Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Roma, 13 febbraio 2024 - E’ stata inaugurata oggi a Palazzo Piacentini, sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, la mostra “Identitalia, The Iconic Italian Brands” dedicata ad alcuni tra i più importanti marchi storici, che hanno fatto e stanno facendo la storia del Paese.

Martedì, 13 Febbraio 2024 20:07

Rosso, il Colore dei Sogni

Un breve video ci ha svelato la nuova SF-24, subito in pista a Fiorano per un primo sgrossamento. Leclerc e Sainz, entrambi ad un bivio, ci credono. Ed è tempo di tornare al vertice.

di Matteo Landi

Un brevissimo video di presentazione, con qualche richiamo al passato glorioso, e poi subito in pista a Fiorano per un breve shakedown. Un lancio tanto sobrio da ricordare quello della F2007, la vettura che consegnò a Maranello, ad oggi, l'ultimo titolo mondiale piloti, allora presentata fresca di montaggio con i copripance ancora installati. L'opposto, ad esempio, della sfarzosa presentazione 2020, avvenuta al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, incipit di una delle peggiori stagioni del Cavallino Rampante. Contrariamente a quel che recita il proverbio, il buongiorno non sempre si vede dal mattino. La Ferrari ha scelto il basso profilo, senza grossi proclami, in pieno Vasseur-style, alla ricerca della concretezza. Non è tempo di annunci roboanti che creano false aspettative. La notizia che ha scosso il soporifero inverno della F1, quella del passaggio di Hamilton alla Ferrari riguarda il 2025, ma nel frattempo c'è da vivere un campionato con un Sainz che vorrà chiudere in bellezza la sua avventura in Rosso (seppur probabilmente meno incline al sacrificio..), e con un Leclerc alla ricerca della sua definitiva affermazione nel Circus, realizzabile con la conquista dell'iride, o almeno con una stagione di altissimo profilo. Sul talento dei piloti ci sono pochi dubbi, piuttosto è stata la squadra, negli anni, a non fornigli una vettura all'altezza delle loro aspettative. A Maranello adesso ci provano con una vettura dall'apparenza non rivoluzionaria, ma analizzandola in profondità rileva particolari assai interessanti. Innanzitutto, come dichiarato dal Technical Director Chassis & Aerodynamics Enrico Cardile la nuova SF-24 dovrà essere "robusta e sincera, che faccia in pista quello che vediamo in galleria del vento". Caratteristica non di poco conto, considerando i problemi che hanno afflitto le Rosse degli ultimi anni, bizzose e dal comportamento difficile da interpretare, proprio per una mancanza di corrispondenza fra i dati rilevati in galleria e quelli della pista. A livello aerodinamico la vettura riprende i concetti espressi da Red Bull sin dal cambio regolamentare del 2022. Il team condotto da Vasseur non ha fatto un copia-incolla delle soluzioni avversarie, bensì ha reinterpretato il concetto aerodinamico portato avanti negli ultimi anni prendendo spunto da quanto di buono mostrato dalla vettura campione del mondo. A tal proposito si nota all'ingresso delle pance laterali un "vassoio" in puro stile Red Bull, meno pronunciato rispetto a quello della Aston Martin 2024. Nella vista frontale infatti si scorge bene la bocca delle stesse pance, cosa che non accadeva alla Red Bull 2023, così come non accade alla già citata Aston Martin presentata lo scorso 12 febbraio. Il muso è piuttosto corto, tanto da non appoggiarsi sul profilo principale.

Sempre rossa ovviamente, con la bella scritta "Ferrari" che spadroneggia sull'alettone posteriore. Una lingua giallo-bianca attraversa longitudinalmente il posteriore della vettura ed una doppia striscia dello stesso colore accarezza la parte anteriore, subito davanti all'Halo. Un dettaglio che strizza l'occhio al passato, in ricordo di alcune Ferrari che hanno corso fra gli anni '60 e '70 ma anche della 499P che ha trionfato lo scorso anno a Le Mans. Se per vincere bastasse la bellezza questa Ferrari sarebbe già campione del mondo. Peccato che per trionfare serva altro. Ed infatti Leclerc si aspetta "un passo avanti". A Maranello sono convinti di essere intervenuti a dovere sui punti deboli che caratterizzavano la vettura 2023. Dovrà quindi essere una vettura capace di gestire al meglio le gomme, concretizzando in gara quanto di buono siamo ormai abituati a vedere sul giro secco. In Ferrari dal 2019 Leclerc ha totalizzato ben 23 pole position a fronte di "sole" 5 vittorie. Una discrepanza frutto non di demeriti del pilota, ma piuttosto di deficienze del mezzo che si è ritrovato fra le mani durante la sua permanenza presso la squadra più titolata del Circus.

La vettura ammirata oggi è una SF-24 che probabilmente cambierà veste in occasione dei pre-season test programmati in Bahrain fra il 21 ed il 23 del mese in corso, in preparazione del primo weekend agonistico, all'inizio di marzo, che avrà luogo sempre a Sakhir. Come abbiamo imparato dal recente passato il risultato delle prime gare sarà importante ma necessariamente non indicherà l'andamento del campionato più lungo della storia, articolato su 24 gran premi. Il compito della nuova vettura è arduo ma doveroso. Il Rosso è il colore dei sogni. La nuova creatura dovrà trasformarli in realtà, riportando al vertice il marchio del Cavallino Rampante.

Pubblicato in Motori Emilia

La Polizia di Stato di Carpi ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di 19 anni per i reati di furto e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Pubblicato in Cronaca Modena

Ripartono i campionati WorldSBK e WorldSSP e, per il sesto anno consecutivo, FERVI affianca i campioni delle due ruote nella lotta per il titolo. L'azienda sarà infatti nuovamente sponsor tecnico del team Aruba.it Racing – Ducati, campione del mondo in carica.

Pubblicato in Sport Modena

Attualmente la probabilità di guarigione a cinque anni dalla fine delle terapie in Italia è oltre l’80%. L’importanza del supporto psicologico e delle attività del volontariato in reparto

Appuntamento per i camperesti e amanti dell'outdoor.
Dal 23 al 25 febbraio, l’evento sarà l’occasione per fare il punto su un settore in forte espansione e toccare con mano le ultime novità. Sempre più coppie giovani scelgono la vacanza all’aria aperta e in totale libertà, ma in Italia ci sono ancora poche aree attrezzate.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Comunicato Stampa Comando Provinciale Carabinieri di Parma

Pubblicato in Cronaca Parma

Comunicato Stampa Comando Provinciale Carabinieri di Parma

Pubblicato in Cronaca Parma