Visualizza articoli per tag: Eventi Modena

Domenica 22 maggio un pranzo conviviale al quale seguirà la presentazione del volume curato da Stefano Andrini, tra sapori della tradizione e racconti di una storia passata, ma sempre attuale

PAVULLO (MO) – Un pranzo conviviale a cui segue la presentazione del volume I Segreti della cucina dell'Emilia Romagna, edito da Giubilei Regnani. E' questo il programma, o meglio, la tappa del tour che, domenica 22 maggio porterà a Beneverchio di Pavullo il curatore Stefano Andrini e gli scrittori dell'associazione I Semi Neri in un evento aperto a tutti.


Il volume racconta con lo stile del romanzo la grande epopea del "mettersi a tavola" che nella nostra regione non è solo una necessità, ma anche e soprattutto un piacere. Nel libro raccontano la loro esperienza, la loro storia e la loro passione chef, sindaci, comici, giornalisti, ma anche nonne e casalinghe.
La scelta dell'Agriturismo Beneverchio non è casuale. Tra i protagonisti del capitolo dedicato a Modena, curato dalla giornalista e scrittrice Manuela Fiorini, c'è anche la famiglia Ori, "dinastia" di ristoratori modenesi. Di questi, Claudia Ori, titolare dell'agriturismo Beneverchio è una significativa rappresentante.
Il capitolo modenese del volume raccoglie poi le testimonianze di una sfoglina e di una rezdora, che raccontano dell'arte di cucinare, un tempo peculiarità della donna di casa, oggi dote sempre più rara. Si parla di Stefano Marchini, chef stellato della Trattoria Pomposa Al Re Gras, si racconta la nascita leggendaria del tortellino e della lunga e curiosa storia della Piola delle Ortiche o, più semplicemente, La Piola, locale noto, nato come una stazione di posta con cambio cavalli, poi osteria e, ancora osteria con cucina, da cui sono passati personaggi come Enzo Ferrari, Luciano Pavarotti, Renato Pozzetto, ma anche la Regina Elena di Savoia e la Principessa Elettra Marconi Giovannelli

.Beneverchio libro

Il programma prevede, alle 12.30 il pranzo, al quale seguirà dalle ore 14,30 la presentazione del volume. Intervengono il curatore Stefano Andrini, Manuela Fiorini giornalista e scrittrice, Claudia Ori, ristoratrice e Daniela Ori, scrittrice.


Il ricco menù prevede un tris di primi con maccheroncini al torchio con pancetta, radicchio e semi di papavero, saccottino del nonno con cinque tipi di formaggi compreso quello di fossa e tortellone con il tarassaco. Seguono i secondi, con costaiola al forno, polpettone, fritto di vitello, salsiccia e carne alla griglia. Come dolce si potrà gustare il delizioso Stracchino della Duchessa. Sono inclusi vini, amari della casa e caffè. Possibilità di piatti alternativi per intolleranti e vegetariani, da comunicare all'atto della prenotazione. Costo per persona € 25, tutto incluso. E' richiesta la prenotazone.

INFO
Agriturismo Beneverchio, Tel. 0536/325290
www.beneverchio.com, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Sabato 21 maggio, in concomitanza con la "Notte europea dei Musei", il centro storico si anima con un fitto calendario di appuntamenti, tra musica, spettacolo, cultura e visite guidate. Evento clou il concerto gratuito di Luca Carboni in Piazza Grande.

Di Manuela Fiorini

Modena, 19 maggio 2016

Torna "Nessun Dorma", la Notte Bianca di Modena, che illuminerà a giorno il centro storico con un fitto calendario di appuntamenti. L'appuntamento è per sabato 21 maggio, in occasione della "Notte europea dei musei", promossa dal Ministero dei Beni Culturali.

Il programma è stato presentato ieri. Evento clou, in concerto gratuito di Luca Carboni, che farà ballare i modenesi in Piazza Grande a partire dalle 23.30. Ma a fare la parte del leone saranno i musei e i monumenti di Modena, che per l'occasione apriranno le proprie porte accogliere i visitatori con spettacoli e visite guidate serali. I Musei Civici, per esempio, propongono lo spettacolo di Elena Bellei Tornare alla luce, ispirato al ritrovamento straordinario delle "Mummie di Roccapelago". Al Palazzo dei Musei, invece è in programma Accordi Graziosi, un percorso tra arte, degustazioni e musica dedicato all'artista. Spostandosi alla Biblioteca Poletti, gli artisti Cuoghi, Corsello e Dado accompagnano i visitatori alla mostra Alianto, Alianthus, mentre l'Archivio storico svelerà i segreti dello stemma di Modena. La Galleria Estense, per l'occasione, rimarrà aperta fino alle 22. Le visite guidate saranno a cura dei tassisti modenesi. E dopo una visita ai musei, in Largo Sant'Agostino, si può imparare a fare il pane grazie allo chef Daniele Reponi e all'iniziativa Il pane di Villa Sorra.

Palazzo Santa Margherita, in Corso Canal Grande 103, apre le sue porte fino alle 23 con Lumen, leoni e metope del Duomo di Modena, un viaggio musicale di atmosfera medievale, nell'ambito dell'omonima mostra fotografica. Al Museo della Figurina ci si immerge nelle atmosfere dei cartoni animati degli anni 80 con il blogger Alessandro DocManhattan. Alla Biblioteca Delfini, invece, la notte è dedicata ai poeti e a uno spettacolo su Pablo Picasso.

