Visualizza articoli per tag: territorio Salsomaggiore Terme

L'amministrazione comunale annuncia la chiusura dei lavori pubblici nelle strade vicinali del forese -

Parma, 4 agosto 2014 - di Paola Tanzi -

Un intervento di quasi 195 mila euro, che ha toccato le strade del Fontanazzo, della Vignetta, di Case Fuli e dei Pelati, interessando asfaltatura, inghiaiatura, pulizia di fossi e sistemazione di scarpate, laddove erano stati istituiti, da chi interessato, i "Consorzi di Strada Vicinale". Secondo gli accordi quindi, i frontisti hanno partecipato per l'80 per cento, ed il comune per il restante 20.

«La costituzione di consorzi per la manutenzione delle strade vicinali, private ma con uso pubblico, formati dai frontisti e dal Comune, come previsto dalle leggi vigenti, era la condizione essenziale per attingere ai fondi. L'Amministrazione si è quindi attivata come soggetto regolatore per costituire i consorzi per le strade interessate, in modo da permettere l'erogazione dei contributi in parte già stanziati ma bloccati a causa della mancanza in precedenza di un'Amministrazione attenta alla problematica. Attraverso quindi un impegno congiunto tra pubblico e privato, assieme ai cittadini residenti nelle strade ove necessitavano i lavori, si è riusciti nell'intento di costituirli. Quindi ora desideriamo ringraziare tutti i cittadini che hanno collaborato con noi per portare a termine un'azione importante, che, mi auguro, possa essere estesa ad altre zone del forese. L'Amministrazione comunale è più che disponibile a spiegare ogni modalità che porta alla costituzione di simili consorzi» hanno commentato gli assessori ai Lavori Pubblici Paolo Canepari e all'Ambiente Marco Trevisan.

Strade che avevano subito danni importanti già nel 2010 e che con le recenti precipitazioni avevano visto peggiorare la propria situazione. Il calendario delle priorità ha visto quindi il movimento sinergico di Comune e Consorzio di Bonifica Parmense. «Quest'ultimo – sottolinea il consigliere delegato e membro del Consorzio Giuseppe Billone - si è adoperato per reperire i fondi necessari ai lavori e per la progettazione e l'assistenza nei cantieri. Sono molto soddisfatto, perché siamo riusciti in un solo anno a fare quattro interventi significativi, fra l'altro in condizioni meteorologiche precarie, con continue piogge che hanno causato parecchi danni alla rete viaria salsese. Come Consorzio di Bonifica ci stiamo muovendo per operare altri interventi, sempre nell'ottica di attenzione ai territori frazionali».

Pubblicato in Cronaca Parma

A Salsomaggiore con "Panettone d'Estate" si incontreranno venti pasticcieri provenienti da tutta Italia, un'occasione imperdibile per degustare il panettone dei maestri del lievito madre -

Parma, 4 agosto 2014 - di Paola Tanzi -

L'appuntamento con la tappa salsese di «Panettone d'Estate», la rassegna di destagionalizzazione del panettone ideata dal gastronauta Davide Paolini, è per stasera, in piazza Berzieri alle 21, quando si incontreranno venti pasticcieri provenienti da tutta Italia. "La notte dei maestri del lievito madre" voluta a Salsomaggiore dal maestro di casa, Claudio Gatti, sarà un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle golosità dolciarie.

Un evento che sdogana il panettone a dolce idoneo per tutto l'anno, nel suo modo di essere semplice e genuino. In scena una ventina di pasticceri italiani tra i più rinomati, gelaterie, cantine, giornalisti. Insomma un appuntamento che si preannuncia un buon risultato per la squadra salsese. Ed a poche ore dall'inizio della rassegna è proprio Claudio Gatti, della nota pasticceria di Tabiano, a rilasciarci un'intervista che si muove tra golosità e ricordi, ma che soprattutto spiega il primo appuntamento di un evento che molti sperano già diventi annuale a Salsomaggiore.

