Visualizza articoli per tag: comune di Novellara

Il Comune di Novellara ha aderito, nell’ambito delle celebrazioni del 25 aprile, al grande raduno nazionale che vedrà riuniti nell Arena di Verona i movimenti per la pace, il disarmo, la nonviolenza, la solidarietà ed il volontariato.

 

Novellara, 16 aprile 2014 -

La Scuola di Pace di Reggio Emilia ha promosso il "Comitato provinciale per l'Arena di Pace e Disarmo" che, oltre a diffondere l'Appello sul nostro territorio, ha organizzato una marcia di otto giorni da Reggio all'Arena di Verona. Due marciatori, Jean Bassmaij e John Mpeliza (e tutti coloro che vorranno unirsi, anche solo per un tratto), faranno l'intero percorso con gli obiettivi di far conoscere l'Appello e sensibilizzare sulle guerra dimenticate, in particolare nelle martoriate Siria e R.D. Congo.

La marcia farà tappa a Novellara giovedì 17 aprile: l’appuntamento è alle 17,30 all’intersezione di strada Cartoccio con via Togliatti, dove le autorità daranno il benvenuto al Corteo “Reggio in marcia”. Alle 18 il Corteo arriverà nella Sala Polivalente di via Falcone, dove Jean Bassmaij e John Mpeliza porteranno il saluto della Scuola di pace di Reggio. Verrà inoltre presentato il progetto “Viandanti sui passi di Francesco”, a cura degli studenti del Liceo Matilde di Canossa di Reggio Emilia. Il pomeriggio si chiuderà con il saluto dei rappresentanti dell’Associazione “Un bambino per amico”, che ha aderito al progetto.

Chi volesse recarsi all'Arena di Pace e Disarmo in pullman il prossimo 25 aprile (con partenza dal parcheggio del centro commerciale Ariosto alle 8.30, costo 15 euro) deve prenotarsi alla segreteria organizzativa, al numero 0522-436840

 

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Novellara)

 

Il progetto, rivisto secondo le prescrizioni della Soprintendenza ai beni architettonici dell'Emilia Romagna, dà il via al completamento della tangenziale di Novellara, il cui primo tratto è stato inaugurato nel 2009, mentre il secondo dovrebbe essere finito entro maggio -

 

Novellara, 11 aprile 2014 -

La Giunta comunale di Novellara ha approvato, nella seduta del 9 aprile scorso, il progetto definitivo per la realizzazione dell’ultimo tratto di tangenziale.

Il progetto, rivisto secondo le prescrizioni della Soprintendenza ai beni architettonici dell’Emilia Romagna, dà il via al completamento della tangenziale di Novellara, il cui primo tratto è stato inaugurato nel 2009, mentre il secondo dovrebbe essere finito entro maggio.

L’ultimo tratto, compreso fra la rotatoria realizzata sulla SP5 in direzione Reggiolo e la rotatoria realizzata in direzione Guastalla, aveva subito uno stop a causa dei vincoli imposti dalla Soprintendenza  ai beni culturali e paesaggistici dell’Emilia Romagna all’area di rispetto al Casino di Sotto e Mulino di Sotto (cono visivo).

Si completa quindi il progetto della tangenziale, che Novellara aspetta da più di vent’anni: in questo modo il centro si libererà dal traffico pesante (oltre 25.000 veicoli al giorno), consentendo di realizzare la nuova viabilità, dotata di  percorsi ciclabili ed elementi di moderazione del traffico.

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Conferimento della cittadinanza onoraria ad alcune persone illustri, la cui personalità, opere e testimonianze di vita si accordano alla storia, ai valori, alla sensibilità e agli interessi della comunità novellarese.

 

Novellara, 10 aprile 2014 -

Il Consiglio comunale di Novellara, nella seduta del 9 aprile, ha approvato la delibera che prevede il conferimento della cittadinanza onoraria ad alcune persone illustri, la cui personalità, opere e testimonianze di vita si accordano alla storia, ai valori, alla sensibilità e agli interessi della comunità novellarese.

Il Consiglio Comunale ha conferito la cittadinanza a Romano Prodi, per la sua presenza periodica a Novellara e per il contributo ed il sostegno dato per la realizzazione di tanti progetti culturali e ad Aimone Storchi, amministratore delegato di un’azienda di Novellara, presidente del Club Meccatronica di Industriali Reggio Emilia e di Reggio Emilia Innovazione. Legate al mondo dello sport le cittadinanze conferite a due giovani atleti, Gregorio Paltrinieri cresciuto da un punto di vista sportivo e agonistico nella piscina di Novellara e Cecilia Camellini che ha riportato ai giovani di Novellara la sua personale esperienza di sportiva, pluricampionessa alle Paralimpiadi.

