Visualizza articoli per tag: protesta

Lunedì, 08 Agosto 2022 16:37

Pronto Soccorso di Parma: medici in rivolta

L'equipe medica del Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma scrive una lettera di denuncia della situazione in atto e chiede il trasferimento in massa.

Pubblicato in Cronaca Parma

 Di Giulia Bertotto Roma, 15 luglio 2022 (QuotidianoWeb.it) - Primo pomeriggio di un 14 luglio rovente, parte del centro della Capitale è interdetta al traffico dalle forze dell'ordine in tenuta anti sommossa, esplodono bombe carta, via del Corso che di solito è una sfilata di turisti e acquisti, è transitabile solo a stampa e residenti.

Pubblicato in Cronaca Emilia

C'erano anche rappresentanti dell'Adiconsum Emilia Centrale a "Pentole vuote", la manifestazione indetta oggi a Bologna e altre città italiane da 15 associazioni dei consumatori per protestare contro caro prezzi, bollette alle stelle, ritorno dell'inflazione, speculazioni, aumento della povertà

Pubblicato in Cronaca Modena

E' in corso in queste ore e fino alle 17.00 la protesta degli operatori sanitari davanti all'ingresso di via Gramsci dell'Ospedale Maggiore di Parma.

Pubblicato in Cronaca Parma

A seguito delle ultime dichiarazioni dell’assessore Alinovi che afferma di “aver ridato dignità” a Panocchia e alle altre frazioni della nostra zona, l’associazione “Parma Sud” vuole esprimere tutto il proprio dissenso nei confronti di queste parole poco rispettose della nostra comunità.

Il quadro descritto dall’assessore appare quanto mai anacronistico rispetto al totale disinteresse mostrato dall’amministrazione nel corso degli ultimi 10 anni. I problemi delle frazioni del Sud di Parma – da Corcagnano a Vigatto, da Carignano a San Ruffino, fino ad Alberi, Panocchia e Gaione – come abbiamo avuto modo di rilevare durante l’incontro fatto con l’ex sindaco Pietro Vignali sono sotto gli occhi di tutti e aggravano una situazione già molto complessa per cittadini, famiglie e commercianti.

Scarsa illuminazione, buche nelle strade, totale assenza di marciapiedi e piste ciclabili sono problematiche con cui siamo costretti a confrontarci ogni giorno. Inoltre l’incuria e il degrado delle aree verdi e la disarmante scarsità dei servizi di trasporto pubblico alimentano lo stato di abbandono in cui ci ritroviamo ormai da troppo tempo.

Questo nonostante i continui appelli rivolti al Sindaco e alla Giunta, che però non ci hanno mai risposto né tantomeno convocato per un confronto sulle possibili soluzioni, mostrando il loro totale disinteresse nei confronti della nostra zona e delle tante famiglie che la abitano.

Al termine di un mandato – invece che riempirsi la bocca di slogan elettorali – l’amministrazione dovrebbe tracciare un bilancio delle tante promesse disattese nel corso degli anni. Un atteggiamento che ha portato all’insostenibile degrado e all’insicurezza delle frazioni del Sud di Parma.

Pubblicato in Cronaca Parma
Venerdì, 04 Febbraio 2022 16:47

Non vogliamo la luna, vogliamo lo spazio!

Gli studenti universitari in protesta per la mancanza di spazi, e per ribadire il diritto essenziale allo studio.  A seguire il “volantino” della protesta con l’elenco dei desideri. (Foto di Francesca Bocchia) 

Pubblicato in Scuola Parma
Domenica, 09 Gennaio 2022 07:34

"Fermare la svendita di welfare e diritti"

Riceviamo da Uniti contro il greenpass - Reggio Emilia. "Fermare la gestione criminale della pandemia. Altro che Quirinale... #BastaDraghi, Draghi a casa!"

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Sabato, 30 Ottobre 2021 06:50

"Più ITALIA" scende in piazza a Reggio Emilia

Oggi dalle 12,00 alle 16,00 "Più Italia" si ritroverà in Piazza Martiri del 7 luglio (RE) per dar fondo alle proteste.

Pubblicato in Politica Reggio Emilia
Mercoledì, 12 Maggio 2021 07:33

ASCOM, la protesta dei centri commerciali

Ieri mattina, alle 11.00, i punti vendita di tutti i centri commerciali d’Italia hanno manifestato contro le chiusure nei fine settimana, attraverso il gesto simbolico di abbassare le saracinesche per alcuni minuti.

Lavorare sempre, ristori immediati per i giorni di effettiva chiusura, cancellazione della Cosap per tutto il 2021, possibilità di vendere i generi di prima necessità anche nei mercati in zona rossa, togliendo una vera e propria discriminazione verso le imprese del commercio su area pubblica.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Pagina 1 di 2