Visualizza articoli per tag: Comune di Correggio

Giovedì, 11 Dicembre 2014 12:14

Correggio - Sabato al via le “Giornate Tondelli”

"Giornate Tondelli" 2014: dal 13 al 20 dicembre, a Correggio, scrittura, teatro, musica, danza e fotografia nel nome di Pier Vittorio Tondelli -

Reggio Emilia, 11 dicembre 2014 -

È stato presentato in conferenza stampa, mercoledì 10 dicembre, a Palazzo Magnani, nella sala riunioni del'assessorato provinciale alla cultura, il programma delle "Giornate Tondelli 2014", promosso dal Comune di Correggio e che, dal 13 al 20 dicembre, vede a Correggio studiosi e artisti vari per omaggiare la figura del grande scrittore scomparso nel 1991.

A presentare le iniziative sono stati Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Alessandro Pelli, direttore del Teatro Asioli e della biblioteca comunale "Giulio Einaudi", Emanuele Aldrovandi, drammaturgo, autore di "Homicide House", testo vincitore "Premio Tondelli-Riccione 2013", Marco Maccieri, regista e interprete dello spettacolo "Homicide House", Frankie Magellano, autore e cantante, in uscita con un album di canzoni di Tondelli, e Michele Merola, coreografo e direttore MM Contemporary Dance Company, autore "Da qui a là... omaggio a P.V.T.".
"In questi anni", ha introdotto Ilenia Malavasi, "grazie ad un lavoro approfondito e svolto sempre con la collaborazione e il sostegno della famiglia e del curatore testamentario, Fulvio Panzeri, il Centro di Documentazione Pier Vittorio Tondelli si è affermato come soggetto autorevole e interlocutore fondamentale per tutti coloro che, da semplici appassionati o in modo professionale, si accostano all'opera di Viki. Quest'anno le Giornate Tondelli propongono un calendario quanto mai vario di iniziative, il cui dato fondamentale è rappresentato dall'investimento e dalla valorizzazione offerta ai vari talenti di cui il nostro territorio si può fregiare, con particolare attenzione ai giovani. Come amministrazione crediamo molto nella promozione delle nostre qualità umane, artistiche e culturali e nello sviluppo di un'idea di città che sia bella perché capace di attrarre e produrre eccellenze".

"Pier Vittorio Tondelli", ha poi illustrato Alessandro Pelli, "si è sempre lasciato influenza da tutte le realtà artistiche con cui entrava in contatto. Per questo siamo felici di constatare che ora molte di quelle arti di cui lui ha parlato e scritto trovano a loro volta ispirazione dalla sua opera".
Il programma delle Giornate Tondelli si apre sabato 13 dicembre, alle ore 9,30, a Palazzo Principi, con il seminario di presentazione dei più recenti studi su Pier Vittorio Tondelli, cui faranno seguito due lectio magistralis: la prima, alle ore 12,30, "L'estraneità e la differenza", con Enrico Palandri, la seconda, alle ore 15, con Fabrizio Frasnedi per "Camere separate: il tarlo della metafisica nella palude dell'insignificanza". Sempre sabato 13 dicembre, alle ore 16, presentazione di "Madremilia (sulla via di Tondelli)", un documentario molto bello di Christian Tasso prodotto da UniMoRe. Alle ore 17, presentazione degli spettacoli che accompagneranno la settimana correggese, alla presenza dei vari autori e interpreti: martedì 16 dicembre, alle ore 21, al Teatro Asioli, va infatti in scena "Homicide House", per la regia di Marco Maccieri e la produzione di MaMiMo, con il testo di Emanuele Aldrovandi grazie al quale il giovane autore reggiano si è aggiudicato il "Premio Riccione - Pier Vittorio Tondelli"; doppio appuntamento, poi, giovedì 18 dicembre: alla ore 18, la biblioteca comunale "Giulio Einaudi" ospita, nell'ambito della rassegna "Autori in prestito", Romeo Castellucci, regista e fondatore della Societas Raffaello Sanzio, mentre alle ore 21, Frankie Magellano sale sul palco dell'Asioli per un evento speciale prodotto da Muki Edizioni, in collaborazione con ARSVentuno e Comune di Correggio: musica, reading e teatro per "Frankie Magellano Canta Tondelli", anticipazione del prossimo cd dell'artista correggese in uscita all'inizio del nuovo anno – "Ho poco, ma c'ho", album interamente basato sui testi di Tondelli – con la partecipazione speciale di Fulvio Panzeri, curatore dei testi di Tondelli, e dell'attore Andrea Libero Gherpelli, che recentemente abbiamo visto in tv nei panni del maresciallo Silvio Novembre nella fiction su Giorgio Ambrosoli andata in onda su Rai1.

