Visualizza articoli per tag: FoodAddiction

148 chef coinvolti in 39 Paesi del mondo per un totale di 700 ore ai fornelli: il 3 dicembre arriva la cena mondiale Grand Gelinaz Shuffle

Di Chiara Marando -

Una serata fatta di cucina, commistione, esperienze culinarie e mistero: si tratta del Grand Gelinaz Shuffle, che torna con un appuntamento unico, durante il quale saranno coinvolti 148 chef provenienti da 138 ristoranti in 39 Paesi differenti. A metà tra cooking show virtuale, incontro sociale e jam session ai fornelli, Gelinaz nasce da una idea di Andrea Petrini, definito il “God of Good” in ambito gastronomico, e si presenta al pubblico con una prima edizione nel 2005. All’epoca erano solo una decina gli chef internazionali chiamati a reinterpretare una ricetta di Fulvio Pierangelini, rendendo concreta una provocazione in piena regola. Fu un successo. Da quel momento Gelinaz ha viaggiato, è cresciuto e ha lasciato il suo segno indelebile, quel graffio saporito e culturalmente fervido che continua a pulsare.

Il 3 dicembre 2019, quindi, andrà in scena quella che si può definire la più grande e più lunga cena mai organizzata a livello mondiale, caratterizzata da un comune denominatore: l’imprevisto.

A essere significativa in questa edizione non sarà soltanto la portata sempre più importante a livello di protagonisti, ma anche l’aspetto eco-compatibile che assumerà l’evento, la quasi totale assenza di CO2, insieme a un particolare estremamente interessante e inaspettato.

Di cosa si tratta? Semplice, in occasione di Gelinaz 2019 non saranno gli chef a viaggiare, ma le loro ricette e gli ospiti conosceranno il nome dell’autore solo al termine della cena. Il tutto con l’interpretazione data dagli chef patron dei ristoranti coinvolti, anch’essi all’oscuro dell’identità del collega che si troveranno a raccontare con i piatti proposti. Una fusione quindi, la volontà di unire culture e cucine nel segno del gusto e della sperimentazione senza limiti. Una sorta di appuntamento al buio che, proprio per la sua natura criptica, diventa ancora più coinvolgente e affascinante.

Seguendo i diversi fusi orari dei Paesi interessati, la serata inizierà in Nuova Zelanda con Monique Fiso (Hiakai) e Peter Gordon (The Sugar Club), per terminare sulla costa occidentale degli Stati Uniti a Brandon Jew (Mister Jiu's) o Charles Chen (Maum). Un vero e proprio spettacolo di alta cucina durante il quale i cuochi creeranno ai fornelli con tempistiche distanti, ma uniti dal cappello Gellinaz, per un totale di circa 700 ore di cucina dal vivo.

Ecco chef e ristoranti italiani coinvolti in questa attesa edizione di The Great Gelinaz Shuffle 2019:

Karime Lopez (Gucci Osteria)

Isa Mazzocchi (La Palta)

Aurora Mazzucchelli (Marconi)

Fulvio Pierangelini (Mosaico)

Niko Romito (Reale)

Diego Rossi (Trippa)

Luigi Taglienti (Lume)

Stefano Terigi, Benedetto Rullo and Lorenzo Stefanini (Giglio)

Viviana Varese (Viva Ristorante by Viviana Varese) 

Anthony Genovese (Il Pagliaccio)

Gianluca Gorini (Da Gorini)

Antonia Klugmann (L’Argine a Venco)

Giuliano Baldessari (Aqua Crua)

Massimo Bottura (Francescana at Maria Luigia)

Riccardo Camanini (Lido 84)

Carlo Cracco (Cracco)

Pubblicato in Food

FoodAddiction in Store fa tappa in Emilia Romagna. Dolci idee per la festa del papà: show-cooking e degustazioni gratuite con la blogger Katia Baldrighi

FoodAddiction in Store è il tour di eventi dedicati alle bontà gastronomiche del Bel Paese, organizzato da iFood, Dissapore e BBQ4All in collaborazione con Scavolini, che quest'anno spalanca le porte dei suoi showroom a tutti gli amanti della buona cucina. Didattica, laboratori, degustazioni e show-cooking: ogni evento sarà un'esperienza culinaria raffinata, perfezionata dalle sapienti mani di food blogger, food coach e artigiani del cibo, per conoscere e apprendere tutti i segreti della cucina italiana.

