Visualizza articoli per tag: territorio Salsomaggiore Terme

Al km 82 interruzione del transito a tutti i mezzi e le persone sulla strada provinciale n. 359 di Salsomaggiore e Bardi -

Parma, 16 dicembre 2014 –

Il dirigente del Servizio Viabilità della Provincia di Parma ha stabilito, con ordinanza, l'interruzione del transito a tutti i mezzi e le persone sulla strada provinciale n. 359 di Salsomaggiore e Bardi al Km 82+000 circa, in località Mansanti.

La chiusura è resa necessaria per l'esecuzione dei lavori utili al ripristino del muro di sottoscarpa coinvolto da un movimento franoso.

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)

Giovedì, 04 Dicembre 2014 16:10

Salsomaggiore? Per le nuove imprese è no tax!

Il progetto partirà a Salsomaggiore Terme e si spera possa essere attuato su tutto il territorio di Parma -

Parma, 4 dicembre 2014 -

Questa mattina è stato presentato nella sala Consiliare del Comune di Salsomaggiore Terme una nuova e importante iniziativa a favore delle imprese che vorranno avviare un'attività nell'area di Salsomaggiore Terme.
Su proposta di Confesercenti, il Comune di Salsomaggiore rimborserà alle nuove imprese e attività che nasceranno nella città termale le tasse comunali, comprese le tasse sui rifiuti, per la durata di un anno. Nello specifico le tasse verranno pagate, ma entro l'anno verranno rimborsate tramite bando comunale. Una delibera già adottata dal Comune di Pesaro e che Confesercenti ha richiesto di poter attuare anche nella provincia di Salsomaggiore, e perché no, un domani su tutto il territorio di Parma.

«Salsomaggiore è una città turistica, storica e commerciale, abbiamo accolto questo progetto come investimento per il futuro, un onere che come Comune ci vogliamo prendere per avviare una via di recupero e rilancio commerciale del nostro territorio. Vogliamo fare il massimo per favorire la libera iniziativa e le attività economiche» ha dichiarato il sindaco Filippo Frittelli.

«La no tax area locale è un contributo significativo, un investimento per il futuro e una richiesta che vorremmo fare su tutto il territorio. Siamo partiti da Salsomaggiore perché è una città stupenda che rappresenta un'eccellenza turistica di assoluta importanza e che ha bisogno di fiducia. Il progetto partirà detassando le imprese per il loro primo anno di vita, ma abbiamo già chiesto l'esenzione per i primi tre anni di nuova attività» ha sottolineato Luca Vedrini direttore provinciale Confesercenti.
Un'iniziativa che darà sicuramente un respiro economico alle nuove attività, mentre per quelle già esistenti «ci stiamo battendo chiedendo all'Agenzia delle Entrate la diminuzione degli studi di settore» ha concluso Vedrini.

(Fonte: ufficio stampa Confesercenti Parma)

Pubblicato in Comunicati Lavoro Parma

Il risultato alle urne per il nuovo Presidente della Provincia di Parma ha dato Filippo Fritelli in netto vantaggio sullo sfidante Fausto Ralli con 296 voti contro 155 -

Parma, 10 ottobre 2014 -

Lo spoglio per il nuovo Presidente della Provicia di Parma si è concluso con il netto vantaggio alle urne di Filippo Fritelli, sindaco di Salsomaggiore, sullo sfidante Fausto Ralli, sindaco di Bore, con 296 voti contro 155. Le elezioni di ieri, aperte solamente a sindaci e consiglieri comunali dei comuni della Provincia si sono concluse con 451 voti validi - un' affluenza dell' 81,6% e 46 schede bianche o nulle - e uno scarto tra Fritelli e Ralli di 141 voti.