ClaudioGatti rid

Claudio, come nasce la passione per la pasticceria?
«Era il 1973. Il mio primo giorno di lavoro vide l'avventura iniziare tra i locali della Pasticceria Salsi, di Salsomaggiore. Inizio con il lavoretto estivo che, in quei tempi, durante le vacanze scolastiche si faceva x raccogliere qualche soldo. Ed il mio desiderio era acquistare una vespa tanto di in voga in quei anni. Finite le scuole superiori come perito meccanico ho deciso di continuare quella che, nel frattempo, era diventata la mia passione».

Oramai grazie al tuo lavoro Tabiano e Salsomaggiore sono famosissime...
«Non v'è dubbio. Di questo sono molto orgoglioso e appena posso parlo con tanto entusiasmo della mia terra».

Perché è importante esserci alla rassegna?
«Per i nomi dei grandi maestri, tutti uniti sotto le nostre splendide Terme Berzieri, per gustare le prelibatezze italiane, per assaggiare i migliori e, perché no?, magari giudicarli»

Chi parteciperà?
«I grandi maestri del panettone che stanno facendo la storia di questo prodotto in Italia e nel mondo»

Perché hai voluto questo appuntamento a Salsomaggiore?
«Ho voluto e desiderato questo appuntamento per far conoscere il mio paese e le sue bellezze e per promuovere il dolce che più amo, in tutte le sue forme e varianti, il panettone, ma anche perché da anni cercavo un modo per ringraziare il mio amico e maestro Achille Zoia per tutto quello che mi ha trasmesso nel modo del panettone. E questa mi è sembrata l'occasione giusta per esprimergli la mia gratitudine e consegnargli un riconoscimento alla carriera e come mio maestro»

Quindi, stasera cosa possiamo aspettarci?
«Una buona riuscita della manifestazione, con la speranza che possa diventare un ritrovo annuale».

Non resta che attendere le 21 per degustare il panettone dei maestri del lievito madre. Quelli che il panettone te lo fanno desiderare anche in piena estate.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Salsomaggiore si sta rivelando sempre più idonea quale location dello sport. Il verdetto sulla possibilità di organizzare i Campionati Universitari del 2015 sarà a settembre -

Parma, 1 agosto 2014 - di Paola Tanzi -

Salsomaggiore si candida ad ospitare i Campionati Universitari 2015. Un ulteriore passo in avanti in ambito sportivo per la cittadina termale, che si sta rivelando sempre più idonea quale location dello sport. A Salso proprio nei giorni scorsi è giunto il Presidente Nazionale CUSI Lorenzo Lentini accompagnato dal Presidente CUS di Parma Michele Ventura, ricevuto dal sindaco Filippo Fritelli e dall'assessore allo sport Daniela Isetti.

E proprio quest'ultima, incrociando le dita per una candidatura che potrebbe, se ritenuta idonea, realizzarsi in un atto concreto, ha spiegato come questo significhi avere la possibilità di organizzare i Campionati Universitari del 2015. Il verdetto sarà a settembre, ma c'è grande ottimismo, anche grazie ai recenti obiettivi raggiunti. «Sì, perché Salsomaggiore ha nei mesi scorsi siglato un accordo con Federscherma, diventando city partner della federazione più medagliata. A cui si aggiunge la grande opportunità del Giro: la visibilità che ha portato l' arrivo di tappa ha fatto, se così si può dire, aumentare le quotazioni della nostra città tanto che diverse federazioni stanno valutando le nostre ricettività per svolgere eventi sul nostro territorio. Ed il calendario che si sta stilando è lungo e ricco di impegni: ad ottobre, al Palasport, si svolgerà una prova di campionato italiani e prima ancora, a settembre, ospiteremo a Tabiano i convegni degli arbitri di serie B della pallavolo. Inoltre sono stati sviluppati ulteriormente i rapporti con Federbridge, di cui Salsomaggiore è candidata ospitare i Campionati del Mondo Juniores nel 2016 e con il CSI. Lo abbiamo detto sin dall' inizio: Salso e Tabiano possono puntare ad essere un punto di riferimento importante per lo sport in generale , coniugando i tesori naturali, quali cibo, qualità dell'aria, territorio ad aspetti legati al benessere ad alla riabilitazione grazie all' accoglienza e ad alla dotazione di impianti. È certo che sull' impiantisca dobbiamo ancora fare tanto, ma le attuali strutture ci consentono già oggi di essere presenti con numeri e realtà importanti».

