Visualizza articoli per tag: lavoro

Editoriale:  - Povero Mattarella, Di Maio e Zingaretti “danno i numeri”, Salvini ci ripensa... - Andamenti speculari e rovesciati per latte e burro nel corso del 2019 - Cereali e dintorni. Mercati ribassisti, ma attenzione ai risultati del Pro Farmer Crop Tour - Parmigiano Reggiano in festa a Monticelli Terme - 

cibus-34-25ago19-COP.jpg
SOMMARIO Anno 18 - n° 34 25 agosto 2019


1.1 editoriale
Povero Mattarella, Di Maio e Zingaretti “danno i numeri”, Salvini ci ripensa...
2.1 lattiero caseario Andamenti speculari e rovesciati per latte e burro nel corso del 2019
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Mercati ribassisti, ma attenzione ai risultati del Pro Farmer Crop Tour
4.1 cereali e dintorni tendenze.
5.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Prezzi ai minimi.
7.1 eventi parma Parmigiano Reggiano in festa a Monticelli Terme
8.1 mercato caseario Parmigiano Reggiano, via libera alla regolazione dell’offerta
8.2 politica C'eravamo tanto amati
13.1 eventi parmesan Torna “Caseifici Aperti”: il Re dei Formaggi apre le porte dei Caseifici!
8.1promozioni “vino” e partners
9.1 promozioni “birra” e partners


(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

  

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal 2019 la guardia frontiera del Servizio di sicurezza federale russo (FSB) ha iniziato a calcolare il numero dei cittadini stranieri che entrano nel Paese per i motivi di lavoro. Nei primi sei mesi del 2019 si sarebbero recati in Russia per il lavoro più di 9 mila italiani.

Il servizio statistiche della Russia, Rosstat, ha aggiornato gli strumenti statistici per l'organizzazione da parte dell’FSB del monitoraggio di numero di cittadini stranieri che arrivano in Russia. Nel documento aggiornato, l'elenco dei motivi di soggiorno dichiarati è stato ampliato ed ora include anche "lavoro" e "studio". Va precisato che il dato presentato fa riferimento ai controlli all'ingresso nella Federazione Russa, per cui viene ogni ingresso o uscita dal paese viene calcolato come dato singolo, tralasciando il fatto che una persona possa visitare il Paese più di una volta.

I dati più precisi, saranno quelli resi noti a fine anno da ROSSTAT, l'istituto di statistica russa, che si basa sui registri del Ministero degli Interni, redatti a partire dalla registrazione del domicilio che ogni cittadino straniero temporaneamente in territorio russo è tenuto a effettuare. Quello che oggi sta vivendo l’Italia è un esodo pari a quello del Secondo dopoguerra. Un’emorragia di connazionali che lasciano il Paese, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, per cercare condizioni migliori.

Tuttavia questi dati raccontano soltanto parte del fenomeno, perché vanno incrociati con le altre statistiche anagrafiche dei maggiori Paesi europei. Da sottolineare che la destinazione Russia, oggi per la prima volta, si aggiunge alla lista ed ai numeri dell’Aire (cioè dell’Anagrafe degli italiani all’estero) anche se la prima destinazione resta la Germania (20mila italiani arrivati a inizio 2018), poi Regno Unito (18.517) e Francia (12.870), anche se con la Brexit le presenze in Uk sono scese del 25,2%.

(23 agosto 2019)