Sarà poi possibile salire sulla Ghirlandina fino alle ore 23 e partecipare a una visita guidata a lume di candela nei Musei del Duomo. L'Associazione Dimore Storiche, poi, apre al pubblico i cortili di quattro prestigiosi palazzi modenesi, mentre l'Abbazia di San Pietro apre le porte della Spezieria Benedettina e promuove concerti e visite guidate.

Sono in programma anche visite guidate al Museo Storico e all'Appartamento di Stato dell'Accademia Militare nel Palazzo Ducale di Piazza Roma (con prenotazione allo Iat sotto i portici di piazza Grande, tel. 059/2032660, sito www.visitmodena.it ).
Alle 21, la Millemiglia passerà dal Mef Museo Enzo Ferrari dove, alle 22.30 e a mezzanotte, è in programma anche uno spettacolo di Fontane danzanti con giochi d'acqua, luci e colori. 
Ingresso gratuito anche alla mostra Effimera. Relazioni disarmoniche allestita al Mata di via della Manifattura Tabacchi.

Naturalmente, non mancano nemmeno gli appuntamenti musicali con un fitto calendario di eventi e iniziative tra concerti, spettacoli, performance e arte di strada. In largo Porta Bologna è in programma un omaggio alla canzone italiana. Alcune band locali i esibiranno invece in piazza Mazzini, Pomposa, S. Giacomo e via Taglio. Via Battisti sarà la sede del rock e del jazz, mentre via Gallucci sarà vintage con rock'n'roll e beat anni '50 e '60.
In Calle di Luca e piazza S. Francesco si tiene invece uno spettacolo su trampoli ispirato al Cirque du Soleil; i Musicanti di S. Crispino suonano in Corso Canalchiaro e i Nema Problema si esibiscono in piazzale Torti. Musica anche per il Borgo Sant'Eufemia, mentre via Farini ospita partite libere e un torneo di calcio balilla. Musica e cucina al Mercato Albinelli con tante band all'esterno e, all'interno, aperitivi, street food, frutta fresca e animazioni per bimbi.
Appuntamento con lo sport, invece, in piazza Roma con "Sport sotto le stelle" che prevede dimostrazioni di danza, scherma, arti marziali, ginnastica ritmica, yoga. Arte e fotografia fanno da padroni in via dei Tintori e Canalino, con maestri di disegno e lavoro a maglia, e foto contest per il selfie più bello.

PARCHEGGI E NAVETTE

In occasione di Nessun Dorma il Novi Park propone i suoi 1700 posti al costo di 1 euro dalle 20 di sabato 21 maggio alle 6 del mattino di domenica 22 maggio. Sono disponibili inoltre le navette gratuite (dalle 20 alle 2 di notte ogni 10 min) dai parcheggi scambiatori del Parco Ferrari (su via Emilia Ovest) verso Sant'Agostino, e del PalaPanini (in via dello Sport 25) verso Largo Garibaldi
La navetta che parte dall'incrocio tra via Emilia Ovest e viale Italia prevede più fermate: una in via Santi, dove c'è l'anagrafe, una in viale Montecuccoli e un'altra in viale Monte Kosica, davanti allo Stadio Braglia, per accogliere anche coloro che utilizzeranno le centinaia di parcheggi disponibili in quelle zone. Per chi raggiunge il centro storico in bicicletta, moto o scooter, dalle 19 alle 2 funziona un deposito custodito gratuito in corso Canalgrande all'incrocio con via Università.

Locandina nessun Dorma 2016 rid

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Mercoledì, 18 Maggio 2016 11:57

Modena - "MaraMaggio! Linguacce di Primavera"

In Piazza Matteotti appuntamento per tutti bambini con un pomeriggio ricco di giochi e risate. Gli spettacoli, a cura dello Staff Oplà di Modena, sono ad ingresso libero e gratuito.

Modena, 18 maggio 2016

Come ogni mercoledì appuntamento per tutti bambini con un pomeriggio ricco di giochi e risate. In Piazza Matteotti andrà in scena uno scatenato spettacolo dal titolo "MaraMaggio! Linguacce di Primavera". Dalle ore 17 gli sketch comici di Mr.Giò e Pallino faranno divertire grandi e piccini.
L'appuntamento fa parte della rassegna de I MERCOLEDI DI MAGGIO che si concluderà il prossimo Mercoledì 25 maggio, nella bellissima Piazza Roma, dove andrà in scena lo show "Mr. Giò e Pallino colorano le risate": laboratorio di giocoleria, baby dance, sculture di palloncini e un quiz musicale con le canzoni più famose dei cartoni animati.
Gli spettacoli, a cura dello Staff Oplà di Modena, sono ad ingresso libero e gratuito.
Il programma ideato da Modenamoremio, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio, e in collaborazione con Progettarte, è un motivo in più per godersi le bellezze del nostro centro storico riscoprendo il piacere di passeggiare all'aria aperta insieme a tutta la famiglia.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Lunedì, 16 Maggio 2016 16:18

Stuzzicagente, torna la maratona del gusto

Domenica 29 maggio, nel centro storico di Modena, si tiene la 14° edizione della grande kermesse culinaria, un divertente e gustoso percorso a tappe alla scoperta dei sapori della tradizione e non solo. Tra le novità l'angolo Gluten Free e Vegan. Ricco anche il calendario degli eventi collaterali.

