Visualizza articoli per tag: rugby

Il prossimo fine settimana gli impianti della “Cittadella del Rugby” di Parma ospiteranno la XXXIesima edizione del “Conad - Corepla Memorial Amatori”, torneo internazionale di minirugby organizzato dall’Amatori Parma Rugby che ogni anno raduna nella nostra città più di duemila bambini dai 5 ai 14 anni, oltre ai circa 5000 familiari ed appassionati.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina durante una conferenza stampa, dal Vicesindaco con delega allo sport del Comune di Parma, Marco Bosi, alla presenza di Andrea Bandini e Tullio Carnerini dell’Amatori Parma Rugby e di Paolo Incerti, Vice Presidente Conad Centro Nord. Il Vice Sindaco Bosi ha voluto ringraziare gli organizzatori per lo sforzo nella realizzazione di questa grande festa sostenuta dal Comune che può ospitare le squadre nazionali in un impianto che poche città possono vantare.  Massimo Di Molfetta di COREPLA ha sottolineato come " l'impegno, il rispetto delle regole, il rispetto verso gli altri si allarga, più in generale, per l'ambiente in cui si vive. Vedere tanti ragazzi che si impegnano  per raggiungere la meta con grinta e con gioia è la consapevolezza che questi ragazzi sanno e sapranno rispettare l ambiente in cui vivono anche impegnandosi nella raccolta differenziata".

“Da tanti anni accompagniamo questa giornata di ricordo, ma allo stesso tempo di grande festa allegria e sport” afferma Paolo Incerti, vice presidente di Conad Centro Nord e continua: “Da sempre Conad è legata al territorio in cui opera, allo sport, al fair play abbinato ad una corretta alimentazione e ai più piccoli e questo evento è un concentrato di tutto questo. La nostra terra emiliana è accomunata da una grande sensibilità di solidarietà, di generosità e di presenza del volontariato. Questa manifestazione è un grande momento di sport ma anche di partecipazione di donne e uomini, un momento che ben si sposa al nostro slogan - persone oltre le cose”. 

Il Torneo, organizzato da Amatori Parma Rugby e patrocinato da Comune di Parma, Regione Emilia Romagna e Coni regionale, gode del sostegno di molti sponsor tra i quali Conad Centro Nord e Corepla, e della partecipazione attiva di oltre 200 volontari tra genitori, ex giocatori ed appassionati.

Fondamentale importanza per la riuscita dell’evento rivestono le numerose associazioni che prestano un importante aiuto tra cui la  Croce Rossa Italiana con il centro mobile di soccorso, la Protezione Civile, l’Associazione Portos per fornire i pasti ad atleti e staff tecnici, oltre a Federazione Italiana Rugby, Zebre Rugby e alle altre associazioni sportive del Centro Sportivo di Moletolo per la concessione degli spazi.

Fin dalla sua prima edizione, disputata nel 1989, il Memorial Amatori vuole ricordare tutti gli amici blu celesti che nel corso degli oltre 45 anni di storia della società sono venuti a mancare. Anno dopo anno il Torneo è diventato uno degli appuntamenti sportivi di maggior rilievo nel panorama del rugby italiano, aprendosi anche a team stranieri tra i più quotati a livello internazionale e passando, e, a partire dal 2012, ha cominciato a svolgersi su due giornate per la categoria under 14, raggiungendo i 2100 giocatori dai 5 ai 14 anni impegnati la domenica mattina alla Cittadella del Rugby.

 

PROGRAMMA

Programma Under 14:

Sabato 6 aprile 2019

16:00 Inizio torneo under 14 - Prima fase

20:30 Quarti di finale e semifinale

22:00 Termine gare + cena per le squadre partecipanti

Domenica 7 aprile 2019

09:00 Inizio partite di finali (tempo permettendo nello stadio delle Zebre)

11:00 Inizio pranzo

14:20 Finale under 14: 1° e 2° posto

Programma Minirugby (Under 6, 8, 10 e 12):

Domenica 7 aprile 2019

09:00 Inizio partite under 6, 8, 10 e 12

11:00 Inizio pranzo

13:30 Inizio semifinali under 8, 10 e 12

15:00 Premiazione under 6

16:00 Inizio finali under 8, 10 e 12: 1° e 2° posto (nello stadio delle Zebre) e a seguire premiazioni under 8, 10, 12 e 14

