenza a seguito del pieno successo conquistato lo scorso anno. Ma quest'anno altri due importanti accordi si sono aggiunti al mosaico, sempre più colorato, della Farm Run: Rescue Dogs, qui presente con Jair Zurolo e Denis Madini (addestratore) con i quali si innalzerà il livello di sicurezza e con i quali , in collaborazione con Alessandro Tagliapietra (Pet & Garden), si è organizzata la prima edizione di Farm DOG . A questa collaborazione si anche aggiunto il parternariato Scientifico con lo Studio Medico della Scienza dell'Alimentazione e Dietologia nella persona dello stesso Dottor Federico Cioni con il quale si è intrapreso un percorso educativo per divulgare un approccio consapevole allo sport per condurre un' attività fisica nel pieno benessere, rispettando il triangolo "magico" composto da Alimentazione, Riposo e Allenamento. Infine, ma non da ultimo la contaminazione di Farm Run con il Rugby Noceto, un pilastro sportivo per Noceto e non solo, con il quale stiamo ragionando circa collaborazioni su diversi piani, uno dei quali sarà sicuramente quello educativo e divulgativo sul tessuto giovanile. Sta quindi prendendo forma, conclude Lamberto Colla, il progetto iniziale di creare una manifestazione originale e duratura nel tempo ma soprattutto condivisa e supportata da larga parte di Noceto, una manifestazione di tutti e per tutti".

Giuseppe Ronchini, Presidente di ACME ASD l'associazione sportiva sulla quale grava l'organizzazione della gara, oltre a esprime la grande soddisfazione per il considerevole salto di qualità realizzato anche quest'anno, a conferma della correttezza dell'impostazione iniziale che ha sempre puntato sulla qualità dei servizi offerti. "Qualità organizzativa, selettività e originalità degli ostacoli, oltre alla qualità nei servizi offerti agli atleti e ai partner, sponsor compresi, è l'atteggiamento che ci sta premiando edizione dopo edizione. A differenza di altre associazioni sportive, che si sono affacciate a questo tipo di manifestazione e che, nonostante una maggiore presenza organizzativa iniziale, hanno dovuto arrendersi quasi subito di fronte alle innumerevoli difficoltà e alle elevate, quanto giustificate, aspettative degli atleti. Ecco quindi che l'ampliamento qualificato delle strutture, che con noi collaborano, è di buon auspicio per nuovi e più impegnativi traguardi. Ricordo infine che l'anno prossimo il Campionato Europeo OCR si svolgerà in Italia e che sono personalmente parte attiva nella Federazione (FIOCR - Federazione Italiana Obstacle Course Race ndr) chiamata alla organizzazione di questo grande evento sportivo".

Maurizio Minotti, organizzatore e tesoriere di ACME ASD, sottolinea gli elevati traguardi raggiunti dalla Farm Run e il sostegno al fattore educativo che si è inteso rafforzare con l'introduzione della Farm Junior e della Farm DOG. "Siamo riusciti in pochi anni a creare una delle manifestazioni OCR più importanti d'Italia. Siamo qualificanti per i Campionati Europei e una delle sole due gare abilitate a qualificare gli atleti per i Mondiali OCR. Questo vuol dire far convergere su Noceto un buon numero di atleti. Quest'anno dovremmo abbondantemente superare i 1.000 atleti creando quindi anche un indotto economico per Noceto e zone limitrofe legato al turismo. Avremo atleti provenienti da Pordenone a Palermo che vogliamo siano ambasciatori dei nostri prodotti, portandosi a casa un "buon ricordo della nostra ospitalità".

"Quando nel 2015, interviene Daisy Bizzi assessore alle attività produttive del Comune di Noceto, Giuseppe Ronchini ci ha proposta la manifestazione, abbiamo avuto difficoltà a comprendere il valore di questa manifestazione, ma sin dalla prima edizione abbiamo potuto constatare la sua originalità e anche bellezza, per lo spirito di grande sportività degli atleti che si erano iscritti. Anno dopo anno abbiamo potuto registrare una costante e benefica evoluzione della gara e della manifestazione nel suo complesso e sono felice che si stia sempre più radicando nel tessuto sociale di Noceto".

