Visualizza articoli per tag: territorio Busseto

Guareschi, Capelli e Brigati: “La tutela dell’ambiente riguarda tutti, un plauso alla Polizia Locale che ha identificato e sanzionato il responsabile”

Busseto, 4 novembre 2019 

Continua la cattiva ed indecorosa abitudine, da parte di alcuni sconsiderati cittadini, di abbandonare rifiuti di vario tipo su suolo pubblico. Infatti, nonostante i numerosi, anche recenti, interventi effettuati dalla Polizia Locale del Comando Intercomunale di Busseto, Roccabianca e Soragna, si registrano ancora episodi di questo tipo in diverse zone pubbliche dei territori comunali. In particolare, dagli inizi di ottobre, una zona residenziale del Comune di Busseto è stata teatro, nel corso di alcune tarde serate, di ripetuti e fastidiosi episodi di abbandono di rifiuti solidi urbani di tipo domestico. Alcuni residenti nella zona hanno, quindi, allertato la Polizia Locale al fine di avviare le ricerche dei responsabili. Gli agenti, coordinati dal Comandante Massimiliano Deleo, dopo aver esaminato minuziosamente il contenuto di ogni singolo sacchetto, si sono avvalsi di sofisticate strumentazioni tecnologiche in uso al Comando (tra le quali l’ultima e modernissima telecamera mobile recentemente acquistata dall’Amministrazione Comunale) e delle preziose testimonianze di alcuni cittadini, tra i quali anche un assessore che abita nelle vicinanze della zona incriminata.

Si tratta di un cittadino residente nelle vicinanze che, invece di procedere al normale smaltimento tramite porta a porta, ha pensato di sbarazzarsi dei relativi rifiuti in modo incivile ed a costo zero. La persona, convocata immediatamente presso gli uffici della PL e messa davanti alle numerose prove raccolte, non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità. Il soggetto è stato, quindi, sanzionato in base alle normative vigenti e dovrà pagare una sanzione molto salata, con l’obbligo di immediato e corretto smaltimento dei rifiuti in questione. “Il personale del Comando continuerà ad intensificare questi controlli territoriali, sia diurni che notturni, al fine di sanzionare gli eventuali trasgressori. Si ricorda, inoltre, che, nei casi più gravi, per queste tipologie di violazioni sono previste anche sanzioni di tipo penale. Come spesso accade, sono risultate determinanti le testimonianze dei cittadini. Rinnoviamo, quindi, l’invito alla popolazione a contattare, sempre, le Forze dell’Ordine e gli operatori di Polizia Locale per qualsiasi segnalazione, esigenza, richiesta di informazioni o intervento”, dichiara il Comandante Massimiliano Deleo

Soddisfatti della buona riuscita dell’intervento della Polizia Locale anche gli assessori Stefano Capelli ed Elisa Guareschi, insieme al consigliere Nicolas Brigati. “Il 2019 - ha evidenziato l’assessore Capelli - è stato un anno di ingenti investimenti destinati alla nostra Polizia Locale, in termini di automezzi e di attrezzature che possano servire per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e per contrastare quei fenomeni di inciviltà che, ultimamente, sono diventati una cattiva abitudine. Al lavoro degli agenti della Municipale, sempre in prima linea, si deve aggiungere quello degli agenti accertatori il cui compito è educare ad un corretto conferimento dei rifiuti e spiegare la tariffazione puntuale e le relative svuotature”. Il ringraziamento al lavoro svolto dalla Polizia Locale arriva anche dall’assessore Elisa Guareschi che ha messo in luce l’importanza dell’azione di controllo quotidiana del territorio come mezzo di contrasto all’atto incivile dell’abbandono dei rifiuti e come mezzo di promozione della corretta gestione degli stessi: “Serve un cambio di prospettiva che comprenda la volontà di rispettare le più semplici norme del buonsenso oltre che il decoro urbano. Obiettivi ambiziosi che possono essere raggiunti solamente con la collaborazione di tutti i cittadini e con la comprensione che le regole vanno rispettate in quanto tali e non solo perché altrimenti scatta la sanzione. La Polizia Locale - conclude - ha svolto un lavoro meticoloso che ha portato ad un risultato eccellente e ha permesso di individuare il responsabile di questo ignobile gesto. La tutela dell’ambiente riguarda tutti noi, nessuno escluso”. Il consigliere con delega all’ambiente Nicolas Brigati ha, infine, concluso sottolineando l’importante lavoro che l’Amministrazione sta portando avanti da inizio mandato per la tutela dell’ambiente: “Il decoro di Busseto e la tutela all’ambiente che ci circonda sono due tasselli importanti su cui stiamo lavorando. La Polizia Locale ha svolto un ottimo lavoro nel rintracciare e nel sanzionare il cittadino responsabile dell’abbandono di rifiuti: ognuno di noi deve fare la sua parte, nel rispetto delle regole, per far sì che tutti i meccanismi - come la raccolta differenziata - messi in atto per tutelare e migliorare l’ambiente che ci circonda siano efficaci. Mi auguro che i cittadini continuino il percorso intrapreso in questa direzione, anche continuando a segnalare gli episodi di abbandono, come avvenuto in questo caso”. 

