Visualizza articoli per tag: pista ciclabile

Via libera della Giunta Comunale al progetto esecutivo di collegamento della pista ciclabile di via San Leonardo con via Europa attraverso via Prampolini e via Ravenna.

Parma, 11 dicembre 2018. La riforma della mobilità passa attraverso diverse azioni volte a promuovere l'utilizzo di mezzi alternativi all'auto privata. Fra questi, il potenziamento e consolidamento della rete delle piste ciclabili. "Il progetto – dichiara l'assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi – è stato condiviso con i residenti del quartiere in occasione dell'ultimo incontro pubblico del CCV San Leonardo e va nella direzione di una riforma della mobilità sostenibile. Prevede la realizzazione di nuovo tratto di pista ciclabile e interventi per la messa in sicurezza delle intersezioni con le arterie principali (via Ravenna con via Europa e via Prampolini con via San Leonardo). Al termine dei lavori, le nuove piste ciclabili di via Europa e via San Leonardo saranno collegate trasversalmente da questa pista e le porte in ingresso/uscita saranno sicure e ben segnalate per tutti gli utenti della strada."

La rete ciclabile a Parma è, oggi, di 130 chilometri e il nuovo collegamento permetterà di agevolare gli spostamenti sulle due ruote. Il Comune ha stanziato circa 197 mila euro per dare seguito al progetto, cofinanziato dal Ministero dell'Ambiente, che si inserisce nell'ambito del "Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa – lavoro. Parma, mobilità sostenibile in azione!" e che prevede opere infrastrutturali di ricucitura ed adeguamento del percorso ciclabile a nord del polo intermodale della Stazione di Parma. nella direzione che porta verso il confine del centro abitato.

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclabile su Via Prampolini, a collegamento del tratto recentemente istituito su Via Ravenna e, conseguentemente dell'asse ciclabile posto su Via Europa. A questo si aggiunge l'installazione di sistemi di riduzione della velocità veicolare, su via Prampolini, in corrispondenza dell'intersezione con via Riguzzi, ed il posizionamento di opportuna segnaletica che evidenzi l'ingresso agli ambiti residenziali recentemente convertiti in "Zona 30", su via Ravenna, in prossimità dell'intersezione con via Europa, e su via Prampolini, in corrispondenza dell'intersezione con Via San Leonardo. Contestualmente si provvederà alla riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale dell'intera porzione di quartiere interessata dagli interventi.

(allegata la Tav. 4 Via Prampolini)

 

 

Piste ciclabili: al via i lavori anche in via Trento e via San Leonardo. Un'estate di cantieri per migliorare la viabilità a due ruote di Parma.

Parma, 10 agosto 2018. Mentre i cittadini sono in vacanza prosegue a pieno ritmo l'attività dei cantieri stradali di Parma. Per rigenerare ed estendere la rete ciclabile cittadina e migliorare la visibilità reciproca fra auto, pedone e bicicletta sono diversi gli interventi che il Comune di Parma - Servizi Ambiente e Lavori Pubblici hanno realizzato per rispondere ad un'esigenza condivisa di muoversi in modo piacevole e sicuro.

In Via Trento sono partiti i lavori per attuare la nuova pista ciclabile che collegherà, senza interruzioni, la stessa via Trento con via San Leonardo fino a via Matilde Serao. Verranno rigenerati tratti esistenti, ma sarà estesa anche nelle porzioni attualmente mancanti. Terminato questo tratto, verrà effettuato un importante intervento di riqualificazione della ciclabile di via Europa, con il rifacimento dei tratti degradati, ricucitura dei tratti mancanti e rigenerazione della segnaletica con il miglioramento degli attraversamenti ciclo-pedonali.

"La visione di una città a misura di pedoni e ciclisti - dove gli spazi urbani tra chi sceglie di muoversi a piedi, in bici, in bus o in auto sono equilibrati e in armonia - inizia a prendere forma." Ha commentato soddisfatta l'Assessora alla Politiche di Sostenibilità Ambientale che di recente ha già riaperto una rinnovata pista ciclabile a San Pancrazio "Concretamente. E l'estate, periodo di ferie per molti, è il periodo migliore per gli interventi degli addetti ai lavori, con l'intenzione di intralciare in modo marginale il flusso degli spostamenti. E con l'autunno potremmo tutti beneficiare di una rete migliore e più estesa di piste ciclabili."

Gli interventi sulla sede stradale delle piste ciclabili seguono lavori che hanno messo in sicurezza - in particolare - i punti di interferenza fra auto, bici e pedoni con un occhio di riguardo per chi sceglie la mobilità dolce (intersezione via Zarotto-rotatoria via Mantova, area antistante centro sportivo "Maurizio Casalini" in via Confalonieri, intersezioni ponte Caprazucca-viale Maria Luigia-Lungo Parma).

Nello specifico:
pista ciclabile via Trento-via San Leonardo-via Matilde Serao:
ü 1° tratto da via Palermo a via Pasubio: riqualificazione della pista ciclabile esistente. Messa in sicurezza dell'attraversamento via Trento-via Palermo con l'abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza degli attraversamenti ciclo-pedonali esistenti ;
ü 2° tratto da via Pasubio a via Venezia: realizzazione di una nuova pista ciclabile sul lato est e riqualificazione della segnaletica sul lato ovest (pista esistente);
ü 3° tratto intersezione via Trento-via San Leonardo-via Cagliari-via Venezia: riqualificazione dell'intersezione per il miglioramento della mobilità ciclopedonale mediante la trasformazione degli attraversamenti pedonali in nuovi attraversamenti ciclopedonali;
ü 4° tratto da via Cagliari a via Prampolini: realizzazione di una nuova pista ciclo-pedonale sul lato ovest mediante risezionamento del marciapiede esistente;
ü 5° tratto da via Prampolini a via Matilde Serao: riqualificazione della pista ciclabile esistente;
ü 6° tratto da via San Leonardo a via Matilde Serao: realizzazione di un nuovo attraversamento ciclo-pedonale protetto e realizzazione di una nuova pista ciclopedonale in via Serao su corsia riservata con riqualificazione/realizzazione nuova illuminazione pubblica.

pista ciclabile via Europa:
ü Riqualificazione di tutto il tratto, mediante il rifacimento di tratti di marciapiede, rigenerazione della segnaletica e di tutti gli attraversamenti ciclopedonali.

Nel complesso, l'Amministrazione comunale ha messo in campo per questi interventi elencati nel dettaglio, proprie risorse in due tranche di bilancio pari a € 440.000 e € 420.000.
"La pianificazione degli interventi è il risultato di un percorso di progettazione partecipata fra assessorati e di raccolta delle istanze dei cittadini tramite i CCV (Consigli Cittadini Volontari). Le richieste e le proposte sono state valutate insieme ai tecnici del settore che hanno lavorato alla progettazione. A Parma Infrastrutture è stata affidata la realizzazione. Un bel lavoro di squadra!" conclude l'Assessore Benassi.

 

Cartografia_riepilogativa-420-440_REV3_NO_SPEED-CHECK_2.jpg

 

 

Consorzio di Bonifica, Villanova e Castelvetro insieme per un progetto di percorso ciclabile integrato in un nuovo piano di difesa idraulica

Piacenza, 9 gennaio 2018 - Questa mattina alle 11.00, nella Sala del Consiglio del Municipio di Castelvetro Piacentino, è stata posta la firma alla convenzione (fra Consorzio di Bonifica di Piacenza e comuni di Castelvetro Piacentino e Villanova d'Arda) per un importante progetto di percorso ciclabile, integrato in un più ampio progetto di difesa idraulica del suolo (riguardante un impianto di sollevamento idraulico a Soarza).

Nell'ambito del programma #Italiasicura, coordinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono state infatti prodotte le "Linee guida di progettazione integrata per le opere idrauliche in difesa del suolo".

Tali linee prevedono anche che le nuove opere di difesa del suolo siano inserite nei contesti territoriali in modo armonico rispetto alle componenti del paesaggio, dell'ambiente e delle risorse locali. Nell'adempimento di queste linee guida si inserisce il progetto del Consorzio di Bonifica di Piacenza per la costruzione di un nuovo impianto idraulico di sollevamento da realizzarsi a Soarza, sull'argine maestro del Po. La nuova pista ciclabile sarebbe dunque parte di tale progetto integrato. Inoltre, seguendo proprio l'andamento dei tracciati dei canali di bonifica, il percorso ciclabile si collegherebbe all'itinerario nazionale chiamato VENTO (uno dei più lunghi d'Europa).

La firma di stamane ha dunque suggellato un'importante coordinamento con gli amministratori locali, come ha sottolineato Fausto Zermani, Presidente del Consorzio di Bonifica di Piacenza. "Abbiamo incontrato sindaci che hanno abbracciato la visione del domani ed è grazie ad una visione del futuro, alla progettualità e al coordinamento con gli amministratori che è poi possibile dare attuazione ai progetti".
"Va creata", -ha proseguito Zermani- "una cultura del territorio, una consapevolezza, nei cittadini, sull'importanza di una virtuosa interazione fra uomo e natura".
Il Sindaco di Castelvetro Piacentino, Luca Giovanni Quintavalla, dopo aver ricordato l'iter che ha portato alla firma della convenzione, ha ringraziato il Consorzio di Bonifica di Piacenza.
Romano Freddi, Sindaco di Villanova d'Arda,, dopo i ringraziamenti al Consorzio, ha sottolineato l'importanza della mobilità sostenibile e di nuovi collegamenti.

Il progetto di percorso ciclabile, che ha come responsabile l'architetto Pierangelo Carbone del Consorzio di Bonifica di Piacenza, consentirà di collegare il ponte sul Po (Castelvetro Piacentino) con Soarza e Ongina (Villanova sull'Arda).

(Nella foto,  Romano Freddi, Fausto Zermani e Luigi Giovanni Quintavalla)