Di Manuela Fiorini – foto di Claudio Vincenzi

Modena, 16 maggio 2016

Da 14 anni le vie e le piazze di Modena fanno da teatro a Stuzzicagente, la gustosa "maratona del gusto" organizzata da Modenamoremio, società di promozione del Centro Storico di che, in un divertente percorso a tappe, conduce alla scoperta degli angoli più belli e suggestivi della città e dei sapori e dei profumi della tradizione culinaria geminiana, quella classica e quella rivisitata dalla fantasia e dall'estro dei ristoratori, con qualche incursione nei piatti di altre regioni e paesi.

stuzzicagente modena eventi food 2016 4

L'edizione 2016, in programma domenica 29 maggio, dalle 18.30, è stata presentata questa mattina alla presenza di Andrea Bosi, assessore al Centro Storico, di Mauro Rossi e Maria Carafoli, rispettivamente Presidente e Direttore di Modenamoremio.
Tante le novità e le gradite conferme. Partiamo dalla zona: oltre al quartiere medievale della Pomposa e alle vie Taglio e Berengario, saranno coinvolti anche il borgo Sant'Eufemia e il Parco Novi Sad. La prima grande novità dell'edizione 2016 è l'angolo Gluten Free allestito in Piazza Pomposa, per venire incontro alle esigenze di celiaci ed intolleranti al glutine. In Largo San Giorgio, invece, torna il corner Vegan, dove poter assaggiare e acquistare tigelle vegetariane e vegane e torte dolci e salate.

stuzzicagente modena eventi food 2016 1

Veniamo ora ai menù, fulcro della manifestazione, che quest'anno coinvolge ben 30 ristoratori. Saranno tre, per altrettanti percorsi, ognuno composto contrassegnato da un colore e composto da dieci degustazioni.
Il Menù Verde esordisce con un Gelato al lardo con tigella calda e Aceto Balsamico proposto dalla Gelateria Remondini, per poi proseguire con una Focaccia ligure o ai pomodorini di Dolce Charlotte. In Piazza Pomposa il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi propone un fresco bicchiere del vino modenese per eccellenza. Si prosegue poi con il Cous Cous con menta e limone della Salumeria con Cucina, per poi ritornare in Piazza Pomposa per un assaggio di Polpo con crema di patate, terra di taggiasche e datterini grigliati dell'Hosteria d'A...Mare. E non può mancare il Gnocco Fritto della Trattoria Ermes, per poi proseguire con un Bicchierino di cialda con gelato al gusto piemontese dell'Emilia Cremeria, una Dolce Sorpresa di Corto Maltese e il Dolcetto della Nonna della Gelateria Pomposa. Gran finale al Bamboo Bar per assaporare i celebri Duroni di Vignola.

Il Menù Giallo prevede una prima tappa da Reset per un invitante Grandog seguito da una sfiziosa Cupola di Carote alle mele e profumo di peperone accompagnata da pane croccante del Cantuccio. Si prosegue poi alla volta della Caffetteria del Borgo per assaggiare Al gnoc frét e la Costina in umido di pomodoro proposta dalla Trattoria Omer. E siccome si deve pur accompagnare il buon cibo con altrettanto buon vino, ecco il Sangiovese di Romagna Cesari della Compagnia del Taglio, a cui segue la tipica Crescentina Modenese di Tigellino, in Largo San Giorgio. Tris di dolci per i palati più golosi con il Cannolo caldo con crema della Pasticceria Remondini, lo della Pasticceria Remondini, lo Yogurt con frutta e cioccolato di Happy Yo e il delicato Siria, un gelato dai sapori orientali proposto dalla gelateria Bloom.

stuzzicagente modena eventi food 2016 7

Il Menù Azzurro infine apre le danze con il Gnocco Fritto 2.0 di Via Taglio 12 Eat&Drink, seguito dagli sfiziosi Mini burgers di Weldone. L'itinerario "azzurro" prosegue in Piazza Pomposa per un assaggio di birra artigianale proposta da Al Goblet. Altra tappa all'Accademia dei Dissonanti di via Berengario per gustare i Bocconcini di fiori di latte e un saporito Calzone tricolore ai cereali proposto da Sano e Italiano. Il percorso prosegue con uno sfizioso Involtino al brasato con salsa di pomodoro e scaglie di parmigiano proposto da No Cafè e con un Tortino di Patate con rucola e Aceto Balsamico di Modena nella versione gluten free, proposto dalla Trattoria Pomposa, e con una Focaccia on prosciutto Dop di Modena della Caffetteria Giusti. Due le proposte di dolci: il Tortello tradizionale di Modena del Forno La Brisia e la Coppetta fior di latte o crema della Caffetteria Gelateria Paradice.

Come nelle scorse edizioni, i visitatori potranno poi votare il proprio piatto preferito servendosi dell'apposita scheda di valutazione. Chi riceverà più voti sarà premiato con una cesta di prodotti tipici ed eccellenze del territorio. Tra il pubblico votante saranno invece estratti due biglietti omaggio per l'edizione autunnale di Stuzzicagente, in programma il prossimo 2 ottobre.
Tantissimi anche gli eventi collaterali che arricchiranno il centro storico di Modena. Tra queste Modena Terra di Motori propone un'esposizione di auto e moto d'epoca che saranno posizionate in Piazza Roma, via Farini, via Emilia Centro, via Taglio, Piazza Matteotti, Corso Duomo, Corso Canalgrande e Parco Novi Sad. In Piazza Mazzini, invece, dalle 18, la Nuova Accademia Pugilistica propone Boxe in Piazza, un minitorneo con 10 match di pugilato. Torna poi anche L'Antico in Piazza Grande, con oggetti di antiquariato e vintage.