Si ricorda che il personale di Polizia Locale di Busseto è raggiungibile telefonicamente al numero di Pronto Intervento 329/9056187.

Pubblicato in Cronaca Parma

“Verdi e la sua cultura – La biblioteca personale fonte di ispirazione” è il titolo della nuova iniziativa culturale che si è tenuta domenica 27 ottobre nella storica dimora in cui Giuseppe Verdi visse la gioventù. Sono stati presentati alcuni fra i più importanti volumi che ispirarono il Maestro nella creazione di grandi capolavori. Infatti Verdi si ispirò a Shakespeare per la composizione di Macbeth, Otello, Falstaff ed a Schiller per Giovanna d’Arco, I Masnadieri, Luisa Miller, Don Carlos. Il Requiem fu dedicato alla memoria dell’amato Manzoni.

meri_rizzi.jpg

La studiosa Meri Rizzi ha illustrato i collegamenti fra le opere letterarie e l’interpretazione che ne diede il Maestro, rispondendo anche a domande del pubblico. Gli intermezzi musicali tratti dalle suddette opere sono stati eseguiti dall’illustre Maestro Matteo Cavicchini. La storica dimora ancora una volta è stato messa gratuitamente a disposizione dalla proprietaria Anna Sichel che ha annunciato nuovi progetti in programma per i prossimi mesi.

Pubblicato in Cultura Parma

L’assessore Guareschi: “Un piccolo regalo da parte del Comune, per ringraziare bambini e ragazzi che hanno aderito al Pedibus".

Busseto, 7 ottobre 2019

Nei giorni scorsi l'Assessore alla Pubblica Istruzione Elisa Guareschi e l'Assistente della Polizia Locale Davide Deleo hanno consegnato, alla presenza dei docenti dell'Istituto Comprensivo, pettorine e ponchi per la pioggia a tutti i bambini che hanno aderito al progetto Pedibus.

L'assessore ha ringraziato i docenti della scuola primaria, quali ideatori del progetto; mentre l'operatore di PL Deleo ha sottolineato il grande impegno messo in campo nella realizzazione dell'iniziativa, da subito sostenuta dall'Amministrazione Comunale per il suo grande valore educativo, ricordando come il Pedibus costituisca un modo ecologico, salutare e divertente di recarsi a scuola in compagnia dei propri amici auspicando un'adesione sempre maggiore. 

