Visualizza articoli per tag: Meteo

Martedì, 23 Giugno 2015 16:30

Temporali in arrivo su tutta l'Emilia Romagna

Stato di attenzione della Protezione Civile dalle ore 18.00 del 23 giugno fino alle ore 12.00 del 24 giugno in tutte le province. -

Parma, 23 giugno 2015 -

Brutto tempo in arrivo da questa sera, martedì 23 giugno. L'Agenzia regionale di protezione civile ha diramato lo stato di attenzione dalle 18.00 per le prossime 18 ore su tutto il territorio regionale per temporali, vento e stato del mare, sulla base dei dati previsionali del Centro Funzionale Arpa Emilia-Romagna.

Per il rapido transito di un fronte freddo, dal pomeriggio di oggi, si prevede lo sviluppo di temporali che interesseranno le aree di pianura da Piacenza a Ferrara e l'Appennino occidentale. Da questa sera è atteso il transito di una intensa linea temporalesca che interesserà anche le restanti zone della Regione, con quantitativi di pioggia che localmente potranno superare nel corso dell'evento anche 50 mm.

Nel corso della nottata si verificherà un rinforzo dei venti da nord est sui settori costieri, con valori medi di 30 nodi (circa 55 km/h) e raffiche di 40 nodi (circa 74 km/h). Il mare sarà agitato al largo mentre sottocosta sarà molto mosso con onde che potranno raggiungere l'altezza anche di 2 m. Per effetto del maltempo sono possibili innalzamenti del livello dei corsi, d'acqua, allagamenti localizzati, danni per effetto del vento e delle grandinate.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Maltempo su tutto il Nord Italia. Resta attiva fino a domani l'allerta meteo della Protezione Civile dell'Emilia Romagna per le perturbazioni che interesseranno tutta la Regione. -

Parma, 15 maggio 2015 -

Sembrano lontane le temperature estive dei giorni scorsi. Come da allerta meteo della Protezione Civile di ieri valida sino a sabato alle 18, il brutto tempo tempo è arrivato puntuale sul Nord Italia compresa la nostra regione. Nel pomeriggio di oggi, un violento acquazzone ha creato disagi alla viabilità e campi allegati. Da domenica dovrebbe tornare il sole con temperature in rialzo.

IMG 3039 rid

IMG 3040 rid

Pubblicato in Cronaca Emilia

Allerta meteo della Protezione Civile di 42 ore sino a sabato alle 18. La perturbazione interesserà tutta la Regione. -

Parma, 14 maggio 2015 -

Dalla mezzanotte di oggi, giovedì 14 maggio, sino a sabato alle 18, la Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un allerta meteo per le abbondanti precipitazioni a carattere temporalesco che interesseranno la nostra regione. Nelle prime ore di venerdì sarà interessato il settore occidentale per poi estendersi in tutto il territorio. I temporali saranno accompagnati da forti raffiche di vento e possibili grandinate e localmente potranno superare i 50mm.
Nella giornata di sabato i fenomeni interesseranno ancora gran parte del territorio regionale, ma con minor probabilità di temporali, assumendo carattere di rovesci sparsi.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Allerta meteo della Protezione Civile di 42 ore sino a sabato alle 18. La perturbazione interesserà tutta la Regione. -

Parma, 14 maggio 2015 -

Dalla mezzanotte di oggi, giovedì 14 maggio, sino a sabato alle 18, la Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un allerta meteo per le abbondanti precipitazioni a carattere temporalesco che interesseranno la nostra regione. Nelle prime ore di venerdì sarà interessato il settore occidentale per poi estendersi in tutto il territorio. I temporali saranno accompagnati da forti raffiche di vento e possibili grandinate e localmente potranno superare i 50mm.
Nella giornata di sabato i fenomeni interesseranno ancora gran parte del territorio regionale, ma con minor probabilità di temporali, assumendo carattere di rovesci sparsi.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Giovedì, 26 Marzo 2015 10:10

