Parma si candida a European Green Capital 2022 (Capitale Verde Europea 2022), sottoscritto il protocollo di intesa con Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Parma, 21 giugno 2019 – 

Una nuova sfida per Parma. “Un ulteriore rilancio per la città” ha detto il Sindaco Pizzarotti che dopo i riconoscimenti di Parma Città Creativa per la Gastronomia UNESCO e di Parma Capitale Italiana della Cultura per il 2020, candida Parma a diventare prima città italiana a conquistare il titolo di European Green Capital per il 2022 (Capitale Verde Europea 2022). Per raggiungere questo prestigioso obiettivo in mattinata, presso la Sala di Rappresentanza del Municipio è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Per raggiungere questo prestigioso obiettivo in mattinata, presso la Sala di Rappresentanza del Municipio è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. 

Il premio European Green Capital – EGCA - è riconosciuto ogni anno ad una città europea di almeno 100.000 abitanti che si sia distinta per il suo impegno a costruire un ambiente di vita urbano di elevata qualità ambientale che possa agire come modello e ispirare altre città. Esso viene assegnato dalla Commissione Europea e costituisce uno dei principali strumenti di policy per affrontare le sfide urbane green, riconoscendo e premiando le azioni e gli sforzi a livello locale per migliorare l’ambiente.  Sono state European Green Capital: Stoccolma nel 2010, Amburgo nel 2011, Vitoria Gasteiz nel 2012, Nantes nel 2013, Copenaghen nel 2014, Bristol nel 2015, Lubiana nel 2016, Essen  nel 2017, Nijmegen nel 2018, Oslo nel 2019 e Lisbona nel 2020. 

Il Comune di Parma intende presentare domanda di partecipazione al bando per il Premio Capitale Verde Europea 2022 per sostenere e valorizzare azioni e iniziative che promuovono la mobilità sostenibile, la resilienza e lo sviluppo sostenibile della città di Parma. Una città verde è caratterizzata da un approccio integrato e multi settoriale al benessere, all’inclusione sociale e allo sviluppo locale durevole, basato sulla elevata qualità ambientale, l’efficienza e la circolarità delle risorse, la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico. 

“Parma inizia oggi un percorso che la vedrà affiancata dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e dalla squadra di Parma io ci sto! che ha concretizzato un “modello Parma” di partenariato pubblico-privato vincente” Ha detto Michele Alinovi, in Sala Rappresentanza presente anche Davide Bollati Presidente Davines, annunciando una call agli stakeholders il prossimo luglio e la presentazione del dossieril 14 ottobre 2019.

Le città candidate al Premio Capitale Verde Europea sono valutate in base a 12 indicatori: Cambiamenti climatici-mitigazione; Cambiamenti climatici-adattamento; Mobilità sostenibile urbana; Uso sostenibile del territorio; Natura e Biodiversità; Qualità dell’aria; Rumore; Rifiuti; Acqua; Crescita verde ed Eco innovazione; Prestazioni energetiche; GovernanceEd il il Comune di Parma ha definito obiettivi strategie, piani e azioni relativi a tutti i 12 indicatori oggetto di valutazione del Premio Capitale Verde Europea.

Rientra nel percorso di candidatura la sottoscrizione del protocollo con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile che possiede le competenze e l’esperienza per affiancare il Comune di Parma nella preparazione del dossier di candidatura come per il Premio Capitale Europea Verde Europea.  

Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ha commentato: “Questo premio crea dei testimonial, città simbolo di politiche e filosofie attente all’ambiente. Affianchiamo Parma in questo percorso dopo una serie di analisi che hanno guardato alle città del Paese. Parma può essere considerata la tipica città italiana. Né troppo grande, né troppo piccola. Riconosciuta nel mondo. Con una storia e una cultura eccellenti. Con un’amministrazione che ha dimostrato di tenere alta attenzione verso i valori green. Ha un tessuto territoriale davvero interessante e può concorrere per il primato di prima città italiana capitale europea” 

Diventare Capitale Verde Europea comporterebbe diversi vantaggi, tra cui una maggiore attenzione alle iniziative ambientali, incremento del turismo e degli investimenti esteri, maggiore visibilità a livello nazionale ed europeo, con ricadute positive per il rafforzamento dell'economia locale con la possibile creazione di posti di lavoro. Le città premiate ottengono inoltre l'accesso all'esclusiva rete europea di capitali verdi, che fornisce loro supporto e una piattaforma per condividere conoscenze e migliori pratiche. 

Da qui la determinazione dell'Amministrazione per raggiungere questo significativo obiettivo. 

