Visualizza articoli per tag: eventi

Giovedì, 04 Luglio 2019 16:41

A Modena “Aperitivo in torre”

“Aperitivo in torre”: da venerdì 5 luglio alle 19.30, ripartono le visite guidate serali alla Ghirlandina, la torre simbolo di Modena, con l’offerta di un aperitivo finale. L'iniziativa estiva, ideata da Ar/s Archeosistemi con il servizio comunale Promozione della città e turismo, si svolge dopo l'orario abituale di chiusura e termina, appunto, con un piccolo brindisi di saluto assieme ai partecipanti.

La prenotazione per massimo 25 persone è obbligatoria via e-mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Durante le visite, le guide spiegano la storia e la funzione civico-religiosa avuta sin dal medioevo dalla Ghirlandina, che si staglia nel cuore di Modena a fianco delle absidi del Duomo, al centro del sito Unesco di piazza Grande patrimonio dell’umanità. Durante la salita dei 200 gradini, si raccontano la sala della Secchia rapita, quella degli Strumenti Scientifici e quella dei Torresani, con i pregevoli capitelli medievali, da cui si può ammirare dall'alto il panorama cittadino.

L’iniziativa “Aperitivo in torre” sarà riproposta in tutti i venerdì di luglio e agosto sempre alle 19.30 con punto di ritrovo alla biglietteria su via Lanfranco alle 19.15 per l'acquisto del ticket, con brindisi finale per tutti, alcolico o analcolico.

Anche i bambini, se accompagnati, possono partecipare.

Visita guidata e aperitivo sono gratuiti previo pagamento del biglietto d’ingresso alla Ghirlandina (3 euro; ridotto 2 per bambini e studenti 6-26 anni, over 65, gruppi di minimo 10 partecipanti; gratuito per bimbi fino a 5 anni, disabili con accompagnatori, giornalisti, guide turistiche e insegnanti con classi); oppure biglietto Unico Unesco a 6 euro, a validità illimitata, per Ghirlandina, Musei del Duomo, Sale Storiche e Acetaia di Palazzo Comunale (prenotazione della visita all'acetaia allo Iat per venerdì pomeriggio, sabato e festivi mattina e pomeriggio).

La Torre Ghirlandina è aperta con orario estivo sette giorni su sette fino a tutto luglio: da lunedì a venerdì 9.30 - 13 e 15 - 19; sabato, domenica e festivi a orario continuato 9.30 – 19 (ingressi fino a mezz’ora prima della chiusura). Le visite aperitivo serali del venerdì 5 si svolgono con la torre chiusa al pubblico regolare.

Iat Informazione e Accoglienza Turistica tel. 059 2032660 (www.visitmodena.it).

 

 
 
Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Un edificio storico si apre per la prima volta ai cittadini di Parma. Parliamo della Torre dell’Acquedotto di Via Solari, che grazie alla collaborazione di Iren ospita Insolita Mostra, una selezione delle fotografie del giornalista Antonio Mascolo, raccolte recentemente in un libro, Oltre il torrente Parma, edito da Berti: scatti, anche inediti, che raccontano i luoghi e la gente del quartiere, la sua complessa transizione nella modernità globalizzata, tra contraddizioni, resistenze e scatti di nuova energia. 

Questo è solo uno degli appuntamenti in corso a Parma sino al 30 luglio, per «Insolito Festival», la rassegna di spettacoli, incontri, esplorazioni urbane per adulti e bambini, che punta a rafforzare la relazione tra il teatro e la città, tra un insieme di pensieri e linguaggi artistici sul mondo e un insieme di spazi urbani che è al tempo stesso un insieme di cittadini, una comunità di persone. Il dialogo vuole far emergere, attraverso le arti della scena, la natura profonda dei luoghi, la loro cultura, la loro voce, che si tratti di spazi celebrati o di luoghi della quotidianità.

