Visualizza articoli per tag: parma calcio

La Campagna Abbonamenti per le gare di Serie A Tim 2019/2020 del Parma Calcio nel suo stadio Ennio Tardini, si è definitivamente chiusa con 13.102 sottoscrizioni da parte dei nostri tifosi. Per il nostro club e per la nostra tifoseria si tratta di un traguardo importante, perché storico: era da dieci anni, dalla stagione 2009/2010, che non veniva superata la quota di 13.000 abbonati. Un altro grande esempio di attaccamento che la piazza di Parma ha sempre avuto e nei confronti della squadra di calcio della propria città. Grazie, Crociati!!! Avanti, Parma!!!

LA CAMPAGNA ABBONAMENTI IN COLLABORAZIONE CON CAFFEINA: In questa occasione, il Parma Calcio è tornato a collaborare con Caffeina. “Una Storia Infinita“, la campagna di comunicazione omnicanale proposta da Caffeina e rappresentata dall’iconico simbolo della sciarpa gialloblu tramandata di generazione dopo generazione, ha unito mondo reale e digitale in un’integrazione perfetta tra pagine stampa, affissioni, social media e speciali eventi in città.

Pubblicato in Calcio Parma
Domenica, 17 Febbraio 2019 10:42

Serie A: Pavoletti stende un Parma inerme

I crociati perdono malamente a Cagliari per due a uno con una delle peggiori prestazioni della stagione, mostrando una condizione fisica precaria e poca determinazione. Un campanello d'allarme per l'impegnativa sfida di domenica prossima che vedrà il Parma calcio contro il Napoli.

Parma

Di Luca Gabrielli

Del mini ciclo di tre partite contro Inter, Cagliari e Napoli quella di ieri nel capoluogo sardo doveva essere l'impegno da non sbagliare, perché contro una squadra dello stesso livello ma soprattutto diretta avversaria dell'obiettivo salvezza. Il Parma mostra invece tutti i suoi limiti in 90' al cospetto di un più che traballante Maran, osteggiato nelle ultime settimane dai tifosi, stufi dell'atteggiamento remissivo della squadra rossoblu. Ma si sa, i crociati sono maestri nel far resuscitare le squadre in crisi e la delusione di giornata è ben presto servita. La squadra di casa scende in campo con grande determinazione e voglia di vincere e schiaccia il Parma nella propria metacampo, colpevole di giocare di rimessa non solo con i top club ma anche con compagini dello stesso livello. Pavoletti & co. non trovano la rete del vantaggio solo grazie all'imprecisione nei tiri finali e la rete al 40' di Kucka trovata così per caso dai ragazzi di D'Aversa grida allo scandalo per quello che si era visto sul campo fino a quel momento. Il ceco infatti con una perfetta torsione di testa su cross di Gobbi, spedisce il pallone alle spalle dell'incolpevole Cragno mandando la squadra di casa nell'intervallo sotto i fischi dei propri tifosi. Per il Parma meglio di così non poteva davvero mettersi e nella ripresa il Cagliari ha una decina di minuti di blackout in cui non riesce a mettere insieme due passaggi di fila dando l'impressione di aver subito il colpo. Ma è giusto un'impressione perché al 65', su calcio piazzato, il difensore Ceppitelli sfugge alla marcatura di Bastoni e di testa fa da sponda per l'accorrente Pavoletti che da due passi batte Sepe. È l'inizio della fine per i crociati che non riescono ad arginare un Cagliari rigenerato dal pari e all'85' fissano il risultato sul due a uno finale con il solito Pavoletti che scaraventa il pallone in rete di testa su una magia del genietto Barella. C'è giusto il tempo per l'espulsione per il fallo e le conseguenti proteste del brasiliano Joao Pedro, nulla più, con un Parma che esce giustamente sconfitto dal Sant'Elia.

