Visualizza articoli per tag: volontariato

Siete interessati a diventare un clown di corsia di "VIP-ViviamoInPositivo Parma Onlus"? 

Benissimo, è arrivato il vostro momento!

L'associazione "VIP-ViviamoInPositivo Parma Onlus" da dieci anni si impegna, con fatica e dedizione per portare il sorriso sul volto di chi soffre. Un "naso rosso" capace di trasmettere gioia e serenità.

Il prossimo 7-8-9 Aprile 2017 si terrà a Parma un corso base per diventare clown di corsia VipNel corso di formazione, oltre ad acquisire tecniche di clownerie, mimo, giocoleria comica, comportamento in ospedale, igiene, i futuri volontari potranno imparare a mettersi in gioco, a superare timidezze e ritrosie, a migliorare la propria autostima e acquisire tecniche per relazionarsi serenamente con persone sofferenti portando gioia e allegria con "tatto".

Si imparerá anche ad avere e dare fiducia agli altri, oltre che ridere con gli altri, ma soprattutto si riceveranno le prime nozioni di pensiero positivo che sta alla base dell'associazione.

clownvip

Il corso è rivolto a tutti: volontari, operatori nel sociale, insegnanti, infermieri, medici, casalinghe, professionisti, ecc.

Per poter arrivare a questo corso occorre prima aver partecipato ad uno degli incontri conoscitivi. Venerdì 31 Marzo 2017 alle 20.00 presso la sede di Via Testi si terrá l'ultimo di questi incontri per il corso 2017.

Cosa si fa in questi incontri?

Un'occasione per gli aspiranti volontari di avere maggiori informazioni sull'associazione e su come si svolge il volontariato e magari togliersi dei dubbi/curiosità.

Dall'altra parte è per l'associazione l'occasione per iniziare a conoscere questi aspiranti volontari. Solitamente Vi partecipano alcuni claun che Vi potranno raccontare aneddoti o le loro esperienze o a cui potrete fare domande.

Chiunque fosse interessato o anche semplicemente incuriosito contatti potete contattare il referente per il corso base che Vi darà tutte le indicazioni del caso:

Alessandro - Claun Spazzolino
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Tel. 347-0589248 (contattare dopo le 18.00)

locandina corso base VIP PARMA 2017

L'associazione VIP Parma si finanzia mediante:
Donazioni spontanee
Donazioni "5x1000"

Nel mese di Maggio si svolge, a livello nazionale, la "Giornata del Naso Rosso" www.giornatadelnasorosso.it, l'unica giornata in cui i clown VIP scendono in piazza per raccogliere fondi per la Federazione nazionale. Anche quest'anno in piazza Garibaldi indicativamente l'ultimo we di maggio.
I fondi raccolti dalle varie associazioni serviranno a sostenere i progetti della Federazione "VIP Italia Onlus":

viviamoinposotivoonlusparma 

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei City Angels di Parma, volontari in giubba rossa e basco blu che si occupano di solidarietà e sicurezza in città, con il ringraziamento alla generosità di tanti.

Parma, 7 febbraio 2017

Egregio Direttore,
siamo i City Angels e vorremmo ringraziare tutti coloro, parmigiani e non, che domenica 29 gennaio ci hanno donato vestiario, coperte e anche un pezzetto del loro tempo. Ancora una volta abbiamo riscontrato che la generosità della gente è molto più diffusa di quanto si possa pensare.
Quello che abbiamo raccolto è per noi veramente prezioso perché ci consente di portare conforto a coloro che sono costretti a dormire in qualche angolo della città senza un tetto sopra la testa. In particolare in questo periodo di freddo!
Noi siamo comunque sempre disponibili a ritirare coperte e vestiario.
Inoltre, se qualcuno avesse piacere di entrare nel nostro gruppo, nel mese di febbraio è previsto un corso di formazione qui a Parma per diventare City Angel.