Pubblicato in Lavoro Emilia

‘Priorità alla sicurezza sul lavoro’. L’ha dichiarato più di un anno fa il presidente della Regione Stefano Bonaccini in uno dei suoi soliti, roboanti, comizi e crediamo che non abbia cambiato idea. Solo che ai pronunciamenti non seguono mai le azioni concrete, se è vero, come è vero, che nel piacentino il 2018 è stato funestato da più incidenti della media nazionale e che l’Emilia Romagna è seconda in Italia per il numero di infortuni sul lavoro. In un recente articolo, il segretario provinciale della Cgil piacentina ha richiamato l’urgenza di costituire un Osservatorio sulla materia, per analizzare il fenomeno e valutare le azioni da mettere in atto. Certo non ho nulla da ridire sull’istituzione di organismi di studio e approfondimento, ma credo anche che associazioni di categoria, sindacati e organismi preposti al controllo abbiano già molti elementi per capire quali siano i nodi nevralgici della questione. Penso, insomma, che in molti casi ci si appelli a nuovi organismi da costituire e a ulteriori analisi e indagini da espletare per schivare responsabilità e deficit negli interventi concreti, rimandando all’infinito una soluzione. E non è una questione solo piacentina, se andiamo a verificare le dichiarazioni che soprattutto gli esponenti sindacali rilasciano all’indomani di incidenti sul lavoro in tutto il territorio regionale. Sono certo che più controlli a sorpresa nei cantieri e più verifiche sull’osservanza delle severe regole esistenti potrebbero portare risultati tangibili fin da subito. Nel reggiano, per esempio, di recente sarebbero stati controllati 87 cantieri edili, il 20% dei quali avrebbe presentato qualche irregolarità. Ci sono poi nuove realtà, un quadro più complicato del mondo del lavoro. Micro imprese che operano in sub-appalto. Lavoratori stranieri non avvezzi alle regole di sicurezza vigenti nel nostro paese e che non sempre conoscono la lingua italiana, per cui, magari, è difficile per loro capire un avvertimento di pericolo o un ammonimento. Altro problema quello dell’alcool e delle droghe. Quanti incidenti sono provocati dall’assunzione irresponsabile di sostanze che rallentano i riflessi o ottundono i sensi? Io credo che tutti questi dati siano già reperibili e che serva solo la volontà di metterli a sistema, anche a livello locale e regionale, per capire le cause principali a monte degli incidenti, dove avvengano più di frequente e a quale categoria di lavoratore. Sempre tenendo presente che le disgrazie accidentali possono purtroppo accadere. Ben venga l’Osservatorio, dunque, ma che non sia l’ennesimo Tavolo dove si parla e si analizza tanto, senza produrre nulla di concreto. Se i sindacati, la Regione e gli altri attori coinvolti nel mondo del lavoro volessero agire davvero, avrebbero già tutti gli strumenti e le capacità per farlo. Quello che vedo è, al contrario, la solita corsa a scaricare su altri un problema che si potrebbe risolvere ma che è più comodo far diventare un ‘caso’ politico. Per quanto mi riguarda, sono assolutamente preoccupato dall’escalation di incidenti sul lavoro e mi dichiaro pronto, insieme al gruppo di Fratelli d’Italia in Regione, a valutare fin da subito azioni concrete per affrontare questa piaga”.

Lo ha dichiarato in una nota il consigliere di Fratelli d’Italia in Regione Fabio Callori.

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

Cerchi lavoro? Archimede Spa, Agenzia per il lavoro, propone ogni settimana delle posizioni aperte in diversi settori e con diverse mansioni. Annunci settimanali 19/08/19 Correggio e Novellara (Zona bassa)

Addetto al magazzino a Correggio (RE)
La risorsa verrà inserita all’interno del magazzino e dovrà occuparsi della redazione di bolle e documenti di trasporto, inserire dati sul gestionale aziendale e preparazione della merce per le spedizioni, ubicazione merce in entrata, inventario trimestrale e annuale, aggiornamento applicativo interno. Si richiede buona conoscenza e utilizzo pc; flessibilità a ruoli sia d’ufficio che operativi; automunito; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2MpVWd8

HR Generalist in tirocinio a Correggio (RE)
Il candidato/a affiancherà i colleghi di filiale in tutte le operazioni di selezione del personale e gestione amministrativa dei contratti di lavoro e dei somministrati. Si richiede passione per il settore Risorse Umane; buona conoscenza dei principali sistemi informatici; disponibilità al lavoro full time. Verranno valutate in via preferenziale le candidature che presentano domicilio nella zona di Correggio o limitrofi.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2ZfhE9M

Autista con patente E a Correggio (RE)
Il candidato deve essere in possesso della patente E e di certificato CQC, e si occuperà di trasporti giornalieri, rendendosi disponibile ad orari di lavoro flessibili. Si richiede possesso di patente E e CQC; esperienza pregressa nella mansione; capacità organizzative e gestionali; disponibilità immediata; residenza in zona di lavoro; automunito; disponibile ad orari di lavoro flessibili.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Z7jKsf

Addetto/a allestimento scaffali a Correggio (RE)
La risorsa si occuperà di controllo scadenza merce, rotazione ed allestimento scaffali presso i supermercati del gruppo. L’orario di lavoro è part-time, su 6 giorni settimanali con giorno di riposo a rotazione. Si richiede disponibilità nel weekend e nei giorni festivi; disponibilità per l’intero periodo estivo; disponibilità al lavoro su Correggio (RE) e Rubiera (RE); automunito; residenza in zona di lavoro o immediatamente limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/33LwOTp

Ingegnere gestionale neo laureato a Correggio (RE)
La risorsa si affiancherà il responsabile dell’ufficio tecnico in un progetto di riorganizzazione del reparto e dell’officina; analisi dei processi; ricerca nuove soluzioni applicabili nei campi della misurazione, della performance e dell’aumento della produttività. Si richiede laurea in Ingegneria gestionale; predisposizione al lavoro in team; doti relazionali e comunicative; automunito; disponibilità immediata; residenza in zone di lavoro o zone limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2HcPHFp