 

Involuzione preoccupante per il Parma

Il Parma sta mostrando nell'ultimo mese un calo vistoso dal punto di vista fisico e mentale. Fatta eccezione per il pareggio strappato con le unghie contro la Juventus, le partite con Spal, Inter e Cagliari hanno mostrato una squadra incapace di creare gioco e sempre in balia dell'avversario di turno. D'Aversa non riesce a trovare le contromisure per questo periodo continuando con il suo modo di giocare basato sull'attesa e le ripartenze che ormai tutte le squadre hanno capito. La sua incapacità nel trovare un'alternativa di gioco rende il Parma prevedibile e privo di armi per offendere. Non si può vivere solo di fiammate di Gervinho perché se l'ivoriano incappa in una giornata storta come quella di Cagliari, non si vedono altre possibilità create dal mister per sopperire alla mancanza della freccia nera. Il povero Inglese è solo lì davanti a lottare con l'intera difesa, poco supportato dai centrocampisti che non riescono più a inserirsi come a inizio stagione. Urge un cambio di marcia perché domenica arriverà al Tardini il Napoli di Ancelotti che non farà sconti e purtroppo la classifica dietro si sta muovendo nelle ultime giornate.

Pubblicato in Calcio Parma

Sabato 29 dicembre in previsione del match Parma Calcio vs Roma sono previste modifiche temporanee alla viabilità dalle ore 10.00 alle ore 18.00 nelle zone limitrofe lo stadio Tardini di Parma:

Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata lungo le seguenti strade:

- Via Torelli

- Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso da P.le Risorgimento a Via Viotti)

- Via Puccini

- Via Pezzani

- Via Scarlatti

- Viale Partigiani d’Italia da p.le Risorgimento alla rotatoria con viale Campanini

- nel parcheggio (lato Sud) compreso tra Viale S. Michele, Piazzale Risorgimento e Viale P. M. Rossi. escluso venditore ambulante autorizzato

- Viale San Michele (eccet to veicoli accredita ti con apposito permesso “Parma Calcio “)

- Viale Pier Maria Rossi (eccetto invalidi primi tre stalli di sosta righe blu da P.le Risorgimento in direzione P.le Vittorio. Emanuele. II e veicoli accreditati con apposito permesso “Parma Calcio “);

- Parcheggio scambiatore Nord - Largo Maestà del Taglio

 

Dalle ore 12:00 fino a cessate esigenze (per montaggio strutture temporanee a servizio della manifestazione sportiva):

Istituzione del divieto di circolazione veicolare nella bretella di collegamento di via Torelli con viale Partigiani d’Italia.

Istituzione del divieto di circolazione veicolare in viale Partigiani d’Italia da Piazzale Risorgimento a Via Puccini (corsia Sud) fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”.

Istituzione del divieto di circolazione pedonale in viale Partigiani d’Italia marciapiede lato est fronte ingresso Curva Nord dello Stadio “E. Tardini”. I pedoni devono servirsi del marciapiede lato opposto.

Dalle ore 13:00 fino a cessate esigenze:

Istituzione del divieto di circolazione veicolare, da attuarsi a richiesta del Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade e piazze, che manterranno la transitabilità:

- Viale Campanini;

- Str. Zarotto (nel tratto compreso tra Via Mantova e Via Montebello);

- Via Montebello (da Via Galimberti a Str. Zarotto)

- Via Galimberti (da Via Montebello a Via Anna Frank)

- Via A. Frank da Via Martiri di Cefalonia a Via Galimberti;

- Via Martiri di Cefalonia da Via Anna Frank a Sette F.lli Cervi

- Via Sette Fratelli Cervi (nel tratto compreso tra Via Martiri di Cefalonia e Viale Duca Alessandro);

- Viale Duca Alessandro (nel tratto compreso tra Via Sette Fratelli Cervi e Via Pizzi);

- Via Pizzi;

- Viale Solferino (nel tratto compreso tra Via Pizzi e Viale Martiri della Libertà);

- Viale Martiri della Libertà (non transitabile)

- Viale San Michele (non transitabile).