Scavolini Store Reggio Emilia
Viale Isonzo (Porta Santa Croce) 13, 42121 Reggio Emilia
Sabato 10 marzo – dalle 17:00 alle 18:30
Aperto al pubblico, ingresso gratuito

L'appuntamento
Il tour gastronomico che sta attraversando lo stivale fa tappa in Emilia Romagna. L'appuntamento gratuito e aperto al pubblico è in programma sabato 10 marzo a partire dalle 17:00 presso lo Scavolini Store Reggio Emilia. In vista della festa del papà, la blogger di iFood Katia Baldrighi dispenserà utili consigli su come stupire il proprio papà a tavola dedicandogli un dolce pensiero. Carta e penna alla mano dunque, per prendere appunti durante lo show-cooking e, al termine dell'evento, un assaggio che lascerà il segno!

L'ospite speciale
Katia Baldrighi è piacentina di nascita, appassionata di cucina da sempre e cuoca sin da bambina. Sebbene la vita lavorativa la tenga lontana dai fornelli, si ritaglia sempre del tempo per cucinare e per sperimentare, in un'ottica di costante miglioramento e creando pietanze nuove e gustose, anche di provenienze diverse. Da quasi 9 anni il suo blog iFood PappaECiccia vuole ricreare l'atmosfera casalinga della sua cucina, racchiudendo oltre 300 ricette, appunti e racconti di vita.

Il tema e la ricetta
Il 19 marzo si avvicina e fervono i preparativi per celebrare il giorno più importante per i papà. Un evento allegro in cui anche i bambini sono protagonisti, con i loro pensieri e doni, manifestazione sincera di tutto il loro amore. Per prepararsi a questa ricorrenza, Katia Baldrighi illustrerà una ricetta gustosa, facile e divertente: dei sigari di cioccolato senza cottura. Un piatto alla portata di tutti, "kids friendly" e da realizzare assolutamente con l'aiuto dei piccolini di casa. Per completare l'opera e rendere i sigari quanto più realistici possibile, sarà necessario armarsi di carta e pennarelli e realizzare un packaging grazioso e liberamente personalizzabile secondo la propria fantasia.

La location
Location dell'evento è lo Scavolini Store Reggio Emilia, showroom monomarca con un'esposizione di 300 mq dedicata alle ultime novità della gamma Scavolini per l'arredo cucina, living e bagno. In esposizione una selezione di cucine e living tra cui Carattere, Foodshelf, Favilla, Motus, Diesel Social Kitchen e bagni tra cui Aquo, Idro, Lagu e Rivo. Situato in viale Isonzo 13 (adiacente a Piazza Duca degli Abruzzi) a Reggio Emilia, è un punto di riferimento per tutti gli amanti del design, nato dalla consolidata esperienza di Nicodemo Arredamenti che, da anni, opera nel settore dell'arredamento insieme a uno staff altamente qualificato.

La mappa del tour
https://www.foodaddiction.it/public/mappa/index.php 

foodaddiction-reggio_emilia_1.jpg

 

Scavolini
Scavolini nasce a Pesaro nel 1961 grazie all'intraprendenza dei fratelli Valter ed Elvino Scavolini e in pochi anni si trasforma da piccola azienda per la produzione artigianale di cucine in una delle più importanti realtà industriali italiane. Nel 1984 Scavolini conquista la leadership del settore in Italia, che tutt'ora detiene.
In poco tempo, ha raggiunto dimensioni considerevoli e oggi dispone di un insediamento industriale che, a livello di Gruppo, raggiunge i 240.000 mq (di cui 110.000 coperti) dove lavorano oltre 660 dipendenti. Il risultato dell'impegno aziendale è dimostrato dal fatturato di Gruppo, che ha raggiunto nel 2017 i 215 milioni di euro. Inoltre, l'indotto costituito dai fornitori di parti componibili, che negli anni è cresciuto attorno all'Azienda, è oggi una realtà importante per il territorio locale.

iFood.it - Quando i blogger ci mettono la faccia e si sporcano il grembiule
iFood.it è la nuova realtà editoriale nativa del Web, che raccoglie in un unico sito oltre 200 food-blogger. La passione dei blogger, unita all'esperienza nell'editoria digitale di NetAddiction, attivo nel settore da oltre 15 anni, ha dato vita al nuovo portale e a un network che racconta il cibo come un'esperienza che si condivide attraverso la fotografia, il viaggio e i libri. Trasformare l'infinito amore per il cibo di chi cucina per passione in contenuti editoriali di eccellenza è la sua mission. iFood.it raggiunge ogni mese più di 1 milioni di utenti unici e oltre un milione di utenti attraverso i social network.