Addetto ai materiali a Correggio (RE)
La risorsa verrà inserita nel reparto produzione, si occuperà di movimentazione delle materie prime e dei polimeri, di rifornire le presse e della gestione delle scorte. Si richiede ottima manualità; attestato abilitante la conduzione dei carrelli elevatori; residenza in zona di lavoro; automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Heh3e1

Programmatore CAD/CAM a Correggio (RE)
Il candidato si occuperà della progettazione tramite CAD/CAM 2D e 3D di programmi per centri di lavoro CNC e torni, che dovranno poi essere tradotti in linguaggio di programmazione per il caricamento nelle macchine specifiche. Si richiede esperienza pregressa in analoga mansione; conoscenza e utilizzo del CAD 2D e 3D; diploma ad indirizzo tecnico; automunito; residenza in zona di lavoro o limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2z3Vc4L

Neolaureato in ingegneria meccanica a Correggio (RE)
La risorsa verrà inserita all’interno di una realtà aziendale ove avrà modo di partecipare alla gestione, coordinamento e supervisione della linea automatizzata per la produzione. Inoltre svolgerà la funzione di raccordo tra la produzione e l’ufficio tecnico. Si richiede laurea in ingegneria meccanica o dei materiali; buona conoscenza della lingua inglese; automunito; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2HdXjay

Tecnico informatico a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita all’interno dell’azienda per occuparsi di installazione e assistenza delle reti aziendali e hardware pc. Viene richiesta una buona conoscenza di base e preparazione sulle Reti, Server e Hardware in genere e possibilmente periferiche come stampanti e plotter. Inoltre viene richiesta la disponibilità a trasferte al sabato e domenica sul Centro e Nord Italia. Si richiede esperienza pregressa di 2/3 anni nella mansione; buona conoscenza SQL; disponibilità a trasferte al sabato e domenica; flessibilità e puntualità; automunito; residenza in zone limitrofe o zone di lavoro.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2P4lOgR

Saldatore a filo a Novellara (RE)
Il candidato verrà inserito nel reparto produzione e dovrà occuparsi di saldatura a filo e assemblaggio tramite la lettura del disegno meccanico. Requisito preferenziale la pregressa esperienza di saldatura su robot. Si richiede esperienza pregressa nella mansione; buona conoscenza strumenti di misura; buona conoscenza del disegno meccanico; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe; automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2z6RzLj

Elettricista a Novellara (RE)
Il candidato dovrà occuparsi dell’installazione di impianti civili e industriali, impianti fotovoltaici, impianti ad alta tensione, cablaggi elettrici e posa cavi su cantieri in Regione. Si richiede minima esperienza pregressa in analoga mansione; disponibilità a trasferte sul territorio emiliano; buona flessibilità oraria; disponibilità a lavorare di sabato; automunito; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2TKu6sJ

Addetto al controllo qualità a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserito all’interno del reparto produzione e dovrà occuparsi del controllo dimensionale dei pezzi derivanti dalla produzione tramite l’utilizzo dei principali strumenti di misura (calibro, micrometro, alesametro, altimetro, tamponi,…) per effettuare controlli a campione. Si valutano anche profili junior con basi meccaniche che seguiranno un percorso di formazione e di crescita professionale all’interno dell’azienda con l’affiancamento di una figura specializzata. Si richiede buona conoscenza del disegno meccanico; buona conoscenza strumenti di misura; diploma in ambito meccanico; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe; automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2HrTWNx

Tecnico Hardware a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita all'interno dell'ufficio informatico e si occuperà della risoluzione delle problematiche inerenti alle attività di installazione, manutenzione, riparazione e monitoraggio di sistemi informatici oltre alla risoluzione di malfunzionamenti ed anomalie tecniche ed operative legate alla manutenzione di PC, Server e stampanti. Si richiede diploma di scuola superiore (preferibilmente ad indirizzo tecnico/informatico); conoscenza delle architetture hardware dei computer e delle periferiche, delle problematiche di performance e di sicurezza dei sistemi informatici; breve esperienza maturata nella riparazione e configurazione di pc, stampanti, tablet e periferiche di supporto ai software aziendali; disponibilità al lavoro full time.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2NguONc

Tirocinante addetto al confezionamento a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita in area produttiva occupandosi del confezionamento dei prodotti e dello stoccaggio degli stessi. Si richiede diploma; disponibilità immediata; disponibilità all’assunzione in tirocinio; automunito; residenza in zone di lavoro o zone limitrofe.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Z76Qvf