- Viale Pier Maria Rossi da Viale Campanini a P.le Vittorio Emanuele II.

Dal provvedimento di divieto di circolazione sono esclusi i residenti che esibiscono un documento d’identità (fatto salvo quanto disposto dal Funzionario Dirigente i servizi di Ordine Pubblico) fatta eccezione per Via Torelli il cui transito è consentito ai soli residenti titolari di posto auto interno, i veicoli delle Forze di Polizia e di pubblica assistenza e di soccorso, i mezzi Azienda TEP SpA destinati al trasporto dei tifosi locali, i taxi, i velocipedi, i ciclomotori, i pullman dei giocatori delle due Società calcistiche interessate alla manifestazione sportiva, i veicoli accreditati Parma Calcio 1913 con apposito permesso diretti ai posti auto dedicati in Viale Pier Maria Rossi e Viale San Michele (totale 20 stalli riservati), i veicoli con autorizzazione cat. invalidi nazionale.

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale dalle ore 13:00, per i tifosi locali in:

- Via Torelli (nel tratto compreso tra da P.le Risorgimento all’intersezione con Via Anna Frank);

- Via Viotti (tra Via Torelli e Via Duca Alessandro);

- Via Massari (nel tratto compreso tra Via Montagnana e Via Torelli eccetto residenti).

Istituzione del divieto di circolazione anche pedonale, dalle ore 13:00 per i tifosi ospiti in:

- Via Duca Alessandro (nel tratto compreso tra P.le Risorgimento e Via Viotti).

dalle ore 13:00 alle ore 18:00:

Istituzione di area di sosta riservata ai veicoli che espongono l’autorizzazione invalidi nazionale in Via Puccini (nel tratto compreso tra Viale Partigiani d’Italia e Via Bandini).

Dalle ore 12:30 alle ore 19:00:

Destituzione della corsia preferenziale di strada Zarotto e contestuale disattivazione del sistema elettronico di rilevamento dei transiti.

I provvedimenti di cui alla presente ordinanza possono essere suscettibili di variazioni temporali e di modifiche all’estensione/localizzazione sulla base delle disposizioni dei Responsabili i Servizi di Ordine Pubblico – unitamente ai soggetti individuati dall’art. 12 del Codice della Strada – in particolare relativamente alla progressiva riapertura delle strade a seguito del termine effettivo della manifestazione.

 

Auditorium Paganini - Area Parcheggio 

Dalle ore 10:00 alle ore 20:00 del 29/12/2018 e comunque fino a cessate esigenze :

Via Toscana – civ.7A porzione di area di parcheggio interna all’Auditorium “N. Paganini” Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata ambo i lati su tutto il piazzale esclusi mezzi autorizzati Società Parma Calcio 1913 che esibiscono apposito permesso.

− Tutta la segnaletica necessaria sarà portata sul posto a cura della società Parma Calcio 1913;

− Parma Calcio 1913 dovrà inoltrare a Settore Mobilità ed Energia, Comando Polizia Municipale il layout del Permesso ai fini di vidimazione e successivi controlli ai sensi del C.d.S;

− Referente: Dr Stefano Perrone – Parma Calcio 1913 – 0521 1705901;

− Il Comitato organizzatore provvederà alla posa di tutta la segnaletica secondo le norme del Codice della Strada e alla rimozione della stessa a cessate esigenze;

− Il Comando di Polizia Municipale è abilitato per il rilascio (esclusivamente per operazioni di emergenza) di autorizzazioni in deroga alla presente ordinanza.

− Il Comando di polizia Municipale provvederà al controllo del corretto posizionamento di tutta la segnaletica e della sua avvenuta rimozione al termine della manifestazione.

− Il Corpo di Polizia Municipale, unitamente agli altri soggetti individuati dall’art.12 del C.d.S. è incaricato del controllo affinché alla presente ordinanza venga data esecuzione nei termini indicati.

