Visualizza articoli per tag: Giocampus

Lunedì, 25 Settembre 2017 09:21

Imparare giocando: Giocampus Day 2017

Successo per la seconda edizione del Giocampus Day, evento che saluta l’estate trasmettendo lo spirito più profondo di condivisione, apprendimento e divertimento portato avanti da Giocampus.

Articolo e foto di Chiara Marando -

Lunedì 25 Settembre 2017 -

Una giornata di sole, il Campus Universitario di Parma invaso da bambini festosi e pieni di voglia di giocare, da maestre, genitori e ospiti d’eccezione: tutto questo è stato Giocampus Day 2017.

Giunto alla sua seconda edizione, questo evento saluta l’estate e la conclusione dei campi estivi trasmettendo, ancora una volta, lo spirito più profondo di condivisione, apprendimento e divertimento all’interno di un contesto unico che riesce a raccogliere attività sportive, laboratori di educazione alimentare, laboratori di orto-falegnameria, attività didattiche e giochi.

ph-chiara-marando 2

La giornata del Giocampus Day ha visto presenti tutti i protagonisti del modello educativo portato avanti da questo progetto d’eccellenza: ragazzi, insegnanti, Maestri del Gusto, Maestri del Movimento e partner pubblici e privati dell’ importante alleanza educativa.

Ospite d’eccezione il campione di nuoto Gregorio Paltrinieri, oro olimpico nel 2016 a Rio de Janeiro, che ha fatto visita ai bambini intrattenendosi con loro e cimentandosi in alcuni momenti ludici.

ph-chiara-marando 1

E poi Pasta Party finale curato dalla Cucina Mobile della Protezione Civile, un momento per gustare in compagnia la genuina semplicità della pasta, piatto principe della tradizione gastronomica italiana.

ph-chiara-marando 30

“Giocare, fare movimento e mangiare in modo sano e consapevole sono i migliori ingredienti per una ricetta speciale: il futuro dei nostri bambini”. Questo è il messaggio lanciato dal mondo dello sport e dell’alimentazione, due realtà sinergicamente unite nel portare avanti la sfida dell’educazione per le generazioni future sotto il segno di Giocampus.

ph-chiara-marando 3

Si rinnova l' 'Alleanza educativa' di Giocampus, nel segno della ricerca che continua a raccogliere consensi e a confermare Parma come centro di eccellenza per la formazione dei giovanissimi. Molte le novità: l'ampliamento dell'offerta nei Comuni di San Polo di Torrile, Montechiarugolo, Sorbolo, Busseto e l'ingresso nell'Alleanza educativa da parte di aziende private quali Fio, Davines e Iren.

di Alexa Kuhne

Parma, 8 novembre 2016 -

La cultura del benessere si può imparare sin dai primi anni di vita.
Da questa convinzione prende forma e si rinnova il progetto educativo, tutto parmigiano, dedicato ai corretti stili di vita delle future generazioni.
Si chiama Giocampus ed è un sistema multidisciplinare che promuove fra i ragazzi un percorso strutturato di educazione motoria, alimentare ed ambientale.
Moderna applicazione di Welfare community, Giocampus è un'alleanza tra scuola, istituzioni, famiglie, educatori e pediatri. il metodo formativo è basato sul principio del "learning by doing": al centro del progetto il bambino, da coinvolgere in modo partecipativo, per renderlo consapevole e protagonista delle proprie scelte alimentari, motorie e relazionali.
L'attività scolastica riprende in 27 scuole primarie di Parma, coinvolgendo 351 classi per un numero totale si 8000 bambini e l'avvio delle attività di Giocampus permette a tutta l'Alleanza educativa di condividere i progressi e i riconoscimenti scientifici raccolti negli ultimi mesi.
Da diverso tempo si sono accesi i riflettori su Giocampus perché si è dimostrata l'efficacia del metodo proposto per l'educazione alimentare. Uno studio, svolto in più sessioni durante l'anno, ha evidenziato come la didattica del progetto, basata su interazione e giochi, si dimostra utile nella crescita dell'apprendimento dell'educazione nutrizionale, dell'impiego di nuove tecnologie informatiche di grande fascino per i bambini. Questo a conferma di un metodo, sviluppato in dieci anni, con i Maestri del gusto, all'avanguardia ed innovativo.