INFO

I biglietti per Stuzzicagente si possono acquistare in prevendita da martedì 17 maggio a sabato 28 maggio al costo di 16 euro: on line sul sito www.modenamoremio.it, presso l'ufficio di Modenamoremio in via Scudari 12, presso Dischinpiazza in Piazza Mazzini 35.
Nel caso dovessero rimanere dei biglietti, si potranno acquistare al prezzo pieno di 18 euro il giorno della manifestazione dalle ore 17 presso il gazebo di Modenamoremio in Piazza Pomposa. Il tagliando del biglietto dà diritto a una bottiglietta d'acqua offerta da Water Time Isole d'Acqua e Gruppo Sem Naturalmente Acqua, da ritirare sempre in Piazza Pomposa.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Sabato, 14 Maggio 2016 11:05

Nessun Dorma, a Modena torna la Notte Bianca

Sabato 21 maggio, in concomitanza con la "Notte europea dei Musei", il centro storico si anima con un fitto calendario di appuntamenti, tra musica, spettacolo, cultura e visite guidate. Evento clou il concerto gratuito di Luca Carboni in Piazza Grande.

Di Manuela Fiorini

Modena, 14 maggio 2016

Torna "Nessun Dorma", la Notte Bianca di Modena, che illuminerà a giorno il centro storico con un fitto calendario di appuntamenti. L'appuntamento è per sabato 21 maggio, in occasione della "Notte europea dei musei", promossa dal Ministero dei Beni Culturali.

Il programma è stato presentato ieri. Evento clou, in concerto gratuito di Luca Carboni, che farà ballare i modenesi in Piazza Grande a partire dalle 23.30. Ma a fare la parte del leone saranno i musei e i monumenti di Modena, che per l'occasione apriranno le proprie porte accogliere i visitatori con spettacoli e visite guidate serali. I Musei Civici, per esempio, propongono lo spettacolo di Elena Bellei Tornare alla luce, ispirato al ritrovamento straordinario delle "Mummie di Roccapelago". Al Palazzo dei Musei, invece è in programma Accordi Graziosi, un percorso tra arte, degustazioni e musica dedicato all'artista. Spostandosi alla Biblioteca Poletti, gli artisti Cuoghi, Corsello e Dado accompagnano i visitatori alla mostra Alianto, Alianthus, mentre l'Archivio storico svelerà i segreti dello stemma di Modena. La Galleria Estense, per l'occasione, rimarrà aperta fino alle 22. Le visite guidate saranno a cura dei tassisti modenesi. E dopo una visita ai musei, in Largo Sant'Agostino, si può imparare a fare il pane grazie allo chef Daniele Reponi e all'iniziativa Il pane di Villa Sorra.

Palazzo Santa Margherita, in Corso Canal Grande 103, apre le sue porte fino alle 23 con Lumen, leoni e metope del Duomo di Modena, un viaggio musicale di atmosfera medievale, nell'ambito dell'omonima mostra fotografica. Al Museo della Figurina ci si immerge nelle atmosfere dei cartoni animati degli anni 80 con il blogger Alessandro DocManhattan. Alla Biblioteca Delfini, invece, la notte è dedicata ai poeti e a uno spettacolo su Pablo Picasso.

Sarà poi possibile salire sulla Ghirlandina fino alle ore 23 e partecipare a una visita guidata a lume di candela nei Musei del Duomo. L'Associazione Dimore Storiche, poi, apre al pubblico i cortili di quattro prestigiosi palazzi modenesi, mentre l'Abbazia di San Pietro apre le porte della Spezieria Benedettina e promuove concerti e visite guidate.

Sono in programma anche visite guidate al Museo Storico e all'Appartamento di Stato dell'Accademia Militare nel Palazzo Ducale di Piazza Roma (con prenotazione allo Iat sotto i portici di piazza Grande, tel. 059/2032660, sito www.visitmodena.it ).
Alle 21, la Millemiglia passerà dal Mef Museo Enzo Ferrari dove, alle 22.30 e a mezzanotte, è in programma anche uno spettacolo di Fontane danzanti con giochi d'acqua, luci e colori. 
Ingresso gratuito anche alla mostra Effimera. Relazioni disarmoniche allestita al Mata di via della Manifattura Tabacchi.

Naturalmente, non mancano nemmeno gli appuntamenti musicali con un fitto calendario di eventi e iniziative tra concerti, spettacoli, performance e arte di strada. In largo Porta Bologna è in programma un omaggio alla canzone italiana. Alcune band locali i esibiranno invece in piazza Mazzini, Pomposa, S. Giacomo e via Taglio. Via Battisti sarà la sede del rock e del jazz, mentre via Gallucci sarà vintage con rock'n'roll e beat anni '50 e '60.
In Calle di Luca e piazza S. Francesco si tiene invece uno spettacolo su trampoli ispirato al Cirque du Soleil; i Musicanti di S. Crispino suonano in Corso Canalchiaro e i Nema Problema si esibiscono in piazzale Torti. Musica anche per il Borgo Sant'Eufemia, mentre via Farini ospita partite libere e un torneo di calcio balilla. Musica e cucina al Mercato Albinelli con tante band all'esterno e, all'interno, aperitivi, street food, frutta fresca e animazioni per bimbi.
Appuntamento con lo sport, invece, in piazza Roma con "Sport sotto le stelle" che prevede dimostrazioni di danza, scherma, arti marziali, ginnastica ritmica, yoga. Arte e fotografia fanno da padroni in via dei Tintori e Canalino, con maestri di disegno e lavoro a maglia, e foto contest per il selfie più bello.