Pubblicato in Cronaca Parma

Salsomaggiore ha salutato con grande emozione la vittoria del Tour de France da parte di Vicenzo Nibali -

Parma, 31 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Proprio nei mesi scorsi il ciclista, già maglia rosa al Giro del 2013, aveva partecipato ad un seminario di aggiornamento per atleti organizzato dal Centro Studi della Federazione Italiana Ciclismo. Con lui Michele Scarponi, Massimo Cacciari, l'ex campione del mondo Gianni Bugno ed Ivan Basso. I complimenti sono quindi giunti da parte del sindaco Filippo Fritelli, dell'assessore allo Sport Daniela Isetti e dell'amministrazione comunale.


In particolare l'assessore Isetti ha commentato la vittoria con l'orgoglio dell'amministratore che ha avuto l'onore di ospitare il campione, e della tifosa: "La vittoria di Vincenzo Nibali al "Tour de France" rappresenta per tutto lo sport italiano un risultato di raro spessore. Per come è stato conquistato un risultato che premia il lavoro, la programmazione e la professionalità di un atleta che in precedenza aveva primeggiato alla "Vuelta" ed al "Giro". Il ciclismo italiano sta vivendo un buon momento, anche grazie ai recenti risultati ottenuti ai campionati europei su pista, così come nelle prove di coppa del Paralimpico o nel fuoristrada."

"Salsomaggiore Terme - ha aggiunto l'assessore - rappresenta la sede della formazione dei tecnici federali, con il meeting nazionale che da 9 anni si tiene nel mese di novembre. Lo scorso anno sono stati ospitati anche tutti gli atleti professionisti, in occasione del primo corso di formazione obbligatorio per atleti: un evento unico per lo sport italiano. Salsomaggiore e Tabiano hanno le carte in regola per proporsi a pieno titolo come città per lo sport ed in particolare ai sempre più numerosi appassionati delle due ruote, in stretta correlazione anche con gli aspetti turistici attinenti a questa pratica sportiva che ben può coniugarsi alle attività termali e di riabilitazione".

Pubblicato in Cronaca Parma

Nominato dall'Assemblea dei soci, composta dal Comune di Salsomaggiore, dalla Provincia e dalla Regione, il nuovo vertice aziendale, che sarà presieduto da Massimo Garibaldi -

Parma, 31 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Nuovo Consiglio di Amministrazione per le Terme di Salsomaggiore e Tabiano. Ieri è stato nominato dall'Assemblea dei soci, composta dal Comune di Salsomaggiore, dalla Provincia e dalla Regione, il nuovo vertice aziendale, che sarà presieduto da Massimo Garibaldi. Accanto a lui i consiglieri Franco Spezia, avvocato di Piacenza, Elisa Valeriani, ricercatrice all'Università di Modena-Reggio Emilia.
Il nuovo manager di Terme Spa, d'origine ligure, ma residente nel piacentino, ha lavorato in numerose aziende fra cui il gruppo Malacalza, occupandosi anche di operazioni di ristrutturazioni aziendali di società in crisi ed è anche consigliere di Seta, società di trasporti pubblica di Piacenza, Reggio e Modena.