Foto a cura di Francesca Bocchia

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_004.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_005.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_008.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_009.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_010.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_011.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_012.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_014.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_015.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_018.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_019.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_021.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_024.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_025.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_026.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_034.jpg

INSOLITA_MOSTRA_MASCOLO_ACQUEDOTTO_PARMA_2019_040.jpg

 

IL CALENDARIO

4 LUGLIO, ORE 21

Palazzetto Eucherio Sanvitale

I COLORI DELL’ACQUA

regia Andrea Buzzetti,

con Giada Ciccolini e Sara Lanzi

produzione La Baracca – Testoni Ragazzi

dai 2 anni, ingresso 5 €, ridotto 3 €

9 E 10 LUGLIO, ORE 21.30

Palazzetto Eucherio Sanvitale

A MANO

Compañia El Patio (Spagna)

di e con Julián Sáenz-López e Izaskun Fernández

prima nazionale - dai 6 anni

ingresso 5 €, ridotto 3 €

15 luglio, ore 21

Palazzetto Eucherio Sanvitale

VALENTINA VUOLE

Piccola narrazione per attrici e pupazzi

Progetto g.g.

con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti

dai 3 anni, ingresso 5 €, ridotto 3 €

24 e 25 luglio, ore 21.30

Boschetto delle Querce

BAMBOO ORCHESTRA TRIO (Francia/Giappone)

per tutti, ingresso libero

30 luglio, ore 19, 20.30 E 21.30

Giardino Ducale, spettacolo Itinerante, partenza dal Teatro al Parco

LA Fiaba istruzioni per l’uso

Gioco teatrale radioguidato

una creazione di Carlo Presotto

produzione La Piccionaia

dai 5 anni, ingresso unico 3 €, capienza limitata, prenotazione obbligatoria

SPETTACOLI PER UN PUBBLICO ADULTO

27 giugno, ore 21.30

Arena Estiva del Teatro al Parco

Soul Music – dal lato opposto

di e con Oscar De Summa

produzione La Corte Ospitale

ingresso 5 €, ridotto 3 €

3 luglio, ore 21.30

Arena Estiva del Teatro al Parco

MBIRA

Nessuno è migliore

progetto, coreografia e regia Roberto Castello

una produzione ALDES – Teatro della Cooperativa

anteprima - ingresso 5 €, ridotto 3 €

11 luglio, ore 21.30

Arena Estiva del Teatro al Parco

Calcinculo

Babilonia Teatri

di e con Enrico Castellani e Valeria Raimondi

musiche Lorenzo Scuda

una produzione Babilonia Teatri, La Piccionaia

ingresso 5 €, ridotto 3 €

17 e 18 luglio, ore 21.30

Parco dei Poeti, ingresso da Via Montebello

Pankine

un progetto di Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti e Associazione Micro Macro, ideato da Elisa Cuppini, documentazione e creazione video Lorenzo Bresolin, con il sostegno di Fondazione Pizzarotti - ingresso libero

22 luglio, ore 21

Giardino Ducale, spettacolo itinerante, partenza dal Tempietto d’Arcadia

SilvÆ / Oro d’orE

coreografia e regia Silvia Bertoncelli

una produzione Compagnia Naturalis Labor

ingresso libero

in collaborazione con Network Anticorpi – Azione danza Urbana XL

22 LUGLIO, ORE 22

Giardino Ducale, Chiosco Bar

LA BASSA NOVA

di e con Savino Paparella, musiche dal vivo Giulio Vecchi
ingresso libero

29 LUGLIO, ORE 21.30

Arena Estiva del Teatro al Parco

ROBERTA GIALLO IN CONCERTO

Diario delle mie canzoni colorate
ingresso 5 €, ridotto 3 €

Laboratori

9 LUGLIO, DALLE 17 ALLE 20

Teatro al Parco

OGGI È IL MIO GIORNO

Laboratorio condotto da Silvia Gribaudi

per tutti, iscrizione 5 €prenotazione obbligatoria

24 e 25 luglio,  ore 22.30

Boschetto delle Querce

LE SONORITÀ DEL BAMBÙ

Per tutti, ingresso libero, segue il Concerto delle 21.30.

MOSTRA

DAL 2 AL 4 LUGLIO, DALLE 18 ALLE 21

Torre dell’acquedotto di Via Solari

INSOLITA MOSTRA

fotografie di Antonio Mascolo

visite guidate, prenotazione obbligatoria, ingresso libero

in collaborazione con Iren

Installazione sonora

 

Dialoghi dell’infanzia on tour

di Beatrice Baruffini

Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti

per adulti, ingresso libero

si ringraziano Complesso Monumentale della Pilotta, Ad Personam, Avalon

22 GIUGNO, ORE 18-20, Cortile del Guazzatoio nel Palazzo della Pilotta

(data inserita nell’anteprima di Parma 2020)

25 GIUGNO, ORE 21-23, Giardino Ducale, davanti al Palazzo Ducale

26 GIUGNO, ORE 21-23, Portici dell’Ospedale Vecchio

2 LUGLIO, ORE 19-21, Piazza Duomo

9 LUGLIO, ORE 19-21, Piazzale Maestri

10 LUGLIO, ORE 19-21, Piazzale Lubiana

16 LUGLIO, ORE 19-21, Parco Pubblico di Villa Parma

23 LUGLIO, ORE 21-23, Fattoria di Vigheffio

30 LUGLIO, ORE 19-21, Piazzale Pablo

BIGLIETTERIA

Per gli appuntamenti a pagamento, i biglietti si acquistano a partire dal 12 giugno nei punti vendita Vivaticket e sul sito www.vivaticket.it, presso i luoghi di spettacolo la biglietteria apre un’ora prima dell’inizio delle rappresentazioni.

In caso di maltempo contattare lo 0521 992044 o consultare il sito www.insolitofestival.org.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

Insolito Festiva c/o Teatro al Parco

Parco Ducale 1, Parma

0521 992044, www.insolitofestival.orgQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicato in Cultura Parma

Il Parco dei 100 Laghi è un'oasi verde costellata di pascoli, specchi d'acqua, foreste, aziende agricole dove si producono alcuni dei gioielli della Food Valley. Tra artigiani del gusto, piatti di stagione e antichi casali ristrutturati, l'Appennino parmense offre una scusa perfetta per evadere dall'afa estiva.

Parma -

L'irresistibile richiamo del fresco si fa sentire: mentre le città diventano bollenti, ad appena qualche decina di km da Parma si apre un paradiso fatto di pascoli in fiore, boschi resinosi, sentieri che si perdono nel verde, antiche pievi, agriturismi e fattorie. Siamo sempre a Parma, Città creativa per la gastronomia Unesco, ma allo stesso tempo ci troviamo in montagna, tra laghi e foreste, nel cuore della Riserva della Biosfera dell'Appennino Tosco-Emiliano. È la doppia natura dell'Appennino parmense, un rifugio per amanti della natura e della gastronomia in cerca di mete originali. Una montagna dolcemente ondulata, accarezzata da una brezza piacevole: la stessa che entra dalle finestre, nelle sale di stagionatura, conferendo l'aroma particolare e inconfondibile al Prosciutto di Parma.

Parco dei 100 laghi e i dintorni

E proprio inseguendo i sensi, l'olfatto, il gusto, ci si inoltra in questo territorio, cuore selvaggio della Food Valley, alla scoperta di antiche architetture, parchi naturali e percorsi adatti a tutti, esplorando botteghe di artigiani e locandieri, soci del Club di Prodotto Parma City Of Gastronomy. Siamo nell'area che comprende il Parco dei 100 laghi e i dintorni, inserita dall'UNESCO nel programma Riserva Biosfera MAB, per la conservazione delle risorse e dello sviluppo sostenibile nel pieno coinvolgimento delle comunità locali. La Riserva si estende tra Schia, Monchio e il Monte Sillara, Corniglio, Tizzano, Palanzano, il Parco del Monte Fuso. Dove la collina diventa Appennino si producono e si stagionano il Prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano, altri dop edeccellenze locali, si cercano tartufi e molto altro.

Partiamo dal Parco dei 100 laghi, area naturale protetta di oltre 12mila ettari, tra Corniglio e Monchio delle Corti: tanti ambienti dai 400 ai 1650 metri, un paesaggio costellato di specchi d'acqua, torbiere, crinali selvaggi, dove si aggirano caprioli, aquile, cinghiali, martore, perfino lupi e più in basso, faggete, prati e pascoli dove l'uomo vive in perfetta armonia con la natura. E borghi immersi nel verde: come Corniglio, dove, non solo pascola la pecora Cornigliese, presidio Slow Food salvato dall'estinzione, ma si può anche gustare la Spongata di Corniglio, versione locale – tra le più famose - di un dolce farcito dal pronunciato sapore speziato. Specialità che si trovano nei menù dei ristoranti come "da Claudia", proprio a Corniglio, che utilizza materie prime tracciabili e biologiche provenienti dai fornitori di zona: eccellenze che raccontano il territorio e recuperano tradizioni antiche. "Da Rita", a Monchio delle Corti, la medesima filosofia rispettosa dei sapori locali si esprime nella scelta di ricette capaci di esaltare questo patrimonio enogastronomico: non per caso è tra i soci fondatori del Consorzio Parma Quality Restaurants. Impegno e passione sono nel dna dei gestori dell'osteria del Camping Schia, nell'omonima frazione di Tizzano Val Parma, dove la cucina familiare segue la stagionalità dei prodotti e propone una selezione di piatti tipici di montagna. Un'atmosfera accogliente che si respira anche nell'ostello, perfetto per chi cerca una soluzione di soggiorno semplice e funzionale.

Rimanendo in tema di ospitalità, a Tizzano, sulla strada che porta a Casola, un agriturismo immerso in una radura tra coltivazioni di lavanda e frutti di bosco accoglie gli ospiti in una torre restaurata in pietra locale: Casanuova propone i suoi prodotti, dalle marmellate agli ortaggi dell'orto e della serra, dai liquori al miele, fino a uova e carne delle sue galline romagnole. Sempre a Tizzano, Sacreterre, un room&breakfast situato in un edificio medievale ristrutturato all'interno di un villaggio, promuove un ideale comunitario, per immergersi nella natura, meditare, cucinare in autogestione, partecipare a eventi culturali e formativi. Tra questi, il weekend di sabato 13 e domenica 14 luglio ci si potrà immergere in un'esperienza di benessere e relax, in armonia con gli elementi naturali: tra l'acqua del Biolago, il chiaro della Luna Crescente a specchio nel laghetto, una professional counselor guiderà meditazioni e pratiche fuori e dentro l'acqua, mentre due esperte in alimentazione energetica cureranno i pasti, per un weekend all'insegna del rispetto di Madre Natura.

Vale la pena incontrare i piccoli produttori locali, andare alla scoperta delle aziende agricole dove si allevano razze antiche di maiali e pecore conservate dai custodi della biodiversità, sacerdoti di un culto tributato al sapore e alla genuinità. A partire da Ca' Mezzadri, a Corniglio: salendo verso la piccola frazione di Vestana si approda in questa azienda che si occupa del Suino nero di Parma, che vive allo stato brado in ben quattro ettari di terreno. Prosciutti, salami, strolghini, fiocchi di coscia, lardo, ciccioli sono tra i prodotti lavorati con maestria dai norcini.

Per gustare il Prosciutto di Parma artigianale, ma anche la Gran culatta con cotenna e il Ghinaldo, un prosciutto genuino e semplice, ci si sposta in un'altra frazione, a Capoponte, a Casa Graziano. Questa azienda artigianale a conduzione familiare, associata al Consorzio del Prosciutto di Parma, lavora secondo tradizione e conosce l'arte raffinata della stagionatura lunga e paziente. Per scoprire la maestria della lavorazione artigianale, Casa Graziano propone regolarmente visite guidate in italiano e inglese (dal lunedì al venerdì alle ore 10 e 14, sabato su prenotazione), e apre le sue porte ogni prima domenica del mese per una visita dello stabilimento alle ore 10.

