Visualizza articoli per tag: concerto

Ieri sera, la cornice del Teatro Regio di Parma ha ospitato "Fuoco di Gioia". Il gala lirico benefico, ideato e organizzato dal Gruppo Appassionati Verdiani – Club dei 27.

L’evento ha visto l’amichevole partecipazione di Fiorenza Cedolin, Anna Maria Chiuri, Fabio Armiliato, Roberto De Candia, Vladimir Stoyanov e Michele Pertusi. L’orchestra filarmonica dell’opera italiana “Bruno Bartoletti” ed il Coro del Teatro Regio di Parma sono stati diretti rispettivamente dai Maestri Enrico Fagone e Massimo Fiocchi Malaspina

La serata, inserita all’interno della programmazione del Festival Verdi, si è svolta per raccogliere fondi a sostegno del restauro della Chiesa di San Michele Arcangelo di Roncole Verdi.

 

Il racconto fotografico a cura di Francesca Bocchia

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_49.jpg

 

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_106.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_105.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_101.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_100.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_98.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_95.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_94.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_82.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_73.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_72.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_66.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_51.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_47.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_31.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_28.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_22.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_19.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_17.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_16.jpg

FUOCO_DI_GIOIA_TEATRO_REGIO_PARMA_2019_FOTO_FRANCESCA_BOCCHIA_12.jpg

Pubblicato in Cultura Parma

Giovedì 17 ottobre 2019 alle 18.00, nell’Auditorium del Carmine, il concerto del soprano Stela Dicusară. Accompagna al pianoforte Riccardo Mascia. Ingresso libero.

Parma -

Ogni anno Zonta International - Club di Parma elargisce a studenti meritevoli del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" delle borse di studio finalizzate alla frequenza di un corso di perfezionamento. Quest’anno la vincitrice è il soprano Stela Dicusară che, accompagnata al pianoforte dal docente Riccardo Mascia, terrà un concerto liberamente aperto al pubblico giovedì 17 ottobre 2019, alle 18.00, nell’Auditorium del Carmine. Nell’occasione la talentuosa artista sarà premiata dall’Avv. Silvia Nutini, presidente dello Zonta International - Club di Parma, organizzazione mondiale di servizio costituita da donne preminenti negli affari e nelle professioni, che lavorano insieme per migliorare le condizioni della donna nel mondo. Il concerto prevede l’esecuzione di musiche di Christoph Willibald Gluck, Wolfgang Amadeus Mozart, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Nikolaj Rimskij-Korsakov e Giacomo Puccini.

Stela Dicusară studia canto al Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida del soprano Donatella Saccardi. Nel 2016 ha debuttato ne Le nozze di Figaro (ruolo di Susanna). Nel 2017 ha debuttato ne La serva padrona presso l’Auditorium del Carmine di Parma e presso il Festival Onde Musicali. Nel 2018 ha interpretato il ruolo di Sabbiolino in Hänsel e Gretel, presso il Teatro Regio di Parma. Dal 2016 fa parte del sestetto In Liebe, gruppo formato da giovani musicisti. Nel 2019 ha interpretato il ruolo di Anne nel monodramma in musica Das Tagebuch der Anne Frank di G. Frid a Linz in Austria. È vincitrice del secondo premio nel Concorso Lirico Internazionale Crescendi 2019.

L’ingresso al concerto è libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Lunedì, 15 Luglio 2019 15:07

Marco Mengoni al Labirinto della Masone - FOTO

Ieri sera, Marco Mengoni ha aperto il suo “Fuori Atlantico Tour” al Labirinto della Masone a Fontanellato, Parma. Le foto della serata a cura di Francesca Bocchia.

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_002.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_006.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_010.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_019.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_020.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_023.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_025.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_038.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_042.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_051.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_057.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_059.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_063.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_071.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_073.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_079.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_093.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_096.jpg

MARCO_MENGONI_LABIRINTO_FONTANELLATO_2019_100.jpg

 

Pubblicato in Cultura Parma

I Marlene Kuntz posticipano il tour ad ottobre a causa di una tendinite del batterista. Annullato anche il concerto al Parma Music Park previsto per giovedì 11 luglio. Di seguito il comunicato della band e il link per ottenere il rimborso dei biglietti. 