"Abbiamo ritenuto che il modo migliore per ringraziare le famiglie e i bambini per la fiducia riposta in questo progetto, fosse quello di donare loro delle nuove pettorine che riportassero i loghi dell'Istituto Comprensivo, della Polizia Locale e del Comune di Busseto. Un piccolo regalo da parte del Comune che garantirà ai bambini di camminare in sicurezza, grazie alle pettorine catarinfrangenti. Sono stati due anni entusiasmanti, che hanno visto un grande lavoro da parte delle docenti, della Polizia Locale e soprattutto dei volontari, che gratuitamente hanno donato il loro tempo a questi bambini per accompagnarli a scuola. Ricordo poi che a partire da quest'anno, dopo la sperimentazione di un mese nello scorso anno scolastico, abbiamo formalizzato la chiusura delle strade a fianco dell'edificio scolastico, al fine di far transitare gli alunni in piena sicurezza", conclude la Guareschi.

Sinestesia fra le Arti è una manifestazione concepita per il rilancio dei centri storici attraverso la creazione di un Prodotto Turistico Locale Integrato a quel bene immateriale e prezioso rappresentato dalla Cultura e dallo Stile di vita di un territorio, sempre unico e tipico, in grado di aggiungere quel valore distintivo alle eccellenze produttive e creative di una determinata area geografica.

L'edizione 2019 di Sinestesia fra le Arti si svolge a Busseto e attraverso eventi culturali, momenti conviviali, conferenze tematiche enfatizzerà la MUSICA, quale fulcro tematico della manifestazione e del territorio verdiano.

E' stata infatti indetta una call for score internazionale per compositori di musica contemporanea a tema “ Sinestesia fra le Arti “, che avrà il suo epilogo al teatro Verdi con l'esecuzione dei dieci brani vincitori , a cura del maestro Luciano Cavalli e la Dedalus Ensemble. Le numerose composizioni, provenienti da ogni parte del mondo, saranno selezionate da una giuria tecnica, presieduta dalla prof.ssa Simona Simonini e i vincitori resi noti nel corso del mese di ottobre.Il concerto avrà come sfondo scenografico la performance ARTE-ECOMODA di Cristina Servini (pittrice surrealista ) e Igam Ussaro ( ecostilista e pioniere dell'ecomoda ), per dare compimento all'armonia fra le arti.Nel mese di ottobre si svolgeranno anche pubbliche conferenze presso la sala consiliare della Rocca su temi di economia finalizzati al rilancio dei centri storici, che vedranno come relatori i massimi esperti delle tematiche proposte.

Nell'ottica di valorizzare eccellenze imprenditoriali della zona, tra tradizione ed innovazione, il 19 ottobre presso le Officine meccaniche LAURINI, in loc. Spigarolo si svolgerà la performance di ARTE-ECOMODA-TECNOLOGIA, a cui seguirà un momento conviviale con degustazioni tipiche. Sinestesia fra le Arti, attraverso gli eventi, propone esperienze polisensoriali in linea con le più innovative strategie comunicative e i principi dell'economia circolare, creando situazioni di empatia emozionale che lascino un ricordo significativo nel pubblico.

La manifestazione, per dare un'ulteriore beneficio alla comunità, ha lo scopo di raccogliere fondi per il restauro conservativo del Santuario di Madonna dei Prati.

SINESTESIA FRA LE ARTI è patrocinata dal Comune di Busseto, dall'Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna e dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali.

PROGRAMMA:

VENERDI' 11 OTTOBRE 2019 ore 20,30

presso sala consiliare della Rocca di Busseto, P.zza G.VERDI

conferenza ad ingresso libero sul tema “ Economia Circolare ed Impresa Circolare . Green Economy e Mobilità Sostenibile alla luce degli attuali scenari per una nuova filosofia d'impresa.”

RELATORI: dott.ing. G.MORANDI ( COBAT ); prof. ANDREA POGGIO ( Legambiente nazionale ), prof. WALTER GANAPINI (ARPA), dott.ssa M.MARCHESI ( Assessore ). Presentano gli autori.

al termine degustazioni e brindisi

 

SABATO 19 OTTOBRE 2019 ore 11,30

presso OFFICINE MECCANICHE LAURINI loc. Spigarolo di Busseto

Intrattenimento conviviale per raccontare in modo creativo ed originale il territorio e un suo protagonista ,con un'azienda rappresentativa del connubio tradizione ed innovazione.