Tra una prelibatezza e l'altra non bisogna perdere di vista un altro importante motivo per visitare queste terre: l'inimitabile connubio tra natura e cultura. Cultura che si respira ancora nel borgo di Casarola, frazione di Monchio delle Corti, che accolse la famiglia del noto poeta Attilio Bertolucci, la cui poetica fu profondamente legata a queste terre. La casa della famiglia Bertolucci conserva testimonianze biografiche e memorie letterarie. Tanti i monumenti che costellano la zona: su tutti la Pieve di Sasso, antichissima testimonianza dell'architettura romanica, posizionata su un'altura tra i torrenti Parma ed Enza, circondata da boschi. Dal X al XIV secolo è stato un luogo di ricovero per viaggiatori e pellegrini, e oggi attira sguardi e flash dei fotografi, per via del suo fascino antico e rustico. Da qui parte il sentiero di Arduino: 35 km che uniscono la pieve al castello di Canossa, nel reggiano. Tra gite a piedi, in mountain bike, e perché no, a cavallo, tappa obbligata ai laghi: in particolare il lago Ballano, Verde e Frasconi sono mete molto amate dagli escursionisti, sulle orme della Duchessa Maria Luigia, che adorava frequentare queste zone.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Mercoledì, 03 Luglio 2019 14:16

BorgoSound Festival: in arrivo la seconda serata

Seconda serata di selezione in vista per BorgoSound Festival, concorso musicale a premi organizzato dall’associazione «I nostri borghi». Sabato 6 luglio alle ore 21 saranno i gruppi Martin Landau, Gordon Band, Dappernoise, Animanimale e SEM ad avvicendarsi sul palco, presentati con verve da Marco Stocchi. Numerosi anche gli ospiti, per una serata tutta da godere in piazzale Salvo D’Acquisto. Ricordiamo l’abbonamento alle partite del Parma Calcio 1913 in palio per i votanti della giuria popolare.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Sabato 29 e domenica 30 giugno, dalle 19 a notte fonda, si è tenuta la quarta edizione di Fontanincanto. Gli spettacoli mirabolanti di artisti di tutto il mondo si sono susseguiti intorno alla meravigliosa Rocca Sanvitale di Fontanellato (PR). Foto a cura di Francesca Bocchia.

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00000.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00001.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00002.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00003.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00004.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00005.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00006.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00007.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00008.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00009.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00010.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00011.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00012.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00013.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00014.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00015.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00016.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00017.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00018.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00019.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00020.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00021.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00022.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00023.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00024.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00025.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00026.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00027.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00028.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00029.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00030.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00031.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00032.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00033.jpg

fontanincanto-2019-foto-gazzettadellemilia00034.jpg

 

Pubblicato in Cultura Parma

Giovedì 4 luglio (ore 21.30) terzo appuntamento con le Serate in Piazza a Sant’Ilario. In scena le “Risate in Musica” con Willer Collura e la President Band. Ingresso libero.

Formidabile barzellettiere, Willer Collura in questi anni si è fatto conoscere grazie alla simpatia, all’effervescenza e a doti istrioniche fuori dal comune. Qualche giorno fa il comico reggiano si è guadagnato la finale, in programma a fine luglio, del celebre show “La sai l’ultima?” condotto da Ezio Greggio su Canale 5.

La President Band, attiva dal 2011, è specializzata nell’accompagnare i comici di Zelig e Colorado in serate divertenti e animate. La band è composta da Giuliana Tosoni (voce), Chris Di Mezzo (tastiere), Attilio Gorni (chitarra), Maurizio Meglioli (chitarra), Luca Andreose (batteria), Giulio Meglioli (basso), Amer Barbieri (percussioni).

