Visualizza articoli per tag: Territorio San Secondo

 

Proseguono gli incontri di educazione sanitaria organizzato dall'AUSL di Parma, alla Casa della Salute di San Secondo -

 

Parma, 14 aprile 2014 -

 

Il 17 aprile alle ore 17 “Con i bambini: riabilitazione … e molto altro”  è il tema al centro dell’appuntamento di aprile con “Il tè del giovedì”, questo mese eccezionalmente non l’ultimo giovedì, ma il 17.

 

All’incontro di educazione sanitaria organizzato dall’Azienda USL di Parma, nella Casa della Salute di San Secondo, con inizio alle ore 17, intervengono la fisiatra Marcella Ferrari e la fisioterapista Gabriella Fadani.

 

L’ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Come d’abitudine, sarà offerto il tè.

 

Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

 

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Un'apertura importantissima per il comprensorio territoriale che conferma Parma capitale della cultura del cibo. Un polo museale dedicato interamente alla tradizionale arte olearia, nota nel territorio parmense sin dai tempi antichi -

 

Parma, 11 aprile 2014 -

È stato inaugurato il Museo d’Arte Olearia di San Secondo (www.museorsicoppini.it) organizzato e voluto fortemente dalla famiglia Coppini, leader della produzione e commercializzazione dei extravergini di qualità certa e certificata da oltre settant’anni. Un’apertura importantissima per il comprensorio territoriale che conferma Parma capitale della cultura del cibo. Un polo museale dedicato interamente alla tradizionale arte olearia, nota nel territorio parmense sin dai tempi antichi come testimonia il numeroso patrimonio documentario tematico.  Ed il luogo non è casuale. San Secondo Parmense è nel cuore della Food Valley: una scelta che riporta l’olio e l’olivo ad essere protagonisti della cucina e della cultura alimentare di Parma

All’interno del museo è possibile ora ammirare macchinari storici. Lo spazio museale si presenta al pubblico suddiviso in sezioni

Lo spazio Anita dedicato alla storia ed ai sistemi di produzione meccanici, dove spicca in bella mostra il “torchio alla genovese”, introdotto nell’Italia meridionale nel 1768 da Domenico Grimaldi, e la pressa a leva e a vite di legno,  già descritto da Vittorio Zonca nel trattato Novo teatro di machine et edificii del 1607, ma già ampliamente nota a Catone e Plinio, che ne perfezionò il modello.

E lo spazio Amerigo dedicato ai sistemi di produzione idraulica, dove si possono ammirare esemplari di “frantoio a due macelli con gramola”, del 1950 circa, il “torchio o pressa idraulica” del 1963, il “torchio in ferro” risalente al 1882 ed il  “torchio o pressa idraulica a quattro colonne”. 

 

pressa rid

 

A questi si aggiunge l’angolo lettura, esterno, in cui trionfa, un magnifico esemplare di “frantonio a due macelli”, risalente alla metà del XX secolo, che va ad affiancarsi allo spazio dell’Agorà, un teatro all’aperto che può ospitare sino a 500 persone.  

Ad inaugurare il nuovo polo museale grandi esperti di turismo ed enogastronomia, come Giancarlo Gonizzi, direttore Musei del cibo e vice presidente di Museimpresa, Andrea Fabbri, dell’Università di Parma e Giovanni Ballarini, presidente dell’Accademia italiana della cucina.

La visita guidata e gratuita al Museo si effettua la domenica dalle 15,00 alle 18,00; negli altri giorni solo su prenotazione al 0521 877617 (dal lunedì al venerdì tra le 10 e le 18). Struttura accessibile e attrezzata per i visitatori con disabilità motoria. 

 

Pubblicato in Cronaca Emilia

Le indagini hanno portato a smascherare la truffa che, per i soli due anni presi in esame, superava i diecimila euro. Il veterinario ha patteggiato dieci mesi di reclusione -

 

Parma, 26 marzo 2014 -

 

Un rapporto basato sulla fiducia e sulle credenziali che la professione di veterinario gli garantiva, quello instaurato da diversi comuni dell’ Emilia Romagna, di cui sette piacentini, con la struttura di ricovero e pensioni per cani, gestita da un veterinario di San Secondo.

