Visualizza articoli per tag: Questura di Reggio Emilia

Ieri, Agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno tratto in arresto una brasiliana, classe 1982, responsabile di reingresso illegale nel Territorio Nazionale.

La donna, il 22 luglio,si era presentata presso lo sportello dell’Ufficio Immigrazione per depositare la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno per motivi familiari, per aver contratto matrimonio il 5 luglio con un cittadino italiano.

La donna veniva sottoposta a rilievi foto-dattiloscopici e si riscontrava che alle sue impronte digitali era associato un uomo nato in Brasile, sempre nel 1982.

Dai successivi accertamenti si appurava a carico dell'uomo un decreto di espulsione emesso dall’Italia il 27 dicembre 2018, provvedimento eseguito autonomamente in data 22 gennaio 2019 dallo scalo aereo di Malpensa con volo diretto a San Paolo (Brasile).

In sostanza il soggetto aveva lasciato il territorio nazionale come gli era stato intimato e aveva, dunque, il divieto di rientrare in Italia per tre anni.

Tuttavia, l'uomo, giunto nel suo paese aveva cambiato sesso e, rientrato in Italia come donna, aveva tentato una nuova regolarizzazione.

Immediato l'arresto.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Martedì, 10 Settembre 2019 11:32

Un furto "con stranezza"

Uno strano caso di "furto". Sottratte due foto da un furgone rubato e abbandonato in un parcheggio condominiale. Grazie alle segnalazioni dei cottadini il mezzo è stato riconsegnato al legittimo proprietrio il quale però rileva come siano scomparse due foto raffiguranti un cane e una lepre.

Reggio Emilia 9 settembre 2019 - Le segnalazioni dei cittadini si rivelano spesso una grande risorsa per l'attività quotidiana delle forze dell'ordine.

Nella serata del 7 settembre la Squadra Volante è intervenuta in via Beethoven a seguito della segnalazione di alcuni residenti circa la presenza anomala di un furgone bianco parcheggiato in corrispondenza del civico indicato.

Le intuizioni dei cittadini che hanno, con ogni evidenza, dimostrato una buona capacità di osservazione, hanno permesso di recuperare e restituire il furgone ai legittimi proprietari.

E, in effetti, l'autocarro, dagli accertamenti in banca dati, è risultato oggetto di furto avvenuto cinque giorni prima all’interno di un'azienda agricola di Guastalla, da dove era stato asportato con le relative chiavi di accensione.

Il veicolo veniva ritrovato aperto, privo delle chiavi di accensione e senza alcuna forzatura sia delle portiere che del nottolino di accensione.

All’atto del rinvenimento sia il furgone che il materiale trasportato erano intatti. A detta del proprietario mancavano solo due foto raffiguranti una lepre e un cane non più presenti all'interno del portaoggetti della portiera dove erano state riposte.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Reggio Emilia 23 agosto 2019 - Denunciati alcuni cittadini stranieri che il 25 luglio, dopo il decesso del giovane gambiano investito il giorno precedente da un treno mentre si aggirava sui binari, avevano inscenato un'animata protesta nei pressi di Piazzale Europa. Identificati e denunciati all'Autorità Giudiziaria 11 cittadini stranieri di nazionalità Gambiana, Maliana e del Burkina Faso, per radunata sediziosa, lesioni personali e violenza privata, a seguito delle animate proteste del 25 luglio a favore di BADJIE Illyasa, il gambiano investito dal treno Intercity Notte proveniente da Torino Porta Nuova e diretto a Lecce.


(Nella foto un momento della Conferenza Stampa del Capo di Gabinetto del Questore dr. Domenico De Iesu)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Venerdì, 23 Agosto 2019 10:29

Importante sequestro di droga del tipo "Cocaina".

Arrestato a Piacenza dalla Squadra Mobile di Reggio Emilia un giovane cittadino albanese, incensurato, trovato in possesso di 3,5 kg di cocaina, 30.450 euro sottovuoto. L'auto sulla quale viaggiava era stata attrezzata con un vano segreto, apribile con una articolata procedura, utilizzato per celare la droga.

Video del ritrovamento del vano segreto: https://www.facebook.com/QuesturadiReggioEmilia/videos/731138244005004/

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Continua l’attività di contrasto al traffico di droga in area stazione.


Reggio Emilia 8 agosto 2019 - La Squadra Mobile, tra lunedì e martedì, ha dato esecuzione a cinque arresti differiti operati nei mesi scorsi, in area stazione, in occasione di cinque, distinte, cessioni di sostanza stupefacente tipo cocaina, eroina e marijuana.
I cinque arresti erano stati operati a carico di soggetti nigeriani, rintracciati tra lunedì e martedì.