PARCHEGGI E NAVETTE

In occasione di Nessun Dorma il Novi Park propone i suoi 1700 posti al costo di 1 euro dalle 20 di sabato 21 maggio alle 6 del mattino di domenica 22 maggio. Sono disponibili inoltre le navette gratuite (dalle 20 alle 2 di notte ogni 10 min) dai parcheggi scambiatori del Parco Ferrari (su via Emilia Ovest) verso Sant'Agostino, e del PalaPanini (in via dello Sport 25) verso Largo Garibaldi
La navetta che parte dall'incrocio tra via Emilia Ovest e viale Italia prevede più fermate: una in via Santi, dove c'è l'anagrafe, una in viale Montecuccoli e un'altra in viale Monte Kosica, davanti allo Stadio Braglia, per accogliere anche coloro che utilizzeranno le centinaia di parcheggi disponibili in quelle zone. Per chi raggiunge il centro storico in bicicletta, moto o scooter, dalle 19 alle 2 funziona un deposito custodito gratuito in corso Canalgrande all'incrocio con via Università.

Locandina nessun Dorma 2016 rid

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Martedì 10 maggio i sette finalisti si sfideranno a colpi di risate. Ospiti della serata i comici Paolo Migone, Andrea Ferrari, Mimmo Foresta, Gian Piero Sterpi e il vincitore della scorsa edizione Andrea Fratellini. Conduce il patron Riccardo Benini.

Di Manuela Fiorini

Modena, 7 maggio 2016

E' uno degli appuntamenti annuali più attesi, giunto ormai alla sua 23° edizione. Come da tradizione, anche quest'anno la finalissima del Festival del Cabaret Emergente si terrà al Teatro Storchi di Modena, martedì 10 maggio, a partire dalle 21.

Il Festival, ideato e organizzato da Riccardo Benini, che sarà anche il presentatore della serata, ha visto sfidarsi ben 221 comici provenienti da tutta Italia. Dalle selezioni sono emersi i sette finalisti, che si contenderanno la vittoria nella cornice del Teatro Storchi. Sono Christian Cappellone da Chieti, già ospite de "La Botola" di Rai 1, che presenta una parodia di alcuni dei cantanti più famosi, Gli Irrequieti da Milano, un duo composto da Angelo Catalano e Raffaele Renna, che hanno partecipato al programma "Tu sì que vales" con Maria de Filippi, che propongono una parodia dei quiz televisivi, Il Merc, al secolo Marco Di Biase, da Varese, già semifinalista nel 2015, che propone un cabaret musicale. Il quartetto c'era, trio torinese composto da Andrea Bruno, Carmen Maimone e Massimo Pica, che presenta un numero sui grandi rapporti di coppia nella storia, Ugo Sanchez, all'anagrafe Guido Nardin, da Prato con all'attivo partecipazioni in programmi Rai e Mediaset, che presenta un numero di clownerie, I Sano, duo composto da Sara Carbone e Gaetano di Natale, da Asti che si cementano in un numero basato su un equivoco telefonico e, infine, Ruben Spezzati da Brescia, che ha frequentato lo Zelig Lab di Milano e presenta un monologo sui problemi di famiglia.

paolo-migone-001 rid

Tanti anche gli ospiti della serata, a cominciare da Paolo Migone, direttamente da Zelig, che propone uno show di 20 minuti. Ci sarà anche Andrea Ferrari, nei panni del Notaio Scrittore, Mimmo Foresta, imitatore di cantanti al femminile, una scoperta proprio del Festival del Cabaret Emergente, poi portato al successo da Fiorello, Gian Piero Sterpi, in una veste inedita che gli permetterà di interagire con il pubblico e la giuria, e Andrea Fratellini, vincitore dell'edizione 2015.

Andrea Fratellini rid

Il vincitore e gli altri comici usciti dalla finalissima saranno poi in tour per tutta l'estate 2016, con una tappa modenese il prossimo 28 giugno in Piazza XX settembre.
I biglietti per la serata del 10 maggio ancora disponibili (solo posti in prima e seconda Galleria) si possono acquistare al costo di 10 euro presso la Biglietteria del Teatro Storchi (largo Garibaldi, tel 059/9120911, martedì 10-14 e 16.30 -19; dal mercoledì al venerdì dalle 10 alle 14, il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 19), oppure presso Riccardo Benini Spettacoli (via Rainusso 130), tel 059/331355.

Pubblicato in Cultura Modena

Aperte le iscrizioni per la terza edizione del gioco investigativo a coppie che si svolgerà in centro a Modena la sera di sabato 21 maggio. L'iniziativa che darà un tocco di giallo alla Notte Bianca modenese si svolge come ogni anno con l'obiettivo di divertire e coinvolgere in una modalità insolita sul tema della donazione volontaria del sangue, rivolgendosi soprattutto ai ragazzi. 