− I trasgressori saranno puniti a norma di Legge.

 

Fonte: Comune di Parma

 

Pessima prestazione dei crociati che mostrano una preoccupante involuzione nel gioco e nella tenuta mentale. Caprari e il sempreverde Quagliarella condannano il Parma nella ripresa. Nessuna sufficienza tra gli uomini di D'Aversa.

di Luca Gabrielli

Parma - 

Nulla da salvare nella prestazione del Parma al Marassi di Genova. Il gioco proposto da D'Aversa mette a nudo i limiti di una squadra votata solo al gioco di rimessa e mai alla costruzione della manovra. Se poi viene a mancare il giocatore di punta di quest'anno in attacco, quel Gervinho devastante nella prima parte di campionato, la squadra perde metà del proprio potenziale. Non una sola occasione che abbia potuto mettere in difficoltà l'estremo difensore doriano Audero e l'illusione di poter tornare a casa con un risultato positivo sfumata al 66' della ripresa con Caprari, abile a sfruttare un assist al bacio del belga Praet, libero di fare il bello e il cattivo tempo sulla fascia destra. A quel punto il Parma è crollato e tre minuti dopo il vecchietto Fabio Quagliarella ha raddoppiato e di fatto chiuso la partita con un preciso colpo di testa su imbeccata del solito Praet. Nulla da recriminare per i crociati, incapaci di rendersi pericolosi in tutti i novanta minuti e dando l'impressione di poter soccombere all'avversario da un momento all'altro.

 

PER FAGGIANO UN GENNAIO INFUOCATO ALL'APERTURA DEL MERCATO

Ci sarà molto lavoro da fare per il Ds Faggiano in questo mercato di riparazione, chiamato a sfoltire una rosa troppo ampia e soprattutto trovare qualche innesto giusto in ogni reparto, falcidiato dagli infortuni. In primis dovrà sostituire a centrocampo l'infortunato Alberto Grassi, out per tutta la stagione, con un mediano dinamico e di qualità. In difesa probabile che si possa cercare un terzino sinistro di spinta visto l'adattamento del centrale Gagliolo e soprattutto servirà fare qualcosa nel reparto offensivo apparso nelle ultime settimane poco incisivo sotto porta e troppo Gervinho-dipendente.
Insomma serviranno pochi ma decisivi interventi per poter raggiungere al più presto una salvezza tranquilla che sembra alla portata della società. Sabato si giocherà al Tardini il derby emiliano contro un Bologna in grande difficoltà in questa stagione. Un'occasione ghiottissima per poter ritornare a conquistare tre punti molto importanti soprattutto per il morale della squadra.

Pubblicato in Calcio Parma

Alla fine il tanto atteso ritorno in Serie A è finalmente giunto. Dopo tre anni di sofferenza, rinascita e gioie vissute in campi da gioco di paesini sperduti e categorie di basso livello. La partita giocata ieri al Tardini sancisce la permanenza della squadra crociata nel calcio che conta, abbandonato per colpa di Gherardi e Leonardi che in pochi anni sono riusciti a infangare il nome della società e a farla sparire dai palcoscenici dell'élite calcistico.

Hanno provato a scalfire il Parma anche quest'estate per il caso sms in cui erano coinvolti Calaiò e Ceravolo ma in appello la Cassazione si è espressa in favore della società non penalizzando nemmeno di un punto la squadra. Questa situazione di stallo ha creato una certa difficoltà all'amministratore delegato Faggiano che è riuscito a concludere dei colpi importanti a fine mercato. Ciliegine sulla torta del suo operato sono i vari Bruno Alves, Grassi e soprattutto Inglese, il bomber da 15 goal che i tifosi aspettano con trepidazione.