Un nuovo potenziale primato italiano. Questa volta che guarda all’ambiente e allarga il raggio all’Europa. E’ finito il tempo in cui le città si misuravano in ambito campanilistico. Abbiamo alle nostre spalle una serie di azioni coerenti e di risultati positivi frutto di un gioco di squadra che ha portato Parma a vincere in occasioni importanti. Ora la squadra scende in campo mostrando i suoi assi nel campo della sostenibilità”. Ha detto Federico Pizzarotti.

Un fine settimana dedicato alla cultura e alla musica grazie ai tanti appuntamenti culturali e musicali di “Anteprima Parma 2020” per avere un assaggio dell’atmosfera che avvolgerà Parma nell'anno in cui la città ducale sarà Capitale Italiana della Cultura: giornata conclusiva della rassegna sarà domenica 23 giugno, di seguito il programma della giornata.

 

Guardiola del Parco Ducale - ingresso di Ponte Verdi, ore 11 e 17

Visite guidate dell’Oltretorrente

Un percorso che va dal Parco Ducale all’Ospedale Vecchio, sino alla Chiesa di Santa Croce, fra arte e

storia.

 

Chiesa di San Vitale, ore 17

L’organo: i grandi autori e i grandi solisti

Concerto d’organo di Alessandro Bianchi. Musiche di Joseph Jongen, Cesar Franck, Marco Enrico

Bossi, George Thalben Bal, Herbert Howells, Derek Bourgeois, Hans Uwe Hielscher. A cura di Mario

Verdicchio

 

Spiaggia in città - Giardino di lettura

Serre Storiche del Giardino Ducale - spazio esterno della Biblioteca di Alice

Lo spazio esterno della Biblioteca di Alice, accanto alle Serre Storiche del Giardino Ducale, si trasforma per due giorni, sabato 22 e domenica 23 giugno, in un luogo di relax pensato per le famiglie, dove si potrà leggere o prendere il sole rilassati su una sedia a sdraio nel Giardino di lettura, giocare in libertà con palette e secchielli o fare un picnic sull’erba.

La Guardiola di Ponte Verdi ospiterà un omaggio a Jean Baptiste Boudard con le illustrazioni

di Gioia Marchegiani.

La Spiaggia in città sarà animata da spettacoli teatrali, laboratori e letture per i più piccoli e

per le loro famiglie.

 

dalle 10 alle 19: visite guidate ai gruppi marmorei di Jean Baptiste Boudard con partenza dalla

Guardiola di Ponte Verdi

ore 10: Spiazza la piazza animazione-laboratorio di giocoleria con l’Associazione Circolarmente. A

cura di Cooperativa Le Pagine

ore 16: Acchiappasogni: magica sentinella della notte Lettura e laboratorio di costruzione con

materiale di riuso per bambini dai 5 ai 12 anni con Franco Tanzi - Teatro dell’Orsa. Max 20

partecipanti. Evento a prenotazione obbligatoria*

A cura di Cooperativa Le Pagine.

 

Spazio Picnic

Nello Spazio Picnic, grazie alla collaborazione di Forma Futuro e di Parma Quality Restaurants si potrà acquistare al costo di 10 € l’esclusiva borsa “Sapori e Profumi di Parma” e pranzare o fare merenda gustando i prodotti del territorio, con una proposta anche per i vegetariani. Sarà possibile prenotare la borsa picnic - disponibile sino ad esaurimento scorte – da venerdì 14 giugno attraverso la web app del Comune di Parma. A chi prenoterà in anticipo la borsa picnic verrà regalato un gadget a sorpresa di Parma 2020.

Per l’occasione Ciacco sarà presente con il nuovo gusto “Parma2020”, ovviamente di colore

giallo, ed ingredienti ancora top secret.

 

ore 11: Km 0, spreco 0 e rifiuto 0 Show cooking a cura di Forma Futuro e Parma Quality Restaurants.

ore 15: Giocando con l’azoto Show cooking a cura di Ciacco, preparazione estemporanea digelato

con l’azoto, giocando con i più piccoli. Riservato a famiglie con bambini, max 40 partecipanti.

 

… e fuori città

Labirinto della Masone – dalle 10.30 alle 19

La Maniera Emiliana. Bertoja, Mirola, da Parma alle corti d’Europa

Visite guidate gratuite alla mostra incluse nel prezzo del biglietto d’ingresso del Labirinto

 

Museo Ettore Guatelli - Ozzano Taro

ore 16 Alla scoperta dei giochi di una volta speciale visita guidata gratuita al Museo e laboratorio

dedicato ai bambini dai 4 anni

Consigliata la prenotazione.

ore 20: La tortellata al Museo Guatelli. Prenotazioni entro lunedì 17 giugno.