Le “Serate in Piazza” sono organizzate da Amministrazione Comunale e da commercianti ed esercenti dell'associazione "Meglio Sant'Ilario" nei rinnovati spazi di piazza Repubblica.

Info: 0522 902811 – www.comune.santilariodenza.re.it

Il fotogiornalista Erberto Zani, www.erbertozani.com , è stato premiato al PX3-Prix de la Photographie Paris con un Gold Award nella categoria Press/General News, per il reportage, realizzato recentemente in Uganda, sulla produzione cinematografica di Wakaliwood (un'anteprima del servizio fotografico verrà pubblicato sul catalogo PX3 2019 in uscita nel prossimo autunno).

Wakaliwood non è solo una piccola industria di film di azione a basso budget, ma è anche un esperimento artistico e sociale. All'interno della bidonville di Wakaliga, una delle aree più povere di Kampala, il regista e fondatore del progetto Isaac Nabwana ha creato in oltre dieci anni di attività dozzine di film: lavorando con attori alle prime armi, soprattutto giovani provenienti da tutta l'Uganda, Nabwana si prefigge anche il compito di tenerli lontani da alcol e droga attraverso allenamenti fisici quotidiani e lo scambio di idee per nuove sceneggiature.

Tra i vari aspetti singolari di Wakaliwood c'è sicuramente il "Wall of Fame" (Muro dei Famosi), noto anche come "Wall of deads" (Muro dei morti), una lista di persone straniere che hanno partecipato con piccoli ruoli e sono tutte immancabilmente morte nella finzione dei vari film di Nabwana.

https://px3.fr/winners/px3/2019/10476/ 

Pubblicato in Arte Emilia

La discoteca Dadaumpa di Parma ha inaugurato una nuova console e un privè accessibile a persone portatrici di disabilità. L'associazione Frega Project ha tagliato il nastro inaugurale con un dj set del suo presidente.

Ben 13 DJ per una maratona di 13 ore di musica elettronica; tra i presenti anche il famoso dj internazionale Luca Agnelli.

L’associazione Frega Project ha sostenuto l'accessibilità della console esterna del locale Dadaumpa, che ora è fornito di rampe e pedane accessibili. Tutti potranno esibirsi, ragazzi disabili e non. 

dadaumpa-parma-eventi-accesibiliatutti00004.jpg

dadaumpa-parma-eventi-accesibiliatutti00010.jpg

dadaumpa-parma-eventi-accesibiliatutti00002.jpg

dadaumpa-parma-eventi-accesibiliatutti00007.jpg

Foto a cura di Francesca Bocchia

L’associazione no profit Frega Project nasce per promuovere e sostenere l’inclusione nella società e nella vita di tutti i giorni a persone con disabilità e problematiche varie, anche lievi e passeggere. L’attività principale dell’associazione è la realizzazione di desideri particolari a persone con disabilità e storie di vita particolari, nello specifico si occupa anche di: ricerca e sviluppo di ausili, progetti editoriali, incontri con le istituzioni pubbliche, scambi culturali con associazioni europee e dell’organizzazione di una serie di eventi di musica elettronica “for charity”, volti a sostenere economicamente il progetto di creazione di una sala di registrazione completamente accessibile a persone con disabilità.

L’associazione nasce un anno fa, a giugno 2018, portando un messaggio d'inclusione tra i festival musicali italiani, raccogliendo materiale foto-video da condividere su un account instagram dedicato (@frega_project).

Ad ottobre 2018, dopo il tam tam positivo che la loro azione ha creato, sono stati depositati i documenti necessari per far nascere ufficialmente la Frega Project Associazione di Promozione Sociale.

dadaumpa-parma.png

 

Pubblicato in Cronaca Parma

The Woodstock Show, uno spettacolo nello spettacolo dove musica e teatro si fondono in uno stile unico e inimitabile, accompagnando gli artisti e intrattenendo i presenti con curiosi aneddoti tra un'esibizione e l'altra.