Federico Cioni, dello Studio Medico della Scienza dell'Alimentazione esprime la sua personale e di tutto il Team dello Studio medico, soddisfazione per questo inizio di collaborazione con la Farm Run. "Come anticipato da Lamberto Colla, il nostro obiettivo è di preparare non solo gli atleti che prendono parte a particolari imprese sportive, ma anche e soprattutto tutti gli appassionati che intendono praticare la proprio preferita disciplina sportiva ma condotta nell'assoluto benessere psico fisico. Qualsiasi attività fisica non deve prescindere da un corretto stile alimentare e personalizzato." Sfidare i propri limiti - prosegue il dottor Cioni, è positivo se questi sono conosciuti, ma per conoscerli occorre fare una serie di accertamenti medici, funzionali e strumentali. "Occorre perciò avere un approccio MULTIDISCIPLINARE alla medicina dello sport", conclude il medico.

Per Andrea Barbieri, preparatore di mischia e nutrizionista del Rugby Noceto, "è stato semplice intendersi con gli organizzatori di Farm Run, dopo avere compreso di poter condividere con loro alcuni valori fondamentali, come quello della collaborazione e l'apporto della collegialità per il raggiungimento degli obiettivi personali e di squadra".

A chiudere gli interventi è Fabio Fecci, sindaco di Noceto, il quale si è complimentato con la caparbietà, la costanza e l'intelligenza che gli organizzatori hanno saputo mettere in campo. "Ho visto - sottolinea Fecci, come si sono mossi Giuseppe Ronchini, Maurizio Minotti e Lamberto Colla per raggiungere questo straordinario risultato di aggregazione tra associazioni del territorio. E' la strada che dovrà essere seguita anche per il futuro, dove ognuno difenderà e valorizzerà il proprio "campanile" ma tutti insieme potranno contribuire a elevare lo Sport di Noceto a grandissimi livelli. E' un gran piacere poterlo affermare proprio dall'interno di questo bellissimo Centro Sportivo che sta vivendo una nuova e gloriosa vita da quando la gestione è passata nelle mani delle attuali associazioni sportive, rappresentate oggi da Simone Alberici"

Alla conferenza Stampa era presente anche Federica Grassi (Molino Grassi), azienda che avrà un ostacolo dedicato alla attività molitoria all'interno del percorso FARM RUN, in rappresentanza delle imprese del territorio che hanno voluto sostenere la manifestazione (Consorzio del Parmigiano Reggiano, AVD Reform e Emilbanca ad esempio).

Il Programma della manifestazione - Noceto 22 GIUGNO 2019 - Centro Sportivo IL NOCE Via A. Sordi, 1
Ore 8,30 Breafing per i Giudici e Volontari
9,15 Breafing con Atleti
9,30 Partenza primo gruppo Competitivi 12 KM
ore 11,00 partenza primo gruppo Non Competitivi 12 Km.
15,00 Premiazioni Competitivi
15,30 Partenza primo gruppo 5 Km Non Competitivi
16,00 Partenza Farm JUNIOR
17,00 Partenza Farm DOG

Programma.jpg

Gli amici e partner di Farm Run 2019 - i links -
- Osteria dei servi http://www.osteriadeiservi.com/osteriadeiservi/default.asp 
- Osteria del teatro http://www.osteriateatro.com/osteriadelteatro/default.asp 
- Warehouse gmbh https://www.runningwarehouse.com 
- Consorzio del Parmigiano Reggiano https://www.parmigiano-reggiano.it 
- Emil Banca https://www.emilbanca.it 
- Fotostudio3 https://www.fotostudio3.com 
- Soul kitchen https://www.facebook.com/SoulKitchenIlNoce/ 
- Centro sportivo il Noce http://www.comune.noceto.pr.it/municipio/uffici/ufficio-patrimonio/impianti-sportivi/centro-sportivo-il-noce 
- Molino Grassi https://www.molinograssi.it 
- Avd Reform http://www.avdreform.it/it/http://www.grupposem.it/1/1/IT/Home_page.htm 
- INC Hotels Group http://www.inchotels.com/it-1/hotel-a-parma-reggio-emilia-e-piacenza/ 
- Parma Rotta http://www.parmarotta.com 
- La Barchetta www.labarchetta.it 
- Nuova editoriale Gazzetta dell'Emilia http://www.gazzettadellemilia.it/cultura/itemlist/user/957-farm-run.html 
- Gruppo SEM http://www.grupposem.it/1/1/IT/Home_page.htm 
- La Verde Bike and Fun http://www.laverdebikeandfun.it 
- Obiettivamente Gruppo Fotografico - https://www.facebook.com/pg/obiettivamentegruppofotografico/about/?ref=page_internal 
- Assicurazioni Generali - https://www.generali.it/Servizi/Trova-Agenzie/?utm_source=Google&utm_medium=cpc&utm_campaign=BRND_AGENZIE_EXACT&utm_term=AdvSearch&prv=search&gclid=CjwKCAjw5dnmBRACEiwAmMYGOSMcJgcGZ6jAAWKcouWyqyJqqq72U4MvPORbg-sWxLgEm6RB2fdCzhoC5FoQAvD_BwE 
- Studio Medico Scienza dell'Alimentazione e Dietologia http://www.dottfedericocioni.it 
- Rescue Dogs https://www.rescuedogs.it 
- Pet & Garden https://www.facebook.com/petgarden.org https://www.instagram.com/pet_e_garden_noceto 
- Rugby Noceto http://www.rugbynoceto.it 

- Pole Dance Parma Asd https://www.poledanceparma.it/#https://www.facebook.com/PoleDanceParma/

 

 

5-ft00000172_6.jpg

Pubblicato in Sport Emilia

Mercoledì 22 maggio in occasione del transito della tappa Carpi-Novi Ligure, che attraverserà Fidenza e Fiorenzuola, il territorio guareschiano sarà oggetto di una bella intervista a tre personaggi che andrà in onda alle 14.00 su Rai Due “Speciale Giro d’Italia”.

L’intervista si terrà presso il Bar Guareschi a Roncole, e saranno protagonisti Giovanni Annoni, il genero di Guareschi, di Sauro Ferrari, il suo idraulico e la signora Fermi di Fiorenzuola, che con Guareschi ballò una volta il Charleston, scoprendo in lui un virtuoso ballerino. L'iniziativa, nata da Rai Due, si è concretizzata con questa intervista, organizzata dal sindaco di Busseto Giancarlo Contini, fervido estimatore del grande scrittore.

Nonostante il meteo avverso, in tantissimi hanno preso parte ieri, domenica 19 maggio, alla ottava edizione della Corsa di Tommy, svoltasi come sempre a San Prospero.

Dal 2011 l'evento é promosso dall’associazione onlus Tommy nel cuore insieme al gruppo sportivo F70FREESPORT in ricordo del piccolo Tommaso Onofri, in stretta collaborazione con Avis San Prospero. I ricavi sono semore dovoluti alla realizzazione di progetti riguardanti i più piccoli in memoeria del piccolo che fu rapito e trovato senza vita nel 2006.

A tagliare il traguardo per primi: Yonas Tsegaye dell'atletica Casone ed Elisa Adorni del Cus Parma.

Foto a cura di Francesca Bocchia

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_011.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_015.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_017.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_018.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_023.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_030.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_034.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_044.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_046.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_064.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_083.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_086.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_093.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_094.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_108.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_110.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_115.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_122.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_127.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_140.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_141.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_148.jpg

LA_CORSA_DI_TOMMY_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_151.jpg

 

Pubblicato in Cronaca Parma

La Mille Miglia regala sempre grandi emozioni. Sotto la pioggia ancor di più per la vicinanza a quel sapore eroico che accompagna da sempre la più bella Corsa del Mondo.

430 i bolidi d'epoca sul percorso dell'ultima tappa e Parma ancora una volta protagonista degli ultimi e decisivi chilometri della trentasettesima rievocazione storica della 1000 Miglia.

Gli equipaggi della Freccia Rossa non si sono fatti intimorire dalla pioggia e hanno attraversato prima le colline di Langhirano poi il cuore della nostra città per arrivare nell'affascinante cornice di Palazzo Ducale dove si è tenuto l'ultimo pranzo di gara negli storici saloni in cui ha vissuto Maria Luigia.
Dopo il pranzo, a base delle eccellenze gastronomiche del nostro territorio, le vetture hanno ripreso la gara e si sono dirette verso Busseto, salutando l'Emilia Romagna per entrare nel cuore della Pianura Padana, attraversando Cremona, Carpenedolo, Montichiari e Travagliato, prima di tagliare il traguardo a Brescia.

A seguire la gallery fotografica a cura di Francesca Bocchia e Emiliano Zampella.