Franco Spezia, piacentino anch'egli, esercita la professione di avvocato occupandosi di diritto civile, con particolare esperienza sulla parte contrattualistica ed Elisa Valeriani, di Reggio Emilia, è responsabile di progetto di ricerca in settore economici, finanziati da pubbliche amministrazioni ed è ricercatrice alla facoltà di Scienze della comunicazione e dell'economia dell'Università di Modena–Reggio Emilia.

«Ora è necessario prendere in mano l'accordo con le banche portandolo avanti nella sua complessità» ha spiegato il sindaco contattato telefonicamente l'indomani la nomina. «Il nuovo presidente ha la nostra piena fiducia: è un manager che ha già lavorato in ristrutturazioni aziendali ed ha grandi competenze finanziarie. Inoltre ha solidità, determinazione e coraggio: un profilo robusto per reggere le difficoltà che l'azienda attraversa».

Il primo passo? «La riorganizzazione interna, senza dubbio, ed un percorso con banche. L'avvio di una partnership privata per un ammodernamento, il ripensamento dell'attività di alcuni immobili con un nuovo e più ampio utilizzo delle terme Berzieri. L'azienda dovrà fare l'azienda, ma comunicando sempre con il territorio. E sarà necessario ricollocarsi al centro dell'ambito medico-sanitario». «Al momento l'azienda sono stabili su quelle del 2013: anzi, alcuni rami aziendali dimostrano leggere riprese. Ora vedremo il periodo più importante della stagione: quello inerente ferragosto-novembre». «Ma la cosa senza dubbio più importante è il discorso banche e quello con i sindacati: su questo fronte c'è l'urgenza. La cassa integrazione in deroga scade il 31 agosto. Speriamo che con le mosse del governo si possa garantire la copertura sino alla fine dell'anno». Inutile dire che l'obiettivo del nuovo CdA, fissato anche nelle linee guida del Consiglio Comunale, sarà la ricerca di nuove partnership private per lo sviluppo dell'azienda e il raggiungimento dell'equilibrio patrimoniale.

Pubblicato in Cronaca Parma

In via dei Gelsi e in via Campanini abbandonati decine di pezzi di rifiuti ingombranti nonostante la possibilità di rimozione gratuita su appuntamento proprio sotto casa -

Parma, 31 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Di nuovo rifiuti abbandonati a Salsomaggiore: ma stavolta i colpevoli, pare individuati, potrebbero non passarla liscia. Una situazione che, nonostante le segnalazioni e le richieste di collaborazione lanciate dall'amministrazione comunale nei mesi scorsi sull'abbandono indiscriminato di rifiuti in città, prosegue. E la linea dell'amministrazione è stata chiara e categorica sin dall'insediamento: la delega al "Decoro Urbano" del consigliere Enrica Porta, è stato un atto significativo nel rilancio d'immagine della città termale, ormai non più trascurabile. E sempre Enrica Porta, durante gli incontri dell'amministrazione con i cittadini, ha sempre spinto la comunità alla collaborazione. Ed ora l'ultimo scempio di gesti di inciviltà in pieno centro: in via dei Gelsi e in via Campanini sono stati abbandonati decine di pezzi di rifiuti ingombranti. Per i quali, da tempo, è prevista la rimozione gratuita su appuntamento proprio sotto casa.

1406386156586rid

«Ancora una volta siamo di fronte a cattivi comportamenti come quelli che ci hanno costretto ad intervenire lo scorso anno nell'area del mercato settimanale. 
Abbiamo fatto accertamenti e individuato i responsabili che saranno multati. Nel caso si trattasse di rifiuti pericolosi, come le batterie d'auto, scatta anche la denuncia all'autorità giudiziaria.
Colgo l'occasione per ripetere che, con un minimo di impegno, questo genere di rifiuti può essere conferito gratuitamente alla Stazione ecologica attrezzata di Ponteghiara, e che il materiale particolarmente ingombrante è, sempre gratuitamente, addirittura ritirato a domicilio previo appuntamento. 
Non si capisce il motivo di comportamenti scorretti e incivili di questo tipo, visto che l'Amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini tutti i servizi necessari.
Non mi stanco di ripetere – conclude Enrica Porta – che questi cattivi comportamenti, che vanno avanti da anni, devono cessare: Salso è dove abitiamo, e va a nostro vantaggio tenerla pulita e in ordine ed è anche il luogo dove vogliamo ospitare, in un ambiente accogliente, i turisti».