Per chi fosse interessato, lasciamo recapito telefonico e indirizzo e-mail:
tel. 331 2949737
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

E ancora grazie a tutti
City Angels – sezione di Parma

Pubblicato in Cronaca Parma

Corso per aspiranti militi dell'Assistenza Pubblica – Parma Onlus. Primo incontro lunedì 13 febbraio 2017, presso la sala conferenze "Luigi Anedda" nella sede dell'associazione ore 20.45.

Parma, 7 febbraio 2017

Se, come diceva il filantropo francese Raoul Follereau, la felicità è nel bene che facciamo, dalla prossima settimana è possibile andare a scuola di felicità. Come? Partecipando al corso per aspiranti militi dell'Assistenza Pubblica – Parma Onlus.

Il primo incontro si terrà lunedì 13 febbraio 2017, presso la sala conferenze "Luigi Anedda" nella sede dell'associazione (Viale Gorizia, 2/A), alle 20.45. Questa prima serata fornirà una panoramica generale sulla Pubblica, sui suoi scopi e ideali e sulle molteplici attività che mette a disposizione dei cittadini e sarà, pertanto, aperta a tutti.

Da 115 anni, gli angeli color arancio dell'ente di volontariato dell'Oltretorrente vegliano sulla comunità di Parma con impegno, dedizione e senso di responsabilità, 365 giorni l'anno, 24 ore su 24. Attualmente, l'associazione conta sull'attività di oltre 800 militi, la maggior parte dei quali ha tra i 40 e i 50 anni (età media: 46,6), seguita da tanti volontari under 40 e under 30. L'anzianità media di servizio è di poco inferiore ai dieci anni.

Nel 2016, i mezzi della Pubblica hanno percorso circa 710.000 chilometri, come se avessero fatto per quasi 18 volte il giro della Terra: quasi 430.000 sono stati percorsi dalle ambulanze e dalle automediche e 267.000 dai pulmini per il trasporto disabili. Sono stati effettuati quasi 31.000 trasporti in ambulanza, oltre 20.000 con i pulmini per i disabili, per un totale di quasi 52.000 trasporti, con un incremento del 5,4% rispetto al 2015. Le ore totali di volontariato, invece, sono state circa 270.000, come se la Pubblica avesse vissuto trent'anni in uno.

La Centrale Operativa Otto per i trasporti ordinari, coordinata dalla Pubblica, ha gestito, lo scorso anno, quasi 31.000 servizi, sia per la città che per la provincia, assicurando a circa 8.000 persone un trasporto in ambulanza (molti pazienti sono stati trasportati con frequenza per dialisi o terapie). E ha garantito la qualità dei servizi, tant'è l'85% è stato gestito senza ritardi significativi.

Il corso per diventare militi si articolerà in una serie di lezioni teoriche e di prove pratiche, svolte su manichini, e si terrà ogni lunedì e giovedì sera, per tre mesi. Più due weekend, in cui verrà data l'abilitazione per l'utilizzo del defibrillatore automatico esterno per la rianimazione cardio-polmonare. Volontari qualificati si alterneranno, come docenti, per formare gli aspiranti soccorritori su come intervenire nei servizi ordinari, di urgenza o di emergenza, secondo gli standard dell'Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), approvati dalla Regione Emilia-Romagna. Al termine delle lezioni, una prova scritta, poi i primi passi (ma non soli) sulle ambulanze e, in seguito, un esame finale.

«Ci piacerebbe che tanti parmigiani partecipassero alla prima serata – afferma Andrea Camin, Comandante del Corpo Militi della Pubblica –, perché informa su tutti i servizi svolti dell'associazione. Decidere di fare un'esperienza di volontariato è sempre indice di forte impegno civile. Nel caso specifico, diventare volontari del nostro ente dà anche modo di entrare a far parte di una vera, grande famiglia, all'interno della quale si creano delle relazioni importanti. Vorremmo che fossero soprattutto i giovani a scegliere la Pubblica, perché offre una bella esperienza di vita. Naturalmente, al di là dell'età, accogliamo a braccia aperte chiunque desideri far del bene alla città e far parte della nostra associazione».

