Visualizza articoli per tag: territorio Salsomaggiore Terme

Cavandoli (Lega): "Premiati i progetti di Melloni, Toschi, Romagnosi, Sissa-Trecasali e Salso"

Roma, 17 luglio 2019 - "Dal Governo arriveranno nella provincia di Parma oltre 600 mila euro di contributi per la progettazione di interventi di messa in sicurezza degli Edifici Scolastici. Il contributo premia i progetti presentati dalla Provincia di Parma relativi agli istituti superiori "Melloni", "Romagnosi" e "Toschi" in città e delle scuole dei comuni di Sissa-Trecasali e Salsomaggiore.Il bando del Ministro Bussetti della scorsa primavera testimonia che per la Lega investire nella sicurezza delle scuole sia una scelta necessaria ed urgente, soprattutto se pensiamo alle difficoltà in cui abbiamo trovato molti istituti italiani", dice Laura Cavandoli deputato parmigiano della Lega e membro della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza.

Il contributo più alto lo riceverà il Comune di Sissa-Trecasali con 326.270 euro seguito dalla Provincia di Parma relativamente agli istituti Melloni (60 mila), Romagnosi (80 mila) e Toschi (90 mila) e dal Comune di Salsomaggiore con 46 mila euro per l'istituto di via Bacchelli.
"La Lega al Governo sostiene con decisione gli enti locali, cui i precedenti governi dell'austerità hanno tagliato i contributi e scaricato sempre nuove responsabilità. Investire sull'educazione e sulla sicurezza dei nostri figli è una nostra priorità e come sempre siamo passati dalle parole ai fatti", conclude l'esponente del Carroccio.
"Già a Febbraio il Governo aveva stanziato oltre 700 mila euro per i piani antincendio delle scuole in provincia di Parma. Questo nuovo contributo segue di poche ore l'allarme su presunti tagli alla scuola lanciato dalla Giunta regionale di Bonaccini sempre più in campagna elettorale. Con curioso tempismo, le polemiche del PD vengono immediatamente smentite dai fatti", ironizza la Cavandoli.

Nottata di controlli, quella di sabato, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Salsomaggiore Terme unitamente ai reparti speciali del NAS, del NIL e dei Vigili del Fuoco di Parma all'interno di un noto locale da ballo della Pedemontana.

Le verifiche effettuate, a scopo preventivo e finalizzate al controllo della sicurezza in generale nei locali di pubblico intrattenimento (in particolare la problematica relativa al sovraffollamento), non hanno permesso di evidenziare grosse irregolarità da parte della direzione del locale.

Il servizio coordinato è poi proseguito, con gli uomini delle Stazioni Carabinieri di Salsomaggiore Terme, Noceto, Collecchio e Sala Baganza, all'esterno del noto locale da ballo ed in particolare tra le principali vie di collegamento dei Comuni di Noceto e Medesano, ove sono stati predisposti dei posti di controllo.

Nel complesso sono state identificate 76 persone e controllate 34 autovetture. Il servizio ha permesso dunque di denunciare due uomini, classe  '93 e '79, per guida in stato di alterazione psicofisica conseguente all'uso di alcolici: entrambi sorpresi alla guida rispettivamente con un tasso alcolemico di 1,05 g/l e 1,80 g/l. Mentre, altri due ragazzi, classe '92 e '94, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti.

I soggetti sono stati segnalati alla Prefettura di Parma quali assuntori e sequestrati, complessivamente, 2 grammi di marijuana e 2 grammi di hashish.

 

Carabinieri_PR_Noceto_1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

I Carabinieri della Compagnia di Salsomaggiore Terme hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due albanesi, M. H. e M. R., ritenuti gravemente indiziati di tentato omicidio, in concorso, nonché di porto illegale in luogo pubblico di arma da fuoco. 

L’ordinanza è stata emessa dal G.I.P. in accoglimento della richiesta della Procura della Repubblica di Parma che ha coordinato le indagini.

I fatti risalgono al 9 febbraio scorso, quando, poco dopo le 17:00, il 112 dei Carabinieri é stato allertato per una rissa, con esplosione di colpi di arma da fuoco, in prossimità del Parco Mazzini di Salsomaggiore.

Durante il sopralluogo, i militari avevano rinvenuto, in prossimità dell’incrocio fra viale Indipendenza e via Puccini, tracce ematiche, un cacciavite, una scarpa, numerosi frantumi di vetro e quattro bossoli

Poco dopo era stata trovata anche una Polo con entrambi i finestrini del lato destro in frantumi, il parabrezza danneggiato ed un foro di ingresso sulla carrozzeria, verosimilmente determinato da un colpo d’arma da fuoco. Il proprietario, un albanese da anni residente in Salsomaggiore Terme, dopo un’iniziale reticenza, aveva confessato ai Carabinieri di essere stato la vittima del tentato omicidio.  

I successivi approfondimenti investigativi condotti dai Carabinieri e coordinati dalla Procura di Parma, hanno fatto risalire ai due presunti autori ed all’emissione, dapprima, di un provvedimento di fermo emesso dal Pubblico Ministero, stante il pericolo di fuga reso concreto dalla immediata irreperibilità dei due soggetti e, successivamente, dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P..

L’ordinanza, dopo un periodo di ulteriore irreperibilità dei destinatari, è stata notificata dai Carabinieri, ai quali i due indagati, in tempi diversi, si sono consegnati.

Le indagini sono ora finalizzate alla verifica del contesto nel quale è maturato il grave fatto, che potrebbe far pensare ad un regolamento di conti.

Pubblicato in Cronaca Parma

Nella mattinata del 12.3.19, i Carabinieri della Compagnia di Salsomaggiore Terme – Aliquota Radiomobile- hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un soggetto, gravemente indiziato del reato di maltrattamenti in famiglia e di lesioni gravi. A Parma è attivo il gruppo di lavoro specializzato sul tema delle fasce deboli L'ordinanza è stata emessa dal GIP in accoglimento della richiesta della Procura della Repubblica di Parma – gruppo fasce deboli.

 

Salsomaggiore Terme 14 marzo 2019 - L'indagine ha avuto inizio nei giorni immediatamente precedenti, allorquando i Carabinieri di Salsomaggiore Terme intervenivano nei pressi dell'abitazione della vittima sulla scorta di una richiesta di aiuto da parte dei genitori della predetta.

Invero l'operatore della Centrale Operativa aveva ricevuto segnalazione che la donna era stata aggredita con violenza dal convivente.

Giunti sul posto i militari trovavano gli ambienti dell'abitazione completamente devastati, rinvenendo con tracce ematiche ovunque, mentre la donna si trovava adagiata su una lettiga del 118 con il volto tumefatto.

Nell'immediatezza si accertava che il grave episodio in realtà era avvenuto il 05/03/19 e che, a seguito delle percosse ricevute e del conseguente stato di infermità, la donna non era riuscita neppure a chiedere aiuto.

Trasportata al pronto soccorso, i sanitari refertavano lesioni consistenti in traumi policontusivi con fratture costali multiple, frattura seno mascellare, ematomi multipli, distorsione rachide cervicale e frattura ossa nasali, lesioni che giudicavano guaribili in oltre 40 giorni.

Dalle indagini avviate gli inquirenti raccoglievano ulteriori indizi; emergeva in particolare che il rapporto sentimentale era iniziato da circa 7 mesi, periodo durante il quale l'uomo si era palesato sin da subito soggetto violento ed aggressivo e proprio a causa di questi atteggiamenti, in un momento di disperazione, la vittima aveva persino tentato il suicidio.

In occasione dell'ultimo episodio la donna, impaurita, non voleva consentire al convivente l'ingresso nell'abitazione, ma l'uomo riusciva a sfondare la porta d'ingresso e, trovando alcuni suoi effetti personali in terra, andava in escandescenza mettendo tutto a soqquadro, spaccando mobili e suppellettili.

Nonostante il tentativo della donna di calmarlo, l'aggressore cominciava a percuoterla dapprima utilizzando le mani e sferrandole calci e pugni e poi, non soddisfatto, cominciava a colpirla con tutto ciò che gli capitava fra le mani: bastoni, assi di legno o di metallo, ed altresì brandendo un coltello che però non utilizzava.

in un attimo di lucidità, resosi evidentemente conto delle condizioni in cui versava la donna, l'aggressore le consentiva di medicarsi senza però darle la possibilità di contattare il 118, in quanto nel frattempo, le aveva distrutto il telefono cellulare.

L'indomani mattina, dopo aver recuperato i suoi effetti personali, l'uomo lasciava l'abitazione.

La vittima, in stato confusionale e a seguito delle lesioni riportate, trascorreva tutta la giornata del 6 marzo a letto senza la possibilità di chiedere aiuto. Solo la mattina seguente, il giorno 07, riusciva a mettersi in contatto con i vicini di casa.

Raccolti gli elementi indiziari innanzi esposti, i Carabinieri trasmettevano il tutto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma che, assunta la direzione delle indagini, richiedeva al G.I.P. l'applicazione della misura custodiale.
L'uomo, espletate le formalità di rito, veniva quindi condotto nel carcere di Parma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

°°°°
L'iniziativa giudiziaria si inquadra nell'ambito del grave fenomeno della violenza di genere, che, nel nostro circondario, ha assunto nel tempo proporzioni sempre più preoccupanti, con molteplici denunzie per maltrattamenti in famiglia, stalking, lesioni, violenze sessuali.

Su tale complessivo fenomeno in data 29.10.2018, sotto il coordinamento della Prefettura di Parma, è stato sottoscritto un articolato protocollo che ha visto impegnati molteplici enti a vario titolo interessati all'argomento.

Presso la Procura della Repubblica di Parma già da diverso tempo è stato costituito un gruppo di lavoro specializzato sul tema delle fasce deboli, gruppo che è quotidianamente impegnato a fronteggiare, ed a valutare con la massima attenzione ma anche con la massima rapidità, il gran numero di denunzie che vengono raccolte dai vari organi di Polizia Giudiziaria presenti sul territorio.

La presente vicenda –sulla quale, ovviamente, la difesa potrà replicare con gli strumenti che l'ordinamento mette a disposizione- dimostra proprio l'attenzione che gli inquirenti prestano a questo tipo di vicende, tanto che, a fronte di una denunzia pervenuta in data 8.3.19, in appena quattro giorni si è riusciti ad ottenere la pronunzia del Giudice che, con altrettanta rapidità, ha vagliato il materiale offerto dalla Procura, disponendo l'adozione della misura di massimo rigore, proprio in considerazione della strema gravità del fatto, peraltro documentato anche fotograficamente.

Pubblicato in Cronaca Parma

Roberto Giacobbo chiudera' l'evento il Giorno 6 Al Palazzo Congressi di Salsomaggiore Terme. Ospiti famosi e volti hanno ruotatto tra il 4 5 e 6 gennaio  a Salsomaggiore Terme in occasione di Auspicia, il primo Festival italiano dedicato all'Astrologia e alla conoscenza di sé.

(Servizio fotografico a cura di Francesca Bocchia)

Parma 5 gennaio 2018 - Sarà un volto noto della TV, Roberto Giacobbo, conduttore televisivo, autore e giornalista noto al grande pubblico per le sue trasmissioni di successo come Voyager e Freedom, a chiudere la manifestazione dedicata all'Astrologia e alla Conoscenza di Sé, domenica 6 gennaio alle ore 16 con un incontro dal titolo L'Uomo, la Terra e i Pianeti: energie dall'Universo.

L'Auspicia Festival, in svolgimento  dal 4 genaio all'interno del Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, e si concluderà il 6 gennaio 2019, ha potuto contare contare anche sulla presenza di tanti altri ospiti famosi come, le astrologhe Grazia Bordoni, Lidia Fassio e Anna Maria Morsucci, il sensitivo Craig Warwick, ospite fisso delle trasmissioni sui canali Mediaset, Simon&theStars, astrologo il cui oroscopo è ospitato da «Glamour», «Vanity Fair», «Corriere della Sera» e che partecipa periodicamente a «Pinocchio» (Radio Deejay), «Vieni da me» (RaiUno) e a «Movie Mag» (Rai Movie) e le scrittrici Chiara Parenti, Cristina Chiperi e Silvia Zucca.

Conoscere e Conoscersi, queste saranno le parole chiave di questo evento che gode del patrocinio del Comune di Salsomaggiore Terme: una tre giorni di seminari, incontri, presentazione di libri, workshop in piccoli gruppi, talk show e degustazioni dove l'Astrologia verrà trattata con un taglio storico, psicologico e giornalistico e sarà affiancata da altre discipline che aiutano l'individuo a raggiungere una maggiore consapevolezza e a sviluppare il proprio potenziale, quali i Tarocchi, gli Angeli e la lettura grafologica.

Il programma del festival, realizzato grazie al coordinamento scientifico dell'astrologo parmigiano Luigi Stocchi, è stato molto ricco: 34 INCONTRI , DIBATTITI ED EVENTI, 5 WORKSHOP, 6 PRESENTAZIONI DI LIBRI, 5 DEGUSTAZIONI, VISITE GUIDATE AL PALAZZO DEI CONGRESSI, UNA MOSTRA DI TAROCCHI ILLUSTRATI, 31 RELATORI DI FAMA NAZIONALE, OLTRE 20 PROFESSIONISTI A DISPOSIZIONE PER CONSULTI PERSONALIZZATI IN COLLABORAZIONE CON GLI ESPERTI DI ASTROCENTER.IT, piattaforma WENGO.

Il biglietto di accesso è di 12€ per l'entrata giornaliera e €18 per 3 giorni, per coloro che vorranno acquistare il biglietto on line il costo sarà di €10 per l'entrata giornaliera e €15 per 3 giorni.

Per i titolari di carta fedeltà CONAD è previsto uno sconto di €2 sul biglietto di acquisto giornaliero.

 

AUSPICIA_FESTIVAL_SALSOMAGGIORE_2019_060_1.jpg

 

Per visionare il programma completo si prega di visitare il sito www.auspiciafestival.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Conoscere, conoscersi: astrologi, tarologi, personal counselor si incontrano all'Auspicia Festival per parlare di consapevolezza e conoscenza di sé.
Parte a Salsomaggiore Terme il prossimo 4, 5 e 6 gennaio il primo Festival italiano dedicato all'Astrologia e ad altre discipline e tecniche di consapevolezza personale
La cornice: lo splendido Palazzo dei Congressi, gioiello di architettura liberty che si apre eccezionalmente al pubblico in tutto il suo splendore.

Parma 4 dicembre 2018 - 34 incontri ed eventi, 5 workshop, 6 presentazioni di libri, 31 relatori di fama nazionale, 20 professionisti a disposizione per consulti personalizzati, questi sono i numeri dell'Auspicia Festival il primo festival nazionale di astrologia, che inaugurerà a Salsomaggiore Terme, Palazzo dei Congressi, il prossimo 4,5 e 6 gennaio 2019, realizzato anche grazie al patrocinio e al contributo del comune della località termale.

Sarà un'occasione unica per incontrarsi e confrontarsi su tematiche come l'Astrologia, la Tarologia e gli Angeli con i massimi esperti a livello nazionale e per comprendere quanto questi strumenti possano essere utili per approfondire la conoscenza di sé e accrescere il proprio potenziale.

Conoscere e Conoscersi, queste saranno le parole chiave di una tre giorni di seminari, incontri, presentazione di libri, workshop in piccoli gruppi, talk show dove l'Astrologia verrà trattata con taglio storico, psicologico e giornalistico.