Operatore macchine utensili CNC a Novellara (RE)
La risorsa verrà inserita all’interno del reparto produzione e dovrà occuparsi della conduzione delle macchine a controllo numerico, in particolare centri di lavoro, carico e scarico pezzi e controllo qualità tramite strumenti di misura. Si richiede esperienza pregressa nella mansione; buona conoscenza degli strumenti di misura; buona lettura del disegno meccanico; ottima flessibilità oraria e disponibilità al lavoro su due turni; residenza in zona di lavoro o zone limitrofe; automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2MoXggg

 

Resta sempre aggiornato visitando la nostra sezione lavoro!

archimede nuovo logo

image005.png

 

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

L'Emilia Romagna comanda la classifica delle chiusure seguita dalla Sicilia e dal Veneto. 

Mestre 17 agosto 2019 - Sebbene nel secondo trimestre si sia verificata una leggera ripresa, permane il cattivo stato di salute dell’artigianato in Italia. Nei primi 6 mesi di quest’anno lo stock delle imprese artigiane è diminuito di 6.564 unità. Al 30 giugno scorso, il numero complessivo si è attestato a quota 1.299.549. Ad eccezione del Trentino Alto Adige, in tutte le altre regioni italiane il saldo [1] del primo semestre è stato negativo.

I risultati più preoccupanti si sono registrati in Emilia Romagna (-761), in Sicilia (-700) e in Veneto (-629). A dirlo è l’Ufficio studi della CGIA. Una moria, quella delle aziende artigiane, che dura ormai da 10 anni. Tra il 2009 e il 2018, infatti, il numero complessivo è sceso di quasi 165.600 unità.

 “La crisi, il calo dei consumi, le tasse, la mancanza di credito e l’impennata degli affitti – afferma il coordinatore dell’Ufficio studi Paolo Zabeo – sono le cause che hanno costretto molti artigiani a cessare l’attività. E per rilanciare questo settore è necessario, oltre ad abbassare le imposte e ad alleggerire il peso della burocrazia, rivalutare il lavoro manuale. Negli ultimi 40 anni c’è stata una svalutazione culturale che è stata spaventosa. L’artigianato è stato dipinto come un mondo residuale, destinato al declino e per riguadagnare il ruolo che gli compete ha bisogno di robusti investimenti nell’orientamento scolastico e nell’alternanza tra la scuola e il lavoro, rimettendo al centro del progetto formativo gli istituti professionali che in passato sono stati determinanti nel favorire lo sviluppo economico del Paese. Oggi, invece, sono percepiti dall’opinione pubblica come scuole di serie b. Per alcuni, infatti, rappresentano una soluzione per parcheggiare per qualche anno quei ragazzi che non hanno una grande predisposizione allo studio. Per altri costituiscono l’ultima chance per consentire a quegli alunni che provengono da insuccessi scolastici, maturati nei licei o nelle scuole tecniche, di conseguire un diploma di scuola media superiore”.

(In allegato il documento completo di CGIA di Mestre)

artigiani per regione serie strica.png

 

Pubblicato in Economia Emilia

Editoriale:  - I botti di Ferragosto. - Le sorprese in dote all’USDA del 12 agosto - Allerta, pezzi di vetro nell'Aglio, olio e peperoncino -E’ allarme per i calabroni killer, un morto in Italia e un ferito grave in Spagna - Buon Ferragosto! -

cibus-33-18ago19-COP.jpg
SOMMARIO Anno 18 - n° 33 18 agosto 2019
1.1 editoriale
I botti di Ferragosto.
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. 6 agosto 2019
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Le sorprese in dote all’USDA del 12 agosto.
4.1 cereali e dintorni tendenze. Ripresa delle quotazioni nazionali
5.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. La sorpresa soia come era prevedibile
6.1 sicurezza alimentare Allerta, pezzi di vetro nell'Aglio, olio e peperoncino
6.2 salute e sicurezza E’ allarme per i calabroni killer, un morto in Italia e un ferito grave in Spagna.
7.1 ferragosto Buon Ferragosto!
8.1promozioni “vino” e partners
9.1 promozioni “birra” e partners

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

 

  

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cerchi lavoro? Archimede Spa, Agenzia per il lavoro, propone ogni settimana delle posizioni aperte in diversi settori e con diverse mansioni. Offerte di lavoro in Zona odena e Castelfranco Emilia  13/08/2019

OPERATORE SU TORNIO CNC JUNIOR A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
Si richiede diploma o qualifica professionale ad indirizzo meccanico; conoscenza del disegno meccanico e degli strumenti meccanici; conoscenza utilizzo tornio tradizionale; disponibilità immediata; domicilio in zona; preferibilmente in possesso di patente B; automunito/a.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/33sM1sl

