Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Lunedì, 25 Maggio 2020 11:20

Il pericolo delle feste abusive

Il Covid-19 non è sconfitto. Ha allentato la sua pressione ma è sempre in agguato e pronto a riaccendere focolai con le conseguenze che ben conosciamo, in termini di lutti e di disagi, sociali ed economici.

Dovremo abituarci a convivere con il “mostro” senza mai sottovalutarlo. Gli assembramenti irresponsabili rischiano di vanificare il sacrificio, per taluni arrivato agli estremi, di questi ultimi tre mesi, ma ancor peggio e pericolosi sono gli assembramenti abusivi e irresponsabili in periodo di “pace”, figuriamoci in piena pandemia. Al riguardo cogliamo l’occasione per divulgare una considerazione, in merito allo specifico argomento, a firma di Domenico Muollo che ben sottolinea i rischi connessi a questo particolare modo di socializzare. 

Pubblicato in Cronaca Emilia

Finalmente siamo ormai prossimi alla fase tre, quella del rilancio, e l’ordine sarà “fate un po’ come volete per salvarvi, noi continueremo incensarci e a multarvi”. Intanto in 3 mesi chiuse 11.000 aziende e entro il 2020 potrebbero essere 100.000 secondo una stima di CGIA di Mestre. E intanto...
Chi l’ha visto Colao?

Pubblicato in Economia Emilia

Editoriale:  - Avanti tutta, in ordine sparso! Branca, Branca, Branca... Leon, Leon Leon... Ehhhh HOP! - Lattiero caseario. Impennata del latte spot..-Cereali e dintorni. Attenzione ai fondi e al meteo. -  Terremoto in casa Coldiretti? - Barometro del Cema: si intravede una luce in fondo al tunnel - ...

Domenica, 24 Maggio 2020 15:52

La Farm Run 2020 è RINVIATA, ma non annullata

Dagli organizzatori della Farm Run, riceviamo e pubblichiamo: "Abbiamo voluto attendere fino all'ultimo giorno utile per poter avviare i preparativi per la data prevista; quel giorno è arrivato, ma ancora non ci sono certezze: quindi non possiamo più confermare l'evento per il 4 luglio 2020.

Pubblicato in Sport Emilia

Monsignor Enrico Solmi, vescovo di Parma, per celebrare la prima messa domenicale dopo la ripresa delle funzioni religiose in presenza dei fedeli, ha scelto l'Ospedale Maggiore, luogo simbolo della lotta alla pandemia.

(Foto di Francesca Bocchia)

Pubblicato in Cronaca Parma

Di Mario Vacca Parma, 24 maggio 2020 - Tra le evidenze che l’emergenza sanitaria ha portato alla luce c’è quella che tutte le attività produttive e commerciali hanno la necessità di ottimizzare al meglio le risorse aziendali a loro disposizione.

La sopravvivenza e la crescita di un'azienda dipendono anche dalle decisioni che ogni imprenditore o amministratore stabilirà, in particolar modo in una fase critica come quella attuale, decisioni che dipendono da scrupolose analisi dei processi produttivi, amministrativi e gestionali.

Pubblicato in Economia Emilia

Parma, 23 maggio 2020  - Son tornate in piazza per il quarto sabato di fila le Mascherine tricolori. Da Nord a Sud in decine di città, migliaia di italiani saranno in strada per manifestare contro il governo Conte e le misure assolutamente insufficienti e tardive messe in campo per far fronte ad una crisi economica e sociale senza precedenti. L’appuntamento a Parma è alle ore 16.30 in Borgo delle Cucine, di fianco alla Pilotta.

L’integrazione passa prima di tutto attraverso la relazione, l’accoglienza e l’apertura così da arrivare a condividere concretamente spazi, ambienti e sogni. Questo è il messaggio e il percorso portato avanti da quarant'anni dalla Cooperativa “La Bula”, una realtà che dal 1980 si occupa di formazione e integrazione sociale per giovani con disabilità. Un lavoro quotidiano, un impegno costante basato sul dialogo con il territorio circostante in tutte le sue forme, sia istituzionali sia informali.

La Squadra Mobile ha tratto in arresto in esecuzione della misura cautelare in carcere un cittadino tunisino di anni 35, indagato per due furti aggravati commessi a Modena nel gennaio e febbraio scorsi ai danni di due esercizi commerciali.

Pubblicato in Cronaca Modena
Sabato, 23 Maggio 2020 16:51

Movida modenese: controlli anti-contagio

La Divisione di Polizia Amministrativa della Questura ha coordinato un servizio di controllo nel centro città, durante la serata di ieri, finalizzato alla verifica del rispetto delle norme anti-contagio. Scopo principale dell’attività era quello di garantire che la serata del venerdì del primo fine settimana dopo l’allentamento del lockdown si svolgesse nel rispetto delle misure del distanziamento sociale e che la cosiddetta “movida” modenese venisse vissuta senza preoccupazioni dai giovani e dalle famiglie che hanno affollato il centro storico.

Pubblicato in Cronaca Modena
Pagina 7 di 1366