Per ulteriori informazioni su come diventare militi dell'Assistenza Pubblica di Parma: consultare il sito www.apparma.org  o la pagina Facebook www.facebook.com/AssistenzaPubblicaParma, contattare l'Ufficio Comando ai numeri 0521.224981-224982, o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Una rete di aiuto, di 10mila membri da tutta Italia, che grazie al gruppo Facebook "Io non crollo" raccoglie materiale da donare alle zone del Centro Italia colpite dal terremoto. Abbiamo visitato il punto di raccolta di Parma.

Parma, 3 febbraio 2017

"Io non crollo" è un gruppo nato spontaneamente su Facebook, dalla generosità di tanti utenti del noto social network, per far fronte alle esigenze dei terremotati. Sempre più diffuso in tutta Italia, - costituito da oltre 10mila membri - il gruppo si occupa di raccogliere alimenti, materiali e attrezzature da consegnare direttamente a persone fidate delle zone terremotate di Amatrice e del Centro Italia.

Abbiamo incontrato Roberto Zanella, titolare di Spazio Verde, che ha messo a disposizione il suo magazzino per raccogliere il materiale destinato alle popolazioni colpite dal terremoto. Roberto è uno dei tanti volontari del gruppo, pronto a mettersi a disposizione in prima persona. Referente di zona per Parma, ci ha mostrato il punto di raccolta che ha allestito presso la sua azienda.

Una prima consegna del materiale raccolto insieme al gruppo di Mantova è prevista per la prossima settimana, ma il punto raccolta di Parma resterà ancora aperto per molto tempo.

aiuto-cittadini-terremotati-centroitalia-puntoraccolta-parma1 

Cos'è "Io non crollo"?

E' un gruppo di persone nato su Facebook che organizza centri di raccolta, cerca come referenti persone fidate delle zone terremotate e porta con furgoni direttamente nelle mani degli abitanti il materiale raccolto. Non passa da nessuna istituzione e non scarica nei grossi centri di stoccaggio.

Punto di raccolta per Parma: Spazio Verde, Via Emilia Ovest 323 - Referente Roberto Zanella cell 333 3888340

Pagina Facebook "Io non crollo"

Di seguito l'elenco del materiale che raccoglie:

prolunghe elettriche
prolunghe industriali
pale
sale per strade
guanti da lavoro
pile stilo e ministilo
torce a batteria
pellet
doposcì
pasta
olio
zucchero
scatolame vario
cibo per animali (cani gatti)
fieno
NO VESTITI E ABBIGLIAMENTO

aiuto-cittadini-terremotati-centroitalia-puntoraccolta-parma3

aiuto-cittadini-terremotati-centroitalia-puntoraccolta-parma4

aiuto-cittadini-terremotati-centroitalia-puntoraccolta-parma2

aiuto-cittadini-terremotati-centroitalia-puntoraccolta-parma5

                               Foto del materiale racconto, ph. Francesca Bocchia

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

In piazzale della Pace presso il Modulo Eco, i volontari City Angels di Parma hanno festeggiato con una giornata informativa e la raccolta di indumenti per i senzatetto, i sei anni di attività.

Parma, 30 gennaio 2017

Una giornata intera per conoscere i City Angels di Parma, quella svoltasi ieri, domenica 29 gennaio, presso la casa eco-compatibile di piazzale della Pace. I volontari in giubba rossa e basco blu che si occupano di solidarietà e sicurezza in città hanno festeggiato i sei anni di attività per la sezione di Parma, iniziata il 29 gennaio 2011 con il primo corso di formazione.

CITY ANGELS MODULO ECO 2017 029

I City Angels sono volontari di strada d'emergenza, sempre pronti ad aiutare chiunque abbia bisogno: dal turista che si è perso all'anziana con borse pesanti, dalla donna che chiede di essere accompagnata per evitare brutti incontri all'animale abbandonato o maltrattato. Ma soprattutto tanti senzatetto, sempre più di nazionalità italiana, che a causa di sfratti, perdita del lavoro o vita sregolata si ritrovano a vivere per strada.

