Visualizza articoli per tag: trasporti

Sul Ponte Verdi si lavora alacremente e in sicurezza
Due le squadre all’opera. Bertocchi:”L’epidemia ha imposto misure di sicurezza severe, ma ora stiamo recuperando tempo.”

Parma, 7 aprile 2020 – Continuano spediti e anzi hanno avuto un ulteriore impulso i lavori di ripristino del Ponte Verdi sul Po che collega Ragazzola sulla sponda parmense a San Daniele Po su quella cremonese.
Da questa settimana sono due le squadre al lavoro, attualmente impegnate nel risanamento dei pulvini delle prime pile partendo dal lato parmense, in golena.

“L’epidemia di Coronavirus e le conseguenti necessarie misure cautelari avevano ovviamente rallentato l'avvio delle lavorazioni - spiega il Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma Giovanni Bertocchi - Abbiamo attivato, col Coordinatore della Sicurezza, tutte le doverose misure necessarie, previste dai vari decreti, si sono dovute modificare alcune procedure esecutive e abbiamo dovuto affrontare anche difficoltà nel reperimento dei materiali. Adesso comunque i lavori di questo importante cantiere vanno avanti, recuperando tempo.”

Sul Ponte Verdi permane la chiusura ai mezzi superiori a 3,5 tonnellate, con restringimento di corsia a 2,35 mt.

I lavori, di importo contrattuale che supera i 3milioni e mezzo di euro, erano stati aggiudicati al Consorzio Valori di Roma, l’impresa esecutrice è la Alpin Costruzioni di Udine, il direttore dei lavori è l’ing. Monteverdi della Provincia di Parma.

Nella foto: lavori sul Ponte Verdi di Ragazzola – San Daniele Po

In ottemperanza alle misure di contrasto e contenimento del contagio da COVID-19, Infomobility in accordo con l’Amministrazione Comunale, informa che a partire da Lunedì 23 Marzo e fino a Venerdì 3 Aprile vengono interrotti i servizi del Parma Bike Sharing, del Parma Car Sharing e il servizio di deposito biciclette presso la Cicletteria, a fianco della stazione ferroviaria.

Come disposto con ordinanza Comunale, da Lunedì 23 Marzo sono stati disattivati i varchi elettronici che controllano gli accessi alle Z.T.L., ossia i varchi di Viale Toscanini, Viale Mariotti, Piazzale Salvo d’Acquisto e Strada XXII Luglio.

Il varco elettronico per l’isola Ambientale Tommasini-Sauro è già stato disattivato la settimana scorsa.

Sono inoltre chiusi lo sportello al pubblico di Viale Mentana 29 e lo sportello mobilità presso il DUC (Direzione Uffici Comunali).

Ricordiamo inoltre che anche il pagamento della sosta sulle righe blu e sugli stalli con disco orario è stato sospeso fino al prossimo 3 Aprile.

 (PH. Francesca Bocchia per Gazzetta dell'Emilia)

 

 

 

 

In relazione all'ennesima richiesta di una pista ciclopedonale sul ponte tra Guastalla e Dosolo, si fa presente che con il primo lotto degli interventi in appalto, la priorità è stata assegnata alla messa in sicurezza delle strutture portanti del viadotto, ovvero a travi, appoggi e, in parte, il piano viario. I ribassi, pertanto, saranno utilizzati in conformità a quanto previsto dal codice appalti per estendere le opere di consolidamento.

Nei giorni scorsi è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto del MIT per la messa in sicurezza dei ponti situati nel bacino del Po che assegna, tra l'altro, un finanziamento di 6,5 milioni di euro per una seconda trance di interventi di manutenzione dello stesso ponte. Tali ulteriori risorse saranno finalizzate a completare le opere di manutenzione che dovranno necessariamente prevedere il potenziamento delle strutture di fondazione, anche con il ricorso ad opere antiscalzamento in alveo, come fatto anche per il ponte tra Boretto e Viadana.

Si ribadisce che solo al termine di tali opere fondamentali per mantenere in esercizio il ponte tra Guastalla e Dosolo, che rimane la nostra priorità, si potrà valutare la possibilità di realizzare un collegamento ciclopedonale. Ciò non significa, ovviamente, prestare poca attenzione alla mobilità sostenibile, come peraltro dimostrato dalle numerose classifiche che assegnano da tempo a Reggio, alla nostra provincia e alla nostra regione primati ai quali la Provincia è orgogliosa di avere contribuito nel corso di tutti questi anni.

Valerio Bussei
Dirigente del Servizio Infrastrutture della Provincia di Reggio Emilia

Venerdì, 13 Marzo 2020 11:19

TEP, linee notturne limitate alle 22,00

Parma, giovedì 12 marzo 2020 - TEP informa che da venerdì 13 marzo le linee notturne saranno in esercizio fino alle ore 22.00. I servizi previsti negli orari successivi saranno soppressi fino a nuova comunicazione. Le corse ancora in transito alle 22.00 raggiungeranno comunque il capolinea come da normale programmazione.

Ufficio Stampa TEP spa

Parma, 24 febbraio 2020 - TEP ha disposto un nuovo piano di azioni straordinario per contenere il diffondersi del Coronavirus, in modo da dare attuazione all’Ordinanza Regionale pubblicata ieri, 23 febbraio, e garantire ogni tutela per passeggeri e personale aziendale

Già nei giorni scorsi tutto il personale aveva ricevuto un kit comprendente il gel a base d’alcool per la disinfezione delle mani e il documento con le norme igieniche da osservare per prevenire il propagarsi del virus.

A partire da oggi saranno inoltre disposti interventi di pulizia ulteriori rispetto a quelli già previsti. In particolare, l’abitacolo di tutti i bus sarà trattato quotidianamente con prodotti disinfettanti nebulizzati a base di cloro. Stesso trattamento igienizzante sarà effettuato presso gli uffici e le biglietterie.

Da domani, martedì 25 febbraio, sarà temporaneamente chiuso lo sportello TEP in Cicletteria presso la stazione ferroviaria di Parma e il personale riassegnato agli altri sportelli. La vendita dei biglietti a bordo sarà temporaneamente sospesa. Si invitano pertanto i passeggeri a procurarsi i biglietti presso le rivendite a terra o ad acquistarli tramite le app SmarTicket (per iOS e Android) e Muver (per Android).
La salita e la discesa dei passeggeri sarà limitata alla porta centrale e posteriore, mentre la zona anteriore dei bus alle spalle dell’autista sarà compartimentata per i tempi necessari.

L’ufficio oggetti smarriti è temporaneamente chiuso al pubblico.
Per le figure professionali a maggior contatto diretto con il pubblico, verranno valutate, insieme ai rappresentanti dei lavoratori, specifiche dotazioni da impiegare in caso di reale necessità.

Per tutti i passeggeri è già disponibile sul sito www.tep.pr.it  una pagina con tutte le informazioni e gli aggiornamenti utili alla gestione della situazione attuale, come le norme igienico-sanitarie da osservare per garantire adeguate condizioni di viaggio sui mezzi di trasporto e nei luoghi pubblici (http://www.tep.pr.it/news/azioni_limitazione_contagi_coronavirus.aspx).

TEP continuerà ad osservare con attenzione le indicazioni che perverranno dalla cabina di coordinamento istituita dalla Regione Emilia-Romagna e dagli enti locali, adottando tutte le misure necessarie per tutelare l’utenza e il personale in servizio.

Ufficio Stampa TEP spa

Sabato, 08 Febbraio 2020 11:04

TEP, sciopero di 4 ore mercoledi 12 febbraio

SCIOPERO DI 4 ORE MERCOLEDÌ 12 FEBBRAIO

Parma, 7 febbraio 2020 - In data 31 gennaio 2020 è pervenuta a TEP S.p.A. la comunicazione da parte delle Segreterie provinciali di categoria FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, FAISA-CISAL, ORSA e RSU Aziendale, circa le modalità di attuazione dello sciopero proclamato per la giornata di mercoledì 12 febbraio 2020 contro l’atteggiamento con il quale l’Azienda intende rinnovare gli accordi aziendali, in vigore fino al 31/12/2020.

Lo sciopero, tenendo conto del rispetto delle fasce di servizio garantite ex Lege 146/90 sulla tutela dei diritti della persona costituzionalmente assicurati e successive modificazioni, verrà effettuato nella giornata di mercoledì 12 febbraio 2020 con le seguenti modalità:
· personale viaggiante urbano: dalle ore 8.30 alle ore 12.10;
· personale viaggiante extraurbano: dalle ore 8.45 alle ore 12.10;
· personale impianti fissi-uffici: le ultime 4 della giornata lavorativa.

Vengono garantiti, per le officine, i soli turni indispensabili ad assicurare la sicurezza del servizio di movimento e degli impianti.
Le autolinee in esercizio potranno subire annullamenti di corse dalle ore 8.30 alle ore 12.10.

Per informazioni sui servizi garantiti è possibile rivolgersi alle biglietterie TEP o al Servizio Informazioni al numero 840 22 22 22.

Ufficio Stampa TEP spa

Grazie all’impegno economico e istituzionale della Provincia, in collaborazione con Regione, Tep, Smtp, Trenitalia. Rossi: “Attenzione per le esigenze dei cittadini e per l’ambiente, facilitiamo l’uso dei mezzi pubblici.”

Parma, 23 gennaio 2020 – Anche per tutto il 2020, a partire da febbraio, gli utenti titolari di un abbonamento ferroviario nella tratta Pontremolese (da Borgotaro a Parma) potranno utilizzare senza alcun sovraprezzo sia i mezzi Tep urbani di Parma sia tutti quelli extraurbani sulla tratta.

Questo vantaggio sarà possibile grazie ad una prossima intesa con Trenitalia e Tep, anche con l’impegno economico e istituzionale della Provincia di Parma, in collaborazione con Regione, Tep, Smtp, Trenitalia.

“La Provincia e gli altri enti coinvolti confermano la loro attenzione per le esigenze di vita e di lavoro dei cittadini, anche al di fuori del capoluogo, in questo caso in particolare per i pendolari che abitano nelle zone di montagna e collina – spiega il Presidente della Provincia Diego Rossi – Ma il nostro obiettivo è anche quello di salvaguardare l’ambiente, con politiche che privilegino concretamente il trasporto collettivo di qualità e disincentivino l’uso dei mezzi privati. Abbiamo quindi lavorato, in collaborazione con le altre istituzioni coinvolte, per confermare un servizio apprezzato dai cittadini, dando così risposte concrete ai bisogni di chi è logisticamente più svantaggiato. ”

Nella foto: Bus Tep e treno in servizio sulla Pontremolese

Trasporto gratuito ai seggi per gli elettori con disabilità. I recapiti corretti da contattare

Sono lo 0523-492639 e lo 0523-492552, i numeri corretti da contattare per informazioni in merito al servizio di trasporto gratuito ai seggi per gli elettori con disabilità. Per fruire di questa possibilità, occorre infatti la prenotazione presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Piacenza, operativo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 13 presso la sede di viale Beverora 57, contattabile anche tramite posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Occorre far pervenire richiesta scritta in carta libera, corredata dalla copia del certificato di invalidità o dal certificato del medico curante, che attesti l'impossibilità di utilizzare i mezzi pubblici, con una copia del documento di identità in corso di validità. Il trasporto avverrà con minibus appositamente attrezzato, munito di pedana con elevatore.

Pubblicato in Cronaca Piacenza
Venerdì, 13 Dicembre 2019 12:29

Trenord, il disagio continua

Trenord. il disagio continua. Sulla tratta del rimpianto "Parma - Brescia" non c'è da stupirsi.

Nella giornata di mercoledì i viaggiatori hanno dovuto subire l'ennesima odissea. Ieri mattina un convoglio in partenza da Colorno alle ore 10:26 ha subito 55 minuti di ritardo per indisponibilità del personale, mentre peggio è andato per un altro convoglio nel pomeriggio che è stato soppresso senza alcuna comunicazione.
Continua così ad essere pessimo il servizio di Trenord, facendosi continuamente beffa di persone regolarmente munite di titolo di viaggio, quindi paganti.

Fino a quando dovremo continuare a subire tutto questo?... Se Colorno e Torrile - San Polo, furono definite a suo tempo, stazioni inferiori, non bisogna dimenticare che Parma e Brescia sono delle città con una maggior densità di popolazione. Ad oggi solo tante parole e pochi fatti abbiamo visto da parte di istituzioni e politica.

Il gruppo
Amo - Colorno

Sabato, 07 Dicembre 2019 07:27

UGL e l'incontro con la TEP

Resoconto dell'Incontro con la Tep del 4 dicembre scorso.


Egregio Direttore, chiedo ospitalità al suo giornale, per riferire pubblicamente le modalità dell'incontro, richiesto da Ugl di Parma, ai vertici dell’azienda dei trasporti pubblici della città ducale, ed avvenuto il 4 dicembre, il giorno prima del fatto verificatosi a Fidenza, inerente l’autobus carico di studenti andato a fuoco.


L’incontro, oltre al carattere di conoscenza e di presentazione, voleva affrontare questioni relative alla gestione del trasporto pubblico a Parma e provincia. Era altresì evidente che non potevano mancare argomenti di carattere strettamente sindacale, per evidenziare i vissuti lavorativi dei dipendenti.


La Tep svolge un servizio pubblico essenziale, pertanto, qualunque Organizzazione sindacale ha il dovere di concorrere alla tutela ed al benessere di coloro che quotidianamente si impegnano per soddisfare al meglio la domanda pubblica. Ragion per cui i cittadini non possono e non devono rischiare la vita utilizzando l’autobus.


Dall’altra parte, è stata presente la responsabile amministrativa, in sostituzione del presidente.
Nonostante la data fosse stata concordata e l’urgenza nel considerare le priorità dei servizi forniti dall’azienda, la principale preoccupazione dell’interlocutrice è stata quella di riferire del tempo a disposizione: quindici minuti.
La riunione non voleva avere carattere burocratico e formale, bensì affrontare le emergenze non più rinviabili, quali l’usura degli autobus ed il pericolo di guasti ed incendi -come quello accaduto proprio ieri sulla tratta Busseto- Fidenza-, le aggressioni agli autisti, l’affollamento nelle ore di punta. Avremmo voluto argomentare questi “pericoli” a tutela dei cittadini e del personale in servizio.


Il comunicato dell’azienda Tep, pubblicato da vari organi di stampa, riporta “L’autobus in oggetto è un veicolo acquistato da Tep nel 2000. Questo modello fa parte di un lotto di mezzi che sono stati interessati da alcuni dei casi di incendio del recente passato”.

Lo scritto evidenzia l’importanza di quanto si è tentato di far conoscere.


L’aria di sufficienza mostrata dalla dirigenza della Tep sulle questioni aperte ed esplicitate non solo non è stata esaustiva, considerando le banali ed affrettate risposte date, ma può essere causa di ulteriori criticità. L’infruttuosità della comunicazione mi spinge, oggi, a richiedere, da questa testata, un nuovo incontro, serio, con i vertici aziendali. Il mio auspicio è che ogni tematica cittadina abbia la giusta considerazione e le giuste risposte, perché la vita e la sicurezza dei cittadini non sono emendabili.

Parma, 06.12.2019

Matteo Impagnatiello
Segretario Ugl Utl Parma

 

Pagina 1 di 20