A cura di Circolo Rondine di Ozzano Taro. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0521.333601,

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CSAC – Centro Studi Archivio della Comunicazione

San Giovanni allo CSAC – La notte del fuoco

ore 17: Cartolina dal 68 laboratorio per famiglie. È gradita la prenotazione allo 0521.607791

dalle ore 18: Aperitivo in abbazia a cura della Locanda Abbazia

dalle ore 19: Cena di San Giovanni nella corte delle sculture, a cura di Dal Parmigiano - Gourmet

Street Food

ore 21: accensione del falò fra le sculture di Pinuccio Scola

dalle ore 20 alle ore 24: DJ set con Marco Pipitone

  

Infopoint piazza Garibaldi

Fino a domenica 23 giugno sotto i Portici del Grano di Piazza Garibaldi sarà presente un Infopoint aperto tutto il giorno, dove si potranno ricevere tutte le informazioni aggiornate per partecipare al meglio agli appuntamenti dell’Anteprima Parma 2020 e dove saranno distribuiti i premi e gadget della Caccia al Tesoro “Scopri Parma 2020”.

Il progetto "Anteprima Parma 2020" è realizzato dall'assessorato alla Cultura del Comune di Parma, con il sostegno del MIBAC - Ministero per i beni e le attività culturali, dellaRegione Emilia-Romagna, di Destinazione Emilia, di Fondazione Cariparma e di Parma, io ci sto!, con il patrocinio dell'Università di Parma e la collaborazione delle principali istituzioni e realtà culturali del territorio.

GLI APPUNTAMENTI DI SABATO

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Modifiche alla viabilità in piazzale Paer, via Emilio Casa e strada del ConsorzioIn piazzale Paer, per lavori di restauro ed adeguamento normativo del Teatro Regio, è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata ed il divieto di transito pedonale, nella parte del piazzale adiacente il “Palazzo della ex Provincia”, in prossimità di via Carducci, a decorrere da lunedì 24 giugno al 24 gennaio del 2020. 

In via Emilio Casa, dal civico 12 al civico 14, per lavori di ripristino di allaccio fognario, dalle 9 di lunedì 24 giungo a martedì 25, per l'intera giornata, è istituito il divieto di circolazione, con la destituzione di n. 4 stalli di sosta a pagamento (righe blu) e contestuale istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata antistante civ. 11. E' inoltre prevista l'istituzione del divieto di transito pedonale: i pedoni saranno deviati su percorsi alternativi posti in sicurezza, sul lato ovest. Inoltre è programmata l'istituzione del senso unico alternato nei rimanenti tratti

In strada del Consorzio, per interventi di stuccatura del fondo stradale in porfido, è prevista l'istituzione del divieto di circolazione dalle ore 09:00 del 24/06/2019 al 10/07/2019, dalle 00:00 alle 24:00.

 

 

 

E' attivo da ieri il nuovo presidio di Polizia Locale in piazza Garibaldi, sotto i Portici del Grano di Parma, dove un tempo si trovavano gli uffici dell'ex Casa Comunale. 

Il nuovo presidio si aggiunge a quello già presente nel quartiere San Leonardo dal 2017 e precede l'attivazione di nuovi presidi di Polizia Locale in Ghiaia e in via Bixio, in Oltretorrente.  

“Il nuovo presidio – ha precisato il Comandante della Polizia Locale, Roberto Riva Cambrino – costituisce un punto di riferimento per le pattuglie della Polizia Locale che operano in Centro Storico. Gli agenti già operativi saranno, quindi, di supporto alle pattuglie stesse per la redazione di atti, e svolgeranno anche una funzione di front office e di ascolto delle persone. Il nuovo presidio sarà inoltre la sede di riferimento per la pattuglia di agenti della Polizia Locale in bici che potranno, così, attivarsi anche in zone come barriera Bixio, zona Ghiaia e San Leonardo, partendo proprio da piazza Garibaldi”.

Soddisfazione è stata espressa dall'Assessore alla Sicurezza, Cristiano Casa. “Il nuovo presidio – ha sottolineato – rende concreto il rapporto di vicinanza con i cittadini ed i commercianti, in linea con quanto fatto nelle scorse settimane, attraverso l'attivazione della pattuglia in servizio in Piazza Garibaldi e con la pattuglia antidegrado attiva in Centro Storico”.

Creare un’identità che aumenti il senso di appartenenza per tutti gli operatori della bellezza e del benessere del territorio e promuovere il concetto di know how parmigiano, quale garanzia di qualità e professionalità, sono i principali obiettivi di Pieghe Perfette, un marchio di CNA Parma, nato nel 2014 per sensibilizzare le persone alla ricerca della qualità e per valorizzare il lavoro imprenditoriale che c’è dietro, cercando di combattere l’abusivismo.

"Parma ha bisogno di qualità, di standard alti. Creare un punto di riferimento, una piattaforma che consenta maggior visibilità e vantaggi comuni, ma che stabilisca anche, criteri di accesso in questo ambito vuol dire alzare l'asticella. L'abbiamo già visto nel campo della ristorazione. Questo progetto rappresenta un buon esempio e l'amministrazione è doverosamente al fianco del vostro percorso che sta lavorando per la città".  Ha detto Cristiano Casa.