CITY ANGELS MODULO ECO 2017 005

In modo apartitico, aconfessionale e senza scopo di lucro i City Angels si mettono a disposizione della città distribuendo cibo, vestiti, coperte e un sorriso a senzatetto, migranti, etilisti, tossicodipendenti, prostitute e chiunque necessiti di aiuto.
Inoltre svolgono un'attività di prevenzione e contrasto alla criminalità, attraverso la deterrenza e il presidio del territorio, in collaborazione con Forze dell'Ordine e Istituzioni locali.

CITY ANGELS MODULO ECO 2017 024

CITY ANGELS MODULO ECO 2017 018

CITY ANGELS MODULO ECO 2017 013

Tutte le foto a fondo a pagina

 

RIEPILOGO USCITE & SERVIZI CITY ANGELS SEZIONE di PARMA ANNO 2016

232 Uscite /Servizi svolti

4.006 ore di servizio

1.122 presenze di volontari

16 Servizi di Cortesia

Durante le uscite serali l'Unità Mobile ha distribuito:

6.235 sacchetti di cibo contenenti: pane, tonno, frutta, dolce, bottigliette di the'
175 Coperte
294 Maglioni
310 Magliette e polo, T-shirt
163 Giubbotti
94 Paia di scarpe
134 Paia di pantaloni
Diverse decine di sciarpe, felpe, guanti, cappelli, lenzuola, indumenti intimi, calze.

CITY ANGELS ITALIA ONLUS – SEZIONE di PARMA


Borgo San Giuseppe 32
43125 Parma
Tel : + 39 3312949737 
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Web site: www.cityangels.it  Pagina 
Facebook

Pubblicato in Cronaca Parma
Giovedì, 08 Dicembre 2016 10:11

Serata di apertura del Socialtables@ Ghirlandina

Lunedì 5 dicembre Food for Soul, l'associazione Onlus fondata da Massimo Bottura, ha inaugurato un nuovo spazio a Modena con Socialtables@ Ghirlandina: in cucina per la serata di apertura, lo chef stellato Luca Marchini del ristorante l'Erba del Re.

Foto e Testo di Chiara Marando -

Giovedì 08 Dicembre 2016 -

Il 5 dicembre Food for Soul, l'associazione Onlus fondata da Massimo Bottura, ha inaugurato un nuovo spazio a Modena con Socialtables@ Ghirlandina: ogni lunedì sera la mensa si preparerà a servire pasti gratuiti per circa 60 persone in difficoltà, segnalate da Caritas e centri d’ascolto della città.

In cucina per la serata di apertura, lo chef stellato Luca Marchini del ristorante l'Erba del Re che, insieme alla sua fidata brigata, ha realizzato una cena d'autore utilizzando esclusivamente cibo di recupero proveniente da supermercati, negozi e botteghe di Modena e dintorni.

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando

Un progetto importante che porta avanti il lavoro intrapreso dall'associazione contro lo spreco alimentare a favore di chi ne ha più bisogno. Lo scopo è quello di incoraggiare le organizzazioni private e pubbliche a creare mense in tutto il mondo, promuovendo il valore del recupero.

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 1

A darsi il cambio ogni lunedì sera saranno gli chef di “Modena a Tavola”. Dopo Luca Marchini si proseguirà con Carlo Gozzi del ristorante “L'incontro” (12 dicembre) e Fabio Trolio della trattoria “La Busa” (19 dicembre). Il giorno di Santo Stefano sarà la volta di Gianluca Soncini della “Trattoria del Campazzo” (26 dicembre), poi Cristian Facchini dell'“Osteria Emilia” (2 gennaio 2017), Stefano Corghi del “Il luppolo e l'uva” (9 gennaio), Frank Cerrato de “I girasoli” (16 gennaio), Massimiliano Sereni della “Locanda Corte di Albareto” di Gaiato (23 gennaio), Marco Messori “Osteria della Cavazzona” (30 gennaio), Paolo Reggiani dei Laghi Curiel (6 febbraio), Lorenzo Migliorini della “Taverna dei Servi” (13 febbraio), Massimiliano Telloli dello “Stallo del Pomodoro” (20 febbraio), Emilio Barbieri del ristorante “Strada Facendo” (27 febbraio), Barbara Astolfi de “Il Calcagnino” di Formigine (6 marzo).

