Visualizza articoli per tag: territorio Sorbolo Mezzani

Colorno (PR), 25 Giugno 2020 – È proseguito nella mattinata di oggi all’interno dell’Aranciaia di Colorno (PR) il percorso del WorkinMabPoGrande alla presenza degli amministratori dell’Area 2 della Riserva Mab PoGrande UNESCO che comprende 31 degli 85 comuni complessivi delle province di Parma, Reggio Emilia, Mantova, Cremona, Lodi, Rovigo.

Venerdì, 19 Giugno 2020 14:13

Sorbolo, ignoti assaltano il postamat

Furto al bancomat dell'ufficio postale di Sorbolo.

Pubblicato in Cronaca Parma

Come anticipato alcuni giorni fa, presso la caserma dei Carabinieri di Sorbolo sono stati installati alcuni nidi a uso e consumo delle rondini e dei rondoni.

L'iniziativa era stata promossa da un gruppo di naturalisti, appartenenti al gruppo di tutela di rondini e rondoni di Parma, accolta favorevolmente dalla stazione locale dei Carabinieri.

Nelle scorse ore si è pertanto proceduto alla installazione dei tre nidi grazie all'ausilio di una squadra di Vigili del Fuoco.

Pubblicato in Ambiente Parma

I carabinieri della stazione di Sorbolo Mezzani sono stati contattati dall’assistente sociale di quel comune per trovare una soluzione ad una problematica di un cittadino, classe 1945, che aveva difficoltà a prelevare dei contanti in banca.

In particolare il soggetto, vista l’età, è destinatario del servizio di assistenza domiciliare relativa alla fornitura di beni di prima necessità. Tuttavia, a causa della situazione epidemiologica, alcuni servizi offerti sono stati sospesi, e l'uomo non riusciva a disporre dei soldi per poter pagare i servizi domiciliari.

Non essendo titolare di patente di guida era perciò impossibilitato a recarsi personalmente presso l’Istituto bancario a prelevare dal suo conto corrente la somma di cui necessitava.

I carabinieri della stazione allertavano pertanto la direttrice della banca, filiale di Colorno, nella quale trovavano un’attenta e comprensiva interlocutrice. Una volta ottenuta la delega dell’anziano i militari si prodigavano al fine di poter prelevare al suo posto la domanda ma di cui necessitava

 

PR_Carbinieri_Sorbolo-17628854-d1f6-400f-801a-4be775eefcaa_1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

Sorbolo Mezzani, conclusi i lavori sul cavo Polesine. Le frazioni saranno raggiungibili anche in bicicletta.

Spinazzi (Bonifica) e Azzali (Comune Sorbolo Mezzani), “Grazie a questo intervento di sicurezza idraulica da Mezzano Inferiore sarà possibile raggiungere le frazioni Casale e Mazzabue anche in bicicletta: una ulteriore opportunità di recarsi a lavoro con un mezzo di trasporto ecologico per contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti.

Sorbolo Mezzani (PR), 15 Aprile 2020 – Un intervento essenziale per il territorio di pianura è stato ultimato nei giorni scorsi dagli uomini del Consorzio della Bonifica Parmense nel Comune di Sorbolo Mezzani. Nella fattispecie si tratta di un multi-intervento mirato alla complessiva sistemazione idrogeologica e al contestuale consolidamento di ampi tratti di una delle opere idrauliche maggiormente strategiche per l’approvvigionamento idrico e lo scolo all’interno dell’area che attraversa: il Cavo Polesine.

L’analisi tecnico-strutturale delle criticità emerse, che alla lunga hanno sostanzialmente minato l’operatività stessa della canalizzazione, hanno spinto i progettisti della Bonifica Parmense a pianificare e subito dopo realizzare dei veri e propri cavi con funzione by-pass da posizionare all’interno del canale in grado sia di “intubare” e scongiurare la dispersione di risorsa idrica, sia di consentirne il flusso costante dell’acqua quando presente. L’intervento – volto anche a migliorare la sicurezza stradale, oltre che ad incrementare i livelli di generale sicurezza idraulica – è stato particolarmente impegnativo perché le aree di lavoro individuate si distribuivano su oltre 700 metri di canale. Questo ha portato le maestranze consortili a interventi periodici di riqualificazione, step by step, oggi fortunatamente conclusi in tempo utile per l’avvio della stagione. Un altro elemento rilevante di questo lavoro è stata la stretta collaborazione sinergica con l’Amministrazione Comunale di Sorbolo Mezzani, una partnership che ha consentito di raggiungere l’ammontare dell’importo complessivo dell’opera che è di circa 180 mila euro in co-finanziamento.

"Si tratta di un’opera molto rilevante – sottolinea il Presidente del Consorzio della Bonifica Parmense Luigi Spinazzi – è un esempio fattuale di una positiva sinergia tra il Consorzio e il Comune di Sorbolo Mezzani. Dopo il primo lotto del 2018 abbiamo terminato, entro i tempi previsti, la riqualificazione generale del canale. L’intervento produce benefici anche per la viabilità locale e per la sicurezza idraulica delle zone limitrofe a beneficio di tutta la cittadinanza”.

Soddisfatta anche l’Amministrazione Comunale: “I lavori del Cavo Polesine sono stati avviati –sottolinea il Vicesindaco del Comune di Sorbolo Mezzani Romeo Azzali – a cavallo della fusione tra i due Comuni. La popolazione si aspettava i lavori di riqualificazione del canale proprio per la sua strategicità e funzione. Grazie a questo intervento oggi da Mezzano Inferiore si possono raggiungere le frazioni Casale e Mazzabue anche in bicicletta: sarà così possibile andare a lavorare con un mezzo di trasporto ecologico, anche per contribuire alla riduzione delle emissioni inquinanti. Con questo intervento abbiamo messo in sicurezza tutti i canali. Ringrazio il Presidente del Consorzio della Bonifica Parmense Luigi Spinazzi e il direttore Fabrizio Useri, oltre a tutte le maestranze impegnate nei lavori, realizzati e conclusi in piena emergenza Coronavirus. Ora che la messa in sicurezza è terminata abbiamo in progetto di realizzare anche una pista ciclabile. Grazie all’ottima sinergia tra il Consorzio della Bonifica ed il Comune di Sorbolo Mezzani, che ha co-finanziato l’intervento mettendo a disposizione i fondi per l’acquisto dei materiali, si è arrivati alla conclusione dei lavori”.

28 Gennaio 2020 - Federconsumatori Parma è a disposizione per aiutare i cittadini eventualmente truffati.

La scorsa settimana, nelle zone di Sorbolo, Mezzani e San Secondo Parmense, diverse famiglie sono state prese di mira da venditori porta a porta. La pratica commerciale usata da questi incaricati alle vendite si configura nella già conosciuta "truffa del catalogo". Il Sindaco di Sorbolo e Mezzani ha già allertato la cittadinanza.

Federconsumatori Parma è a disposizione per aiutare i cittadini contattando la segreteria allo 0521508949.

Pubblicato in Cronaca Parma

Tra Case Vecchie e il Malcantone (Parma - Sorbolo Mezzani). Interruzione indispensabile per consentire il recupero di un mezzo pesante che è finito nel fosso.

Parma, 24 gennaio 2020 – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità comunica che nella giornata di domenica 26 gennaio 2020 dalle ore 08,30 alle 12,30 sarà totalmente interrotto il transito veicolare a tutti i mezzi sulla Strada Provinciale n. 72 “Parma Mezzani“ al km 7+800, tra la località Case Vecchie e il Malcantone, tra i Comuni di Parma e Sorbolo Mezzani.

La misura si è resa necessaria perché nei giorni scorsi in quel punto un mezzo pesante è uscito dalla sede stradale, finendo nel fosso e per procedere al suo recupero occorre impiegare due autogru di grosse dimensioni e mezzi di supporto.
Quindi, per consentire il recupero del mezzo occorre occupare l’intera carreggiata stradale, pertanto è indispensabile interrompere il traffico per l’intera durata delle operazioni.

Il transito verrà deviato su un percorso alternativo come da segnaletica e vi saranno operatori presenti in loco. Il percorso alternativo sarà il tratto Parma/Mezzani raggiungibile tramite la SP.343R Asolana e la SP.62R della Cisa

 

I carabinieri della stazione di Sorbolo Mezzani hanno denunciato a piede libero, per furto in esercizio commerciale, un cittadino parmigiano classe 84 residente a Poviglio- Reggio Emilia in quanto è stato ritenuto responsabile del furto di denaro contante avvenuto lo scorso 5 ottobre in danno di un bar-trattoria del luogo.

Approfittando della distrazione del titolare, il soggetto sottraeva 100€  dal registratore di cassa.

Pr_carabinieri_sorbolo1_1.jpg

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Durante la notte tra sabato e domenica, a seguito di un furto in una abitazione di Sorbolo-Mezzani, sono stati trafugati diveri preziosi monili, valori e contanti oltre all'auto del padrone di casa e numerose armi regolarmente detenute.

I Carabinieri della locale stazione, con l'ausilio del reparto radiomobile di Parma, sono però riusciti a rintracciare l'auto in un fosso e le armi.

Proseguono le indagini per identificare e arrestare gli autori del furto.

 

PR_CC_armi.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

L'evento sportivo, che è anche un'occasione di promozione del territorio, è stato presentato oggi pomeriggio in Provincia da Garbasi, Cesari, Pavarini.

Parma, 6 maggio 2019 – Mercoledì 19 giugno Sorbolo Mezzani ospiterà la partenza della 5a tappa in linea del Giro d'Italia Under 23, la più ambita e prestigiosa corsa a tappe internazionale per i grandi talenti mondiali del ciclismo Under 23, in programma dal 13 al 23 giugno.

L'evento sportivo è stato presentato oggi in Provincia dal Vice Presidente della Provincia di Parma con delega allo Sport Alessandro Garbasi, il Sindaco di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari, il Direttore d'organizzazione del Giro d'Italia Under 23 Marco Pavarini.

La tappa Sorbolo Mezzani (Pr) - Passo Maniva (Bs) sarà una delle frazioni più importanti ai fini dell'esito agonistico del Giro d'Italia Under 23. Dopo la partenza da Sorbolo Mezzani e il passaggio a Mezzano Superiore e Colorno, il gruppo andrà verso Casalmaggiore, attraversando le province di Cremona, Mantova e Brescia. Il traguardo, dopo 158,3 km e 1.800 metri di dislivello, sarà posto ai 1.744 metri di altitudine del Passo Maniva, di fronte alla Hotel Locanda Bonardi.

"Ben volentieri abbiamo ospitato a Palazzo Giordani la presentazione di questo grande appuntamento sportivo di rilievo internazionale – dichiara il Vice Presidente della Provincia di Parma Garbasi - Il Giro d'Italia Under 23 è una macchina organizzativa che gestisce una carovana di 600 persone, oltre 6.000 posti letto, l'allestimenti di 20 villaggi sponsor nelle partenze e arrivi di ogni tappa, una community con oltre 1 milione di contatti e soprattutto la messa in sicurezza di 1.200 km per consentire il passaggio della corsa. E' evidente che si tratta di un evento straordinario sia per la promozione dello sport tra i giovanissimi e le famiglie, soi ma anche un'occasione per la promozione del nostro territorio, dei suoi percorsi turistici, della ricchezza gastronomica e delle tipicità locali."

"Per Sorbolo Mezzani la partenza della 5a tappa del Giro d'Italia Under 23 rappresenta anche una occasione di promozione e valorizzazione dei futuri percorsi turistici, tra cui la "Food Valley Bike", pista ciclabile che consente di coniugare la passione per lo sport, il suggestivo contesto paesaggistico e la ricchezza gastronomica e i prodotti tipici di questa terra - aggiunge il Sindaco Nicola Cesari - Per il nuovo comune di Sorbolo Mezzani è un il primo step di un ampio programma finalizzato a generare nuove opportunità turistiche, che stiamo già progettando per arrivare pronti all'appuntamento di Parma 2010, anche con la promozione del turismo ciclabile."

«Il Giro d'Italia Under 23 è ripartito dall'Emilia-Romagna, dove ha trovato amministrazioni sensibili e reattive alla nostra mission di portare innovazione nel ciclismo e di favorire la crescita dei giovani e del movimento ciclistico italiano - aggiunge Marco Pavarini, Direttore di organizzazione del Giro d'Italia Under 23 - Questa gara cresce anno dopo anno, non solo in Italia ma anche a livello internazionale: lo dimostra il numero di richieste di partecipazione giunte dall'estero e la crescente attenzione dei media nazionali e internazionali. Il Giro Under 23 oggi è un grande palcoscenico di sport e promozione, per il ciclismo, per i territori e per i nostri partner che credono nel progetto».

Il Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel è un appuntamento di fondamentale importanza per la crescita del movimento ciclistico italiano, organizzato per il terzo anno consecutivo dalla società romagnola Nuova Ciclistica Placci 2013 di Mordano (Bo) presieduta da Marco Selleri (Direttore generale del Giro U23), che ha collaborato da subito con Clinic 4, struttura di Temporary Management con sede a Parma diretta da Marco Pavarini.

Rilanciato nel 2017 (mancava dal 2012) sotto l'impulso del CT Davide Cassani, e voluto fortemente dal presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco, il Giro d'Italia Under 23 si svolgerà dal 13 al 23 giugno 2019, toccando cinque Regioni (Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia, Trentino e Veneto) e consentendo di confrontarsi ai massimi livelli del ciclismo Under 23 a 176 giovani atleti, in rappresentanza di 31 società sportive da 11 Paesi nel mondo.

Nella foto: Luca Righetti, Alessandro Freschi, Marco Pavarini, Isotta Barbieri, Nicola Cesari, Alessandro Garbasi