Sabato 20 dicembre, inoltre, sempre il palco del Teatro Asioli vedrà l'Agora Coaching Project per il "Made in Italy 13.0 - Da qui a là... Omaggio a Pier Vittorio Tondelli", spettacolo di danza con le coreografie di Michele Merola.
Dal 13 al 21 dicembre, infine, nella Sala Putti di Palazzo Principi è allestita la mostra fotografica "Con lui... intorno. Visioni verosimili dei luoghi tondelli ani a Correggio", opera del fotografo correggese Roberto Dittamo: orari, sabato 15,30 - 18,30, domenica 10 - 12,30 e 15,30 - 18,30.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

La parrocchia di Fazzano mette a disposizione quattro posti letto fino al prossimo 31 marzo 2015 -

Reggio Emilia, 9 dicembre 2014 -

Il Comune di Correggio, tramite il Servizio Sociale dell'Unione Comuni "Pianura Reggiana", sostiene il progetto "Emergenza freddo", grazie a una convenzione con l'associazione "Caritas Correggese", per un impegno di circa 6000 euro. Nell'ambito della proposta della Caritas diocesana, infatti, la parrocchia di Fazzano di Correggio ha aderito mettendo a disposizione un appartamento all'interno della canonica. Si tratta di quattro posti letto, disponibili dalla prima settimana di dicembre fino e non oltre il 31 marzo 2015. L'accoglienza all'interno dello spazio abitativo sarà serale e notturna e prevede un regolamento condiviso con la persona accolta che ne deve rispettare ogni sua indicazione. L'attività dei volontari garantirà i turni di apertura e chiusura dello spazio parrocchiale e un primo approccio relazionale con le persone accolte.

La tipologia di accoglienza è al maschile ed è rivolta a situazioni di difficoltà abitativa e svantaggio sociale, presenti sul territorio correggese.
"Non possiamo nascondere il fatto che anche nella nostra città ci sia qualche persona in grave disagio abitativo che per diversi motivi non ha un posto fisso dove passare la notte", commenta Gianmarco Marzocchini, vicesindaco e assessore al welfare del Comune di Correggio a nome dell'amministrazione. "L'inverno e la stagione fredda complicano molto la situazione di queste persone. La nostra preoccupazione ha trovato risposta nella collaborazione con il privato sociale e con la parrocchia di Fazzano, con il sostegno della Caritas diocesana. Siamo riusciti a predisporre una risorsa temporanea per l'accoglienza di uomini per il periodo più freddo dell'anno, a partire da questi giorni fino al 31 marzo 2015. L'accoglienza è rivolta a persone adulte in condizioni di marginalità sociale, non dovuta a deficit rilevanti di tipo fisico o psichico, ma in molti casi dovute a cause legate alla perdita del lavoro in età avanzata, a deprivazione culturale che ostacola la stabilità lavorativa e relazionale, a vissuti familiari precari, all'assenza di reti di sostegno. Le persone accolte avranno anche la possibilità di un accompagnamento educativo per l'orientamento alla ricerca del lavoro e di nuove possibilità per la ricerca dell'alloggio".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Da venerdì 5 dicembre, un mese ricco di iniziative e attività, con musica, esposizioni, spettacoli, animazioni, mercatini e promozioni varie nei negozi -

Reggio Emilia, 4 dicembre 2014 -

Prende ufficialmente il via, venerdì 5 dicembre, con l'inaugurazione della mostra celebrativa per i 40 anni di Lupo Alberto ospitata nel Palazzo Municipale e con l'accensione delle luminarie in centro storico, il calendario di eventi promossi dal Comune di Correggio, in collaborazione con Confcommercio, Confesercenti, Pro Loco e ATI "Punta al centro", in occasione delle festività natalizie.
Fino al prossimo 6 gennaio, infatti, Correggio si presenterà dunque particolarmente ricca di iniziative e attività, con musica, esposizioni, spettacoli, animazioni, mercatini e promozioni varie nei negozi. Non mancheranno, ovviamente, gli appuntamenti per i più piccoli, con le letture e i laboratori creativi organizzati dalla ludoteca-biblioteca ragazzi "Piccolo Principe", le iniziative promosse alla Casetta di Babbo Natale in corso Mazzini, che aprirà sabato 6 dicembre.

Ogni fine settimana, inoltre, sarà animato da speciali mercatini natalizi tematici, dagli artisti dell'ingegno, all'antiquariato e all'atteso appuntamento con il "Mercatale", il mercatino dei ragazzi, domenica 14 dicembre.
Tra gli appuntamenti culturali, si segnala in particolare il programma delle "Giornate Tondelli", sabato 13 dicembre, con i successivi spettacoli al Teatro Asioli.

Martedì 6 gennaio, infine, "rombano i motori" con le befane del "Motobefana 2015".
"Un mese ricco di opportunità per tutti, culturali, ludiche, di dialogo, di incontro e di acquisto nei negozi presenti sul territorio", commenta l'assessore al commercio, Monica Maioli. "Il tutto in un clima che è già di festa e che abbiamo contribuito a rendere ancora più 'magico' con una illuminazione natalizia che valorizza ulteriormente i nostri beni storici e le nostre bellezze naturali. Abbiamo pensato la città come un luogo piacevole da vivere, con tanti servizi di qualità, e un programma di iniziative capace di attrarre anche coloro che forse non conoscono la nostra bella realtà cittadina, sicuri di poter offrire a tutti ancora tante emozioni".

rid intera ESEC-Locandina-NataleCorreggio-2014 A3

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Obiettivo comune, una città inclusiva, senza barriere architettoniche e culturali -

Reggio Emilia, 4 dicembre 2014 -

Martedì 2 dicembre, il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, il vicesindaco e assessore al welfare, Gianmarco Marzocchini, e l'assessore ai lavori pubblici, Fabio Testi, hanno incontrato i rappresentanti delle associazioni di volontariato che si occupano di disabilità sul territorio. L'incontro, organizzato in occasione della "Giornata internazionale delle persone con disabilità" prevista per mercoledì 3 dicembre, ha rappresentato l'occasione per l'amministrazione di ripercorrere quanto fatto in questi mesi – dall'importante iniziativa della Fondazione "Dopo di noi" al Teatro Asioli, nel settembre scorso, con la partecipazione del ministro Poletti, al "Progetto Educabili" promosso grazie alla collaborazione con l'Istituto Motti, alla tappa correggese di "Rehabike 2014", maratona ciclistica che ha visto partecipare insieme normodotato e persone con disabilità – e di ascoltare progetti, idee e riflessioni direttamente dalle persone coinvolte.

"Sono temi legati all'inclusione, alla dignità delle persone e ai diritti sui quali ci impegneremo molto, a partire dalle prossime settimane", commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. "L'incontro con le associazioni di volontariato è stata l'occasione per far ripartire il tavolo di confronto sulle barriere architettoniche, che sarà seguito dall'assessore Fabio Testi. A questo, affiancheremo altri momenti di confronto, in particolare sul rapporto scuola-lavoro, seguiti dal vicesindaco Marzocchini, perché gli aspetti legati all'uscita dal mondo della scuola e all'approccio a quello del lavoro sono tra i più problematici e sentiti dai ragazzi e dalle famiglie".
"L'obiettivo condiviso", conclude il sindaco, "è quello di iniziare un percorso per una città senza barriere, che non sono solo quelle architettoniche, ma, molto più spesso, quelle culturali".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Servizio Sociale Integrato dell'Unione Comuni Pianura Reggiana: dall'1 dicembre si raccolgono le domande di ammissione al bando per i fondi destinati a inquilini titolari di sfratto esecutivo a causa di morosità incolpevole.

Reggio Emilia, 2 dicembre 2014 -

Il Servizio Sociale Integrato dell'Unione Comuni Pianura Reggiana ha pubblicato un bando per l'ammissione ai fondi destinati agli inquilini minacciati di sfratto esecutivo a causa di "morosità incolpevole".
In pratica si tratta di tutti coloro che, a causa della perdita del lavoro, di una consistente riduzione del proprio orario lavorativo, del mancato rinnovo di contratti a termine o di un grave infortunio o malattia, si trovino improvvisamente a non essere in grado di sostenere le spese d'affitto e che per, questa ragione, siano stati colpiti da sfratto esecutivo. I contributi, che possono arrivare fino a un massimo di 3500 euro, saranno erogati direttamente al proprietario dell'alloggio che accetti di prorogare lo sfratto di almeno sei mesi o che si renda disponibile a stipulare un nuovo contratto a canone concordato oppure a un nuovo proprietario che firmi un contratto con un cittadino incolpevolmente moroso.

Il bando è emanato dall'Unione Comuni, ma riguarda i cittadini residenti a Correggio e che risiedono in quell'alloggio da almeno un anno.
"Questa possibilità", commenta il vicesindaco e assessore al welfare del Comune di Correggio, Gianmarco Marzocchini, "segue altre due misure che abbiamo recentemente adottato, il bando per il fondo per gli affitti, con scadenza lo scorso 29 novembre, e il bando ACER per la ricontrattazione dei canoni d'affitto per persone in difficoltà economica. Si tratta di un impegno importante che stiamo assumendo sul tema dell'alloggio, che consideriamo centrale".

Le domande, i cui moduli sono a disposizione sul sito web dell'Unione Comuni e su quello del Comune di Correggio, devono essere presentate, comprendenti dei vari allegati richiesti, all'URP del Comune di Correggio a partire dal'1 dicembre 2014. Possono anche essere inviati tramite posta a "Comune di Correggio – Ufficio URP, corso Mazzini 33, 42015 Correggio (RE)", allegando fotocopia del documento d'identità del richiedente.
Info: ufficio amministrativo del Servizio Sociale Integrato dell'Unione Comuni Pianura Reggiana, tel. 0522.644611 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

È stato firmato nei giorni scorsi il contratto che vede il Comune di Correggio acquisire, in comodato gratuito da Boorea, disegni, schizzi, bozzetti, caricature di Pier Giacinto e Bruto Terracchini, oltre a importanti materiali concernenti la storia di cooperative, case popolari e unioni sindacali correggesi del primissimo Novecento -

Reggio Emilia, 27 novembre 2014 -

Alla firma erano presenti il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e il presidente Boorea, Luca Bosi. Si tratta di vari documenti inerenti rogiti, statuti di società anonime cooperative e verbali dal 1904 al 1960, due disegni di Pier Giacinto Terrachini – un bozzetto del "Pantheon delle Cooperative" e un progetto per le elezioni amministrative del 1904 – ventidue cartoline artistiche della Prima Guerra Mondiale opera di Bruto Terrachini, cinquantatre progetti e disegni di Pier Giacinto Terrachini, un album di relazioni varie su case coloniche da restaurare e un album di Bruno Terrachini contenente dodici disegni a china di personaggi correggesi, reggiani ed emiliani.

Il materiale, attualmente in ottimo stato di conservazione, sarà debitamente schedato, conservato, reso fruibile ai ricercatori e valorizzato al pubblico, entrando nelle collezioni del museo civico "Il Correggio", che ospita già, nelle sue collezioni, numerosi progetti architettonici di Pier Giacinto Terrachini e alcune centinaia di terrecotte del figlio Bruto, che costituiscono due preziosi nuclei del patrimonio storico artistico locale.
"Esprimo grande soddisfazione per questo accordo che ci permette di acquisisca un importante nucleo di documenti, disegni, atti e statuti che riguardano la storia di questo territorio", commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi.

"Ci prendiamo l'impegno di catalogare, conservare e valorizzare questa materiale che contiene documenti non solo importanti per la loro originalità, ma veramente interessanti perché documentano un periodo storico e culturale che ha visto eventi che hanno segnato profondamente la storia nostra e quella nazionale. Il nostro primo impegno sarà quello di studiare una mostra da proporre nell'autunno del 2015, che promuoveremo con Borea, per permettere a tutta la città di fruire di questo bel patrimonio. La sua valorizzazione, la conoscenza e la promozione della storia locale, saranno uno degli obiettivi dell'assessorato alla cultura e di questo mandato amministrativo. Ringrazio, dunque, il Presidente di Borea, Luca Bosi, che ha condiviso pienamente questo progetto".

"Ci è sembrato doveroso riportare 'a casa' questo materiale", dichiara il Presidente Borea, Luca Bosi. Correggio è in un certo senso l'origine e la naturale destinazione di questi documenti che hanno un significato particolare, non solo per la storia del movimento cooperativo a Reggio Emilia nei suoi primi decenni di vita. Basti pensare ai riferimenti, nelle opere dei Terrachini, alle tragiche vicende della Prima Guerra Mondiale, alle elezioni reggiane del 1904 e alle lotte socialiste dell'epoca più in generale. Da parte nostra confermiamo il nostro impegno a lavorare insieme al Comune di Correggio in un processo di valorizzazione di questo straordinario materiale che non potrà non essere aperto alle forze della società civile e agli istituti storici interessati".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Mercoledì, 12 Novembre 2014 15:13

Correggio - Nuova regolamentazione della ZTL

Ztl di Correggio: significative variazioni all'attuale regolamento che entreranno in vigore a partire dal prossimo 15 novembre. Riconoscimento dei diritti per residenti e operatori commerciali e tutela del centro storico -

Reggio Emilia, 12 novembre 2014 -

Cambia la regolamentazione della ZTL nel centro cittadino di Correggio. Dopo un percorso di condivisione, avviato nelle scorse settimane con le associazioni di categoria e con tutti i soggetti interessati, l'amministrazione comunale ha infatti deciso di adottare alcune significative variazioni all'attuale regolamento che entreranno in vigore a partire dal prossimo 15 novembre. L'obiettivo che si è posta la Giunta correggese è organizzare al meglio possibile la convivenza tra le esigenze di accessibilità al centro storico da parte di residenti e operatori commerciali con la tutela di un ambito urbano particolarmente delicato.

L'attuale ZTL è stata quindi suddivisa in quattro settori, contraddistinti da diversi colori: blu per corso Mazzini, via Antonioli, via Borgovecchio, via Del Correggio, via Santa Maria, via Montepegni e Galleria Politeama; rosso per via Contarelli; giallo per via Marconi, via Forti, via Del Carmine, piazzetta delle Suore, via Munari, via Cairoli, via Azzo Da Correggio, via San Francesco, via Roma, via Filatoio, via Sirena e via Casati; bianco per via Ruffini, via Bernieri, piazza Don Andreoli, via Del Collegio. Le autorizzazioni e i contrassegni rilasciati avranno validità esclusivamente sul solo settore indicato e non su tutta la ZTL.

Novità importante per quanto riguarda i residenti, che si vedono riconoscere il diritto di accesso in modo gratuito e, soprattutto, permanente: per loro, dunque, non occorrerà più procedere ai rinnovi periodici e solo in caso di cambio dell'auto sarà necessario richiedere i nuovi contrassegni senza alcun esborso.

Tra le altre modifiche si segnalano le nuove regole per la sosta in corso Mazzini (nel tratto est, quello del Municipio fino a piazza Garibaldi), che sarà consentita unicamente per operazioni di carico/scarico (non ci sarà più, dunque, la possibilità di transito e sosta per 30 minuti), e la durata delle autorizzazioni – ovviamente salvo quelle per i residenti – che avranno validità a due anni.
Tutti i permessi rilasciati prima del 15 novembre saranno validi fino al 31 dicembre 2014 e ci sarà poi tempo fino al prossimo 31 gennaio 2015 per presentare la richiesta di nuove autorizzazioni. Queste, insieme ai contrassegni ZTL, saranno rilasciati dall'URP mentre ai residenti saranno inviati direttamente a domicilio.

"La nuova regolamentazione", illustra Monica Maioli, assessore con delega alla valorizzazione del centro storico, "è il frutto di un lavoro iniziato da diverse settimane e di un'ampia condivisione degli obiettivi, elementi che hanno spinto la Giunta, attraverso il coinvolgimento dei due assessorati di riferimento - Mobilità e Centro Storico - a rivedere lo strumento in essere e finora utilizzato. A seguito anche della discussione e del sostanziale apprezzamento, con giudizio positivo espresso dai consiglieri membri della Commissione Territorio, siamo ora nelle condizioni di dare attuazione alle azioni concrete con le quali ci auguriamo poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo preposti".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

I ragazzi delle scuole correggesi hanno incontrato il giudice Mario Conte e il giornalista Flavio Tranquillo, autori del libro "I dieci passi – Piccolo breviario sulla legalità" -

Reggio Emilia, 27 ottobre 2014 -

La giornata ha rappresentato anche l'occasione per il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, di anticipare il progetto "Costituzione e legalità" che oggi verrà sottoposto dall'amministrazione comunale ai vari dirigenti scolastici degli istituti superiori di Correggio. Grazie infatti alla collaborazione con l'associazione Caracò e Rosa Frammartino, curatrice del festival "Noi contro le mafie", il progetto, interamente sostenuto dall'amministrazione comunale, proporrà a insegnanti e ragazzi un percorso di incontri e approfondimenti sul tema della legalità, intesa nel senso più ampio del termine.

"La legalità è un argomento che può essere declinato in mille modi", conferma il sindaco presentando l'iniziativa, "perché chiama in causa la responsabilità individuale e quella collettiva nella miriade di azioni quotidiane e di scelte che ognuno di noi si trova a compiere. Il nostro impegno come amministratori, che ci siamo assunti fin dal momento del nostro insediamento, è proprio quello di sollecitare la partecipazione e la discussione riguardo alla buona cittadinanza, partendo dalle scuole e affrontando argomenti, come per esempio il bullismo, che hanno a che fare con la prevaricazione di chi si sente più forte a discapito del senso civico. Il discorso sulla legalità parte dalla conoscenza dei meccanismi di omertà e di silenzio sui quali prosperano le mafie, ma arriva direttamente al senso civico di ognuno di noi. Insomma, il passaggio dalla richiesta del pizzo al sopruso verso chi è considerato più debole o diverso è molto più breve di quanto comunemente si creda. Per questo ci piacerebbe anche costruire, insieme a insegnanti, famiglie ed educatori, una 'biblioteca della legalità' in ogni scuola, fatta di testi, libri, film che educhino e siano di stimolo alla presa di coscienza da parte dei ragazzi".

a lezione di legalita correggio 1rid

È stato proprio il tema del bullismo ad essere affrontato nell'incontro che Conte e Tranquillo, introdotti dal caporedattore di Radio Bruno, Pierluigi Senatore, hanno avuto con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado (scuole medie) e che, grazie anche a interventi e testimonianze dirette degli stessi ragazzi, ha dato vita e sostanza ad un vero dialogo tra le parti, così come auspicato dai due ospiti.
Con gli studenti delle scuole superiori, il discorso si è invece spostato sull'importanza della "cittadinanza attiva" che contrasta la "cittadinanza passiva", ovvero la rassegnazione che offre fiato e gambe a dinamiche di illegalità. In particolare è stato affrontato il tema del pizzo, partendo da un dato allarmante: secondo gli ultimi numeri resi noti dall'Osservatorio Nazionale sulle mafie, anche nel territorio di Reggio Emilia circa l'8% delle attività commerciali è soggetta a estorsione, generando così parte di quei circa 150 miliardi di euro che ogni anno la criminalità organizzata sottrae allo Stato e all'intera cittadinanza.

"Eppure", ha sottolineato il giudice Mario Conte illustrando ai ragazzi la vicenda dell'associazione "Addio pizzo", "per uscire da un circuito di illegalità, a volte è sufficiente prendere coscienza di quanto ci sta intorno, essere vigili su dinamiche che ci appaiono poco chiare, non tacere, interrogarsi, far sentire la propria voce, non essere passivi".
"La criminalità organizzata va costantemente alla ricerca del consenso", ha spiegato Flavio Tranquillo. "Tanto che ogni giorno si sente qualcuno dire che le mafie, in fondo, danno lavoro dove lavoro non c'è. Non c'è bugia più colossale di questa. Basta rendersi conto di quanto un territorio appaia defraudato e impoverito, da ogni punto di vista, quando è controllato dalle organizzazioni mafiose".

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Gran serata al Teatro Asioli di Correggio, venerdì 31 ottobre, con la consegna del riconoscimento e il concerto benefico -

Reggio Emilia, 24 ottobre 2014 -

Sarà una delle coppie considerate dai critici musicali una delle più prestigiose dell'attuale mondo operisticoDaniela Dessì e Fabio Armiliato – a ricevere a Correggio, il prossimo 31 ottobre, il Premio Pavarotti d'Oro 2014. L'iniziativa è stata ufficialmente presentata in conferenza stampa dal sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, dal presidente della Pro Loco correggese, Aimone Spaggiari, e da Franco "Panocia" Casarini, grande amico del tenore modenese e vero e proprio "motore" dell'evento, e Maddalena Nicolini, in rappresentanza del gruppo promotore.

Dopo il grande successo degli scorsi anni, è così giunto all'ottava edizione il Premio patrocinato dal Comune di Correggio e organizzato da Pro Loco Correggio, per rendere omaggio al Maestro Luciano Pavarotti, con la consegna del riconoscimento e il concerto benefico, al Teatro Asioli, alle ore 20,30.
Il riconoscimento e l'istituzione del Premio, che avvengono su specifica autorizzazione della famiglia Pavarotti, discendono proprio dal legame tra Luciano Pavarotti e la città di Correggio, dovuto alla profonda amicizia con Casarini: un affetto reciproco che, nel dicembre del 2002 portò il tenore modenese ad esibirsi all'Asioli in occasione della riapertura del Teatro.

"Due sono gli aspetti che qualificano questo evento", illustra Aimone Spaggiari. "Omaggiare la memoria di un grande personaggio di caratura mondiale, e ricavare fondi da devolvere in beneficienza. In questi anni, grazie al Pavarotti d'Oro abbiamo infatti potuto distribuire circa 50mila euro ad associazioni – da SiAMO con te, alla Casa della Carità agli Amici del Cuore, alla Fondazione Dopo di Noi e ad altri – presenti e attive sul nostro territorio".
"La coppia Dessì-Armiliato", spiega Franco Casarini, "da vent'anni calca i più importanti palcoscenici del mondo. Ma quest'anno siamo sicurissimi di esprimere un livello di qualità alta anche con i giovani artisti che si esibiranno nel corso della serata all'Asioli".

"Una tra le caratteristiche più importanti dei cast che in questi anni Panocia e il maestro Paolo Andreoli sono sempre riusciti a mettere in piedi", conferma Maddalena Nicolini, "è quella di riuscire a dare spazio e visibilità a promesse e cantanti all'inizio della loro carriera, che hanno così l'occasione di confrontarsi su un palcoscenico prestigioso con alcuni tra i più grandi interpreti dell'opera e della lirica".
"Ritrovo un appuntamento che avevo visto nascere in qualità di assessore alla cultura e che ora è cresciuto e si affermato ben oltre la nostra dimensione territoriale", conclude il sindaco Ilenia Malavasi. "Il grazie va a Panocia, naturalmente, alla Pro Loco, sempre pronta a supportare e a impegnarsi nell'organizzazione di questi appuntamenti, ma soprattutto ai numerosi sponsor che dimostrano un senso di impresa sociale, caratteristica di un territorio che vuole bene alla propria città".

Daniela Dessì e Fabio Armiliato riceveranno il Premio nel corso di una serata che vedrà salire sul palco dell'Asioli la grande tradizione della romanza italiana grazie alle esibizioni della mezzosoprano Antonella Carpenito, del basso Antonio Carmelo Di Matteo e del baritono Giuseppe Altomare.
Di grande spessore anche il cast dei musicisti, a partire dal maestro Paolo Andreoli al pianoforte e da Gennaro Cardaropoli al violino. A presentare la serata Francesca Manzini.
Come sempre, numerosi sono i partner e gli sponsor dell'evento: Warrant Group, Angelo Marani, Banca Popolare dell'Emilia Romagna, Cantine Riunite, Il Resto del Carlino, Modateca Deanna, Albergo dei Medaglioni-Ristorante Il Correggio, Lini910 e Carlo Riccò.

Prevendita: alla biglietteria del Teatro Asioli, domenica 26 ottobre dalle ore 9 alle 13 e venerdì 31 ottobre dalle ore 17.
Da lunedì 27 ottobre possibile prenotare i biglietti telefonicamente allo 0522.637813 o via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingressi: 30 euro per la platea, 20 euro per i palchi di primo e secondo ordine, 10 euro i palchi di terzo ordine e il loggione.
Info: Teatro Asioli, tel. 0522.637813 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.pavarottidoro.it

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Il racconto della "Grande guerra", attraverso la posta militare: sabato 25 ottobre inaugura a Correggio una ricchissima mostra curata da Gianni Giannoccolo.

Reggio Emilia, 25 ottobre 2014 -

Inaugura a Correggio, sabato 25 ottobre, alle ore 16, al museo civico "Il Correggio" la mostra "La Grande Guerra 1914 - 1918. Percorsi storici attraverso la posta militare", a cura di Gianni Giannoccolo.
L'esposizione, realizzata grazie alla collaborazione del "Circolo filatelico numismatico Mario Farina" di Correggio, ripercorre nelle sue varie sezioni e grazie al ricchissimo apparato iconografico e documentario raccolto dal curatore, le vicende del primo conflitto mondiale, esaminato da numerosi e non sempre convenzionali angoli visuali.

"Uno dei nuclei fondamentali", illustra il curatore Gianni Giannoccolo, "è certamente rappresentato dalle cartoline che tracciano una storia completa della posta militare durante il conflitto. Accanto, altre sezioni illustrano, attraverso documenti originali, aspetti poco noti relativi alla guerra psicologica, alla propaganda militare, alla solidarietà ricevuta dagli alleati, alle operazioni belliche e alla società del tempo".

"Apriamo con questa mostra", afferma il sindaco Ilenia Malavasi, "le celebrazioni del centenario della Prima guerra mondiale: una tragedia che coinvolse milioni di uomini e donne, segnò la fine degli imperi e aprì le porte ai totalitarismi degli anni '20 e '30. Ricordare quelle vicende attraverso le parole e le immagini di coloro che per primi la patirono, è un dovere della memoria ed è un omaggio ai tanti uomini e donne che ebbero la vita spezzata da ben quattro lunghi anni di guerra, patimenti e miseria. Ai giovani in questo modo intendiamo far arrivare un messaggio di consapevolezza: la storia, soprattutto quella meno conosciuta, come monito per il presente, perché la guerra sia bandita dall'orizzonte del futuro".

La mostra, che rimarrà aperta fino al prossimo 7 dicembre, costituisce un importante momento di presa di contatto con il conflitto di cui ricorre il primo centenario e si propone anche verso il mondo della scuola come occasione di conoscenza e di stimolo all'approfondimento di temi meno consueti e meno trattati nella manualistica.
Ingresso gratuito.
Orari: sabato 15,30 - 18,30; domenica 10 - 12,30 e 15,30 - 18,30.

Nato nel 1922, Gianni Giannoccolo è stato sindaco di Veglie (LE), per due mandati, dal 1956. Partigiano e combattente in Jugoslavia (dove venne ferito), è considerato fra i più noti collezionisti e studiosi del primo Novecento e, più in generale, di tutto il periodo che terminò con la seconda guerra mondiale. A conclusione della sua esperienza amministrativa si trasferì a Correggio, paese della moglie, dove è stato segretario del PCI di zona e assessore provinciale, oltre che impegnato al Coreco di Reggio Emilia.

(Fonte: Ufficio stampa Comune di Correggio)

Pagina 3 di 11