Ciao amici: ho sperato fino all’ultimo di non dover scrivere queste mie parole.
Siamo nella nostra sala prove da diversi giorni, e dallo scorso lunedì 24/6 siamo partiti con un entusiasmo incredibile per le prove di questo tour unico tra alcune delle location più belle d’Italia; vi lascio immaginare la gioia di sentire risuonare in saletta canzoni che erano anni che non provavamo.
L'entusiasmo era tale da non farmi percepire uno strano formicolio al braccio destro che giorno dopo giorno si è acutizzato in un dolore molto forte ad ogni colpo di rullante...un incubo in crescendo che mi impediva il controllo sullo strumento, la cosa peggiore che possa accadere ad un musicista.
Venerdi, purtroppo, il male era insostenibile, e ho subito temuto il peggio. Da quel giorno l'incubo si ingigantito e si è impadronito di tutti noi, compresi i nostri più stretti collaboratori. Ho tentato un assoluto riposo nel weekend, lunedì ho ripreso e sembrava andasse meglio, ma martedì ho accusato nuovamente dolore e ieri non ho potuto fare a meno di fare visita specialistica il cui verdetto è: riacutizzazione di tendinite con una prognosi di 30 giorni dove lo stop sarà assoluto e dovrò seguire scrupolosamente cure e terapie.
Avrei voluto svenire lì, in quel momento...troppi i pensieri e i sentimenti che balenavano in mente ma principalmente il dolore nei confronti di voi che avevate già acquistato i biglietti in prevendita, forse prenotato alberghi, viaggi; e nei confronti dei miei sodali. E naturalmente verso il tour e tutte quelle persone che, con forte dedizione, hanno lavorato in questi mesi alla sua preparazione.
E subito ho pensato che ci dev'essere una qualche maledizione intorno a questo concerto del "Doppio", dopo quello che successe in modo analogo lo scorso ottobre ai Magazzini Generali di Milano...pensiero che ho voluto allontanare all'istante, una maledizione che sapremo scongiurare anche in questa occasione.
Non sarà facile immaginare un’altra situazione come quella che avevamo architettato, perché le location erano magnifiche, e ne sento tutta la responsabilità.
Ho provato a far capire a Riccardo e Cristiano che avrebbero potuto cercare un sostituto: ma non ne hanno voluto sentire. E giustamente: che trentennale sarebbe senza di me, da sempre con loro, uniti in gioie, entusiasmi, soddisfazioni, e impegni, difficoltà e momenti delicati vari?
So dunque che è stata fatta la scelta giusta, e confido che la più parte di voi vorrà comprendere.
La buona e consolatoria notizia in questa brutta situazione è che il tour non sarà annullato ma si sposterà ad ottobre nei principali club italiani, a parte il Cinzella Festival il 18 Agosto, data che siamo riusciti a preservare e rimarrà unica data estiva.
La nostra agenzia sta lavorando per proporre le location alternative, ma ci vorrà un po’ di tempo naturalmente per poter riallestire tutto il tour pur lavorandoci in modo serrato. Entro una settimana al massimo annunceremo le dieci date nei club.
Il concerto rimarrà lo stesso, con visual bellissimi e tante trovate di scena del nostro amico regista Fabrizio (quello del Castello di Vogelod) per renderlo una esperienza unica: 30 anni di attività lo meritano. Il nostro intenso grazie va a tutti coloro che hanno già acquistato il biglietto in prevendita: siamo consapevoli del disagio che deriverà da questa brutta notizia ma sono certo che lo spettacolo di Ottobre saprà rendere giustizia a questa situazione sfortunata di cui siamo terribilmente consapevoli.
Trovate tutte le informazioni per i rimborsi qui: http://bit.ly/2FTErwK
Luca