Filippo Fritelli, nato il 24 maggio 1984, si è laureato in Giurisprudenza nel 2009. Ha lavorato per quasi tre anni nell'ufficio legale di una società autostradale. E' stato eletto consigliere comunale nel maggio 2011, nella scorsa Amministrazione, con 129 voti di preferenza e il 17 dicembre 2011 è eletto Segretario del Partito Democratico di Salsomaggiore e Tabiano Terme.
Nel febbraio del 2013 si è candidato alle primarie "Salsomaggiore e Tabiano Bene Comune" per scegliere il candidato Sindaco del Centrosinistra, vincendole con oltre il 65% dei voti.
Candidato Sindaco del Pd e della lista "A sinistra per Fritelli Sindaco" viene eletto il 10 giugno 2013 con 4.323 preferenze.

(Fonte dati Comune di Salsomaggiore)

Pubblicato in Politica Parma

Da mercoledì 1 a mercoledì 8 ottobre la prima edizione della Festa del Cibo d'autore e del Cinema goloso a Salsomaggiore Terme. Una settimana stuzzicante tra degustazioni gratuite, proiezioni appetitose e incontri con artisti del Gusto e dello Spettacolo -

Parma, 29 settembre 2014 –

Da Pupi Avati a Edoardo Raspelli, da Enrico Vaime a Stefano Disegni, da Wilma De Angelis a Francesca Romana Barberini, da Francesco Barilli allo chef stellato Massimo Spigaroli. Sono solo alcuni dei protagonisti di Mangiacinema – Festa del Cibo d'autore e del Cinema goloso, festival diretto e creato dal giornalista Gianluigi Negri, che si svolgerà a Salsomaggiore Terme (Parma) da mercoledì 1 a mercoledì 8 ottobre.

Senza dimenticare, ovviamente, Gianmarco Tognazzi e la sua azienda La Tognazza Amata, un "sogno" diventato realtà, cinquant'anni fa a Velletri, per la passione che il padre Ugo aveva nei confronti del buon vivere, del buon bere e del buon mangiare. Ed è proprio dedicata a Ugo Tognazzi la prima edizione di Mangiacinema. Una settimana imperdibile di degustazioni gratuite, proiezioni appetitose, incontri con artisti del gusto e dello spettacolo.

L'evento più goloso dell'anno si svolgerà tra il cinema Odeon, il Palazzo dei Congressi e le Terme Berzieri, con un fitto calendario di proiezioni e appuntamenti a ingresso libero (programma completo su www.mangiacinema.it) che prevede anche originali iniziative come i laboratori "Crea & Gusta", le visite guidate, le cene dedicate a Tognazzi e gli aperitivi con i vini "Antani", "Tapioco", "Conte Lello Mascetti". Con altri due momenti clou per i buongustai: la cena di gala all'Alberghiero "Magnaghi" dedicata a Tognazzi giovedì 2 ottobre alle 20.30 (prenotazioni: 0524 572270, costo 35 euro) e il primo mercatino del Made in Salso sabato 4 ottobre, dalle 10 alle 18, al Palacongressi.

I PROTAGONISTI

Attori, registi, cantanti, scrittori, artisti, chef, giornalisti, food blogger: quando la cultura del cibo diventa intrattenimento e spettacolo. Una festa per gli occhi, una festa per il palato: con il pubblico protagonista di assaggi unici e invitanti, alla scoperta della bontà, genuinità e ricchezza dell'enogastronomia Made in Salso e della Food Valley.
A completare il cast degli artisti dello spettacolo ci saranno Michele Guerra, Lucio Nocentini, Federico Rodelli, Paolo Silvestrini, Federica Pasqualetti, Carlotta Fiore, Sara Guarracino, Chiara Battistini, Fava Maestri e Aldrovandi Trio, Silvia Strozzi.

GLI ARTISTI DEL GUSTO

Gli artisti dello spettacolo saranno protagonisti insieme agli artisti del gusto "Made in Salso", che sono Claudio Gatti (Pasticceria Tabiano), Corrado Sanelli (Gelateria Sanelli), Caseificio Butteri, Caseificio Lanfredini, Liquorificio Colombo, Edoardo Craviari (Ristorante Pizzeria La Porchetta), Azienda Agricola Contignaco, Giuliano Curati e Gelateria Fontana, Gianluca Cattani (Ristorante Pizzeria L'Incontro), Agriturismo Il Colore del Grano, Marco Biolzi (Gelateria I Portici), Apicoltura Casa Pietra.
Tra le guest star, lo stellato Massimo Spigaroli e lo chef pasticciere dell'Antica Corte Pallavicina Antonio Montalto, il Caseificio Persegona di Pieve Cusignano, Branchi Prosciutti di Felino.