Modena, 7 maggio 2016

Nella Notte Bianca del 21 maggio le vie del centro di Modena si tingeranno di...rosso. Torna per la terza edizione "Red – caccia all'assassino" il gioco promosso dall'Avis provinciale che mette alla prova le capacità investigative dei concorrenti sulle tracce di un misterioso delitto. La gara prenderà il via alle 18 al Convitto San Filippo Neri in via S.Orsola 52 e proseguirà fino al calar delle tenebre.

Alle coppie di aspiranti detective, possibilmente munite di smartphone o tablet, verrà consegnato alla partenza il dossier investigativo che li condurrà ad una serie di indizi disseminati per le vie del centro. I partecipanti dovranno trovarli, interpretarli, ricostruire la trama del delitto ed individuare il colpevole, il tutto con un limite di tempo di 2 ore e mezzo. In palio weekend in una capitale europea per 2 persone, soggiorni benessere con cena, pacchetti relax e premi a sorpresa. L'iniziativa che darà un tocco di giallo alla Notte Bianca modenese si svolge come ogni anno con l'obiettivo di divertire e coinvolgere in una modalità insolita sul tema della donazione volontaria del sangue, rivolgendosi soprattutto ai ragazzi. "Red – caccia all'assassino" si avvale della collaborazione di Ergo, della Fondazione e dell'Ostello San Filippo Neri, dell'associazione Jabadu.

Gli aspiranti detective possono iscriversi, versando una quota di 20 euro a coppia, on line sul sito www.avis.it/modena  o recarsi direttamente agli uffici Avis provinciale di via Livio Borri 40 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 e al sabato dalle 7.30 alle 12.00. Per tutte le info è possibile telefonare all'Avis provinciale 059/3684911 o al 366/6037506 o inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

red evento avis modena 2016

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Mercoledì 27 aprile, alle 20.30, la presentazione del libro curato da Stefano Andrini fa tappa a Modena, in un evento che al "sapore" della cultura abbina le specialità dello chef Luca Marchini, tra i personaggi che "si raccontano" nel volume.

MODENA – Tappa modenese per il tour che ha portato in giro per tutta l'Emilia Romagna, con grande presenza di pubblico, il libro "I segreti della cucina dell'Emilia Romagna" (Edizioni Giubilei Regnani). Il volume, curato da Stefano Andrini, racconta con lo stile del romanzo la grande epopea del "mettersi a tavola" che nella nostra regione non è solo una necessità, ma anche e soprattutto un piacere. Nel libro raccontano la loro esperienza, la loro storia e la loro passione chef, sindaci, comici, giornalisti, ma anche nonne e casalinghe.

luca marchini 2

Tra i protagonisti del capitolo dedicato a Modena, c'è anche Luca Marchini, chef stellato, che, nella zona della Pomposa, gestisce il ristorante L'Erba del Re, la Scuola di Cucina Amaltea e la Trattoria Pomposa "Al Re Gras". Proprio qui, mercoledì 27 aprile, alle 20.30, si tiene una serata conviviale tra cultura e buona cucina, nata in collaborazione con l'Associazione di Scrittori "I Semi Neri".
Tra una portata e l'altra, si parlerà del libro, ma anche dei protagonisti che hanno contribuito a rendere la cucina dell'Emilia Romagna una delle più conosciute e invidiate del mondo. Dialogherà con il curatore Stefano Andrini, la giornalista modenese Manuela Fiorini, che ha curato il capitolo dedicato a Modena. Intervengono lo stesso Luca Marchini e Daniela Ori, poetessa e scrittrice modenese, che nel volume ha raccontato la storia della sua famiglia, tradizionalmente legata all'Appennino e alle sue tradizioni culinarie.

Nel capitolo modenese sono presenti anche e testimonianze di una sfoglina e di una rezdora, che raccontano dell'arte di cucinare, un tempo peculiarità della donna di casa, oggi dote sempre più rara. Si parla anche della nascita leggendaria del tortellino e della lunga e curiosa storia della Piola delle Ortiche o, più semplicemente, La Piola, locale molto notoconosciuto, nato come una stazione di posta con cambio cavalli, poi osteria e, ancora osteria con cucina, da cui sono passati personaggi come Enzo Ferrari, Luciano Pavarotti, Renato Pozzetto, ma anche la Regina Elena di Savoia e la Principessa Elettra Marconi Giovannelli.

Il menù, tutto modenese, pensato per l'occasione comprende un antipasto con salumi misti e calza gatti, un primo piatto con gramigna con salsiccia, un secondo con coppa di maiale cotta nel forno a legna con purè di patate e, dulcis in fundo, budino di cacao amaro e crema all'arancia. Il tutto accompagnato da acqua e lambrusco di Sorbara. Possibilità di piatti alternativi per intolleranti e vegetariani da comunicare all'atto della prenotazione. Il costo a persona è di 25 euro, tutto compreso.

INFO E PRENOTAZIONI
Trattoria Pomposa "Al Re Gras"
Via Castel Maraldo 57, ang. Via del Voltone 1, Piazza Pomposa (Modena)
Tel 059/214881 – www.trattoriapomposa.it

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Dal 23 al 25 aprile, si può prendere parte a presentazioni di libri, commemorazioni, incontri culinari, conferenze e a una camminata storica con partenza da Piazza Roma. E per le famiglie, incontri e laboratori al Museo della Terramara di Montale.