PREMI ASSEGNATI

La Società che avrà ottenuto il miglior punteggio nella somma dei piazzamenti delle singole squadre tra under 8, under 10 ed under 12 riceverà il trofeo MEMORIAL “CIGA” targata “Conad”

Il trofeo “Italgomma” sarà assegnato alla squadra vincitrice del torneo u8

Il trofeo “CFT Group” sarà assegnato alla squadra vincitrice del torneo u10

Il trofeo “VIBU” sarà assegnato alla squadra vincitrice del torneo U12

Il trofeo “Corepla” sarà assegnato alla squadra vincitrice del torneo U14

Il trofeo “Parmalat” sarà assegnato alla Società che manifesterà atteggiamenti positivi e rispondenti allo spirito della disciplina del rugby.

 

31° MEMORIAL AMATORI – I NUMERI

24 i campi da gioco nella giornata di domenica, oltre allo stadio “Lanfranchi” per le finali

2100 bambini dai 5 ai 14 anni

302 tra allenatori e accompagnatori

1000 circa i soli atleti e tecnici che pernotteranno almeno una notte nelle strutture di Parma. Oltre 3000 compresi genitori e parenti

5000 circa tra familiari e simpatizzantipresenti alla Cittadella del Rugby

3000 i pasti serviti ai soli atleti tra sabato e domenica

200 circa i volontari impegnati nel fine settimana

34 società provenienti dalla Francia (Rugby Olympique de Grasse) e da 11 regioni Italiane. La Campania con l’Amatori Napoli la regione più lontana rappresentata al torneo.

151 le squadre in campo nei due giorni di gare

439 le partite totali comprese le finali nella due giorni di gare

Le società partecipanti: Amatori Parma Rugby, Amatori Napoli Rugby, Amatori Rugby Milano Junior, Amatori Union Rugby Milano, Rugby Frassinelle, Rugby Lecco, Rugby Milano, Rugby Varese, Cernusco, CUS Genova Rugby, CUS Milano Rugby, CUS Pavia, Farnese Rugby Club, Fennex Fox Rugby, Fiamme Oro, Gispi Rugby Prato, Highlanders Formigine Rugby, IS Traversetolo, JRS Pellerossa Noceto, Junior Rugby Jesi, Livorno Rugby, Modena, Nuova Rugby Roma, Parco Sempione, Rugby Colorno, Rugby Etruschi Livorno, Rugby Experience School, Rugby Olympique de Grasse, Rugby Parma Young, Rugby Perugia, Rugby Sorbolo & Mezzani, Rugby Union 96, Terni Rugby, Tor Tre Teste, Unione Rugby Capitolina, Valorugby Young, Viadana, VII° Rugby Torino.

Fonte: Comune di Parma 

Seconda vittoria consecutiva e bonus offensivo per l’Arca Gualerzi che alla Cittadella del Rugby di Parma batte gli Arieti Rugby Rieti con il punteggio 40 a 5 di Stefano Bordon, conquistando inoltre il secondo bonus offensivo nelle ultime due partite.

6 mete segnate e dunque vittoria netta per l’Amatori, dominante nelle rimesse laterali e in mischia ordinata grazie anche all'ottima prova del direttore di gara, bravo a rilevare e fischiare i numerosi falli del pack reatino. 

Cronaca della partita

Partita in salita per i blucelesti con gli ospiti che dominano i primi venti minuti di gioco stazionando nella metà campo dei padroni di casa, sprecando in avvio dopo due minuti l’opportunità di andare in vantaggio con un calcio da posizione centrale sbagliato dall'estremo reatino. Vantaggio che comunque arriva verso la metà della prima frazione con Ratilainen che finalizza da una touche all'interno dei 22 segnando a filo della bandierina.I padroni di casa non riescono a superare la metà campo e al 19’ arrivaa complicare le cose il giallo alla terza linea Ciusa ma i ragazzi di De Rossi reagiscono e negli dieci minuti del primo tempo ribaltano la situazione segnando tre mete, la prima con Negrello che penetra al centro dopo una serie di pick and go e le altre due con Dondi e Carra sfruttando due belle azioni veloci della linea dei trequarti.