GLI ORGANIZZATORI

Mangiacinema è organizzato dall'associazione culturale Mangia come scrivi, con Comune di Salgomaggiore, Alberghiero "Magnaghi", Cinema Odeon, Terme, Convention Bureau, Camera di Commercio di Parma, Ascom, Confesercenti, Cna, Liberty Center, Adast, Aasta. Tra gli sponsor, Gas Sales, Reale Mutua Assicurazioni, Hotel Pandos, Grand Hotel Regina, Grand Hotel Terme Astro, Hotel Principe, Libreria Ubik, Officina Tanzi Rino e Figli.

I MEDIA PARTNER

Film Tv, Radio 24, Gazzetta di Parma, Tv Parma, Radio Parma, InformaCibo, Ristorazione e Catering, Stadiotardini.it.

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Sabato, 06 Settembre 2014 10:22

Vanitas'Market a Salsomaggiore

Domenica 28 settembre torna l'appuntamento Il famoso street-market dedicato al riciclo nella moda e nel design e alle autoproduzioni artigianali -

Parma, 6 settembre 2014 -

Dopo la prima edizione speciale del 5 e 6 luglio, Vanitas'Market torna a Salsomaggiore Terme per una nuova giornata in collaborazione con il Comune e il Festival Beat.

Più di quaranta gli espositori del Vanitas'Market che verranno ospitati in centro storico. Il famoso street-market dedicato al riciclo nella moda e nel design e alle autoproduzioni artigianali più creative sarà di nuovo ospite del centro storico della bellissima città termale di Salsomaggiore Terme la quarta domenica di settembre, ovvero domenica 28 settembre.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il consigliere Luigi Giuseppe Villani (Fi-Pdl) in un'interrogazione rivolta alla Giunta regionale chiede come "una società in agonia pre fallimentare come Terme, con bilanci disastrosi, con parecchie unità in cassa integrazione da anni, e che ha corrisposto ai dipendenti in forza, nel mese di giugno, solo la metà delle spettanze, possa permettersi di buttare migliaia di euro in contratti libero professionali" -

Parma, 4 settembre 2014 -

L'assemblea dei soci di Terme di Salsomaggiore e Tabiano Spa, società partecipata dalla Regione Emilia-Romagna, avrebbe rinnovato, nel giugno 2014, i propri vertici nominando un cda di tre membri al posto dell'amministratore unico precedente, la cui investitura era stata "magnificata come atto di risparmio vista la situazione pre-fallimentare della società".
Lo segnala il consigliere Luigi Giuseppe Villani (Fi-Pdl) in un'interrogazione rivolta alla Giunta regionale, in cui punta il dito anche sul fatto che il "direttore sanitario di Terme di Salsomaggiore e Tabiano Spa, inquadrato come dirigente-dipendente, andato in pensione in agosto", avrebbe contratto un "rapporto di consulenza in veste di libero professionista".

Villani chiede quindi alla Giunta se "la scelta della nomina del cda di tre membri in luogo dell'amministratore unico (scelta fatta solo l'anno passato) risponda a criteri di legge oppure, più miseramente, a logiche spartitorie tra i soci", se corrisponda al vero che "l'ex direttore sanitario sarebbe uscito dalla porta di Terme tramite pensionamento per rientrare dalla finestra tramite una consulenza come responsabile della Casa di riabilitazione Villa Igea", in caso di risposta affermativa, a quanto ammonti il compenso che gli è corrisposto e se "questa operazione" non avvenga "in palese violazione delle leggi e delle regole".

Il consigliere domanda, a questo proposito, se la società non si esponga così "al rischio potenziale di una futura richiesta di costituzione di rapporto subordinato da parte dell'ex direttore sanitario, dato che è evidente la natura surrettizia del rapporto libero professionale," e se la stessa società non sia esposta anche a "una eventuale contestazione da parte degli enti previdenziali" data la "potenziale omissione contributiva di un rapporto libero professionale che altro non sarebbe che un rapporto di lavoro subordinato camuffato".
Villani vuole infine sapere come sia possibile che "una società in agonia pre fallimentare come Terme, con bilanci disastrosi, con parecchie unità in cassa integrazione da anni, e che ha corrisposto ai dipendenti in forza, nel mese di giugno, solo la metà delle spettanze, possa permettersi di buttare migliaia di euro in contratti libero professionali, senza cercare soluzioni interne a costo zero, vista la presenza in organico di professionisti adeguati a ricoprire il medesimo ruolo". (AC)

(Fonte: ufficio stampa Regione Emilia Romagna)

Lunedì, 01 Settembre 2014 16:10

Vanitas'Market a Salsomaggiore

Domenica 28 settembre torna l'appuntamento Il famoso street-market dedicato al riciclo nella moda e nel design e alle autoproduzioni artigianali -

Parma, 1 settembre 2014 -

Dopo la prima edizione speciale del 5 e 6 luglio, Vanitas'Market torna a Salsomaggiore Terme per una nuova giornata in collaborazione con il Comune e il Festival Beat.

Più di quaranta gli espositori del Vanitas'Market che verranno ospitati in centro storico. Il famoso street-market dedicato al riciclo nella moda e nel design e alle autoproduzioni artigianali più creative sarà di nuovo ospite del centro storico della bellissima città termale di Salsomaggiore Terme la quarta domenica di settembre, ovvero domenica 28 settembre.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Terme di Salsomaggiore: "Azienda ormai da tempo tecnicamente fallita", Villani (FI-PDL): come intende attivarsi la Regione?

Bologna 23 agosto 2014 --
La società Terme di Salsomaggiore e Tabiano spa, "di cui la Regione Emilia-Romagna detiene il 23,45 per cento del pacchetto azionario", "presenta bilanci in disavanzo ormai da diversi anni" e, "addirittura, la chiusura del bilancio 2013" sarebbe "peggiorativa rispetto a quella del bilancio 2012", tanto che la Giunta si vedrebbe "costretta a vincolare, nel prossimo bilancio di previsione, una somma pari alla perdita dell'esercizio 2013, quasi 2,5 milioni di euro, in proporzione alle quote di proprietà secondo i dettami di legge".
E' quanto denuncia Luigi Giuseppe Villani (Fi-Pdl) in un'interrogazione rivolta all'esecutivo regionale, in cui segnala che "nel conteggio della passività non figura il conto complessivo e reale del costo del lavoro, che è sgravato dall'utilizzo continuativo, per un consistente numero di unità, della cassa integrazione in deroga. Cassa integrazione - rileva - che, in questo caso, passa da strumento di supporto temporaneo in attesa di un rilancio aziendale a una sorta di anticamera per un licenziamento collettivo (e questo pericolosamente in spregio della normativa vigente)".
Il consigliere evidenzia quindi che "il conto reale del disavanzo rischia di essere ben peggiore ed è testimoniato dal crollo della redditività della gestione".
Villani chiede quindi alla Giunta quali azioni ritenga opportuno intraprendere di fronte alla considerazione che "l'azienda è ormai da tempo tecnicamente fallita, con bilanci in disavanzo da quasi 10 anni", e come intenda attivarsi per evitare il perpetuarsi di uno "sperpero di denaro pubblico da parte della società che ormai ha raggiunto dimensioni macroscopiche".
L'esponente di Fi-Pdl vuole anche sapere se si intenda accertare la responsabilità dei "reiterati falliti piani industriali approvati" e se si ritenga di "mettere in opera un'azione di responsabilità nei confronti degli amministratori" della società "prima che detta potestà cada in prescrizione e che il danno non sia più risarcibile".
Il consigliere domanda, infine, se il collegio dei Revisori dei Conti della Regione sia stato messo a conoscenza della situazione fallimentare delle Terme di Salsomaggiore e Tabiano Spa e, nel caso, vuole avere copia dei documenti prodotti nel merito. (AC) Bologna 22 agosto 2014

Presentato alla cittadina salsese il nuovo dirigente del Comune Andrea Saccani -

Parma, 7 agosto 2014 - di Paola Tanzi -

«Una nomina dell'attuale amministrazione, seguita al pensionamento di un dirigente, per proseguire la strada di ammodernamento ed innovazione della macchina comunale. Obiettivo: migliorare l'efficienza ed il lavoro del comune. Abbiamo affidato deleghe precise che vanno a sostituire ed ampliare quelle del precedente dirigente, più deleghe specifiche come controllo di gestione ed innovazione della macchina comunale». Così il sindaco Filippo Fritelli. Andrea Saccani, ingegnere quarantenne, sostituisce Massimo Tedeschi, in pensione da pochi giorni. Già noto a Salsomaggiore per aver lavorato in UTC, era ora Direttore del servizio attività tecniche e logistiche dell'Azienda USL di Parma.

«Questo comune- ha spiegato il Fritelli- aveva, ed ha, bisogno di migliorarsi: siamo consapevoli che le nuove nomine creano sempre divisioni e polemiche. Scontiamo un'opinione pubblica che negli anni si è sedimentata giudicando una macchina comunale che ha presentato lacune. Per noi il dirigente è una figura positiva: rimaniamo nel contenimento dei costi e nell'efficienza del lavoro. Valorizziamo la trasversalità di competenze: quelle iper-settoriali non danno benefici. Quelle trasversali si. Crediamo vi sarà una nuova energia ed una nuova suddivisione delle risorse interne».

Il nuovo dirigente si occuperà di diversi settori, tra cui turismo, cultura e sociale, ma anche controllo di gestione - l'idea è quella di assegnare agli uffici obiettivi misurabili e valutabili - ed innovazione, in particolare tecnologica ed informativa. «Cercherò di lavorare in sinergia con gli uffici» ha comunicato il neodirigente Andrea Saccani, aggiungendo: «La prima richiesta è stato il prolungamento della biblioteca: vedremo già da ottobre cosa potremo fare. È fondamentale sapere che ognuno di noi controlla una parte del sistema, ma che insieme controlliamo tutto». Saccani ha quindi volto l'attenzione al termalismo, uno dei grandi punti critici della città: «Per quanto riguarda le Terme ci sono. Auspico in un dialogo per trovare un obiettivo comune. Il mio compito sarà quello di agevolare l'iter ed avere tempi certi sulla burocrazia, semplificando le richieste dell'azienda».
Presenti anche gli assessori Isetti e Pigazzani, i cui settori saranno sotto la gestione di Saccani.

Pubblicato in Cronaca Parma
Mercoledì, 06 Agosto 2014 09:29

Salsomaggiore - Atti vandalici al Parco Corazza

Divelti e rotti circa una quarantina di irrigatori per i giardini del centralissimo parco salsese: un danno si ripercuoterà sulle tasche della comunità -

Parma, 6 agosto 2014 - di Paola Tanzi -

Atti vandalici a Salsomaggiore: l'inciviltà non si ferma. Nei giorni scorsi è stato il rinnovato Parco Corazza a subire danni da parte di qualche mano maleducata e non curante del bene pubblico. Circa una quarantina di irrigatori per i giardini del centralissimo parco salsese sono stati divelti e rotti. Una vera e propria "strage" che ora si ripercuoterà sulle tasche della comunità visto che il danno è stimato in circa mille euro per l'acquisto del materiale nuovo, cui andrà ad aggiungersi il lavoro di tre giornate per due operai. L'ennesimo atto che si manifesta in città a danno del patrimonio urbano verde e che fa seguito anche all'incivile abbandono di materiale nelle strade cittadine. Inutile dire che chi sa e vede deve denunciare alle forze dell'ordine la situazione: per individuare i colpevoli di un danno che è patrimonio collettivo.

Pubblicato in Cronaca Parma