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 3

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 4

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 2

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 5

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 6

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 9

SocialtablesGhirlandina-ph-chiara-marando 7

Pubblicato in Cultura Modena

Il servizio dell'Assistenza Pubblica - Parma (Onlus) si presenta alla citta' e ai futuri volontari Mercoledì, 28 settembre 2016 ore 20.45 Auditorium "Luigi Anedda" Viale Gorizia, 2/A.

Parma, 26 settembre 2016

"Un buon ascoltatore aiuta ad ascoltare noi stessi", ha scritto il poeta egiziano Yahia Lababidi. È quanto prova a fare il Telefono amico di Parma: da 27 anni, questo servizio di volontariato dell'Assistenza Pubblica offre uno spazio di ascolto telefonico a tutti coloro che abbiano voglia di parlare e confrontarsi sulle tematiche più disparate.

Mercoledì 28 settembre 2016, alle ore 20.45, all'Auditorium dell'Assistenza Pubblica - Parma Onlus (Viale Gorizia, 2/A), si svolgerà una serata di presentazione di Telefono amico, rivolta agli aspiranti operatori e a tutta la cittadinanza. Interverranno Luca Bellingeri, Presidente della Pubblica, e lo psicologo Alberto Cortesi, che condurrà il corso di prima formazione per coloro che sceglieranno di impegnarsi in questa attività di volontariato.

«Il volontario ideale di Telefono amico – spiega Francesca Anedda, consigliere della Pubblica con delega al servizio – deve avere una naturale predisposizione all'ascolto e una innata apertura al confronto. Inoltre, ponendosi in una relazione alla pari con chi chiama, basata sull'anonimato reciproco, l'accoglienza, la fiducia e l'attenzione partecipata, deve avere sempre rispetto per l'altro, offrendo primariamente il proprio ascolto, senza dare giudizi né consigli, e accompagnarlo nel dialogo e nella riflessione interiore».

Il Telefono amico, che risponde tutti i giorni dell'anno, feste comprese, allo 0521.284344 (orari: lunedì 17-20; martedì 20-23; mercoledì-domenica 17-23), conta attualmente circa cinquanta operatori - uomini e donne, di diverse età, estrazione sociale, cultura, formazione e professione - e due linee telefoniche. Solo nel corso del 2015, ha ricevuto 6.521 chiamate, 967 in più rispetto al 2014.

Per diventare volontari di Telefono amico, è richiesta la partecipazione a un corso formativo della durata di circa 12 incontri, gestito da un formatore professionista. Il corso, che prevede lezioni frontali ma anche esperienze concrete, affronterà i temi della comunicazione, della condivisione e dell'ascolto attivo, su cui si basa l'attività svolta dal servizio. L'inizio del corso di formazione, preceduto da un colloquio attitudinale, è previsto per ottobre. Terminato il percorso e superata l'autovalutazione finale, gli operatori entreranno in servizio. Ma non saranno abbandonati a se stessi: saranno accompagnati da incontri seminariali e di documentazione e da una formazione permanente, gestita da psicologi professionisti, con l'obiettivo di fornire il supporto psicologico necessario a migliorare nel tempo la qualità dell'ascolto offerto.

Per informazioni, è possibile contattare l'Assistenza Pubblica, chiamando lo 0521.224922 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domenica 15 maggio 56 piazze italiane si animeranno con altrettante associazioni italiane per la 12° Giornata del Naso Rosso, appuntamento organizzato da VIP Italia Onlus. A Parma saranno i clown di VIP-Viviamo In Positivo Parma Onlus a rendere Piazza Garibaldi un mix tra canti, balli, giochi e sorrisi.