In apertura di secondo tempo arriva anche il bonus offensivo, ancora con Negrello che da una touche nei 22 degli ospiti parte dal lato chiuso sorprendendo l’ala avversaria andando in meta. Al 56’ ancora in meta l’Arca Gualerzi con Masini che raccoglie un calcio dell’estremo del Rieti e penetra la difesa avversaria andando a segnare al centro dei pali. Nel finale arriva anche la quarta meta con Massaroli sugli sviluppi di una touche con Negrello che trasforma da difficile posizione chiudendo con un 5 su 6 al piede. 

Il tabellino

Arca Gualerzi Amatori vs Arieti Rugby Rieti405(Pt21–5)

Marcatori: Pt St17’m Ratilainen (0-5), 30’m Negrello tr Negrello (7-5), 36’m Dondi tr Negrello (14-5), 40’m Carra tr Negrello (21-5); St 42’m Negrello (26-5), 56’m Masini tr Negrello (33-5), 80’m Massaroli tr Negrello (40-5)
Arca Gualerzi Amatori: 
Maghenzani(55’ Spagnoli);Tonelli, Carra (Cap.), Masini, Dondi; Gherri(73’ Maghenzani), Negrello; Sandri(61’ Armantini), Ciusa(61’ Rossi), Kouassi(51’ Massaroli); Scarica, Andreozzi; Calì(73’ Musi), Saccò(51’ Tolaini), Zanacca(51’ Bertozzi). All.: De Rossi
Arieti Rugby Rieti: V. Perugini; Angelucci(44’ T. Perugini) (73’ Biondi), Chiaretti, Pellegrino, Pacifici; Carotti, Izzo; Ratilainen, Steri, De Amicis; Angelucci, Rossi(Cap.) (54’ Rinaldi); Amedei, Cucco, Rusinov. Non entrati: Fiorentini, Rosati, Paniconi, Carotti. All. Bordon
Arbitro: Leonardo Faggionato (Vi)
Giudici di linea: Mauro Spocci; Andrea Fontana
Ammoniti:19’ Ciusa (Amatori), 29’ Perugini (Rieti), 46’ Izzo (Rieti)
Punti conquistati in classifica: Amatori Parma5; Arieti R. Rieti0

Pubblicato in Sport Parma

Terza sconfitta consecutiva per l'Arca Gualerzi, battuta nel 15° turno di campionato allo "Stadio del Rugby" di Cesena dal Romagna RFC.

47 a 7 il risultato finale che non ammette repliche con i galletti romagnoli che chiudono la pratica già nel primo tempo segnando 7 mete, di cui 3 nel finale con i blu celesti in inferiorità numerica per il giallo ad Alessio Calì, con un solo errore dalla piazzola di Gallo nelle trasformazioni.
Come recita il punteggio romagnoli superiori in ogni fase di gioco e l'Arca Gualerzi con i soliti problemi in mischia ma capaci nei secondi quaranta minuti di tenere il passo dei padroni di casa e di segnare, in apertura di ripresa, l'unica meta di giornata con Negrello.
Dopo la gara odierna due settimane di sosta per i blucelesti dove si spera di recuperare alcuni infortunati per la trasferta di Bologna contro il Reno.

tabellino
Romagna RFC - Arca Gualerzi Amatori 47 - 7 (Pt 47 - 0)

Marcatori: Pt 10'm Fantini tr Gallo, 14'm Baldassarri tr Gallo, 20'm Di Franco tr Gallo, 27'm Maroncelli tr Gallo, 35'm Maroncelli tr Gallo, 38'm Sgarzi, 41'm Onofri tr Gallo; St 48'm Negrello tr Negrello
Romagna RFC: Donati (21' Caminati); Di Franco, Fiori, Di Lena, Tauro; Gallo, Onofri (12' Maffi); Maroncelli, Baldassarri, Lamptey (41' Scermino); Buzzone (61' Dell'Amore), Sgarzi; Fantini (61' Bertoni), Manuzi (52' Velato), Pirini (52' Coppola). All: Luci
Arca Gualerzi Amatori: Tonelli; Spagnoli (57' Carpi), Ciju, Masini, Dondi; Torri (Cap.) (60' Gherri), Negrello; Kouassi, Ciusa, Massaroli; Sandri, Scarica; Visentin (41' Armantini), Saccò (41' Tolaini), Calì (62' Saccò). A disp: Mezzadri, Ciasco, Carra. All: De Rossi
Arbitro: Alberto Favaro (Ve)
Ammoniti: 35' Calì (Amatori), 58' Ciusa (Amatori)

Punti conquistati in classifica: Amatori Parma 0; Romagna 5

Pubblicato in Sport Parma
Giovedì, 31 Gennaio 2019 10:04

Rugby Parma rientra da Rieti con 4 punti

Domenica positiva per i ragazzi di Liviu Pascu e Mono Gutierrez che rientrano dalla lunga trasferta di Rieti con quattro punti in tasca seppure con un rimpianto per l'ultima azione della partita che avrebbe potuto valere il punto di bonus offensivo.

I gialloblù partono con il piglio giusto e mantengono per i primi minuti la supremazia territoriale di fronte a un Arieti Rugby Rieti determinato e aggressivo nei punti di incontro che alterna percussioni centrali a giocate al largo in velocità. Una serie di falli da parte dei padroni di casa porta la Rugby Parma a giocare una palla in maul e a sbloccare il risultato con il giovane tallonatore Strina al 9′. La reazione reatina è ben contenuta dai parmigiani che mantengono comunque il pallino del gioco. Al 19′, un calcio di liberazione dei laziali permette a Righi Riva di contrattaccare ed impostare una bella azione alla mano, con Samuele Pelagatti che attacca la linea, approfittando anche del bel movimento di Zanichelli, oggi schierato all'ala, e segna intoccato. Ancora una volta i reatini reagiscono e nella seconda metà del parziale prendono in mano le redini del gioco costringendo gli ospiti ad arretrare.

Dopo aver retto per vari minuti alle ripetute percussioni, la difesa gialloblù capitola allo scadere con conseguente meta alla bandierina dell'ala di casa. La trasformazione non riesce e le squadre vanno al riposo sul 5-14.

Al rientro in campo, il vantaggio non è rassicurante, soprattutto quando i gialloblù si trovano in inferiorità numerica per il giallo a Cosmin Benchea per l'ultimo di una serie di falli della difesa. Gli amarantocelesti provano ad approfittarne, ma le giocate migliori non sono le loro e il punteggio rimane invariato. Ristabilita la parità numerica, al 21′ una serie ripetuta di percussioni da parte degli avanti parmigiani viene fermata da un fallo in prossimità della linea di meta che offre a Righi Riva l'opportunità di allungare dalla piazzola per il 5-17. Il doppio cambio di piloni gialloblù sembra dare il colpo di grazia alle speranze di rimonta dei laziali, con le mischie ordinate che diventano la piattaforma per attacchi in avanzamento. Al 30′, gli avanti di casa sotto pressione per una serie di mischie chiuse nei propri 5 metri, costringono l'arbitro ad assegnare la meta tecnica dopo l'ennesimo fallo su chiara occasione da meta. 5-24 e partita in ghiaccio con qualche minuto ancora per provare a incassare il punto di bonus. La mischia di casa si trova ancora in difficoltà sulla propria linea di meta e commette di nuovo una serie di falli in mischia chiusa allo scadere. Questa volta, però, la troppa fretta di giocare la palla porta ad un in avanti su placcaggio a cui segue il fischio finale.
Sicuramente una buona vittoria in trasferta per la Rugby Parma contro una compagine che in casa sarà un osso duro per tutti.

"Ci aspettavamo una partita molto fisica e così è stato– questa la dichiarazione di coach Pascu a fine match – Era importante portare a casa la vittoria in un incontro che sapevamo difficile e ci siamo riusciti. La mischia, tra alti e bassi, complessivamente è andata bene, soprattutto dopo i cambi nel secondo tempo con giocatori più freschi. La nostra giovane squadra sta crescendo molto bene e continuamente però, se vogliamo battere le squadre più forti, dobbiamo lavorare ancora. Anche domenica prossima ci aspetta una partita molto dura e fisica, forse anche più di quella di oggi. Dobbiamo essere preparati ad affrontare gli avversari fisicamente ma soprattutto a dare più velocità al gioco, al contrario di oggi quando siamo stati troppo lenti e abbiamo fatto un po' il gioco dell'avversario".