Giocampus educazione ragazzi Parma

Il modello educativo Giocampus accompagna i ragazzi nell'età evolutiva dai 5 ai 14 anni.
Per le scuole primarie è previsto l'inserimento dei moduli formativi nei programmi scolastici durante tutto l'anno attraverso Giocampus Scuola che consta di 60 ore annuali di educazione motoria nelle palestre con i Maestri del Movimento ed educazione alimentare che consta di 20 ore in classe con i docenti dei Maestri del Gusto.
Il progetto mira a estendere e rafforzare l'esperienza quotidianamente, coinvolgendo i ragazzi e tutta la comunità a scuola, a casa, nello sport. Con questo obiettivo è nato Giocampus Lab, un percorso teorico e pratico di educazione alimentare aperto, oltre che ai ragazzi, alle famiglie e ai docenti, che si svolge in strutture specializzate, sotto la guida del Comitato Scientifico Giocampus e di chef professionisti.
Durante il periodo invernale l'esperienza acquisisce ulteriore valore con Giocampus Neve, la settimana bianca che unisce la pratica di sport invernali alla sana alimentazione.
Durante il periodo estivo i ragazzi possono partecipare a Giocampus Estate, trascorrendo le giornate all'aria aperta, all'insegna del divertimento e del benessere che passa anche per il modo corretto di nutrirsi, scegliendo tra oltre 40 attività sportive e laboratori di espressività, diretti a promuovere la socializzazione e il piacere di stare insieme.

Pubblicato in Cronaca Parma
Domenica, 02 Ottobre 2016 10:05

Giocampus Day: sport, emozione e condivisione

Una giornata speciale all'insegna dello sport, quello fatto di sano agonismo, condivisione e divertimento: questa è stata la prima edizione del Giocampus Day. Tra gli ospiti, importanti nomi del panorama sportivo italiano come Filippo Magnini, Giulia Ghiretti, Davide Cassani e Ayomide Folorunso

Foto e Testo di Chiara Marando -

Parma 02 Ottobre 2016 –

Una giornata speciale all'insegna dello sport, quello fatto di sano agonismo, condivisione e divertimento, quello che desidera dare un'impronta importante e lasciare un segno nelle future generazioni: questa è stata la prima edizione del Giocampus Day.

Complice il sole inaspettato e la temperatura mite, lo Stadio Tardini di Parma è stato “invaso” da bambini che si sono impegnati nelle diverse discipline, accompagnati dagli istruttori costantemente impegnati in questo progetto che da anni si pone l'obiettivo di trasmettere ai più piccoli i principi sportivi e di formazione.

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-1

SPORT: EMOZIONE E CONDIVISIONE

Insieme a loro, anche nomi e volti noti che proprio nello sport hanno trovato la loro ragione di vita e si sono distinti nelle rispettive discipline: Filippo Magnini, nuotatore professionista della Nazionale Italiana, Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale Italiana Ciclismo, Giulia Ghiretti, atleta paraolimpica reduce dalle ultime Olimpiadi di Rio dove ha conquistato ben 2 medaglie, e Ayomide Folorunso, specialista nei 400 ostacoli anche lei presente a Rio 2016 con la staffetta italiana 4x400 .

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-9

Sono loro ad aver portato una testimonianza significativa ai bambini presenti, l'esperienza ed il messaggio positivo di chi vive lo sport con gioia e pienezza. Il tutto con la consapevolezza di avere una responsabilità importante nei confronti di queste piccole generazioni di futuri atleti: “Sono qui per portare la mia esperienza – spiega Filippo Magninie proprio per questo mi rendo conto di avere una responsabilità nei loro confronti. Parliamo di bambini delle elementari e anche più piccoli, il futuro della nostra società, quindi è fondamentale quello che si fa per loro– e aggiunge – Giocampus è un progetto veramente molto importante e lo dimostra il fatto che sia attivo da ormai sedici anni. Per me oggi è la prima volta e sono veramente felice di poter stare con questi ragazzi, giocare con loro e rispondere alle curiosità”.

