Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Protocollo interno utile a una ripartenza in totale sicurezza, con modalità operative pratiche e chiare relative a gestione dello staff, accoglienza del cliente e comunicazione verso l’esterno

 Di Chiara Marando -

Per i soci del Parma Quality Restaurants il momento del lockdown e la chiusura forzata delle attività è stato interpretato come una opportunità per confrontarsi e proporre soluzioni e procedure concrete.

Un lavoro culminato nella stesura di un protocollo interno utile alla ripartenza in totale sicurezza, con modalità operative pratiche  relative a gestione dello staff, accoglienza del cliente e comunicazione verso l’esterno. Un vademecum con le regole da seguire per l'applicazione del Protocollo per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 del 14 marzo 2020 e del Protocollo della Regione Emilia Romagna relativo all'attività di somministrazione alimenti e bevande, che tutti i ristoranti del consorzio si sono impegnati a rispettare. Il tutto mediato dalla consulenza della dottoressa Luana Giusti, specialista ispezione alimenti O.A.

12 punti che riassumono una azione condivisa, per spiegare ai clienti come ospitalità e sicurezza siano criteri imprescindibili per la ripartenza dell’attività lavorativa che gradualmente, dal 18 maggio al 1° giugno, ha riguardato tutti i soci del Parma Quality Restaurants.

Si tratta di indicazioni quali: favorire le prenotazioni orarie per evitare attese inutili al clienti; scelta di soluzioni digitali o usa e getta per i menù; pulizia dei tavoli con cambio tovaglie a ogni rotazione dei clienti; distanziamento fra tavoli tale da garantire almeno 1 metro fra commensali di postazioni diverse; uso di mascherine per il personale di cucina e sala; monitoraggio della salute del personale all’ingresso.

«Si tratta logicamente di misure che rispecchiano in pieno le direttive nazionali e regionali e che sono frutto di un lungo percorso che ha messo attorno a un tavolo, seppur virtualmente, tutto il gruppo del Parma Quality Restaurants, ancora prima che fossero presentate le linee guida ufficiali – spiega il presidente Andrea Nizzi -. Fra i presupposti del nostro consorzio c’è la collaborazione e il lavoro di squadra e questa imprevedibile situazione che siamo stati costretti ad affrontare, ha dimostrato che insieme è più facile rialzarsi e che aiutandosi a vicenda le difficoltà non sono insormontabili. Proprio per questo, siamo sempre aperti al dialogo con gli altri colleghi, mettendo a disposizione di tutti il disciplinare redatto».

«Fin da subito è risultato chiaro che la riapertura non sarebbe stata facile, che occorreva rimboccarsi le maniche e porre al primo posto la sicurezza come valore base per avere fiducia dagli ospiti – prosegue Nizzi -. E questo protocollo vuole diventare una specie di garanzia in più per i clienti che stanno tornando a vivere l’esperienza ristorativa nei nostri locali e che giustamente chiedono di poterlo fare in sicurezza”.

Pubblicato in Food

Coronavirus, l'aggiornamento: 18 nuovi positivi, di cui 16 asintomatici individuati grazie agli screening regionali. Oltre 21mila guariti (+162), il 75,4% dei contagiati dall'inizio dell'epidemia. Nessun nuovo positivo in Romagna (dove non si registrano nemmeno decessi) e in provincia di Modena

Divieto per gli svizzeri di andare in Italia per fare la spesa: fermato ticinese in dogana, al rientro in Ticino, rischia la multa per un giornale. Anche un semplice quotidiano, infatti, rientra nella categoria "spesa"

Pubblicato in Cronaca Emilia

Modena 4 giugno 2020 - Nella mattinata odierna, personale in servizio presso il Commissariato di P.S. di Carpi ha denunciato in stato di libertà un 17enne carpigiano, resosi protagonista di un’aggressione ai danni di un autista di autobus della società di trasporto pubblico SETA.

Pubblicato in Cronaca Modena

In quindici anni ha costruito un impero tra queste sponde note e argillose, 28.000 paletti tra scale, palafitte e staccionate: è il Re del Po, così ormai lo chiamano tutti, un eremita che ha fatto di queste rive la sua unica ragione di vita e si rivolge al fiume come se fosse la sua amante. Ci bisticcia, lo ama, qualche volta lo teme, specie quando con le sue piene fa sentire tutta la sua potenza e arroganza, allora si arrabbia, perché porta via tutto il suo lavoro, ma lui con perseveranza e impegno ricostruisce senza alcun lamento la sua opera d’arte... uno straordinario villaggio costruito sull’acqua.

Pubblicato in Cultura Emilia

Decreto Liquidità: UniCredit ha erogato finora oltre un miliardo di euro alle PMI italiane per finanziamenti fino a 25 mila euro

  • In Europa, l'85% dei cittadini pensa che la cattiva informazione sia un problema per il proprio paese (fonte: Commissione Europea).
  • Opinion Leader 4 Future studia come si forma oggi l'opinione, chi sono i nuovi Opinion Leader, come operano, come entrano in relazione con i soggetti, a quali bisogni rispondono.
  • Autodisciplina e fiducia sono le prime due coordinate emerse dagli studi condotti durante i lockdown.
Pubblicato in Cronaca Emilia

Il Comitato Regionale di SILB-FIPE Confcommercio Emilia-Romagna, che riunisce i locali da ballo aderenti a Confcommercio, in cui ha partecipato anche Ernesto Mendola, Presidente Silb Parma, ha incontrato l’Assessore regionale Andrea Corsini per rappresentare la situazione drammatica in cui versa il settore dell’intrattenimento a fronte dell’emergenza COVID-19 ed iniziare ad impostare un percorso che porti quanto prima alla riapertura dei locali, sempre ovviamente nel totale rispetto delle prescrizioni sanitarie.

Monterenzio (BO)  4 giugno 2020 - I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Monterenzio (BO), impegnati nei servizi finalizzati al rispetto delle normative a tutela del patrimonio forestale, con particolare attenzione alle aree rurali e montane, hanno accertato un intervento selvicolturale su un’area di circa 9000 mq di un bosco ceduo di roverella e castagno, realizzato in assenza della prevista autorizzazione

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Oggi ricorre il compleanno di Filomena Cataldi. Filomena era una donna meravigliosa, sensibile, generosa e dal grande cuore, a cui fu strappata la vita da un vicino di casa di origini cinesi che approfittando del suo gracile fisico la assalì senza pietà nell'estate del 2018. L'omicidio avvenne a San Polo di Torrile e sconvolse l'intero parmense e non solo. Il suo assassino non ha scontato un giorno di galera, giudicato incapace d'intendere e volere.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 1370