Venerdì 4 gennaio si inizierà con un incontro con Consolata Anguissola d'Altoé, counselor sistemico relazionale che con il suo seminario "Chiedi e ti sarà dato" introdurrà il pubblico alla conoscenza di strumenti per accedere alla propria consapevolezza e prendere in mano il controllo della propria vita.

Il programma di sabato 5 è ricco di incontri dedicati all'analisi dello stretto intreccio tra astrologia e psicologia.
Si comincerà con l'Astrofisiognomica in compagnia dell'astrologa Eleonora Boscarato e di Marino Cortese, che mostreranno come il volto e il corpo, in abbinamento con i significati dei pianeti che vibrano di più in una carta astrale, svelino la nostra vera identità e ci aiutino a comprenderci meglio. Psicanalisi e Astrologia sarà il tema dell'incontro con l'astrologo Paolo Quagliarella e la psicologa Guia Buzzetti che condurranno interviste impossibili a Jung, Hillman e Bernhard. Al mattino due workshop a piccoli gruppi, il primo guidato dall'astrologo Luigi Stocchi sulle affinità intellettuali, affettive ed erotiche tra un uomo e una donna a partire dai loro dati di nascita e il secondo a cura dell'astrologa Lidia Fassio sarà dedicato a come identificare le risorse, le vocazioni e i talenti negli adolescenti, utilizzando la carta astrale per accompagnarli nelle scelte e consentire loro di coltivare al meglio le loro potenzialità. Nel pomeriggio la stessa Lidia Fassio converserà insieme a Cristina De Vincenzi sul counseling ad indirizzo astrologico.

Nell'incontro Uomini e Donne si parlerà anche di un tema delicato e molto attuale come quello della violenza alle donne con l'astrologa Grazia Bordoni e la psicanalista Guia Buzzetti, di amori malati che sfociano nella violenza cercando di individuarne le motivazioni sia da un punto di vista di transiti e aspetti astrali che da un punto di vista psicologico.

La grafologa Patrizia Lanzi spiegherà come dalla scrittura si possano scoprire i limiti e le potenzialità caratteriali di una persona e come questo strumento sia molto utilizzato anche dalle aziende per la selezione dei propri collaboratori.

Per finire la domenica una serie di incontri sarà dedicata al Karma. È possibile cambiare il proprio destino? Si domanderà l'astrologo e tarologo Giovanni Pelosini, mentre l'astrologo karmico Paolo Crimaldi spiegherà come la lettura del tema natale permetta di comprendere meglio il destino di evoluzione personale e quello delle persone che ci circondano.

L'evento si terrà presso il Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme, gioiello di architettura liberty che da solo vale una visita. Il biglietto di accesso avrà un costo di 12€ per l'entrata giornaliera e €18 per il pass valido 3 giorni. Per coloro che vorranno acquistare il biglietto on line il costo sarà di €10 per l'entrata giornaliera e €15 per 3 giorni. I detentori di carta fidelity CONAD godranno dello sconto di €2 anche per l'acquisto in loco del biglietto giornaliero.

Un'idea regalo per il prossimo Natale per un'amica o un amico appassionato o semplicemente curioso.

 

salsomaggiore-2_1.jpg

uomo_universo_1.jpg

 

carte_tarocchi_1.jpg

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Il 2 marzo 2018, presso il front-office dell'Ufficio Immigrazione, al termine delle operazioni di sportello, rimaneva nel salone di attesa un solo cittadino straniero, il quale riferiva al personale di polizia di dover ritirare il proprio passaporto, a suo dire trattenuto dagli agenti dell'Ufficio.

Dagli accertamenti si appurava che il passaporto di cui egli era titolare era depositato presso l'Ufficio Immigrazione per effetto di ordinanza del Questore di Parma, pertanto non poteva essere restituito se non per effetto di un'ordinanza della stessa Autorità Amministrativa.

Gli operatori di polizia invitavano pertanto il Sig. D.E.H.D a liberare l'Ufficio per permettere la chiusura del front-office, incontrando la resistenza dello stesso e, nel tentativo di accompagnarlo verso la porta di uscita, gli Operatori lo tenevano per entrambe le braccia. Improvvisamente, dopo essersi divincolato dalla presa, il soggetto colpiva al volto un operatore di polizia.

Vista la sua reazione violenta, il cittadino senegalese veniva immobilizzato dagli agenti, grazie anche all'ausilio di una pattuglia della volante giunta sul posto, e quindi veniva tratto in arresto e tradotto presso le camere di sicurezza della Questura di Parma, in attesa delle determinazioni dell'A.G. la quale disponeva che, in attesa della decisione sulla misura precautelare applicata, l'arrestato fosse condotto presso l'abitazione della madre in Salsomaggiore Terme (PR).

Per i fatti di cui sopra l'agente di polizia colpito al volto ricorreva alle cure mediche presso il pronto soccorso del locale ospedale Maggiore, ove veniva dimesso con prognosi di gg. 7.
Nel corso della serata, durante le operazioni di identificazione e la redazione dei verbali, anche il sig. D.E.H.D chiedeva di ricorrere alle cure mediche in quanto avvertiva segni di malessere e, nell'immediato, veniva fatta intervenire un'ambulanza della Pubblica Assistenza, i cui operatori provvedevano a condurlo al pronto soccorso del locale nosocomio.
Dopo le dimissioni dall'ospedale, il sig. D.E.H.D veniva condotto presso l'Ufficio Immigrazione e durante il trasporto con i piedi e la testa tentava di sfondare il finestrino posteriore della Volante che lo accompagnava.
Il cittadino straniero autore dei sopradescritti fatti, veniva sottoposto ai rilievi dattiloscopici e segnaletici, dai quali emergevano altri precedenti di polizia per reati della stessa indole.
Si riscontrava, altresì, che lo stesso veniva rintracciato in Svizzera in condizione di irregolarità secondo la normativa di quello Stato, ed era stato, pertanto, riammesso in Italia.

Quale conseguenza della irregolarità in materia di soggiorno per cittadini stranieri, il sig. D.E.H.D veniva colpito dal decreto di espulsione dallo Stato nel 2017 emesso il dal Prefetto di Parma con concessione, prevista legislativamente, di allontanarsi volontariamente nel termine di 15 giorni. Il Questore di Parma, dispose talune delle misure indicate dal Testo Unico Immigrazione, successivamente convalidate dal G.d.P. di Parma, ovvero la consegna del passaporto e l'obbligo di presentazione presso un Ufficio di Polizia, in attesa del volontario allontanamento dallo Stato.

Dagli accertamenti eseguiti, è emerso che il cittadino straniero D.E.H.D non aveva mai ottemperato all'obbligo di presentazione alla forza pubblica, disposto nei suoi confronti dal Questore; egli non aveva neppure ottemperato all'ordine di espulsione dallo Stato, disposto dal Prefetto di Parma.

Ieri, il sig. D.E.H.D è stato quindi condotto presso questi Uffici per partecipare all'udienza di convalida del provvedimento questorile di accompagnamento alla frontiera per mezzo della forza pubblica, e, in seguito all'intervenuta convalida, è stato accompagnato presso la Frontiera aerea di Bologna per essere imbarcato in un volo diretto a Dakar.

Pubblicato in Cronaca Parma
Venerdì, 02 Marzo 2018 09:56

Filippo Fritelli parte per primo e si ricandida

Filippo Fritelli parte per primo e si ricandida alle prossime amministrative lanciando il progetto #SalsoMigliore2018

Salsomaggiore Terme – 1 marzo 2018 - Sala Mainardi gremita al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore. Nonostante il maltempo oltre 100 salsesi hanno voluto essere presenti alla serata dedicata alla ufficializzazione della candidatura di Filippo Fritelli alle prossime elezioni amministrative di primavera.

Fritelli dunque - affiancato dai due segretari del PD (provinciale e comunale) Nicola Cesari e Marco Taccagni, spariglia le carte e per primo occupa il campo lanciando il progetto #SalsoMigliore2018 ovvero "non abbiamo alcuna incertezza nel rilanciare la nostra proposta di governo per la nostra cittadina affinchè tutto ciò che abbiamo fatto fino ad ora possa giungere a compimento per l'interesse di tutti".

Quanto ereditato dalle precedenti giunte inizialmente pesava come un macigno sulle spalle di chi si è rimboccato le maniche per individuare tutte le possibili soluzioni per portare in sicurezza un paese che era sull'orlo del baratro e con lo spettro di un ennesimo commissariamento.

"Credetemi – ha detto Fritelli ai numerosi presenti - la bacchetta magica non esiste, i vincoli di natura burocratica nazionali ed europei sono molteplici, ma noi abbiamo fatto e faremo tutto quanto realizzabile in tempi adeguati per portare la nostra realtà, ricca di valori, in sicurezza e stabilità per guadagnare uno sviluppo meritato e soprattutto possibile".

La rivendicazione delle scelte operate sui temi del termalismo, della riorganizzazione della macchina comunale, della gestione oculata del territorio, dei rifiuti, dell'attenzione per il sociale e le marginalità, del rilancio del turismo, dello sport e delle manifestazioni culturali e ricreative in genere e tante altre cose fatte o avviate sono punti fermi del discorso di Fritelli che ribadisce convintamente al suo popolo che la partecipazione alla "res pubblica" è fondamentale per costruire il bene collettivo.

"Siamo qua a braccia aperte per accogliere ogni proposta utile e fattibile da parte della cittadinanza e delle forze politiche che vogliono renderle concrete , ciò che non possiamo e non vogliamo fare invece è fare una politica fatta di soli slogan, senza un retroterra di vere soluzioni di spessore praticabili, oggi ahimè sempre più frequenti".

L'applauso dei presenti sostiene il sindaco che non intende indietreggiare su nulla, mostra solidità e rilancia progetti di sostenibilità per il paese. Molti altri sindaci parmensi sono presenti in sala per dare man forte a Fritelli, tra gli altri: Massari di Fidenza, Censi di Polesine-Zibello, Trivelloni di Fontanellato e tutta la squadra di governo e di lista che con lui hanno condiviso il percorso negli ultimi cinque anni.

"Per noi sindaci dell'ultima generazione – ha commentato Cesari – Filippo ha rappresentato un modello-esempio decisamente imitabile con la differenza che lui aveva una eredità tutt'altro che facile da sbrogliare; lo ha fatto e lo sta facendo con meticolosità, impegno massima dedizione e lasciatemelo dire con competenza: una competenza che ha dimostrato chiaramente gestendo un'altra situazione non certo agevole come quella della nostra provincia".

L'ultimo slancio spetta a Marco Taccagni che motiva il pubblico toccando un tema che a Salsomaggiore fa ancora discutere : " Non dimenticate da dove veniamo , non dimentichiamo tutti le promesse delle destre che ogni volta che sono state chiamate al governo di questa città hanno clamorosamente fallito perché avevano il solo progetto di facciata di combattere l'avversario e non di proporre e sostenere lealmente i loro candidati e alleati. Pensate che lo scenario di oggi sia cambiato?

(videohttps://youtu.be/sWYAWJNNlsU )

Viale Porro, Strada della Busa e Boffalora-Tabiano: ecco alcune priorità di intervento per il 2018

Salsomaggiore Terme (PR), 12 Febbraio 2018 – Incontro nella Sala Giunta del Municipio di Salsomaggiore Terme tra i vertici del Consorzio della Bonifica Parmense (presidente Luigi Spinazzi e direttore generale Fabrizio Useri) e il sindaco Filippo Fritelli che si è fatto interprete di alcune delle necessità più rilevanti ed immediate del suo territorio.

Logo_Bonifica_OK.jpg

Il summit, alla presenza dei rispettivi Uffici Tecnici, ha avuto il compito di individuare alcune delle priorità tra gli interventi più urgenti da inserire nell'agenda del Consorzio di Bonifica per l'avvio delle attività del 2018 e l'occasione è stata propizia per apprezzare quanto già realizzato, nei tempi previsti, nell'anno appena trascorso. Fritelli ha subito segnalato l'esigenza di intervenire su Viale Porro, arteria salsese d'intenso traffico veicolare e di grande utilità viaria che, a causa del progressivo fenomeno di dissesto idrogeologico degli ultimi mesi, mostra oggi chiari segni di cedimento di alcuni tratti della carreggiata e del versante che attraversa; la strada che conduce al cimitero del paese è infatti quotidianamente molto frequentata e l'opera di sistemazione da parte del Consorzio sarebbe provvidenziale in questo momento.

Il tecnico consortile geometra Carlo Leccabue, coordinato dal responsabile area tecnica ingegner Mario Cocchi, eseguirà i rilievi del caso insieme ai tecnici comunali e poi si procederà alla stesura di una immediata tabella cronologica per le diverse fasi di lavorazione che si svolgerebbero comunque a partire da questa primavera per concludersi entro l'estate.

Altra sistemazione di sicura evidenza è quella che completerà la possibilità di utilizzo della strada della Busa via di collegamento con frazioni densamente abitate come Salsominore e San Nicomede che giunge fino al Podere Millepioppi. Su questa via, storicamente sottoposta a fenomeni franosi, il Consorzio ha già effettuato interventi particolarmente importanti nel 2017 e le ulteriori attenzioni mirate con opere di inghiaiature, drenaggi e consolidamento degli attraversamenti ne consentiranno il pieno uso per la cittadinanza.

Un'altra attività di completamento dei lavori avviati sarà quella relativa alla sistemazione del collegamento viario antistante il cimitero di Tabiano in strada Boffalora-Tabiano, anche in quest'area nella parte iniziale un movimento franoso ne minaccia ed ostacola la funzione. Opere minori in via di definizione anche nella frazione di Cangelasio.

"La collaborazione con le amministrazioni comunali - ha commentato Spinazzi – rappresenta una delle nostre principali linee guida gestionali. A Salsomaggiore il lavoro fatto fino ad ora è stato proficuo e proseguire con altri investimenti è per noi motivo di soddisfazione". Dello stesso avviso anche il primo cittadino Fritelli: "Il Consorzio di Bonifica darà risposte concrete ad alcune esigenze che si sono manifestate nell'ultimo periodo e per noi la partnership collaborativa è fondamentale. Il nostro territorio collinare soffre periodicamente di dissesto idrogeologico diffuso e le risposte alla cittadinanza sono proprio i lavori e le opere sulle strade".

Martedì, 30 Gennaio 2018 10:54

Riaprono le Terme di Salsomaggiore.

Il 29 gennaio hanno riaperto il Centro di Idroterapia ed il Centro Ammonis alle Terme Zoja. A febbraio riapre anche il T-Spatium a Tabiano.

Da ieri hanno riaperto le Terme Zoja con il Centro di Idroterapia termale specializzato in riabilitazione in acqua termale e con il Centro Ammonis: l'Ambulatorio per i Trattamenti Non Farmacologici per la presa in cura delle demenze.

I due centri saranno aperti, fino all'apertura della stagione termale prevista per il 19 marzo, dal lunedì al sabato tutte le mattine dalle 9.00 alle 12.30, il mercoledì ed il venerdì anche al pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30

Il T-SPATIUM riapre invece dal prossimo 2 febbraio e fino al 10 Marzo saremo aperti tutti i week end, dal venerdì alla domenica: Dal 10 Marzo saremo nuovamente aperti tutti i giorni.

Inoltre, in occasione della riapertura del prossimo week end, T-Spatium organizza "I Giorni di benessere", un intero weekend in cui Naturopati esperti saranno a  disposizione per proporrre Check Up Olistici utili a migliorare la  qualità di vita.

Per approfondire l'argomento: sito web spa.termeditabiano.it 

Pagina 2 di 15