Maltempo: è allerta fiumi in Emilia

Nuove allerte della Protezione Civile per l'Enza e il Crostolo e dalla notte diramate anche per Secchia e Parma. Nel parmense quindici strade provinciali interessate da cedimenti, allagamenti e caduta massi, ventisette i punti nevralgici in cui si sta intervenendo. Chiusi alcuni ponti in provincia di Modena. Riaperto dalle 8.30 il ponte di Sorbolo.  -

Parma, 26 marzo 2015 -

Le precipitazioni continuano ad interessare la nostra Regione e dopo le allerte diramate ieri, questa notte la Protezione Civile ne ha diramate di ulteriori. L'attenzione resta alta su tutti i corsi d'acqua.

Allerta delle 22 per le province di Parma e Reggio -

Ieri sera alle 22, visti i livelli idrometrici lungo l'asta dei fiumi Enza e Crostolo, la Protezione Civile d'intesa con AIPO, le Province di Reggio Emilia e Parma ed il Centro Funzionale ARPA SIMC, ha attivato la fase di allarme per i comuni di Gattatico (RE), Brescello (RE), Sorbolo (RE) e Mezzani (PR) sul fiume Enza Cadelbosco di Sopra (RE), Castelnuovo di Sotto (RE), Gualtieri (RE) e Guastalla (RE) sul fiume Crostolo.

Allerta dell' 1:00 per la provincia di Modena -

Questa notte, visti i livelli idrometrici e la previsione di un colmo di piena che potrà raggiungere il terzo livello lungo l'asta del fiume Secchia, d'intesa con AIPO, la Provincia di Modena ed il Centro Funzionale ARPA SIMC, è stata attivata la fase di Allarme per il Comune di San Prospero, Campogalliano, Modena, Soliera, Bastiglia, Bomporto e Carpi. La cassa d'espansione aveva raggiunto uno dei livelli massimi, invasando molta acqua e riducendo i colmi a valle.

"Al momento il colmo della piena è in transito a Ponte Bacchello; si prevede che nel pomeriggio interesserà Ponte Motta, Cavezzo, Ponte Pioppa e in serata Concordia. Con la fase di allarme sono stati attivati i Centri operativi comunali; il monitoraggio delle arginature, che ha visto impegnati oltre 150 volontari e venti organizzazioni di Protezione civile oltre ad Aipo, non ha rilevato situazioni di particolare criticità." fa sapere questa mattina la Provincia di Modena.

Rimangono chiusi ponte Alto e il ponte dell'Uccellino, e in mattinata verrà chiuso anche ponte Motta. Sul Panaro è chiuso il ponte di Navicello vecchio. La piena del Panaro è in transito a Navicello, ma con livelli di poco superiori all'attivazione del preallarme, con un apporto significativo dal reticolo minore ma non dal bacino a monte. La situazione dei fiumi Secchia e Panaro è tenuta sotto controllo dalla sala operativa della Protezione civile del Centro unificato di Marzaglia.

Allerta delle ore 5:00 per la provincia di Parma

Alle ore 5:00 di questa mattina, visti i livelli idrometrici e la previsione di un colmo di piena che potrà raggiungere il terzo livello lungo l'asta del fiume Parma d'intesa con AIPO ed il Centro Funzionale ARPA SIMC, si è attivata la fase di Allarme per i Comuni di Torrile, Colorno e Mezzani. Il Servizio provinciale Viabilità comunica che le precipitazioni che da ieri stanno interessando il territorio provinciale, hanno determinato numerose criticità favorite anche dalla parziale saturazione dei terreni dovute alle piogge dei giorni precedenti.

Quindici strade provinciali sono state interessate da inconvenienti derivati da cedimenti, allagamenti per fuoriuscita d'acqua da rii e canali e caduta massi.

Ventisette i punti nevralgici in cui la Provincia è dovuta intervenire, con propri mezzi e dipendenti, per limitare i danni e permettere la circolazione pur con velocità limitate e sensi unici alternati. In taluni casi è stato necessario ricorre ad interventi mediante ditte specializzate, a causa della vastità del fenomeno.

Le strade interessate sono:

- SP15 di Calestano: località con problemi: Pioppone, Ravarano (2 punti diversi), Gallignana diffusi allagamenti e intasamento attraversamenti. Armorano caduta materiale litoide in strada.

- SP39 Val Sporzana: smottamento a San Remigio (comune di Calestano); al bivio di Sivizzano fuoriuscita di acqua dai versanti

- SP30 di Pellegrino: località Laguardata e Vigna del Barbiere dal km7 al km 8 (comune di Pellegrino P.se) fuoriuscita di acqua da rio ostruito e cedimento della scarpata

- SP69 di Val Cenedola: rii ostruiti al km 7 (comune di Bore)

- SP13 di Corniglio: smottamento in località Beduzzo

- SP113 di Reno: tracima acqua dai versanti

- SP665R Massese: a Cisone gli attraversamenti realizzati lungo la frana sono intasati; ad Albazzano smottamenti e fuoriuscita di acqua

- SP359R: cedimenti a Bore; frana in prossimità di Scopolo al km 77-78 che interessa due ponti (non è la frana storica); fango a Varone (strada aperta)

- SP40 di Bosco di Corniglio: cedimenti a Bosco

- SP74 Bosco di Corniglio-Berceto: cedimenti al Passo del Sillara

- SP308R di Fondovalle Taro: tracimazione di alcuni rii presso Citerna: smottamenti lungo la strada in comune di Fornovo. Attivata la sorveglianza notturna degli operatori provinciali.

- SP36 della Val Tocana: tracimazione reticolo secondario

- SP61 Calestano-Langhirano: in località Quinzano cedimento della banchina

- Tangenziale di Pilastro: canalette intasate

- SP99 di Bazzano: in loc. Bazzano al km 2 senso unico alternato

A San Polo d'Enza, le due Province di Parma e Reggio Emilia, di comune accordo, hanno sorvegliato l'arrivo della piena dell'Enza, posizionando una torre faro allo scopo di controllare il deflusso delle acqua in corrispondenza del tratto della traversa danneggiato da pochi giorni. Questa mattina Enza in calo, riaperto dalle 8.30 il ponte di Sorbolo tra Reggio Emilia e Parma.

 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Giovedì, 26 Marzo 2015 06:55

Piacenza. Diga di Mignano sotto controllo

La verifica strutturale è stata eseguita nella giornata di ieri dal Ministero delle Infrastrutture con ottimi riscontri. Livello 1 superati i 3,36metri. Situazione sotto controllo.

Piacenza 25 marzo 2015 - -
Il Consorzio di Bonifica di Piacenza conferma che alla diga di Mignano si registra il livello 1 di rischio, diramato quando si supera la soglia di riempimento dei 3metri e 36,5 centimetri ;
La situazione per ora è sotto controllo e proprio nella giornata di ieri il dirigente nazionale per il servizio dighe del Ministero delle Infrastrutture Ing. Giampaolo Tamponi, arrivato da Roma,
ha effettuato le verifiche del caso a livello strutturale fornendo ottimi riscontri.

La tipologia della piena, lenta e piuttosto lunga, consente un riempimento e un rilascio costante dei flussi di acqua caduta comunque in modo copioso.
Nel caso le precipitazioni continuassero con questa intensità anche per le prossime 24 ore allora si potrebbe superare la soglia con rischio incrementato.