Di Manuela Fiorini – foto Comune di Modena

MODENA – Un lungo fine settimana ricco di appuntamenti per commemorare l'Anniversario della Liberazione, tra presentazione di libri, omaggio ai caduti in città, incontri, conferenze, concerti e una camminata storica.

Si comincia sabato 25 aprile, nel Quartiere 4 San Faustino – Madonnina Quattro Ville, dove, dalle 9 e per tutta la giornata si terranno le commemorazioni dei caduti. Il primo appuntamento è alla 9, con la deposizione delle corone ai cippi della Madonnina e di Ponte Alto, segue, alle 10.30 la deposizione alle corone di Baggiovara. Nel pomeriggio, alle 15, ci sarà la commemorazione dei caduti nelle località Tre Olmi e Barchetta, mentre, alle 16.30, a Cittanova e nella zona Bruciata. Alle 17.30, infine, si parte dalla Polisportiva 4 ville, nella frazione di Villanova, per deporre le corone commemorative ai cippi di Villanova, Lesignana e Ganaceto.

Spostandosi in Piazza Grande, sempre sabato 23, alle 17.30, presso la Galleria Europa è in programma la presentazione del libro di Serena Ballista e Judith Pinnock "Bella Costituzione. Madri e Padri costituenti crescono". Dialogano con le autrici Caterina Liotti e Walter Garagnani dell'Anpi di Modena. L'iniziativa è promossa dal Centro Documentazione Donna in collaborazione con Udi e Anpi.

Il giorno successivo, domenica 24 aprile, alle 10, il Quartiere 4 si raduna attorno alla stele delle Vittime Civili di Guerra per la commemorazione. Nel Quartiere 2 Crocetta-San Lazzaro-Modena Est, alle 15, si depone una corona al cippo dei caduti dei Mulini Nuovi insieme ai bambini della Comunità Musulmana. Nel Quartiere 3 Buon Pastore-Sant'Agnese-San Damaso, alle 16, presso il Centro Sociale Anziani, si tiene un concerto di fisarmoniche e, a seguire, merenda con gnocco fritto e salumi. Sempre domenica 24, l'appuntamento è alle 16 in Piazza Roma per la partenza della camminata storica Modena tra guerra e Resistenza, che ripercorre i luoghi della vita quotidiana e del conflitto 1940 -1945. La partecipazione è gratuita, ma occorre prenotare allo 059/242377 o mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

pag 10 11 apertura partigiana bicicletta rid

Per chi desidera fare la classica "gita fuori porta" in occasione del "ponte" del 25 aprile, presso il Museo della Terramara di Montale ( www.parcomontale.it ) domenica 24, alle consuete visite guidate all'area archeologica si associa un interessante appuntamento per scoprire quali erano gli ornamenti al tempo delle Terramare, materiali, tecniche, forme e significati dell'oggettistica ornamentale di 3500 anni fa. Per i bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni, c'è il laboratorio creativo Perle di bellezza. Lunedì 25 aprile, per tutto il giorno, si potrà andare alla scoperta di Scheggiare la selce con dimostrazioni di scheggiatura secondo le tecniche dell'Età del Bronzo. Per i più piccoli, poi, c'è il lavoratorio "Uno, due, tre...freccia". Ingresso: intero 6 euro, ridotto 6-13 anni 4 euro, fino a 5 anni e over 65 gratuito.

Lunedì 25 aprile, si entra nel vivo. A Modena, città Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza, si comincia alle 8.45, davanti alla Prefettura di viale Martiri della Libertà con la biciclettata Tra i luoghi della Resistenza e settantesimo del voto alle donne, con tappe nei luoghi significativi della Resistenza al femminile e della partecipazione delle donne alla vita pubblica della città. L'arrivo è previsto alle ore 12.30 presso l'ex Manifattura Tabacchi. Alle 10, il vicario Generale della Diocesi di Modena Monsignor Giuliano Gazzetti, celebrerà la Santa Messa in Duomo, accompagnato dalle note della Cappella Musicale. Alle 10.45 è previsto l'omaggio al sacrario della Ghirlandina, preceduto dal corteo con la banda cittadina Ferri. Alle 11.30, manifestazione in Piazza Grande alla presenza del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.

Alle 12.30, presso la Residenza Universitaria San Filippo Neri (via Sant'Orsola 48), nella Sala della Manifattura verrà presentato il portale web Guerrainfame ( www.guerrainfame.it ) dedicato ai temi dell'alimentazione in Itaia tra il 1915 e il 1945. Nel sito sono raccolti materiali multimediali e documenti che illustrano le strategie con cui l'Italia ha fatto fronte al problema dell'alimentazione militare e civile in tempo di guerra, le politiche di razionamento e le strategie per sopravvivere. Nel portale si trova anche un dizionario con ricette di guerra.