Il Parma butta via la vittoria in pochi minuti

L'Udinese è la prima squadra a dare il benvenuto in Serie A ai crociati e il sogno di bagnare l'esordio con i tre punti dura solo 60' per i ducali. Un'ora in cui il Parma va prima in vantaggio con lo splendido goal segnato dal neo bomber Roberto Inglese che si libera al 43' del suo marcatore Nuytinc con un doppio dribbling e poi insacca alle spalle del portiere Scuffet. Poi nella ripresa ci pensa Barillà a raddoppiare ribattendo di destro un intervento gobbo dell'estremo difensore friulano. Ma è solo un fuoco di paglia perché cinque minuti dopo De Paul accorcia le distanze su un calcio di rigore procurato per un intervento di mano di Grassi. I crociati vanno nel pallone e al 69' Fofana pareggia con un destro di prima intenzione all'interno dell'area di rigore. La beffa è dietro l'angolo con Gagliolo che salva la partita con doppio intervento su Fofana a portiere battuto e la partita termina senza sconfitti.

Un esordio confortante in vista dei prossimi impegni

Prestazione tutto sommato positiva per i crociati che non si fanno cogliere dall'emozione per il ritorno in A dopo tre anni. Da elogiare sicuramente l'approccio mentale alla partita appena usciti dagli spogliatoi e alcune ottime trame di gioco. Il neo acquisto Inglese sicuramente il più positivo, non solo per il bellissimo goal ma soprattuto per il peso importante che dà all'interno dell'area di rigore. Da rivedere invece la reazione dopo la prima rete subita con la squadra che si è fatta prendere dal panico e si è lasciata sopraffare dall'impeto degli avversari.
In generale un buon esordio per la squadra e pure per il mister D'Aversa, anche lui alla prima in A. Ora sotto con il lavoro per cercare di amalgamare al più presto i nuovi acquisti nei meccanismi della squadra.

Pubblicato in Calcio Parma

La visita all'Ospedale dei Bambini 'Pietro Barilla', nei reparti di Pediatria del Maggiore di Parma, è un appuntamento che il Parma Calcio puntualmente, ogni anno, non si vuol far mancare nei giorni della festa di Santa Lucia che precedono le festività natalizie.

Non solo per recapitare in ogni stanza direttamente nelle mani dei piccoli pazienti i doni acquistati da squadra e staff (giocattoli e gadget), ma soprattutto per regalare ai bambini ricoverati nel Day Hospital, in Oncoematologia e in Pediatria generale e d'urgenza, un sorriso effetto di un gesto semplice, che sia una stretta di mano, una carezza, una pacca su una spalla o lo scambio di una battuta.

Una tradizione che doverosamente si ripete e che sempre accresce spirito e anima dell'intera squadra Crociata, nell'occasione guidata dal Direttore Sportivo Daniele Faggiano, da Mister Roberto D'Aversa, da tutto lo staff tecnico e dallo staff medico.

PARMA_CALCIO_DONI_OSPEDALE_DEI_BAMBINI_2017_005-1.jpg

Ad accompagnare la delegazione crociata nei corridoi dell'Ospedale dei Bambini sono stati Antonio Balestrino, direttore sanitario dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, le Coordinatrici infermieristiche Claudia Marcatili, Piera Tobanelli, Giuseppina Nicosia e Maria Rosaria Pieri Nerli, la Rad Rita Dicembrino, la dott.ssa Patrizia Bertolini, direttore f.f. della Pediatria e Oncoematologia, il dott. Icilio Dodi, direttore f.f. Pediatria generale e d'urgenza, assieme a Corrado Vecchi e le educatrici di Giocamico, l'associazione che segue le attività ludico-espressivo nei reparti pediatrici.

Il Dott. Antonio Balestrino ha così commentato la visita dei crociati: "Ho visto il sorriso sui volti dei piccoli pazienti, avete davvero lasciato un segno. Grazie per l'affetto che da sempre dimostrate verso l'Ospedale dei Bambini".

PARMA_CALCIO_DONI_OSPEDALE_DEI_BAMBINI_2017_011-1.jpg

"Penso che siano momenti belli soprattutto perchè riusciamo a regalare un sorriso a bambini e famiglie in difficoltà – ha dichiarato il tecnico crociato Roberto D'Aversa – ed è importante anche per noi per capire quanto siamo fortunati".

"È una bellissima esperienza che si rinnova da tanti anni – ha commentato il Capitano del Parma Alessandro Lucarelli – È una possibilità di poter regalare un sorriso a questi bambini, e allo stesso tempo per noi è un importante momento di riflessione. Siamo contenti di portare avanti questa idea che dà un sorriso a questi ragazzi".

Nella giornata di ieri anche gli Esordienti 2006 con il Direttore Sportivo Daniele Faggiano avevano fatto visita all'Ospedale dei Bambini, su iniziativa dello Short Sponsor ADR.

PARMA_CALCIO_DONI_OSPEDALE_DEI_BAMBINI_2017_026-1.jpg

Foto di Francesca Bocchia

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Parma Calcio - Vittoria in extremis per gli uomini di D'Aversa che si portano a soli due punti dalla capolista Palermo. Grande reazione caratteriale con un Calaiò letale sotto porta.

Parma, 13 novembre 2017 - di Luca Gabrielli

Un Parma cinico, maturo per lottare per i primi posti.

Ora non ci sono più dubbi: il Parma entra di diritto tra le grandi di Serie B dopo la prestazione di carattere esibita ieri a Cittadella.
Una gara che i crociati hanno subito interpretato nel miglior modo possibile, calandosi nel match con il piglio giusto e il coltello tra i denti.
Era vietato sbagliare per non perdere il treno verso la promozione e pur soffrendo, i giocatori emiliani hanno creato numerose palle goal e fatto vedere trame molto interessanti nella zona offensiva.

Le due reti firmate da un cinico Calaiò denotano la trasformazione mentale che la squadra ha avuto negli ultimi due mesi. Passati in vantaggio ad inizio del secondo tempo, si sono fatti raggiungere verso fine partita a causa di un rigore trasformato da Iori molto più che dubbio.

La squadra di inizio campionato avrebbe subito il colpo e addirittura rischiato di perdere la partita andando in confusione invece quella di oggi è diversa. Ha raggiunto quella consapevolezza dei propri mezzi tecnici, superiori a gran parte delle squadre cadette e nelle battute finali ha portato a casa tre punti fondamentali, avvicinandola a sole due lunghezze dalla capolista Palermo, ieri vittorioso in rimonta a Cremona.

Il Parma ormai ha una fisionomia di gioco ben chiara con un tridente offensivo da grande squadra. Il cannoniere Calaiò oltre a giocare in modo splendido per i compagni, con sponde precise, sta segnando con una certa regolarità facendo vedere che gli anni passano ma il fiuto del goal è sempre lo stesso. Le ali offensive ai suoi lati cambiano in funzione dell'avversario con D'Aversa che può permettersi di sostituire nel corso della partita Baraye con Di Gaudio o viceversa. Ma la vera sorpresa, sbocciata nelle ultime partite e che si sta confermando uomo in più della squadra è Roberto Insigne, fratello del più illustre Lorenzo, che con i suoi dribbling e serpentine crea situazioni di superiorità numerica fondamentali nell'arco dei 90 minuti.

Insomma è un Parma maturo che ha capito la difficoltà del campionato cadetto e che ogni giornata cerca di mettere sotto l'avversario di turno cercando di non farlo giocare. Sabato prossimo sarà vietato sbagliare contro un Ascoli in grande difficoltà e ultimo in classifica. Quale migliore occasione allora per incrementare il bottino in classifica e mettere in difficoltà la capolista Palermo?