CARRELLISTA A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
La risorsa ricercata sarà inserita nell’ organico e si occuperà delle attività di movimentazione e carico/scarico dei materiali tramite l’utilizzo dei carrelli elevatori frontali. Si richiede comprovata esperienza in mansione analoga; in possesso del patentino per la conduzione dei carrelli elevatori; domicilio in zona; disponibilità a lavorare su turni e su giornaliero; preferibilmente in possesso di patente B; automunito. Il candidato ideale è predisposto al lavoro in team, dinamico e flessibile.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2KK3J1V

MAGAZZINIERE CON USO MULETTO RETRATTILE A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
La risorsa verrà inserita all’ interno di realtà logistica lavorando presso il cantiere di azienda metalmeccanica. Si richiede esperienza pregressa nella mansione; guida muletto retrattile; in possesso dell'attestato per la conduzione del carrello elevatore; in possesso dell'attestato della sicurezza; disponibilità immediata; disponibilità a lavorare su turni; domicilio in zona; patente B; automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2MYz9V1

OPERAIO GENERICO A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
La risorsa verrà inserita all'interno della produzione e si occuperà del controllo delle componenti in linea. Si richiede esperienza pregressa in produzione; conoscenze meccaniche di base; domicilio in zona; preferibilmente in possesso di patente B; automunito. Il candidato ideale ha un’attitudine per i lavori pratici e una buona manualità.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2ySKaiq

ADDETTO/A AL MAGAZZINO A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
La risorsa ricercata sarà inserita nell’ organico e si occuperà delle attività di picking, movimentazione merci manuale ed inventario. Si richiede comprovata esperienza in mansione analoga; preferibilmente in possesso del patentino per la conduzione dei carrelli elevatori; domicilio in zona; disponibilità a lavorare su turni e su giornaliero; preferibilmente in possesso di patente B; automunito. Il candidato ideale è predisposto al lavoro in team, dinamico e flessibile.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2YJtidk

DISEGNATORE MECCANICO A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
Si richiede diploma a indirizzo meccanico o tecnico; preferibilmente con esperienza pregressa nella mansione di almeno 1 anno; buona conoscenza e utilizzo dei programmi 2D e 3D; - Buona conoscenza del disegno meccanico; domicilio in zona; preferibilmente con patente B e automunito; disponibilità immediata.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2OUDxam

MONTATORE MECCANICO A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
Si richiede diploma tecnico; esperienza pregressa nell’attività di montaggio meccanico; capacità di lettura del disegno meccanico; domicilio in zona; preferibilmente in possesso di patente B e automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2KrTCjA

NEODIPLOMATO/A IN CHIMICA A MODENA (MO)
La risorsa sarà inserita nel reparto test e collaudo, con iniziale periodo di affiancamento. Si richiede diploma di Perito Chimico; non è richiesta pregressa esperienza nella mansione; disponibilità a lavorare su turni diurni; disponibilità a brevi trasferte.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2MdNNbw

ADDETTA/O A AL BANCO A MODENA (MO)
Si richiede disponibilità al lavoro al sabato e domenica; disponibilità al lavoro su turni; domicilio in zona; preferibilmente in possesso della patente B e automunita/o.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2ToVtsa

OPERATORE SU TORNIO CNC JUNIOR A MODENA (MO)
Si richiede esperienza minima nella mansione; in possesso di diploma tecnico; capacità di lettura del disegno meccanico; conoscenza degli strumenti tecnici; disponibilità immediata; domicilio in zona; preferibilmente in possesso di patente B e automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2MYweMm

OPERATORE RETTIFICHE CNC JUNIOR A MODENA (MO)
Si richiede esperienza minima nella mansione; in possesso di diploma tecnico; capacità di lettura del disegno meccanico; conoscenza degli strumenti tecnici; disponibilità immediata; domicilio in zona; preferibilmente in possesso di patente B e automunito.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2YKI97q

ADDETTO UFFICIO ACQUISTI A CASTELVETRO DI MODENA (MO)
L'addetto all'ufficio acquisti, inserito all'interno dell'ufficio acquisti, si occuperà della gestione degli acquisti al fornitore, diretti e indiretti, e della gestione dell'ufficio di competenza. Si richiede gradita esperienza pregressa nella mansione all'interno del settore automazione industriale; conoscenza del disegno elettromeccanico al fine di saper individuare i componenti da acquistare; domicilio in zona Solignano e comuni limitrofi.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2Z1KOVu