Tre le cittadinanze conferite a persone che si sono distinte nel mondo della cultura  e della promozione del territorio: Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, la catena di empori dedicati al cibo italiano di alta qualità, dove, da qualche mese, è in vendita anche il Chioccolato di Novellara, Giancarlo Malacarne, il massimo studioso dei Gonzaga in Italia e Gabriella Caramore, giornalista e saggista, che ha collaborato con il Comune di Novellara per diverse iniziative. Il Consiglio infine ha conferito la cittadinanza onoraria a Luigi Accorsi, attore, da sempre impegnato nel mondo del volontariato novellarese e tra i fondatori della Compagnia dialettale “I Fiaschi” di San Giovanni.

Quanto prima le cittadinanze onorarie saranno consegnate materialmente agli interessati, da parte del Sindaco, della Giunta e di una rappresentanza del Consiglio comunale.

 

Nelle foto Romano Prodi, Cecilia Camellini con Gregorio Paltrinieri e Aimone Storchi in alcune recenti manifestazioni organizzate a Novellara.

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Un Postino Telematico sarà presente al giovedì all’interno del mercato settimanale cittadino -

 

Novellara, 8 aprile 2014 -

Poste Italiane ha dato il via a Novellara a un’importante iniziativa: la presenza di un portalettere dotato di palmare telematico e pos nel mercato cittadino del giovedì per garantire alla clientela diversi servizi, tra cui il pagamento dei bollettini.

L’attività del portalettere nel giorno del mercato dedicata alla clientela, sia per quanto riguarda il pagamento di bollettini che per la conoscenza di nuovi prodotti, è stata presentata al sindaco Raul Daoli e alla cittadinanza dal responsabile territoriale del recapito Pieralberto Bizzocchi e dalla direttrice del centro di distribuzione di Novellara Marta Chiesi, all’interno dell’area del mercato nelle vicinanze del Municipio.

«Per Poste Italiane – dichiara  il responsabile Bizzocchi - è sempre una grande soddisfazione presentare nuove iniziative e servizi ai cittadini: l’amministrazione comunale di Novellara ci ha fornito massima disponibilità e collaborazione per trovare insieme, modi e strumenti per venire incontro alle esigenze della città».

Nella città di Novellara operano 11 portalettere già in possesso della strumentazione idonea a effettuare servizi a domicilio, trasformandosi in pratica in piccoli uffici postali itineranti. A casa, in negozio, in ufficio o in strada grazie al loro palmare e al pos, possono accettare i bollettini di pagamento, fare ricariche telefoniche Postemobile e Postepay, accettare le Raccomandate (anche con avviso di ricevimento, destinate a tutto il territorio nazionale).

Questa nuova figura del portalettere riveste un ruolo altamente sociale poiché il servizio offerto mira ad andare incontro alla fasce di cittadini più “deboli” (ultrasettantenni, portatori di disabilità o con difficoltà deambulatorie, donne in stato di gravidanza o con bambini di età inferiore ai due anni) che senza uscire di casa possono avere a disposizione un piccolo ufficio postale a domicilio. 

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

 

Un'associazione volta al pronto intervento in caso di calamità naturali, che si chiamerà "Associazione di volontariato Nubilaria" ed è già composta da una trentina di persone -

 

Novellara, 7 aprile 2014 -

Studenti, donne, pensionati anche disoccupati hanno risposto all’appello lanciato dal Comune di Novellara per costituire un’associazione volta al pronto intervento in caso di calamità naturali. Si chiamerà “Associazione di volontariato Nubilaria” ed è già composta da una trentina di persone molto motivate e intenzionate, ciascuno in base alle proprie competenze e studi, a contribuire nella tutela del territorio ed alla promozione della protezione civile.

L’amministrazione e il gruppo sono stati supportati, durante le prime assemblee, dalla Protezione civile “Bentivoglio” di Gualtieri  per avere validi suggerimenti a livello organizzativo e amministrativo. Statuto, atto costitutivo e nomine sono state già formalizzate: il Presidente è il giovane Elias Diacci, vice Presidente Fabio Corradini, pensionato novellarese già molto attivo nel mondo del volontariato e come segretario Davide Salati.