E’ stata la segnalazione di una dipendente dell’anagrafe canina di un Comune della Provincia di Piacenza che ha portato il personale del Nucleo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) di Parma ha scoprire la truffa. I Comuni truffati pagavano al canile il mantenimento per i cani assistiti, che venivano trasferiti presso la struttura di San Secondo per poi essere adottati, inconsapevoli di continuare a pagare anche all’avvenuta adozione o morte degli animali. Il canile continuava così a percepire la retta per il loro mantenimento, che a secondo della convenzione ammontava a circa 3 euro al giorno per esemplare. 

Le indagini hanno portato a smascherare la truffa che, per i soli due anni presi in esame, superava i diecimila euro. La documentazione sequestrata ha rilevato anche irregolarità sui registri, cancellature e false dichiarazioni che attestavano il conferimento dei cani mesi o addirittura anni dopo rispetto a quando fossero realmente usciti e non più in carico alla struttura. Il veterinario inoltre si era cancellato dall’ Albo professionale per raggiunti limiti di età contributiva e, pur non essendo più iscritto all'ordine dei veterinari di Parma, continuava tranquillamente ad esercitare la professione facendo operazioni chirurgiche, inoculando microchip e prescrivendo farmaci. Per questo motivo è stato deferito all'Autorità Giudiziaria per abusivo esercizio della professione medico veterinaria.

Il veterinario ha concordato con il Pubblico Ministero il patteggiamento per truffa aggravata, falso ideologico, falso materiale, falso in certificati e abusivo esercizio di professione, per una pena complessiva di dieci mesi di reclusione e poco meno di 500 euro di multa, pena sospesa per la condizionale.

 

Pubblicato in Cronaca Emilia

 

L’incontro di educazione sanitaria organizzato dall’AUSL di Parma, alla Casa della Salute di San Secondo-

 

Parma, 22 marzo 2014 -

Il corretto utilizzo dei farmaci  è il tema al centro dell’appuntamento di marzo con “Il tè del giovedì”, l’incontro di educazione sanitaria organizzato dall’Azienda USL di Parma, nella Casa della Salute di San Secondo.

 

Giovedì  27, con inizio alle ore 17, interviene Giovanna Negri, direttore del servizio farmaceutica territoriale dell’AUSL.

L’ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Come d’abitudine, sarà offerto il tè.

Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

L'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'AUSL di Parma, si terra' alla Casa della Salute Il 27 febbraio alle ore 17 - 

Parma, 18 febbraio 2014 -

E' un appuntamento speciale, quello con "Il tè del giovedì" di questo mese.

Il 27 febbraio, infatti, si terrà la presentazione e la distribuzione ai presenti del libro "Con il cuore e con il cervello. L'ictus evitabile: informazioni, testimonianze, consigli" di Nicoletta Carbone, giornalista di Radio 24, con il supporto di Maria Giovanna Luini, medico-scrittore dell'Istituto Europeo di Oncologia (IEO).
Il libro, edito da Il Sole 24 Ore, è ricco di testimonianze di scrittori, attori, sportivi e cantanti. Si parla anche di quello che l'ictus rappresenta nella vita dell'individuo e di chi gli sta accanto, attraverso le particolari interviste raccolte dall'autrice.
Alle ore 17, alla Casa della Salute di San Secondo, intervengono, Massimo Fabi, direttore generale dell'AUSL di Parma e i professionisti dell'Ospedale di Vaio: Enrico Montanari, direttore U.O. Neurologia, Paolo Moruzzi, direttore U.O. di Cardiologia, Gianni Rastelli, direttore U.O. Pronto Soccorso e Medicina d'Urgenza Ospedale e Claudio Grassa, direttore Stroke Unit.

L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Come d'abitudine, sarà offerto il tè.

Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

L'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'AUSL di Parma, alla Casa della Salute di San Secondo -

Parma, 23 gennaio 2014 -

Come i servizi e la comunità possono lavorare insieme per contrastare la violenza domestica sulle donne è il tema al centro del primo appuntamento dell'anno con "Il tè del giovedì", l'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'Azienda USL di Parma, nella Casa della Salute di San Secondo.

Il 30 gennaio, con inizio alle ore 17, interviene Vincenza Pellegrino, sociologa dell'Università di Parma.

L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Come d'abitudine, sarà offerto il tè.

Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

I fatti risalgono al febbraio 2012 quando la Polizia locale delle Terre Verdiane aveva trovato le forme rubate in un caseificio di San Secondo Parmense -

Parma, 9 gennaio 2014 -

In un immobile ubicato in Strada Moccone a San Secondo Parmense gli agenti della Polizia locale delle Terre Verdiane, hanno trovato cento forme di Parmigiano Regiano rubate in un caseificio della zona e un motorino anch'esso di provenienza furtiva, per questo è stato condannato per ricettazione un uomo che stando agli inquirenti aveva disponibilità dell'immobile, un cittadino moldavo di 23 anni. Il giudice Giuseppe Monaco gli ha dato un anno e 6 mesi, come richiesto dal Pm Milena Arnone.

Pubblicato in Cronaca Emilia

L'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'AUSL di Parma, alla Casa della Salute il 19 dicembre alle ore 17 -

Parma, 16 dicembre 2013 -

Una serie di incontri, iniziati nel 2011 e svolti nella Casa della Salute di San Secondo, per avvicinare i partecipanti al mondo della prevenzione e della tutela della salute, grazie ad incontri aperti a tutti ad ingresso gratuito, che hanno preso come simbolo l' usanza del tè delle cinque. Un modo nuovo per dare utili informazioni, educare alla prevenzione e alla tutela della salute e implementare il clima di fiducia tra professionisti sanitari e cittadini. Si parlerà del prezioso contributo che il Volontariato offre a sostegno delle persone con disabilità all'ultimo appuntamento del 2013 con "Il tè del giovedì", l'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'Azienda USL di Parma, nella Casa della Salute di San Secondo.

Il 19 dicembre, con inizio alle ore 17, interviene la psicologa Marta Viappiani dell'Associazione La Campana onlus.

L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Come d'abitudine, sarà offerto il tè.

Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Ufficio stampa Ausl di Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Mercoledì, 11 Dicembre 2013 09:56

Musicoterapia alla Casa della Salute di San Secondo

Il 13 dicembre la tappa parmense del progetto, coordinato dalla Regione, “Musica per la Salute” promosso dall'Associazione Kaleidos -

Parma, 10 dicembre 2013 -

Musica come terapia e come antidoto al dolore, all'ansia e allo sconforto. Da questa convinzione è nato il progetto “Musica per la Salute”, che venerdì 13 dicembrealle 16, fa tappa alla Casa della Salute di San Secondo dell’Azienda USL, con la performance “Fiabe e racconti dalla tradizione popolare del mondo” di Fiorenzo Fiorito voce recitante e Guido Sodo alla chitarra

Musica per la Salute” è un progetto di forte valore sociale, ideato e promosso dall’Associazione Culturale Kaleidos e coordinato dalla Regione Emilia-Romagna.

L’iniziativa è tesa a creare spazi di serenità e benessere attraverso concerti e spettacoli ad ingresso libero, con l’intento di creare momenti di sollievo nelle strutture sanitarie ai degenti, parenti, personale sanitario.

 

(Fonte: ufficio stampa AUSL Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Parma, 21 novembre 2013 -
 
L' incontro di educazione sanitaria organizzato dall' AUSL di Parma, alla Casa della Salute il 29 alle ore 17 -
Una serie di incontri, iniziati nel 2011 e svolti nella Casa della Salute di San Secondo, per avvicinare i partecipanti al mondo della prevenzione e della tutela della salute, grazie ad incontri aperti a tutti ad ingresso gratuito, che hanno preso come simbolo l' usanza del tè delle cinque. Un modo nuovo per dare utili informazioni, educare alla prevenzione e alla tutela della salute e implementare il clima di fiducia tra professionisti sanitari e cittadini. "L'ambulatorio infermieristico" è il tema affrontato nel prossimo appuntamento organizzato dall'Azienda USL di Parma, nella Casa della Salute di San Secondo.
 
Il 29 novembre, con inizio alle ore 17, intervengono le infermiere dell'ambulatorio per le patologie croniche Paola Cavalli e Barbara Dalboni. Nel corso dell'incontro, si parlerà anche della cosiddetta medicina proattiva, cioè di iniziativa: il professionista si fa promotore di salute, contattando le persone per fare educazione sanitaria, per prevenire possibili malattie o per assicurarsi che le terapie in corso siano seguite correttamente.
L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.
Come d'abitudine, sarà offerto il tè.
 
Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
(Fonte: Ufficio stampa AUSL Parma)
Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Pagina 8 di 9