Pubblicato in Calcio Parma

Tramite un comunicato da parte della società, arriva finalmente la notizia che tutti i tifosi attendevano da diversi mesi. Jiang Lizhang sarà a Parma il prossimo 15 e 16 novembre per diventare a tutti gli effetti il Presidente del Parma Calcio 1913.

Parma, 3 novembre 2017

La trattativa per il passaggio di proprietà era in piedi da mesi grazie all'intermediazione del beniamino Hernan Crespo ma negli ultimi giorni era stata depositata la provvista necessaria alla chiusura dell'ultima parte dell'operazione.
Dopo Inter e Milan anche la storica società di Viale Partigiani d'Italia passa in mano ai cinesi con la speranza che la nuova dirigenza regali ai tifosi nuove gioie in ambito sportivo.

Di seguito il comunicato stampa redatto pochi minuti fa dalla società:

La società Parma Calcio 1913 è lieta di comunicare il completamento di tutti i processi necessari alla conclusione dell'accordo siglato nel mese di giugno con Jiang Lizhang.

Nei giorni scorsi è stata depositata su un conto bancario italiano la provvista necessaria alla chiusura dell'ultima parte dell'operazione, mentre nelle scorse settimane sono state rispettate tutte le scadenze concordate relative al rafforzamento finanziario di Parma Calcio 1913.

Il nuovo azionista di maggioranza salirà come previsto al 60%, con Nuovo Inizio – che riunisce i principali industriali del territorio – al 30% e l'iniziativa di azionariato diretto PPC al 10%, a completare il nuovo assetto proprietario del Parma Calcio.

Jiang Lizhang sarà a Parma il prossimo 15 e 16 novembre per effettuare il completamento formale dell'operazione, per partecipare al CDA che lo nominerà ufficialmente Presidente del Parma Calcio 1913 e per una conferenza stampa di presentazione alla città, negli orari e modalità che verranno prossimamente indicati.

Pubblicato in Calcio Parma
Lunedì, 30 Ottobre 2017 14:19

Serie B: la settimana perfetta del Parma

Nove punti in tre giorni per i crociati che battono anche l'Avellino con i goal di Di Gaudio e Insigne e volano al secondo posto, dietro al Palermo. Che sia davvero arrivata la svolta della stagione?

Parma 30 ottobre 2017

di Luca Gabrielli

Ci hanno preso gusto a vincere gli uomini di D'Aversa e non vogliono più fermarsi. Con un goal nel primo e un altro nell'ultimo minuto, i crociati hanno concluso la settimana perfetta che gli ha visti battere Virtus Entella, Foggia e Avellino. Insigne e Di Gaudio sono al top della condizione e finalmente stanno dando quel contributo sulle fasce che il 4-3-3 di D'Aversa aveva bisogno. Fin da subito Di Gaudio segna il primo goal con la maglia del Parma al 1' minuto di gioco con una delle sue classiche azioni: l'ala guizzante sfugge a Ngawa e batte in diagonale Radu. 
Il match si mette subito in discesa con l'Avellino che fatica a scuotersi dallo schiaffo iniziale e con i crociati che sfiorano il raddoppio sempre con l'imprendibile Di Gaudio che spedisce fuori al 31' e poi con Insigne al 39' salvato in extremis dal recupero di D'Angelo.

La ripresa vede un Avellino più arrembante con Asencio che si vede strozzare l'urlo del goal grazie a un prodigioso Frattali che salva il risultato. Al 18' invece è Ardemagni che manda a lato di poco l'invitante traversone dell'ex Bidaoui. Il Parma si sveglia e nel finale di match Calaiò si fa ipnotizzare da Radu ma poi Insigne fissa il risultato finale sul due a zero su passaggio di Baraye.