L’assessore al volontariato già da tempo desiderava raggiungere questo importante traguardo per la tutela e difesa del territorio: “Da anni se ne parlava, ma non eravamo mai riusciti a formalizzare un gruppo di protezione civile a Novellara. Devo dire che il terremoto in Emilia, non ha solo lasciato danni e paura, ma ha anche fatto riscoprire un senso di solidarietà e di comunità. Solo dopo questi tragici fatti, girando in prima persona fra i quartieri, ho raccolto l’esigenza ed il bisogno da parte dei cittadini di avere una presenza di tutela e supporto in caso di calamità. Sono molto soddisfatto di questo gruppo così eterogeneo e motivato”. Barbara Cantarelli, Vice Sindaco, anch’essa presente in assemblea ha auspicato che nuovi cittadini si avvicinino con interesse e volontà a questo nuovo gruppo di pronto intervento in caso d’emergenze, nella speranza di poter generare nuova affezione al territorio, per la tutela della comunità.

Il gruppo Nubilaria sarà presente venerdì sera in sala polivalente (via Falcone) durante la Festa dei Volontari promossa dall’assessore Salmi Youssef per presentarsi ufficialmente agli altri gruppi associazionistici ed alla cittadinanza.

 

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara (RE))

 

Martedì, 01 Aprile 2014 15:21

Novellara - Festival Internazionale Teatro Lab

Teatro Lab ha portato a Novellara 3.700 presenze che si sono divertite a confrontarsi attraverso il linguaggio multiforme del teatro, e che hanno scoperto una cittadina viva ed accogliente.

 

Novellara (RE) 1 aprile 2014 –

Si è conclusa venerdì mattina l’edizione 2014 del Festival Internazionale Teatro Lab, che quest’anno ha visto tutti gli spettacoli e i laboratori svolgersi nel Teatro “Franco Tagliavini” e negli altri luoghi del centro di Novellara. 

Etoile Centro Teatrale Europeo, la Provincia di Reggio Emilia, il Comune di Novellara e FITA-Federazione Italiana Teatro Amatori, partner del progetto, hanno infatti voluto concentrare tutte le attività del Festival in un territorio molto attento alla cultura e al rapporto tra i giovani e l’intera cittadinanza ed il teatro. Ed i risultati di questi 14 giorni di teatro di e con la comunità hanno dato ragione a questa visione.

La comunità novellarese si è infatti mossa con attenzione per sostenere Teatro Lab: a partire dai commercianti del centro che hanno allestito le vetrine con i colori del Festival ed esposto con orgoglio le locandine, dando risalto all’evento per le strade cittadine. Per passare poi per la giovane compagnia Taldirò, otto ragazzi novellaresi, impegnati da qualche anno nel portare in diverse iniziative locali spettacoli autoprodotti, che hanno presentato lo spettacolo “Il bianco non esiste” e sono entrati a far parte come maschere dello staff del Teatro “Tagliavini”.

Teatro Lab ha portato a Novellara 3.700 presenze che si sono divertite a confrontarsi attraverso il linguaggio multiforme del teatro, e che hanno scoperto una cittadina viva ed accogliente. I 17 spettacoli portati in scena hanno creato un filo conduttore che va dalla coproduzione italo-franco-olandese fuori concorso “Freedom project”, presentata in anteprima il 22 febbraio, alla Sicilia, dalla compagnia texana Kids who Care, che ha presentato lo spettacolo “Deep in the heart”, al Piemonte, dal Friuli Venezia Giulia alla Toscana.

Quest’anno inoltre si sono presentate al Festival non solo istituzioni scolastiche di diverso ordine e grado, ma anche associazioni e compagnie che riconoscono l’importanza di un momento di confronto e divertimento. Tra queste la compagnia ITAF-International Theatre Academy of FITA, che ha scelto proprio il palco di Teatro Lab per concludere un percorso di alta formazione teatrale, che ha visto impegnati gli allievi in diverse sessioni di lavoro svoltesi tra l’Italia e la Romania.

A riprova dell’impegno e coinvolgimento di ciascun partner in quest’avventura, alla cerimonia di chiusura del Festival hanno voluto prendere parte, e salire sul palco con il direttore artistico di Etoile e del Festival Daniele Franci, il sindaco di Novellara Raul Daoli e il presidente nazionale di FITA Carmelo Pace. Il Sindaco Daoli ha detto: “Novellara non può far a meno di questa rassegna teatrale che ha contaminato tutti, seminato speranza, partecipazione e coinvolgimento. Teatro Lab è una iniezione di fiducia e di speranza nel territorio. Scuole e compagnie provenienti da tutt’Italia e dall’Europa ci hanno fatto respirare la vera Europa”.