A seguire, alle 13, in via Manifattura Tabacchi, sarà allestita la grande tavolata di Cibo Resistente, un pranzo a base dei cibi emiliani consumati durante la Resistenza, ma rivisitati in chiave moderna. Il menù è a base di piatti poveri, come pane nero, polenta di granoturco, tagli di carne "di scarto" e uova, ricette realizzate con pochi ingredienti, ma con l'aggiunta di cannella e noce moscata per aromatizzare le frittelle, agli per insaporire la polenta e formaggio per arricchire le frittatine. La quota di partecipazione è di 10 euro e occorre prenotarsi all'Ostello San Filippo Neri (tel 059/234598, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) fino al 23 aprile compreso.

liberazione Modena rid

Nel pomeriggio, gli eventi proseguono con la sfilata della banda cittadina Ferri da via Emilia e Largo Garibaldi, con partenza alle 15.30 e concerto finale alle 16.30 in Piazza Torre. A seguire, in Piazza XX Settembre, o in caso di maltempo nella chiesa di San Carlo (via San Carlo), avrà inizio la Festa per tutti tra parole e musica con la conferenza spettacolo Le elezioni della libertà con l'attrice Pamela Villoresi e i musicisti di Banda Libera. Il titolo è dedicato al 70° anniversario del primo voto a suffragio universale e del voto alle donne.. Le letture verteranno sull'impegno e sulla lotta di uomini e donne per la liberazione e la ricostruzione della democrazia: l'8 settembre e la resistenza civile, le condizioni della vita quotidiana durante la guerra, la resistenza armata, le azioni dei Gruppi di Difesa della donna, l'emozione del voto e la trasmissione dei valori della Resistenza nel Dopoguerra.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Sabato, 23 Aprile 2016 08:34

Modena, torna la Fiera

78° edizione per uno degli appuntamenti più attesi, che torna nei padiglioni di ModenaFiere dal 23 al 25 aprile e dal 29 aprile al 1° maggio. Quest'anno, l'ingresso è gratuito. Il calendario degli eventi collaterali, tra arte, sport e un villaggio del Vecchio West.

Di Manuela Fiorini

MODENA – Per i modenesi è la Féra, cioè La Fiera, la manifestazione che, da 78 edizioni, è un appuntamento immancabile per generazioni di nati sotto la Ghirlandina, e non solo. Negli anni, si è chiamata Fiera Campionaria, poi Fiera di Modena. Quest'anno, l'appuntamento si rinnova dal 23 al 25 aprile e dal 29 aprile al 1° maggio, nei padiglioni di ModenaFiere di Viale Virgilio con una gradita novità: non si dovrà più andare alla ricerca del biglietto omaggio o dello sconto, e nemmeno andarci nell'open day, perché l'ingresso sarà gratuito per tutti, tutti i giorni.

Si rinnova l'appuntamento con le novità in tema di giardinaggio, tempo libero, artigianato, oggettistica, abbigliamento, arredamento, auto e veicoli industriali, ma anche nel campo del Plen Air, senza dimenticare la gastronomia e la cultura.
In contemporanea, infatti, si svolgono anche alcuni importante eventi collaterali. Tra questi, Fierarte, che quest'anno festeggia la sua 55° edizione. La collettiva, organizzata dal Circolo degli Artisti di Modena, è divisa in due settori: Artisti da ricordare e Artisti Contemporanei. Tra i primi ci sono Carlo Bassini ed Elpidio Bertoli, mentre sono ben dieci i contemporanei che espongono tra i padiglioni: Angelo Baldaccini, Sergio Bigarelli, Edda Bulgarelli, Gabriella Buzzola, Gian Pietro Ghidoni, Gian Il Camponese, Luigi Imbriale, Paola Rossi Roberti, Giovanni Soncini e Luciana Vassena. L'arte dell'artista formiginese Adriano Venturelli si può ammirare invece, nell'ambito della mostra Colors, allestita in un nuovo spazio di 300 mq, tra cui un lounge bar pensato dall'artista come "uno spazio di dialogo, sosta e conforto". La collezione 'Black ad White', ultimo approdo della sua ricerca artistica, e i grandi formati della finora inedita collezione saranno i punti centrali di una proposta artistica originale.

Torna anche con Artigiana Design, che quest'anno propone "La casa eclettica", un'esposizione completa di oggetti e finiture per ristrutturare e arredare in modo globale la casa. Si va dal bagno eclettico alla cura dei tessuti, dei tendaggi e degli imbottiti per gli interni che per il terrazzo e il giardino. Per quest'ultimo, ecco i pini marittimi artificiali innestati su tronco naturale. Saranno presenti anche architetti e designer per aiutare i visitatori a trovare il proprio stile nell'arredamento della propria abitazione.

western02

Grandi e piccini possono poi ritrovare le atmosfere del Vecchio West all'American Western Village, tra saloon, strade sterrate, cavalli, indiani e cowboy. Sono in programma balli country, conferenze e incontri con poesie e racconti tradizionali degli Indiani d'America, animazioni con toro meccanico, tiro a segno e tiro al barattolo. Non può mancare la cucina Tex Mex con America Graffiti on the Road. Nell'Area Kombat Sport si tiene poi il 1° Trofeo Kombat Sport Fiera di Modena, un grande appuntamento per sia per gli atleti sia per quanti desiderano sperimentare le discipline da combattimento. Il primo fine settimana è possibile partecipare agli eventi in programma, mentre dal 29 aprile al 1° maggio si tengono le gare di Kickboxing, Full Contact, K1, Muay Thai e Mixed Martial Arts.

INFO
78° Fiera di Modena
dal 23 al 25 aprile e dal 29 aprile al 1 maggio.
c/o ModenaFiere, viale Virgilio 70/90
www.fieradimodena.com 
Ingresso gratuito

Pubblicato in Dove andiamo? Modena