Allerta meteo della Protezione Civile valida dalle ore 12.00 del 16 gennaio, di 24 ore, per i bacini del Secchia-Panaro e Trebbia-Taro -

Parma, 15 gennaio 2015 -

L'Agenzia regionale di Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha emanato un avviso di attivazione della fase di attenzione per pioggia, criticità idraulica e criticità idrogeologica nei bacini dei fiumi Secchia-Panaro e Trebbia-Taro nelle Province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena a partire dalle 12 di domani venerdì 16 gennaio per una durata di 24 ore.
L'allerta, di livello 1, è dovuta alla previsione di precipitazioni diffuse, di intensità moderata, che potrebbero dare origine all'innalzamento dei livelli idrometrici e in zone particolarmente fragili, a fenomeni franosi.

Pubblicato in Cronaca Emilia

A seguito delle intense precipitazioni registrate sul bacino del fiume Po, è stato superato il livello 2 a Casalmaggiore e Boretto -

Parma, 3 dicembre 2014 -

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna, ha attivato la fase di preallarme per il fiume Po a partire dalle ore 00.00 di oggi, mercoledì 3 dicembre nei comuni reggiani di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla e Luzzara. A partire dalle ore 11.00, sempre di oggi, il preallarme per il Po è esteso anche al parmense: i comuni interessati sono Colorno, Mezzani, Polesine Parmense, Roccabianca, Sissa Trecasali, Sorbolo e Zibello."

"A seguito infatti delle intense precipitazioni registrate sul bacino del fiume Po si sono verificati innalzamenti dei livelli idrometrici delle sezioni del fiume, che hanno determinato il superamento del livello 2 nelle sezioni di Casalmaggiore e Boretto nella mattinata odierna." - si legge nella nota.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Attivata la fase di allerta della Protezione Civile dell'Emilia Romagna dalle ore 20.00 di ieri, lunedì 1 dicembre, per la piena del fiume Po -

Parma, 2 dicembre 2014 -

Allerta della Protezione Civile dell'Emilia Romagna dalle ore 20.00 di ieri, lunedì 1 dicembre, per la piena del fiume Po. "A seguito dei fenomeni di precipitazione in atto sul bacino del fiume Po, sulla base delle valutazioni previsionali di AIPO e del Centro Funzionale Arpa-Simc, si prevede il superamento del livello 1 in tutte le sezioni di misura da Piacenza a Pontelagoscuro nelle prossime 48 ore." - si legge nella nota. "Nelle sezioni di misura di Casalmaggiore, Boretto, Borgoforte e Pontelagoscuro il superamento del livello 1, è previsto nelle giornate tra il 2 e il 3 dicembre 2014."

A Piacenza per l' innalzamento del livello del fiume Po, chiusa via Nino Bixio -

Il Servizio di Protezione Civile del Comune di Piacenza ha informato che, in previsione dell'innalzamento del livello del fiume Po, nella tarda serata di ieri è stata chiusa in via precauzionale via Nino Bixio. "Si stima infatti il raggiungimento dell'altezza sino a 6 metri e 30 centimetri" previsti per il pomeriggio di oggi - si legge nella nota.

 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Mercoledì, 26 Novembre 2014 10:00

Maltempo, allerta meteo per Piacenza e Parma

Attivata fase di attenzione della Protezione Civile dell'Emilia Romagna per Taro e Trebbia sino alle ore 12 di domani -

Parma, 26 novembre 2014 -

Allerta meteo della Protezione Civile dell'Emilia Romagna per "temporali, criticità idrogeologica e idraulica", tra le province di Piacenza e Parma, nella zona dei bacini del Trebbia e del Taro. La fase di attenzione è inizia oggi mercoledì 26 novembre sino a domani 27 novembre alle ore 12.00.

"Per la giornata di mercoledì 26 novembre 2014, sono previste precipitazioni deboli con possibilità di rovesci di intensità moderata. Nel territorio interessato possono verificarsi rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nei piccoli bacini montani con possibili superamenti della soglia 1. Sono possibili fenomeni di erosione e ruscellamenti superficiali, smottamenti, piccole colate, localizzate cadute massi. Potranno verificarsi localizzati danni ad edifici e viabilità intere" - si legge nella nota stampa.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 7 di 10