Domenica prossima, in occasione della prima giornata di riposo per il primo turno del 6 Nazioni, ci sarà il recupero della seconda giornata di campionato rinviata in ottobre per il Palio straordinario, contro il CUS Siena sul temuto campo del Sabbione.

RUGBY PARMA: Righi Riva, Zanichelli, (v. cap.), Rosi, Pelizza (64' Massera), Tucconi, Pelagatti S. (cap., 62' Imparato), Guatelli (52′ Manganiello), Benchea C., De Rossi, Slawitz, Colla (13' Zilioli, 44' Bandini), Bondioli, De Rosa, Strina (43' Cammi), Palma (61' Pelagatti M.). All.: Pascu e Gutierrez.

ARIETI RUGBY RIETI: Perugini V., Gudini, Rosati (35' Carotti F.), Ratilainen, Bozza, Pellegrino, Izzo, Carotti G. (v. cap.), Angelucci Al. (65' De Amicis), Steri (50' Paniconi), Rosati, Rossi (cap.), Biondi, Cucco, Perugini T. (55' Rinaldi); a disposizione: Chiaretti, Angelucci An., Del Zoppo. All.: Bordon.

Arbitro: Tommaso Battini (BO)
Arieti Rugby Rieti vs Rugby Parma: 5-24 (5-14) pt 0-4

MARCATORI:
1° T: 9' mt Strina tr Righi Riva, 19' mt Pelagatti S. tr Righi Riva, 39' mt Bozza nt,
2° T: 21' cp Righi Riva, 30' mt tecnica RPFC

NOTE: 48' giallo Benchea C.

Pubblicato in Sport Emilia

Soltanto un metro arbitrale a senso unico per tutti gli 80 minuti nega all'Arca Gualerzi Amatori la possibilità di realizzare il colpaccio contro l'imbattuto Civitavecchia nell'ultima gara del 2018.

23 a 18 per i laziali il risultato finale con l'Amatori Parma che riesce a conquistare il punto di bonus difensivo dopo 10 minuti di recupero e numerosi falli da parte degli avversari grazie a Calì nell'ultima azione in meta che finalizza una bella azione d'attacco multifase iniziata nei propri 22 in difesa.

L'inizio è tutto i blucelesti che sbloccano il risultato dopo 10 minuti con Negrello dalla piazzola a capitalizzare 10 minuti di dominio territoriale e allungano con Cantoni al 18' che recupera palla a centrocampo da un in avanti avversario su calcio di Negrello e si invola in meta. I laziali recuperano portandosi a meno uno con i calci di Calandro al 23' e 32' e chiudono il primo tempo in vantaggio con la stessa apertura ospite a tempo scaduto.

La ripresa si gioca ad un ritmo molto basso con continui fischi da parte del direttore di gare e conseguenti lunghe pause ed è il Civitavecchia che allunga grazie ad una dubbia meta tecnica ma pronta è la risposta bluceleste con Negrello dalla piazzola che riporta sotto il break i compagni. Nel finale arriva la prima meta ospite su azione con Manuelli puntualmente trasformata da Calandro dopo 5 minuti di pressing nei 22 blucelesti. Sembra finita con pochi minuti ancora da giocare ma i blucelesti, punti nell'orgoglio dalla discutibili scelte arbitrali, vogliono il bonus a tutti i costi e si riversano nella metà campo avversaria fino alla sospirata meta di Calì all'ultima azione.

Amara consolazione per i ragazzi blucelesti che giocando probabilmente la miglior partita della stagione pagano a caro prezzo alcune decisioni arbitrali con i ragazzi di De rossi che in una partita sostanzialmente tranquilla si sono visti comminare 3 cartellini gialli e subire una meta tecnica mentre si è sorvolato per tutta la partita sui fuorigioco nei punti di incontro e soprattutto nei placcaggi al collo o in ritardo.

A fine gara nonostante il risultato finale coach De Rossi è soddisfatto della prova dei propri ragazzi che hanno riscattato l'opaca prova di Siena di 7 giorni prima e possono così guardare con più fiducia al futuro, partendo dal derby di Parma in programma il 13 gennaio dopo la sosta natalizia.

Arca Gualerzi Amatori – Civitavecchia Centumcellae 18-23(Pt 8 - 9)

Marcatori: Pt 10'cp Negrello, 18'm Cantoni, 23'cp Calandro, 32'cp Calandro, 44'cp Calandro; St 51'm tecnica Civitavecchia, 55'cp Negrello, 77'm Manuelli tr Calandro, 90'm Calì tr Negrello.
Arca Gualerzi Amatori:Tonelli; Letizia, Bianconi, G. Torri (Cap.), Guidi (50' Masini); Negrello, Mezzadri; Balestrieri, Cantoni, Massaroli (78' Scarica); Corradi (50' Armantini), Ciusa; Staibano (35' Amin Fawzi) (51' Calì), Saccò, Bertozzi (77' Amin Fawzi). Non entrati: Sandri, Carpi. All.: De Rossi
Civitavecchia Rugby Centumcellae:Crinò; Mellini Susca, Carabella, Cerquozzi, Raponi; Calandro, Martinelli; Gentili, Fiorini, Fraticelli; Manuelli (Cap.), Natalucci; Giordano, Orchi, Cocivera. Non entrati: Berni, Nastasi, Simeone, Nocchi, Olivieri, Centracchio, Caprio. All.: Granatelli - Tronca
Arbitro: Gianluca Gnecchi (Brescia)
Ammoniti: 16' Martinelli (Civitavecchia), 25' Tonelli (Amatori), 43' Amin Fawzi (Amatori), 74' Calì (Amatori)
Punti conquistati in classifica: Amatori Parma 1; Civitavecchia 4

 

Pubblicato in Sport Emilia

Passo falso per l'Arca Gualerzi Amatori che nell'ottava giornata di campionato subisce la sconfitta sul campo del Cus Siena interrompendo così la striscia di 3 vittorie consecutive.

14 a 3 il risultato finale con Siena che segna una meta per tempo approfittando degli errori in attacco dei blucelesti e capitalizzando le poche occasioni in cui entrando nei 22 dei ragazzi di De Rossi si è resa pericolosa.

Partita vinta con merito dagli universitari che per tutti gli 80 minuti hanno respinto gli attacchi blu celesti e quando in possesso del pallone hanno usato efficacemente il piede per rimandare gli avversari in difesa mentre da parte dell'Arca Gualerzi molti errori in fase di handling che hanno vanificato il buon lavoro in touche e nelle mischie ordinate.

Cus Siena – Arca Gualerzi Amatori 14 – 3 (Pt 7 – 0)

Marcatori: Pt 32'm Capresi tr Bartolomucci; St 52'cp Negrello, 75'm Bartolomucci tr Bartolomucci
Cus Siena Rugby: Rossi; Faleri (45' Grazi), Capresi, Bartolomucci (50' Cianti), Gembal; Mondet, Trefoloni (Cap.); Moscatello, Fusi, Turchi (68' Halderman Mezzetti); Mariani Carmignani, Landi (35' Rocchigiani); Duprè De Foresta (45' Pezzuoli), Tanzini, Comandi. Non entrati: Tarloni, Bocci. All.: Sacrestano
Arca Gualerzi Amatori: Bianconi; Guidi (76' P. Dodi), Letizia (62' Mezzadri), Masini, Carpi (59' Sandri); G. Torri (Cap.), Negrello; Balestrieri, Massaroli (41' Cantoni), Ciusa (67' Rossi); Corradi, Armantini (59' Scarica); Calì (41' Fawzi), Saccò, Bertozzi. All.: De Rossi
Arbitro: Domenico Gargiulo (Napoli)
Ammoniti: 52' Bartolomucci (Siena)
Punti conquistati in classifica: Cus Siena 4; Amatori Parma 0

Giovedì, 14 Giugno 2018 17:10

Cena solidale al Castello di Roccabianca

Serata benefica per raccolta fondi a sostegno di progetti di solidarietà. 28 giugno 2018 ore 19,30 al Castello di Roccabianca (PR). 