Di Nicola Comparato 24 giugno 2019 - Il festival di Woodstock si svolse nell' agosto del 1969 a Bethel, una piccola cittadina dello stato di New York, poco distante dalla località che diede il nome all' evento, e che vide sul palco l'esibizione di grandi artisti e di grandi band del periodo. L'evento fu caratterizzato soprattutto dalla forte presenza di persone vicine alla cultura Hippie, composta da giovani che negli anni '60 abbracciavano idee pacifiste, indossando abiti sgargianti e floreali (da qui il nome figli dei fiori), favorevoli all'uso di stupefacenti come LSD e Marijuana, sostenitori della rivoluzione sessuale e contrari alla guerra del Vietnam. Woodstock è stata senz'altro la manifestazione più significativa della storia del rock, tant'è vero che eventi omonimi si sono tenuti nel corso degli anni per celebrare il ricordo del concerto del 1969. E il ricordo é sempre più vivo anche in Italia, grazie a "The Woodstock Show", interessante progetto ideato dall'associazione modenese "Avanzi di Balera".

"Da Santana a Janis Joplin, dai C.C.R. ai Blood Sweet and Tears, dai Jefferson Airplane agli Who e poi Jimi Hendrix, Ten Years After e Joe Cocker, con un finale esplosivo tra "Acquarius" e "Let the Sunshine", in coro col pubblico e nel pubblico.

I sei musicisti di Avanzi tutta Big Band della Associazione, e integrati da Max Fischer alle percussioni e da Nik Messori alle chitarre funamboliche, sono dei veri cult della musica modenese, avendo militato e militando tuttora in band prestigiose.

Che dire dei cantanti? Sabrina Sotgiu, Matteo "Ziro" Zironi, Carlo Dallari, Franco Pezzetti, Antonella Sferlazza, Marco Baccarini, Omar Tedeschini e Francesca Mercury non hanno bisogno di presentazioni, in quanto parte importante del panorama canoro modenese." (Fonte pagina Facebook)

Prossimi eventi:

30 agosto Bologna, San Donato

14 settembre Formigine

Pagina Facebook di "The Woodstock Show" - https://www.facebook.com/The-Woodstock-Show-345823569449982/ 

 

6d90a77d-4cc6-40fb-ae8a-0b169e61efd1.jpgc392b129-92f6-4b12-bdbe-9765b4f5ee7f.jpg

fe264239-2d3d-4ef5-be61-2c1c97ee0081.jpg

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

“LA CULTURA si fa SPORT”, l’evento annuale organizzato dall’agenzia di comunicazione Net Project, con il patrocinio e la co-organizzazione del Comune di Parma e la collaborazione di Parma Calcio 1913 giunge alla VIII Edizione

Obiettivo dell’evento è creare una sinergia tra il mondo della cultura, dello sport e dell’imprenditoria per promuovere messaggi positivi destinati al mondo dei più giovani e alle loro famiglie, e coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza nell’impegno sociale attraverso progettualità dedicate. 

“La Cultura si fa Sport” ha finalità benefica e il ricavato verrà devoluto all'Associazione Giocamico, che porta avanti attività ludiche, espressive e relazionali e assistenza in emergenza nei reparti dell’Ospedale Pediatrico di Parma.

“Un GOAL per GIOCAMICO” è in collaborazione con Parma Calcio 1913, Parma Academy, Giocampus e Ti-Fa Bene e PPC per trasmettere ai più giovani l’importanza e il valore del tifo sano e del fair play anche fuori dal campo. Un tema di grande attualità che mira a educare i ragazzi sui valori dello sport e ri-educare le famiglie sul loro ruolo e presenza nel percorso sportivo dei figli. In campo tante glorie gialloblù.

 

La Cultura si fa Sport

Un Goal per Giocamico

Venerdì 28 giugno 2019, ore 19

c/o Stadio Ennio Tardini.

Viale Partigiani D’Italia 1,  43123 Parma

www.laculturasifasport.it/

www.facebook.com/laculturasifasport/

ungoalpergiocamico-parma.jpeg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma