Mercoledì, 16 Dicembre 2020 17:53

Cereali e dintorni. Valori sempre sostenuti.  In evidenza

Scritto da

Nonostante il calo dei consumi i prezzi restano sostenuti . 

di Mario Boggini e Virgilio - Milano, 16 dicembre 2020 - Il mercato mantiene la sua linea con valori sostenuti, come si desume dalle chiusure di ieri sera:

cereali_prezzi_16dic2020.png

I motivi sono di diversa natura: i consumi interni e le forti esportazioni, le incertezze sulle piogge in Sud America, le previsioni di raccolti più ridotti e su questa base ecco cosa stima Cordonier:

“Il noto analista brasiliano Dr. Cordonnier, stima la produzione di seme di soya in Brasile a 130 milioni di tonnellate contro 133 dell'USDA e 48 dell'Argentina contro 50 dell'USDA. Per il corn-mais: 102 del Brasile (come il CONAB, ma non come l'USDA che è a 110). Corn-mais: Argentina 47 contro 49 dell'USDA”.

A movimentare il mercato dei cereali anche la notizia secondo cui il Primo Ministro Russo ha firmato il decreto che impone circa dollari 30/tonnellata sull'esportazione del grano dal 15 febbraio in poi, per cui potrebbe prendere la strada del rialzo. Anche se è tutto ancora da vedere: gli operatori intendono  infatti verificare cosa succede sul "vicino" e cioè sostanzialmente nel mese di gennaio perché ormai i paesi importatori sono in clima festivo, probabilmente ci sarà una corsa alla vendita da parte dei Russi prima che scatti il nuovo dazio, quindi il mercato in quel frangente potrebbe anche cedere.

Nel mercato interno: cruscami in forte rialzo, così come diversi sottoprodotti industriali a seguito dei  cali di produzione primaria, cereali stabili ma potrebbero ricevere supporto sul medio dalle notizie inerenti il grano russo, proteici ben tenuti e potrebbero registrarsi anche dei corti di fisicità per le farine di soya, così come per la farina di colza e il panello di lino di qualità; ben tenuti i fibrosi.

Per il mondo dei Biodigestori si registra anche in questo settore una carenza di sottoprodotti per i cali di produzione dell’industria primaria agroalimentare.

In generale il mercato, pur a fronte di un calo dei consumi, mantiene valori sostenuti perché i rimpiazzi dall’estero hanno valori ben più alti, inoltre si registrano problemi di logistica. Infatti, ancora pochi giorni e poi dall’estero ben difficilmente arriverà merce su gomma, specie dall’Est, sino a dopo il Natale Ortodosso. I viaggi  riprenderanno perciò, presumibilmente,  dal 11/01/21.

Il consiglio è quindi di mantenere delle scorte cospicue.

Indicatori internazionali 16 dicembre 2020
l'Indice dei noli B.D.Y. è leggermente salito a 1.273  punti, il petrolio sfiora i 47,50 $/bar  e l’indice di cambio €/$ segna 1,21682 ore 08,30.

 

 Cereali_indici_16dic2020.png

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale.


@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini

(*) Noli - L’indicatore dei “noli” è un indice dell'andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini - esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali - (per contatti +39 338 6067872) - Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore.
Officina Commerciale Commodities srl - Milano

 

 

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d'indicazione commerciale.


Tachimetro_cereali_16dic20.pngTrump-Hj.png

   

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini

 

 

(resta sempre informato sull'argomento consultando la nostra sezione Agroalimentare)

___________________________________________________________________

(*) Noli - L'indicatore dei "noli" è un indice dell'andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini - esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali - (per contatti +39 338 6067872) - - Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull'operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl - Milano

____________________________________________________________________


            Andalini Pasta dal 1936

logo_andalini_1.jpg