Parma, 14 Maggio 2016 

Domenica 15 maggio ben 56 piazze italiane saranno pronte a festeggiare la 12° Giornata del Naso Rosso, appuntamento organizzato da VIP Italia Onlus che vedrà partecipare altrettante associazioni italiane per un totale di 4000 volontari clown che settimanalmente prestano servizio in oltre 200 ospedali e strutture socio-sanitarie in Italia.

A Parma saranno i clown di VIP-ViviamoInPositivo Parma Onlus ad animare la giornata in Piazza Garibaldi, dalle ore 09.00 alle ore 19.00 con canti, balli, giochi, palloncini, truccabimbi ma soprattutto tanti sorrisi per rendere indimenticabile questo appuntamento.

Ma il programma prevede altre attività collaterali:

- Ore 10.30 la "Banda del Tizzone" suonerá con noi e per noi
Ore 15.30 il "Coro del Liceo Romagnosi" canterá con noi e per noi
Ore 17.00 "Social tango": i ballerini di tango balleranno con noi e per noi

locandina GNR2016 domenica 5 maggio nasi rossi

«Un appuntamento immancabile per tutti coloro che desiderano conoscere da vicino la realtà del volontariato clown in corsia: la giornata è pensata proprio per incontrare adulti che desiderano aderire all'associazione e ringraziare le persone che ci sostengono economicamente nella realizzazione dei progetti nazionali – dichiara Barbara Ciaranfi, Clown Boop e presidente di VIP Italia Onlus – Attraverso il servizio e la presenza dei volontari clown VIP che settimanalmente fanno visita ai ricoverati, tocchiamo con mano il beneficio che ridere e scherzare suscita nei pazienti di ogni età e nelle loro famiglie».

La Giornata del Naso Rosso (GNR) nasce nel 2005 come giornata nazionale di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore dei Progetti di ViviamoInPositivo Italia ONLUS, associazione presente non solo in oltre 200 strutture sociosanitarie, ospedali e case di riposo in Italia, ma anche nei Paesi in via di sviluppo per l'attuazione di progetti di "animazione educativa" con i valori della Clownterapia e del Circo Sociale. In scuole, orfanotrofi, ospedali, strutture per disabili fisici e psichici e quartieri in situazioni di disagio, i clown di VIP Italia agiscono al fine di donare speranza e gioia a chi vive in contesti sociali di povertà ed emarginazione.

Riconoscerli è molto semplice: indossano il camice con la scritta ViviamoInPositivo sulla schiena, colletto rosso, maniche a righe bianche/gialle e bianche/verdi e sono muniti di tesserino identificativo per la GNR2016.

Per maggiori info: www.giornatadelnasorosso.it ; www.vipitalia.org  - www.vipclownparma.org;

Pagina Facebook dell'evento: Giornatadelnasorosso
Pagina Facebook di VIP Parma: VIP.PARMA.ONLUS

nasi rossi programma GNR2016

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Concluso un nuovo corso-base della struttura permanente di formazione costituita dal 2008 da Provincia di Reggio Emilia e Coordinamento delle associazioni di volontariato.