Cogliamo l'occasione per comunicare che dato il probabile maltempo l'evento di stasera, martedì 9 luglio, con i Soulfly dal parco di Torrile è spostato al Campus Industry Music di Parma, Largo Simonini.
Per i Soulfly, gli altri elementi restano come prima:

- area food attiva
- biglietti disponibili in cassa fino ad esaurimento posti
Apertura porte 19
20:50 - 21.30 PM Serpentyne   / 21.55 - 23.15 PM Soulfly

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

È ormai tutto pronto per l’imperdibile concerto dei Sound Project, venerdì sera 21 giugno alla Tenuta Venturini Baldini di Quattro Castella, a favore di GRADE. La musica dei Pink Floyd sarà proposta dai Sound Project con il livello esecutivo estremamente alto, e lo spettacolo unico che hanno reso la formazione reggiana rinomata non soltanto a livello nazionale.

I concerti live dei Sound Project infatti sono paragonabili per grandiosità, grado di coinvolgimento e qualità a quelli della grande band inglese, e gli appassionati di musica sanno quanto “alto” sia questo obiettivo. Una serata unica, per location e collaborazioni che sono state attivate: il concerto andrà a sostegno dell’attività di ricerca oncoematologica del GRADE, e sarà ospitato alla Tenuta Venturini Baldini di Roncolo, storico nome della viticoltura emiliana, che si trova nella posizione privilegiata tra le colline di Parma e Reggio. La tenuta si trasformerà in un immenso palco a cielo aperto, grazie all’azienda di Quattro Castella che conferma la propria attenzione alla creazione e allo sviluppo di relazioni e reti territoriali.

Un ringraziamento speciale da parte del GRADE va inoltre a Campani Group, main sponsor dell'evento. Anche Conad sostiene il concerto, che vede la collaborazione del Comune di Quattro Castella, del partner tecnico ProMusic, di IREN, di I Love My Kitchen, e del Tour Operator “Itinere”: è possibile contattarlo per organizzare soggiorni, pernottamenti e anche tour personalizzati per conoscere lo straordinario territorio di Quattro Castella e dintorni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.itinere.re.it; tel 0522 1696020). I biglietti invece sono in vendita su VivaTicket (www.vivaticket.it/ita/event/sound-project-sound-pink-floyd-project-live-emilia-2019/129941), contattando il GRADE (tel. 0522 296623, 0522 296888, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o naturalmente alle biglietterie attive la sera di venerdì (costo dei biglietti: adulti € 20, bambini dagli 8 ai 14 anni € 14. Si allega planimetria con localizzazione delle biglietterie, degli ingressi e dei parcheggi).

La musica dei Sound Project sarà suonata rigorosamente live da un complesso di 10 elementi, necessario per riproporre tutta la complessità melodica e strumentale dei Pink Floyd, e sarà affiancata dalle suggestioni visive fatte di laser, proiezioni, luci, che sono sempre state caratteristiche imprescindibili nei live della band inglese. Durante la serata saranno attivi diversi food truck grazie alla collaborazione con I Love My Kitchen. I cancelli apriranno alle 18.30, mentre il concerto prenderà il via alle 21.30.

 

Sound_Project_1.jpg 

Concerti, postazione radio live, vinili, libri, esposizioni e area ristoro: anche quest’anno il Music Village di “Controtempi – Itinerari sonori” è pronto per accogliere il pubblico nell’incantevole area di piazzale Picelli, nell’Oltretorrente di Parma. 

Organizzata da un consorzio di associazioni (Novecento, Arti e Suoni, Chourmo Libreria, ParmAwards/Esplora, Spazio Gerra di Reggio Emilia), è una rassegna musicale che da molti anni costruisce percorsi musicali, confrontando e collegando i grandi maestri ispiratori del passato con le realtà artistiche contemporanee

Anche per quest’anno gli obiettivi sono la presentazione di produzioni artistiche originali, l’approfondimento di temi musicali di interesse storico e contemporaneo, oltre alla valorizzazione del panorama musicale locale (cittadino, provinciale e regionale).

I protagonisti del Music Village sono tanti a partire da Radio Revolution Live, presente tutte le sere. 

Tutto il programma:

Mercoledì 12: Lomii (fra i 3 selezionati dal progetto regionale di formazione “Trasporti Eccezionali”, Giulio Wilson (dal palco del “Concertone” del Primo Maggio) e Karne Murta nel ventennale di carriera, celebrato con una campagna di Crowdfunding ad hoc.

Giovedì 13: premiazione ParmAwards 2019. Interventi musicali di Marco Pedrazzi in un brano per toy piano, Emotu (per ricevere un riconoscimento dall’associazione Maschi che s’immischiano per la loro canzone “Eva su Marte”) e i Four Tiles di Cesareo (Elio e le Storie Tese), Sebo, Block e Gualdi (Lucio Dalla e PFM).

Venerdì 14: il soul e le contaminazioni della black music con le voci di Esther Oluloro, Jane Jeresa e Ronnie Jones, grande protagonista della disco music degli anni d’oro. In chiusura “Sexy ladies & Gentlemen” by Lorenzo Immovilli di Spazio Gerra, in una collaborazione attiva e produttiva con Reggio Emilia. 

Controtempi – Itinerari sonori” è realizzata grazie al contributo del Comune di Parma e il supporto di Chiesi, Bfm, Cold Point, Koppel, Carpisa, Giordani.

Per ParmAwards: Regione Emilia Romagna, Trasporti Eccezionali Music, L’Accademia – Centro Musicale Polivalente.

Dalle 20 alle 24; ingresso libero.

Progetto grafico di Manuela Ch.

Info: 3392478985 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.facebook.com/pg/MusicVillageControtempi

 

Gli Artisti 

 

Lomii

Duo acustico composto da Emily Capanni e Lorenzo Brighi. Il progetto (formatosi nel 2016) vede l'incontro e la fusione delle voci, accompagnate da una chitarra. La semplicità lascia spazio a variazioni e a cambiamenti di atmosfere, muovendosi tra il pop e folk. Nel 2019 sono tra i tre selezionati per il progetto regionale di formazione “Trasporti Eccezionali”. 

 

Giulio Wilson

Cantautore, enologo e vignaiolo biologico indipendente.

Sale sul podio al Festival del Miccio Canterino 2019 assieme a Simone Cristicchi e Amara.

Vincitore assoluto del Premio Lauzi 2018, premio consegnato da Enrico Ruggeri.

Vincitore di Materiale Resistente 2.0 con il brano “Mia Bella Ciao”, premio consegnato da Giordano Sangiorgi.

Vincitore del premio “miglior cantautore MEI 2017”, premio consegnato da Giordano Sangiorgi.

Vincitore assoluto di BMA Bologna Musica D’autore 2017, premio consegnato da Leopoldo Cavalli.

Numerose le sue collaborazioni artistiche: Bobby Solo, Roberto Piumini, Enzo Iacchetti, Vinicio Capossela, Valter Sacripanti.

Partecipa a Musicultura 2018, finalista a L’isola che non c’era 2018 e Area Sanremo nel 2017 e 2018.

Negli ultimi due anni di concerti ha condiviso festival e concerti con illustri colleghi: Simone Cristicchi, Ermanno Giovanardi, Niccolò Agliardi, Amara, Gio’ di Tonno, Chiara Galiazzo, Renzo Rubino, Bobby Solo, Mirkoeilcane, Negrita, Achille Lauro, Eman, Eugenio in Via di Gioia, Paolo Fresu, Ghali, Motta, Silvestri, Negrita ed altri.

Il 18 Gennaio 2019 è uscito “Futuro remoto”, EP scritto e arrangiato da Wilson, prodotto da Fonoprint, ritenuto dalla critica uno dei migliori dischi italiani del 2019.

La Fondazione Amedeo Modigliani, dopo aver ascoltato il brano “Modigliani”, ha richiesto la presenza di Wilson per suonare alle prossime mostre di mostre di Liverpool 2019, Livorno 2020 e Miami 2021. 

Collabora con la associazione Officine Buone con concerti di volontariato negli ospedali per le persone affette da gravi malattie.

Da gennaio 2019 è in tour in tutta Italia nei teatri e non solo.

 

Karne Murta

È dal 1999 che la Karne Murta, band di Parma, scalda senza sosta le platee italiane ed europee proponendo dosi massicce di ottimo "Dirty Swing". La lezione originale di dixie e swing, amalgamata e sporcata da ondate di rock'n'roll, si miscela con sonorità che potreste tranquillamente ascoltare in chiassose osterie della bassa padana, come in fumosi club della Chicago anni '30 o in qualche posada di sperduti villaggi messicani. 
L'aggiunta di ritmi latini, balcanici e mediterranei rende il loro suono ancora più originale e accattivante.

 

Marco Pedrazzi

È nato e vive a Bologna, ma ha studiato musica al Conservatorio di Parma e, con Monica Rossetti, ogni giovedì alle 19.30 conduce la trasmissione "Prendi nota" su Radio Revolution. Oltre che interprete, è autore e compone brani anche per toy piano

 

Emotu

Emotu è un progetto indie-wave-rock italiano formato da Maxx Rivara (voce, piano, sintetizzatori, theremin), Daniele "Barny" Bagni (basso, stick, fretless), Carmine D'Onofrio (chitarra, backing vocals) e Alessandro Aldrovandi (batteria, percussioni elettroniche). Nati nel 2001, dopo un cambio di formazione e di rotta musicale nel 2018 hanno pubblicato l’album “Meccanismi imperfetti” che li ha portati tra le migliori novità del panorama musicale indipendente italiano

 

Four Tiles

Si presentano così: Cesareo.Sebo.Block.Gualdi. E c’è poco altro da aggiungere. Il chitarrista di una delle più originali band mai esistite in Italia (Elio e le Storie Tese) e il batterista della PFM (e non solo) con un chitarrista e un bassista granitici. Insieme per omaggiare il meglio del rock.

 

Esther Oluloro

Il suo timbro vocale e molto caldo, pastoso ed avvolgente, tocca note gravi e profonde, sempre indotta da un'emozione che è palpabile, originata dall'amore intenso per la musica e l'Africa. Agli inizi del 2014 partecipa al talent televisivo di Rai2 “TheVoice”, dove si avvicina alla finale. Dal 2018 collabora con l'agenzia Music Train e con la sua band soul - blues si inserisce nei migliori festival Italiani. Il suo talento e il suo timbro vocale sembra fatto apposta per quelle melodie blues che solo Esther riesce a colorare con il suono puro della sua anima. 

 

Jane Jeresa

È una cantante e autrice soul, blues e funk di origini africane; è considerata a pieno titolo una voce emergente con grande impatto sulla scena Italiana della musica soul, blues e funk dove inizia ad attirare anche il vivace interesse della critica di settore.

Il suo cantato (emozionato ed emozionante) e la sua fisicità (energica ma sensuale) sono il vettore di una comunicazione semplice e viva, pura e generosa che avvolge di sé l'auditorio in un donarsi che non conosce risparmio, evocando con efficacia una sua grande musa ispiratrice, l'americana Etta James.

Nonostante la sua giovane formazione Jane vanta già un serio e nutritissimo percorso live anche nelle più significative ribalte dedicate alla musica afroamericana in Italia in Svizzera e in Germania.

 

Ronnie Jones

Ronnie Jones è uno dei cantanti più originali e versatili della scena europea. Scoperto dal talent scout e padre del British Blues Alexis Korner negli anni '60, proprio grazie a questa sua versatilità giunge al successo in Italia con la canzone “Rock Your Baby” e, successivamente come attore di teatro nel cast dello scandaloso (per quei tempi, in Italia) musical “Hair”, in cui canta e recita con Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Berté.

In quel periodo Alexis alternava vari cantanti nei Blues Incorporated, da lui creati e in cui suonavano Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker… Alcuni di questi cantanti erano Rod Stewart, Long John Baldry e un giovanissimo Mick Jagger che in seguito proseguirà con i suoi Stones. Nei primi anni ‘70, ai tempi di “Altogradimento”, viene scoperto dagli stessi autori Arbore e Boncompagni i quali lo inseriscono in quello che sarà il suo primo programma radiofonico, “Musica in”, affiancato da un giovanissimo Claudio Lippi, da Barbara Marchand e da Franco Bracardi. In tale veste lavora per la RAI e raggiunge la celebrità a Radio 105, 101, RTL e 105 Classics e subito dopo in televisione su Canale 5 con la trasmissione Pop Corn, con Augusto Martelli, e con Maurizio Costanzo come DJ showman a Buona Domenica. Sempre al centro della musica in varie vesti, negli ultimi tempi ha partecipato come giudice allo show TV "All together now", condotto da Michelle Hunziker in onda in queste settimane su Canale 5.

 

Sexy ladies & gentlemen

Videonarrazione e tanta musica in questa produzione originale di Lorenzo Immovilli dello Spazio Gerra, a testimoniare un’attiva e stimolante collaborazione, in corso già da alcuni anni, con lo spazio culturale di Reggio Emilia. In questo rapporto di scambio si inseriscono i concerti di artisti parmigiani nel programma di serate nel giardino estivo dello Spazio Gerra: quello del Trio CCM (Caligiuri, Carrara, Morari), l’omaggio a Edith Piaf di Clelia Cicero e Corrado Caruana e Sara Loreni.

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Da giovedì 30 maggio per ogni giovedì sera alle 21 fino alla fino al 25 luglio, i piazzali Inzani e Bertozzi saranno animati dalla 4° edizione del Festival dell'Oltretorrente "Sotta la lon'na dedlà da l'acua". La rassegna è promossa dall’Associazione Viviamo Oltretorrente e Associazione La Luna Nuova con il Contributo del Comune di Parma, Amici di Piazzale Inzani, Bastian Contrario, Riva Mancina, Hub cafè, Osteria Virgilio, Borgo Fiore e Opera Viva. 

L’“altra parte” intende “De d’la da l’acqua”, al di là del torrente, come si dice qui, nel quartiere dove le osterie hanno le insegne d’epoca e Parma trova la sua memoria. L’Oltretorrente scenderà ancora in piazza nelle sere d’estate per stare insieme.

In Piazzale Bertozzi si inizia il 23 con un tributo a Lucio Battisti, in Piazzale Inzani si comincerà giovedì 30 Maggio con una grande orchestra Jazz composta di 18 elementi che faranno musica di qualità per proseguire con un programma che andrà dalle danze popolari alla musica dei ruggenti anni ’60 fino alle sorprese che porteranno concerti lirici e classici in queste sedi inedite.  

I piazzali dell’Oltretorrente, appena dopo i Borghi ritornano a vivere. Dal degrado a luoghi dove la gente ha voglia di incontrarsi e socializzare. Piano piano torna ad essere quello che sono: tra i luoghi più belli di Parma. 

programmaeventioltretorrente-parma-estate2019.jpeg

 

 

PROGRAMMA:

Giovedi d’estate alle ore 21

23 Maggio – Piazzale Bertozzi – Tributo a Lucio Battisti

30 Maggio – Piazzale Inzani – Big Band Jazz Lab

6 Giugno – Piazzale Inzani – The Vam Society and Dj Panino

13 Giugno – Piazzale Bertozzi – Wasabi Open Air Indie Event

20 Giugno – Piazzale Inzani – Tributo a Fabrizio De Andrè

 

Sabato 22 Giugno- Piazzale Inzani – Balliamo sul mondo

 

27 Giugno – Piazzale Inzani – Musica dal cuore – Pianoforte e voce

4 Luglio – Piazzale Inzani – Kick – Live elettro pop

11 Luglio – Piazzale Inzani – The SNAKES in concerto

18 Luglio – Piazzale Bertozzi – Tributo a Luciano Ligabue

25 Luglio – Controtempi Off.

 

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero. 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Venerdì, 10 Maggio 2019 16:26

Niccolò Fabi torna al Teatro Regio di Parma

NICCOLO’ FABI torna a Parma. L’atteso appuntamento è previsto per giovedì 30 gennaio 2020 alle ore 21,00 presso il Teatro Regio, grazie ad ARCI PARMA e CAOS Organizzazione Spettacoli.

Parma - 

«Si potrebbe considerare una specie di appuntamento al buio» … con queste parole Niccolò Fabi ha svelato, direttamente sui suoi profili social, il suo ritorno live nei teatri italiani.

Cantautore, produttore e polistrumentista Niccolò Fabi ha alle spalle otto album, una raccolta e numerose e importanti collaborazioni artistiche.

Muove i suoi primi passi all’interno del fervido ambiente musicale di inizio Novanta, insieme a tanti musicisti romani tra cui Daniele Silvestri, Max Gazzè, Federico Zampaglione, Riccardo Sinigallia. Nel 1997, con Capelli, vince il Premio della Critica nelle Nuove Proposte al Festival di Sanremo e pubblica Il Giardinere. Nel 1998 presenta, sempre a Sanremo, Lasciarsi un giorno a Roma (nell’album Niccolò Fabi). Tra il 2000 e il 2006 pubblica Sereno ad Ovest, La Cura del  Tempo e Novo Mesto, che contiene Costruire, diventata negli anni uno dei suoi brani più identificativi e più amati. 3 anni dopo pubblica Solo un Uomo. Il 30 agosto 2010 organizza Parole di Lulù, la festa di compleanno per la figlia Olivia, scomparsa a seguito di una forma acuta di meningite, vengono raccolti i fondi a favore di Medici con l’Africa CUAMM. A novembre 2010 viene pubblicato il singolo Parole Parole cantata da Niccolò Fabi con Mina. Nel 2012 pubblica Ecco, disco che vincerà la Targa Tenco come miglior disco in assoluto. Il 2014 e il 2015 sono gli anni di FabiSilvestriGazzè, 1 disco di inediti, 1 disco live, 1 tour europeo, 1 tour nei palazzetti, 1 Arena di Verona e un grande concerto conclusivo a Roma davanti a più di 20.000 persone. Pubblica ad aprile 2016 il nuovo disco Una Somma di Piccole cose a cui segue un tour di presentazione interamente sold out e che fa bissare a Niccolò la Targa Tenco come miglior disco in assoluto. Nel 2017 Niccolò Fabi festeggia i 20 anni di carriera pubblicando Diventi Inventi 1997-2017 e con una grande festa presso il Palalottomatica di Roma.

Negli anni ha inoltre continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa. Impegnato nel sociale, Niccolò Fabi supporta progetti di solidarietà attraverso la fondazione Parole di Lulù e continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm. A dicembre 2018 e a gennaio 2019 viene pubblicata, in esclusiva su Repubblica, la serie web “A Casa Loro” prodotta appunto da Medici con l’Africa Cuamm e con la regia di Nicola Berti, che racconta un viaggio speciale di Niccolò Fabi in Etiopia. Al centro di ogni puntata una “casa” diversa in cui Niccolò Fabi si fa guidare, e insieme ci accompagna, alla scoperta di piccole storie, straordinarie nella loro semplicità.  

Biglietti in prevendita:

- disponibili online su www.ticketone.it  

- da lunedì 13 maggio nei punti vendita ticketone

- dalle ore 9:30 di martedì 14 maggio presso l’Arci Provinciale di Parma (Via Testi, 4 – PR)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

25 aprile 2019 - Piazza Garibaldi - dalle ore 20.30  Concerto per la Liberazione con:
Dimartino
Mahmood
Radiodervish + Massimo Zamboni

In collaborazione con Barezzi Festival. Si ringraziano la Croce Rossa Italiana, l'Assistenza Pubblica di Parma, SEIRS e Fiere di Parma S.p.A.

(Foto e Gallery di Francesca Bocchia)

CONCERTO_25_APRILE_2019_PARMA_081.jpg

CONCERTO_25_APRILE_2019_PARMA_127.jpg

CONCERTO_25_APRILE_2019_PARMA_203.jpg

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Concerto d’Arpa “Musicarnia”: Venerdì 12 aprile al Teatro di Palazzo Greppi di Santa Vittoria, frazione di Gualtieri, in provincia di Reggio Emilia, l’arpista parmigiana di fama internazionale si esibirà in un entusiasmante evento gratuito. 

Reggio Emilia - 

Per il suo legame con la musica Santa Vittoria di Gualtieri (RE) è nota come “la città dei canto violini”. E proprio seguendo questa sua vocazione per la musica, il prossimo 12 aprile, alle 21, presso il Teatro di Palazzo Greppi, è in programma il Concerto d’Arpa “Musicarnia” dell’artista parmigiana di fama internazionale Carla They.

Nata a Parma da una famiglia di musicisti, Carla They ha frequentato il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma e, successivamente il Conservatoria Nicolini di Piacenza, dove si è diplomata in arpa. La sua carriera di solista l’ha portata a esibirsi presso importanti teatri e istituzioni nazionali e internazionali, tra cui il Consolato Italiano di Parigi, l’Ambasciata Britannica a Roma, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Valli e il Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il Grand Hotel Hermitage di Montecarlo, il Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio, per citarne solo alcuni.

Tanti anche i grandi eventi a cui ha partecipato, sempre come solista. Tra questi citiamo la presentazione della “Lettera del Papa agli artisti” presso la Basilica della Ghiara di Reggio Emilia e il concerto “Gli Stati Uniti incontrano Parma”, all’Auditorium Paganini di Parma dove si è esibita insieme a grandi artisti americani. 

carlathey.jpg

Tra le rassegna concertistiche a cui ha preso parte, ricordiamo il Ravenna Festival, il “Festival dei luoghi immaginari”, “I Suoni della via Lattea”, “Estri Armonici”, il “Festival Internazionale Maria Callas”, “Incontri Musicali Farnesiani, le “Celebrazioni Napoleoniche all’Isola d’Elba”, “Celesti Armonie” e molti altri.

La sua voglia di sperimentare si estende alle formazioni cameristiche, con le quali si esibisce in duo flauto e arpa, in duo violino e arpa, in duo violoncello e arpa. Tuttavia, si dedica in particolare al repertorio per duo soprano-arpa, formazione con la quale ha tenuto centinaia di concerti in teatri, chiese e sale da concerto in Italia, Austria, Svizzera, Olanda e Germania, curando personalmente le trascrizioni per arpa di tutti i brani. 

Ha collaborato con artisti e personalità del calibro di Enrico Beruschi, Tullio Solenghi, Licia Colò, Paolo Crepet, Vittorio Sgarbi, Paola Pitagora e Marco Buticchi. Ha preso parte a trasmissioni RAI tra cui “Lo Zecchino d’Oro” e “Sereno Variabile

Dal 2002 intraprende lo studio dell’arpa celtica, che le consente di partecipare successivamente a rassegne e rievocazioni di musica antica, come le Giornate Medievali al Castello Grandson, al Concerto Medievale a Palazzo Municipale di Lugano, al Castello di Compiano (PR), al Castello di Montecchio (RE) e molti altri. La sua attività spazia anche nell’ambito della musica leggera e jazz, e a produzioni discografiche. Nel maggio del 2006 ha ricevuto il “Premio Moruzzi”, nel 2011 il Premio “Lupo Meli Lupi di Soragna”, nel 2012 le è stato conferito il prestigioso “Angelo del Correggio” per i concerti svolti nell’ambito di significative iniziative benefiche. 

concerto-darpa-12aprile2019.png

Pubblicato in Cultura Emilia
Pagina 1 di 7