Ingresso libero alla PERFORMANCE ARTE-ECOMODA-TECNOLOGIA con Marco Laurini e gli autori. Presenti le Autorità.

Rinfresco offerto dalla ditta Laurini

 

VENERDÌ 25 OTTOBRE 2019 ore 20,30

sala consiliare della Rocca di Busseto , P.zza G.VERDI
Conferenza ad ingresso libero sul tema . “Green Economy e Mobilità Elettrica .
Made in Italy e Rilancio del Centro Storico, Nuove Strategie di Marketing Territoriale .”

RELATORI : dott. C. PIAZZA (mobilità elettrica ) ; dott. F. PIETRELLA ( Confartigianato nazionale Moda ) , dott. G. CONTINI ( Sindaco ). Presentano gli autori.

 

Al termine degustazioni e brindisi

GRAN FINALE DI SINESTESIA FRA LE ARTI

DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019 ore 17,30

TEATRO VERDI DI BUSSETO

CONCERTO DI MUSICA CONTEMPORANEA dei brani vincitori del concorso internazionale compositori sul tema SINESTESIA FRA LE ARTI.

ESECUZIONE A CURA DI DEDALUS ENSEMBLE - Maestro LUCIANO CAVALLI

con performance di ARTE ED ECOMODA di Cristina Servini e Igam Ussaro

INGRESSO a libera offerta

LA MANIFESTAZIONE HA COME SCOPO BENEFICO LA RACCOLTA FONDI PER CONTRIBUIRE AL RESTAURO CONSERVATIVO DEL SANTUARIO DI MADONNA DEI PRATI, IMPORTANTE LUOGO DI CULTO E MONUMENTO DI STORIA VERDIANA

Introduzione e presentazione delle Autorità, dell'APS All4One, degli Autori. Presentazione della Presidente Giuria Tecnica Prof.ssa Simona Simonini (musicologa e compositrice)

 

SEGUIRÀ:

Cena di Gala presso noto e prestigioso ristorante della zona.

Per motivi legati alla capienza del teatro e per la sicurezza è necessario prenotare i posti entro il 10 novembre. I posti a sedere saranno assegnati nominalmente. Telefonare ai numeri 389 8962646 347 2463345
. Fino al 17 novembre mostra fotografica dal titolo luci sul territorio di Anna Lisa Inzaina in collaborazione con i negozi aderenti di via Roma, i quali per tutta la durata della manifestazione propongono prodotti a tema SINESTESIA FRA LE ARTI. Un'occasione per visitare il centro storico e scoprire le sue eccellenze.

Ottica Allegri
La Bottega Della Carne
Battecca Calzature
L'Enoteca
Salumeria Caraffini
Salsamenteria Storica Baratta (XIV secolo)
Caffè Centrale

vi aspettano con i loro prodotti d'eccellenza, tra questi da provare assolutamente la cotoletta Sinestesia, la confezione di vini tipici locali Sinestesia, lo spuntino Sinestesia e, per chiudere in bellezza, l'aperitivo Sinestesia.

Per Contatti : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 389 8962646
347 2463345
facebook : SINESTESIA FRA LE ARTI

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Esibizione della Banda Giuseppe Verdi a Roma e a Firenze. L’assessore Capelli: “Una vera emozione, grazie ai maestri e ai ragazzi della Banda per questo spettacolo”.

Busseto,

Due giorni all’insegna della musica per la Banda Giuseppe Verdi di Busseto che ha avuto l’onore di esibirsi ai Musei Vaticani a Roma venerdì sera nell’ambito della manifestazione “Musei di sera”, in collaborazione con il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e la Direzione dei Musei e in Piazza della Signoria a Firenze sabato sera in occasione del “Festival Musicale Fiorentino”. La Banda Verdi ha suonato insieme al Corpo Musicale Giacomo Puccini del Comune di Montevarchi, esibendosi in un ampio repertorio di musiche che vanno da Francia, Morbidelli e Cicognini a Verdi e Puccini, passando per compositori contemporanei come Morricone e Armstrong. “E’ stato un onore essere invitato all’iniziativa ‘Musei di sera’ organizzata dai Musei Vaticani, che vede - ogni venerdì - la messa in scena di alcuni concerti. La nostra esibizione insieme al Corpo Bandistico Puccini è stata particolarmente significativa perché preceduta da una prova di soli dieci minuti: per questo spettacolo dobbiamo ringraziare e valorizzare i musicisti dei due corpi bandistici e il grande lavoro dietro le quinte dei due direttori Alessandra Tamborliani e Sandro Satanassi”, afferma il presidente della Banda Verdi Massimo Comati.

Bagno di folla per l’esibizione della banda anche nella serata di sabato, con l’esibizione in Piazza della Signoria di Firenze nell’ambito del “Festival Musicale Fiorentino” organizzato da ANBIMA Firenze Prato e che prevede, ogni sabato un concerto nella centralissima piazza fiorentina. “Due giorni intensi e ricchi di gioia. Vedere il nome di Busseto, della propria città, scritto sui programmi musicali dei Musei Vaticani e del Festival Fiorentino mi rende orgoglioso dell’ottimo lavoro svolto dall’Associazione Bandistica G.Verdi che da oltre un anno sta preparando questa trasferta. Un grande lavoro di squadra - ha commentato l’assessore Stefano Capelli, che ha partecipato alla trasferta romana e fiorentina - per un’esecuzione che rimarrà nella storia e che ha dato lustro e visibilità alla nostra città. Insieme al Corpo Bandistico di Montevarchi hanno regalato un mix di emozioni che solo la musica può dare. Un grazie di cuore ai maestri e ai nostri ragazzi della banda per questa magnifica ed indimenticabile esperienza a cui non si poteva e non si doveva mancare. Insieme a Don Matteo abbiamo partecipato con convinzione a queste manifestazioni: come Istituzioni abbiamo voluto rimarcare l’importanza e l’impegno sul territorio della nostra Banda Verdi, che è fonte di soddisfazione ed orgoglio”. Un’emozione rimarcata anche dal presidente Comati: “Una trasferta che rimarrà nei nostri cuori” e da Don Matteo Piazzalunga che ha ricordato i giorni “fantastici passati con la Banda a Roma e a Firenze”. Il vice parroco di Busseto ha sottolineato l’emozione nel sentire la musica di “Don Camillo e Peppone” e di molti altri pezzi risuonare nei Musei Vaticani e in Piazza della Signoria e “immaginare che in mezzo a secoli di storia e alla bellezza dell’arte riecheggiano le note della nostra Banda. Un orgoglio aver accompagnato giovani ed adulti capaci, suonando insieme, di far muovere le corde del cuore raggiungendo emozioni così profonde, non può che nascere e scaturire la gratitudine. Ringrazio - ha concluso - il Presidente della Banda, Massimo Comati, l’assessore Stefano Capelli, i Maestri e tutti i componenti della banda e accompagnatori, per questa bella occasione”.

Il Comune di Busseto, nell’ambito del Protocollo “Mille Occhi” firmato con la Prefettura di Parma, ha rinnovato la convenzione con la vigilanza privata di IVRI, con un contratto valido per i prossimi tre anni.

Dopo due anni in via sperimentale - ha spiegato il comandante della Polizia Locale Massimiliano Deleo - abbiamo voluto dare continuità all’esperienza di IVRI sul nostro territorio con la stipula di una nuova convenzione della durata di tre anni”. La collaborazione con il servizio di vigilanza privata si inserisce nel contesto già ampio che il Comune di Busseto dedica alla sicurezza e che comprende i controlli delle Forze dell’Ordine, le telecamere di videosorveglianza e le iniziative come il Controllo di Vicinato.

Un servizio - prosegue l’assessore Elisa Guareschi - molto apprezzato dalla cittadinanza. Anche alla luce di questi segnali positivi che ci sono arrivati abbiamo deciso di rinnovare la collaborazione con IVRI. Siamo soddisfatti del lavoro degli agenti di vigilanza privata che, nei giorni di servizio, si interfacciano con i nostri agenti di Polizia Locale per un miglior presidio e controllo del territorio. A tutti loro va il ringraziamento, per l’impegno e la professionalità, da parte dell’Amministrazione Comunale”. 