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-10

Anche per Giulia Ghiretti è stata la prima volta e, nonostante sia ormai abituata a riconoscimenti e più che meritati complimenti grazie alle sue straordinarie performance sportive, non nasconde l'emozione di trovarsi a contatto con i numerosi bimbi desiderosi di chiacchierare con lei : “Giocampus è bellissimo. E' emozionante essere qui per condividere una giornata speciale insieme a tutti questi ragazzi che mi hanno accolta con entusiasmo e si ricordano di me e di quello che è stato detto durante le diverse interviste. Tutto quello che viene fatto durante l'anno da questo progetto è di grande rilevanza”.

LE PREMIAZIONI

E dopo i giochi le premiazioni. Ad aprire il momento è Elio Volta, coordinatore del progetto Giocampus: “Giocampus Day, una bellissima giornata trascorsa insieme ai bambini, alle maestre, ai ragazzi ed alle loro famiglie. Un momento che segna il passaggio dalla fase estiva, che si è appena conclusa con duemila bambini e seimila presenze, a quella della scuola che sta per iniziare, con i novemila bambini che frequenteranno educazione motoria ed educazione alimentare, come ormai succede da 15 anni. Insomma un inizio stupendo.”

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-17

Sono stati cinque i rappresentanti del progetto premiati come riconoscimento del loro impegno quotidiano, un lavoro fondamentale che ha permesso di raggiungere risultati positivi, ma soprattutto ha portato Giocampus a crescere di anno in anno.

 

Giocampusday-ph-Chiara-Marando

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-2

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-3

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-5

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-4

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-8

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-6

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-7

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-11

Giocampusday-ph-Chiara-Marando-20

Pubblicato in Cronaca Parma
Mercoledì, 28 Settembre 2016 10:44

Giocampus Day: una festa aperta a tutta la città

Happy giocampus day! Sabato 1 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 14.30 Giocampus accende lo stadio Tardini con una festa aperta a tutti, con ospiti del mondo dello sport e dell'alimentazione.

Parma, 28 settembre 2016

Il progetto dedicato agli stili di vita delle future generazioni festeggia con tutta la città i protagonisti di Giocampus. Allo stadio Tardini nasce la prima edizione di Giocampus Day: una festa aperta a tutti, con ospiti del mondo dello sport e dell'alimentazione, per rendere omaggio ad una comunità di grandi impegnata per il futuro dei più piccoli.
In continua evoluzione e senza mai tradire lo scopo condiviso dal giorno della costituzione dell'Alleanza Educativa, Giocampus è da anni impegnato nella promozione di corretti stili di vita che possano influire positivamente sul futuro delle nuove generazioni coinvolgendo a cascata le loro famiglie, il contesto in cui vivono e di conseguenza l'intera comunità.
Sabato 1 ottobre a partire dalle ore 9.00 anche chi non ha mai avuto modo di sperimentare Giocampus potrà confrontarsi con i molteplici contenuti di un modello vincente da un punto di vista didattico e scientifico per il benessere dei bambini. I Maestri del Movimento e i Maestri del Gusto condurranno tutti i partecipanti alla scoperta della didattica di Giocampus. Durante la giornata, inoltre, cinque rappresentanti del progetto saranno infine premiati con una targa celebrativa per l'impegno quotidiano che hanno dedicato durante tutti questi anni.

Il programma
9.00 - 12.00 Giocampus per tutti: attività e percorsi di educazione motoria ed alimentare;
12.15 Premiazioni;
12.45 Pasta Party, curato dalla Cucina Mobile della Protezione Civile in coordinamento con Barilla: un pranzo collettivo all'insegna dello spirito di festa e condivisione.

La mattinata con Giocampus sarà aperta al pubblico e a ingresso libero. Grandi e piccini avranno anche modo di incontrare alcuni volti noti del mondo sportivo e non solo, amici da tempo del progetto e testimoni di valori condivisi.
Per maggiori informazioni www.giocampus.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma