Visualizza articoli per tag: ecommerce

Le aziende stanno finalmente iniziando a ottenere valore dall'uso di chatbots.

Aziende come Sephora, Nitro Cafe, 1-800 Flowers, Marriott, Snap-Travel e Coca-Cola stanno iniziando a vedere ricavi importanti da questo nuovo strumento, sviluppati anche in Italia da aziende com IVE, bot agency parmigiana attiva con già più di un bot attivo con personalità e funzioni proprie.

"Non è passato un secolo dai miei tempi, ma molti secoli. La tecnologia di oggi era impensabile cinquanta-sessant'anni fa. Ma la tecnica da sola non basta, serve una visione più ampia. "

Rita Levi Montalcini

Dopo aver raggiunto i primi obiettivi, molte di queste realtà, stanno andando a sviluppare chatbot per ogni piattaforma disponibile come: Messenger, Telegram, Instagram, Skype, WhatApp ecc.

Tutto sommato i robot stanno finalmente iniziando a conquistare aziende e, secondo un sondaggio Oracle, l'80% delle aziende desidera chatbot entro il 2020.

I siti di e-commerce hanno iniziato a utilizzare i chatbots in vari modi, raggiungendo obbiettivi inaspettati, e spesso aggiungendo e integrando lo strumento dei chatbot ai già presenti sistemi di marketing automation.

Sostituiscono l'email: Messenger e i chatbot hanno tassi di apertura più elevati e percentuali di clic superiori rispetto all'email.

Funnels di vendita: proprio come l'email marketing, le Bot Agency come Ive utilizzano sales funnels per segmentare il pubblico e vendere prodotti.

Gamification dei contenuti: poiché i chatbot sono interattivi, possono rendere i contenuti più interattivi e personalizzati. Aumentano il rapporto con il marchio, raccontano una storia e portano a una vendita.

"Messenger ci offre l'opportunità di interagire direttamente con i nostri fan in un'avventura interattiva mai realizzata prima - in Call of Duty: Infinite War o su Messenger. È stato molto divertente vedere il raduno della comunità lavorare insieme e con il tenente Reyes su Messenger. "

Questa strategia è stata così popolare da generare più di 6 milioni di messaggi nelle prime 24 ore e di conseguenza alle vendite!

Relationship Marketing: i chatbot sono molto più personali rispetto all'utilizzo di social media.

È naturale per gli utenti trasportare caratteristiche umane su un chatbot e persino svilupparne dei sentimenti, il rapporto di fedeltà con i marchio aumenta sensibilmente.

Upselling & Downselling: dopo che un cliente ha acquistato, il 33% di probabilità in più di comprare di nuovo, questo rende l'upselling subito dopo l'acquisto una grande opportunità per aumentare le vendite. Carrello abbandonato: un enorme 68% dei carrelli della spesa viene abbandonato. L'email è stato un ottimo modo per recuperare i carrelli abbandonati recuperando fino al 50%. I chatbots si stanno unendo al processo e grazie a tassi di clic più elevati aumenteranno sicuramente questo numero.

Lead Generation: la scoperta di Messenger, WhatApp, Telegram, i principali sistemi di messaggistica istantanea possono essere un modo efficace per ottenere ancora più visibilità per il tuo Brand.

Personalizzazione e analisi predittiva: i chatbots sono un ottimo modo per segmentare il tuo pubblico e permette di regalare un'esperienza su misura.

Quando si parla di fidelizzazione, i bot battono le app da soli, i bot hanno il vantaggio di essere transitori, non devi scaricarli, registrarti, ecc e questo già basterebbe per comprenderne il vantaggio.

Ive condivide il principio dello "Smart Messaging": i messaggi dovrebbero essere intelligenti, il che significa che hanno almeno 2 caratteristiche intrinseche.

Altamente prezioso perchè il messaggio è così prezioso che il pubblico sarà pazzo se non lo ha ricevuto.

Ad esempio, il tuo bancomat dovrebbe avvisarti se ci sono "attività irregolari" nel tuo account o un offerta super esclusiva per eventi.