 

locandina_roccabianca_2018_3.jpg

 

SOSTEGNO OVALE ONLUS
L'Associazione Onlus Sostegno Ovale nasce dalla volontà della Società Rugby Colorno e da un gruppo di persone convinte che il rugby non sia solo uno sport, ma una metafora del gioco della vita e che il sostegno tra i giocatori aiuti ad affrontare ed a superare gli ostacoli che nella vita si presentano imprevedibilmente, come i rimbalzi della palla ovale.

Nel concreto l'Associazione si pone l'obiettivo di svolgere attività d'intervento sul sociale volte a prevenire il disagio giovanile attraverso reperimento di risorse economiche, culturali ed umane.

I PROGETTI
- "Il Sorriso che non si dimentica", che si propone attraverso tre diverse borse di studio, dedicate alla memoria Filippo Cantoni, di premiare studenti e atleti meritevoli in ambito sportivo, scolastico e sociale;
- "Bufali Rossi", una squadra di ragazzi che, dopo un break down psicologico, attraverso il rugby tornano a frequentare i circuiti ordinari della società;
- "Giovani 4.0 - creatività in movimento", progetto che promuove e facilita incontri a carattere didattico, tra giovani generazioni e adulti, specialmente all'interno dell'ambiente scolastico;
- "Adotta uno sportivo", che cerca di aiutare concretamente famiglie in difficoltà, affinché i figli possano praticare attività sportiva e ludica.

Maggiori info riguardo ai progetti su: www.sostegnoovale.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Tutti i campioni delle Zebre come i capitani Biagi e Castello, i parmensi Manici e Violi e tanti altri nazionali italiani della franchigia sono scesi in campo e hanno entusiasmato i piccoli rugbisti di Amatori Parma Rugby e Rugby Parma F.C. 1931.

In occasione dell'ultimo incontro della stagione del campionato internazionale Guinness PRO14 2017/2018, che si terrà sabato 21 Aprile alle 18.45 allo Stadio Lanfranchi di Parma, la società Zebre Rugby Club ha infatti organizzato una giornata speciale.

La speciale sessione di allenamento si è svolta ieri all'interno del Parco della Cittadella. Sui campi i piccoli mini-rugbisti delle due società della città hanno avuto la possibilità di allenarsi con i campioni delle Zebre e vivere una giornata unica.

Tutte le foto a cura di Francesca Bocchia

zebre-allenamento-parma00000.jpg

zebre-allenamento-parma00001.jpg

zebre-allenamento-parma00002.jpg

zebre-allenamento-parma00003.jpg

zebre-allenamento-parma00004.jpg

zebre-allenamento-parma00005.jpg

zebre-allenamento-parma00006.jpg

zebre-allenamento-parma00007.jpg

zebre-allenamento-parma00008.jpg

Pubblicato in Sport Parma

Presentata ufficialmente la stagione agonistica 2016/17 delle Zebre Rugby: la maglia porterà il marchio di Parma Citta Creativa della Gastronomia Unesco. La squadra esordirà allo Stadio Lanfranchi di Parma sabato prossimo, 17 settembre, nel terzo turno del Guinness PRO12 contro i campioni in carica del torneo; gli irlandesi del Connacht. 

Parma, 15 Settembre 2016.

E' stata la cornice della sala consigliare del Comune di Parma ad ospitare la presentazione ufficiale della stagione 2016/17 delle Zebre Rugby: la franchigia ducale che partecipa alle due competizioni europee del Guinness PRO12 e della EPCR Champions Cup.

Come per la stagione 2014/15 l'evento è stato organizzato nella sede dell'Amministrazione Comunale per presentare un importante progetto di partnership tra l'ente pubblico ed il club che quest'anno rappresenta la massima espressione del rugby italiano, avendo guadagnato sul campo la scorsa stagione la qualificazione alla prossima EPCR Champions Cup, la coppa dei campioni della palla ovale riservata alle 20 migliori formazioni d'Europa.