I protagonisti di questo progetto sono dei veri professionisti della bellezza: acconciatori, barbieri, estetiste, make up artist e operatori olistici che hanno dato vita ad un gruppo unito da un’energia comune, dove la collaborazione è il requisito primario per farne parte. Come afferma Giulia Ghiretti, Responsabile di CNA Benessere e Sanità di Parma, durante la conferenza stampa che si è svolta oggi nella sala stampa del Municipio: "Pieghe Perfette è un gruppo aperto a tutte le aziende del settore acconciatura ed estetica che condividono i valori e la mission del progetto e che pongono al centro di tutto la valorizzazione della qualità e della professionalità".

"Unire le forze imprenditoriali per far emergere competenze di alto livello e per affrontare nuove sfide e opportunità di crescita insieme, questa è l’essenza che caratterizza lo spirito del gruppo – afferma il Presidente di CNA Benessere e Sanità, Gianluca Avanzini – i cui valori, oltre a quelli imprenditoriali, rispecchiano la propria filosofia anche nella sostenibilità del territorio, nella trasmissione di concetti positivi per la comunità e nell’impegno in ambito sociale, come l’iniziativa intrapresa con l’Ospedale Psichiatrico REMS di Mezzani, dove diversi acconciatori a rotazione hanno prestato servizio in modo volontario agli ospiti della struttura o presso il reparto Oncologico dell’Ospedale Maggiore di Parma, dove acconciatrici ed estetiste offrono periodicamente i propri servizi alle persone in cura, attraverso la collaborazione con l’Associazione Verso il Sereno".

Un ringraziamento particolare va agli sponsor tecnici che hanno fermamente creduto nell’importanza di questo progetto e che contribuiscono alla realizzazione delle attività di Pieghe Perfette con il proprio lavoro, i propri prodotti e le proprie attrezzature: Pietranera Srl, CPR- Centro Parmense Riabilitativo, Z.one Concept, Costelmec e La Moda nel lavoro.

 

In una magica serata prenderà vita la tradizionale sfida d'estate delle squadre formate dai residenti delle sette frazioni. Giochi di abilità, forza ed intelligenza, in una cornice di serenità e goliardia, sottolineando così la possibilità di raggiungere importanti traguardi, semplicemente giocando a tutte le età. "Un bellissimo esempio di partecipazione, un evento atteso e che richiama ogni anno sempre più persone che il Comune di Parma appoggia con entusiasmo" ha detto l'Assessora alla Partecipazione Nicoletta Paci durante la conferenza stampa in Municipio che ha illustrato la nuova edizione.

L'evento de “I Giochi delle 7 Frazioni” è diventato una ricorrenza importante, ed in questi anni, grazie anche ad un'importante programmazione annuale, ha allargato la sfida a tutte e sette le Frazioni che un tempo erano raggruppate nel Comune di Vigatto.

La decima edizione dei Giochi delle 7 Frazioni toccherà, sabato 29 giugno, Corcagnano. Il tema della serata sarà “C’ERA UNA VOLTA LA STAR”. "Star per la storica azienda alimentare di Corcagnano e star perchè al decimo campionato le squadre di calcio si fregiano di una stella. Il lavoro importante dei volontari rende possibile una serata davvero speciale per questo territorio. Un momento in cui "l'arlìa" di campanile diventa festa nell'ardimento e nel tifo, nello stare insieme del pubblico nel vestire i quartieri con i colori delle squadre" ha sottolineato il presidente del Comitato organizzatore Stefano Benassi.

I giochi, in questi anni, sono diventati un importante ricorrenza per i quartieri. Passione degli atleti, vicinanza del pubblico e solidarietà sono gli ingredienti di un evento che quest'anno ha scelto di sostenere un progetto ‘speciale’, che sta toccando i cuori di tante persone: “sosteniamo Lollo”.

Lollo è un bimbo che, con la sua famiglia abita a Gaione, frequenta la scuola a Corcagnano e catechismo a Vigatto. Lollo ha 11 anni e da quando è nato lotta contro una malattia genetica molto grave che colpisce in modo particolare bronchi e polmoni: la Fibrosi Cistica.

La convivenza con questa malattia è molto dura e per un bambino diventa complesso perfino giocare con gli amici, stare in cortile o andare in bicicletta.

Purtroppo le sue condizioni sono gravemente peggiorate e dal 15 marzo scorso, Lollo è ricoverato al Gaslini di Genova attaccato all’ECMO, una macchina che gli permette di respirare, in attesa di un trapianto di entrambi i polmoni. 