Predittivo perchè i messaggi devo puntare a risolvere un problema prima che si verifichi.
Le aziende stanno finalmente iniziando a ottenere valore dall'uso di chatbots.

Aziende come Sephora, Nitro Cafe, 1-800 Flowers, Marriott, Snap-Travel e Coca-Cola stanno iniziando a vedere ricavi importanti da questo nuovo strumento, sviluppati anche in Italia da aziende com IVE, bot agency parmigiana attiva con già più di un bot attivo con personalità e funzioni proprie.

"Non è passato un secolo dai miei tempi, ma molti secoli. La tecnologia di oggi era impensabile cinquanta-sessant'anni fa. Ma la tecnica da sola non basta, serve una visione più ampia. "

Rita Levi Montalcini

Dopo aver raggiunto i primi obiettivi, molte di queste realtà, stanno andando a sviluppare chatbot per ogni piattaforma disponibile come: Messenger, Telegram, Instagram, Skype, WhatApp ecc.

Tutto sommato i robot stanno finalmente iniziando a conquistare aziende e, secondo un sondaggio Oracle, l'80% delle aziende desidera chatbot entro il 2020.

I siti di e-commerce hanno iniziato a utilizzare i chatbots in vari modi, raggiungendo obbiettivi inaspettati, e spesso aggiungendo e integrando lo strumento dei chatbot ai già presenti sistemi di marketing automation.

Sostituiscono l'email: Messenger e i chatbot hanno tassi di apertura più elevati e percentuali di clic superiori rispetto all'email.

Funnels di vendita: proprio come l'email marketing, le Bot Agency come Ive utilizzano sales funnels per segmentare il pubblico e vendere prodotti.

Gamification dei contenuti: poiché i chatbot sono interattivi, possono rendere i contenuti più interattivi e personalizzati. Aumentano il rapporto con il marchio, raccontano una storia e portano a una vendita.

"Messenger ci offre l'opportunità di interagire direttamente con i nostri fan in un'avventura interattiva mai realizzata prima - in Call of Duty: Infinite War o su Messenger. È stato molto divertente vedere il raduno della comunità lavorare insieme e con il tenente Reyes su Messenger. "

Questa strategia è stata così popolare da generare più di 6 milioni di messaggi nelle prime 24 ore e di conseguenza alle vendite!

Relationship Marketing: i chatbot sono molto più personali rispetto all'utilizzo di social media.

È naturale per gli utenti trasportare caratteristiche umane su un chatbot e persino svilupparne dei sentimenti, il rapporto di fedeltà con i marchio aumenta sensibilmente.

Upselling & Downselling: dopo che un cliente ha acquistato, il 33% di probabilità in più di comprare di nuovo, questo rende l'upselling subito dopo l'acquisto una grande opportunità per aumentare le vendite. Carrello abbandonato: un enorme 68% dei carrelli della spesa viene abbandonato. L'email è stato un ottimo modo per recuperare i carrelli abbandonati recuperando fino al 50%. I chatbots si stanno unendo al processo e grazie a tassi di clic più elevati aumenteranno sicuramente questo numero.

Lead Generation: la scoperta di Messenger, WhatApp, Telegram, i principali sistemi di messaggistica istantanea possono essere un modo efficace per ottenere ancora più visibilità per il tuo Brand.

Personalizzazione e analisi predittiva: i chatbots sono un ottimo modo per segmentare il tuo pubblico e permette di regalare un'esperienza su misura.

Quando si parla di fidelizzazione, i bot battono le app da soli, i bot hanno il vantaggio di essere transitori, non devi scaricarli, registrarti, ecc e questo già basterebbe per comprenderne il vantaggio.

Ive condivide il principio dello "Smart Messaging": i messaggi dovrebbero essere intelligenti, il che significa che hanno almeno 2 caratteristiche intrinseche.

Altamente prezioso perchè il messaggio è così prezioso che il pubblico sarà pazzo se non lo ha ricevuto.

Ad esempio, il tuo bancomat dovrebbe avvisarti se ci sono "attività irregolari" nel tuo account o un offerta super esclusiva per eventi.

Predittivo perchè i messaggi devo puntare a risolvere un problema prima che si verifichi.
Le aziende stanno finalmente iniziando a ottenere valore dall'uso di chatbots.

Aziende come Sephora, Nitro Cafe, 1-800 Flowers, Marriott, Snap-Travel e Coca-Cola stanno iniziando a vedere ricavi importanti da questo nuovo strumento, sviluppati anche in Italia da aziende com IVE, bot agency parmigiana attiva con già più di un bot attivo con personalità e funzioni proprie.

"Non è passato un secolo dai miei tempi, ma molti secoli. La tecnologia di oggi era impensabile cinquanta-sessant'anni fa. Ma la tecnica da sola non basta, serve una visione più ampia. "

Rita Levi Montalcini

Dopo aver raggiunto i primi obiettivi, molte di queste realtà, stanno andando a sviluppare chatbot per ogni piattaforma disponibile come: Messenger, Telegram, Instagram, Skype, WhatApp ecc.

Tutto sommato i robot stanno finalmente iniziando a conquistare aziende e, secondo un sondaggio Oracle, l'80% delle aziende desidera chatbot entro il 2020.

I siti di e-commerce hanno iniziato a utilizzare i chatbots in vari modi, raggiungendo obbiettivi inaspettati, e spesso aggiungendo e integrando lo strumento dei chatbot ai già presenti sistemi di marketing automation.

Sostituiscono l'email: Messenger e i chatbot hanno tassi di apertura più elevati e percentuali di clic superiori rispetto all'email.

Funnels di vendita: proprio come l'email marketing, le Bot Agency come Ive utilizzano sales funnels per segmentare il pubblico e vendere prodotti.

Gamification dei contenuti: poiché i chatbot sono interattivi, possono rendere i contenuti più interattivi e personalizzati. Aumentano il rapporto con il marchio, raccontano una storia e portano a una vendita.

"Messenger ci offre l'opportunità di interagire direttamente con i nostri fan in un'avventura interattiva mai realizzata prima - in Call of Duty: Infinite War o su Messenger. È stato molto divertente vedere il raduno della comunità lavorare insieme e con il tenente Reyes su Messenger. "

Questa strategia è stata così popolare da generare più di 6 milioni di messaggi nelle prime 24 ore e di conseguenza alle vendite!

Relationship Marketing: i chatbot sono molto più personali rispetto all'utilizzo di social media.

È naturale per gli utenti trasportare caratteristiche umane su un chatbot e persino svilupparne dei sentimenti, il rapporto di fedeltà con i marchio aumenta sensibilmente.

Upselling & Downselling: dopo che un cliente ha acquistato, il 33% di probabilità in più di comprare di nuovo, questo rende l'upselling subito dopo l'acquisto una grande opportunità per aumentare le vendite. Carrello abbandonato: un enorme 68% dei carrelli della spesa viene abbandonato. L'email è stato un ottimo modo per recuperare i carrelli abbandonati recuperando fino al 50%. I chatbots si stanno unendo al processo e grazie a tassi di clic più elevati aumenteranno sicuramente questo numero.

Lead Generation: la scoperta di Messenger, WhatApp, Telegram, i principali sistemi di messaggistica istantanea possono essere un modo efficace per ottenere ancora più visibilità per il tuo Brand.

Personalizzazione e analisi predittiva: i chatbots sono un ottimo modo per segmentare il tuo pubblico e permette di regalare un'esperienza su misura.

Quando si parla di fidelizzazione, i bot battono le app da soli, i bot hanno il vantaggio di essere transitori, non devi scaricarli, registrarti, ecc e questo già basterebbe per comprenderne il vantaggio.

Ive condivide il principio dello "Smart Messaging": i messaggi dovrebbero essere intelligenti, il che significa che hanno almeno 2 caratteristiche intrinseche.

Altamente prezioso perchè il messaggio è così prezioso che il pubblico sarà pazzo se non lo ha ricevuto.

Ad esempio, il tuo bancomat dovrebbe avvisarti se ci sono "attività irregolari" nel tuo account o un offerta super esclusiva per eventi.

Predittivo perchè i messaggi devo puntare a risolvere un problema prima che si verifichi.
Le aziende stanno finalmente iniziando a ottenere valore dall'uso di chatbots.

Aziende come Sephora, Nitro Cafe, 1-800 Flowers, Marriott, Snap-Travel e Coca-Cola stanno iniziando a vedere ricavi importanti da questo nuovo strumento, sviluppati anche in Italia da aziende com IVE, bot agency parmigiana attiva con già più di un bot attivo con personalità e funzioni proprie.

"Non è passato un secolo dai miei tempi, ma molti secoli. La tecnologia di oggi era impensabile cinquanta-sessant'anni fa. Ma la tecnica da sola non basta, serve una visione più ampia. "

Rita Levi Montalcini

Dopo aver raggiunto i primi obiettivi, molte di queste realtà, stanno andando a sviluppare chatbot per ogni piattaforma disponibile come: Messenger, Telegram, Instagram, Skype, WhatApp ecc.

Tutto sommato i robot stanno finalmente iniziando a conquistare aziende e, secondo un sondaggio Oracle, l'80% delle aziende desidera chatbot entro il 2020.

I siti di e-commerce hanno iniziato a utilizzare i chatbots in vari modi, raggiungendo obbiettivi inaspettati, e spesso aggiungendo e integrando lo strumento dei chatbot ai già presenti sistemi di marketing automation.

Sostituiscono l'email: Messenger e i chatbot hanno tassi di apertura più elevati e percentuali di clic superiori rispetto all'email.

Funnels di vendita: proprio come l'email marketing, le Bot Agency come Ive utilizzano sales funnels per segmentare il pubblico e vendere prodotti.

Gamification dei contenuti: poiché i chatbot sono interattivi, possono rendere i contenuti più interattivi e personalizzati. Aumentano il rapporto con il marchio, raccontano una storia e portano a una vendita.

"Messenger ci offre l'opportunità di interagire direttamente con i nostri fan in un'avventura interattiva mai realizzata prima - in Call of Duty: Infinite War o su Messenger. È stato molto divertente vedere il raduno della comunità lavorare insieme e con il tenente Reyes su Messenger. "

Questa strategia è stata così popolare da generare più di 6 milioni di messaggi nelle prime 24 ore e di conseguenza alle vendite!

Relationship Marketing: i chatbot sono molto più personali rispetto all'utilizzo di social media.

È naturale per gli utenti trasportare caratteristiche umane su un chatbot e persino svilupparne dei sentimenti, il rapporto di fedeltà con i marchio aumenta sensibilmente.

Upselling & Downselling: dopo che un cliente ha acquistato, il 33% di probabilità in più di comprare di nuovo, questo rende l'upselling subito dopo l'acquisto una grande opportunità per aumentare le vendite. Carrello abbandonato: un enorme 68% dei carrelli della spesa viene abbandonato. L'email è stato un ottimo modo per recuperare i carrelli abbandonati recuperando fino al 50%. I chatbots si stanno unendo al processo e grazie a tassi di clic più elevati aumenteranno sicuramente questo numero.

Lead Generation: la scoperta di Messenger, WhatApp, Telegram, i principali sistemi di messaggistica istantanea possono essere un modo efficace per ottenere ancora più visibilità per il tuo Brand.

Personalizzazione e analisi predittiva: i chatbots sono un ottimo modo per segmentare il tuo pubblico e permette di regalare un'esperienza su misura.

Quando si parla di fidelizzazione, i bot battono le app da soli, i bot hanno il vantaggio di essere transitori, non devi scaricarli, registrarti, ecc e questo già basterebbe per comprenderne il vantaggio.

Ive condivide il principio dello "Smart Messaging": i messaggi dovrebbero essere intelligenti, il che significa che hanno almeno 2 caratteristiche intrinseche.

Altamente prezioso perchè il messaggio è così prezioso che il pubblico sarà pazzo se non lo ha ricevuto.

Ad esempio, il tuo bancomat dovrebbe avvisarti se ci sono "attività irregolari" nel tuo account o un offerta super esclusiva per eventi.

Predittivo perchè i messaggi devo puntare a risolvere un problema prima che si verifichi.
Le aziende stanno finalmente iniziando a ottenere valore dall'uso di chatbots.

Aziende come Sephora, Nitro Cafe, 1-800 Flowers, Marriott, Snap-Travel e Coca-Cola stanno iniziando a vedere ricavi importanti da questo nuovo strumento, sviluppati anche in Italia da aziende com IVE, bot agency parmigiana attiva con già più di un bot attivo con personalità e funzioni proprie.

"Non è passato un secolo dai miei tempi, ma molti secoli. La tecnologia di oggi era impensabile cinquanta-sessant'anni fa. Ma la tecnica da sola non basta, serve una visione più ampia. "

Rita Levi Montalcini

Dopo aver raggiunto i primi obiettivi, molte di queste realtà, stanno andando a sviluppare chatbot per ogni piattaforma disponibile come: Messenger, Telegram, Instagram, Skype, WhatApp ecc.

Tutto sommato i robot stanno finalmente iniziando a conquistare aziende e, secondo un sondaggio Oracle, l'80% delle aziende desidera chatbot entro il 2020.

I siti di e-commerce hanno iniziato a utilizzare i chatbots in vari modi, raggiungendo obbiettivi inaspettati, e spesso aggiungendo e integrando lo strumento dei chatbot ai già presenti sistemi di marketing automation.

Sostituiscono l'email: Messenger e i chatbot hanno tassi di apertura più elevati e percentuali di clic superiori rispetto all'email.

Funnels di vendita: proprio come l'email marketing, le Bot Agency come Ive utilizzano sales funnels per segmentare il pubblico e vendere prodotti.

Gamification dei contenuti: poiché i chatbot sono interattivi, possono rendere i contenuti più interattivi e personalizzati. Aumentano il rapporto con il marchio, raccontano una storia e portano a una vendita.

"Messenger ci offre l'opportunità di interagire direttamente con i nostri fan in un'avventura interattiva mai realizzata prima - in Call of Duty: Infinite War o su Messenger. È stato molto divertente vedere il raduno della comunità lavorare insieme e con il tenente Reyes su Messenger. "

Questa strategia è stata così popolare da generare più di 6 milioni di messaggi nelle prime 24 ore e di conseguenza alle vendite!

Relationship Marketing: i chatbot sono molto più personali rispetto all'utilizzo di social media.

È naturale per gli utenti trasportare caratteristiche umane su un chatbot e persino svilupparne dei sentimenti, il rapporto di fedeltà con i marchio aumenta sensibilmente.

Upselling & Downselling: dopo che un cliente ha acquistato, il 33% di probabilità in più di comprare di nuovo, questo rende l'upselling subito dopo l'acquisto una grande opportunità per aumentare le vendite. Carrello abbandonato: un enorme 68% dei carrelli della spesa viene abbandonato. L'email è stato un ottimo modo per recuperare i carrelli abbandonati recuperando fino al 50%. I chatbots si stanno unendo al processo e grazie a tassi di clic più elevati aumenteranno sicuramente questo numero.

Lead Generation: la scoperta di Messenger, WhatApp, Telegram, i principali sistemi di messaggistica istantanea possono essere un modo efficace per ottenere ancora più visibilità per il tuo Brand.

Personalizzazione e analisi predittiva: i chatbots sono un ottimo modo per segmentare il tuo pubblico e permette di regalare un'esperienza su misura.

Quando si parla di fidelizzazione, i bot battono le app da soli, i bot hanno il vantaggio di essere transitori, non devi scaricarli, registrarti, ecc e questo già basterebbe per comprenderne il vantaggio.

Ive condivide il principio dello "Smart Messaging": i messaggi dovrebbero essere intelligenti, il che significa che hanno almeno 2 caratteristiche intrinseche.

Altamente prezioso perchè il messaggio è così prezioso che il pubblico sarà pazzo se non lo ha ricevuto.

Ad esempio, il tuo bancomat dovrebbe avvisarti se ci sono "attività irregolari" nel tuo account o un offerta super esclusiva per eventi.

Predittivo perchè i messaggi devo puntare a risolvere un problema prima che si verifichi.
Vendite online ed e-commerce fanno ormai parte della vita quotidiana: uno scenario che di certo non cambierà in futuro. Gli studi di settore forniti dal sito https://www.almigliorprezzo.eu/ confermano anzi che il commercio sul web proseguirà la sua inarrestabile ascesa anche nel 2019. I trend di vendita seguono il percorso tracciato negli anni scorsi, ovvero attenzione sempre più minuziosa nei confronti del servizio, sconti e offertistica, ingresso di nuovi prodotti e settori merceologici.

Checkout ed esperienza di acquisto

Gli utenti online crescono e si fanno più esigenti. Per questo motivo i trend delle vendite online per il 2019 riguarderanno soprattutto l'esperienza di acquisto sul sito web. I portali si stanno dunque attrezzando per migliorare l'esposizione dei prodotti e la procedura di checkout che devono essere semplici, veloci ed intuitivi. Aumenta inoltre l'utilizzo di dispositivi mobile e smartphone anche per quanto riguarda gli acquisti: il sito web deve quindi essere a prova di navigazione.

Sconti e offerte: online conviene

Acquisti oculati e rivolti al risparmio: sul web è possibile coniugare qualità e prezzo competitivo, aggiungendo la rapidità di pagamento e consegna. Senza contare l'importante assistenza post vendita. Nel mondo delle vendite online particolare attenzione viene rivolta ai portali in grado di fornire recensioni di prodotti, ad esempio almigliorprezzo.eu e simili. Qui l'utente trova solitamente una guida su prodotti di vario tipo, divisi per categorie e settore legati a link di acquisto su marketplace come Amazon.

Vendite online: quali i prodotti su cui puntare?

Online ormai si trova davvero di tutto. Dall'abbigliamento agli oggetti di alta tecnologia, senza contare il settore food in costante espansione (oggi è inoltre possibile richiedere consegne di cibo fresco come verdure, carne e pane). I trend 2019 parlano di una chiara espansione dei settori già vincenti in passato: uno su tutti quello relativo agli elettrodomestici e oggetti tecnologici. È proprio qui infatti che l'utente che può trovare il maggiore vantaggio competitivo di acquisto. Un esempio sono i dispositivi per la vita domestica come lavastoviglie, lavatrici ma anche stufe a pellet e accessori per il riscaldamento. È proprio qui infatti che aumenta il risparmio dell'acquisto online rispetto a quello tradizionale.

E-commerce. Il presidente Bonaccini incontra a Pechino i vertici del grande portale cinese Jd.com. I rappresentanti del colosso commerciale (260 milioni di utenti) sono stati invitati in Emilia-Romagna per incontrare imprese, associazioni e istituzioni

Bologna - Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha incontrato, lo scorso 25 novembre, a Pechino presso la sede dell'ambasciata d'Italia in Cina, Jerome Ma, vice presidente di Jd.com, colosso di e-commerce del Paese asiatico e il più grande dettagliante cinese di 'business to consumer', attivo anche sul mercato europeo.

Jd.com conta attualmente 260 milioni di utenti attivi e un fatturato di 15 miliardi di dollari, caratterizzandosi per la rigidissima selezione dei prodotti in vendita, puntando a mantenere il primato dell'alta qualità sul mercato dell'e-commerce cinese.

Il presidente Bonaccini, che all'incontro era accompagnato dall'assessore regionale all'Agricoltura Simona Caselli, ha invitato i vertici di Jd.com a venire in visita in Emilia-Romagna per poter incontrare imprese, associazioni di categoria e istituzioni.

Impennata dei falsi e-shop e vetrine online. Tra i metodi più utilizzati dai cybercriminali per estorcere o sottrarre denaro e dati delle carte di credito

Una vera e propria esplosione della cybercriminalità economica si è verificata nei primi otto mesi dell'anno in corso, così come evidenziato dalle forze di polizia o organizzazioni e società europee che si occupano di sicurezza del web.

Sono migliaia gli indirizzi di shop e vetrine online registrati e poi soppressi perché truffaldini. Soltanto nel mese di agosto la fondazione elvetica Switch ha cancellato ben 4.500 siti fraudolenti registrati sotto il dominio ".ch", contro i 700 dell'anno scorso. Quindi, anche i domini svizzeri identificati con il suffisso ".ch, un tempo ritenuti garanzia di sicurezza, non lo sono più e questo vale per i tanti italiani che tentano di acquistare prodotti o servizi online.

Così come raccomandato dalla fondazione svizzera, anche Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", invita a prestare particolare attenzione quando online si trovano delle offerte straordinariamente convenienti.

È possibile riconoscere l'affidabilità di un sito da alcuni segnali nella fase del pagamento, tra cui la presenza del prefisso "https://" al posto di "http://". Spesso i criminali utilizzano degli indirizzi appartenenti a dei siti legittimi, ma che sono stati soppressi. E bene, inoltre, che i siti web ritenuti fraudolenti vadano segnalati prontamente alla Polizia Postale per evitare che altri ignari cittadini vi incappino.

Sul sito istituzionale https://www.denunceviaweb.poliziadistato.it/polposta/wfintro.aspx  è possibile compilare l'apposito formulario seguendone le relative istruzioni. E se in ogni caso abbiate subìto la sottrazione dei vostri dati sensibili o di denaro, potrete contattare per assistenza la nostra associazione agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Domenica, 20 Agosto 2017 10:34

Amazon, al via cibo senza congelatore.

Il colosso di Jeff Bezos punta a lanciare una serie di prodotti conservati grazie ad una tecnologia militare

Affondo sul mercato alimentare di Amazon. Il colosso di Jeff Bezos lancia una nuova serie di prodotti pronti che non richiedono di essere surgelati. Il gruppo statunitense, forte dell'acquisizione di Whole Foods, potrebbe iniziare a consegnare i nuovi articoli già il prossimo anno e ha già avviato trattative in questo senso. I test sono in corso e sono basati sulla tecnologia all'avanguardia sviluppata inizialmente per l'esercito americano.
La procedura di riferimento, riferisce Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", è la Microwave assisted thermal sterilization (MATS) e consente di non doversi preoccupare della loro refrigerazione. Il cibo pronto, infatti, è confezionato con acqua pressurizzata ed è sufficiente scaldarlo nel forno a microonde per alcuni minuti per uccidere i batteri.

Questa soluzione consente, quindi, agli alimenti di mantenere il loro naturale gusto anche se restano sugli scaffali a lungo.

Giovedì, 17 Agosto 2017 14:07

A Reggio l'e.commerce vola con il portalettere

In provincia di Reggio Emilia i portalettere fanno correre il commercio elettronico. Dall'inizio dell'anno recapitati oltre 300mila pacchi derivanti da acquisti on line

Reggio Emilia, 17 agosto 2017 - Nei primi sei mesi dell'anno i volumi di pacchi consegnati attraverso la rete dei portalettere e del corriere espresso del Gruppo (SDA) sono arrivati a toccare nel Reggiano, il numero di oltre 300mila da ordini effettuati su Internet.

Il successo registrato in questi primi mesi dell'anno è legato alla capillarità del servizio di recapito di Poste Italiane disponibile per i grandi e piccoli merchant delle vendite on line. Di fatto la figura storica del portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo.
Dotato di palmare, Pos e stampante, il postino telematico versione 2.0, viaggia equipaggiato di una vera e propria piattaforma tecnologica che garantisce sicurezza ed efficienza nel processo di recapito.

Poste Italiane sta innovando e investendo in mezzi e persone introducendo nuovi macchinari per lo smistamento dei pacchi, in particolare quelli internazionali, migliorando i sistemi di tracciatura per assicurare un monitoraggio puntuale e accurato delle spedizioni. In alternativa al recapito a casa, i pacchi si possono ritirare in 82 uffici postali della provincia di Reggio Emilia.

Poste Italiane sta affrontando una grande riorganizzazione per conciliare la sostenibilità del business con la qualità del recapito. Venticinque milioni di pacchi sono già stati consegnati nei primi sei mesi del 2017, di cui oltre 2 milioni e 400mila in Emilia Romagna, con l'obiettivo di superare i 50 milioni entro la fine dell'anno.

Pagina 1 di 3