Dopo il progetto solidale "M'Impegno a Parma", che ha campeggiato sul petto della maglia da gioco delle Zebre Rugby nella stagione 2014/15, un'altra importante iniziativa istituzionale legata alla città ducale sarà veicolata sui campi di tutta Europa dal XV del Nord-Ovest: si tratta di "Parma, città creativa della gastronomia UNESCO". Nel dicembre dello scorso anno la città di Parma ha ricevuto questa importante onorificenza dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, nata nel 1945 per promuovere la pace e la comprensione tra le nazioni con l'istruzione, la scienza, la cultura, la comunicazione e l'informazione.

zebre rugby parma presentazione 2016 2017

Questa certificazione sottolinea a livello mondiale l'eccellenza di un territorio che ora potrà essere conosciuto anche oltre ai confini nazionali.
Tanto è il lavoro svolto e la progettualità futura che sarà sviluppata da parte delle istituzioni pubbliche e dei privati per promuovere Parma città della gastronomia mondiale. Anche le Zebre Rugby da oggi potranno essere protagoniste di questo progetto in qualità di ambasciatrici dell'eccellenza di Parma nei paesi europei che vedranno i bianconeri in campo: Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia.

Alla presenza del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, dell'assessore allo sport ed alle politiche giovanili Giovanni Marani e di tutta la dirigenza, staff ed atleti del club bianconero si è così presentata la stagione agonistica che vedrà le Zebre Rugby esordire davanti al pubblico dello Stadio Lanfranchi di Parma sabato prossimo, 17 settembre, nel terzo turno del Guinness PRO12 contro i campioni in carica del torneo; gli irlandesi del Connacht.

"E' importante essere qui assieme – ha esordito il sindaco Federico Pizzarotti – per la partenza di questa squadra. L'augurio è che possiate continuare ad essere un orgoglio ed una eccellenza della nostra città".

L'assessore allo Sport Giovanni Marani, che ha richiesto un minuto di silenzio in onore del giornalista sportivo Gianfranco Bellè venuto a mancare proprio ieri, ha sottolineato che "l'eccellenza di questa squadra si sposa con l'eccellenza della nostra città, insignita anche del titolo di Città Creativa della Gastronomia Unesco. Avete la grande responsabilità di essere esempio soprattutto nei confronti delle giovani generazioni".

Il Presidente delle Zebre Rugby Stefano Pagliarini, insieme a Giovanni Pedretti, Direttore marketing e comunicazione delle Zebre Rugby, hanno simbolicamente consegnato al sindaco Pizzarotti e all'assessore Marani la maglia: "è per noi un onore – ha sottolineato il Presidente – presentare la maglia e la nostra stagione nel cuore della città. L'impegno è gravoso, ma andiamo avanti con fiducia".

Andrea De Rossi, Team manager delle Zebre Rugby ha sottolineato l'importanza dell'impegno ma anche di una organizzazione strutturata e attenta ai dettagli, mentre Gianluca Guidi, Head coach delle Zebre Rugby, ha ricordato il compianto Luca Sisti, giocatore generoso rimasto nei cuori degli sportivi e dei tifosi.

L'ultima parola è stata affidata a George Biagi, Capitano delle Zebre Rugby: "non vediamo l'ora di scendere nuovamente in campo, con la consapevolezza di quale onore e responsabilità sia indossare una maglia che quest'anno porta oltretutto il marchio di Parma Citta Creativa della Gastronomia Unesco". 

zebre rugby parma sport 2016 2017

I presenti hanno menzionato quanto lo sport possa essere importante per accreditare sempre di più Parma promuovendo prodotti ed imprese del territorio a tutto il mercato d'incoming generato dal pubblico straniero che ogni due settimane raggiunge Parma per seguire le gare di rugby internazionale. E' stato dunque naturale per Comune di Parma e Zebre Rugby (unico club sportivo locale di respiro europeo ed internazionale) raggiungere questo accordo che ha come obiettivo promuovere la Food Valley parmense e tutte le possibilità a livello turistico non solo a livello artistico e culturale ma anche a livello eno-gastronomico.

Tutte le informazioni su "Parma, citta creativa della gastronomia UNESCO" le potete trovare sul sito web dedicato www.parmacityofgastronomy.it  mentre tutte le eccellenze dell'eno-gastronomia parmense sono presentate su www.parmanelcuoredelgusto.it 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Parma)

Pagina 2 di 2