Gli agenti di IVRI si occuperanno della tutela dei beni pubblici nelle ore diurne e potranno segnalare alla Polizia Locale situazioni di degrado urbano e sociale, oltre che anomalie come l’abbandono dei rifiuti.Il nostro personale - specifica Antonio Assirelli, responsabile IVRI per l’Emilia Romagna - sarà presente al martedì e al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00, e controllerà obiettivi specifici segnalati dall’Amministrazione, in costante contatto con la Polizia Locale”. 

Due monumenti della cultura mondiale che non si sono mai incontrati, il letterato Thomas Mann, premio Nobel nel 1929, e il grande compositore Giuseppe Verdi.

Hanno vissuto in epoche diverse, tuttavia l'autore tedesco era un grande appassionato del Cigno di Busseto ed è nota la funzione culturale che il maestro ebbe per l'autore dello Zauberberg, un elemento che è dialogo tra due discipline: la musica e la letteratura.

Questi aspetti sono stati illustrati dalla ricercatrice verdiana Meri Rizzi in un incontro che si è tenuto domenica nella Casa del Giovane Giuseppe Verdi, in via Piroli a Busseto. La storica dimora in cui il Maestro visse dai 10 ai 18 anni, come sempre è stata messa gratuitamente a disposizione da Anna Sichel che ne è proprietaria.

L'incontro, che ha richiamato un folto pubblico accorso nella cittadina verdiana, è stato allietato dalle note dell'Aida, eseguite al pianoforte dal famoso Maestro Matteo Cavicchini. Giuseppe Verdi ha avuto un forte rapporto con la cultura tedesca, infatti sono numerosi i circoli verdiani presenti in Germania e che hanno contatti con i luoghi in cui Verdi visse.

Pubblicato in Cultura Parma
“Sangue sicuro per tutti”, questo lo slogan scelto dall’OMS per la Giornata Mondiale del Donatore di sangue ed emoderivati 2019, che si celebra oggi, 14 giugno 2019. Obiettivo di questa edizione è sensibilizzare non solo i cittadini, ma anche i governi ed i servizi sanitari affinché adottino politiche di promozione e difesa del dono volontario, non retribuito, periodico, associato, responsabile e anonimo. Valori imprescindibili per garantire sangue ed emoderivati con elevati standard di qualità e sicurezza. 
 
Nel 2018 il numero dei donatori di sangue è aumentato dello 0,2%, salendo a quota 1.682.724 a livello nazionale. I donatori nella fascia di età tra 18 e 25 anni sono in calo costante dal 2013, e nel 2018 sono risultati poco più di 210mila, il 12% del totale. Stesso trend per quelli tra 26 e 35 anni, che erano lo scorso anno 290mila, circa il 17%. Specularmente, per effetto dell’invecchiamento della popolazione, crescono invece i donatori nelle fasce più ‘anziane’: nelle fasce 36-45 e 46-55 sono rispettivamente il 25% e il 29%. 
 
A Busseto - ricorda l’assessore alla Sanità Elisa Guareschi - la sezione Avis festeggia proprio quest’anno il 60esimo anniversario della Fondazione. E’ un punto di riferimento importante per il territorio e un’associazione attiva, come dimostrano anche le numerose attività organizzate. Oggi ci sarà anche la Staffetta dei Donatori, giunta all’undicesima edizione. Il mio invito, rivolto specialmente ai giovani, è quello di avvicinarsi all’Avis e al mondo delle donazioni: i donatori, che ringrazio moltissimo per il loro prezioso contributo, sono importantissimi. Non dobbiamo dimenticarci che donare il sangue è un atto di grande generosità continua, gratuita ed anonima. Il sangue è fondamentale in occasione di gravi traumi ed incidenti, in numerosi interventi chirurgici, nei trapianti di organi, nelle anemie croniche, nelle malattie oncologiche e in molti altri casi.
Donare il sangue è molto importante per garantirne una continua disponibilità, con scorte adeguate di qualsiasi gruppo sanguigno. Oltre all'aspetto morale dell'importanza di aiutare il prossimo, il donatore ha il vantaggio di essere controllato regolarmente da un medico e di sottoporsi ad una serie di esami del sangue gratuiti per verificare il proprio stato di salute.
Ci sono quindi tantissimi buoni motivi per diventare donatore”, conclude l’Assessore. 
 
“Oggi - afferma il presidente Avis Stefano Dalle Donne - è la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue ed emoderivati e noi di Avis Busseto non possiamo che ringraziare (e non lo faremo mai abbastanza) tutte quelle persone che in passato, nel presente e in futuro avranno nei loro cuori il Dono del Sangue: un gesto semplice ma estremamente importante che può salvare tante vite. Voglio fare un appello a chi non ci conosce ancora: avvicinatevi alla nostra associazione per capire ancora più a fondo quanto è indispensabile donare sangue, senza timore e con l’entusiasmo e la consapevolezza di poter aiutare gli altri. Sareste disposti ad aiutare un amico? Penso che non ci mettereste nemmeno un secondo per decidere...Chiedete ai vostri amici che già donano e vi spiegheranno quanto potrete fare per il prossimo. W i Donatori di Sangue!!”.
Pubblicato in Cronaca Parma
Martedì, 21 Maggio 2019 14:42

A Busseto torna la Street Food Parade

Torna a Busseto la Street Food Parade in Piazza Verdi: tre giorni all’insegna del cibo di strada e di eventi di intrattenimento, dal 24 al 26 maggio.

L'inaugurazione dello Street Food, che si svolgerà anche in caso di maltempo, avverrà venerdì sera in Piazza Verdi. Numerose le iniziative che coinvolgeranno cittadini e visitatori sabato 25 maggio: “Per tutta la giornata - spiega l’assessore alle Attività Produttive Marzia Marchesi - in Piazza Verdi saranno presenti una ventina di food truck con specialità provenienti da tutto il mondo”. Alle 17.30 l’appuntamento è con gli “Scappati di casa Truck Team”, l’associazione di camionisti che con le loro motrici ricce di decorazioni, luci e musica raccoglieranno fondi per la Pubblica Assistenza Croce Bianca di Busseto. 

In via Roma, animata dalla presenza di artisti di strada, i negozi rimarranno aperti fino a tarda sera con lo “Sbaracco di Primavera”, un grande e colorato mercato all’aperto organizzato dai commercianti del Centro Commerciale Naturale. “Inoltre - continua l’assessore - avremo anche l’arrivo di macchine d’epoca e alle 22.30 il Concerto dei SetteSotto in Piazza Verdi, organizzato dalla Pro Loco di Busseto”. Domenica, oltre agli Street Food, tornerà a Busseto anche il Mercatino del Riuso: “Un appuntamento - conclude la Marchesi - che ospitiamo due volte all’anno e che ha sempre molto successo. Parte del ricavato sarà donato alla Protezione Civile Maestro Verdi”.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Mercoledì 22 maggio in occasione del transito della tappa Carpi-Novi Ligure, che attraverserà Fidenza e Fiorenzuola, il territorio guareschiano sarà oggetto di una bella intervista a tre personaggi che andrà in onda alle 14.00 su Rai Due “Speciale Giro d’Italia”.

L’intervista si terrà presso il Bar Guareschi a Roncole, e saranno protagonisti Giovanni Annoni, il genero di Guareschi, di Sauro Ferrari, il suo idraulico e la signora Fermi di Fiorenzuola, che con Guareschi ballò una volta il Charleston, scoprendo in lui un virtuoso ballerino. L'iniziativa, nata da Rai Due, si è concretizzata con questa intervista, organizzata dal sindaco di Busseto Giancarlo Contini, fervido estimatore del grande scrittore.

Pagina 1 di 15