1406554261225rid

Da tempo è attivo sul territorio anche il progetto "Decoro.org", il sistema di gestione su pc, smartphone e tablet, delle segnalazioni sul decoro urbano, ulteriore strumento di partecipazione, completamente gratuito per i cittadini e per il Comune. Ogni cittadino può registrarsi gratuitamente, nella sezione dedicata a Salsomaggiore su www.decorourbano.org e segnalare (tramite pc, oppure tramite smartphone o tablet scaricando, sempre gratuitamente, l'applicazione WeDu! Decoro Urbano) l'abbandono di rifiuti, danneggiamenti a segnaletica, aree verdi e arredi urbani, dissesto stradale.
A breve ci sarà la possibilità di segnalare anche il randagismo, le barriere architettoniche, l'inquinamento acustico. Si può, ad esempio, fotografare quello che non va e inviare direttamente la segnalazione con la possibilità, da parte dell'utente, di seguire l'evoluzione della segnalazione: dalla presa in carico del Comune, alla risoluzione del problema.
«Un metodo col quale favorire il percorso di partecipazione attiva di tutta la cittadinanza, e soprattutto delle giovani generazioni, nella tutela del territorio e dei beni comuni, permettendo ad ognuno di contribuire personalmente a rendere più accogliente la nostra città» ha spiegato il consigliere Porta.

Pubblicato in Cronaca Parma

L'auto donata al settore Servizi Sociali del comune di Salsomaggiore è stata acquistata, secondo una progettualità diffusa, grazie ai contributi di alcune attività imprenditoriali salsesi - 

Parma, 30 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Consegnata l'autovettura adibita al trasporto delle persone disabili e degli anziani al settore Servizi Sociali del comune di Salsomaggiore. L'auto è stata acquistata, secondo una progettualità diffusa, grazie ai contributi di alcune attività imprenditoriali salsesi. A presentare l'iniziativa, andata a buon fine, l'assessore ai Servizi Sociali Giorgio Pigazzani e l'assessore all'Ambiente Marco Trevisan, affiancati da Roberto Rozzi, procuratore della società che ha organizzato e seguito il progetto assieme all'ingegnere capo del comune Rossano Varazzani e la responsabile del Servizi Sociali Lorena Gorra.

Presenti anche molti degli operatori del settore imprenditoriale cittadino che hanno sostenuto l'iniziativa e la cui pubblicità ora campeggia sull'autovettura. «Un'idea a cui la città ha risposto più che bene» ha commentato il vicesindaco Pigazzani. «Una scelta non onerosa per il comune: le spese sono sostenute da coloro che hanno deciso di appoggiare l'idea. È un mezzo nuovo, a diesel, che servirà alle nostre assistenti sociali fin'ora costrette ad utilizzare i propri mezzi senza rimborso spese». «Mi associo ai ringraziamenti per l'appoggio dato alle fasce più deboli della cittadinanza. È un grande gesto di partecipazione e generosità, ed è un grande segnale» ha aggiunto l'assessore Trevisan. «Questa è un'Italia bella- ha commentato Rozzi- è l'Italia che si mette in discussione nei momenti di necessità e che è sempre al fianco dei più deboli. Avete risposto ad un'esigenza del territorio». L'auto è attrezzata con sollevatore moderno, e sarà mantenuta per quattro anni grazie ai fondi raccolti. Nella provincia di Parma sono già 12 le vetture acquistate con la partecipazione dei cittadini. L'autovettura è stata quindi benedetta da Monsignor Pier Giacomo Bolzoni, che ha ringraziato le assistenti sociali per il prezioso contributo dato alle persone.

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Nuova edizione della rassegna «Slow Flute Festival» con un calendario di ben sedici eventi a cui prenderanno parte circa trentacinque artisti internazionali -

Parma, 30 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Presentato in sala consigliare a Salsomaggiore la nuova edizione della rassegna «Slow Flute Festival», appuntamento internazionale che raccogliere la passione per la musica giunto alla settima edizione. Il calendario, che si sviluppa sul periodo semestrale comporta ben sedici eventi: il via venerdì 1 agosto alle 21.15 al Salone delle Terme Berzieri, aperto gratuitamente al pubblico.

Presente all'incontro con la stampa l'assessore al turismo del comune di Salsomaggiore Terme Daniela Isetti, il maestro Claudio Ferrarini, noto flautista italiano e curatore dello «Slow Flute Festival» ed il maestro Claudio Bompensieri, maestro del gruppo bandistico della città termale.
«Siamo orgogliosi di un programma vasto a cui prenderanno parte circa trentacinque artisti internazionali, tra cui un saxista come James Houlik dagli States, con cui collaboreremo per una serie di proposte che avranno come tema il "ponte". Questo ci metterà in contatto con il "Lincoln Center" di New York per la realizzazione di un compatc, in cui Salso avrà ruolo rilevante».

Un progetto ambizioso, che contribuisce alla diffusione del nome di Salsomaggiore. L'apertura il primo agosto con Cihat Askin, futura promessa del virtuosismo al violino e specializzato in musica folklorica turca, con lo strumento principe alternato tra classico e folklore. Tantissimi i nomi d'eccezione: il ritorno di Laura Alonso, vincitrice di diversi concorsi internazionali come il "Premio Corelli" ed il "Placido Domingo", con un repertorio operistico, il pianista Martin Münch con musiche dalla tradizione russa, e il virtuoso d'oboe Gian Marco Solarolo, primo oboe della Scala che lavora ora a livello internazionale.

Poi la canzone popolare italiana ed europea in cui nomi come Modugno e Tenco saranno abbinati a canti del culto del sole e della terra. «Il tema che proponiamo è di dare spettacoli che mescolino insieme i generi: non una rassegna d'élite, ma che vada incontro ad ogni esigenza» ha spiegato Ferrarini. «Ogni anno inserisco nella rassegna progetti della mia natura flautistica: quest'anno avremo Brahms. Difficile- ha aggiunto ridendo- ma, data la mia età, sarò perdonato. Sarò accompagnato al piano da Riccardo Sandiford in "Scusi le piace Brahms?"; poi il "Flauto Danzante", omaggio alla natura con musiche dell'ottocento e novecento dedicate al movimento, in cui sarò al fianco di Sara Catellani in uno spettacolo che unisce flauto e danza sulle note di Bach, Mozart, Beethoven e Debussy. Vi saranno appuntamenti che coinvolgeranno in concerto la banda diretta dal maestro Claudio Bompensieri. Credo importante che un festival riconosca i valori di un luogo. Quindi abbiamo deciso che "Holliwood Party" possa coinvolgere cinema e città in un appuntamento corale» ha spiegato Ferrarini aggiungendo: «Crediamo sia un grande esempio di cultura. Finiremo la rassegna il 6 gennaio con un concerto dedicato ai bimbi, "Children's Corner", con grandi compositori che proporranno musiche scritte per i piccoli in una dimensione dedicata all'infanzia. Noi tutti gli anni raccogliamo soldi: l'ingresso ad offerta degli anni passati ha permesso a quattro bambini di percorrere la strada dell'istruzione scolastica, collaborando con Save the children. Quattro bimbi africani che saranno il futuro per il mondo».

«Ringrazio di cuore il maestro Ferrarini che ci onora e ci emoziona con questa chiamata. La nostra banda- ha ricordato il maestro Claudio Bompensieri- sarà accanto ad esponenti di livello internazionale. Ringrazio anche l'assessore Isetti per avere di nuovo accolto questa rassegna musicale fra le più importanti della nostra provincia». E proprio l'assessore ha chiuso la presentazione: «Ferrarini ha espresso al meglio quello che il festival significa. È una rassegna con un peso specifico elevato, uno dei prodotti migliori del nostro cartelloni eventi, assieme a quello proposto da "I Musici di Parma". Grazie, quindi, per l'interazione con la banda, che è parte e storia della città: un territorio che si offre al mondo. Siamo certi che i salsesi, e chiunque altro, apprezzeranno queste meravigliose proposte».

La rassegna si apre venerdì 1 agosto: in programma Cihat Askin al violino per "Da Bach ai Folk Song Turchi". Il mese proseguirà con i seguenti appuntamenti: venerdì 8 agosto, "Dal classico Sax" con James Houlik e Andrea Padova al sax e pianoforte; venerdì 15 agosto, Guido de Flaviis e Sergio Picone in "Fantasie e Vocalise" al sax e pianoforte; venerdì 22 violino, fisarmonica e soprano con "Canti del Mare Nostrum" con il "Trio d'Autore"; venerdì 30, "Verdi, Puccini, Donizetti e Rossini" con Laura Alonso Padì e Eugenia Gabrieluk, soprano e pianoforte.

Pubblicato in Cultura Parma

Lunedì 4 agosto venti pasticcieri provenienti da tutta Italia saranno a Salsomaggiore per sdoganare il dolce meneghino anche nei mesi più caldi dell'anno -

Parma, 26 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

«Panettone d'Estate», la rassegna di destagionalizzazione del panettone ideata dal gastronauta Davide Paolini, raggiunge la provincia di Parma e sbarca a Salsomaggiore lunedì 4 agosto, quando in piazza Berzieri alle 21, di fronte le monumentali terme decò, si incontreranno venti pasticcieri provenienti da tutta Italia. Con loro alcuni "guru", considerati maestri del settore, come Achille Zoia di Cologno Monzese, Gino Fabbri di Bologna, Alfonso Pepe di Sant'Egidio del Monte Albino, Renato Bosco di Verona e Paolo Sacchetti di Prato.

"La notte dei maestri del lievito madre" fortemente voluta a Salsomaggiore dal maestro di casa, Claudio Gatti, sarà un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle golosità dolciarie. Ed a spiegare la rassegna, tappa di un tour nazionale iniziato il 16 luglio scorso che vuole sdoganare il dolce meneghino anche nei mesi più caldi dell'anno, è proprio il titolare della Pasticceria di Tabiano, Claudio Gatti, da lunghi anni impegnato nella ricerca dell'originalità del sapore con ingredienti naturali e carichi di storia che si tramutano in squisiti panettoni conosciuti ormai a livello internazionale. «Avere a Salsomaggiore i maestri del lievito madre, ovvero chi sta facendo la storia del panettone in Italia e nel mondo – racconta Claudio - è un grande orgoglio e significa portare nella mia provincia le conoscenze e le competenze di chi sta rendendo famosa la pasticceria italiana a livello internazionale».

La festa, che sarà quindi occasione per divulgare con entusiasmo il consumo di dolci lievitati anche nei mesi più caldi, prevederà un assaggio di panettone in abbinamento a gelato artigianale del locale maestro Corrado Sanelli, famoso per il suo gelato all'azoto, della Gelateria Fontana di Salsomaggiore che farà gelato vegano e della Gelateria Chantilly della provincia di Mantova. La rassegna "Panettone d'Estate", patrocinata dal Comune di Salsomaggiore Terme e realizzata in collaborazione con la Pro Loco di Salsomaggiore e supportata da Molino Grassi, Giuso, Caffarel, Caffè Varesina, San Pellegrino, oltre alla Confesercenti Parma e alla Camera di Commercio di Parma è un'iniziativa lanciata dal Gastronauta nel 2005: dopo anni di dure battaglie del Gastronauta sul Sole 24 Ore, alla radio e sul sito www.gastronauta.it, su tutto il territorio italiano sono state organizzate feste volte a celebrare il panettone a Ferragosto.

Un inno al prodotto tipico italiano, ma anche alla qulità dei prodotti con cui è realizzato. Salsomaggiore Terme, città del benessere che pone particolare attenzione alla qualità dei prodotti, naturali e a chilometri zero, delle aziende agricole locali utilizzati in gastronomia e pasticceria è la scenografia più suggestiva per ospitare questo importante appuntamento con il gusto e la qualità.
Ed ecco l'elenco delle Pasticcerie presenti a Salsomaggiore lunedì 4 agosto: Dolciarte di Avellino, La boutique del dolce di Cologno Monzese, Pasticceria Alfieri di Correggio, Pasticceria Avidano di Chieri, Pasticceria Bacilieri di Marchirolo, Pasticceria del Carcere di Padova, Pasticceria Fabbri di Bologna, Pasticceria Il Giamberlano di Pavullo nel Frignano, Pasticceria Il giardino di Ginevra di Casapulla, Pasticceria Merlo di Pioltello, Pasticceria Nuovo Mondo di Prato, Pasticceria Pepe di Sant'Egidio del Monte Albino, Pasticceria Quagliotti di Fornovo di Taro, Pasticceria Ristorante Val Pomaro di Arquà Petrarca, Pasticceria Sartori di Erba, Pasticceria Servi di Roma, Pasticceria Tabiano di Tabiano Terme, Pasticceria Tiri di Acerenza, Pasticceria Tosi di Salsomaggiore Terme e Saporè di San Martino Buon Albergo.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Si apre l'iter per la candidatura del termalismo alla lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità: tra i comuni capofila della richiesta Salsomaggiore Terme e Aqui Terme -

Parma, 25 luglio 2014 - di Paola Tanzi -

Le storiche città termali attraverso un comune processo di intenti sottoporranno alla Rete europea delle città storiche termali (EHTTA) la necessità di un percorso condiviso per la tutela e la valorizzazione del termalismo. Un atto che giunge in un momento di grande crisi per il comparto termale europeo, soprattutto per quelle città che non sono riuscite e stare a passo con i tempi. Ed ora l'iter avviato si presenta lungo e continuo a quanto già fatto nei mesi scorsi quando si sono svolti alcuni incontri preliminari con il Delegato Generale della rete Michel Thomas-Penette e con la città di Acqui Terme per verificare la fattibilità di questa candidatura internazionale da parte dell'assessore Elena Francani. Tra le mosse da intraprendere il coinvolgimento e la partecipazione dei territori. Lo scopo è l'elaborazione del dossier di candidatura del Termalismo alla Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità – UNESCO.

«Le città termali di Salsomaggiore e di Acqui si impegnano a sottoporre all'attenzione dell'EHTTA tale necessità condivisa per la tutela e la valorizzazione del termalismo come fenomeno culturale, storico, professionale legato alle capacità ed ai saperi artigianali ed industriali tipici di un'abilità sviluppatasi in Europa dai tempi dell'Impero Romano fino a diventare elemento fondante di una moderna forma di turismo sostenibile» ha spiegato l'assessore Elena Francani, cui ha fatto eco il sindaco Fritelli: «L'Amministrazione intende così dare concretezza a delle precise linee di mandato». Ora non resta che attendere l'incontro di Fiuggi, in programma dal 24 al 27 luglio, dove verrà presentato anche il nuovo pannello turistico internazionale della città di Salsomaggiore all'interno della mostra itinerante EHTTA ed in occasione dell'assemblea prevista dal 16 al 18 ottobre ad Acqui.

Pubblicato in Cronaca Parma