E' arrivata la svolta del campionato

I tifosi l'attendevano e finalmente è arrivata. Questa settimana sembra aver decretato la svolta della stagione per gli uomini di D'Aversa che nelle ultime tre partite hanno cambiato marcia e portato a casa il bottino pieno di nove punti. Cambia ancora la capolista con l'Empoli che cade a Salerno e il Palermo che ne approfitta e si porta solitaria in vetta. Dietro, ad un solo punto, inseguono proprio i toscani, il Frosinone e lo stesso Parma. La classifica resta sempre cortissima e la prossima settimana si giocherà il big match tra Frosinone e Parma che dirà molto sulla maturità raggiunta dalla squadra di Viale Partigiani d'Italia. La condizione fisica della squadra cresce di partita in partita e Calaiò sembra finalmente essere supportato dalle ali giuste ( la coppia Insigne- Di Gaudio ) che propongono azioni efficaci nelle zone offensive. Qualcosa nella testa dei giocatori sembra essere cambiata e la speranza è che il momento magico continui il più possibile.

Pubblicato in Calcio Parma
Venerdì, 13 Ottobre 2017 13:51

Nasce l'album di figurine del Parma Calcio

Dalla magica serata di Wembley, ai campi della serie D, dai titolari della Prima Squadra ai Pulcini, dalle Maglie alle Formazioni storiche, ai campioni di ieri e di oggi, dalle foto più belle della grande cavalcata dalla serie D alla B a quelle di 40 anni di tifo gialloblù: ci sono tanta passione e tanta storia crociata nell'album delle figurine del Parma Calcio che da domani, sabato 14 ottobre, sarà in vendita nelle edicole di Parma, provincia e zone limitrofe.

La raccolta realizzata da Ufficio Promozioni Italia (che già produce parte del Merchandising ufficiale di Parma Calcio 1913), Figurine d'Italia e Gem Global ha 64 pagine e contiene 410 figurine e avrà una tiratura iniziale di 15.000 album e circa 90.000 bustine da 6 figurine ognuna.
Parma Calcio ha deciso di fare una sorpresa agli abbonati di Curva Nord, Tribuna Centrale Petitot, Tribuna Laterale Petitot, Tribuna Laterale Ovest e Tribuna Est, regalando loro l'album e tre bustine di figurine. I titolari di abbonamento del Parma potranno ritirarli gratuitamente al termine delle partite Parma-Pescara e Parma-Entella presso il Centro Coordinamento in piazzale Risorgimento, fino alle 18:30 e nei giorni feriali dalle 16:00 alle 19:00.

Da sabato mattina l'album e le figurine saranno in vendita in tutte le edicole di Parma, provincia e territori "di confine". L'album per i non abbonati costerà 3€, mentre le singole bustine (da 6 figurine cada una) costeranno 0,7€.
La pubblicazione, che si apre con un'introduzione dell'Ad crociato Luca Carra, è composta dalle figurine di tutte le rose crociate a partire dalla prima squadra, per arrivare ai Pulcini, passando per la Primavera, la Femminile e tutte le altre squadre giovanili.
Dall'attualità si passa alla storia crociata con sezioni dedicate al Tardini dagli anni '20 a oggi, al Museo E. Ceresini, alle maglie e formazioni storiche e alle immagini dei trionfi nazionali ed internazionali degli anni "di vittorie". Ampio spazio è dedicato ai tifosi con un gran numero di immagini di trasferte e coreografie di 40 anni di tifo gialloblù.

Infine, gli anni della rinascita con le immagini più belle della marcia trionfale che ha portato i Crociati dall'inferno dei dilettanti al ritorno nel calcio che conta: il passamontagna di Baraye, le rovesciate di Lauria e Calaiò, il Derby di Reggio, i rigori dei Playoff, il trionfo di Firenze.
Una curiosità che piacerà ai tifosi: all'interno dell'Album c'è uno spazio che si chiama #IoSonoParma che può ospitare una figurina personalizzata che ogni tifoso crociato può richiedere inviando la propria fotografia. Da febbraio sarà invece disponibile il servizio figurine mancanti.

 

Pubblicato in Calcio Parma
Pagina 1 di 12