Daniele Franci dichiara: “ Io e miei collaboratori siamo estremamente soddisfatti di questa edizione di Teatro Lab, che, come nelle intenzioni nostre e dei partner che ci hanno sostenuto, si è rivelato un laboratorio teatrale costante ed in continua evoluzione. Quest’anno abbiamo portato a Novellara tante scuole che, nonostante il periodo di difficoltà, come noi credono nel teatro come strumento di espressione e crescita, e altrettante realtà da tutta Italia, come la giovane compagnia triestina Tèt-Teatro Etoile Trieste, che, da accompagnamento formativo di Etoile, sta ora cominciando a camminare con le proprie gambe. Abbiamo aperto laboratori d’improvvisazione e coinvolto la cittadinanza, a partire dai Taldirò, a cui va un grazie particolare, in modo attivo in quella che è la filosofia fondamentale del Festival: creare un luogo di incontro di esperienze e percorsi diversi, che rappresenti un laboratorio sempre più ricco ed in movimento, mai chiuso e ripiegato su sé stesso. Sono orgoglioso dei risultati raggiunti fino qui e non vedo l’ora di partire per la prossima edizione.”

 

Un particolare ringraziamento va a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, a partire da Provincia di Reggio Emilia, Comune di Novellara e FITA-Federazione Italiana Teatro Amatori, commercianti e famiglie novellaresi.

 

Per info 333 90 55 604 e www.centroetoile.eu

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)

 

Domani, domenica 30 marzo alle ore 15,30, presso il Circolo Tennis "La Rocca" di Novellara si terrà l'inaugurazione dei campi da tennis.

 

Novellara, 29 marzo 2014 -

 

Domenica 30 marzo alle ore 15,30, presso il Circolo Tennis "La Rocca" di Novellara si terrà l'inaugurazione dei campi da tennis. Prenderanno parte all'inaugurazione Raul Daoli, Sindaco di Novellara, Il Consiglio direttivo del Circolo Tennis "La Rocca", Maria Ghizzi, Assessore allo Sport e Roberto Gelosini, Assessore ai lavori pubblici.
Presso i campi di tennis è stato installato un impianto di solare termico e sono stati ristrutturati completamente due dei tre campi, dotati di un fondo nuovo e di una copertura molto più confortevole della precedente. L'intervento, eseguito in convenzione con il Circolo tennis, ha un importo di 250.000 euro.
Durante il pomeriggio i ragazzi del Circolo tennis "La Rocca, daranno una dimostrazione della loro abilità. Il circolo di Novellara è ormai divenuto un'importante realtà nel panorama sportivo della cittadina: i soci sono circa centocinquanta e una sessantina i cosiddetti amici del tennis. I bambini che frequentano i corsi, di età compresa fra i sei e i dodici anni, sono circa un'ottantina.

 

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Sabato 29 marzo, alle ore 16, a Novellara, si terrà l'inaugurazione dei restauri del cortile e del Loggiato della Rocca dei Gonzaga, a cui prenderanno parte Raul Daoli, Sindaco di Novellara, Paolo Santachiara, Assessore alla cultura, Andrea Capelli della Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici dell'Emilia Romagna e l' Arch. Graziano Borghi.

 

Novellara, 27 marzo 2014 -

 

E' stato infatti portato a termine il restauro delle facciate del cortile della dimora gonzaghesca, un altro importante tassello che completa i lavori eseguiti in questi anni dall'Amministrazione comunale, per riportare la Rocca al suo antico splendore. Per l'intero intervento sono stati spesi oltre 500mila euro, in parte con risorse stanziate a bilancio ed in parte con contributi della Regione Emilia Romagna (91.200 euro con fondi P.O.R. FESR per il lato nord e 61.667 tramite L. 16/2001 per il lato sud, est ed ovest).

Nel lato ovest del cortile è stato ripristinato l'intonaco a calce, mentre le altre facciate sono state restaurate, rimuovendo le parti non originali. Per permettere un restauro il più rispettoso possibile, i restauratori hanno effettuato delle analisi chimiche ed è stata creata una pasta di intonaco simile a quella originale. Durante il restauro del portico sono state ritrovate delle decorazioni, probabilmente affreschi benaugurali realizzati in occasione di sposalizi. Le facciate, inoltre, sono state tinteggiate secondo i colori originali, mentre nel loggiato al piano superiore, dove si trova il Museo Gonzaga, sono stati collocati dei vetri e tendaggi alla bolognese.

Durante il pomeriggio si terrà inoltre l'intitolazione dell'Archivio storico comunale a Don Vincenzo Davolio, insigne storico novellarese dedicatosi al riordino dell'archivio dei Gonzaga, nonché autore delle "Memorie storiche di Novellara e de' suoi Principi" e ad Aldo Cerlini, illustre studioso, noto per la sua competenza in materia archivistica e paleografica.
Dalle ore 17,30 sarà possibile visitare il Museo, dove si terrà anche un breve intrattenimento musicale.

 

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Il Sindaco, la Giunta ed i consiglieri hanno dato il benvenuto ai ragazzi di Kids who care, gruppo proveniente da Fort Worth, Texas, città gemellata con Novellara e Reggio Emilia -

 

Novellara, 13 marzo 2014 -

 

"La Sala del Consiglio comunale si è riempita di gioia ed energia" Così il Sindaco di Novellara, Raul Daoli, ha commentato la seduta del Consiglio comunale del 12 marzo scorso: il Sindaco, la Giunta ed i consiglieri hanno dato il benvenuto ai ragazzi di Kids who care, gruppo proveniente da Fort Worth, Texas, città gemellata con Novellara e Reggio Emilia.
Il gruppo è stato fondato nel 1989 da Deborah Jung, che ne è anche la direttrice, ed ha sede presso lo Scott Theatre di Fort Worth, dove i ragazzi imparano a ballare, cantare e recitare. Le loro produzioni sono essenzialmente dei musical.
In Sala del Consiglio i ragazzi hanno dato un primo assaggio delle proprie abilità, cantando un brano tradizionale texano che ha entusiasmato tutti i presenti.
Per ascoltarli e vederli l'appuntamento è per sabato 15 marzo, alle ore 20,30, presso il Teatro Tagliavini di Novellara, con lo spettacolo "Deep in the heart, che aprirà il Festival internazionale Teatro LAB. L'edizione 2014 del Festival è incentrata su tre parole chiave: libertà, lavoro e democrazia. Un'edizione che si presenta fitta di appuntamenti e sempre più internazionale: oltre a Francia e Olanda, quest'anno il Festival ospiterà anche una delegazione proveniente dalla Romania, oltre a quella statunitense.
I 38 ragazzi texani sono ospitati presso le famiglie di Novellara e possono così condividere con loro la vita familiare e confrontarsi con abitudini e stili di vita diversi dai loro.
"Vorrei ringraziare tutte le famiglie di Novellara – ha concluso il Sindaco – e tutti coloro che, con il loro impegno, hanno contribuito ad organizzare questa settimana di scambio e di ospitalità."

 

(Fonte: Ufficio comunicazione Comune di Novellara (RE))

 

Mercoledì, 12 Marzo 2014 16:15

Novellara - Progetto Giovani cerca gruppi musicali

Il Progetto Giovani di Novellara ha avviato una mappatura dei gruppi musicali presenti sul a Novellara e dintorni al fine di conoscere le realtà musicali presenti sul territorio e promuovere la partecipazione dei gruppi agli eventi a carattere musicale che si svolgono sul territorio.

Novellara (RE) 12 marzo 2014 –

Da qualche settimana è a disposizione dei gruppi musicali e compagnie teatrali locali la sala prove realizzata dall'amministrazione comunale attraverso il recupero del fabbricato in disuso, retrostante la scuola di Musica locale "Lo Schiaccianoci" (via Provinciale Nord 129).
La sala prove, che verrà gestita dall'associazione culturale "Lo Schiaccianoci" e da Progetto Giovani è stata realizzata grazie al contributo di 21.000 euro ottenuto dalla Legge regionale 14/2008 "Norme in materia di politiche per le giovani generazioni" a cui si sono aggiunte risorse comunali pari a 24.843 euro. In totale, i lavori realizzati, per un importo di quasi 46.000 euro hanno permesso il rifacimento di tutte le lattoniere, il consolidamento della fondazione, il ripristino dell'intonaco ed il rifacimento completo degli impianti sanitari nonché delle pareti con un nuovo controsoffitto acustico fondamentale e ulteriori migliorie sono in programma nelle prossime settimane.
Nel contempo il Progetto Giovani di Novellara ha avviato una mappatura dei gruppi musicali presenti sul a Novellara e dintorni al fine di conoscere le realtà musicali presenti sul territorio e promuovere la partecipazione dei gruppi agli eventi a carattere musicale che si svolgono sul territorio.
Ogni gruppo o musicista può segnalare la propria attività musicale scaricando l'apposita scheda sul sito www.comunedinovellara.gov.it, consegnandola a mano al Centro Giovani (in via Gonzaga, 9 tutti i pomeriggi di martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 16.00 alle 19.00) o inviandola all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Novellara)