Le indagini hanno evidenziato un vorticoso traffico,“al minuto” di dosi di stupefacente eroina, cocaina e, anche, marijuana.
Gli arresti effettuati in settimana seguono quelli operati a gennaio e luglio e portano a 16 gli arresti di giovanissimi cittadini nigeriani gravemente indiziati di traffico di sostanza stupefacente in area stazione.
L’attività, coordinata dal dott. Jacopo BERARDI, è stata portata avanti utilizzando lo strumento degli arresti differiti per consentire agli investigatori della Squadra Mobile di operare, raccogliendo elementi complessivi, sulla attività criminale investigata.

 

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Martedì, 06 Agosto 2019 07:20

Reggio Emilia, quattro arresti per rissa

Rissa nelle vicinanze di Via Roma, quattro arresti.

Reggio Emilia 5 agosto 2019 - Ieri sera verso le 22.00 una Squadra Volante è intervenuta in via Bellaria per la segnalazione di una rissa in strada con utilizzo di bottiglie ed altri oggetti contundenti. Giunti sul posto gli operatori della Polizia di Stato hanno individuato due fratelli tunisini che avevano riportato ferite alla testa uno, ed al collo l’altro e nella adiacente via Roma altri due stranieri che venivano accompagnati in Questura.

Dalle immagini del sistema di videosorveglianza della zona ove si era svolta la colluttazione, infatti, è stato possibile accertare la responsabilità di tutti e  quattro gli stranieri nella partecipazione alla rissa.

Al termine degli accertamenti sanitari, uno dei soggetti risultava essere stato gravemente ferito nel corso della lotta ed è stato ricoverato per la frattura delle ossa craniche e trauma toracico con fratture costali multiple.

Pertanto, al termine delle ricostruzione degli eventi e raccolti chiari elementi di responsabilità, i quattro venivano arrestati  per i reati di rissa aggravata, mentre uno di loro dovrà rispondere anche di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato ai danni dello Stato.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

La Questura di Reggio Emilia, la Società Sportiva U.S. Sassuolo Calcio e la Federazione Italiana Giuoco Calcio hanno organizzato per il giorno 14 gennaio p.v. un convegno dal titolo " Calcio e Ordine Pubblico. L'evoluzione della disciplina sulla sicurezza negli stadi".

La convention si svolgerà a Reggio Emilia all'interno della sala Convegni del Mapei Stadium –Stadio Città del Tricolore- sito in questo Piazzale Atleti Azzurri d'Italia nr. 1 .

Parteciperanno autorità e massimi esperti del settore quali relatori altamente qualificati che illustreranno le evoluzioni, anche normative, di settore che regolano attualmente la realizzazione di importanti incontri calcistici nazionali ed internazionali.

Saranno presenti il delegato UEFA Kenny SCOTT –Head of Safety and Security Operations-, il Dott. Giovanni SPITALERI per la FIGC, il Direttore Centrale della Polizia di Prevenzione dott. Lamberto GIANNINI che affronterà il tema della rilevanza dell'attività informativa per la gestione dell'ordine pubblico, la Presidente dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive dott.ssa Daniela STRADIOTTO che parlerà della sicurezza partecipata quale fondamento per una corretta gestione degli eventi con particolare riferimento all'evoluzione delle norme che disciplinano il settore.

L'importante incontro avrà un ulteriore momento di grande rilevanza con una tavola rotonda a cui parteciperanno i rappresentanti delle società sportive di Serie A: Giovanni PIFAROTTI per l'Internazionale F.C., Francesco Davalli per la Società ACF Fiorentina e Andrea FABRIS per la US Sassuolo Calcio che si confronteranno sui temi della sicurezza e importanza delle infrastrutture sportive e come essa possa influenzare anche l'organizzazione dei servizi di ordine pubblico. Moderatore dei lavori del Simposio Matteo MARANI direttore di SKY SPORT 24.

L'evento costituirà un momento di Alta formazione e qualificazione per gli addetti ai lavori delle Istituzioni ma anche per i professionisti dello Sport, infatti saranno presenti gli SLO ( "Supporter Liaison Officer), i Delegati alla Sicurezza e i loro vice, in rappresentanza di tutte le società di calcio professionistiche della serie A e serie B

La particolare e delicata natura dei temi che verranno trattati durante il convegno è di eccezionale attualità.

Hanno infatti confermato la partecipazione ai lavori l'On. Giancarlo GIORGETTI -Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport e il sig. Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli -.

 

brochure_convegno.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 5 di 5