La decima edizione, dedicata alle tradizioni delle varie frazioni in gara (Alberi, Carignano, Corcagnano, Gaione, Panocchia, San Ruffino e Vigatto) promette, insomma, un grande appuntamento anche quest’anno. I cancelli si apriranno già alle 18, con il servizio cucina, e poi, poco prima del buio, la disfida dei campanili avrà inizio condotta da Daniela Ferrari e Andrea Stocchi.

Pubblicato in Cronaca Parma

Saranno 50 gli studenti che per sei settimane saranno impegnati in percorsi di tirocinio nei Servizi del Comune di Parma. Questa mattina i ragazzi sono stati accolti in Sala del Consiglio da Federico Pizzarotti, sindaco del Comune di Parma, da Michele Guerra, assessore alle Politiche Giovanili, da Flora Raffa direttore del Settore Cultura, Giovani e Sviluppo Strategico del Territorio e da Francesca Brugnoli responsabile della S.O. Giovani e Industrie Creative.

“Vi accogliamo nella Sala del Consiglio Comunale un luogo istituzionale dove si condivide e si disegna un progetto di città per i cittadini. Crediamo nei giovani, nella forza formativa dell’attività che andrete a svolgere e mettiamo a disposizione i nostri Servizi che saranno pronti ad accogliervi. Sarà una bella esperienza potrete conoscere ed avere esperienza diretta di come un Ente Pubblico lavori. Avrete la possibilità di conoscere i meccanismi e i processi di una organizzazione complessa come quella di un Comune e di farli conoscere all’esterno” ha accolto così i giovani il sindaco Federico Pizzarotti.

L’assessore Guerra ha ringraziato gli studenti per aver accolto questa opportunità: ”Il Settore Politiche Giovanili lavora per e con i giovani e abbiamo quotidianamente un riscontro positivo da parte vostra: il vostro entusiasmo è il valore aggiunto a tutti i nostri progetti e alle nostre iniziative. Il vostro supporto, anche nel percorso di tirocinio che andrete a svolgere, sarà per noi importante perché ci permetterete di vedere quello che noi non vediamo e migliorarci. I nostri Servizi saranno a vostra disposizione e vi trasferiranno insegnamenti”.

Un benvenuto ai ragazzi anche da parte del direttore del Settore Cultura, Giovani Flora Raffa che ha sottolineato quanto questa opportunità lasci nei giovani conoscenze utili per il futuro: “non avrete solo la possibilità di conoscere a fondo i Servizi del Comune ma potrete instaurare legami e rapporti significativi che potranno rispondere alle vostre curiosità e potrete approfondire temi a voi cari”. 

Un invito ai ragazzi, prossimi ad iniziare la loro esperienza, da parte della responsabile della Struttura Operativa Giovani Francesca Brugnoli: “approfittate di queste sei settimane in cui sarete al nostro fianco, vi daremo gli strumenti per affrontarle al meglio e vi sopporteremo in ogni vostro passo. Acquisirete competenze traversali e parteciperete alla vita culturale della nostra città. E’ un’esperienza unica e utile per il vostro futuro, per crescere come cittadini”.

Il progetto prevede 50 partecipanti, un’indennità di frequenza per ogni studente, la partecipazione a momenti di formazione e inserimento nelle attività culturali relative a Parma 2020. L’edizione 2019 pone l’accento su acquisizione di competenze traversali e non formali e sulla partecipazione alla vita culturale della nostra città. 

I ragazzi e le ragazze verranno coinvolti nelle attività, elaborate su progetti singoli e di alta qualità realizzati da settori-servizi-uffici che li accolgono, ma anche sulla parte culturale che coinvolge tutti i cittadini di Parma.

In particolare la S.O. Giovani e Industrie Creative - Settore Cultura - quest’anno intende avvicinare i giovani a tutto ciò che riguarda la cultura e il ricco patrimonio artistico culturale della nostra città, al fine di rinforzare nel target giovani una coscienza culturale artistica, e molti ragazzi parteciperanno anche alle giornate di Anteprima Parma 2020.

Altra novità di quest’anno è che gli studenti trascorreranno sei settimane in Comune, dal 18/06/2019 al 26/07/2019, impegnati in diversi ambiti dell’Amministrazione: settore cultura, biblioteche, servizi amministrativi, welfare, archivi, settore finanziario e risorse umane.

Sarà per molti il primo impatto con il mondo del lavoro, con i suoi orari da rispettare, con i rapporti fra colleghi da gestire, con gli impegni da assolvere. E l’occasione per imparare a conoscere i meccanismi della “macchina comunale”, una vera e propria “simulazione a tutto campo” dell’esperienza lavorativa in un’ottica di alternanza scuola-lavoro.

Da quasi 25 anni il Comune di Parma, ogni estate, si avvale di giovani collaboratori, che, in modo volontario, scelgono di fare questa esperienza, che vale come credito formativo, e può essere riportata nel loro curriculum e consente di essere parte attiva della Pubblica Amministrazione nella gestione dei servizi al cittadino. Questo è possibile grazie a una forte sinergia tra il Comune di Parma e le scuole, che rafforza la collaborazione e l’interscambio tra gli enti del territorio, all’interno di un programma di alternanza scuola-lavoro.

I partecipanti al progetto verranno guidati e supportati dai rispettivi tutor comunali.

Fonte: Comune di Parma

La festa di fondazione del Corpo di Polizia Locale è stata l'occasione per ripercorre una storia gloriosa e per guardare avanti attraverso l'impegno quotidiano ed una progettualità ed uno slancio rinnovati.

La Polizia Locale di Parma ha celebrato, questa mattina, nella Sala dei Concerti della Casa della Musica, il 198° Anniversario di Fondazione. Al momento hanno preso parte le massime autorità civili e militari della città. Nell'occasione è stata ripercorsa la storia prestigiosa del Corpo, fondato il 16 giugno del 1821 dalla Duchessa di Parma e Piacenza, Maria Luigia d'Austriacon la creazione di un Corpo di Guardie Locali. In quasi due secoli di storia, il Corpo ha conosciutoun'evoluzione legata al mutare dei tempi e delle esigenze della popolazione. Nel 1838 nacquero leGuardie addette al traffico. Dopo l'unità d'Italia, nel 1861, il 23 gennaio del 1865 fu approvato il primo regolamento delle Guardie Municipali. Risale al 1903 la creazione della sezione delle Guardie Pompieri. Nel 1907, per la prima volta in un documento del Comune di Parma, i componenti del Corpo vengono chiamati Vigili Urbani. E poi la partecipazione di un gruppo clandestino collegato al Comando Piazza del Comitato di Liberazione Nazionale, dopo l'8 settembre del 1943,alla Resistenza. Nel 1947, l'allora sindaco, Primo Savani, dotò il Corpo delle prime motociclette.Negli Sessanta all'interno del Corpo nacque il gruppo Avis, e nel 1967 l'organico raggiunse le 167 unità. Al 1976 risale l'assunzione della prima donna. Nel 1986 la vecchia denominazione di Vigili Urbani vine modificata in Polizia Municipale, per arrivare ai giorni nostri con la riforma della Costituzione del 2001 e l'attribuzione alle Regioni, in via esclusiva, in materia di polizia amministrativa. La legge regionale 13 del 2018 ha introdotto il modello di polizia cosiddetta di comunità e modificato la denominazione di Polizia Municipale in Polizia Locale. Oggi il corpo conta circa 160 effettivi. 

Il sindaco, Federico Pizzarotti, nel suo saluto di apertura ha sottolineato come “la Festa costituisca l'inizio di un nuovo percorso contrassegnato dal cambiamento ai vertici della Polizia Locale con l'arrivo del nuovo comandante Roberto Riva Cambrino, grazie anche al lavoro portato avanti dall'Assessore alla Sicurezza Cristiano Casa con l'obiettivo di creare coesione di intenti del Corpo rispetto al difficile lavoro che viene quotidianamente svolto. Si tratta di un lavoro che si fonda sul rapporto di prossimità, quindi di vicinanza ai cittadini”. In linea con questo intento, prosegue il progetto di apertura di presidi della Polizia Locale in città, dopo quello attivato a San Leonardo, nel 2017, i prossimi saranno nel centro storico, in piazza Garibaldi, sotto i porti del Grano, al posto dell'ex Albo Pretorio; in Ghiaia ed in Oltretorrente, “garantendo attività di presidio del Centro Storico, con la possibilità per gli agenti di muoversi in bicicletta, anche al fine di migliorare la percezione di vicinanza della Polizia Locale alla cittadinanza”.

Il primo cittadino ha fatto anche riferimento a due grandi sfide: quella di Parma Capitale Italiana della Cultura nel 2020 ed la celebrazione del bicentenario di fondazione della Polizia Locale nel 2021. “Si tratta di due appuntamenti – ha concluso – per i quali vogliamo essere pronti”.

Il Comandante Roberto Riva Cambrino ha illustrato i dati dell'attività svolta dalla Polizia Locale nel corso del 2018. Si tratta di dati significativi. In materia di infortunistica stradale, si sono registrati 948 incidenti, di cui 710 con feriti e 9 mortali. Sono stati effettuati 127 Trattamenti Sanitari Obbligatori e Aso. In materia giudiziaria sono state inoltrate all'Autorità Giudiziaria 825 comunicazioni di notizia di reato. Si sono ratificate 94 denunce, querele di parte dei cittadini. L'attività ha, inoltre, prodotto 14.040 accertamenti anagrafici. A cui si aggiungono 315 attività di accertamento su immobili di edilizia residenziale pubblica. Sono state 1864 le pratiche di notifica atti tra giudiziari e per conto di enti diversi. Nei contatti con l'utenza, 822 sono stati gli esposti, oltre 500 interventi di controllo in strade ed alta incidentalità; 15.000 chiamate per richieste di intervento. A cui si aggiungono le attività di educazione stradale in 64 classi, per oltre 1.320 bambini coinvolti.

“Questi sono alcuni dei tanti ambiti in cui il Corpo – ha sottolineato il Comandante Roberto Riva Cambrino -, grazie al tanto lavoro delle donne e degli uomini impegnati nel suo funzionamento, opera e i numeri sono quanto mai eloquenti di un'attività che si dipana ogni giorno dell'anno e beneficio della cittadinanza, a difesa della civile convivenza ed in difesa della regole. Un Corpo, però, non può essere descritto solo per mezzo dei numeri, come un anniversario non può essere una mera commemorazione. Se, infatti, all'aspetto descrittivo non si somma la prospettiva valoriale e progettuale allora si ottiene solo una sterile teoria di numeri pedantemente incolonnati”. Ed ha aggiunto: “Se oggi fossimo riuniti solo per commemorare la fondazione saremmo tristi custodi di ceneri spente, invece di essere coloro che vogliono alimentare, progettando il futuro, un fuoco che deve ardere, illuminare e riscaldare”. 

E' seguito un intermezzo musicale coordinato dal Maestro di Pianoforte, Silvia Bonati, che fino allo scorso anno ha indossato la divisa e che oggi presta servizio amministrativo nella sede del Comando. A lei si deve l'avvio del progetto “La voce del piano” per aiutare le associazioni che si occupano di ricerca a sostegno dei malati oncologici. Il Maestro ha diretto Niccolò Mingardi e Daniele Vignali che hanno eseguito i brani: “Una mattina” di Ludovico Einaudi, “Nuvole Bianche” di Ludovico Einauti e “Following a bird” di Ezio Bosso.

E' seguito il momento della consegna degli attestati di merito alle donne ed agli uomini che si sono distinti per un'azione o un intervento che ha lasciato un segno tangibile nel servizio alla città ed ai cittadini.

E' stato conferito Elogio dal Comandante al Commissario Superiore Longagnani Marco; all'Ispettore Scelto Accardi Francesco e all'Ispettore Scelto Marchica Paolo. Motivazione:“Nella loro qualità di ufficiali addetti al coordinamento operativo, esponendosi a pericolo, hanno eseguito d'iniziativa un intervento urgente presso un gruppo di edifici minaccianti crollo posti in strada Benedetta, abusivamente occupati da soggetti senza fissa dimora, salvaguardandone l'incolumità fisica e restituendo il possesso dei beni immobili al proprietario per la successiva messa in sicurezza. Dimostravano nell'occasione non comune autonomia e professionalità, fondamentali per il buon esito del servizio. Fatti occorsi a Parma il 25 luglio 2018”. 

Il Comandante ha conferito Elogio all'Ispettore Gualdi Gionata, all'Agente Scelto Perini Denis Alessandro e all'Agente Scelto Iuculano Luca. Motivazione, per “Essere intervenuti per i rilievi di un sinistro stradale complesso per natura (persone decedute e feriti gravi), numero di veicoli, coinvolgimento di minore in tenera età, conservando lucida professionalità e non comune sensibilità umana, conducevano con prontezza gli accertamenti necessari a ricostruire la dinamica, prestando nel contempo soccorso agli sfortunati. Quanto sopra con successivo riconoscimento a livello mediatico da parte degli stessi coinvolti nel sinistro, a lustro del Corpo di Appartenenza. Fatti occorsi a Parma il 30 ottobre 2018”.

Il Comandante ha conferito Elogio a: Assistente Battilocchi Monica; Assistente Draghi Moreno ed al Reparto N.A.V. - Nucleo Anti Violenza. Motivazione: “Nel corso dei rilievi di un sinistro stradale, dimostrando particolare acume investigativo, gli Assistenti Battilocchi e Draghi notavano che una ragazza minorenne coinvolta presentava lesioni alle braccia di natura sospetta. Segnalato il fatto al Nucleo Anti Violenza sono state intraprese immediate indagini che hanno condotto a scoprire che si trattava di lesioni auto inferte in conseguenza di grave episodio di cyberbullismo, di cui la giovane era vittima da tempo. All'esito di quanto sopra, i fatti sono stati rappresentati all'Autorità Giudiziaria, Scolastica ed alla famiglia per quanto di rispettiva competenza. Fatti occorsi a Parma l'11 gennaio 2018”.

Il Comandante ha conferito Elogio a: Assistente Dysla Suero Waldys; Agente Scelto Iuculano Luca ed Agente Scelto Rinaldi Raffaele. Motivazione: “In occasione di un normale controllo in via Trento notavano un giovane ingerire repentinamente alcuni ovuli contenenti probabilmente sostanza stupefacente, tipo cocaina, per sottrarli alla disponibilità del personale operante. Al fine di tutelare l'incolumità fisica della persona ed accertare la natura della sostanza, si attivavano prontamente assicurando le misure sanitarie e di indagine necessarie. Dimostravano nell'occasione non comune prontezza e professionalità. Fatti occorsi a Parma il 28 gennaio 2018”.

 

Lunedì, 17 Giugno 2019 15:51

Massimo Recalcati per Anteprima Parma 2020

Massimo Recalcati per Anteprima Parma 2020. Il noto psicanalista e saggista parlerà del tempo dell'amore, giovedì 20 giugno, alle ore 21, all’Arena Shakespeare di Parma.

Parma -
 
Sarà Massimo Recalcati ad aprire il ricco programma di iniziative gratuite di Anteprima Parma 2020giovedì 20 giugno, alle ore 21, all’Arena Shakespeare, il noto psicanalista e saggista Massimo Recalcati dedicherà il suo incontro con il pubblico a “Il tempo dell’amore. Incontro e promessa”. 

L'appuntamento dà il via ad “Anteprima Parma 2020. Il nuovo ritmo della città”, una grande festa cittadina organizzata dal Comune di Parma, coinvolgendo tante  realtà del territorio, che da giovedì 20 a domenica 23 giugno, invaderà la città nel segno della cultura e della musica. E’ la prima di una serie di iniziative con cui si intende avvicinare cittadini e turisti al 2020, anno in cui la città ducale sarà Capitale Italiana della Cultura, offrendo un assaggio dell’atmosfera in cui Parma sarà avvolta.

Massimo Recalcati e "Il tempo dell’amore. Incontro e promessa": l’incontro d’amore sembra interrompere il tempo. Nulla sembra più come prima ma questa sospensione del tempo ordinario è destinata a durare o a esaurirsi? Ogni amore è sospeso all’enigma del tempo; ogni amore gioca nel tempo la sua promessa.

Il progetto "Anteprima Parma 2020" è realizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma, con il sostegno del MIBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Emilia-Romagna, di Fondazione Cariparma e di Parma, io ci sto!, con il patrocinio dell’Università di Parma e la collaborazione delle principali istituzioni e realtà culturali del territorio.

 

Modifiche viabilistiche in zona stadio per la partita di calcio prevista oggi, venerdì 14 giugno 2019, allo stadio "E. Tardini ", alle ore 20:45. Fasi finali del Campionato Primavera.

Parma, 14 giugno 2019

Modifiche viabilistiche in zona stadio per la partita di calcio prevista oggi, venerdì 14 giugno 2019, allo stadio "E. Tardini ", alle ore 20:45. Fasi finali del Campionato Primavera.

In occasione dell'incontro di calcio, che si disputa in un giorno feriale, nei limiti del possibile, sarà sempre consentito il transito dei residenti della zona Stadio, compatibilmente alle esigenze di Ordine Pubblico.

Inoltre Strada Zarotto sarà aperta alla circolazione, in direzione Via Emilia Est, destituendo la corsia preferenziale bus, con lo spegnimento del sistema di rilevamento dei transiti dalle 18:00 alle 23:00.

In particolare sarà attuata l’istituzione del divieto di circolazione veicolare, dalle ore 18, fino a cessate esigenze, nelle seguenti strade: Viale San Michele; Viale Pier Maria Rossi; Viale Partigiani d’Italia, da Piazzale Risorgimento a rotatoria Viale Campanini; Via Torelli, da Via Anna Frank a Piazzale Risorgimento; Via Duca Alessandro, da Piazzale Risorgimento a Via Viotti; Via Scarlatti; Via Puccini, da Viale Partigiani d’Italia a Via Torelli; Via Viotti, da Via Duca Alessandro a Via Torelli.

Dalle ore 14 alle ore 23, è prevista l'istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata, nel Lato Sud del parcheggio di Piazzale Risorgimento, compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi, escluso venditore ambulante autorizzato e in piazzale Risorgimento, fronte ingresso Stadio Tardini. 

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico), i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva.

Analogamente ai precedenti incontri disputati allo Stadio “E. Tardini”, i residenti di Strada XXII Luglio, per giungere alle abitazioni, potranno utilizzare le seguenti vie: Strada della Repubblica, Via Frà Salimbene, Borgo Scoffone, Via Pezzana, Borgo Collegio Maria Luigia, Borgo Padre Onorio, via Primo Groppi.