Reggio Emilia, 7 aprile 2016

Continua a pieno ritmo l'attività della Scuola permanente di formazione di Protezione civile, costituita dal 2008 da Provincia di Reggio Emilia e Coordinamento provinciale delle organizzazioni del volontariato: nelle scorse settimane a Reggio e Novellara si sono infatti conclusi altri due corsi-base, obbligatori per i cittadini che desiderano diventare volontari operativi del sistema regionale di Protezione civile. Cinquantasette i nuovi volontari formati dopo lezioni – tenute da volontari esperti e funzionari della Provincia e che hanno avuto come tutor Denis Sepali a Novellara, Giorgio Carlucci e Marcello Nironi a Reggio - su normativa, organizzazione del sistema, sicurezza e autoprotezione, gestione delle emergenze, cartografia, primo soccorso e radiocomunicazioni. La prova pratica finale curata dai coordinatori del volontariato in emergenza Marcello Margini e Ugo Artioli si è tenuta al Polo logistico allestito dalla Provincia all'ex cantiere Tav di Villa Cella, struttura di emergenza di valenza regionale.
I 57 nuovi volontari reggiani di Protezione appartengono alle seguenti associazioni: Alpini, Val d'Enza radiocomunicazioni, Team Reggio Fuoristrada, Gruppo Brescellese, Vigilanza anti-incendi boschivi (Vab), Nucleo carabinieri in congedo San Genesio,Il Campanone, Legambiente, Città del Tricolore, Gruppo volontari di Albinea, Sesto Continente, GeoProCiv, Nubilaria, Icaro, Pubblica assistenza di Castelnovo Sotto, I Ragazzi del Po e Bentivoglio.
"L'esercito dei nostri angeli del soccorso continua dunque a crescere, grazie all'impegno congiunto che istituzioni e associazioni di volontariato dedicano da tempo a mantenere vivo ed efficiente il sistema territoriale di Protezione civile reggiano, uno dei più consistenti e attrezzati della nostra regione", commenta il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giammaria Manghi.

(fonte: ufficio stampa Provincia di Reggio Emilia)

Un gesto di solidarietà importante da parte del Comitato unitario pensionati lavoro autonomo. Il presidente del Coordinamento provinciale di Piacenza del Cupla, Franco Bonini ha consegnato la donazione nelle mani del sindaco Paolo Dosi.

Piacenza, 2 febbraio 2016

E' un regalo speciale, quello ricevuto dagli ospiti, dal personale e dai volontari dell'Hospice territoriale "La casa di Iris", cui il Comitato unitario pensionati lavoro autonomo (Cupla) ha donato un contributo di 1300 euro. Ieri mattina in Municipio, infatti, il presidente del Coordinamento provinciale di Piacenza del Cupla, Franco Bonini ha consegnato la donazione nelle mani del sindaco Paolo Dosi, che ha espresso il sincero ringraziamento anche a nome della Fondazione "Casa di Iris". Anche a seguito di questo importante gesto di solidarietà, il sindaco Paolo Dosi, presidente della Onlus "Insieme per l'Hospice", ha voluto sottolineare come "l'affetto che la città sta dimostrando nei confronti di chi vive una situazione difficile e di grave fragilità, ma ha tanto da condividere con gli altri, sia un segnale di civiltà che conferma la profonda sensibilità e il cuore grande della nostra comunità. Il gesto di generosità di Cupla è, in tal senso, un esempio prezioso".

A questo proposito, il sindaco ha rimarcato con soddisfazione anche "l'entusiasmo con cui tanti piacentini stanno partecipando alle numerose e più recenti iniziative a favore de "La casa di Iris": dal concerto gospel di sabato scorso alla Filo delle New Sisters all'attività di confezionamento dei pacchi regalo di Natale a opera dei volontari dell'Hospice presso il centro commerciale Gotico, dalla realizzazione del primo calendario solidale dedicato alla Casa di Iris all'iniziativa "Cuccioli di cuore" presso i punti vendita di Conad Centro Nord".

All'incontro con il sindaco Dosi, oltre a Franco Bonini, hanno preso parte Giorgio Rossi di Federpensionati Coldiretti, Walter Moschini e Franco Zoni del gruppo pensionati della Cna e Marica Battaglia di 50&Più, associazione nata e cresciuta all'interno di Confcommercio, a rappresentare la quale era presente il direttore Giovanni Struzzola. Cupla rappresenta oltre 5 milioni di pensionati del lavoro autonomo, artigiani, commercianti e agricoltori, con l'obiettivo di tutelare e garantire la realizzazione delle richieste degli associati in termini di welfare e di assistenza socio sanitaria. Ne fanno parte le sei associazioni nazionali dei pensionati di Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Cna, Confesercenti e Confagricoltura.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Piacenza)

Pagina 8 di 10