Logo
Stampa questa pagina

Bloomberg: Italia cresciuta più della Germania

  • Scritto da 

Padovani (lega): "bloomberg: italia cresciuta piu' della germania. Gli euroburocrati tacciono perche' tremano..."

Gabriele Padovani, candidato leghista all'Europarlamento, nella circoscrizione del Nord-Est: "L'agenzia ha calcolato che l'industria italiana ha dato il maggior contributo nell'aumento della produzione industriale dell'Eurozona nel primo trimestre del 2019. Cambiata l'aria in Italia, ora occorre cambiarla anche a Bruxelles e Strasburgo..."

"L'agenzia Bloomberg ha calcolato che l'industria italiana ha dato il maggior contributo nell'aumento della produzione industriale dell'Eurozona nel primo trimestre del 2019. L'agenzia ha tenuto conto dei dati Eurostat sui mesi di gennaio e febbraio, secondo cui l'Italia si è aggiudicata il primo posto con un contributo del 35,7% (+1,9 a gennaio e +0,8 a febbraio), seguita da Francia con il 32,2% e Spagna con il 18%. Brutte notizie, invece, dal fronte tedesco: nel primo trimestre dell'anno, la Germania ha registrato un contributo negativo del 21%".

Il leghista Gabriele Padovani, candidato in quota Lega all'Europarlamento nella circoscrizione del Nord-Est, non usa mezzi termini per commentare i dati pubblicati dall'agenzia: "In Italia l'aria è cambiata, ora occorre aprire le finestre anche nelle aule di Bruxelles e Strasburgo. Benché nel silenzio più assordante dei media mainstream, "camerieri" da sempre di questa Europa a trazione franco tedesca, ci ha pensato l'agenzia Bloomberg a diffondere dati incontrovertibili di un cambiamento ormai inarrestabile, che attraversa trasversalmente l'intera Europa. Un cambiamento irreversibile che gli euroburocrati di Bruxelles cercano di silenziare con l'appoggio dei media amici, perché stanno tremando, consapevoli che le elezioni del 26 maggio ci restituiranno un' Europa diversa".

"Il rimbalzo della produzione dell'Italia fa ben sperare per una prossima uscita dalla recessione anche se la nostra economia, che è la terza maggiore dell'area euro, deve ancora fare molto per recuperare il terreno perso nell'ultimo decennio, grazie ai governi Pd che avevano nelle politiche di austerity fine a se stesse l'unica ricetta economica. Ora – conclude l'esponente leghista – non resta che lavorare per colmare quel gap del 17% di produzione che ancora ci separa dal picco pre-crisi del 2007".

 

GABRIELE_PADOVANI.png

 

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)

Società Editrice: Nuova Editoriale soc. coop. a r.l. Via Spadolini 2, 43022 Monticelli Terme - Parma Codice fiscale e partita iva: 01887110342 - Codice Destinatario M5UXCR1 - Iscritta al Registro imprese di Parma al n° 24929 Testata Editoriale Elettronica: "Gazzetta dell'Emilia" - Autorizzazione del Tribunale di Parma n° 2 del 31 Gennaio 2013 R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione al n° 4843 Lamberto Colla: Direttore Responsabile Nuova Editoriale: Proprietaria Testata e Società Editrice.
- www.nuovaeditoriale.net -
Google+