MANUTENTORE SERRAMENTI A MODENA – REGGIO EMILIA
Il serramentista si occuperà della manutenzione di infissi in legno, PVC e alluminio. Sono richiesti i seguenti requisiti: esperienza e autonomia nello svolgere la mansione; conoscenza degli strumenti e delle attrezzature; buona manualità; disponibilità a lavorare il sabato; in possesso di patente B; Risulta titolo preferenziale avere esperienza nella manutenzione di infissi REI ed essere in possesso dell’attestato sicurezza alto rischio settore edile.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2KwgKxn

BUYER RESPONSABILE UFFICIO ACQUISTI A CASTELVETRO DI MODENA (MO)
Il buyer, inserito all'interno dell'ufficio acquisti, si occuperà della gestione totale degli acquisti al fornitore e della gestione dell'ufficio di competenza. Si richiede importante esperienza pregressa nella mansione all'interno del settore automazione industriale; conoscenza del disegno elettromeccanico al fine di saper individuare i componenti da acquistare; domicilio in zona Solignano e comuni limitrofi.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2YHIiIJ

ADDETTO ALLA LOGISTICA A SOLIGNANO (MO)
Il candidato si occuperà, oltre che della movimentazione merce e dello stoccaggio della stessa, della gestione del flusso merci in uscita ed entrata, al fine di ottimizzare e organizzare le risorse del magazzino. Si richiede esperienza pregressa nella mansione; patentino per l'utilizzo del carrello elevatore; capacità organizzative, flessibilità e problem solving.
Info e candidature al seguente link http://bit.ly/2z5vlcN

Resta sempre aggiornato visitando la nostra sezione lavoro!

archimede nuovo logo

image005.png

 

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

Editoriale:  - Un Italiano a Parigi,- Lattiero caseario. Latte spot e burro in caduta libera, stop crema e formaggi.- DOP IGP, la qualità dei territori. - Sabato 7 settembre torna a Bologna la Festa del BIO - Apicoltura. La Regione investe 560 mila euro - Cimice asiatica, Alleanza Cooperative chiede un tavolo di crisi - Fiume Po, scatta l’operazione “Argini Sicuri” -


SOMMARIO Anno 18 - n° 32 11 agosto 2019 cibus-32-11ago19-COP.jpg
1.1 editoriale
Un Italiano a Parigi,
2.1 lattiero caseario Lattiero caseario. Latte spot e burro in caduta libera, stop crema e formaggi. -
2.1 Bis lattiero caseario Lattiero caseari. tendenza
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Mercati ancora turbati. In attesa dei dati USDA.
4.1 cereali e dintorni tendenze.
6.1 agroalimentare dop igp DOP IGP, la qualità dei territori.
6.2 bio eventi Sabato 7 settembre torna a Bologna la Festa del BIO 
7.1 apicoltura Apicoltura. La Regione investe 560 mila euro
7.2 rischio cimice asiatica Cimice asiatica, Alleanza Cooperative chiede un tavolo di crisi
8.1 argini sicuri Fiume Po, scatta l’operazione “Argini Sicuri”
9.1promozioni “vino” e partners
10.1 promozioni “birra” e partners 

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI)

 

  

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì, 09 Agosto 2019 11:59

Bilancio attività dell’Ugl di Parma.

Con il compimento del 4° congresso confederale Ugl, celebratosi nella Capitale, a febbraio 2018 presso “La Nuvola” di Fuksas, e ad un anno dalla mia elezione a segretario provinciale, il territorio di Parma è stato al centro di numerose iniziative, per ribadire l’importante ruolo che il nuovo sindacato può e deve rivestire nel territorio ducale e, più in generale, in Emilia Romagna.


L’impegno sindacale è stato rilevante, anche per l’ostracismo di altri sindacati, che certamente non ha reso agevole il raggiungimento degli obiettivi programmati. L'Ugl, erede della Cisnal e del sindacalismo nazionale, ha operato e opera per superare la vecchia lotta di classe e permettere una nuova e diversa collaborazione tra capitale e lavoro, al fine di costruire nuove e diverse relazioni sindacali, tenendo in debito conto l’interesse nazionale nell'era della quarta rivoluzione industriale.
L'Ugl, a Parma, ha rafforzato il dialogo con le persone che vivono il territorio, condividendo i loro bisogni reali e le loro esigenze culturali. L’attività sindacale si è intrecciata con un susseguirsi di eventi socio-culturali: conferenze-dibattito, presentazioni di saggi, mostre di opere d’arte allestite presso la sede provinciale, dando visibilità, voce e sostegno al mondo delle disabilità con iniziative mirate alle fragilità esistenziali di tante famiglie schiacciate dal peso della patologia e della solitudine silenziosa. In questi partecipati momenti pubblici, è stata coinvolta e presente non solo la società civile, ma diversi esponenti politici, accademici e del terzo settore.


Un impegno sindacale, civile e di servizio che non conosce tregua.
A settembre, sono già stati programmati numerosi incontri - eventi di ricerca e di studio per arginare le molte difficoltà presenti nelle famiglie. L'Ugl, costruendo ponti di solidarietà interclassisti, si pone il fine di essere un presidio inclusivo dei bisogni della gente del territorio ed un interlocutore organizzato nel contesto socio-economico di Parma. Un sindacato che ha scelto di stare con la gente e con loro ha aperto un dialogo, senza pregiudizi di sorta. Nel lavoro sindacale, ha posto, al centro del dibattito, la sicurezza sul lavoro ed il potere d’acquisto dei salari.


Per quanto concerne la sicurezza sul lavoro, anche il territorio di Parma è stato teatro di incidenti mortali, derivanti dal mancato rispetto della legislazione in materia, che hanno motivato i tanti interventi preventivi e i tanti incontri con i datori di lavoro e le diverse autorità.


Per il potere d’acquisto dei salari, si è posta molta attenzione alla contrattazione decentrata.
Su questi due grandi tematiche, le rappresentanze sindacali unitarie ed i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, eletti nelle liste Ugl, non faranno mancare il loro contributo per il miglioramento delle condizioni lavorative.
Sicurezza sul lavoro e questione salariale sono i cardini dell' impegno del Ugl, contrastata dalla restante parte del mondo sindacale, impegnata a fare politica, a fiancheggiare ed a sostenere la sinistra politica locale e parlamentare in battaglie che nulla hanno a che fare con il diritto sindacale (manifestazioni contro il fascismo, pro immigrati, a supporto dei diritti LGTB e contro la famiglia naturale).
L'agire politico-sindacale dei sindacati della sinistra ha prodotto effetti nefasti. Come dimenticare le riforme dei governi tecnici e di sinistra: il Jobs act, che ha mandato in fumo numerosi diritti dei lavoratori; l’abrogazione dell’art.18 dello Statuto dei lavoratori ed i controlli a distanza.


C'è l'urgenza di ridare dignità ai lavoratori, costruendo una moderna alleanza tra capitale e lavoro, che consideri i cambiamenti epocali in atto.


L' Ugl, da Parma, vuole rompere i silenzi della pluridecennale rassegnazione, voluta e controllata dalla triplice sindacale.
Questo vecchio sindacalismo continua ad ignorare l’odierna realtà globale, caratterizzata da un ultraliberismo di impronta mercantilista e dalla delocalizzazione, continua a lasciare solo il lavoratore nel momento più travagliato della vita geo-economica degli stati occidentali, riducendolo a mero ingranaggio del sistema economico, senza alcuna rete di protezione e senza garanzie sociali.
A questo insensato sindacalismo, che ha provocato molti disastri anche a Parma, l’Unione Generale del Lavoro vuole essere un’alternativa, un movimento sindacale che si è attivato per fare la differenza nella differenza, per stare al fianco dei lavoratori, per affermare la volontà di un libero dialogo e confronto con ogni interlocutore, per ripensare una moderna concertazione tra il mondo del lavoro ed il mondo dell'impresa, considerando i mutamenti globalizzati prodotti in questa nuova era storica.


Parma, 09.08.19
Matteo Impagnatiello
Segretario Ugl Utl Parma

 (Foto di repertorio - in Municipio a Parma)

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Parma

Nella lettera annuale alle aziende il CEO di BlackRock, Larry Fink, evidenzia come le politiche ambientali, sociali e di governance siano decisive nelle strategie di crescita a lungo termine delle aziende. Ed è proprio la capacità di generare redditività sostenibile ad attrarre i nuovi investitori.

Al grido di “un capitalismo migliore per un mondo migliore” una nuova coscienza aziendale si sta formando. Oggi, infatti, le aziende sono chiamate a dare un contributo positivo alla società. Se fino a poco tempo fa per un’azienda essenzialmente solo l’aumento degli utili era di fondamentale importanza, oggi il paradigma è cambiato per far spazio all’idea che solo grazie a una crescita sostenibile è possibile continuare a prosperare. Questa nuova coscienza non mette da parte i profitti ma lascia intendere che questi ultimi saranno favorevoli solo se legati a una visione strategica di lungo periodo.

“Il mondo ha bisogno di voi – afferma Larry Fink, amministratore delegato di BlackRock – Le società devono dimostrare il proprio impegno nei confronti delle nazioni, delle regioni e delle comunità in cui operano, in particolare sulle questioni essenziali per la prosperità futura del mondo intero. Il mondo imprenditoriale non può certo risolvere tutte le questioni di importanza pubblica, ma ce ne sono molte, dalle pensioni alle infrastrutture, fino alla formazione per i lavori del futuro, che non possono essere risolte senza la leadership aziendale”.

Una questione importante è appunto la responsabilità verso i millennials, che oggi rappresentano il 35 percento della forza lavoro. La cosiddetta generazione Y, ossia i nati tra gli anni Ottanta e Novanta, ha una nuova consapevolezza e grandi aspettative nei confronti delle società, delle quali non sono solo dipendenti ma spesso acquirenti o addirittura azionisti.

Il nuovo profilo degli investitori millennial
Non a caso Fink cita nella propria lettera una recente indagine di Deloitte che ha chiesto ai lavoratori millennial quale dovrebbe essere lo scopo primario di una società: rispetto alla risposta “generare profitto”, “migliorare la società” ha riscosso il 63 percento di consensi in più. Proprio i lavoratori millennial saranno gli investitori di domani, visto che è in corso un gigantesco trasferimento di risorse (24.000 miliardi di dollari, il più grande della storia) dai baby boomer del dopoguerra ai millennial della generazione Y. Da ciò la crescente importanza e strategicità per attrarre investitori e creare ricchezza di lunga durata di fattori quali le questioni ambientali, le politiche sociali e di risorse umane, le decisioni di governance aziendale. Indicatori che diventeranno sempre più centrali nel lavoro di valutazione delle società degli analisti di BlackRock.

Chi è BlackRock
BlackRock è una delle principali società di gestione del risparmio a livello mondiale e tra i primi fornitori di servizi di gestione degli investimenti, del rischio e di consulenza rivolti a investitori privati, istituzionali e agli intermediari finanziari. Con 6mila miliardi di dollari investiti, è il fondo americano più grande del pianeta. Per il New York Times è addirittura “la comunità finanziaria in persona”.

I megatrend guidano il mondo
I cambiamenti sociali riguardano diversi fattori che incidono sul modo di fare impresa, come possono affrontarli le aziende? Secondo BlackRock, delle forze dirompenti chiamate megatrend sono in grado di influire sulle decisioni di investimento. Queste evoluzioni sono per lo più cicliche e di breve-medio termine. Tuttavia, occasionalmente, cambiamenti strutturali di lungo periodo hanno conseguenze irreversibili per il mondo.

I cinque megatrend che stanno plasmando il nostro modo di pensare gli investimenti sono:

- cambiamento degli equilibri economici,
- rivoluzione tecnologica,
- cambiamento climatico e scarsità delle risorse,
- andamento demografico e cambiamenti sociali,
- rapida urbanizzazione.
Conoscere i megatrend offrirebbe, secondo BlackRock, un reale vantaggio informativo nei processi d’investimento aiutando ad individuare opportunità d’investimento con profili di rischio e rendimento potenzialmente interessanti.

Le domande del futuro
Secondo BlackRock, dunque, le aziende per restare sul mercato non possono più evitare domande quali: “Che ruolo gioco nella comunità? Come stiamo gestendo il nostro impatto sull’ambiente? Ci stiamo adattando ai cambiamenti tecnologici? Stiamo riqualificando i nostri dipendenti per far fronte a un mondo sempre più automatizzato?”

Non è possibile sapere cosa accadrà in futuro, né se le aziende saranno in grado di affrontare i cambiamenti nel modo giusto. Ma attraverso la conoscenza dei cambiamenti globali economici, culturali e sociali possiamo interpretare al meglio la possibile evoluzione del panorama imprenditoriale, per essere pronti alle opportunità e alle sfide che il futuro ha in serbo per le aziende.

Coopservice e la crescita sostenibile
Con l’intento di una crescita sostenibile e generatrice di sviluppo duraturo, Coopservice impiega capitale finanziario per sostenere investimenti in tecnologie e impianti che consentono di sviluppare il business, ridurre l’impatto sull’ambiente, generare nuovi posti di lavoro, migliorare la qualità delle condizioni di lavoro e soddisfare pienamente le esigenze dei clienti. Il rafforzamento patrimoniale è un obiettivo che Coopservice ha costantemente perseguito nel tempo, consapevole dell’importanza di mantenere un adeguato equilibrio tra il capitale proprio e il capitale di debito. Oltre che condizione preliminare irrinunciabile per le politiche di investimento che, prima del semplice profitto, sono finalizzate alla creazione di valore per tutti i suoi portatori di interesse.

(di Coopservice 31 luglio 2019 - ThinkMagazine)

Pagina 7 di 153