 

MILLEMIGLIA_2019_PARMA_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_324.jpg

 

PR_1000miglia2019-Zampella-_1907179.jpg

 

Pubblicato in Motori Emilia
Venerdì, 17 Maggio 2019 19:57

Lazio-Bologna, la sfida di Mihajlovic

Le offese all’Olimpico, il passato da laziale e un futuro che potrebbe vederlo sulla panchina dell’Olimpico

Ci pensa Sinisa Mihajlovic a mettere un po’ di pepe su questo Lazio Bologna, in programma lunedì 20 maggio alle ore 20.30 allo Stadio Olimpico. Era proprio qui il tecnico dei felsinei, mercoledì scorso, per la finale di Coppa Italia tra biancocelesti, sua ex squadra, e Atalanta, quando ha sentito qualcuno offenderlo. “Mi hanno urlato zingaro di m***a. Mi sono girato ed era un poliziotto. È già una vergogna sentirselo urlare durante le partite allo stadio dai tifosi avversari. E non sento mai uno speaker invitarli a smetterla. Ma non accetto che a dirmelo sia un poliziotto, uno in divisa, chiamato a far rispettare l'ordine, non ad aggredire e insultare. E quando mercoledì è successo, ho reagito”.

Rissa sfiorata, con una precisazione doverosa: “Sono stati i tifosi della Lazio a urlarlo? Assolutamente no, loro mi vogliono bene”. Insomma, la vigilia di questa sfida di campionato è tutta un sussulto. Con il Bologna che potrà affrontarla nella migliore delle condizioni. I 10 punti conquistati nelle ultime cinque partite, in cui si è perso solo in casa del Milan, sono stati una boccata vitale di ossigeno. La salvezza, benché non matematica, è alle porte e basterà solo aspettare. Fondamentale, in questo senso, il 4 a 1 nel derby regionale con il Parma, dove ha brillato la stella di Orsolini. Uno di quei giocatori letteralmente rigenerato dalla cura Mihajlovic, al pari di Soriano, Pulgar e Destro.

Nonostante l’ottimo stato di forma, la vittoria del Bologna si gioca sul tabellone di Gioco Digitale a 3.70, contro il 2.15 del segno 1 e il 3.20 per il pareggio.

Inutile dire di come la Lazio arrivi con il morale alle stelle a questa partita. La vittoria della sua settima Coppa Italia non solo gli permette di ampliare il loro palmares con il 15esimo trofeo della loro storia (scavalcati i cugini della Roma) ma è soprattutto il pass fondamentale per l’Europa League. E adesso, anche con l’ottava postazione in campionato, potranno sognare la Coppa Uefa. La squadra di Inzaghi, che viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo i gol vincenti di Milinkovic Savic e Correa, ha in mente di fare una nuova passeggiata celebrativa lunedì sera all’Olimpico.

Dovrà fare i conti però con Sinisa Mihajlovic, uno che la pelle la vende a caro prezzo. Uno che il prossimo anno, incredibilmente, potrebbe essere proprio sulla panchina laziale: gli attriti tra Claudio Lotito e Simone Inzaghi non finiscono neanche dopo la conquista della Tim Cup e se a Torino Paratici riuscirà ad imporre il suo pensiero, il nome dell’ex attaccante è quello in cima alla sua lista per sostituire Massimiliano Allegri.

Il futuro, insomma, è incerto. Il presente parla di una salvezza tranquilla per il Bologna. In attesa di programmare a prossima stagione.

Pubblicato in Calcio Emilia

Il Giro d'Italia torna in Emilia-Romagna: domenica 19 maggio la Riccione-San Marino, dalla Costa al Titano la tappa si colora di rosa. Una nuova importante occasione per promuovere il territorio regionale e le sue eccellenze: dal mare all'Appennino, paesaggi, monumenti, storia, enogastronomia per una crono che è anche 'Sangiovese Wine Stage' di questa edizione. E all'inizio della prossima settimana toccherà a Ravenna, Modena, Carpi.

Bologna -

Un suggestivo percorso che dal cuore della Riviera Romagnola si snoda verso l’Appennino, fino al Monte Titano nel centro storico della Repubblica di San Marino. Una nuova, suggestiva tappa che riporta il Giro d’Italia in Emilia-Romagnaregione protagonista di questa ventiduesima edizione della Corsa Rosa, dopo il successo della Grande Partenza con la Bologna-San Luca e prima della Ravenna-Modena e della Carpi-Novi Ligure (il 22 e il 21 maggio).

Dunque, domenica 19 maggio ci sarà la Riccione-San Marino. Alle ore 13,15 lo start dalla rampa di piazzale Roma per una cronometro individuale di 34,7 chilometri, di cui i primi 22 in leggerissima ascesa fino alla salita finale di 12 km. Interamente in rosa il primo tratto della gara, parallelo al Lungomare con due tribune che permetteranno di godere al meglio lo spettacolo in zona porto e viale Angeloni. L’arrivo è previsto in piazzale Lo Stradone, a San Marino.

Il mare e l’entroterra collinare; le tante opportunità di svago e divertimento della Riviera, ma anche la storia,l’arte, la cultura, le tradizioni enogastronomiche della Romagna più autentica. La Riccione-San Marino – che è anche Sangiovese Wine Stage del Giro 2019  – non è solo un appuntamento sportivo atteso da tifosi e appassionati, ma anche una nuova, importante occasione per raccontare e promuovere il territorio e le sue eccellenze. 

Nelle sole città tappa si stima che l’indotto economico superi 1,5 milioni di euro considerando le sole 2mila persone (tra atleti, giornalisti accreditati, organizzatori) della Carovana Rosa. Numeri che crescono ulteriormente considerando le ricadute turistiche, come dimostrano i primi dati diffusi all’indomani della tappa bolognese di apertura: 15 mila presenze nel week end e un indotto di circa 3milioni di euro.

La 102esima edizione del Giro d’Italia è un progetto frutto della collaborazione tra Rcs/Gazzetta dello Sport e Regione Emilia-Romagna con i Comuni di BolognaRiccioneRavennaModenaCarpi e il Governo della Repubblica di San Marino.

 

Una grande vetrina per il territorio

Una copertura televisiva in 198 Paesi nei cinque continenti per un’audience potenziale superiore agli 800 milioni di personeSessantacinque milioni di pagine web visualizzate sul portale del Giro, dove l’Emilia-Romagna, le sue bellezze e le sue eccellenze sono in primo piano in una sezione dedicata alle regioni della Corsa Rosa; 48 milioni di visualizzazioni video sui social; 2.054 tra giornalisti e fotografi nazionali ed esteri, una social community da 2,8 milioni di utenti. Senza dimenticare gli oltre 10 milioni di spettatori dal vivo lungo il percorso, nelle partenze e negli arrivi. Questi, in sintesi, i numeri della copertura mediatica del Giro d’Italia 2018. Una copertura che ha il suo punto di forza nelle dirette televisive  – con una media di 2milioni di telespettatori sulla Rai  – in cui la cronaca sportiva si  mescola al racconto delle città, dei paesi, dei territori attraversati. 

Tante le azioni messe in campo dalla Regione in collaborazione con Rcs e Apt Servizi: le informazioni sul territorio emiliano-romagnolo  – dalle testimonianze artistiche e architettoniche, ai prodotti tipici  – presenti sulla Guida Tecnica del Giro, il cosiddetto "Garibaldi", che giornalisti e appassionati possono scaricare da giroditalia.it; l’ampio approfondimento dedicato alle eccellenze dell’Emilia-Romagna nello speciale di Bell'Italia “Sulle Strade del Giro” distribuito in 100mila copie; le proposte di soggiorno legate all’evento sul sito  www.emiliaromagnawelcome.com; il materiale promozionale sulle vacanze attive e il cicloturismo in Emilia-Romagna distribuito nelle città di partenza – oltre a Bologna dunque anche Riccione e Ravenna – presso lo stand di Apt Servizi.

 

Riccione San Marino si colorano di rosa e si preparano ad accogliere atleti e turisti

Tante le iniziative nel week end del Giro, promosse dal Comune di Riccione e dalla Repubblica di San Marino che sicolorano di rosa per accogliere atleti e turisti. A partire dallo spettacolo di fuochi d’artificio sul Lungomare della Perla Verde sabato 18 maggio alle 21.30: una grande festa per dare il benvenuto alla Carovana rosa. Mentre sul ponte del Porto Canale è visibile una maxi riproduzione della coppa del Giro, il "Trofeo senza fine".
E poi le mostre dedicate a uno sport in cui l’agonismo incontra la storia e il costume. 

Ecco gli scatti di Secondo Casadei, storico fotoreporter della bici che ha immortalato le imprese di un grande campione come Ercole Baldini, vincitore anche di un Giro D’Italia, ma anche di Pierino Primavera, atleta degli anni ’70 che ha corso con i più grandi, tra cui Eddy Merckx. Passando per Gimondi, Zandegù, e tanti altri miti del ciclismo (“Il ciclismo in Romagna secondo Casadei”, a Riccione, Villa Mussolini fino al 16 giugno).  O “La Bici tattile. Due ruote per apprendere” a cura di Fernanda Pessolano e della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza, con il suo corollario di laboratori tattili e creativi (Galleria della Biblioteca comunale fino al 15 giugno). 

Ancora a Riccione sabato 18 maggio il giornalista sportivo Marino Bartoletti (ore 18.30, Indaco, viale Gramsci 33,) presenta l’Almanacco del Ciclismo 2019 (Gianni Marchesini Edizioni), firmato da Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale azzurra, mentre domenica 19 maggio, a conclusione della cronometro (ore 18.30, Indaco, viale Gramsci 33, ingresso libero), Paolo Alberati presenta il libro Gino Bartali. Mille diavoli in corpo (Giunti Editore).  

Uno spettacolo da non perdere quello offerto in questi giorni dalla Repubblica di San Marino ai tanti visitatori e ciclisti che scalano il Titano. 

Tante le scenografie urbane realizzate: dalla superstrada, alla funivia panoramica, dall’ultimo chilometro fino ad arrivare in centro storico, dove una contrada intera ti tinge di rosa e ridisegna delle frasi celebri dedicate ai corridori nelle più classiche scalate di montagna. Piazza della Libertà, cuore pulsante delle istituzioni sammarinesi, ospita fino al 19 maggio la biglia gigante che è già diventata una delle attrazioni più instagrammabili del territorio. Tra le iniziative la mostra “artColorBike” (presso La Prima Torre Guaita, fino al 23 maggio) con 12 biciclette destinate alla rottamazione e trasformate in installazioni da 12 studenti.

Regione ER

In occasione della partita Parma Calcio 1913 contro Fiorentina di domenica 19, alle 15, sono previste le seguenti modifiche alla viabilità.

Dalle ore 10:00 alle ore 18:00 è in programma Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade : Via Torelli, Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da Piazzale Risorgimento a Via Viotti); Via Puccini; Via Pezzani; Via Scarlatti; Viale Partigiani d’Italia da Piazzale Risorgimento alla rotatoria con viale Campanini o nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi, escluso venditore ambulante autorizzato; Viale San Michele (eccetto veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio “); Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento, in direzione Piazzale Vittorio Emanuele. II e veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio “); Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia.

 

Dalle ore 07:00 alle ore 18:00: Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata Parcheggio scambiatore Nord - Largo Maestà del Taglio, su tutta l’area.

 

Dalle ore 10:30 circa, fino a cessate esigenze, (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva): Istituzione del divieto di circolazione veicolare in via Torelli da Via Puccini a Piazzale Risorgimento.

 

Dalle ore 11:00 circa fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva): Istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia. Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato est fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni dovranno servirsi del marciapiede lato opposto.

 

Dalle ore 13:00, fino a cessate esigenze, è prevista l'istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità:Viale Campanini; Str. Zarotto (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello); Via Montebello(da Via Galimberti a Str. Zarotto); Via Galimberti (da Via Montebello a Via Anna Frank); Via A. Frank da Via Martiri di Cefalonia a Via Galimberti; Via Martiri di Cefalonia da Via Anna Frank a Sette F.lli Cervi; Via Sette Fratelli Cervi (nel tratto compreso tra Via Martiri di Cefalonia e Viale Duca Alessandro); Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso tra Via Sette Fratelli Cervi e Via Pizzi); Via Pizzi;Viale Solferino (nel tratto compreso tra Via Pizzi e Viale Martiri della Libertà); Viale Martiri della Libertà (non transitabile); Viale San Michele (non transitabile); Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II; Via Paganini, da Via Furlotti a Viale Partigiani D’Italia. Viale Delle Rimembranze – tratto ricompreso tra Via Passo Buole e Via Vitali – Istituzione del senso unico con direzione da Est a Ovest.

 

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno, i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati Parma Calcio 1913 con apposito permesso diretti ai posti auto dedicati in Viale Pier Maria Rossi e Viale San Michele (totale 20 stalli riservati), i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

 

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 13:00, per i tifosi locali in: o Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank); o Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro); o Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).

 

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 13:00, per i tifosi ospiti in: o Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti). 

 

Dalle ore 12:00 alle ore 18:00: istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini).

 

Dalle ore 11:00 alle ore 19:00: destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

 

I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

Comune di Parma